domenica 29 marzo 2009

I casini di Cassinis

Sin dall'inizio TUTTO è stato studiato a tavolino (compresa la storiella dei cambiamenti climatici a causa del CO2) per coprire le operazioni di aersosol, nate nell'ambito delle attività di H.A.A.R.P. e proseguite (secondo programma) per gestire e controllare la popolazione (vedi "L'aeronautica ti vuole L.O.V."). Come già precisato diverse volte, la modificazione del clima è una necessità e non l'obiettivo principale. Le ultime analisi dei polimeri di ricaduta pervenuteci confermano che i polimeri (non certo le tele di ragno di Simone Angioni - C.I.C.A.P.) impiegati come vettori per metalli e nanostrutture intelligenti, sono stati concepiti per risultare il più possibile biocompatibili, in modo tale da venire assorbiti (via aria, cibo, acqua) dagli esseri viventi (cavie umane) senza manifestare eccessivi sintomi da rigetto per assunzione di corpi estranei (vedi il morbo di Morgellons).

Ci pare evidente che qui siamo di fronte ad un deliberato, scellerato inquinamento ambientale con scopi del tutto insani e che nulla hanno a che vedere con la protezione dai raggi del sole o amenità simili. Storielle che neanche il nostro bisnonno si sarebbe bevuto. Ma… a proposito di bisnonni, la guardia svizzera per eccellenza, il genio della bufala, l'ineffabile Paolo Attivissimo, non ancora soddisfatto delle miserabili figure collezionate raffazzonando insultanti post su post dedicati alle scie chimiche ed orientati, secondo i suo obiettivi (e di chi lo gestisce), a chiudere una volta per tutte la partita con il Comitato Nazionale Tanker Enemy, chiede aiuto ad un illustre ed anziano personaggio che, casualmente, pare avere rapporti di parentela con un noto "debunker", tale Riccardo Cassinis. L'"esperto" di turno è il Dott. Roberto Cassinis, professore, già ordinario di Geofisica, Università degli Studi di Milano, Facoltà di Geologia. Pare che costui sia davvero poco super partes, in quanto, se svolgiamo una piccola ricerca, otteniamo questi risultati:

Prof. Roberto Cassinis, Direttore dell'Istituto di Geofisica della litosfera del C.N.R. - Milano, rappresentante C.N.R., Membro Comitato Scientifico OdisseoSpace - Le tecnologie satellitari al servizio dell’uomo - Geologia tecnica & ambientale - Journal of technical & environmental geology - Rivista trimestrale dell'Ordine Nazionale dei Geologi - Comitato scientifico: Roberto CASSINIS

http://www.odisseospace.it/

Collaborazioni con i seguenti enti:

Académie Nationale del l’Air et de l’Espace - Toulouse
AIF – Associazione per l’Insegnamento della Fisica – Sezione di Milano
AIPAS – Associazione Italiana PMI per l’Aerospazio - Roma
CARLO GAVAZZI SPACE – Milano
ECSL Italian National Point of Contact – CNR - Roma e Parigi
ESA – Div. Space Education – Paris
ICOS – Istituto per la Comunicazione Scientifica - Milano
LYCEUM - Associazione Culturale per la Formazione e l'Aggiornamento – Milano
OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI BRERA – Milano
POLITECNICO DI MILANO – Cattedra di Logistica – Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale
Studio Legale Corabi - Milano
Université de Toulouse 1 – IEID – Institut d’Etudes Internationales et de Développement
VSSD - Virtual Space Sciences Department


Davvero disinteressata l'opinione di questo insigne luminare!

Ma ecco che cosa scrive Roberto Cassinis sul blog di Attivissimo dedicato alle scie chimiche - La bufala delle scie chimiche - Fatti e spiegazioni scientifiche del presunto (sic) complotto delle scie degli aeroplani


Roberto Cassinis:

"
Leggende e stregonerie si diffondono facilmente anche in questi ambienti come si può constatare esplorando il più moderno e globale mezzo di informazione, la “rete” informatica. Molte delle falsità raccolte vengono diffuse ad arte, per arrecare danni economici e morali a persone o ad organizzazioni. Altre (poche) sono costruite in buona fede da creduloni o da ignoranti. Qualche vecchio milanese ricorderà forse ancora “il Paneroni” che negli anni del dopoguerra teneva comizi in piazza del Duomo sostenendo che Galileo aveva sbagliato: era il Sole a girare intorno alla Terra.

Le fandonie messe in circolazione trovano fertile terreno anche presso un pubblico “informato”; la causa è, spesso, la corta memoria di molti: ci si meraviglia di fatti e fenomeni noti e già spiegati dalle generazioni precedenti, poi, magari, dimenticati dagli stessi soggetti che li avevano vissuti da giovani.

Una delle tante fandonie moderne

Per esempio, si è diffusa la voce che le scie bianche (condensation trails) lasciate dagli aerei che attraversano il cielo non siano dovute ad un fenomeno naturale ma al rilascio deliberato di sostanze chimiche che avrebbero lo scopo di dissolvere le nuvole oppure obiettivi “militari” non specificati (per es. la diffusione di epidemie). A queste fantasticherie si aggiunge che si tratta di un fenomeno nuovo che ha avuto inizio solo pochi anni fa, senz’altro non prima della seconda metà del secolo scorso.

Effettivamente, di strisce bianche in cielo oggi se ne vedono molte di più di qualche anno fa per la semplice ragione che il traffico aereo è in continuo aumento
".

Quest'ultima affermazione non incanta più nessuno, poiché va in netto contrasto con i dati ufficiali:

"(WAPA) - Nel 2009, la crisi economica farà diminuire il traffico aereo in Europa del 5%. A dirlo è una previsione a breve termine di Eurocontrol, l'organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea. Nei prossimi 12 mesi, un calo del numero dei voli sarà una costante per il vecchio continente, con Paesi come Francia, Italia, Spagna, Germania e Svezia che saranno particolarmente colpiti.

In base alle previsioni, il declino nel traffico colpirà tutti i settori. Perfino le compagnie low-cost non saranno immuni dalla crisi, visto che a novembre 2008 hanno registrato il primo cedimento in 15 anni di attività ed a febbraio di quest'anno hanno volato per il 5% in meno rispetto allo stesso mese del 2008 (calcolato come se non fosse un mese bisestile). Calo ancora maggiore il traffico business, sceso del 21%. La debolezza del traffico transatlantico ha annullato i benefici del trattato dei "Cieli aperti" tra Stati Uniti e Unione europea, firmato la primavera scorsa.

La crisi economica sta affliggendo il traffico aereo su tre fronti: minor produzione e minori guadagni significano minori merci da trasportare e minor domanda di viaggi aerei; in secondo luogo, le difficoltà di accedere ai crediti hanno ostacolato le ristrutturazioni e gli investimenti delle compagnie e hanno contribuito alla loro bancarotta; e infine, i recenti flussi migratori all'interno dell'Europa, che portarono a un aumento della domanda di trasporti aerei, ora sembrano controtendenza". (Grazie a bedevan per la segnalazione)

"
Gli spettacoli degli anni 1943-44

Chi scrive conserva il ricordo incancellabile di spettacoli grandiosi “goduti” gratuitamente nel Mediterraneo 65 o 66 anni fa. Il luogo di osservazione era una piattaforma molto mobile, alla superficie di un mare spesso imbronciato e movimentato da onde corte con creste schiumeggianti
". [...].

Qui ci sembra di leggere il romantico Massimo Santacroce. Mancano i violini e poi siamo al completo.

Ci pare anche di leggere le farneticazioni di un esponente del C.I.C.A.P. (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale). Uno a caso? Steno Ferluga, ad esempio, ma anche lo stesso Paolo Attivissimo o l'esimio
Paolo Toselli si sarebbero espressi nello stesso modo stereotipato. E' proprio il caso di ribadire che costoro sono davvero un fenomeno paranormale sul quale si deve studiare!

"E poi, ogni tanto, un altro spettacolo: sopra di noi, in cielo, fasci di innumerevoli scie bianche che ci sorvolavano. Gli aerei che le producevano erano appena visibili per quanto fossero dei grossi B17 (fortezze volanti) o dei B24 (“Liberator”) [...]

Appare subito evidente una contraddizione: secondo l'astronomo di Arcetri Gianni Comoretto, infatti, un aereo è distinguibile già da 30.000 metri di quota, ma, secondo Roberto Cassinis, riesumato parente del già noto disinformatore Riccardo Cassinis (nonnob), esperto di nanorobotica wireless, i B-17 erano appena visibili. Mettetevi d'accordo! Inoltre il B-17 ed il B-24 erano velivoli che superavano di poco i 30 metri di apertura alare. Erano quindi paragonabili ad un moderno A320. E' impossibile dunque avvistarli a quote così elevate, se già risultano "piccoli" quando volano al di sotto dei cumuli e quindi a quote di molto inferiori agli ottomila. Insomma, mentre Gianni Comoretto ostenta la "S" di Superman sul petto, Cassinis lo contraddice clamorosamente.

Inoltre il B-24 aveva una quota di tangenza pari ad 8.500 metri, mentre il B-17 arrivava al massimo a 10.900 metri di altitudine. Come già altre volte spiegato, queste fortezze volanti non erano in grado, a pieno carico, di arrivare a quote idonee alla formazione di contrails, in quanto la rarefazione dell'aria e la perdita di efficienza dei motori avrebbero fortemente ridotto l'autonomia di volo e quindi per lo meno compromesso il rientro alla base di partenza.

Il B-17 nasce a seguito di una specifica richiesta dell'8 agosto 1935 da parte dell'American Army Air Corps per un bombardiere capace di raggiungere i 400 km/h, con un'autonomia di 3.200 km e con una quota operativa di 3.000 metri.

Il modello 299 (Boeing B-29 Superfortress) ulteriormente sviluppato e rinominato YB17 era molto più potente e poteva volare ad una quota molto maggiore, ma l'American Army Air Corps ne possedeva solo trenta. Non fu pienamente operativo prima del 1945. Nel 1941 20 B-17 furono spediti in Inghilterra ma non dimostrarono grandi doti: il primo in volo sull'Inghilterra precipitò, durante la prima missione, le mitragliatrici si ghiacciarono e le bombe furono sganciate fuori obiettivo.

Per ovviare a questi problemi gli inglesi aumentarono la corazza e l'armamento riducendo la quota operativa.

Viene da chiedersi, alla luce di questi dettagli, come il Cassinis sia stato in grado di veder volare dei B-17 o qualunque altro velivolo, oltre gli 8.000 metri.

A pagina undici di un vecchio testo "La fisica della particelle" di Kenneth W. Ford (versione originale 1965, quinta versione del 1980, Arnoldo Mondadori Editore, Milano) si legge: "Quando un aereo a reazione passa alto nel cielo, si forma sulla sua scia una nube di cristalli di ghiaccio chiaramente visibile, anche se non è possibile scorgere l'apparecchio".

"Non ci facevamo tante domande sulla natura delle scie: ci sembrava logico che alla quota di crociera di quegli aerei (8.000-10.000 m) avvenisse la condensazione del vapor d’acqua contenuto nei gas di scarico dei motori (in quel caso si trattava di motori a pistoni, ma lo stesso fenomeno si verifica per gli aerei a reazione); la condensazione avviene in misura così notevole perché a quella quota la temperatura esterna è dell’ordine di – 40°C". [...]

Quota di crociera (quota operativa) e quota di tangenza non sono la medesima cosa e, come abbiamo visto, la quota operativa del B-17 era di molto inferiore agli 8.000 metri!

Si noti inoltre che per il Cassinis ora è sufficiente l'umidità prodotta dai motori, affinché si formi una scia di condensa ed in atmosfera, secondo questo "luminare", non è necessario che vi sia presenza di umidità relativa. La fisica è cambiata!

"Ricordo che allora le cabine degli aerei non erano pressurizzate e che l’equipaggio indossava tute riscaldate con erogatori di ossigeno".

Il problema non era soltanto il raggio d'azione, ma anche la mancanza di pressurizzazione. Inoltre la presenza di spifferi d'aria gelida obbligava l'equipaggio a vestirsi con ingombranti abiti invernali e non tute riscaldate! Anche le mitragliatrici rischiavano di ghiacciare.

Vogliamo ipotizzare che il Cassinis avesse una ventina d'anni a quell'epoca? Ebbene, come poteva essere così ben informato su certi aspetti tecnici? Lo aveva letto su Wikipedia?

Dobbiamo inoltre evidenziare la mistificazione operata dall'inclito geofisico. Egli sostiene, nel suo discorso mieloso e fuorviante, che secondo i ricercatori indipendenti (da lui definiti creduloni ed ignoranti), prima della metà degli anni '90, le scie di condensazione non esistevano. Veramente ripetiamo che sono le chemtrails ad essere manifestazione recente (salvo alcune eccezioni), mentre le scie di condensa sono, per quanto assai infrequenti, un fenomeno risalente alla prima metà degli anni '40. Non è un caso se il termine contrails fu coniato nel 1945. Sarebbe dunque interessante capire come sia possibile che il Cassinis conoscesse così bene il fenomeno delle "condensation trails" già nel 1943, se la parola "contrail" fu coniata solo due anni dopo, ovvero nel 1945 (Vedi Etymonline sotto la voce inerente).

Vediamo ora cosa possiamo leggere su un testo cartaceo del 2006:

"L’immissione in atmosfera dei gas di scarico degli aerei, ricchi di nuclei di condensazione e di vapore acqueo, determina la sovrassaturazione del vapore acqueo e, quindi, la formazione di scie. Le scie di condensazione si formano ad altezze in cui la temperatura dell’aria è molto bassa (inferiore a -40 °C), con umidità relativa almeno del 60%. Le scie possono essere più o meno durare nel tempo, a seconda della stabilità dell’aria e della quantità di vapore presente."

[Girolamo Sansosti & Alfio Giuffrida - Manuale di meteorologia, Una guida alla comprensione dei fenomeni atmosferici e climatici in
collaborazione con l'UAI (Unione Astrofili Italiani) - Gremese Editore – 2006 – pag 86]

Il Cassinis dimentica, guarda caso, il fattore umidità ambientale, volendo far credere che sia sufficiente la sola umidità prodotta dai gas di scarico dei motori affinché si formino le scie di condensa e non dimentichiamo che a quote elevate l’umidità relativa è prossima allo zero per cento. Chi è il truffatore?

"La mia testimonianza sembra “tagliare la testa al toro”. Le scie esistono fin da quando gli aerei hanno raggiunto quote di circa 8000 m. Ma io sono vecchio e ormai di testimoni delle “contrail” di allora ne sono rimasti ben pochi. E poi le testimonianze non bastano per convincere i creduloni. Posso ricordare che, secondo molte signore appartenenti alla buona società, le magie di Vanna Marchi valevano sacchi d’oro?".

Dottor Cassinis, non le pare che questo suo improvvido intervento abbia aggravato i casini già creati dai suoi collaboratorii? La vediamo molto grama per i disinformatori.




Riccardo Cassinis a suo padre:

"Babbo, vedi tu se ci puoi mettere una toppa. Mi ha detto topone (Paolo Attivissimo per gli amici) che c'è bisogno di una voce autorevole, perché qui si boccheggia. Gli insulti, le minacce, il discredito, non hanno sortito effetto alcuno. Straker non vuole ritirarsi! Mettici tu una toppa. Inventati qualcosa. Scrivi che le scie (di condensa eh!) te le ricordi da quando ancora prendevi il latte da nonna Maria. Mi ha detto topone che ti dà carta bianca, basta che ci metti una toppa, che qui la barca rischia di affondare ed i militari stanno rompendo i c... che vogliono dei risultati, che quel rompi... di Straker ha davvero stancato.

Allora, babbo, ci stai?"

E papà Roberto, tra un'imprecazione e l'altra (lui si voleva godere la pensione supermilionaria in santa pace), accetta e così, facendosi aiutare da un paio di ex suoi allievi (il fioba ed hanmar), scrive un paio di balle infarcite di poesia da uomo vissuto, saggio ed anziano. Et volià, l'articolo per Paolo Attivissimo è pronto. Brindisi con champagne e cena di gruppo per festeggiare il lieto evento.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti


73 commenti:

  1. Sicuramente sarà già stato detto, ma non avendo presente dove, faccio la domanda: sul mare vengono rilasciate scie chimiche?

    RispondiElimina
  2. Ottimo articolo, Straker.
    Con rispetto per l'anziana persona, naturalmente certi dettagli, così come vengono espressi, lasciano perplessi.
    Certo, col senno del poi avrà pensato che gli aerei volavano ad una certa quota, ecc... ma suona come una forzatura per inculcare, nelle persone che seguono poco l'argomento scie chimiche, che nulla di anomalo si sta verificando.
    E sì, è tutto apposto. Buona domenica, quindi!

    Un saluto.

    P.S.
    Straker, la parte finale ( quella virgolettata ) è troppo piccola. Prova ad aumentare, pur di poco - visto lo scopo del "virgolettato" - il carattere

    RispondiElimina
  3. "Straker, la parte finale ( quella virgolettata ) è troppo piccola. Prova ad aumentare, pur di poco - visto lo scopo del "virgolettato" - il carattere."

    Ora va meglio, grazie!

    RispondiElimina
  4. Ciao Luka, grazie.

    Gli anziani vanno rispettati, è vero, ma un luminare del C.N.R. non può raccontare balle sperando che chiunque legga se le prenda per oro colato. Perché quelle sono balle e quanto scritto ad uso e consumo dei beceri obiettivi di Paolo Attivissimo è solo una collezione di menzogne consapevoli.

    Non si può accettare di venire definiti truffatori, ignoranti, creduloni etc. da un individuo che, scentemente, usa la sua posizione di "anziano che ricorda" per gabbare i fessi che egli stesso inganna al pari di Wanna Marchi.

    RispondiElimina
  5. questo cassinis sta facendo il gioco di wanna marchi: sta infatti raccontando fesserie che i più ignoranti e meno preparati potrebbere anche bersi.
    per un uomo di scienza questo è imperdonabile.
    certo che gli anziani meritano rispetto, ma allo stesso tempo loro devono rispettare gli altri.
    ed approfittare dell'ignoranza altrui non mi sembra un gesto degno di una persona onesta.
    poi se questo tipo di persone si permette, oltre tutto, di CALUNNIARE altre persone in buona fede, allora non si può più parlare di ripetto per gli anziani e cose simili.
    questa persona mente al pubblico.
    ora io non posso dire con certezza se pensa di mentire "a fin di bene" o meno, ma rimane il fatto che c'è il tentativo di far circolare notizie false sulla rete.
    è veramente imperdonabile per un uomo di scienza tutto ciò. oltre tutto, egli è stato anche un dirigente del CNR, quindi, doppia vergogna, perchè stiamo parlando di un ricercatore che ha messo da parte la sua onestà, le sue ricerche e soprattutto la sua dignità, per coprire delle operazioni di aerosol completamente sfuggite di mano alle forza armate.
    e cassinis senior non venga a dire che "gli aerosol sono buoni, giusti e necessari", perchè queste sono solo supposizioni, dato che abbiamo visto con i nostri occhi che gli scopi degli aerosol militari variano tantissimo dagli scopi umanitari che ci vogliono far credere

    http://www.cfr.org/content/thinktank/GeoEng_Jan2709.pdf

    in conclusione, un altro geologo è venuto allo scoperto, dicendo che "è tutto normale, dagli aerei ci esce solo acqua, non preoccupatevi e fate finta di niente".
    ah bè, tutto normale, se non fosse che le affermazioni di questo individuo sono farneticanti, non so se per demenza senile, o per semplice malafede.
    ma esaminando il corso degli eventi, penso proprio che si tratti di malafede bella e buona.
    questo cassinis in verità la deve sapere molto lunga sugli esperimenti di aerosol, infatti basta dare un occhiata al suo curriculum per capire che genere di scienziato è stato

    @frittomister io ti posso assicurare che negli ultimi mesi, gli aerosol si sono spostati sempre più verso il mare, e le irrorazioni tirreniche odierne si svolgono per la maggior parte sulla costa e anche a largo della costa.
    sarebbe molto bello sapere gli studi che sono stati fatti a riguardo delle ricadute di polimeri,alluminio e metalli pesanti che finiscono in mare aperto. ma francamente non penso che nessuno, tra esercito,CNR ed enti privati si sia preso la briga di studiare l'eventuale impatto sull'ecosistema marino.

    RispondiElimina
  6. @ Straker:
    "ma un luminare del C.N.R. non può raccontare balle sperando che chiunque legga se le prenda per oro colato."

    Mi trovi perfettamente d'accordo. Anche a me non piace sia essere preso in giro e sia vedere che chi ha cultura in merito, usi le sue conoscenze per raggirare chi si fa domande. Non è leale come atteggiamento.

    RispondiElimina
  7. Come già ampiamente dimostrato un a320 è ben visibile a quota di crociera (ecco la mia foto e il mio calcolo della quota) di 10km, mentre a bassa quota è davvero enorme (foto e quota calcolata col medesimo procedimento)

    Se hai ragione tu significa che ho sbagliato a fare i conti: ti invito a pubblicare il commento in modo tale che qualcuno qui abbia la possibilità di scovare il mio errore. Su richiesta metto a disposizione le mie foto originali degli aerei e quelle che ho fatto al disco solare per quantificare con precisione il campo visivo della fotocamera.
    Più di così non so cosa fare...

    Risposte del tipo "tu sei un disinformatore" non sono un'opzione: voglio i calcoli, numeri. Il resto è fuffa.

    Commento già pubblicato anche qui, per conservarne traccia.

    [just]

    RispondiElimina
  8. Se il Cassinis Senior non si poneva domande circa le contrails che vedeva in cielo, noi riteniamo di non voler seguire le sue orme, perchè intanto i tempi sono cambiati e poi è sempre salutare porsi domande su quello che di strano ed irregolare accade attorno a noi, a meno che non si sia degli automi telecomandati (come qualcuno spererebbe) che si fidano completamente di quello che viene propagandato da altri. A maggior ragione, quando si è di fronte a gruppi di esperti che entrano continuamente in contraddizione per sostenere le loro teorie.
    Pertanto le domande sulla natura delle chemtrails che attualmente si vedono numerose in cielo continueranno a sorgere spontanee.
    Temo che con le dichiarazioni fatte non abbia esattamente tagliato "la testa al toro" bensì "le balle ad una vacca".
    Ciao, buona domenica.

    RispondiElimina
  9. Qualcuno sta perdendo pezzi del - già malandato - cervello.
    Se andate sul blog di Franceschetti ( là dove sapete ) guardate in che razza di svalvolamento mentale si è ridotto G.E.O. a furia di servire il sistema. E' andato in crash!
    Per la terza volta ho fatto appello a Palo affinchè blocchi i commenti. Il suo blog non può essere imbrattato da simili rottami umani.

    RispondiElimina
  10. Adesso dagli scarichi degli aerei non escono gas esausti ma ettolitri d'acqua....
    ...si sa, i jet vanno ad idrogeno.

    Ahi ahi, i bugiardi non hanno età.

    Lasciali sgomitare, Straker, non sono gli unici ad aver studiato materie scientifiche e purtroppo le chemtrails sono il male peggiore del nostro tempo, checché ne dicano i baroni supertitolati.

    Dott. Cassinis, invece di stare appresso a questi poveretti, non si faccia mettere in mezzo, prenda i nipotini (se ne ha) e li porti a fare una passeggiata (ma non all'aperto) e gli racconti la verità...un giorno, spero molto lontano, avranno di Lei un bellissimo ricordo.

    Le bugie hanno le gambe corte (lo diceva mio nonno a me).

    RispondiElimina
  11. Just, mi puoi portare tutti i calcoli che vuoi. Puoi ingannare chi vuoi, come puoi far credere a chi vuoi che le torri gemelle sono crollate grazie ad un gruppo di islamici col taglierino. Insomma, racconta la favola a chi preferisci, ma non a me.

    RispondiElimina
  12. Pare proprio che i disinformatori stiano affondando nelle sabbie mobili.

    Ho notato che GEO è vicino ad un collasso nervoso. Sarà il caso di dargli qualche mese di aspettativa.

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  13. "Risposte del tipo "tu sei un disinformatore" non sono un'opzione: voglio i calcoli, numeri. Il resto è fuffa."

    senti just, io non mi vorrei immischiare, però la fuffa sei te, senza offesa: dato che parli di numeri, guardati i valori delle radiosonde.
    i numeri sono quelli, e tu ti inventi che la condensa si possa formare con valori di umidità relativa inesistente, quando in verità i parametri di umidità sono ESSENZIALI per la formazione di normali contrails.

    segnalo anche questo:

    http://blogs.sciencemag.org/scienceinsider/2009/03/exclusive-milit.html

    http://www.scienceprogress.org/2009/03/when-will-geoengineering-tip/

    http://fsi.stanford.edu/news/science_progress_geoengineering/

    http://iis-db.stanford.edu/pubs/22456/The_Geoengineering_Option.pdf

    fate conto che c'è di mezzo la DARPA, quindi è roba 100% militare
    l'ultimo documento che ho linkato E' CLAMOROSO

    STANNO INIZIANDO A FARE LE PRIME AMMISSIONI UFFICIALI.
    NATURALMENTE NON SI PARLA DI FINI MILITARI, MA DI GEOINGEGNERIA PER CONTRASTARE IL GLOBAL WARMING
    però quando ho letto darpa...ho pensato subito alle nuove tecnologie militari

    siamo sempre più vicini...e queste notizie che ho linkato sono passate un pò in sordina.....ma sono veramente clamorose se consideriamo il cover up che c'è stato finora

    RispondiElimina
  14. Anche se sto dando spazio a un tipo che non merita nulla, comunico, soprattutto a Straker, che il tipo che sta perdendo pezzi del cervello, ora ti accusa di essere un ladro.

    Qui lo screenshot di parte del commento ingiurioso.

    Estremi per una denuncia? E questa volta si fa sul serio?

    RispondiElimina
  15. Esatto Mike, usano lo spauracchio del riscaldamento globale come copertura per le operazioni di aerosol che, una volta costretti, porteranno allo scoperto, facendoci credere che lo fanno "per il nostro bene", come se la ricaduta di nanostrutture e metalli pesanti nell'aria, sul cibo e nell'acqua potesse essere un toccasana.

    RispondiElimina
  16. Corrado, nel cartone con il panda obeso si notano scie chimiche a iosa. Un programma RAI pieno di cieli chimici è TG2 motori, ma non scherza neppure Eat parade che mostra vigneti, pascoli, campi sotto cappe chimiche paurose.

    Il barolo è diventato bariolo.

    Ciao

    RispondiElimina
  17. Arturo, istruttivo ed inquietante il documento sulle geoingegneria. Prevedemmo ciò nell'articolo Scie chimiche: le prossime menzogne future. Forse sarà obama ad annunciare la "verità"?

    RispondiElimina
  18. strakkino, che ti sei fottuto 4000 euro lo devono sapere tutti, anche paolo franceschetti.

    Magari durante il convegno te lo chiede direttamente lui che fine hai fatto fare a quei soldi, sai che bella figura di merda farai :)

    RispondiElimina
  19. Caro Pier Luigi Maschietto, la cocaina ti fa davvero male. Fatti disintossicare.

    RIPETO:

    Noi abbiamo raccolto circa 2.600 euro e non 4.000.

    Ora, per favore, torna al reparto neuro e fatti sedare di nuovo.

    RispondiElimina
  20. Ma guarda guarda, sono arrivati i salvatori del mondo!!!
    Grazie Arturo per i links.

    Cosa pensa lo stuolo di disinformatori??

    Ecco perché sono sull'orlo di una crisi nervosa (a parte wasp che è già schizofrenico acclamato).

    C'è anche il disegnino esplicativo sulla menzogna globale riguardante il global warming.

    Insomma, ci stanno indorando la pillola ma, cosa assolutamente non trascurabile, stanno smentendo tutta la schiera di infami disinformatori.

    Notare bene il disegno in alto a sinistra; la dicitura recita:

    AEROSOLS IN STRATOSPHERE

    Peccato per l'errore grossolano:

    - non è un'ipotesi (OGM, AEROSOLS, FERRIZZAZIONE DEL MARE,INSEMINAZIONE DELLE NUVOLE) ma una triste realtà attuata quotidianamente da almeno 10 anni...la chiamano proposta, BUFFONI!;

    - stanno irrorando la troposfera (SOTTO I 15.000 metri)...altroché!!!

    RispondiElimina
  21. altri recenti articoli, in italiano, che parlano della "possibile soluzione al cambiamento climatico:la geoingegneria".

    come al solito, viene proposta la tattica degli aerosol atmosferici a base di alluminio e ZOLFO

    http://www.genitronsviluppo.com/2009/03/25/geoingegneria-tempo-di-fare-sul-serio/

    http://www.ecologiae.com/cosa-scegliereste-energia-solare-risolvere-surriscaldamento-del-pianeta/5571/

    non è normale che in 3-5 giorni venghino fuori questo tipo di notizie, una dietro l'altra.
    i governi cominciano a parlare...era ora...

    RispondiElimina
  22. "strakkino, che ti sei fottuto 4000 euro lo devono sapere tutti, anche paolo franceschetti."

    maschietto, non per prendere le parti di nessuno, ma hai le prove di quello che dici? o ti diverti solamente ad inventarti le cose? secondo me sbagli ad inventarti le cose, ti rendi solo più ridicolo, e certamente non fai un favore ai militari attirando l'attenzione sulle strane affermazioni di un geologo

    RispondiElimina
  23. straker nella foto che hai postato le due scie provenienti dai motori sono differenti: una è praticamente il doppio dell'altra! e oltre tutto sembra che dal motore escano due scie...come dire,da un motore ci escono cose strane

    RispondiElimina
  24. Sì, arturo, lo feci notare nel filmato realizzato quanche mese fa. Anche quella è una anomalia, per non parlare poi del fatto che il medesimo velivolo alle stesse quote scia sempre in modi diversi, ma principalmente dall'A.P.U.

    RispondiElimina
  25. OWNING THE WEATHER TRAILER

    Grazie ad Eshin per la segnalazione.

    Cast
    Dennis Kucinich ... Himself
    Daniel Quinn ... Himself
    Richard 'Heatwave' Berler ... Himself
    Storm Field ... Himself
    Bill McKibben ... Himself
    Ando Arike ... Himself
    Mark Mathis ... Himself
    Col. Don Berchoff ... Himself
    Ken Caldeira ... Himself
    Roger Angel ... Himself
    Mike Davis ... Himself
    Richard Lindzen ... Himself
    Daniel Schrag ... Himself
    Michael McCracken ... Himself
    Pat Mooney ... Himself
    Larry Hjermstad ... Himself
    Wally Broecker ... Himself
    Eugene Linden ... Himself
    Stephen Schneider ... Himself
    James Gleick ... Himself
    Joseph Golden ... Himself
    Steve Hunter ... Himself
    Chris Mooney ... Himself
    Andre Pennycooke ... Himself
    Garret Keizer ... Himself
    Tommy Shearrer ... Himself
    Kerry Emanuel ... Himself
    James R. Fleming ... Himself

    RispondiElimina
  26. Just, secondo quanto da voi sempre ribadito, una foto sfocata indica grandi distanze. Ora ti propongo un fermo immagine ricavato da uno dei tanti filmati eseguiti con una videcamera da 0,800 megapixel. Noterai che il mio fotogramma è più definito nei dettagli rispetto alla tua scandalosa foto, sebbene tu abbia usato una macchina fotografica ad alta risoluzione.

    Fai da solo le tue conclusioni.

    RispondiElimina
  27. Just, pensi che io vada a publbicarti commenti nei quali linki i blog dei tuoi amichetti? Te lo puoi scordare!

    Addio!

    RispondiElimina
  28. Vado O.T.:
    Anche se non vorrà dir nulla, vi segnalo la morte di un esperto sulla "Mucca pazza". La causa, forse, è una contaminazione. Quindi, l'esperto è stato contaminato dalla sindrome di Creutzfeld Jakob.
    Potrà pure essere che non c'entri nulla e quindi, in settimana, l'allarme rientrerà.
    Ma a me, queste morti fanno venire in mente due cose:
    1) E' una delle tante "misteriose" morti di esperti, virologi, microbiologi, ecc... che decedono di tanto in tanto. E poi vai a leggere ( spulciano la rete, naturalmente ) che o aveva scoperto certe cose che non doveva scoprire o che voleva spifferare ai quattro venti determinate notizie.

    2) E' morto per altri motivi ma diranno che è deceduto a causa della sindrome di Creutzfeld Jakob per incutere terrore fra la gente. Infatti, se andiamo a vedere, è da un bel pò che non fanno circolare qualche storiella elettrizzante...
    Sì, ogni tanto l'audio di "Bin Laden", ma, ma...forse non ci si abbocca più.

    Ecco il link dell'ANSA

    RispondiElimina
  29. @ Luka, forse quel tale aveva scoperto che i prioni infettivi sono una colossale bufala e di conseguenza lo hanno terminato? Se questo morbo è infettivo come mai i casi di cosiddetta "mucca pazza" si trovano qua e là in allevamenti lontani tra li loro invece di essere raggruppati in un unico allevamento?

    RispondiElimina
  30. Anche Mark Purdey fu terminato per lo stesso motivo. C'entrano sempre il bario ed i militari. Come dire... tutte le strade portano a Roma.

    RispondiElimina
  31. http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/ambiente/clima-ue/clima-ue/clima-ue.html

    ed intanto ci avvisano che il ns paese insieme ad altri verrà "eroso" dal clima...

    Bah!!!! OGM IN ARRIVO??? :-((

    RispondiElimina
  32. Straker e Corrado, giuste osservazioni le vostre.
    Io, intanto, non riesco a trovare tale notiza sugli altri siti. Il collegamento all'ANSA è ancora funzionante, ma non c'è traccia della morte di quell'esperto spagnolo da nessun'altra parte.
    Staremo a vedere...

    RispondiElimina
  33. E' scandaloso ma davvero queste persone pensano di farci credere alle loro storielle dicendoci che è tutto normale?
    Forse pensano che anche noi siamo come quella massa di persone che purtroppo riescono ad intontire e narcotizzare con programmi televisivi, telegiornali e giornali che danno notizie confezionate ad hoc che cercano di rappresentare una realtà che ahimè è ben diversa da quella reale.

    Mi piacerebbe davvero sentire quale sarebbe la loro spiegazione per esempio riguardo a quelle scie rilasciate in cielo Lunedì scorso, almeno una decina di X tracciate con cura ad intervalli regolari e tutte nel medesimo spazio aereo nella zona immeditamente a valle del Monte Grappa qui in Veneto.

    Chissà quale psichedelica spiegazione mi darebbero.
    Voglio solo dire a questi servi dei potenti che ormai sono arrivati alla frutta, la gente si sta svegliando e loro si tanno sempre piu' arrampicando sugli specchi.

    Tutti noi che denunciamo e riusciamo a smascherare questi crimini siamo piu' forti loro e lo saremo sempre perchè noi abbiamo un'anima e loro no.

    RispondiElimina
  34. Tutti noi che denunciamo e riusciamo a smascherare questi crimini siamo piu' forti loro e lo saremo sempre perchè noi abbiamo un'anima e loro no.

    Ecco, questo è il fulcro.

    RispondiElimina
  35. Ma se voi disinformatori pensate che diciamo solo c.....te perchè continuate a darci addosso invece di lasciarci perdere e far finta di niente, se vi interessate così tanto ai nostri dicorsi vuol dire che sotto sotto ci credete anche voi un pochino, e dai ammettetelo che un pochetto nel vostro cervellino vi gira la domanda: E se poi avessero ragione???
    Si lo so che una soddisfazione così non la darete mai; però in cuor mio spero che almeno nel vostro cuore, sempre che ne abbiate uno, un piccolo dubbio ve lo siate almeno posto!

    Purtroppo viviamo in un epoca dove tutto ci viene propinato manipolato a loro piacimento, quindi sperare che i Governi ci diano riposte chiare e sopratutto vere è impensabile!

    Speriamo che un giorno anche se lontano qualcosa cambi magari grazie ad un piccolo gruppo di persone normali che interagiscono fra loro grazie all'ultimo mezzo rimasto la RETE!

    Avanti così ragazzi!!!!!

    RispondiElimina
  36. Per tutti:
    la brava Antonella Randazzo ha, da qualche ora, pubblicato un post incentrato sui deliri mentali di certi omuncoli che si sono divertiti ad imbrattare il blog di Paolo Franceschetti. Ma è un'articolo a più ampio respiro incentrato sul modus operanti di certi tizi.
    Ecco il link: http://lanuovaenergia.blogspot.com/2009/03/le-false-dispute-controllori-allattacco.html

    RispondiElimina
  37. A proposito dei "guardiani del sistema", segnalo questo ottimo articolo di Antonella Randazzo.

    RispondiElimina
  38. l'analisi di Antonella Randazzo è veramente molto veritiera, e fa capire, a chi ne avesse ancora bisogno, il vero fine di alcuni "strani individui", che intasano qualsiasi blog si occupi di aerosol atmosferici.

    l'ho scritto anche sul sito di Antonella, e lo riscrivo qui:

    "geologi,piloti e geoingegneria: sono solo strane ed incredibili coincidenze?"

    a questo punto potremmo scrivere un libro su tutte le coincidenze che si sono verificate...

    altro nuovo articolo che parla della "speranza del genere umano", la geoingegneria (ovvero sparpagliare alluminio e metalli pesanti nel cielo e utilizzare colture OGM)

    http://www.foreignaffairs.org/articles/64829/david-g-victor-m-granger-morgan-jay-apt-john-steinbruner-and-kat/the-geoengineering-option

    avete visto che strano, adesso la nuova frontiera della "geoingegneria" è la modificazione del clima tramite aerosol atmosferici e l'insediamento degli OGM....STRANO, chi lo avrebbe mai detto, e pensare che c'è gente "paranoica e cospirazionista" che queste cose le dice da ANNI

    RispondiElimina
  39. PREVISIONI ARPAS (EX S.A.R.) PER IL 31/03 E 01/04

    Non ne azzeccano una! (vedasi QUI)

    Sabato e domenica doveva piovere...e ha piovuto, si, governo ladro!

    Vediamo domani e dopo...

    Se le azzeccano, i casi sono solo due:

    - i militari hanno riallacciato i rapporti con loro e li hanno avvisati per tempo;

    - hanno lanciato i dadi e indovinato.

    Nel caso facciano sparire le suddette previsioni, le ho salvate.

    RispondiElimina
  40. Parafrasando il primo post di Frittomister: forse è stato già detto ma adesso non mi ricordo: gli inquinanti rilasciati dagli aerei possono essere diffusi anche sott'acqua?
    Mi spiego: assistiamo a sconvolgimenti climatici ed ad una madificazione non solo della dinamica dell'atmosfera ma anche a quella dell'idrosfera: la Corrente del Golfo si sta fermando e sono a rischio anche altre correnti.
    E' possibile che i sottomarini militari rilascino le stesse sostanze od altro sott'acqua in modo da mutare i flussi idrici sottomarini?
    Se le chemtrails modificano l'atmosfera usando aereosol allora credo sia ragionevole supporre anche l'esistenza di queste "idro-trails": rilasciano liquidi tossici sottomarini in modo da modificare anche l'ecosistema subacqueo.
    Di Attivissimo per favore non parlatene più.

    RispondiElimina
  41. "Di Attivissimo per favore non parlatene più."

    QUOTO.

    RispondiElimina
  42. Ciao Sara, gli elementi diffusi per via aerea e con alcune navi specializzate (shiptrails)ricadono al suolo e sul mare, nei fiumi, sulle aree coltivate, sulle montagne... OVUNQUE. Anche i mari, quindi, come tutto il resto, sono contaminati.

    RispondiElimina
  43. Di Attivissimo per favore non parlatene più.


    C'è un problema: Attivissimo s-parla ed i gonzi lo ascoltano ed in più mette in campo occultatori "di levatura".

    Se è in arrivo un'orda di ratti fetenti che porteranno la peste, qualcuno deve farsi carico di avvertire la gente che non si tratta di farfalle!

    RispondiElimina
  44. La sicurezza dei voli.
    Un aereo d'avanguardia spiera'gli impianti a terra.

    Un Cessna Citation VI,un velivolo all'avanguardia
    per i servizi di radiocontrollo.Acquistato recentemente dalla Vitrociset (http://www.vitrociset.it/),societa' italiana leader nel settore aerospaziale,l'aero radiomisure,dotato delle piu' innovative apparecchiature elettroniche,verra' impegnato nel monitoraggio in volo degli impianti di radioassistenza indispensabili per rendere sicura la navigazione nei cieli.Con il nuovo velivolo la Vitrociset si candida a diventare una delle principali aziende europee nella fornitura dei servizi di controllo dei sistemi per l'assistenza aerea.Costato 20 miliardi,il Cessna Citation VI è attrezzato con sofisticati dispositivi capaci contemporaneamente di misurare tanto gli impianti terrestri,come i radar LLS necessari per l'atterraggio,quanto le nuove tecnologie satellitari,come i segnali GPS.Effettuando in volo i test delle emissioni radioelettriche degli impianti di assistenza al volo,l'aereo radiomisure controlla che la strumentazione operi entro i limiti previsti,garantendo cosi' l'efficienza degli impianti radar e dei sistemi di segnalazione visiva anche in condizioni di scarsa visibilita'."questo investimento testimonia l'impegno della societa' nel rendere sempre piu' sicuro il controllo del traffico aereo specie in questo momento di forte crisi del settore",spiega Gaetano Galia presidente della Vitrociset.
    Intanto proseguono i lavori della commissione ministeriale presieduta dall'onorevole Vito Riggio,istituita dai Trasporti per razionalizzare il sistema del controllo del traffico aereo.La commissione Riggio è intenzionata a modificare il sistema italiano secondo il modello inglese,arrivando cioè a costituire un ente unico di regolazione,una societa' operativa che faccia solo controllo del volo e un'autorita'aeroportuale responsabile dell'intera questione della sicurazza sulle piste.In particolare,l'Enac e l'Enav,oggi dipententi dal ministero,acquisirebbero una maggiore autonomia e funzioni specifiche.Per mettere fine alle sovrapposizioni e ai conflitti di competenza tra i due enti,il progetto di riforma piu' accreditato è quello di un Super-Enac che regoli l'attivita' e il servizio fornito dall'Enav.
    "L'Enac controllera' Enav_conferma Alfredo Roma presidente dell'Enac_nella prospettiva di una ripartizione funzionale tra ente regolatore e societa'fornitrice dei servizi legati all'assistenza del volo".


    ......mica sono i Cessna sospetti di arturo ?

    RispondiElimina
  45. A tutti voi del blog,segnalo questo appuntamento.
    http://www.lalimonaia.pisa.it/
    Guardate in pole position quale convegno c'è!
    Per chi è qui vicino e ha tempo, credo ci saranno da farsi due risate.
    Per quanto riguarda invece i deliri dei "de-cerebrolesi",meglio lasciar perdere.
    Continuiamo sempre e comunque a informare.
    Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  46. Anche i paesi dell'est europeo stanno subendo un attacco chimico che i cittadini denunciano attraverso i loro video.

    Kemijski Tragovi (Chemtrails) - Osnovne Informacije

    RispondiElimina
  47. Quei Cessna SCIANO a bassa quota! Altro che storie.

    RispondiElimina
  48. Giorno a tutti,
    oggi sono stato a bergamo, ma come previsto
    non sono riuscito ad avvicinarmi alla
    zona aeroportuale, tanto da fare foto.
    i tanker erano comunque presenti

    RispondiElimina
  49. Impedimenti dovuti a controlli sull'area?

    RispondiElimina
  50. Allora... all'inizio mi sono portato nella zona industriale a sud della pista,ma dai vari punti dove ci si puo' avvicinare alla recinzione,la visuale e' pessima e si vedono solo gli aerei in transito durante le fasi di decollo o di atterraggio. impossibile vedere gli aerei parcheggiati.
    A nord della pista invece ci sono dei campi con una cascina e ci ho messo un po per capire come raggiungerli. Un volta arrivato nei pressi dei campi mi sono trovato dei cartelli che vietavano di proseguire in macchina e in lontananza vedevo delle jeep della polizia parcheggiate lungo la recinzione. peccato perche' da li la visuale era ottima,pero' per fare foto non ci voleva un teleobiettivo,ma un telescopio!
    non sapendo cosa fare,ho parcheggiato la macchina e mi sono incamminato verso la cascina,dove vedevo delle persone e un trattore. dopo la cascina iniziavano i campi con una stradina e poi la recinzione con le jeep della polizia.
    Quando sono arrivato alla cascina,ho visto subito dei cartelli che vietavano di proseguire ai non autorizzati,ho chiesto alle persone se potevo andare a piedi verso la recinzione,ma mi hanno detto di no, perche' e' vietato. sono stati molto vaghi, era gente strana, non mi guardavano neanche in faccia e mi hanno detto di non andare oltre senza darmi altre spiegazioni. non era gente cordiale, mi sono sentito subito a disagio e sono tornato indietro.

    RispondiElimina
  51. mi sono scordato di dire un particolare che mi ha colpito.. i contadini della cascina non avevano accento bergamasco. l'ho notato subito perche' io sono di milano e dato che erano persone di una certa eta' e abitavano in una cascina, mi aspettavo di parlare con della gente del posto e sentire un forte accento e dialetto bergamasco. invece pur essendo persone sui 60anni, non parlavano in dialetto e tantomeno non avevano accenti particolari.
    dico questa cosa perche' chi gira a bergamo-brescia, sa che la gente del posto,anche i ragazzini, parlano in dialetto e con forte accento locale.
    la cosa mi ha colpito e mi ha dato subito l'impressione che fosse gente messa li apposta.. apposta a coprire qualcosa.. che ne dite?

    RispondiElimina
  52. perchè ci sono le jeep della polizia lungo la recinzione? forse perchè nessuno si deve avvicinare e magari vedere degli aeromobili un pò "particolari"?

    un'altre piccola coincindenza, se così posso dire:
    vi ricordate il film "toxic skies"??

    su IMDB non c'è nè ancora traccia, nemmeno sul profilo della protagonista anne eche.
    io non so se lo sapete, ma su IMDB c'è praticamente TUTTO, compresi i cortometraggi di serie "c" e tantissime produzione TOTALMENTE SCONOSCIUTE e al limite dell'amoatoriale.

    non è possibile che un film come toxic skies non sia presente su IMDB.
    è una evidentissima CENSURA

    RispondiElimina
  53. Il mosaico si completa e non è un bel disegno.

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  54. recinzioni, cartelli di divieto, camionetta della Polizia, falsi contadini...

    Un bel quadro, non c'è che dire!

    Hai notato se avevano le mani con le unghie pulite? I contadini veri hanno sempre il contorno delle unghie sporco di terra.

    RispondiElimina
  55. ""la cosa mi ha colpito e mi ha dato subito l'impressione che fosse gente messa li apposta.. apposta a coprire qualcosa.. che ne dite?""

    io non penso proprio, anche se non mi stupisco più di nulla, se penso che stò vivendo sotto una copertura artificiale perenne di alluminio e metalli pedsanti.

    piùttosto, optifree, la prossima volta vai a chiedere informazione alla polizia, e sul perchè di questi divieti, che per quanto ho visto, all'aeroporto militare di pisa non ci sono assolutamente.

    soprattutto, la polizia, dovrebbe girare con la jeep lungo il perimetro. la sicurezza di un aeroporto non si mantiene di certo stando fermi in una stradina. se i poliziotti sono stati messi lì, vuol dire che è un punto "delicato".
    poi, se come dici, questo punto "delicato", combacia con il punto di massima visibilità, bè...può anche essere che da lì se vadano aerei un pò "strani" ed "anonimi"....e magari anche delle autobotti piene di questo miscuglio di alluminio, polimeri e metalli pesanti

    RispondiElimina
  56. Ci vorrebbe un elicottero telecomandato con telecamera.

    RispondiElimina
  57. ciao straker, ero a qualche metro da loro e i particolari delle mani non li vedevo proprio.. a dire il vero non avevo neanche pensato a questa cosa delle unghie...

    RispondiElimina
  58. Peccato.

    Intanto leggo Dannatacroce che scrive:

    Il mese di marzo continua a regalare degli spettacolari cieli e tramonti caratterizzati dalla presenza di scie di aereo. Appena

    E' da ricovero. 0__ò

    RispondiElimina
  59. Arturo scrive:

    [...]...soprattutto, la polizia, dovrebbe girare con la jeep lungo il perimetro. la sicurezza di un aeroporto non si mantiene di certo stando fermi in una stradina. se i poliziotti sono stati messi lì, vuol dire che è un punto "delicato".

    BINGO!

    Riguardo alla censura su Toxic skies, non sono affatto stupito.

    RispondiElimina
  60. messaggio per arturo:
    ciao volevo dirti che solo a bergamo e' così,perche' a linate si puo' stare quanto si vuole vicino alle recinzioni. alla domenica per esempio e' pieno di famiglie e di curiosi tutto intorno all'aeroporto

    RispondiElimina
  61. apparte che santacroce non pubblica nessun commento, anche quelli assolutamente privi di un qualsiasi significato pro o contro scie, semplicemente massimone pubblica solo i commenti di giornalettismo, nico il pilota pasticcione, e hanmar il geologo tutto fare, e tutta questa bella gente che copre le operazioni di aerosol.
    poi, tutti assieme, si fanno i loro conti per "determinare la quota del veivolo", il problema è che non arrivano mai al dunque, e soprattutto non tengono conto dei valori delle radiosonde....ormai sciemilano è diventata una telenovelas di serie b

    io SCOMMETTO QUELLO CHE VI PARE che santacroce sa la storia degli "aerosol per il global warming".

    vero santacroce che i militari ed il governo ti hanno detto che "gli aerosol sono quello che ci vuole contro il global warming"?
    però l'alluminio facilita l'insorgentza dell'alzheimer...insomma, schermati contro il sole e al riparo dai nubifragi...però poi se i bambini si ammalano...non mi sembra una buona idea quella di spargere veleni nell'atmosfera, anche se la storia della geoingegneria fosse completamente vera...

    @optifree: magari sbaglio, però se dici che solo a bergamo e così, e se poi è vero che bergamo è il quartier generale delle ryanair....bè, mi sa che il mistero "da dove partono gli aerei fantasma" è risolto. adesso ci vorrebbero delle foto e dei filmati.....


    GUARDATE COSA SCRIVEVA SANTACROCE NEL 2007!!!

    http://sciemilano.blogspot.com/2007/07/curiosit-e-stranezze-nei-cieli.html

    certo che questa persona ha cambiato RADICALMENTE idea...e pensare che io nel 2007 non mi ero ancora accorto di nulla

    RispondiElimina
  62. Esecrandacroce? Un caso di Alzheimer non dovuto all'alluminio.

    RispondiElimina
  63. Segnalo che Axlman ha inserito sui vari blog spazzatura il link per il sondaggio di Rebus: in meno di 1 ora i vari geni hanno votato con
    ben 41 "è vergognosa" quando non c'era neppure UN SOLO voto di quel genere.

    http://www.rebustv.blogspot.com/

    Prego i nostri lettori di far riprendere al sondaggio la piega giusta.

    RispondiElimina
  64. Una testimonianza diretta dalla Croazia.


    Hi!

    I'm from Croatia, your neighbour. First trails here appears, I saw it in some reports, after 2000, when we signed document Partnership for Peace. So, when NATO aviation gets free will for using our air space.

    And "good" news is, it is matter of weeks when we will join full membership in NATO :( Many of us here are against it, but nobody asked us and we cant do nothing about it. Even no referendum, politics are making decisions themselves. Democracy... yeah, right! Democracy only for their asses.

    Thanks one more time, CU around my friend :)

    Stay well there.

    RispondiElimina
  65. Come sapete Antonella Randazzo, dopo aver letto i disparati commenti frivoli e provocatori di certe persone sul blog di Franceschetti ha scritto un articolo a riguardo.

    Mi soffermo su un punto: “Talvolta ci si può chiedere come mai questi personaggi operino all’interno di blog che hanno molti lettori già fidelizzati, che dunque difficilmente saranno convinti dalle loro sterili argomentazioni.”
    La Randazzo, riferendosi dunque a coloro i quali prendono parte all’ incursione nel blog, rende comprensibili i metodi con i quali i vari G.E.O. o i Nico di turno si propongono e discutono (scriverei altro su chi ripropone a più non posso le stesse frasi come questa “Secondo il mio punto di vista questo articolo riporta congetture che nessuno, neanche l'autore, ha mai verificato.” ritrovata in vari commenti ai vostri articoli su virgilio, ma preferirei solo aiutare un soggetto simile).

    Poco fa sono capitato sul sito di Hanmar. Il geologo (?) in questione, pur non avendo partecipato affatto alla “discussione” sul blog tra i consueti negazionisti (mi ricordo di Nico e del film “Toxic Skies” subito bollato, da lui, come falso) si è sentito, non si sa il perché, chiamato in causa ed ha scritto un commento, sfortunatamente purgato, sul blog della Randazzo.

    “Visto che sono un geologo, un appassionato di aeronautica nonche' un gestore di uno di quei blog dove si smontano le bufale sulle scie chimiche e si prendono in giro in credenti nelle stesse, a quanto pare mi trovo nella posizione di chiedere alla amministratrice di questo blog, al quale sono arrivato tramite la lettura dei commenti su Tankerenemy, se mi considera uno "stipendiato", un "disinformatore", un "criminale contro l'umanita'" o cos'altro."

    Perché si è sentito in dovere di scrivere alla Randazzo quando lui, Hanmar, non c’entrava un fico secco?

    Purtroppo la Randazzo ha replicato, ovviamente non solo al suo commento, in questo modo.

    “Avendo ricevuto diversi post di provocazione, come del resto mi aspettavo, chiedo cortesemente a questi personaggi di astenersi dall'inviare post in cui mi chiedono un giudizio su di loro o mostrano la volontà di mettere in pratica le tecniche denunciate da questo articolo.
    Se siete debunker lo sapete voi meglio di me, non occorre che mandiate post provocatori e che chiediate un mio giudizio, peraltro già pienamente espresso nell'articolo.
    Questo spazio di discussione appartiene soltanto ai veri lettori di questo blog, e dunque ogni provocazione sterile e imbecille sarà cestinata.”


    Ciò che penso è questo. Se io considero qualcuno o qualcosa una seccatura, e vi basta leggere alcuni dei commenti lasciati dai negazionisti già citati per rendervi conto della bassezza e della pochezza di tali persone, perché dovrei lasciar passare il commento e PERDERE DEL TEMPO PREZIOSO DIETRO TALI SCIOCCHEZZE? La risposta è ovvia e tale principio dovrebbe essere valido anche per gli stessi tipi sinistri che stanno imbrattando il blog di Francesceschetti considerando che per loro le irrorazioni sono goccioline d’acqua.

    Nel caso di Hanmar il discorso è differente ma, sinceramente, non trovo un presupposto razionale affinchè una persona che in quel momento ben poco c'entra debba scrivere alla Randazzo perché si sente parte offesa.

    RispondiElimina
  66. Straker, tu hai mai provato a contattare Report? Giusto per leggere in email (e magari pubblicare, se è possibile) la loro motivazione/alibi per non accettare il tema scottante. Come si fa a dire di no a qualcosa di così allarmante, eppure vedo persone come il santo sopracitato che sembrano in balia di droghe, trasmissioni tv in cui sia a destra che a sinistra ci si scaglia contro i banchieri, cieli con il marchio di Freddy Krueger e leggo sempre più indizi del progetto che vogliono perseguire. Alla prossima ondata di schifezza facciamo le telefonate registrate in massa!

    Esistono zone in cui è certo (magari guardando le sat) che non vi sono MAI irrorazioni?

    RispondiElimina
  67. Ciao, l'esperienza gabanelli si è rive lata una vera delusione. Vedi qui e qui.

    Per quanto mi consta, al momento la Colombia è immune.

    RispondiElimina
  68. Alla prossima ondata di schifezza facciamo le telefonate registrate in massa!

    Sì, devo organizzare un post al riguardo.

    RispondiElimina
  69. Grazie dei linkaggi! Beh, in Colombia ci sono altre chemtrails, le "fumigazioni" anti coca:

    http://www.youtube.com/watch?v=1eGqGPBoo1g&feature=PlayList&p=6AB35FF42AD4EC48&index=0

    vedere da minuti: 06:34

    RispondiElimina

ATTENZIONE! L'area commenti è bloccata per i non appartenenti al gruppo Tanker Enemy sino a data da definirsi. Coloro che (abitualmente) commentano su questo blog, potranno farlo se membri del medesimo. E' sufficiente che i nostri lettori inviino la loro mail (verificabile) a tanker.enemy [at] gmail.com. Riceveranno un invito, al quale dovranno rispondere. Una volta membri del blog, potranno inviare commenti liberamente e senza moderazione. In questo modo i negazionisti stalkers non potranno più dar sfogo alle loro frustrazioni da psicopatici.

NOTA BENE: Sebbene la piattaforma permetta di pubblicare nuovi post, è chiaro che questa scorciatoia antistalkers autorizza solo alla pubblicazione di commenti e non alla redazione di nuovi di articoli.

Grazie!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis