martedì 24 marzo 2009

Scie chimiche: sicuramente non per il nostro bene

Stefano Silvestri è uno psicologo e ricercatore indipendente. Negli ultimi anni si è occupato di anomalie climatiche e di esopolitica. E' recente la pubblicazione del suo libro dal titolo 2012, Pianeta X, Cerchi di grano, 2009. In questo saggio l'autore dedica un breve passaggio alle scie chimiche nei seguenti termini:"La modificazione della magnetosfera è qualcosa che sta interessando anche il nostro pianeta. Per questo appare presumibile che l'attività delle scie chimiche sia un sistema, concordato dalla maggior parte dei governi del pianeta, per mantenere inalterata (?) l'atmosfera e la magnetosfera del pianeta. Per questo gli aerei che emettono queste scie volano e rilasciano questi gas in ogni parte del pianeta".

L'approccio di Silvestri è simile a quello di altri autori che, in buona fede o no, credono che le chemtrails siano usate per preservare la Terra da raggi cosmici, dal vento solare, dal riscaldamento globale o, viceversa, dal raffreddamento planetario.

Sembra assodato che siano in atto cambiamenti nel sistema solare e su Gaia. Queste variazioni riguardano il campo geomagnetico che è un fenomeno naturale presente sul pianeta Terra e comune a molti altri corpi celesti, come, ad esempio, il Sole. Esso è prevalentemente un dipolo magnetico con poli non coincidenti con quelli geografici e non statici ed avente momento dipolare (asse) inclinato di 11.3°, rispetto all’ asse di rotazione terrestre. L'intensità del campo magnetico terrestre non è costante nel tempo, ma subisce notevoli variazioni. Esse hanno portato, nel corso delle ere geologiche, alla deriva dei poli magnetici rispetto ai continenti ed a ripetuti fenomeni di inversione del campo, con scambio reciproco dei poli magnetici Nord e Sud. Il magnetismo terrestre ha una notevole importanza per la vita sulla Terra. Infatti esso si estende per svariate decine di migliaia di chilometri nello spazio, formando una zona chiamata magnetosfera, la cui presenza genera una sorta di "scudo" elettromagnetico che devia e riduce il numero di raggi cosmici. I raggi cosmici sono particelle provenienti dallo spazio, quasi tutte dotate di carica elettrica, che colpiscono l’atmosfera con alte energie. Essi provengono dal Sole, da sorgenti della Galassia ed anche da oggetti esterni alla nostra Galassia.

Le macchie solari, aree scure dell'astro dove si sprigiona un'energia elettromagnetica inferiore alle altre regioni, influiscono sulle condizioni dei vari pianeti: una minore emissione di luce e calore crea un forte campo magnetico che influisce sulla magnetosfera dei pianeti. Scrive Silvestri a tale proposito: "La presenza della magnetosfera e dell'attività delle macchie solari protegge la Terra dal vento solare e dai raggi cosmici. Una recente analisi di cinque satelliti geostazionari differenti ha rilevato che esiste uno scudo invisibile di campi magnetici e di particelle elettricamente cariche che riparano la Terra dagli attacchi del vento solare. Il manto di plasma caldo è una sottile regione che avvolge il pianeta, iniziando dal lato esposto alla notte e continuando fino al lato esposto al giorno. Questo manto copre i tre quarti della superficie del pianeta, in quanto nel pomeriggio tende a svanire. E' composto da particelle cariche che tendono a salire nello spazio sopra i poli e vengono trasportate sopra la Terra.

Alcuni scienziati si riferiscono ad una superonda composta di raggi cosmici che, proveniente dal centro della Galassia, potrebbe investire il sistema solare. Il primo effetto che noteremmo è un'alterazione di tutti i sistemi elettromagnetici e della magnetosfera. Inoltre potrebbero saltare tutte le linee elettriche, informatiche, geostazionarie, GPS e tutte le comunicazioni elettroniche. L'ipotesi è che l'onda galattica potrebbe ionizzare l'atmosfera terrestre aumentando l'esposizione ai dannosi raggi ultravioletti ed alla radiazioni ionizzanti".

Lo scenario delineato da Silvestri pare plausibile: ci chiediamo, però, se le scie chimiche e le emissioni elettrodinamiche artificiali, in tale contesto, siano lo strumento più idoneo per contrastare i cambiamenti sopra descritti. Siamo molto scettici: sappiamo, infatti, che le varie manipolazioni (si pensi, ad esempio al Progetto Starfish o ai sistemi H.A.A.R.P.) aggravano una situazione già precaria: la magnetosfera e le fasce di Van Allen sono state deteriorate, la coltre di ozono è stata deliberatamente assottigliata sicché i raggi ultravioletti penetrano più facilmente nella biosfera, la ionosfera è stata lacerata. Tutto ciò servirebbe a salvare Gaia e gli esseri viventi. Se veramente si intendono proteggere le apparecchiature elettroniche ed i sistemi di comunicazione, si può ricorrere alla schermatura con metalli ad hoc o alla costruzione di installazioni sotterranee. In realtà, pare che il governo segreto con la realizzazione di basi ipogee, da un lato, e l'operazione scie chimiche, dall'altro, miri ad una divaricazione: creare un futuro per pochi privilegiati che, in caso di cataclisma, si rifugerebbero nei bunker e, nel contempo, lasciare il resto dell'umanità in balia degli elementi, accelerando ed anticipando la distruzione delle protezioni naturali in modo che raggi cosmici e quant'altro diventino ancora più micidiali.

Ammettiamo per assurdo che le scie servano per il bene dell'umanità: può essere utile diffondere nell'atmosfera alluminio, bario, torio, titanio. rame, arsenico, cesio... contro i raggi cosmici? Un'onda galattica può essere schermata da polimeri, nanostrutture, virus, viron, funghi e batteri? Non è forse vero che tutti questi interventi stanno aggravando una situazione già precaria? Non è forse vero che i raggi ultravioletti alimentano le nanostrutture? Siamo realisti: se gli esecutivi intendessero agire a favore della collettività, avrebbero già sbandierato l'operazione ai quattro venti. Siamo seri: i servizi non avrebbero sguinzagliato le rabbiose mute dei disinformatori per tentare di contrastare e screditare ricercatori indipendenti, attivisti e scienziati.

Inoltre, la diffusione di malattie causate da agenti patogeni che cosa c'entra con la schermatura per i raggi cosmici? Che cosa c'entra la "smart" dust? Impedire le precipitazioni, distruggendo le nubi, inquinare l'intera biosfera, dalle falde acquifere, ai suoli agricoli, all'aria che respiriamo, avvelenare il cibo, irradiare campi elettromagnetici letali... sono forse strategie contro i cambiamenti climatici? Ammesso e non concesso che distribuire particolato di alluminio possa contribuire a riflettere fino al 2 per cento della luce solare (brevetto Teller), non ci pare che ne valga la pena. Anche qualora si riverberi questo due per cento di radiazione luminosa, è difficile pensare che ciò attenui o impedisca la penetrazione di energie ionizzanti.

Non dimentichiamo che alcuni di questi cambiamenti nel sistema solare potrebbero essere stati provocati artificialmente o, per lo meno, catalizzati con sistemi d'arma spaziali di cui i militari già dispongono, il tutto con lo scopo di instaurare una dittatura planetaria sotto il pretesto dei gravi disordini e disagi collegati all'interruzione dell'erogazione di elettricità e della distribuzione d’acqua, in seguito a disastri più o meno naturali.

La proclamazione della legge marziale attende solo l'occasione propizia. Se il fine precipuo di chemtrails et similia è il controllo dell'umanità, dal suo stile di... sopravvivenza ai processi cerebrali, tutte le ipotesi sulle scie come metodo per salvare gli uomini ed i biomi, si rivelano per quello che sono: pura disinformazione o pie illusioni.

Le chemtrails sono parte integrante, sebbene solo la punta dell’iceberg, di un piano di dominazione militare: si sa che i militari ed i governi, che eseguono gli ordini dei generali, non hanno mai a cuore il bene della collettività e la salvaguardia dell'ambiente, inoltre non esitano a compiere scelleratezze o azioni avventate pur di stabilire la loro egemonia. La guerra perenne, la creazione di nemici fittizi, il controllo della Terra e persino la conquista del sistema solare sono, al tempo stesso, mezzi e fini di una cricca di psicopatici.

Ringraziamo il gentilissimo Dottor Gianni Ginatta per la segnalazione del libro scritto da Stefano Silvestri.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti


38 commenti:

  1. Ringrazio Rebeldia che su Okno ha inserito questo commento:

    "La foliia dell'uomo non conosce limiti.Invece di ridurre l'impatto ambientale provocato dall'inquinamento e dall'assurda distruzione del patrimonio naturale, con desertificazioni e scomparsa di foreste per scopi industriali o abitativi, non si trova di meglio che modificare quello che la natura ci ha messo a disposizione. Quanto tempo dovrà passare affinchè follie di questo tipo vengano condannate come crimini contro l'umanità? Grazie per il post, bello e interessante oltre che ben spiegato.

    RispondiElimina
  2. Ieri c'è stata una dissolvenza di scia chimica molto particolare..praticamente se avete presente le scie del tipo che rimangono come due cavi bianchi perfettamente paralleli,molto lunghe,e che spesso una di esse si ricongiunge in punti equidistanti formando questo (mettete questi simboli in serie) (| (| (| (| (|....dopo un po in due punti diversi le scie si sono unite e poi distorte dopo che si erano formate in questo modo :

    -.-.-.-.-.-.-. (un tratteggio e un cumuletto,un tratteggio e un cumuletto )..

    cioe' sembravano come dei veri e propri cavi metallici che avevano un'unica struttura ed in piu' erano intorcigliate come quando si getta a caso per terra ,una corda che alterna ogni metro un nodo (lunga dieci metri),e osservare che forma prende,un po a spirale un po intorcigliata appunto !!


    Mi dava di "zona elettrificata",lassu' !!

    RispondiElimina
  3. ma guarda cosa combina l'ipercomunucazione,praticamente come le scie presenti in foto...quelle due parallele a onda !

    O.T. :a proposito mi capita sempre piu' spesso che mi imbatto in pre pensieri e poi visioni materiali,di cose che non vedo da molto tempo,oppure pensare dei probabili avvenimenti/movimenti e che accadono ogni tanto dopo qualche giorno/settimana..mah !

    Spero di prevedere in anticipo che Attivissimo faccia il biglietto di sola andata per Silicon Valley,perche'devono disattivarlo in quanto "non idoneo" per il piano diabolico della sinarchia !!

    RispondiElimina
  4. Mr Jones, le scie che hai descritto sono veramente anomale.

    Kattivix sta per essere terminato? Probabile.

    RispondiElimina
  5. Attivissimo si autotermina. Sta facendo tutto da solo.

    RispondiElimina
  6. Scusate,la mia "preveggenza" è limitata all'interno della mia citta',cioè cose comuni,tipo incontrare persone dopo averle pensate,o passaggi di auto poco prima pensate !

    Non vorrei passare per alcolizzato da parte di Kattivix!

    RispondiElimina
  7. Mr Jones, le scie attorcigliate sono probabilmente composte da nanopolimeri contenenti microsensori: vengono usate a bassa o a bassissima quota sui centri abitati al fine di controllare la popolazione. Le ho viste anch'io rilasciate da aerei che incrociavano a bassa quota sulla città dei fiori del Male.

    Ti consiglio la visione del filmato in cui è spiegato con quali scopi sono diffusi i microsensori wireless diffusi nelle città.

    Ciao

    RispondiElimina
  8. ciao a tutti! riguardo ryanair mi e' venuta in mente un'altra cosa!
    Se provate a prenotare un volo per roma tramite ryanair, vi accorgerete che si puo' atterrare solo a ciampino... e ciampino e' un aeroporto sia militare che civile!
    i voli del vaticano o quelli del governo partono e decollano da ciampino!
    ...semplice coincidenza che la base ryanair di roma sia proprio un aeroporto militare/civile?

    RispondiElimina
  9. Rileggevo il post sul GENERATORE DI CONTRAILS IN POLVERE (ovvero false contrails).

    In particolare ho riportato la mia attenzione alla definizione di "contrail" data dal vocabolario in lingua inglese consigliatomi da uno dei soliti disinformatori.

    Come già riportai, le contrails non sono solamente composte da gocce di liquido o cristalli di ghiaccio"" ...il GENERATORE DI CONTRAILS IN POLVERE smentisce completamente questa affermazione.
    (Arriveranno a dire che polvere e acqua sono la stessa cosa!!)

    Ma non basta.

    Il vocabolario recita anche:
    "[...]abitualmente prodotte da improvvisa condensazione di vapore acqueo emesso dagli scarichi dei motori degli aerei.[...]

    In cagliaritano direi:
    PITTICCA SA CAZZARA!!

    In italiano...si capisce lo stesso.

    Chiedo agli scienziati quanta acqua sotto forma di vapore esce dagli scarichi dei motori degli aerei per formare scie enormi??

    E ancora, i motori jet vanno a carburante jet oppure a idrogeno??

    La disinformazione si era già data la zappa sui piedi, ma un autogol doppio non si era mai visto.

    Andate a zappare caproni, e la disinformazione lasciatela fare a chi è competente.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Io ho scattato delle foto su scie chimiche che ho osservato nei cieli di Napoli e precisamente nella zona vesuviana verso gennaio, e nei cieli di Termoli in provincia Campobasso proprio di qualche giorno fa. Se può servire posso postarle ok? Grazie.

    RispondiElimina
  12. Roberto Cassinis scrive...

    E poi, ogni tanto, un altro spettacolo: sopra di noi, in cielo, fasci di innumerevoli scie bianche che ci sorvolavano. Gli aerei che le producevano erano appena visibili per quanto fossero dei grossi B17 (fortezze volanti) o dei B24 (“Liberator”) [...]

    Contraddizione: secondo Gianni Comoretto un aereo è ben distinguibile già da 12.000 metri, ma secondo Cassinis, riesumato parente del già noto disinformatore Riccardo Cassinis (nonnob), esperto di nanorobotica wireless, i B17 erano appena visibili. Mettetevi d'accordo!

    Non ci facevamo tante domande sulla natura delle scie: ci sembrava logico che alla quota di crociera di quegli aerei (8000-10000 m) [ chi glielo aveva detto? ] avvenisse la condensazione del vapor d’acqua contenuto nei gas di scarico dei motori (in quel caso si trattava di motori a pistoni ma lo stesso fenomeno si verifica per gli aerei a reazione); la condensazione avviene in misura così notevole perché a quella quota la temperatura esterna è dell’ordine di – 40°C.[...]

    Notare: ora è sufficiente l'umidità espulsa dai motori, affinché si formi una scia di condensa ed in ambiente, secondo questo "luminare", non è necessario che vi sia presenza di umidità relativa. La fisica è cambiata!

    "L’immissione in atmosfera dei gas di scarico degli aerei, ricchi di nuclei di condensazione e di vapore acqueo, determina la sovrassaturazione del vapore acqueo e, quindi, la formazione di scie. Le scie di condensazione si formano ad altezze in cui la temperatura dell’aria è molto bassa (inferiore a -40 °C), con umidità relativa almeno del 60%. Le scie possono essere più o meno durare nel tempo, a seconda della stabilità dell’aria e della quantità di vapore presente."

    [Girolamo Sansosti & Alfio Giuffrida - Manuale di meteorologia, Una guida alla comprensione dei fenomeni atmosferici e climatici in collaborazione con l'UAI (Unione Astrofili Italiani) - Gremese Editore – 2006 – pag 86]

    RispondiElimina
  13. bellissimo articolo.
    la mia speranza è che il male non abbia prevalso, ma che magari queste persone pensino (anche sbagliando) che controllare il clima e creare uno scudo solare sia la cosa giusta da fare.

    "Siamo realisti: se gli esecutivi intendessero agire a favore della collettività, avrebbero già sbandierato l'operazione ai quattro venti."

    su questo non sono d'accordo al 100%:
    voglio dire...questa notizia degli aerosol "per salvare il mondo" non può e non sarà mai di dominio pubblico, perchè la popolazione mondiale subirebbe un shock completo...

    è il discorso che si fa quando si dice "la fine del mondo": se i governanti ed i militari dicessero alla popolazione che il mondo sta per finire, la situazione degenererebbe in guerra civile in poche ore. questo non dobbiamo mai scordarlo.

    io penso che l'operazione "copertura globale" sia nata, in principio, per scopi umanitari.
    poi i militari hanno scoperto che gli aerosol sono una manna per la guerra elettronica, ed infatti ora al posto dei fini umanitari ci troviamo degli aerosol per esclusivo uso militare. naturalmente i vari politicanti sanno "che gli aerosol sono necessari per combattere il cambiamento climatico"

    cmq ai disinfo hanno detto che gli aerosol "servono per salvare il mondo".
    questi ebeti cercando di nascondere la verità pensano di essere degli eroi nazionali "che hanno scongiurato il panico tra la popolazione".

    mrjones le scie ultra-filamentose, da quello che ho capito, sono di "nuova concezione" e sono sparse su mezza italia....
    scommetterei che stiamo parlando di polimeri in questo caso

    http://www.youtube.com/watch?v=mj_Vj1y2EXk&feature=channel

    io mi chiedo se cassinis-senior abbia mai visto delle cose del genere uscire dagli aeroplani di 30 anni fa.

    cmq,in tutti i casi, il sole gioca un ruolo determinante nelle operazioni di copertura.
    questo silvestri dice il giusto.
    però le implicazioni militari per la guerra elettronica sono anch'esse ovvie.

    direi che non si sbaglia nel dire che le operazioni militari di aerosol sono sia per presunti scopi umanitari e sia per scopi militari. una combo diciamo.
    e intanto noi respiriamo metalli pesanti ed alluminio.

    cmq le teorie di Stefano Silvestri si sposano benissimo con il fatto che molti disinformatori sono geologi. non scordiamo il fatto che geologi,vulcanologi,geofisici e meteorologi sono gli studiosi del cambiamento climatico.

    quindi sul fatto che le chemtrails servano per comattere il cambiamento climatico non ci sono dubbi.
    putroppo non ci sono dubbi nemmeno quando si dice che i militari vogliono un controllo ed una sorveglianza del territorio tipica delle menti megalomani e squilibrate.

    una cosa è sicura: questa roba NON E' innocua, anzi, direi che l'avvelenamento globale è assicurarato.

    ps. forse i governanti ed i militari sanno qualcosa che noi non sappiamo....del tipo "tempesta solare prevista per il 2011" o cose del genere. dico questo perchè l'operazioni di copertura non possono essere ESCLUSIVAMENTE militari....questo cover-up assurdo,mai visto nella storia, denota che le operazioni di copertura VANNO OLTRE i soli scopi militari...
    cmq in tutti i casi ne vedremo delle belle in un futuro molto prossimo....

    straker questo roberto cassinis ha fatto autogol....l'umidità relativa gioca un ruolo determinante quando parliamo di scie di condensazione...queste persone hanno ribaltato completamente le leggi che regolano la fisica dell'atmosfera.
    però così sono bravi tutti nel dire che "è tutto normale...le scie sono normali..."
    eh certo, molto scientifico attivissimo e cassinis, adesso sono sollevato, grazie.
    ma per cortesia....e poi questi parlano di malafede altrui...che faccie di c**o

    RispondiElimina
  14. Scusate, ma Stefano Silvestri non è forse il responsabile italiano dell'Istituto Affari Internazionali, conventicola che esiste già dai primi Anni Sessanta e che è una diramazione italiota di organismi paragovernativi anglosassoni impegnati nell'instaurazione del NWO?

    Se è lui, trattasi di persona ormai attempata ma che evidentemente non ha perso il vizio di portare l'acqua al mulino del Mondialismo.

    RispondiElimina
  15. Arturo, chi si adopera per nasconderci come stanno veramente le cose è gente interessata, ben ingrassata ed oliata a puntino dalle lobbies di potere.

    Dimentichiamoci le intenzioni benefiche.

    Sin dall'inizio TUTTO è stato studiato a tavolino (compresa la storiella dei cambiamenti climatici da CO2) per coprire le operazioni di aersosol, nate nell'ambito delle attività di H.A.A.R.P. e proseguite (secondo programma) per gestire e controllare la popolazione (vedi "L'aeronautica ti vuole L.O.V."). Come già detto diverse volte la modificazione del clima è una necessità e non l'obiettivo principale.

    Le ultime analisi dei polimeri di ricaduta pervenuteci confermano che i polimeri (non certo le tele di ragno di Angioni) impiegati come vettori per metalli e nanostrutture intelligenti, sono stati concepiti per risultare il più possibile biocompatibili, in modo tale da venire assorbiti (via aria, cibo, acqua) dagli esseri viventi (cavie umane) senza manifestare eccessivi stress da rigetto per assunzione di corpi estranei(vedi morbo di Morgellons).

    Mi pare evidente che qui siamo di fronte ad un deliberato, scellerato inquinamento ambientale con scopi del tutto insani e che nulla hanno a che vedere con la protezione dai raggi del sole o amenità simili. Storielle che neanche il mio bisnonno si sarebbe bevuto.

    RispondiElimina
  16. Scusate, ma Stefano Silvestri non è forse il responsabile italiano dell'Istituto Affari Internazionali, conventicola che esiste già dai primi Anni Sessanta e che è una diramazione italiota di organismi paragovernativi anglosassoni impegnati nell'instaurazione del NWO?

    Se è lui, trattasi di persona ormai attempata ma che evidentemente non ha perso il vizio di portare l'acqua al mulino del Mondialismo.


    Tranquillo, Paolo. E' un Omonimo.

    RispondiElimina
  17. Aggiungo questo breve video che, oltre alla foto del post, si aggiunge a documentare la differenza di dissolvenza fra 2 scie praticamente quasi simultanee, ho ripreso il passaggio dei due tankers mesi fa in Puglia: http://www.youtube.com/watch?v=Uz-wUh4hOsc&feature=channel_page

    Dovremmo stilare una lista dei diversi tipi di dissolvenza delle chemtrails. è anche questa una prova che non si tratta d'acqua.

    RispondiElimina
  18. radiodeejay

    http://www.youtube.com/watch?v=wO5lTYGunOI

    grandissimo!!

    RispondiElimina
  19. Ottimo, Arturo. Grazie per la segnalazione!

    RispondiElimina
  20. Invito tutti voi lettori di questi blog ad inviare una mail di ringraziamento a Radio Deejay, in particolar modo a Fabio Volo, per aver concesso un piccolo spazio all’argomento.

    Grazie inoltre a Rosario per l’intervento!

    Scrivete a : produzione (at) deejay.it


    Magari ricordiamo, a chi non avesse ancora compreso a fondo la questione, che quando si parla di scie chimiche si fa riferimento a determinati fatti ed elementi:

    - i velivoli interessati rilasciano scie a quote non canoniche, ovvero ben al di sotto degli 8000 metri;

    - i velivoli volano spesso in formazione e talvolta non rispettano le distanze regolari, ergo si tratta di aerei militari;

    - le carte aeree dimostrano che questi velivoli non seguono aereovie corrispondenti ai voli civili;

    - i dati delle radiosonde contraddicono la tesi secondo cui le scie sono frequenti, e tenendo conto di tale elemento, non dovremmo vedere affatto scie ogni giorno ma solo di rado.


    E con questo vi saluto e auguro una buonanotte a tutti.

    RispondiElimina
  21. Sì, vale la pena esprimere il proprio apprezzamento per l'encomiambile iniziativa di Fabio Volo, anche perché sappiamo che i "debs" non stanno certo a perder tempo. Già pochi minuti dopo la messa in onda dell'intervista, si sono dati un bel da fare, come nell'esempio di seguito:

    Da emanuele.ciriachi@gmail.com

    Invito Radio Deejay a dare spazio anche alle persone che sostengono l'erroneità della teoria di cospirazione sulle cosiddette "scie chimiche" - persone come Rosario Marcianò hanno mostrato numerose volte la loro malafede e ignoranza. Potete contattare a riguardo il Sig. Paolo Attivissimo, già titolare del blog "La bufala delle scie chimiche".

    Saluti,

    Emanuele Ciriachi

    RispondiElimina
  22. Il disinformatore wasp, tra i più nervosi, schizofrenico acclamato, che mi mandò i link al vocabolario pieno di nozioni "scientifiche" (smontate punto per punto con dovizia di particolari puntualmente tradotti)) sulle contrails, dopo l'ennesima sputtanata, scrive nel mio blog:

    "Guarda che ci veniamo per spanciarci dal ridere e non come pensi tu per paura di quelle cazzate che vi scrivete!
    Una risata vi seppellirà!"

    Che ci venite??
    Che ci scriviamo?

    Ma che lingua è?

    E poi, tu dici che siete voi a ridere fino a spanciarvi; noi non stiamo affatto ridendo.

    Come tutti possono vedere, non sanno più neppure mandare messaggi di insulti pertinenti, con un briciolo di logica.

    Devono postare per ordini superiori, i soldatini.
    Confusamente.
    Sparlano, sproloquiano.
    Poveracci.

    La risata seppellirà voi, caro mio.
    Siete nella merda fino al collo; un consiglio?
    Non fate onda.

    Anzi, ride bene...

    RispondiElimina
  23. ps:
    wasp, l'amichetto fedele di attivissimo, si collega all'unisono con lui.

    Sarà mica la stessa persona o hanno usato lo stesso software per programmarli?

    Un po' vari, no, eh?

    RispondiElimina
  24. CONTATTI per RADIO DEEJAY:

    enail (diretta@deejay.it)

    SMS (347.3425220)

    RispondiElimina
  25. Appena ho postato un video, un presunto disinformatore ha cominciano a fare commenti sciocchi sui miei video per screditarli, in particolare su questo http://www.youtube.com/watch?v=LcpvcL5szf8
    per favore esprimente il vostro sincero punto di vista in merito. Per me si tratta chiaramente di scie sotto i cumuli.

    Grandi Rosario/Volo, spiegazione chiara e precisa! Chi ha orecchie per intendere intenda!

    RispondiElimina
  26. @Straker: ma questi potenti, una volta rifugiatisi nei bunker sotterranei, che cosa faranno?
    Non potranno di certo uscire, daranno vita ad una civiltà sotterranea? (civiltà per modo di dire).
    @mike: che intendi quando dici che Attivissimo è stato programmato?

    RispondiElimina
  27. Su Berlusconi si può dire di tutto, ma non si può certo dire che sia un cretino e così anche lui si è costruito due bunkers, uno dei quali in Sardegna con approdo per sottomarino. Non dimentichiamo che anche Silvio è massone.

    Se e quando sarà necessario i ricchi, i potenti scelti ed i militari (alcuni... non tutti) potranno rifugiarsi nelle loro tane, mentre la popolazione tenuta all'oscuro sempre e comunque su tutto, dovrà vedersela con il suo destino.

    Una volta scampato il pericolo, i topi ritorneranno in superficie e raccatteranno quanto rimasto.

    RispondiElimina
  28. Riguardo Attivissimo, quelle di Mike sono battute.

    La guardia Svizzera è stata messa lì per proteggere il sederino ad alcuni organi di potere. Esegue gli ordini. Nulla di più. E' una pedina sacrificabile che ancora non ha compreso sino in fondo il suo ruolo e pensa di essere furbo, quando invece non lo è affatto.

    RispondiElimina
  29. Ma che ci guadagnano a rifugiarsi in questi bunker (che per proteggerli dalla spazzatura che loro stessi fanno spargere devono essere dei gioielli tecnologici avanzatissimi e costosissimi) e poi ad uscirne a cose fatte?
    Che cosa intendono dimostrare agendo così?
    E visto che fanno tutto in nome del potere, su chi comanderanno quando usciranno ad ereditare il loro inferno futuro e tutte le loro vittime saranno morte?
    Se tutti credono di salvarsi e di essere destinati a comandare, allora non ci sarà più nessuno disposto a fare il suddito!
    Scommetto che questo non se lo sono mai chiesto!
    E allora chi spegnerà la loro disumana sete di potere?
    Attivissimo pensa di essere furbo, è vero, però pensiamo una cosa (e questa è la mia opinione personale): abita in Svizzera, paese molto vicino alla Francia, ed in Francia i bunker antiatomici sono molto diffusi (ce ne sono parecchi anche in Svizzera, costruiti dai proprietari delle grandi banche per ragioni di "sicurezza"...la loro sicurezza), quindi trovo ragionevole ipotizzare che un bunker ce l'abbia anche lui!

    RispondiElimina
  30. secondo i debunkers le scie filamentose sarebbero il risultato dell'influenza dei vortici d'aria creati dall'aereo sulla scia di condensa

    ma...

    queste non sono scie di condensa

    http://www.takeofftube.com/view/779/worlds-most-amazing-video-wake-turbulence-test--1/

    http://www.youtube.com/watch?v=0bC8IdUs0o4&feature=related

    per studiare questi vortici d'aria hanno usato diversi tipi di generatori di fumo
    quelli usati nei video emettono una scia filamentosa identica a quelle che rilasciano gli aerei chimici.

    RispondiElimina
  31. 2012 coming..che dire...BASTARDI !...dobbiamo solo che seguirli e capire cosa altro hanno in progetto e verificare...spero di parlare a giorni con Caparezza in persona...per un input mentale !!

    RispondiElimina
  32. Ottimo intervento grande Rosario, Grazie anche a Radio Deejay!!
    Speriamo che le persone comincino a guardare il cielo con più preoccupazione.....

    RispondiElimina
  33. Sarebbe bello se il vecchio Capa facesse una canzone sulle scie,la dovrebbe intitolare Habemus merda.

    RispondiElimina
  34. Un bunker per i debunker..... tanto alla fine li lasciano fuori, i servi fanno sempre quella fine.

    RispondiElimina
  35. Ma qundo usciranno dai loro amati Bunker cosa troveranno??? Non ci sarà più niente e anche il loro potere sarà uguale a zero!! Che bella soddisfazione non è vero??? Spero che quel giorno non arrivi mai anche sei nostri governi stanno lavorando in quella direzione ormai da tempo....

    RispondiElimina
  36. Lucy quello che dici sulle scie "filamentose" è interessante.

    i disinfo dicono"vortici d'aria"....molto divertente.
    davvero molto divertente

    RispondiElimina
  37. Ragazzi spettacolo agghiacciante a roma direzione fiumicino...nuvole e scie...infatti www.ilmeteo.it conferma... :-) harpizzano alla grande...spingendo le masse d'aria fredda dall'inghilterra fino in africa...passando per l'italia; si nota infatti sulla sardegna le famose nuvolette harpizzate...
    Ma noooo è tutto NORMALEEEE!!!!
    :-(((

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis