sabato 26 luglio 2008

Raccolta fondi per un telemetro (misuratore di distanze)

Va bene, il tempo del divertimento per i disinformatori è finito. Ora è il momento per chiarire come si sono svolti i fatti e per quale motivo abbiamo intenzionalmente non solo provocato, ma anche assecondato le infamanti dichiarazioni di Paolo Attivissimo ed accoliti.

In seguito alla nostra iniziativa volta ad acquistare un telemetro per stabilire la reale quota di volo dei tankers chimici, un manipolo di individui che perseguono obiettivi non molto lodevoli, si sono subito adoperati per contrastarci con tutti i mezzi resi disponibili dai servizi.

Ecco con quali strategie:

a) mettendo sotto controllo i nostri numeri telefonici (cellulare e fisso);
b) violando e sostituendo (direttamente in centrale) i dati di accesso per la gestione del contratto telefonico Telecom [ vedi qui la denuncia presso la sede della Polizia Postale di Imperia ];
c) isolando a più riprese solo la nostra linea telefonica, mentre gli altri apparecchi telefonici del condomino funzionavano regolarmente;
d) cercando più volte di violare il nostro account Google;
e) intercettando la nostra posta elettronica e bloccando i mittenti utili al nostro lavoro di ricerca e documentazione;
f) inviando centinaia di mails configurate ad hoc per bloccare la ricezione delle notifiche dei commenti;
g) controllando, 24 ore su 24, articoli e commenti sui nostri blogs;
h) tenendo sotto pressione i redattori di questo blog attraverso commenti/insulti/minacce per tentare di fiaccare la nostra tenacia;
i) per mezzo di telefonate minatorie anche nel pieno della notte;
l) arrecando danni ai veicoli di proprietà;
m) con il pedinamento;
n) diffondendo notizie false e tendenziose su siti e blogs dedicati e forum privi di moderazione, perché conniventi o acquiescenti.
o) creando utenti clone, potendosi ora avvantaggiare, sui forum RAI come sul forum di Focus (Paolo Toselli, C.I.C.A.P., è l'autore dell'articolo pseudo-scientifico circa le scie chimiche sull'omonima rivista) di amministratori conniventi (ricordiamo che Paolo Attivissimo è stato moderatore dei forum RAI ed è ospite spesso di trasmissioni, radiofoniche e televisive sulla televisione di Stato, per cui ha delle evidenti aderenze) ora di incredibili bugs sulla piattaforma Blogger, la quale non prevede la differenziazione tra lettere minuscole e maiuscole;
p) divulgando dati ed avvenimenti personali in totale violazione della legge sulla protezione dei dati personali e dei quali possono essere a conoscenza solo persone che hanno a disposizione informazioni desunte dalle seguenti fonti:

1) documentazione riservata alle sole autorità ben inserite nelle istituzioni;
2) conversazioni telefoniche sottoposte ad intercettazione.

Di recente uno di questi personaggi ha scritto:

"E qui si riparte da zero, tu che non sai nulla di me, mentre io so tutto di te".

Nei mesi scorsi, Riccardo Cassinis alias nonnob, sul forum di Focus ha vergato la seguente frase:

"Tanto Rosario non saprebbe neanche distinguere che differenza passa tra un Boeing 747 e la sua Renault Clio".

Gli esempi sono decine, per cui non ci dilunghiamo. Viene spontaneo domandarsi: sono persone normali queste? Chi li gestisce e finanzia? Chi fornisce loro informazioni di ogni genere? Quali inconfessabili interessi assecondano?

Mentre ancora raccoglievamo il denaro necessario all'acquisto del range finder, già si preannunciava che avrebbero tentato di renderci la vita difficile. Infatti così fu, visto che il primo ordine, eseguito il 6 agosto 2008, dopo circa tre mesi di solleciti privi di risposta per opera del rivenditore, fu annullato il 24 di ottobre da ignoti, spacciatisi evidentemente per l'ordinante. Nel frattempo, i disinformatori inviavano messaggi di sfida, alludendo alle difficoltà nelle quali oggettivamente eravamo e delle quali coloro erano evidentemente a conoscenza.

Giunti alla fine del mese di ottobre, fummo costretti quindi ad optare per un nuovo fornitore ed un nuovo prodotto, visto che il NEWCON LRB 4000 non era più disponibile, ma consci che ciò non sarebbe stato sufficiente a tutelarci da ulteriori sabotaggi. Vista la disponibilità di una parte rimanente di denaro proveniente dalle donazioni, decidemmo di acquistare due telemetri differenti, dei quali uno dei due a nome di un conoscente, mentre l'altro ordine era una sorta di "salvagente". Infatti, anche se il secondo ordine fosse andato perso, per lo meno avremmo ricevuto il telemetro acquistato nella Comunità Europea. Tale soluzione comportava ovviamente un esborso leggermente maggiore (per un totale di circa 4.400 euro), ma superava il problema di eventuali altre intromissioni sull'ordine intestato a noi. Così infatti accadde, giacché il telemetro ordinato a nostro nome (NEWCON LRM 2500 Laser Range Finder - l'unico modello, per quel che ci consta, collegabile al computer oltre al NEWCON LRB 4000) questa volta arrivò regolarmente ma, guarda caso, con il software per l'interfacciamento seriale con il PC, manomesso (alcuni eseguibili erano mancanti) ed il tutto era su un anonimo floppy senza etichetta anziché sul classico CD. Nel frattempo il range finder del terzo ordine, acquistato presso un fornitore europeo con altri dati, pagato con altra carta di credito e fatto inviare ad indirizzo differente, fu recapitato, invece, senza i "problemi" riscontrati nei casi precedenti.

Era chiaro a questo punto che i nostri legittimi sospetti sulla tracciatura degli ordini on-line era realtà.

Gli artefici della cancellazione dell'ordine del 6 agosto 2008 erano quindi tranquilli: nessun telemetro.

a) Che cosa fare allora? A distanza di tre mesi, non eravamo ancora stati in grado di riportare delle misurazioni in video, ma solo delle misurazioni dirette, usando il NEWCON LRM 2500 Laser Range Finder (secondo ordine).

b) Il telemetro relativo al terzo ordine (quello ordinato presso un fornitore europeo) era arrivato da pochi giorni, ma molto probabilmente i disinformatori non ne erano al corrente. Per costoro non avevamo nessuno strumento di misura delle distanze, per cui si ritenevano tranquilli.

Dopo aver analizzato la questione sotto le sue differenti sfaccettature, abbiamo compreso che era finito il tempo di mantenere il consueto "basso profilo" ed era quindi necessario creare una serie di situazioni per verificare la reazione dei disinformatori al fine di appurare se essi avevano qualche attinenza con tutti i “contrattempi” da noi incontrati nei mesi precedenti ed indurli quindi a venire allo scoperto.

I noti personaggi, basandosi sull’erronea convinzione che noi non potevamo essere in possesso di alcun telemetro, visto che l'ordine di agosto era stato cancellato, immediatamente ebbero una reazione scomposta, gridando subito al falso. Certo! Pensavano che sarebbe dovuto essere così, visto che erano al corrente, essendo gli artefici, di tutto quanto l'accaduto.

Così, infatti, avvenne. La pubblicazione di due viral video (basati comunque sui dati forniti delle prime misurazioni del NEWCON LRM 2500), il relativo numero d'ordine, fatto comparire intenzionalmente per pochi minuti, nonché gli snapshots ed immagini fake, disseminati di indizi ed ideati appositamente con lo scopo di indurre gli apparanti disinformativi a pubblicare farneticazioni su un possibile imbroglio per opera nostra (piatto ricco, mi ci ficco), sortì subito, nell'arco di poche ore dalla pubblicazione del primo video, l'effetto previsto. Infatti il prode Paolo Attivissimo (C.I.C.A.P., non dimentichiamolo), essendo a conoscenza di certi eventi, subito pubblicò un articolo gridando al falso.

Intanto axlman (il primo dei disinformatori apparso già sui forum RAI nel 2005, insieme con Attivissimo) si occupava di seguire, anche in ore notturne, gli aggiornamenti alle pagine del nostro blog e potemmo così indirizzarlo, di volta in volta, verso un determinato obiettivo. Intanto il suo sodale Gianni Comoretto (Osservatorio Astrofisico di Arcetri - C.I.C.A.P.) ipotizzò, in un articolo sul suo blog (ma non solo! Si premurò anche di scrivere personalmente alle redazioni di televisioni ed emittenti radiofoniche che ci hanno intervistato in passato), che noi non avevamo acquistato alcun telemetro e che ci eravamo intascati il denaro (sic), mentre ad altri disinformatori, strettamente collegati ad Attivissimo [infatti le "prove" mostrate nei suoi articoli sono la raccolta dei vari posts lasciati sui forum dai noti scombicchera carte Axlman, Hanmar alias Michele Galloni (Geologo - consulente ambientale - Vesta S.p.a.), gg alias riosaeba - Pierluigi (geologo), scie-nziato (sedicente controllore di volo, ma dipendente della G. Industry - Soluzioni ad alta tecnologia su ultrasuoni e raggi X), nonnob alias Riccardo Cassinis (Università di Brescia - informatica applicata ai sensori wireless), Acarsterminator alias eSSSe alias genocidio alias Michele Scattolo - Schindler Informatik, Brag alias Luciano Bragalone (ex pilota Alitalia), saccente (pilota AirOne), Marko Germani aka markogts (ingegnere - astronomo) Università degli Studi di Trieste, Massimo della Schiava (Geologo - Firenze) etc., come nel caso del Dossier scie chimiche del C.I.C.A.P.], venne l'idea di fantasticare sul fatto che noi non avessimo usato l'intero budget raccolto con le donazioni, acquistando un telemetro da qualche centinaio di euro ed intascando il rimanente. E’ questa una calunnia gravissima e sulla quale Attivissimo, Comoretto e gli altri hanno potuto impunemente sguazzare per giorni. Se vivessimo in un mondo civile, questi personaggi non sarebbero impuniti.

Per quanto attiene all'entità delle donazioni, Comoretto e gli altri diffondono ai quattro venti una cifra gonfiata, così da enfatizzare la gravità delle loro spregevoli diffamazioni.

A proposito del numero d'ordine originale, da noi pubblicato per pochissimi minuti, questo, come previsto, fu immediatamente "registrato" da axlman, il quale lo riportò subito ai suoi "colleghi. Costoro si affrettarono in tempi brevi a contattare il vendor (così affermano) per verificare se quel particolare numero d'ordine corrispondesse al prodotto che essi supponevano avessimo acquistato. La loro valutazione era comunque errata e basata sulla diffidenza preconcetta propria di gente dai comportamenti non cristallini, in quanto essi non potevano immaginare che i prodotti acquistati erano in realtà due, da rivenditori diversi e per una cifra anche superiore a quella resa disponibile dalle donazioni. In fondo era nostra discrezione decidere, di fronte ad una tale ingarbugliata situazione, su come impiegare al meglio il denaro proveniente dalle donazioni ed era nostro interesse, per sicurezza, che non trapelasse alcuna notizia neppure tra gli iscritti al comitato o i sottoscrittori delle offerte sull'acquisto del telemetro.

Nel frattempo, in un commento nel blog, avevamo anche avvertito i nostri segugi che era meglio lasciar perdere, perché stavano involontariamente recitando un copione scritto da noi. Nulla, troppa sicumera. Troppo accecati dall'odio per vedere oltre le apparenze. La loro condotta è stata un'intrinseca ammissione del loro coinvolgimento negli strani episodi occorsi.

Quale importanza dirompente deve avere per costoro la possibilità di valutare con strumenti idonei la quota reale di un velivolo chimico, se hanno architettato tutto questo? Per quale motivo prima cercano in tutti i modi di impedirci di ottenere il telemetro e poi, una volta appurato che ne siamo venuti nonostante tutto in possesso, provano la carta della diffamazione? Chiediamocelo.

Uno dei più attivi e malefici, melliflui, mefistofelici disinformatori presenti sulla Rete, certo "gg" alias "riosaeba", nome di battesimo Pierluigi (geologo e consulente ambientale), ha dichiarato ai quattro venti di aver scritto al rivenditore e non si sa con quale autorità afferma di essere riuscito a carpire informazioni, normalmente protette dalle leggi sulla privacy, in relazione alla vendita corrispondente al numero d'ordine da noi fugacemente pubblicato e registrato dal solerte axlman durante il suo massacrante turno di controllo (dalle cinque di mattina) sul nostro blog. Inutile ricordare che le severe leggi sulla protezione dei dati personali vietano ad un qualsiasi rivenditore di fornire informazioni sui propri clienti, dunque, se davvero i disinformatori fossero riusciti ad ottenere delle risposte, bisogna domandarsi con quali mezzi ed aderenze le hanno ottenute, scavalcando le leggi vigenti sulla tutela della privacy.

Si comprende che siamo di fronte ad un minuzioso lavoro di équipe. Ognuno di questi personaggi svolge il suo compito ed è per questo motivo che costoro possono essere definiti una squadra di disinformatori legati a frange oscure. Costoro periodicamente si scambiano informazioni con i vertici del C.I.C.A.P., con i militari, con i servizi segreti e con il "giornalista" (ricordate… ex DJ dalla carriera fulminante) Paolo Attivissimo, il coordinatore del gruppo.

Una volta raccolte tutte le informazioni possibili, il diabolico Kattivix ha pubblicato il suo articolo che poi, nell'arco di poche ore, è stato passato agli altri gestori di siti di disinformazione affiliati. La Rete, per questi loschi personaggi, è un modo efficace per pilotare le informazioni nel modo desiderato a discapito della verità e per eliminare le persone che contrastano le menzogne del sistema.

Fu a causa della veemente aggressione verbale nei nostri confronti perpetrata da Attivissimo e dai suoi collaboratori se un'associazione no-profit austriaca rinunciò ad insignirci come migliori ricercatori indipendenti italiani per l'anno 2007. I responsabili, temendo di venire coinvolti in una diatriba legale per rispondere agli inevitabili attacchi di Attivissimo, a malincuore, sebbene la documentazione fosse tutta pronta, decisero di soprassedere.

E’ indubbio che Paolo Attivissimo, spuntato dal nulla dopo i noti eventi del giorno 11 settembre 2001 ed assurto, caso vuole, ad esperto di statica ed aeronautica per coprire le malefatte dell'amministrazione Bush, è un individuo impegnato in opera di discredito contro i ricercatori. Egli si è spostato dalla sua residenza in Gran Bretagna alla più vicina Svizzera ed ha cominciato, casualmente, ad occuparsi di scie chimiche solo dopo che i nostri interventi sulla Rete (prima nei forum RAI di Report e poi di Gaia, il pianeta che vive) hanno cominciato a rappresentare un pericolo per gli avvelenatori e per gli occultatori di regime.

Paolo Attivissimo ed i suoi paggi sono complici degli attuatori del piano di inquinamento ambientale e, come tali, dovrebbero essere perseguiti per favoreggiamento.

A questo punto, abbiamo compreso che era il caso, anche se non fu facile, di continuare ad assecondare le ultime mirabolanti azioni di Attivissimo e soci ed il conseguente gioco al massacro, così anche da indurre gli infiltrati presenti da mesi su alcuni forum a tradirsi (eravamo sicuri che prima o dopo si sarebbero palesati), spingere Attivissimo e gli altri ad esporsi ancora in prima persona (evento puntualmente accaduto) e, nel contempo, saggiare la compattezza del nostro gruppo. Essendo consapevoli del fatto che i messaggi di posta elettronica venivano intercettati, abbiamo recitato la parte sino in fondo ed anche sul blog, sono stati via via pubblicati documenti che contenevano piccoli errori… a mo’ di esche che, certamente, avrebbero galvanizzato i disinformatori sempre alla disperata caccia di falsi, illudendoli di aver incastrato e quindi affossato definitivamente il comitato Tanker Enemy ed i suoi esponenti. Qualche mail (tracciata) è stata inviata ad alcuni attivisti per rafforzare questa idea nella mente perversa dei disinformatori. Non sapevano che stavano scavandosi la fossa da soli.

Non solo! Così facendo, pur rischiando molto, sebbene tentati più volte di chiudere la questione in anticipo, abbiamo tenuto duro, portando alla luce (per chi vuol vedere oltre le apparenze) il coinvolgimento di zone d'ombra del nostro sistema Stato (i finti fruitori disinteressati del Web, paladini dell'”antibufala”, in realtà disinformatori legati a centri di potere strategici), uniti a doppio filo al "giornalista" Paolo Attivissimo nonché al C.I.C.A.P. e sin troppo "attivi" nel tentare di ridimensionare o negare la questione scie chimiche e, soprattutto, decisi a metterci, una volta per tutte, nell'angolo, sfruttando l'occasione più propizia.

Estremamente significativa è la frase di un infiltrato del forum di sciechimiche.org, tale "depresso" (che si spaccia da due anni per attivista) in realtà "scie-nziato", alias "support_5", sedicente controllore di volo, come già scritto (uno dei primi disinformatori apparsi sul forum di sciechimiche.org già nel 2005), abile nel cavalcare l'onda, il quale ha scritto:

"Ora è il caso di isolare Straker, poiché arreca danno al movimento contro le scie chimiche".

Quale incredibile ed encomiabile interesse per la causa! Peccato che questa frase sia stata scritta da un disinformatore travestito da attivista all'interno di un forum privo di moderazione [anzi, la moderazione di Trinity (R.B.) e Chemthunter (F.M.) è attiva, ma favorisce, in modo più o meno sfacciato e strumentale coloro che calunniano i redattori di questo blog] ed è inutile rammentare che in molti hanno abboccato all’amo degli infiltrati.

Incredibile è anche l'impegno “civico” del paggio di Attivissimo, tale Gianni Comoretto, uso alla calunnia ed alla diffamazione come gli altri. Le sue azioni sono sconsiderate, visto che si tratta di menzogne, ma indicative delle motivazioni reali che portano questi loschi individui ad intervenire addirittura in prima persona presso le redazioni radio e televisioni, nel tentativo di fare terra bruciata intorno al Comitato Tanker Enemy. Cui prodest?

Considerato che i telemetri sono due, uno di questi sarà consegnato ad un sottoscrittore dell'iniziativa, scelto a tempo debito e che vorrà seriamente verificare di persona il volo a bassa quota dei velivoli impegnati nelle operazioni clandestine di aerosol. Ora i "chemtrails watchers" attrezzati di apparecchiatura idonea saranno due e non uno solo. Il tanto temuto telemetro ora si sdoppia.

Spiace che alcuni (pochi, a dire il vero) abbiano dato ancora una volta credito alle informazioni diffuse dai soliti disinformatori prezzolati, impegnati da tempo in un’alacre quanto ridicola opera di discredito, ma ciò era prevedibile e questo test, se è stato doloroso per tutti noi, si è comunque rivelato utile a separare il grano dal loglio.

Non mostreremo foto e non mostreremo filmati. Qualcuno ha ancora dei dubbi sulla veridicità di quanto sin qui esposto? Ci venga a trovare di persona. Paolo Attivissimo ha asserito che vuole controllare, per cui intenderebbe venire da queste parti. Sapremo come accoglierlo: con le prove sulle scie tossiche che egli si affanna a negare e ad occultare.

Abbiamo anche testimoni attendibili in grado di confermare tutto dalla A alla Z e se Attivissimo, Comoretto e gli altri hanno intenzione di insistere, si accorgeranno che sarebbe stato meglio per loro evitare di sollevare tutto questo polverone.

Mentre pubblichiamo questo articolo, abbiamo ricevuto la richiesta di acquistare un altro telemetro per conto di un amico attivista che, visti di persona gli oggettivi riscontri forniti dalle apparecchiature di misura, non vede l'ora di ripetere le rilevazioni per conto proprio. Un altro ottimo risultato, non c'è che dire.


Scarica qui il documento in formato pdf

Articolo correlato: "Deontologia dei disinformatori"

In questo snapshot delle statistiche delle visite provenienti dalla Schindler Informatik, si può osservare come il refresh delle pagine del blog Tanker Enemy sia gestito con un sistema autonomo e completamente automatizzato. Si noti che il rinfresco pagina viene eseguito all'incirca ogni 62 secondi.

QUI

Scattolo non c'è in ufficio, ma il computer esegue il lavoro per lui. E' probabile che le schermate vengano salvate anch'esse in automatico.

QUI
QUI
QUI
QUI

Dopo il reset automatico del router:

QUI

95 commenti:

  1. ciao,ottima iniziativa però mi chiedevo se non sarebbe meglio uno un'pò più potente? magari fino ai 3000 metri. perchè credo che molti aerei velenosi viaggino anche tra i 1500 e i 3000, forse mi sbaglio ma rischieresti di perdere le misurazioni su tali voli. eventualmente costerebbe tanto di più?

    RispondiElimina
  2. Ciao, da quello che ho visto è il telemetro più potente. Ovviamente le quote variano in base alle zone, ma sopra casa mia ti assicuro che passano velivoli a quote ridicole e, spesso, rilasciano scie. Ad ogni modo, anche escludendo gli aerei che palesmente rilasciano scie visibili, non dobbiamo trascurare il fatto che tutti gli altri, normalmente ancora più bassi, volano a quote non ammesse dalle normative. Dobbiamo sfruttare anche questa carta: aggirare l'ostacolo per arrivare ugualmente all'obiettivo.

    RispondiElimina
  3. In una eventuale trasmissione televisiva avremmo dati incontrovertibili.

    RispondiElimina
  4. ok,sempre meglio che stimarli a occhio. se i corrotti vogliono prove,ben vengano. domani riesco a contribuire. comlimenti per la nobile iniziativa.

    RispondiElimina
  5. Grazie, Loryyy69. Vediamo se si riesce ad ottenere nuove prove tali da mettere in crisi E.N.A.V. ed E.N.A.C. Il resto viene di conseguenza.

    RispondiElimina
  6. Straker, hai mica un c/c postale?
    Sei sicuro che la massima portata sia di soli 1500 mt? Mi pareva di ricordare che tu avessi usato un telemetro laser che arrivava ai 4000mt.

    Una domanda: che tu sappia, esistono in commercio apparecchi che misurano le emissioni di frequenze elettromagnetiche in un particolare luogo?

    Per la cronaca: anche oggi massicce irrorazioni sul Valdarno.
    Cielo chimico e foschia.

    RispondiElimina
  7. Ciao Iwan. Confondi il puntatore laser con il telemetro laser. Sono due cose diverse e, a quanto mi consta, non esistono attualmente in vendita telemetri con portata superiore ai 1500 metri.

    Colgo l'occasione per ringraziare quanti hanno già iniziato ad aderire all'iniziativa ed hanno quindi partecipato con un loro contributo.

    GRAZIE!

    RispondiElimina
  8. Dimenticavo, Iwan. Ho un conto corrente bancario. Nel caso ti andasse bene, te lo comunico via email.

    Ciao!

    RispondiElimina
  9. ottimo aderirò sicuramente anche se sulle quote ho gli stessi dubbi di loryyy69

    RispondiElimina
  10. straker ma sto telemetro che modello è?

    RispondiElimina
  11. Ciao Daniel. Ogni zona è a se e per quanto mi riguarda sono sicuro di ciò che dico. In ogni caso, visto che il tentativo potrebbe portare a buoni risultati, vale la pena rischiare.

    RispondiElimina
  12. Daniel, sapendo come siamo sotto stretto controllo (ci leggono), non voglio dare spunti ai nostri NEMICI. Se mi scrivi, te lo dico in privato.

    RispondiElimina
  13. Ci sono già le prime speculazioni sul forum dei debunkers che, guarda caso, ipotizzano una truffa da parte del sottoscritto.

    Ad acquisto eseguito, pubblicherò scanning della fattura.

    RispondiElimina
  14. su cagliari hanno ripreso visibilmente da circa un'ora.
    Mai vista una scia chimica così lunga sulla città: da orizzonte a orizzonte.
    Mai vista una scia chimica così lunga.
    Ovviamente si incrociano; sono 5 tankers (visti tutti insieme in un colpo solo) sulla città!

    RispondiElimina
  15. Per Mike
    Hanno ripreso ad irrorare alla grande.
    Stamani ho fotografato verso Nord-Ovest una scia a semicerchio...
    Per i debunkers era sicuramente una scia di un aero civile che stava ritornando indietro...:)))

    RispondiElimina
  16. Ciao,confermo per l'ennesima volta,operazione antipioggia !
    Solita massa nuvolosa che si allunga Roma/Calabria stando con le spalle al mare sulla costa barese !
    I tankers hanno fatto manovre di accerchiamento virando e seguendo in lontanaza la massa !
    Stamane la giornata sembrava messa bene,aria secca sole e cielo terso nella normalita'.
    Poi nel primo pomeriggio sono cominciate le perazioni clandestine !
    Incazzatomi,ho preso 2 volantini (A4) e sono andato all'aeroporto ed ho passeggiato con i volantini tenuti con le dita,sperando di trovare qualche "addetto ai lavori" che potesse vederli,per poter avere qualche reazione visiva, ma niente!

    Intanto con le operazione,l'aria è diventata molto appiccicaticcia e calda...come i tempi che quasi impossibile dormire..fastidiosa !
    Dal mare arrivava pure vento che portava salsedine per cui aumentava la umidita'
    Un'altra cosa strana è la movimentazione di piccoli cumuli che erano VERAMENTE BASSI...non mi mi sbaglio,ma si potevano quasi toccare !...altezza senza esagerare: 150/200 metri max !
    Dimenticavo,nella tarda mattinata..probabili cumuli formanti...haarpati (penso!)

    Straker,volevo sapere,se sono iscritto al Comitato,in quanto cliccai la conferma ,ma non mi è arrivata nessuna risposta sulla stessa pagina !

    ...SEMPRE CONTRO I POTERI FORTI E L'IGNORANZA !!

    RispondiElimina
  17. ..dimenticavo che mi sempra proprio che l'aria calda non sia riuscita a salire,chiusa dalla cappa chimica,per
    cui siamo sotto una semibolla di aria appiccicosa e umida !

    Ciao...

    RispondiElimina
  18. Finalmente è saltata fuori la possibilità di usare il telemetro!Alleluja!Così taglieremo la testa al toro!Se è vero che questi aerei volando a bassa quota emettono scie allora vorrà dire che avrai ragione tu.
    Secondo me rimane sempre una bufala.

    RispondiElimina
  19. ciao, anche oggi ero a caorle (ve) ed i maledetti anno sciato alla grande a volte a tratti a volte lunghissime e persistenti, stando in spiaggia con gli occhi in su, ho assistito alla trasformazione della scia persistente in cirro artificiale che diveniva sempre più largo in tutta la sua lunghezza, altro che condensa!

    RispondiElimina
  20. Se vuoi un consiglio è meglio che vi compriate questo: http://www.directindustry.com/prod/riegl-lms/laser-range-finder-for-long-distance-measurement-15822-292498.html

    Altrimenti non riuscirete a misurare un aereo con le scie.

    RispondiElimina
  21. Straker scrisse:
    "Ci sono già le prime speculazioni sul forum dei debunkers che, guarda caso, ipotizzano una truffa da parte del sottoscritto."

    che bello, arrivano i paladini antitruffa!!!!
    E della truffa che perpetuano loro sui cittadini negando la verità palese?
    In ogni caso sarebbe come il bue che dice cornuto all'asino.

    E poi siamo tutti adulti e vaccinati e sarebbe sempre meglio buttare una manciata di euro nelle tasche di Straker (anche per un telemetro che esplode dopo 5 minuti) che farci fottere (direi meglio, TRUFFARE DALLO STATO) gran parte delle nostre tasse (come avviene!!!) per finanziare le irrorazioni clandestine che voi coprite in modo becero.
    E comunque, farsi un po' di cazzi vostri no eh?
    Io regalo i miei soldi a chi voglio E QUANDO LA VERITà SALTERA' FUORI, LO STATO SARA' DA ME CHIAMATO A RISARCIRMI DI TUTTI I SOLDI CHE MI HA TRUFFATO IN TUTTI QUESTI ANNI.
    Cambiate argomento, non è aria per voi mistificatori.

    RispondiElimina
  22. gg secondo me non è neccessario quello da 10000m le scie sono molto più basse, questo basta e avanza e misura anche la velocità. http://www.optical-systems.com/newcon-lrb-4000-laser-telemetro-p-6093.html

    RispondiElimina
  23. Giusto Mike e d'latronde nessuno si è messo a fare in conti in tasca a Paolo Attivissimo, il loro capo, che chiede focacce (Paypal)sul suo blog per finanziare cosa? Non si sa.

    http://attivissimo.blogspot.com/

    Questo blog è pizzaware!
    Quello che leggi qui vale una fetta di pizza? Allora mandamene una per posta (sì, è legale) oppure clicca qui sotto per usare Paypal o una carta di credito in modo sicuro:

    Ti citerò nei ringraziamenti degli articoli e aiuterai anche tu a mantenere libero, vivo e indipendente questo blog (e a rovinare la mia linea).

    RispondiElimina
  24. giusto mike! non si fanno mai i cazzi loro, la loro dev'essere una sorta d'invidia, ma per la loro bara potremmo essere disponibili ad'una raccolta fondi.

    RispondiElimina
  25. se mi lascia il suo indirizzo postale, gli mando una fetta di pizza come chiede lui.
    Certi elementi mi fanno talmente schifo che non entro neppure nei loro blog ma un boccone non si nega a nessuno.
    Mollali Straker, oramai non sanno più a che santo votarsi e le loro sedie traballano.
    Come vedi non riescono neppure a riciclarsi come avvocati.
    Non ti curar di loro ma guarda e passa.

    RispondiElimina
  26. Strumenti dalla portata di 3/4000 metri hanno costi nettamente superiori. Io dico che quello da me scelto va più che bene. Perché spendere di più?

    RispondiElimina
  27. Giusto, ragazzi, andiamo avanti e dormiamoci sopra. Sono dei poveracci.

    RispondiElimina
  28. temo che avendo tu detto la quota massima che si riescie a percepire con questo misuratore gli abbia reso facile la loro falsificazione... "Straker controlla la zona x? E noi li facciamo volare a 1700m nella zona x!"... "La zona x non sappiamo quale sia? Volino e cospargano di letame vaporizzato a 1700m ovunque!"... lo strumento più adatto sarebbe della portata massima sotto la quale essi affermano che non possono esistere scie di condensa. Ma state tranquilli il loro adagio rimarrà sempre lo stesso: "negare tutto, soprattutto l'evidenza". E poi... siamo agli sgoccioli!

    RispondiElimina
  29. Questo è vero, ma non tutte le cose sono come appaiono.

    RispondiElimina
  30. Io i miei soldi li ho messi, ma li avrei messi più volentieri se fosse stato un modello più potente.
    A parere mio, in nessuno dei filmati che ho visto gli aerei si trovavano a meno di 2000 metri di distanza dall'obbiettivo, ma se davvero fossero a quelle quote, i cittadini di Sanremo avrebbero ogni diritto di lamentarsi.

    Assolutamente nessuna paura della verità, come nessun problema ad ammettermi di essermi sbagliato (come ho già fatto in passato).

    Giovanni

    RispondiElimina
  31. Si può sempre acquistare questo modello, ma è necessario ovviamente uno sforzo maggiore. Io da solo non sono nelle condizioni di acquistarlo.

    RispondiElimina
  32. A proposito dei cittadini di Sanremo ed Arma di Taggia, sono al corrente di persone che si sono lamentate con i carabinieri, per cui non sono l'unico a vederli volare a bassa quota. E' chiaro che le lamentele della popolazione con testate di giornale e forze dell'ordine sono rimaste lettera morta.

    RispondiElimina
  33. Volete il mio personalissimo punto di vista?
    io direi di lasciar fare Straker, non per sviolinare una persona che tra l'altro non conosco ma perché leggo tutto quello che fa e gli sforzi ai quali si sottopone per indagare e farci sapere come stanno veramente le cose.
    Io la capacità di analisi ce l'ho e la metto a frutto fidandomi di uno più esperto di me.
    E poi sono veramente 4 spiccioli.
    Vai Straker, io sono con te.

    RispondiElimina
  34. Yardage Pro Elite 1500 ARC Bushnell,

    se è questo il modello che hai scelto, compralo all'estero.
    Ho visto siti in cui viene proposto a meno di 400$, circa 260 euri.
    Oppure se ti sei prefissato un badget di 700 euri puoi trovare qualche prodotto con portata maggiore.

    ciao

    RispondiElimina
  35. Non ho deciso ancora niente. Mi regolerò in base al responso sulla richiesta di partecipazione all'iniziativa telemetro. Per quanto riguarda quel particolare modello, è vero, lo vendono negli states ad un prezzo nettamente inferiore rispetto che nel nostro paese, ma mi sembra che non lo vendano ai non residenti.

    RispondiElimina
  36. Il ragionamento che ho fatto si basa sull'assunto che quei velivoli che osservo io volano a quote davvero ridicole, per cui non mi sembra il caso di spenderci sù cifre esorbitanti. Niente esclude però soluzioni diverse, che rimangono sempre tra le opzioni. Ripeto, dipende dal budget. Solo da quello.

    RispondiElimina
  37. ehh se si riuscisse a prendere quello da 4000 metri sarebbe fantastico.

    dai che se ognuno mette 40 euro ce la facciamo.

    RispondiElimina
  38. Ok, diamoci da fare. Io ci metto 600 euro.

    RispondiElimina
  39. Cari Rosario e Antonio, ho effettuato una piccola donazione di 10 euro per il telemetro. Certo non è una cifra importante ma questo ho potuto fare visto anche l'ammontare del mio c.c. postale (moltiplicate per dieci la somma donata e avrete il mio importo sul c.c.). Spero che la mia piccola donazione, insieme a -spero- tante altre, possa contribuire all'acquisto del telemetro in maniera tale da scardinare ancora di più le certezze (scritte e riscritte....) su cui si basano (in malafede) i disinformatori, i giornalisti, le tv, tutti gli apparati coinvolti in questo progetto che ha, secondo me, qualcosa di profondamente "malvagio" e "oscuro".
    Un caro saluto da Terni, Marco

    RispondiElimina
  40. Ciao Marco. Io apprezzo molto quello che tutti voi state facendo e comprendo bene che in tanti non si ha la possibilità di esborsare cifre cospicue. Perciò il Vostro impegno ha un grande valore morale e civile. Speriamo di essere in tanti, così da poter avere presto nuove importanti prove a carico degli avvelenatori e di coloro che li coprono.

    Grazie di cuore a te ed a tutti gli altri che ci stanno supportando anche con piccoli contributi.

    RispondiElimina
  41. loryy io mi AUGURO con tutto il cuore che straker fino ad ora sia nel torto perchè se è vero quello che dice siamo proprio nella cacca, anche io respiro le eventuali merdate aeree.

    RispondiElimina
  42. gg, comincio a non capirti prima dici che per te restano bufale , poi ci indichi un sito per un telemetro, e adesso ti auguri che stracker si sbagli, dai forza,che un'pò alla volta entri tra i consapevoli, guarda bene ancora un'po i cieli, che stai migliorando.

    RispondiElimina
  43. @ gg

    a meno che tu non usi qualche particolare precauzione (maschere antiparticolato, resti tappato in casa quando vedi scie persistenti in cielo ma a quanto pare anche quando non le vedi), ho paura che respiri come tutti noi sostanze venefiche risultanti dalle chemtrails, oltre purtroppo al già letale inquinamento da smog, fumi industriali e chi più ne ha, più ne metta.

    RispondiElimina
  44. visto che i discorsi lo rendono meno OT, vi passo queste info sul Morg:

    http://www.carnicom.com/morgobs7.htm
    http://www.carnicom.com/morgobs6.htm
    http://curezone.org/forums/fm.asp?i=1203532#i


    in sintesi: siamo tutti contaminati da nanofibre, oltre che da numerosi altri patogeni rilasciati con le scie chimiche.
    Un facile test lo dimostrerebbe: si usa del vino rosso e del Hydrogen Peroxide [come si traduce in italiano H2O2 ... Acqua Ossigenata ?] tenuti in bocca per 5 minuti, dopo essersi puliti per bene.
    Il liquido che si sputa ha rivelato contenere, per tutti in soggetti analizzati,
    la presenza di parassiti sconosciuti raggrumati in filamenti di consistenza simile a quelli del tabacco... si possono poi scolorire dal pigmento lasciato dal vino per vederli nella loro condizione originale. Per fare questo si usa Isopropyl Alcol, sulla cui superfice si vedranno poi galleggiare i grumi di nanofibre.

    La sintomatologia del cosi detto Morgellons sarebbe allora solo la manifestazione più appariscente di una contaminazione più generalizzata, di una sindrome diffusa tra la popolazione senza distinzioni di età, sesso o razza, che si presenta quando un organismo tenta di espellere i parassiti.


    http://www.carnicom.com/natural2.htm

    RispondiElimina
  45. Sono stato frainteso:sarebbe auspicabile che fossero bufale e spero siano bufale, anche io respiro queste scie se è vero che sono tossiche, come tutti voi.
    Mi è ancora consentito credere che siano bufale oppure devo credere a tutto quello che mi viene proposto?
    Anche se ho delle opinioni diverse dalle vostre ho la stessa necessità di capire quale sia la verità.

    RispondiElimina
  46. Ottima iniziativa, mi informo dove mandare un contributo attraverso chi l'ha già mandato e poi collaboro anche io, un salutone ai fratelloni e a tutti gli altri consapevoli, e un incoraggiamento a chi ancora si trova nel dubbio a informarsi seriamente, il materiale si trova e se non ascoltiamo il tam tam della disinformazione possiamo capire molto bene cosa stanno facendo questi criminali e quale sia il piano dei loro mandanti.

    Un forte abbraccio a voi tutti.

    Dan

    RispondiElimina
  47. Ciao baghdir. Ho letto giorni fa gli ultimi studi di Carnicom e che non fanno altro che confermare quanto affermo ormai da oltre un anno: siamo tutti contaminati. Come dicevo a Rebus, il morbo di morgellons è solo il conclamarsi di una prolungata contaminazione da agenti biologici diffusi con le chemtrails. Le ricerche di Clifford Carnicom gettano un'altra ombra scura sulla colpevole acquiescenza dei media ufficiali, che continuano a nascondere le malefatte dei loro padroni.

    A quando il botto finale?

    RispondiElimina
  48. Rioseba, se tu ti impegnassi di più non nel modo classico di perle complottiste, attivissimo e soci, giorni di ordinalria follia, crono 911, Focus, md80.it etc., ovvero col discredito e la derisione di chi vuole verità, forse saremmo ad un punto diverso dall'attuale. Ognuno di noi ha delle scelte da fare, ora. Il tempo è davvero poco e non ci si può permettere di giocare aprendo forum appositi solo per diffamare il sottoscritto e coloro che osano leggere quel che qui si scrive.

    Ti pare che esporsi come noi sia divertente? Ti pare che se fossimo solo dei visionari avremmo i telefoni sotto controllo da oltre due anni?

    Se scegli di cercare la verità senza necessariamente gettare fango addosso a coloro che pretendono giustamente legalità, verità e giustizia per tutti (anche per te), fai una cosa buona e, bada bene, non per me e mio fratello (andremo avanti comunque), ma lo farai per te e per i tuoi cari. Una volta compresa la posta in gioco capirai che questo non è un videogame e che ci sono alcuni individui ben infiltrati che speculano su certe situazioni per metterci a tacere. Un po' come hanno fatto con il giudice Forleo. Se fai caso il metodo è identico.

    RispondiElimina
  49. "bonificati" or ora 50 euro per questa causa, da parte mia e di niki.

    RispondiElimina
  50. Ciao badghir. GRAZIE!

    Ringrazio anche Klaus. Purtroppo la mail mi torna indietro, quindi trascrivo qui le due righe di ringraziamento.

    Thank you very much for this great gift. We are very happy to know that people like You wants to cooperate to make the world better, to let the truth win against destruction and lies.

    Best regards

    Rosario

    RispondiElimina
  51. @Giovanni
    Hai scritto:
    "Io i miei soldi li ho messi...Assolutamente nessuna paura della verità, come nessun problema ad ammettermi di essermi sbagliato (come ho già fatto in passato)..."
    Apprezzo molto il fatto che anche tu, nonostante sei schierato con il fronte opposto dei "scia-condensisti", abbia deciso di contribuire alla raccolta. Con questo tuo gesto hai dimostrato di non appartenere ai debunker prezzolati, e di volerti prodigare, un po come tutti (tranne i debunkers infami) per la ricerca della verità. In precedenza, in un altro blog in cui si parla sempre di scie chimiche, mi sono scagliato contro di te, pensando alla tua malafede. Colgo quindi l'occasione per scusarmi del mio comportamento nei tuoi confronti a anche per invitare gli altri "scia-condensisti" in buona fede a imitare il tuo gesto.

    @Straker
    ho provveduto a fare la mia parte

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  52. salve straker
    ottima idea, ho bisogno del c.c. postale o bancario. Come faccio a mandarti il mio indirizzo email?
    Giovanni da Campobasso
    saluti

    RispondiElimina
  53. Ciao Gianni, mi puoi scrivere al seguente indirizzo enmail:

    tanker.enemy [at] gmail.com

    Ti manderò così i dati bancari.

    Grazie!

    RispondiElimina
  54. @vibravito
    vibravito, apprezzo le scuse anche se non necessarie.
    Il punto è che non dovrebbe essere questo mio gesto a convincerti, quanto che, a logica, non avevi motivo di pensare io fossi in malafede, in quanto non ti avevo dato motivo di pensarlo se non che portavo una testimonianza (peraltro coerente ad altre) incongrua con una tua ipotesi.
    Comunque, nonostante l'apparente momentanea tregua, questo non è il posto dove discutere.

    RispondiElimina
  55. Straker la pagina per la donazione con paypal non mi si apre.

    RispondiElimina
  56. Ho visto, Daniel. Dovrebbe essere (spero) un problema temporaneo del server di Paypal.

    RispondiElimina
  57. ho contribuito con 65 euro. Straker ma hai intenzione di fissare una data di scadenza per le offerte?

    RispondiElimina
  58. Grazie, Daniel. Ti sono grato per la genrosa offerta.

    La raccolta terminerà nel momento in cui si raggiungerà la cifra necessaria, tenendo conto che, sia io sia mio fratello ci metteremo un migliaio di euro (in due).

    Più saranno le donazioni, prima faremo.

    Avevo pensato di inserire un contatore che mostri l'ammontare delle offerte, ma penso che non sia il caso, anche perchè i soliti noti potrebbero ugualmente affermare che le cifre pubblicate sono fasulle.

    Chi ha fiducia in noi so bene che si fida anche della nostra onestà. Siamo sempre meglio di Teleton, laddove i soldi vengono raccolti per tutt'altro scopo che quello dichiarato.

    RispondiElimina
  59. ma un contatore ci aiuterebbe a capire quanti soldi mancano ne caso qualcuno volesse fare un'ultereiore offerta.

    RispondiElimina
  60. Ciao Klaus, purtroppo i miei messaggi inviati al tuo recapito mi tornano puntualmente indietro. Ci sono troppi occhi a guardarci, evidentemente. Sarà meglio che mi mandi un recapito Skype.

    Ti ringrazio ancora per la stima e la fiducia che mostri nei nostri confronti e spero di non deluderti. Abbiamo poche carte in mano e le poche che ci restano, tentiamo di giocarcele al meglio, se la buona sorte ci aiuta. Io spero che le forze del male cedano sotto il peso della gente che si risveglia dal lungo sonno.

    Un caro saluto e grazie infinite

    A presto!

    RispondiElimina
  61. Abbiamo raggiunto circa 1060 euro. Grazie a tutti coloro che si sono prodigati sino ad ora. Forza con le offerte! Prima ordiniamo, priam abbiamo la prova definitva che quei cacchio di aerei non possono sciare.

    RispondiElimina
  62. Ciao Straker, ti ho inviato una mail a tanker.enemy [at] gmail.com.

    un abbraccio a tutti
    adanos

    RispondiElimina
  63. quindi in totale sono 2060 euro. nel caso non dovessimo arrivare a 3799 euro possiamo sempre prendere quello che arriva a 3000 metri.

    RispondiElimina
  64. Quel modello da 3000 m mi sembra un po' un giocattolo. Se ce la facciamo, a questo punto è meglio aspettare e prendere il modello da 4000 metri. Considerando il nostro personale contributo di un milgiaio di euro, mancano circa 1.750 euro.

    RispondiElimina
  65. Newcon LRB 4000 CI Laser Telemetro - 3,799.00 EUR + spese di spedizione

    Il LRB 4000CI unisce l´ottica eccellente con l´avanzata tecnologia. Questo binocolo permette l´osservazione di oggetti a lunga distanza con un´ottima qualitá d´immagine - e misura contemporaneamente la distanza, la velocitá, l´altezza e l´inclinatura azimutale, ovvero la declinazione della mira in gradi con riferimento al nord! Prima puntate, poi cliccate - e saprete (quasi) tutto sul vostro obiettivo. Il LRB 4000CI dispone di un´interfaccia, con cui i dati ottenuti possono essere direttamente trasmessi ad un sistema qualsiasi che abbia un´interfaccia RS-232 standardizzata. Lo strumento funge da guida ed ha una logica variabile di rilevamento dell´obbiettivo.


    Newcon LRB 3000 PRO Laser Telemetro - 1,699.00 EUR + spese di spedizione

    Il LRB 3000 PRO ha una portata eccezionale di 3 km. Una distanza che prima era possibile solo con strumenti astronomici d´alta classe. Il binocolo di misurazione della distanza con un ingrandimento di 7x é inoltre fornito di una bussola digitale ed una funzione di misurazione della velocitá! Lo strumento ha un´illuminazione del display automatica per una migliore lettura dei dati al buio.

    RispondiElimina
  66. e non sono pochi. strano che con tutte le persone preoccupate e incazzate per le scie non siamo ancora arrivati a quella cifra

    RispondiElimina
  67. strano che con tutte le persone preoccupate e incazzate per le scie non siamo ancora arrivati a quella cifra

    Infatti.

    RispondiElimina
  68. Vi seguo da parecchio tempo e questo é il mio primo post .
    Ho intenzione di contribuire alla riuscita dell'acquisto natalizio .
    Straker , mi puoi comunicare via email gli estremi del tuo conto corrente bancario ? mercì

    NB_ Qualcuno dei presenti ha controllato , il momento (ma proprio quello) in cui sfrecciano le scie tricolori , i valori di umidità presenti nell'aria?

    RispondiElimina
  69. Ciao, se mi scrivi al seguente indirizzo, ti mando i dati. Grazie!

    tanker.enemy [at] gmail.com

    RispondiElimina
  70. pensavo che se non siamo ancora arrivati alla cifra, sarà anche perchè l'iniziativa su sciechimiche.org non è evidenziata o non pubblicizzata, li ci sono oltre 500 iscritti e più di 6000 firme, mi pare che ora li sono in ferie i proprietari del sito. spero..

    RispondiElimina
  71. Vorrei sbagliarmi, ma i responsabili di sciechimiche.org non pubblicheranno mai la nostra iniziativa, a
    in quanto nostra. Dobbiamo farcela da soli.

    RispondiElimina
  72. beh io il topic nella sezione iniziative l'ho aperto, certo che così lo leggon solo quelli iscritti al forum.

    RispondiElimina
  73. Lo so. Manca l'iniziativa da parte dei responsabili dei siti e ciò gioca a loro sfavore, indubbiamente.

    RispondiElimina
  74. Riporto una testimonianza interessante...

    Tempo addietro avevo usato un telemetro ottico russo da puntamento per calcoli di traiettoria di artiglieria pesante o missili a corta gittata, con un comodissimo regolo per il calcolo rapido di angoli. distanze gittata....almeno credo visto che erano caratteri cirillici, inoltre, dotato di ottica a fotomoltiplicazione era buono anche di notte e grazie a quel coso so che i voli scianti possono essere anche sotto i 3000mt. Anche con "bersagli" a parecchi Km l'immagine era nitida e perfettamente misurabile. Era necessaria un po di perizia per regolare bene i vari pomelli e avere una lettura. Non mi era sembrato vecchio, forse un residuato della guerra afghana ed era finito nelle mani di un geometra che lo aveva acquistato dai "polacchi" che anni fa si vedevano lungo le strade con le loro bancarelle di roba ottica e strumenti di misura russi. Sarebbe un ottimo strumento.

    RispondiElimina
  75. Ciao! sono appena tornata dalle vacanze! iniziativa ottima! domani darò subito la mia parte! e per i debunks...fanculo! lasciamoli marcire... a me continuano a scrivere ancora messaggi tramite youtube, sarò probabilmente una delle più giovani qui, ma non mi faccio intortare da voi... fottetevi!

    RispondiElimina
  76. Ciao Claudia, se tu non ci fossi, ti dovrebbero inventare! Che donna! :-)

    RispondiElimina
  77. Straker, ho inviato una somma tramite Visa. Ma non ho capito bene se l'operazione è andata a buon fine.
    Se mi dai una conferma te ne sarò grato la cifra non è alta (100 euro); ma sono sicuro che mattone dopo mattone arriveremo alla meta.

    RispondiElimina
  78. Ciao Iwan. Se hai eseguito l'operazione tramite Paypal, mi deve arrivare comunicazione per email, ma, al momento, non ho ricevuto conferma. Viceversa, se hai eseguito un bonifico bancario, mi arriverà conferma tra non meno di 4 giorni. In ogni caso ti farò sapere.

    Grazie! a nome di tutti.

    RispondiElimina
  79. scusa la domanda, Straker, ma devo prima registrarmi a Paypal?
    iwan

    RispondiElimina
  80. Ciao, Straker. Il 23, quindi una settimana fa, ti ho inviato 10 Euro ( tramite Paypal )per l'acquisto del telemetro. Te lo comunicai anche con e-mail. Giusto a titolo personale, cioè per una mia sicurezza, vorrei sapere se ti sono giunto i soldi. Credo di sì.
    Ripeto, è giusto a titolo personale, non certo per obbligarti a dirmi "Grazie Luca". Se l'ho fatto, è perchè credo in questa cosa così come ci credete te e tua fratello e gli altri utenti del blog.
    Ciao.
    Luca D'Amico

    RispondiElimina
  81. Penso proprio di sì. Forse ti avevo anche mandato una mail di conferma. Solitamente lo faccio, anche se è possibile che mi sia dimenticato nel tuo caso.

    La cifra che aggiorno (manualmente) sul blog, corrisponde ai versamenti ricevuti, detratta la percentuale che Paypal preleva a monte. Percentuale abbastanza elevata, a dire il vero. Per questo motivo, qualora aggiorni (non in tempo reale, per ovvi motivi di tempo) la somma relativa ai contributi ricevuti da Paypal e da altre fonti, questa non si riferisce al lordo ricevuto, ma al netto della percentuale del servizio Paypal.

    RispondiElimina
  82. Dimenticavo. per quanto concerne i bonifici bancari, ne vengo a conoscenza nel momento in cui eseguo un estratto conto bancario e non prima. In verità questa settimana non ho ancora avuto il tempo di farlo.

    RispondiElimina
  83. Ho capito.
    L'ideale sarebbe avere, parlo per chi non ce lo ha, un conto Paypal. Perchè, se non sbaglio, se si riceve denaro da un saldo Paypal, non si paga nessuna percentuale.
    Mentre, se il destinatario ( diciamo te ) riceve denaro, sempre da Paypal, ma prelevato da una carta di credito - e quindi non dal saldo Paypal - si paga la percentuale.
    L'ho sperimentato questo inverno quando ho venduto, in tre occasioni diverse, dei prodotti su E-Bay. A volte la somma era quella che dovevo ricevere così come concordato, un'altra volta, invece, era leggermente inferiore.
    Andai a documentarmi sul sito di Paypal e scoprii quanto scritto.
    Però, va bè, non tutti hanno voglia di aprirsi un conto su quel sito. E nè si può obbligare a farlo. Non lavoriamo certamente per Paypal-E-Bay-Skype ( la società è unica ).

    RispondiElimina
  84. Stavo pensando alla possibilità che, una volta acquistato il telemetro, qualche "brava persona" faccia in modo che nella zona di utilizzo non vengano volontariamente a prodursi scie e questo per non dar troppo nell'occhio.
    Potremmo ovviare alla cosa stabilendo dei riferimenti sul territorio nazionale che, riservatamente, facciano rilievi. Sono troppo paranoico?
    Saluti

    RispondiElimina
  85. Forniremo il telemetro anche ad altri attivisti, se sarà necessario.

    RispondiElimina
  86. God bless us,I pray for us thinking positive and optimist.;-))

    RispondiElimina
  87. Trovato questo a 2,604.68 EUR

    http://www.ramoptic.com/catalog/product_info.php?currency=EUR&products_id=179

    RispondiElimina
  88. Ciao Repazzo, il telemtero è stato recentemente ordinato.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis