venerdì 6 marzo 2009

Il sistema di controllo globale della D.A.R.P.A.: il nemico è il cittadino

DARPA’s iXo Artificial Intelligence Control Grid

La griglia di controllo denominata "iXo" sull'Intelligenza artificiale della D.A.R.P.A., (Agenzia per la ricerca avanzata ed i progetti di "difesa") la "versione ufficiale"

Proponiamo un filmato costruito mediante un collage di fonti ufficiali di origine militare. Il documento, di cui abbiamo tradotto la presentazione, riguarda, in particolar modo, l'uso di microsensori che sono diffusi per mezzo di aerei chimici con lo scopo di controllare la popolazione.

Questo documento è stato realizzato quasi interamente usando testi, animazioni, immagini e fotografie di matrice militare. La voce narrante proviene da stralci di fonti governative dall'inizio alla fine. E' una "versione ufficiale", per così dire, ma in una forma particolare.

Il filmato svela i numerosi ed imminenti programmi circa l'Intelligenza artificiale (A.I.), la Griglia di informazione globale, la nanotecnologia, la biotecnologia, i droni, le basi navali, le armi spaziali, la modificazione meteorologica etc.; il tutto è riferito ad un dominio totalitario nazionale ed internazionale. L'imperialismo statunitense incontra l'Intelligenza artificiale.

La questione cruciale è la seguente: che cosa possiamo fare per fermare i militari? Il tempo stringe...

Il documento è imperniato su fonti della D.A.R.P.A., ma anche altre istituzioni sono coinvolte. Una parte del video è tratta dal materiale presente sul sito della D.A.R.P.A. stessa e fu scaricato circa un anno fa; oggi, però, non è più disponibile.

Nota: si ponga particolare attenzione alle sequenze a partire dal minuto 3:23.





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

35 commenti:

  1. Ecco perché stanno accelerando in maniera esponenziale.
    Le migliaia di soldati-cavie mandati in Iraq come carne da macello servivano per rodare alcuni meccanismi.
    Chissà come mai hanno deciso di andarsene a breve.
    Hanno già dati sufficienti.
    Per me è chiarissimo: stanno impestando il pianeta con smart dust (e altre diavolerie)e continueranno a farlo finché non avranno messo a punto definitivamente il progetto.

    SONO PAZZI.

    PS: La Sardegna (zona intorno a Cagliari) è la seconda location in Europa con la più alta incidenza di S.L.A.

    Bel colpo Straker!!!

    RispondiElimina
  2. Le nanotecnologie sono una megaminaccia, Mike. Anche la Liguria non scherza come S.L.A., tumori e morbo non Hodgkin. E' l'assalto dei demoni.

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. La Liguria è la regione a più alta incidenza di S.L.A. in Italia. Ci spieghino come mai, visto che il bario ne è la causa. Forse, seguendo le pregevoli indicazioni di Attivissimo, mangiamo troppa carta?

    RispondiElimina
  4. Assurdo. Essere manipolati, spiati, controllati da vicino in ogni momento...spero di evaporare prima.

    RispondiElimina
  5. Il problema non consiste solo nella dissoluzione della privacy, ma anche nel danneggiamento degli organismi viventi contaminati dalle micidiali polveri intelligenti.

    RispondiElimina
  6. A proposito di "danneggiamento degli organismi viventi contaminati dalle micidiali polveri intelligenti" (Straker), l'altro giorno era la seconda giornata europea delle malattie rare e tutti i media ne hanno dato risalto.

    Giusto per fare un esempio, hanno detto e ridetto che in Sardegna 50mila (!!!) persone sono colpite da rare affezioni.

    Quindi secondo un non ben identificato metodo di analisi, un tale numero è riconosciuto come rarità.

    Arriveranno a dire che 500mila è un numero meno raro (in fondo è "solo" moltiplicato per dieci) e 1.500.000 sono le malattie comuni.

    Un milione e mezzo: esattamente il numero dei cittadini sardi (pecora più, pecora meno...).
    Ovviamente chi non si sente pecora non sarà toccato da questa sottile ironia.

    Insomma, per chi non l'avesse capito, ci troviamo davanti alla solita manipolazione delle parole e dei numeri.
    Ci stanno lentamente dicendo che siamo tutti malati e dobbiamo farcene una ragione.

    E hanno ragione.

    RispondiElimina
  7. Hai ragione, Mike e la rabbia, per questa mistificazione della realtà, sale a dismisura.

    RispondiElimina
  8. Dal filmato, porca zozza, si evince che non se ne esce vivi.
    Intanto me lo sto scaricando, sempre buono averne una copia.

    "Ecco perché stanno accelerando in maniera esponenziale."

    Sì, l'impressione è quella, Mike! E ho notato pure come certa gente, che si è data il compito di mantenere le acque tranquille, vada a capofitto su questi argomenti a più non posso.
    Peccato che certi comuni mortali li seguano! Ma se alcuni di loro sono in buona fede, si faranno i loro ragionamenti e potranno sempre ravvedersi.

    RispondiElimina
  9. Ormai le irrorazioni non sono più "alla bisogna", i tankers sono quotidianamente sui nostri cieli.
    Stamane qualche cagliaritano attento avrà visto l'andirivieni al centro del golfo di Cagliari, ove no esistono rotte civili, di grossi aerei militari (bianchi) capeggiati da un enorme quadrimotore jet (grigio) a nopn più di 2500 metri di quota.
    Era perfettamente visibile in ogni sua parte.

    Solo scie non persistenti per ripulire il cielo dalle nuvole bianche naturali.

    Ma me n'ero accorto già uscendo da casa: tipiche formazioni sfilacciate sopra la mia testa.

    RispondiElimina
  10. Irrorazioni quotidiane e costanti, forse preludio di qualcos'altro. Con l'alta pressione i militari privilegiano le scie effimere che creano una patina biancastra, uno scenario irreale, una cappa mortifera.

    Se si acquista una gardenia, si finanzia la ricerca per la creazione di nuove malattie. Non acquistiamole!

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  11. D.A.R.P.A. e A.R.P.A.: due facce di una stessa moneta.

    RispondiElimina
  12. "Da dove partono i tankers?"

    dall'aeroporto militare di pisa partono a atterrano i soliti 3-4 aerei militari di colore bianco praticamente tutti i giorni. questi veivoli militari sono di piccola taglia.
    uno degli aeromobili in questione è della MARINA MILITARE, e combacia perfettamente con le immagini degli aerei irroranti:

    http://img10.imageshack.us/img10/1390/immaginetgt.jpg

    abbiamo ragione di pensare che l'esercito utilizzi aeromobili dismessi o comprati da aziende private:

    http://www.planepictures.net/netshow.php?id=783035

    http://www.jetphotos.net/showphotos.php?regsearch=OH-III&view=true

    questo aereo fino al 2008 era della compagnia finlandese "jetflite".
    adesso parte ed atterra a pisa su rotte militari in barba a tutte le regole vigenti per i voli civili. ho già postato la foto del suddetto aereo. la bandiera sulla coda è stata cancellata e al suo posto c'è un altro segno scuro, ma non riesco a capire cosa rappresenta

    http://img10.imageshack.us/img10/5118/immaginemcu.jpg

    http://img10.imageshack.us/img10/8241/immagine2k.jpg

    la compagnia jetflite non vuole dirmi ha chi ha venduto l'aereo. ho già spedito varie e-mail, tutte senza risposta. certo, chiaramente può essere una coincidenza,l'ennesima....

    mi giungono voci che i militari potrebbero mischiare al normale carburante per aerei il miscuglio incriminato.
    una sorta di NOS, che però non serve ad andare più veloci, ma a sparpagliare nel cielo il miscuglio di bario, alluminio e polimeri.
    quindi niente ugelli speciali, ma solo delle modifiche all'impianto del carburante.
    modifiche anche piùttosto blande da realizzare per un buon meccanico.

    -il bario distrugge le nubi naturali e non solo
    -l'alluminio blocca la luce solare, rallentando così l'evaporazione dell'acqua e impedendo quindi la formazione di nuove nuvole naturali
    -i polimeri servono per far stare in aria il più a lungo possibile questo intruglio di sostanze tossiche

    il problema è che questa roba è tossica.
    cmq in toscana hanno rallentato di molto dall'interrogazione parlamentare dell'on. Brandolini.
    un altra coincidenza che si mette insieme alle altre 100 coincidenze riguardanti anche i piloti di elicotteri, i geologi , i militari , i brevetti sull manipolazione climatica , le parole dei meteorologi tedeschi e i documenti ufficiali sulla manipolazione climatica su larga scala

    basta unire i punti, però forse chiedo troppo ad una italia che considera il pluripregiudicato presidente del consiglio un eroe nazionale

    RispondiElimina
  13. mike, se noti bene, il sabato e la domenica non ci sono quasi mai scie persistenti.
    che coincidenza.
    come se i militari volessero passare inosservati dalle persone che non andando a lavorare hanno più tempo per gurdare il cielo.

    non lo sapevate? è scientificamente provato dal cicap che la condensa degli aeromobili militari non può persistere nè di sabato nè di domenica.
    però il lunedì, la stessa condensa degli stessi veivoli militari persiste per ore

    coincidenze...sicuramente solo coincidenze. come le nuvole che scompaiono nel giro di minuti dopo che ci sono passati in mezzo i veivoli militari in formazione

    sono solo coincidenze secondo il cicap e i meteorologi e qualche pseudo-giornalista servo dei potenti

    però a rigor di logica una coincidenza non è più tale se diventa un'abitudina giornaliera

    RispondiElimina
  14. straker ho visto il nuovo video su youtube "The sprayer sound"

    io quando ho scritto che usavano degli iniettori direttamente dentro i motori intendevo proprio una cosa così. una sorta di NOS ma con altri effetti. quindi niente ugelli specifici: il miscuglio di bario esce direttamente dai motori mischiato al carburante...molto interessante; il video che avete fatto è molto significativo e mi conferma quello che qualcuno aveva già pensato

    RispondiElimina
  15. Ciao Arturo,nel caso leggessi questo commento,ti voglio chiedere se hai ricevuto la mail che ti ho spedito qualche giorno fa:sono il ragazzo che vive a pisa e vuole dare una mano per la causa.
    Paolo

    RispondiElimina
  16. Ciao Arturo, mi sono accorto di un errore di digitazione, per cui sto rifacendo l'upload.

    RispondiElimina
  17. Arturo, hai colto nel segno alla perfezione.

    RispondiElimina
  18. Arturo, che ringrazio per i suoi interventi sempre pertinenti e chiari, ha postato:

    "io quando ho scritto che usavano degli iniettori direttamente dentro i motori intendevo proprio una cosa così. una sorta di NOS ma con altri effetti. quindi niente ugelli specifici: il miscuglio di bario esce direttamente dai motori mischiato al carburante...molto interessante"

    Avevo già parlato del brevetto di un APPARATO PER ESPELLERE FLUIDI DA UN AEREO e i soliti cani rabbiosi riempirono immediatamente di commenti isterici (ovviamente non pubblicati ma conservati a futura memoria) la mia casella.

    Evidentemente i sistemi per irrorare sono proprio questi o derivano da questi e abbiamo azzeccato.
    Scrissi anche che gli ugelli ora potrebbero anche essere celati all'interno del guscio del motore. Anzi, sono portato a pensare che sia proprio così.
    Gli aerei civili commerciali complici, sono facilmente fotografabili in un qualsiasi aeroporto...ergo sta tutto nascosto all'interno dei motori.

    Non ci vuole molta fantasia; il brevetto è chiarissimo e funzionale alle schifose operazioni chemtrails.

    Le sostanze chimiche potrebbero essere rilasciate in atmosfera in parallelo al cono di fuoriuscita dei gas di scarico o addirittura essere direttamente miscelate al carburante.

    RispondiElimina
  19. Abbiamo trovato (Grazie, Maria) un documento molto importante e che abbiamo tradotto questa sera, il quale chiarisce molto bene ed in modo inconfutabile il perché della persistenza delle scie chimiche. Chimiche e non di condensa, proprio a causa della particolare composizione dei carburanti. Anche l'aspetto biancastro del cielo viene così spiegato.

    RispondiElimina
  20. Ai carburanti vengono additivati composti chimici: non sempre servono appositi dispositivi erogatori.

    RispondiElimina
  21. "mike, se noti bene, il sabato e la domenica non ci sono quasi mai scie persistenti.
    che coincidenza."

    Esatto, proprio come stanno facendo stamattina sopra Cagliari. L'orizzonte è di un bianco accecante incredibile, non si riesce a fissarlo senza lacrimare.

    RispondiElimina
  22. Si Alessandro, passano e ripassano.
    Ora vado a fare due passi al mare a vedere le allegre famigliole con gli adulti ottusi e i bimbi vittime dei criminali irroratori ma ancor più dei loro stessi genitori rincoglioniti che fanno spallucce quando gli si parla di chemtrails.

    RispondiElimina
  23. Quoto Mike,genitori rincoglioniti e menefreghisti ,salvo minacciare e insultare i maestri e/o professori se si azzardano a fare qualche romanzina o punire il "loro figlio".Questa mattina ore 8,00 cielo terso stupendo,ore 9,00 prime scie,ore 12,00 il cielo è una patina bianca sole oscurato.Un grazie di cuore a chi con sprezzo del pericolo,altissimo senso del dovere nonchè elette virtu' civiche provvede alla nostra tutela e protezione,non si sa' bene da cosa ma questo è un'altro discorso.
    Comunque grazie! come faremmo senza di voi?

    RispondiElimina
  24. Le prime due foto sono quelle di oggi 8 marzo,vedete un po' in tre ore cosa sono riusciti a fare.
    http://www.flickr.com/photos/damocle

    RispondiElimina
  25. Ma a 'sti tizi che fanno 'sti nano-affari, non bastavano i videogiochi!?
    p. s. Qui nelle marche il cielo è un completo disastro

    RispondiElimina
  26. Certo è che, di fronte ad uno scempio tale, se mi vengono in mente le mendaci spiegazioni del piffero di Gianni Comoretto e company, un certo impulso distruttivo mi viene spontaneo.

    RispondiElimina
  27. Aggiornamento ore 14,30 il cielo tende a schiararsi subito scie di soccorso.
    http://www.flickr.com/photos/damocle
    Certo che queste ^velature^ sono parecchio strane non è vero Centro Epson Meteo?.
    Continuate a pigliare per il c**o i lobotomizzati che guardano le vostre pseudo previsioni del tempo.

    RispondiElimina
  28. mike il tuo articolo sul brevetto incriminato si sposa perfettamente con il video "the sprayer sound". piano piano state svelando i tanti misteri che avvolgono le operazioni di irrorazione che sono tutt'ora sotto segreto militare.
    mi chiedo quando le persone intelligenti, poche a dire la verità, accetteranno la dura realtà dei fatti.

    per gli scettici ad oltranza sarà dura da digerire, come lo è stato per me e gli altri, ma ormai è sicuro al 100% che i militari irrorino delle sostanze nel cielo.

    ribadisco il fatto che il brevetto citato da mike e il video del rumore dei motori sono la prova che avviene qualcosa di strano nei motori a reazione dell'aeronautica militare.

    e poi, che coincidenza, leggo nel nuovo articolo che le analisi ambientali in california mostrano dei livelli di alluminio completamente fuori dalla norma.
    coincidenze incredibili, quando pensiamo che è da anni che si ripete che dai motori degli aerei escono fuori sostanze che non sono normalmente presenti nel normale combustibile aeronautico

    eppure c'è gente, stupida gente, che continua a dire che dai motori degli aeroplani "esce solo acqua". un bel corso di chimica generale aprirebbe gli occhi a molti gonzi che si ostinano a fuggire dalla realtà, confidando in sedicenti pseudo-giornalisti servi

    come al solito, l'ignoranza è la madre di tutti i mali.

    ps. stamane alle 8 c'erano i soliti aerei militari in formazione, che, diciamo così, hanno "sporcato" il cielo con il prodotto della combustione del carburante.
    adesso il cielo è color alluminio, e sono presenti delle nuvole sfilacciate e innaturali.
    ogni tanto passa un veivolo militare, con la scia color argento dietro, ma il grosso del lavoro i militari lo hanno fatto stamane.

    sarebbe bello se il chimico simone angioni spiegasse a tutti perchè di domenica pomeriggio le scie di condensa dei veivoli militari non persistono mai, e di lunedì, invece, le scie di condensa dei veivoli militari persistono quasi sempre. sarebbe bello se i meteorologi rispondessere a questo tipo di domande, invece di sviare e calunniare le persone che cercano di capire cosa stanno facendo i militari nei cieli di mezza italia.
    angioni, ma anche gli altri, dovrebbero anche spiegare perchè le scie di condensa dei veivoli militari persistono ore quando sono rilasciate in prossimità di impianti radar e basi militari.
    non sarà mica che i militari irrorano qualcosa nei cieli in prossimità di zone sensibili militarmente, come radar, aeroporti, basi di vario tipo? qui in toscana sembra sia così, e da quello che ho letto sembra che questo avvenga in tutta italia e non solo.......

    RispondiElimina
  29. "quando pensiamo che è da anni che si ripete che dai motori degli aerei escono fuori sostanze che non sono normalmente presenti nel normale combustibile aeronautico"

    Da notizie certe, avute per vie traverse, quando i militari dell'aeronautica italiana vanno a rifornirsi di carburante in raffineria (SARAS di Sarroch-Cagliari), si portano appresso i loro chimici, buttano fuori tutti dai laboratori, chiudono le porte, piantonano gli ingressi, fanno i loro intrugli, caricano le autobotti e se ne vanno.

    Difficile tenere nascoste queste operazioni; in raffineria lavorano centinaia di persone che vedono.

    Non è semplice sapere però cosa fanno a porte chiuse.
    Chi lavora lì ha ovviamente paura di spingersi un po' più in là.
    Basterebbe prelevare i residui della produzione militare, analizzarli e il gioco è fatto.

    Magari qualcuno l'ha anche già fatto ma ha paura a divulgarlo.

    RispondiElimina
  30. E' ormai chiaro che la gran parte dei carburanti adottati sia dai civili sia dai militari sono carburanti altamente tossici e che questi vengono prodotti con specifici scopi legati ai progetti H.A.A.R.P. e correlati. Non vi sono dubbi che basterebbe una falla nel sistema di sicurezza per acquisire informazioni vitali e ddefinitive, ma se la gente non si convince che tenere la testa sotto la sabbia non è una soluzione, c'è poco da fare.

    RispondiElimina
  31. Ieri mattina viste scie purtroppo famigliari anche sul cielo della Svizzera.
    Qualcuno che risiede in quelle lande ha una buona occasione per dimostrare di persona tutto ciò che va sostenendo, beccandosi i risultati e verificando su di se "l'effetto che fa"...

    Ieri pomeriggio (Italia del nord, intorno alle 17.00), parlando con persona normalmente informata e che non segue queste materie, ho accennato alla questione.
    Reazione:
    "mah sai io non sto abitualmente a guardare per aria, non so se le scie son quelle degli aerei o altro"
    E io: giusto, nessuno lo fa abitualmente se non è il suo lavoro o la sua passione.
    E chiedo: dimmi, ti pare di aver mai visto scie degli aerei che si incrociano stile "gioco del tris" e restano in aria per molto?
    "beh, no... capisco le nuvole nel cielo che possono anche essere tante, ma le scie che ho sempre visto sono dietro a un aereo, mica si incrociano e restano lì".
    Io: guarda là (indicando un punto nel cielo dove sembrava avessero giocato a tris con gli aerei), come te le spieghi ?
    "effettivamente è strano... adesso che me lo fai notare è strano, non mi pare di aver mai visto scie così incrociate"
    E io: e invece nuvole così ?
    "ma figurati, ho sempre visto nuvole che mica si incrociano così... se sono tante si ammassano, non formano quadrati o griglie"
    Appunto.
    E poi dico: ma se tu leggi un blog che riporta teorie che ti sembrano strane cosa fai ?
    "mah se leggo di cose sulle quali non son d'accordo su un blog o scrivo lì o me ne apro uno mio in cui dico come la penso io, se ho tempo e voglia di farlo".
    Già - dico io - e se invece i blog aperti sono quattro-cinque tutti contro uno solo ?
    "si vede che è gente che ha tempo da perdere... poi va bè, basta pensare che se in radio parlando fanno un errore vengono sommersi da sms che li correggono, figurati su internet... è piena di gente strana che non ha di meglio da fare che star lì a puntualizzare e criticare altri"
    Questa conversazione viene dal "senso comune" di chi non sa nulla di scie chimiche o disinformatori.
    Scusate la lunghezza, ma volevo far capire come qualcosa di strano salti fuori anche agli occhi di chi non ne sa nulla.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! L'area commenti è bloccata per i non appartenenti al gruppo Tanker Enemy sino a data da definirsi. Coloro che (abitualmente) commentano su questo blog, potranno farlo se membri del medesimo. E' sufficiente che i nostri lettori inviino la loro mail (verificabile) a tanker.enemy [at] gmail.com. Riceveranno un invito, al quale dovranno rispondere. Una volta membri del blog, potranno inviare commenti liberamente e senza moderazione. In questo modo i negazionisti stalkers non potranno più dar sfogo alle loro frustrazioni da psicopatici.

NOTA BENE: Sebbene la piattaforma permetta di pubblicare nuovi post, è chiaro che questa scorciatoia antistalkers autorizza solo alla pubblicazione di commenti e non alla redazione di nuovi di articoli.

Grazie!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis