giovedì 5 marzo 2009

"Toxic skies": il film che denuncia l'infame operazione "scie chimiche"

Pubblichiamo la trama ed il trailer della pellicola "Toxic skies", un film che, attraverso la "finzione", una "finzione" quanto mai calzante ed icastica, denuncia l'operazione "scie chimiche" ed il Morgellons. Ringraziamo il gentilissimo amico che ci ha segnalato l'anteprima della produzione.

Per anni il governo è stato coinvolto in un'operazione segreta imperniata sulle "scie di condensazione". Se provi a chiedere a qualche esponente dell'esecutivo, ti risponderanno che l'operazione è stata compiuta in nome della protezione ambientale per mitigare il global warming, riflettendo la luce solare. La verità è un'altra: queste scie sono composte da sostanze tossiche e da virus deliberatamente diffusi nell'atmosfera ed a danno della popolazione ignara per "sfoltire gli anziani ed i malati". Dopo che gli ospedali di Seattle cominciano a riempirsi di persone colpite da una malattia mortale, il Dottor Tess Martin, specialista appartenente alla Global Health Association, si avventura nella ricerca della verità.

Intanto la malattia dilaga con la rapidità di un incendio sino a diventare un'epidemia. Anche il figlio di Tess, un ragazzo di dieci anni, si ammala. Con il 70 per cento degli abitanti di Seattle che muoiono in seguito alla pataologia, Tess ed il figlio capiscono che la sola chance di sopravvivenza è andarsene dalla città e trovare una cura, ma il Presidente ha proclamato lo stato d'emergenza e decretato per Seattle una quarantena. A nessuno perciò è permesso né di uscire né di entrare a Seattle. Quando il Presidente promulga una legge con cui è consentito l'impiego dei militari per impedire che il contagio si diffonda al di fuori di Seattle, Tess deve trovare un modo per fuggire dalla città per trovare una terapia e per denunciare la mortale cospirazione del governo.

AGGIORNAMENTO:

Come al solito, siamo stati accusati dai noti ciarlatani di aver proposto un falso. In realtà tutti i riferimenti al film sono stati rimossi dai principali siti che si occupano di cinematografia e televisione, a causa degli scottanti ed espliciti contenuti. Non solo! Anche dal portale della TV australiana (YourTV.com.au) il promo della pellicola è scomparso. Siamo riusciti a recuperarne una copia cache di Google.







Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis