lunedì 7 aprile 2008

Manipolatori mentali

Aria di malcelata preoccupazione tra gli individui che, a quanto pare, avrebbero molto da dirci sulla questione chemtrails, ma che non solo non si sbottonano, ma anzi, agiscono in mille modi, leciti o meno, al fine di limitare i danni il più possibile attraverso l'intimidazione, la mistificazione, la diffamazione.

Risale, infatti, a pochi giorni fa l'exploit dell'amministratore del sito MD-80, Zeno Guarienti, che forse con eccessivo zelo, "invita" l'amministratrice del blog Calaminta, che aveva avuto l'ardire di occuparsi di scie chimiche in suo articolo, a ridimensionare la questione ed anzi a riportare i link ad MD-80.it e ad un altro sito di recente "subornato", che considerano ovviamente la questione dal lato della disinformazione, ovvero "Le scie chimiche non esistono e sono solo scie di condensa".

Il falso del sito MD-80.itSul Blog Calaminta, infatti, si legge: "In seguito al precedente post ed alla discussione generata, ricevo una mail dal signor Zeno Guarienti, amministratore del sito MD80. Sono molto sorpresa del fatto che si sia scomodato a scrivermi addirittura l’amministratore del 'più grande portale di aviazione civile in Italia'. Il signor Guarienti mi invita molto cordialmente a ritrattare quanto da me scritto a proposito delle scie chimiche, sollecitandomi a pubblicare una smentita e ad abbracciare ufficialmente quanto divulgato dal suo portale che, a dire il vero, avevo già avuto modo di consultare in precedenza, notando perfino con stupore l’utilizzo di uno spudorato fotomontaggio usato per rafforzare le loro tesi. [...]

Nel sito MD80 affermano 'Si tratta di nuvole a forma di linee che sono prodotte dalle emissioni vaporose emesse dai motori degli aerei'. Ora, mi domando, per dimostrare la presunta veridicità di questa affermazione, si deve ricorrere ad un falso? La verità, per essere dimostrata, necessita forse di una contraffazione?

Ma Zeno non si ferma qui e scrive un commento 'riparatore' in risposta all'articolo sulla falsa scia, sul blog di Tanker Eenmy:

"In merito al presunto fotomontaggio del motoscafo di cui si parla… Beh, mi spiace se oltre a guardare le foto le persone non LEGGANO (sic) anche il testo a corredo del nostro approfondimento…

Precisiamo quindi, per chi 'non avesse capito', che questo 'gravissimo' fotomontaggio è presto spiegato: è stata presa una foto dal famosissimo sito Airliners.net - quindi originale - con una bellissima scia vaporosa (sic). Per dimostrare l’analogia con il fenomeno marittimo, si dice apertamente che l’aereo è sostituito con un motoscafo. Logico che la scia è la stessa, ma l’originale è dietro l’aereo. Il ritocco, e lo si dice chiaro, è sostituire l’aereo con il motoscafo per far capire l’analogia. Non è, come si dice in questo articolo, viceversa
".

Analogia? Quale analogia, signor Guarienti! E' un'analogia costruita ad arte, approfittando della ingenuità e buona fede del lettore! Infatti non si nota alcuna analogia, né nella forma né nella sostanza, come si può ben arguire da una foto che ritrae una vera scia di motoscafo. Lei vede similitudini?

L'aspetto reale di una scia creata da un natante.

Diciamo piuttosto che il lettore viene (da voi e da altri vostri colleghi) abilmente circuito con sofismi degni dei migliori manipolatori mentali e gli esempi, in tanti scartafacci, sono molteplici. Che poi le scie chimiche siano spacciate per contrails nonché "bellissimi fenomeni vaporosi" è tutto dire!

Intanto uno dei disinformatori di professione italiani più attivi sulla Rete, pagato da noi contribuenti, certo Axlman, cerca di correre ai ripari, in un italiano scorretto e scurrile, facendo da spalla al "compagno di merende", Zeno, e scrive sul suo blog, dedicato alla diffamazione ed affiliato, guarda caso, al portale MD-80.it...

E, pensate, c'è persino chi si vanta di aver "segnalato" la scoperta a Straker!

La palma di questa idiozia, infatti, la rivendica a gran voce anche una certa Flo, gestore del sito Calaminta Blog, che scrive:

Di questo fotomontaggio avevo inviato una segnalazione al blog di Straker che, occupandosi delle chemtrails da diverso tempo, ne era già a conoscenza e circa un anno fa aveva analizzato proprio questo falso fotografico. Nel sito MD80 affermano 'Si tratta di nuvole a forma di linee che sono prodotte dalle emissioni vaporose emesse dai motori degli aerei'. Ora, mi domando, per dimostrare la presunta veridicità di questa affermazione si deve ricorrere ad un falso?


Non ancora contento, Axlman, con l'aiuto di suoi "valenti sodali", costruisce a tavolino un altro falso, attribuendo al sottoscritto una serie di errori e di incongruenze in riferimento a questo articolo. Il tutto, ovviamente, per negare qualsiasi attendibilità al metodo trigonometrico adottato per stimare la quota dei tankers impegnati nelle operazioni clandestine di aerosol. Sì, perchè da ciò si dimostra che gli aerei della morte volano davvero bassi e dimostrarlo in modo inoppugnabile può arrecare fastidio!

Sappiamo bene (NOI, ma anche VOI, cari disinformatori venali e senza scrupoli) che le contrails sono un fenomeno raro.

Questi velivoli in passaggio stratosferico (tanto per contraddire il Colonnello De Simone, che non sa o forse finge di non sapere che a quelle quote l'umidità è bassissima e quindi inidonea alla formazione ed alla supposta persistenza delle scie di condensa) sono solo alcuni dei migliaia di esempi di aerei ad alta quota che non producono contrails. Si dura fatica a trovare velivoli che rilascino scie di condensa ed è praticamente impossibile trovare foto "ufficiali" (non riprese così per caso e non abilmente inserite nei cataloghi fotografici al solo scopo di disinformare - vedi Airlines.net) con scie lunghe fino ad ottocento (800) chilometri.

Il Colonnello De Simone parla di scie condensa stratosferiche. Fenomeno impossibile.Mi pare chiaro che il vostro interesse a riportare la questione nel suo alveo di ignoranza di un tempo, nasconde per forza degli interessi di qualche tipo. Nessuno fa nulla per niente e nessuno perde del tempo per spiegare le scie di condensazione, se non ha da nascondere qualche losca verità. Per quale motivo questo stato che ci invita a partecipare alla pagliacciata delle votazioni, non solo collabora con gli attuatori dell'"operazione copertura", ma addirittura stipendia agenti sguinzagliati per la Rete al solo scopo di delegittimare il lavoro dei veri riceracatori?

Così spuntate voi con la vostra sezione dedicata, perle Complottiste, sito di veri pirla, gemellato con MD-80.it, giornidiordinaria follia, idem, Attivissimo etc. e vi sgolate per tentare di convincere i poveri citrulli (ufficialmente, ma per voi sono una spina nel fianco) che "credono" nelle scie chimiche e che "si bevono le balle di Straker e Zret"?

Tanto per proporre un esempio, la stessa N.A.S.A., insieme con singoli stati, crea una colossale organizzazione che copre mezzo globo per "insegnare" ai bambini (i bambini sono facilmente manipolabili) delle scuole elementari che quelle scie lassù sono cirri aviatici (cirri della nonna?!)... innocue nuvolette di vapore acqueo.

I documenti originali, via via, spariscono dalle pagine web della F.A.A. Tutto viene riunito in un unico documento menzognero e capzioso, a firma F.A.A., N.A.S.A., E.S.A., U.S. Air Force.

Blogs che appena
provano ad affrontare la questione chemtrails vengono subito presi di mira dai soliti mantenuti con le stellette. Non esiste forum che non attiri i soliti "normalizzatori"-tafani.

Eppure sono solo scie di condensa! Come mai tutta questa preoccupazione, se si tratta di semplice vapore acqueo?

Ah, a proposito...

Durante le vacanze di Pasqua non si è visto più un aereo, eppure l'aria era più fredda e l'umidità era superiore a quella rilevata in questi ultimi giorni! Tutti i voli commerciali erano forse a terra?! O piuttosto usufruivate di qualche giorno di meritato riposo e per qualche ora ci avete risparmiato?

Un'altra cosa...

Finitela con la fandonia del traffico aereo aumentato di oltre il 60%. Dati ufficiali riferiscono di un trascurabile 5%.

[...] Tra tutti i settori legati alla mobilità quello del trasporto aereo fa registrare i più alti tassi di crescita. Gli esperti si attendono una crescita annuale del trasporto passeggeri di circa il 5% e del 6% per il trasporto merci.[...] (Fonte Boeing)

Il fantomatico aumento del 60%, sbandierato dai disinformatori, è un calcolo strumentale e mendace, basato su dati statistici risalenti agli anni '70 ed estrapolato includendo la stima per i prossimi quindici anni.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

80 commenti:

  1. Mail to :
    zeno@md80.it

    Salve Dottor Zeno,io NON la conosco
    ma le mi conoscera' solo perchè sono uno
    che crede Al 500% alle scie chimiche!

    So del problema ,GROSSO è dire poco,
    so che ci sono centinaia di persone che COPRONO
    il problema (chiaramente!),per tentare di ingannare
    le persone ignare!

    Ma Lei mi deve spiegare come mai aerei civili
    con le loro "lunghissime scie" ,stranamente
    persistenti,a ridosso di ammassi nuvolosi
    che portano,o meglio vorrebbero portare un
    po di pioggia,vengono ogni volta e ripeto
    OGNI VOLTA,letteralmente disgregate?

    Forse mi sbaglio,ma se sono scie di vapore
    aqueo o aghetti di ghiaccio dovrebbero fare
    aumentare e NON diminuire la massa nuvolosa,
    quindi acqua.....

    Lei è preoccupato?

    Distinti saluti
    Francesco

    RispondiElimina
  2. Tra le altre cose, l'altra sera mentre attendevo la pizza per asporto, ho sfogliato il focus di marzo 2008, grande risata quando ho visto a pagina 197 (se non ricordo male) un articolo di un 'esperto' il quale sosteneva la possibilità che le contrails si formino a 6000 metri di quota con temperature dell'ordine di -25°.
    Mi sa che stanno iniziando a giocare a ribasso coi valori, tra alcuni anni le scie di condensa saranno osservabili pure sotto la crosta terrestre!
    saluti

    RispondiElimina
  3. Bravo Mr Jones. Zeno non risponderà. Temo. Opure si nasconderà dietro i soliti vuoti giri di parole. Sanno. Parlino. Sono ancora in tempo.

    Ciao!

    RispondiElimina
  4. Questa gente ha idea di avere a che fare con dei deficienti. E' vero... molti lo sono, ma per nostra fortuna il numero di imbelli diminuisce giorno dopo giorno. Prima o poi qualcuno dovrà fornirci delle chiare spiegazioni. Vedo già rotolare le teste.

    RispondiElimina
  5. ...Ciao Zret...effettivamente non mi rispondera'perchè ha MOOOLTO DA FARE!!
    Ma se hanno abbassato le quote..allora il global warming è una bufala pure quella e quindi le scie di "condensa"si dovrebbero formare ancora piu'su!
    Ma sto martoriato pianeta si sta scaldando o raffreddando?
    Voglio un parere di un esperto....Zeno?

    RispondiElimina
  6. Siamo ormai "alla frutta"...quanta scomoda preoccupazione per "innocui aghetti di ghiaccio"! Chi aveva ancora dubbi sulla questione, dopo tanti interventi intimidatori-riparatori da parte dei soliti noti, non potrà che averne ulteriori e giungere dunque alla verità: le scie chimiche esistono, sono una realtà quotidiana e le baggianate che i vecchi e nuovi disinformatori sparano sui loro siti ed usano a mo' di intimidazione sono un'offesa all'intelligenza di ogni essere umano pensante.
    Addirittura si arriva al punto in cui l'amministratore di MD-80 scrive a chi parla di scie chimiche nei blog??!!??!! Onestamente avrei pensato ad uno scherzo qualora fosse successo a me! A questo punto traete voi tutti, lettori di questo sito, le conclusioni su quanto succede...il cadavere puzza sempre più e le solite "pezze" non riescono più a coprirne neppure la minima parte.

    RispondiElimina
  7. Già, Mr.Jones, ma parafrasando Italo Svevo, Zeno... avrà una coscenza?

    RispondiElimina
  8. Ciao BACAB. Giuste osservazioni e d'latronde il pesce puzza sempre dalla testa. Basta allora andare a cercare tra i vertici degli organismi militari e civili aeronautici per trovare molti scheletri negli armadi che non aspettano altro che essere aperti.

    RispondiElimina
  9. ...Straker ma lui fuma? o ha smesso?
    Secondo me siamo "stranieri" per lui...quindi è (z)enofobo!!

    RispondiElimina
  10. Se si è scomodato tanto si scomoderà ulteriormente...sempre se non legge questo sito! Ma non credo che non lo faccia!
    Qui, in tutta la provincia di Bari, sfruttando le belle giornate e il vento calmo, si danno da fare con le irrorazioni ai 2000-3000 metri...aerei ben visibili, scie che vanno via allo stesso ritmo in cui le sostanze irrorate scendono sui centri abitati...
    Ma le scie di condensa non erano un fenomeno rarissimo? Rarissimo significa forse 'giornaliero, frequente'??? Con chi credono di avere a che fare??? Coniano nuovi termini, cambiano le quote...
    Di raro c'è ormai solo l'onestà e l'intelligenza...nonchè situazioni in cui aerei di linea VERI si vedono in cielo minuscoli, volare ai canonici 8000-12000 metri.

    RispondiElimina
  11. Prima di tutto, ti ringrazio Straker per aver segnalato la vicenda dei miei post, della reazione di MD80 e del recente intervento su "Perle complottiste", sinceramente me ne sono accorta solo poco fa di quest'ultimo.
    Non mi stupisco più di tanto, anzi è solo l'ennesima conferma che ci sono persone organizzate e collegate fra loro che si adoperano per mettere in difficoltà chiunque provi a dire la sua sull'argomento.
    E questo, come ha scritto Bacab sopra, è molto emblematico, ovvero per quale motivo se una persona qualunque si pronuncia nel suo blog personale su questo argomento succede che arrivano mail da siti di aeronautica, sciami di personaggi mai visti prima a segnalare le smentite di Attivissimo e confondere le acque e in seguito ci si mettono anche altri blog "specializzati" per smontare e screditare tutto?
    A me sembra strano, se un tizio si sveglia e inizia a scrivere nel suo blog che la neve scende giù dal cielo a pois rosa e gialli, nessuno si prende tanto disturbo facendo pressioni del genere.
    Credo che fondamentalmente l'opera di questi sconosciuti (per me lo sono, perfetti sconosciuti) sia in se stessa ridicola e neanche degna di considerazione, scrivano pure ciò che vogliono non mi farà cambiare idea, semmai serve solo ad accrescere i miei dubbi!
    Per il fotomontaggio, lo ribadisco, non mi sembra professionale nè credibile dimostrare la somoglianza fra due fenomeni usando un fotomontaggio: se valesse questo principio, potrei dimostrare che lo shuttle è simile a una zanzara, fotoritoccando la foto della zanzara, ovvero mettendo la zanzara al posto dello shuttle in fase di decollo: oh, che incredibile analogia fra i due fenomeni!
    E grazie al piffero!
    L'uso del fotomontaggio l'ho considerato una forzatura, come se si volesse dimostrare per forza la somiglianza fra qualcosa che simile non è.

    Ciao!

    RispondiElimina
  12. E ci mancherebbe, Flo. Dovere. In effetti avevo aspettato a pubblicare un articolo sulla videnda, ma quando ho visto che anche tu eri stata presa di mira dal sempre presente assman, ho rotto gli indugi.

    Ignorarli si, ma fargliela passare liscia, questo no.

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  13. Mitici come sempre, ma avete fatto una grossa pecca proprio sul titolo!

    correggi:

    manipolatori demenziali!

    RispondiElimina
  14. Confermo:

    un giorno almeno 50 aerei lasciano scie nel cielo (8.000 persone che viagguiano in aereo solo su quei 20 km2 che di cielo che vedo da casa mia) ?

    il giorno dopo cielo sereno senza una nube e ... nemmeno uno, dico nessun aereo di nessun tipo e nemmeno un elicottero e nemmeno un deltaplano: dov'è finito il traffico civile?

    RispondiElimina
  15. Confermo la interruzione durante le vacanze di Pasqua del passaggio di tankers.
    Infatti ha piovuto.
    Poverini dopo tanto scrivere strisce in cielo avevano pur diritto ad un po' di meritato riposo

    RispondiElimina
  16. Negli anni 70 nei meteo RAI il famoso colonnello Bernacca, mostrava foto satellitari vere con sistemi nuvolosi in evoluzione traendo previsioni più o meno azzeccate e di cui si trovava poi riscontro negli eventi climatici territoriali.
    Dopo 38 anni, e un enorme progresso tecnologico ed informatico, in tutti i network abbiamo animazioni delle quali non si capisce una mazza e rappresentazioni sbrigative di perturbazioni di cui si capisce ancora meno.

    - ci dicano perchè il sole é offuscato da una coltre biancastra un giorno dietro l'altro da anni.
    - perchè il cielo riverbera letteralmente di bianco nelle giornate di "sereno". E perchè in tali giornate siamo immersi in una nebbia che delle montagne si intravede soltanto la sagoma?
    - perchè si formano estesi e compatti manti nuvolosi che durano tutto il giorno oscurando la luce solare e che svaniscono alla sera senza che cada una goccia di pioggia?
    - quali sono le perturbazioni che oscurano con un manto nuvoloso immobile, tutti i giorni la luce solare nelle ore centrali del giorno?
    - perchè é impossibile vedere una giornata cominciata con cielo sereno che finisca con il sereno senza avvistare una nuvola?
    - perchè i weekend, cominciati con "sereno" sono perennemente devastati da una mescolanza di eventi climatici improvvisi, tali da rovinare una gita in campagna?
    - perché Nei giorni di sabato e domenica si é riusciti a vedere sulla citta di Roma, circa 200 aerei con rotte a 360° e con tanto di scia al seguito, e lunedì, martedì, mercoledì quasi niente? Quale attività aerea, commerciale e/o civile, può giustificare una tale condizione?
    - Quali compagnie, civili o commerciali, che non fanno scalo nei tre aeroporti di Roma, hanno rotte diurne e notturne (a qualsiasi quota) sulla città, tali da giustificare circa 200 "scie di condensa" in un sabato e una domenica, notte esclusa? Da dove partono, dove vanno e perché passano sulla città in tutte le direzioni!
    - Cosa sono quegli aerei enormi che volano sulla città, uno a pochi secondi dall'altro, a neanche 1000 metri di quota, e a velocità quasi di stallo? Dove vanno e perchè passano sulla città e non fuori.
    - qual'é il volume di traffico civile e/o commerciale notturno?
    - la quantità di radiazione solare al suolo é pari a 1000w/mq, perchè non si forniscono ai meteo tv, oltre ai mm. di pioggia, i dati giornalieri di irraggiamento solare e, se in misura inferiore, la causa che si frappone tra sole e suolo, sopratutto nelle giornate di sereno? E' solo vapore acqueo?
    Quanta energia solare, rispetto agli anni 70, ricevono gli ecosistemi della nostra nazione nella stagione primaverile? ...

    RispondiElimina
  17. Ottimo Faraday, io non avrei potuto fare meglio. Penso che, insieme all'altro tuo intervento (che ho conservato), ci si possa fare un eccellente articolo-denuncia.

    Le domande che poni sono un pugno allo stomaco e devono fare da contrappunto agli insultanti depistaggi dei Giuliacci, De Simone, Angioni, Betti, Guidi e disinformatori affiliati.

    RispondiElimina
  18. faraday75 invece di fare una serie di considerazioni totalmente insulse se vuoi ti porto al c.r.a.v (la sala radar dell'enav) a ciampino avrai tutte le risposte che cerci. ti prometto che non ti verrà impiantato sottopelle nessun chip per il controllo mentale !
    saluti

    RispondiElimina
  19. Scusate l'errore di grammatica.
    E' piovuto. Sarà che di pioggia se ne è vista tanto poca.
    Anche l'ultima volta era a gocce di piccole dimensioni che quando vengono scostate dal tergicristallo della macchina lasciano striature dall'aspetto oleoso.Hai la netta sensazione di trovarti di fronte più ad un gel che ad acqua vera e propria.
    C'è un contadino di mia conoscenza che comincia e credere soprattutto dopo Voyager(Dio ti ringrazio)alle scie chimiche di cui gli avevo dato notizia.Già autonomamente aveva posto attenzione alle anomale strisce in cielo.Corruga la fronte quando gli parlo del controllo del clima visto che è direttamente testimone delle condizioni miserevoli delle sorgenti montane(appennino) e che intende investire in terreni agricoli.Tanti auguri!

    RispondiElimina
  20. peev_cagliato, è con enorme piacere che pubblico il tuo intervento, per far capire quanto tu ed i tuoi compagni di merende siete deficienti e talmente urtanti da meritarvi, prima o poi, una lezione definitiva.

    RispondiElimina
  21. Per quanto riguarda l'enav, sappiamo bene che è un ente per il controllo delle balle, le loro. E volano così alte che nemmeno riescono a seguirle sul radar.

    RispondiElimina
  22. oh si caro peev, conduci noi poveri visionari nella sala dei bottoni, tu sei un pilota! tu sei un sciacondensista!
    parlaci dunque di come si forma la condensa .... nella tua scatola cranica.

    RispondiElimina
  23. - Pronto cia ´m pino?
    - Si, buongiorno!
    - Allora se lo ficchi nel ......! :-)

    RispondiElimina
  24. faraday75,
    Le immagini meteosat si possono scaricare direttamente dal satellite, senza alcuna censura.

    RispondiElimina
  25. Bella scoperta! Faraday parlava chiaramente di censura televisiva per il grande pubblico.

    RispondiElimina
  26. Ciao Zret Straker..torno appena adesso dal lavoro...mi collego...

    Zret hai "toppato" :-)...lo staff di md-80 mi ha RISPOSTOOOOOOOOOOOOOO!!!
    Io non ho ancora letto,ma lo faro' dopo mangiato...avete spazio?
    Vi do in pasto cio'che mi hanno risposto,spero di non addormentarmi dopo ,durante la digestione :

    Risponde Aldus-Aldus-Md80.It Staff.




    Salve Dottor Zeno,io NON la conosco ma le mi conoscera' solo perchè sono uno che crede Al 500% alle scie chimiche!

    Per una volta è stato usato un termine appropriato: "credere"!
    La scienza, i piloti, i meccanici, i manutentori, i controllori, gli ingegneri, in parole povere tutta quella immane materia che sia chiama "Aeronautica" è al corrente delle scie di condensazione sin da quando i primi aeroplani hanno cominciato a volare alle quote dove esse si formano in modo naturale.
    Per cui parliamo di almeno 80 anni di storia, il chè non è poco.
    Se Lei vuole "credere" a cose inesistenti nell'aviazione è un suo diritto, ognuno è libero di credere in ciò che vuole.
    Una cosa però è "credere" un'altra è "conoscere l'aviazione".
    L'aviazione (per sfortuna degli sciachimisti) non è "credenza", non è il "credere o non credere".
    E' scienza e tecnica pura al 100%, per cui o la si conosce o non la si conosce.
    Non esiste e non è mai esistito in aviazione il "credere".
    Voglio ribaltare il problema al fine di farLe capire bene un concetto essenziale di tutta la questione, un concetto oltre il quale non si può andare, che è basilare, e che delimita immediatamente ciò che è falso da ciò che è vero.
    Questo concetto si chiama...aeroplano!
    Chi crede nelle scie chimiche è obbligato (ripeto, obbligato) a "credere" che sugli aeroplani civili vi siano installati impianti non comprovati dalle autorità internazionali dell'aviazione civile, nonchè che in tali impianti vi siano stivate (presumo) bombole piene di sostanze non comprovate dalle autorità internazionali dell'aviazione civile.
    Tutto questo sarebbe obbligatorio al fine di formare queste benedette scie chimiche, ed in mancanza di tali impianti/bombole/etc le scie non potrebbero essere chimiche.
    Non si scappa da questo dato di fatto.


    - Aeroplani dotati di chissà quali dispositivi anomali a bordo e/o bombole segrete = scie chimiche.


    - Assenza di dispositivi anomali e/o bombole = scie naturali di condensazione.


    Domanda:
    Lei lo hai mai visto un aeroplano civile da vicino?
    Lei sa come è fatto?
    Lei è in grado di andare dinnanzi a qualunque ingegnere progettista e/o comandante pilota di linea e fare una accurate descrizione parte per parte, bullone per bullone, interruttore per interruttore, di quel dato aeroplano, come funziona, e che cosa servono tutte le tecnologie che ha a bordo, nonchè le modalità di pilotaggio?
    La risposta è no!
    Noi, sfortunatamente per Lei, siamo in grado di farlo perchè conosciamo tutto dell'aeroplano.
    E proprio perchè conosciamo questo mezzo di trasporto "al bullone" sappiamo che le cose che descrivete sono semplicemente follie!!
    Lo sono perchè non si è mai visto (e mai si vedrà) un aeroplano civile, progettato, assemblato,e certificato, dotato di "bombole segrete" o altra chissà quale diavoleria non appartenente al progetto dell'aereo e non attinente alle severissime normative internazionali sulla sicurezza aerea di piloti e passeggeri.
    In questo argomento c'è ben poco da "credere".
    C'è solo da studiare, e studiare tanto, dopodichè ci si può permettere di parlare di aeroplani e aeronautica.
    Detto questo, gli aerei che solcano i nostri cieli sono migliaia ogni giorno, di cui il 98% costituiscono traffico civile.
    Dire "traffico civile" significa dire che tutti quegli aeroplani appartengono a compagnie aeree conosciute, e tutti decollano, atterrano, e sostano presso qualunque comunissimo scalo civile.
    Sono lì alla vista di tutti, limpidi e sereni come la luce del Sole, imbarcano i loro passeggeri, fanno il pieno di carburante (kerosene Jet-A1 purissimo e privo di qualunque impurità), e via in volo per un nuovo scalo.
    Stando a ciò in cui "credete" voi, tutti questi aeroplani sarebbe intrisi sino al midollo di robacce segrete ed impianti segreti, cosa questa che NESSUNO ha mai visto in vita sua e ne ha MAI denunciato la presenza perchè semplicemente NON esistono.
    Non solo, tutti gli aeroplani vengono rigorosamente controllati durante cicli di manutenzione atti a mantenere la perfetta efficienza del velivolo e la massima sicurezza di volo.
    I responsabili della manutenzione (nonchè gli enti di controllo) sono persone talmente qualificate che se solo trovano un qualcosa fuori posto e non attinente al progetto originario bloccano all'istante il velivolo al suolo, dopodichè scattano denunce di tutti i tipi ed investigazioni accurate ai danni della compagnia.
    QUESTA è l'aviazione caro Sig. Francesco.
    Se la studi un pochetto prima di "credere" alle baggianate che le propinano certi cialtroni che neppure sanno come funziona una Pneu X Feed di un Md80 o asseriscono che un Transponder non si può spegnere!


    So del problema ,GROSSO è dire poco, so che ci sono centinaia di persone che COPRONO il problema (chiaramente!),per tentare di ingannare le persone ignare!

    Non esiste alcun problema grosso.
    Nessuno che sta coprendo proprio un bel niente.
    Nessuno sta prendendo in giro la gente nè tantomeno ingannando le persone.
    Se c'è semmai un qualcuno che si sta divertendo un mondo a screditare l'aviazione civile, a mentire spudoratamente su un argomento che NON ha segreti di alcun tipo, a gettare disinformazione e paure insensate alla gente, ebbene questi sono i cospiratori delle scie chimiche.
    E si ricordi che azioni quali "falso procurato allarme" e "abuso della credulità popolare" sono reati penali (fino a 6 mesi di reclusione per chi li diffonde) di cui un giorno questi ciarlatani dovranno rispondere davanti ad un giudice.
    Vedremo poi quale sarà la verità.


    Ma Lei mi deve spiegare come mai aerei civili con le loro "lunghissime scie" ,stranamente persistenti,a ridosso di ammassi nuvolosi che portano,o meglio vorrebbero portare un po di pioggia,vengono ogni volta e ripeto OGNI VOLTA,letteralmente disgregate?

    Bugia spudorata.
    Non è affato vero che ogni volta gli aeroplani fanno disgregare le nuvole (anzi per la verità in tutta la mia vita non ho mai visto un aeroplano di linea che fa disgregare le nuvole!).
    Lei di sicuro ci metto la mano sul fuoco NON ha mai preso un aereo in vita sua, altrimenti avrebbe visto che gli aerei decollano e atterrano anche con cielo completamente nuvoloso e pioggia e NON disgregano proprio un bel niente al loro passaggio.
    Riguardo alle lunghissime scie "stranamente (!!) persistenti" si ritorna alla questione basilare e fondamentale di tutto il discorso.
    Gli aerei hanno bombole segrete e/o dispositivi anomali a bordo?
    Lei li ha visti?
    Quanti?
    Dove?
    Ci mostra un qualunque filmato o foto che ritraggono questi dispositivi a bordo di TUTTI gli aeroplani civili?
    Non mi dirà mica che con le migliaia e migliaia di velivoli civili sparsi dappertutto non c'è nemmeno una foto di tali "anomalie"!
    Se tali dispositivi esistessero per davvero, dato il numero spropositato di aerei che li montano come minimo ci sarebbero in rete letteralmente migliaia di fotografie che li ritraggono.
    E invece, che strano, manco se n'è mai visto uno che sia uno (logico, non esistono!).
    La questione quindi come vede non cambia e si riconduce sempre al solito dilemma:

    - Molte foto di questi dispositivi a bordo di aerei chessò Alitalia, Airone, Lufhtansa, etc etc = quelle scie stranamente persistenti potrebbero essere chimiche.

    NESSUNA foto di dispositivi anomali su un aereo Alitalia, Airone, Lufhtansa, etc etc = quelle scie sono e rimangono inconfutabilmente scie di condensazione.

    Che poi siano persistenti o meno non ce ne importa nulla dato che NON possono matematicamente essere chimiche.
    Senza dispositivi anomali a bordo come farebbero ad esserlo?
    Mostrateci quei dispositivi a bordo dei nostri aeroplani.
    Noi aspettiamo.


    Forse mi sbaglio,ma se sono scie di vapore aqueo o aghetti di ghiaccio dovrebbero fare aumentare e NON diminuire la massa nuvolosa, quindi acqua.....

    E infatti non fanno diminuire proprio un bel niente.
    Mai visto un aeroplano che fa diminuire le nuvole!
    Inoltre Lei ha ben chiaro (da come parla si direbbe proprio di no) cosa sono le nuvole?
    Guardi che gli aeroplani di linea volano a quote molto alte e generalmente è a quelle quote che ci sono le condizioni giuste (non sempre, dipende dalla meteorologia) per la formazione di Contrails.
    Quelle sono le quote interessate generalmente dai CIRRI, e i cirri non costituiscono parte nuvolosa pesante.
    In parole povere dai cirri non piove, e mai un cirro farà piovere o oscurerà il cielo.
    Le nubi responsabili dell'acqua (quindi di pioggia) sono ben altre, non i cirri.
    I cirri, così come le contrails, sono formati da aghi di ghiaccio, ed esattamente come le contrails possono dissolversi o perdurare anche tutto il giorno qualora le condizioni meteo in quota sono quelle giuste.
    Sappiamo già Lei cosa ci dirà: "i cirri non mi interressano, io parlo di scie a quote basse".
    Ebbene le scie di condensazione generalmente (dipende sempre dalle condizioni meteorologiche) non si formano a quote basse e gli aerei (sfatiamo questa stupidaggine per sempre ) NON volano in crociera a quote basse!
    La prossima volta che vede volare un aereo (con scia annessa) chiami un controllore di volo e si faccia dire che aereo è quello, a quale compagnia appartiene, e a quale quota sta volando.
    Resterà scioccato nel vedere che vola sempre ad alta quota (ma sicuramente Lei non gli vorrà credere).

    Lei è preoccupato?

    Ma nemmeno per sogno e le spiego il perchè.
    Supponiamo che qualcuno innondi la rete con questa notizia:
    "Le automobili spruzzano dai tubi di scarico il DDT stivato in bombole segrete".
    Lei sarebbe preoccupato?
    Non vedo il perchè!
    Se possiede una automobile sa benissimo come è fatta, cosa ha a bordo, cosa fa Lei durante la guida, e soprattutto con che carburante funziona.
    Questa si chiama "scienza e tecnologia dell'automobile", ed immagino che Lei si affidi ad essa per sapere tutto della sua automobile.
    Ebbene dopo che Lei conosce la sua automobile mi dice seriamente come può minimanente pensare di dar retta ad un qualunque cialtrone che va in giro a professare che la SUA auto spruzza fuori il DDT?
    Non le verrebbe da chiedere a costui "ma come diavolo fa a spruzzare il DDT una automobile che funziona a benzina e che non ha proprio alcuna bombola segreta a bordo"?
    Non le verrebbe voglia di mandare a quel paese chi osa farneticare una simile scemenza?
    Non le verrebbe voglia di dirgli "ma perchè prima di parlare di automobili non ti STUDI seriamente come è fatta una automobile, dopodichè parli, somaro?"

    Ebbene la storia delle scie chimiche è esattamente identica all'esempio appena fatto.
    Si farnetica di scie anomale o chimiche.... e nessuno conosce niente di aeroplani.
    Si farnetica di bombole segrete ed interruttori segreti....e nessuno conosce niente di aeroplani.
    Si farnetica di rotte che si incrociano...e nessuno conosce niente di aeroplani.
    E via dicendo.
    Ci chiediamo veramente che fine abbia fatto l'intelligenza e il perchè vi è tanto difficile PRIMA studiare l'aviazione e la tecnologia costruttiva degli aerei civili, e POI parlare di questo o di quello.
    Evitereste di fare figure che dire indecorose è farvi un complimento!
    In realtà la spiegazione di questa prassi complottistica noi la conosciamo già da un bel pezzo.
    Chi crede nella fantasciechimiche non è alla ricerca della verità, non gli interessa, non la vuole, non l'accetta per partito preso!
    Credere a questa panzana è divenuto solo ed esclusivamente una "atto di fede" esattamente come credere o non credere nel diavolo!!
    E' una specie di comportamento da "setta" dove chi crede è un fedele, chi non crede è un infedele.
    Peccato che chi non crede non sia un "infedele", bensì è una persona altamente intelligente che sa distinguere lontano un miglio una PANZANA DA CIRCO da una dato tecnico e scientifico incontestabile.
    Più e più volte noi di Md80.It, i nostri piloti, i nostri manutentori, i nostri esperti hanno spiegato a lungo com'è fatto un aeroplanoa molti scettici sciachimisti.
    Risultato?
    Niente di niente.
    Che ha deciso di abbracciare per fede la panzana delle scie chimiche si è ficcato nelle orecchie un turacciolo di 10 cm al fine di non volerci sentire.
    Affari suoi, ignorante è, e ignorante resterà.
    Continuerà a credere che i motori degli aerei "spruzzano" (notare il termine, "spruzzano"!!) il Bario, il Torio radioattivo, le muffe, i funghi, etc etc, esattamente come continueranno a credere che le automobili "spruzzano" il Bario, il Torio radioattivo, etc etc.
    Tale e quale!
    Di come è fatto un aeroplano o di come è fatta una automobile non gliene può fregar de meno, hanno deciso che è così...e per loro sarà sempre così anche dinnanzi a prove tanto schiaccianti da fargli sotterrare la testa sottoterra dalla vergogna!

    E comunque per farla breve e per non dilungarmi troppo (tanto so benissimo che tutto ciò che Le ho detto le entrerà in un orecchio e gli uscirà dall'altro) Le voglio dare un consiglio spassionato, il più sano e serio dei consigli.
    Voi "amanti" delle scie chimiche odiate l'aviazione.
    E' un dato di fatto.
    Il perchè non lo sappiamo e francamente non ci interessa neppure saperlo perchè noi sappiamo come è fatta l'aviazione, voi no.
    Dal momento che voi avete questo odio per l'aviazione e questo patema d'animo ogni volta che vedete una aeroplanino volare in cielo, si può sapere che cosa aspettate a fare denuncia formale e circostanziata contro il vostro "nemico n°1"?
    Per vostra sfortuna il "nemico" non siamo noi di Md80.It.
    Noi siamo solo un sito, ed un sito non vola e non lascia scie nel cielo.
    Il vostro nemico n°1 è l'aeroplano.
    E siccome l'aeroplano da solo non vola, bensì appartiene alle compagnie aeree, cosa aspettate a DENUNCIARE TUTTE queste compagnie?
    Siete convinti di avere ragione?
    Bene.
    Avete prove schiaccianti a supporto delle vostre accuse?
    Benissimo.
    Pagate un buon avvocato che vi rappresenti, tirate fuori i vostri conigli dai cilindri e scrivete a tutte le compagnie aeree una lettera di questo tipo:

    "Il sig Francesco XXX in collaborazione coi siti ScieChimiche.org etc etc (sa bene di quali siti parlo!)

    A C C U S A

    la VS compagnia aerea di Atti criminali contro l'umanità
    per l'uso indiscriminato ed illegittimo di sostanze tossiche non comprovate, non certificate, e non autorizzate dagli enti internazionali dell'aviazione civile.

    Firmato Francesco XXX

    Vi è tanto difficile smettere di fare i soliti giri di valzer, sprecare tempo sui forum raccontato ai lettori le favole di biancaneve e i sette nani, ed AGIRE finalmente e seriamente contro coloro su cui bisogna agire (le compagnie aeree)?
    Di che cosa avete paura?
    Migliaia e migliaia di accuse dirette contro una compagnia, e state tranquilli che quella compagnia vi considererà all'istante, potete meterci la mano sul fuoco!
    Ergo significa che avrete finalmente l'occasione per portare quella compagnia (e tutti i suoi aeroplani) dinnanzi ad un giudice penale, e se avete ragione voi (se!) quella compagnia ha chiuso per sempre!!!!
    E oltre ad avere abbattuto la compagnia avrete soldi per risarcimento danni, nonchè diverrete i paladini della verità in tutt'italia, coloro che hanno svelato meglio di Striscia La Notizia la più colossale delle megatruffe!
    Quindi?
    Cosa state aspettando, l'avvento della Madonna di Lourdes?
    Avete o non avete queste benedette d'accusa?
    Da quanto ne sappiamo noi sono anni che dite di averle!
    Quindi?
    Che facciamo?
    Le tenete nel cassetto a far polvere (chimica ovviamente) e non le usate seriamente come vanno usate una buona volta?
    Sprecate tempo tempo tempo ....e intanto questi "aerei assassini" continuano a volare e voi avete paura a denunciare in faccia chi di dovere (gli indirizzi delle compagnie aeree li trovate facendo clic col mouse, tanto è facile!) quello che per voi è un atto criminale fatto da compagnie criminali?
    Boh chi vi capisce è bravo!

    P.S. Qualora Lei stia pensando di replicare a questa lettera glielo sconsiglio.
    Abbiamo sul sito un esaudiente articolo che spiega tutto di questa storia.
    Altro non abbiamo da dire perchè francamente ci siamo stufati di rispondere continuamente a persone che credono nelle favole.
    Non c'è niente da discutere sulle scie chimiche, le scie chimiche NON esistono, e dato che non esistono non esiste nemmeno argomentazione da discutere.
    Non si può discutere di una cosa inesistente!
    Per cui se Lei ha voglia di andare avanti, la prossima lettera faccia la cortesia di scriverla ad una compagnia aerea.
    Gli aeroplani che vedete volare (e che accusate sempre) appartengono a LORO, non a noi, per cui andate a lamentarvi da loro, non da noi.
    Come ho già detto, meno giri di valzer per cortesia.
    Grazie.

    Distinti saluti

    Francesco




    Saluti anche a Lei, con la speranza che la ragione e l'intelligenza abbiano fatto un minimo di breccia tra i suoi dubbi (ma da una persona che si presenta a noi dicendo che crede al 500% alle scie chimiche....).

    Aldus-Aldus- Staff Md80.It

    RispondiElimina
  27. Mr Jones, uno che non ha capito il significato ironico delle virgolette del termine "credere" è un minus habens, uno che vale meno di niente. E' solo un'accozzaglia di sciocchezze quella che ha scritto. Parole non ci appulcro.

    Ciao!

    RispondiElimina
  28. Un commento a quella risposta ed alle minacce ivi contenute?

    UAHAHHAUAUAAAHHHAAAAA!!!!

    RispondiElimina
  29. "Le immagini meteosat si possono scaricare direttamente dal satellite, senza alcuna censura."
    @ fozzillo:
    Ma sei sicuro? Sei sicuro che siano davvero in tempo reale quelle immagini? Sai quanto ci vuole a sostituirle, magari con altre contraffatte o datate? Quanto ci vuole a cancellare un aereo (o una flotta, più probabilmente) che rilascino scie? Si dice esistano già da tempo dei software che si occupano proprio di questo. A volte capita che si lascino sfuggire un aereo che compare sulle foto in rete per un po'... fino a che qualcuno non lo segnala...allora la foto sparisce e subito dopo ne compare un'altra, opportunamente corretta e senza aereo. Sono state molte le segnalazioni del genere fatte ad esempio con le immagini presenti in google earth (e non solo), quindi ti ripeto: sei davvero sicuro che non ci sia già in atto una censura globale in materia di scie chimiche e di documenti relativi? Perché, se non lo sapessi, le tecnologie per attuare tale censura esistono da tempo e non sono un segreto. Poi uno crede (o non crede) a quello che vuole. Io, nel dubbio, mi informo e se c'è qualcuno che vuole convincermi a tutti i costi che una cosa non esiste, allora forse è il caso che guardo meglio: quello a cui non so dare ha una spiegazione immediata, può esistere lo stesso.
    Sulle sciechimiche di "ipotesi" ne sono state fatte tante e molto resta da verificare, ma già quello che è venuto fuori basta e avanza per capire che non è nulla di buono.
    Intanto continuo le mie osservazioni di routine e proprio ieri sera, al tramonto, stavo ammirando le formazioni nuvolose miste a strani ammassi gassosi. Il sole era tramontato all'orizzonte da pochi secondi, ma ancora illuminava una larga nuvola a cuscino (allungata dai venti), quando da nord appare, molto basso, un jet bimotore che, in corrispondenza della nuvola, quasi a sfiorarla, ha dato due brevi spruzzate grigiastre. Ha poi proseguito la sua corsa verso sud senza lasciare altro. Una precisione chirurgica: le due strisciate hanno subito interagito con la nuvola iniziando a sfilacciarla e a farle cambiare colore...(e solo nella zona di contatto con le scie, non per la variazione luminosa data dall'ora).
    Contrails a tratti e poi niente? Non credo proprio! Non ho visto cambi di quota o accelerazioni improvvise, non ho visto trecce di berenice o turbolenze varie date dall'attraversamento ad alta velocità di un profilo alare in un corpo gassoso (o nelle sue vicinanze). Ho visto un velivolo, distinguibile ad occhio nudo in tutti i suoi dettagli, che ha rilasciato delle sostanze in forma di aerosol. Dimostrare, con precisione, cosa siano queste sostanze e a cosa servano è difficile e costoso, ma non è impossibile e sappiamo che in tutto il mondo ci si sta adoperando per farlo (privatamente, ma guarda un po'?!). Chi non fosse convinto che queste sostanze siano nocive dovrebbe darsi da fare in prima persona per accertarsene e dimostrarlo, nel suo stesso interesse. Altrimenti farebbe un danno in primo luogo a sé stesso, negandosi la possibilità di accertare una (scomoda) verità. Qui mi rivolgo, ovviamente, non ai debunkers di professione, ma a tutti quegli scettici che ne ascoltano le menzogne: se fosse una bufala, verificatelo di persona, informatevi, imparate ad osservare il cielo e a leggerne il comportamento. Non ci vuole molto: occhi e cervello collegato.

    RispondiElimina
  30. Riguardo alle risposte date da md80 a mr.jones:
    ma cosa c'entra l'aviazione civile? Tutto quel gran parlare che fanno, per dimostrare cosa? Che sanno come sono fatti gli aerei? E allora?
    Se guardassero (e bene) i filmati del 9/11, visto che la sanno lunga sugli aerei civili, distinguerebbero che quelli schiantati sulle Twin Towers non erano 767 dell'American Airlines, bensì velivoli simili, ma MILITARI. Ormai lo sanno anche i sassi che per nascondere una cosa basta metterla il più in evidenza possibile. Quello che conta non è mettere sotto accusa l'aviazione civile e neanche troppo quella militare, ma chi le comanda: chi autorizza a questi livelli simili operazioni, si fa beffa di qualunque istituzione, visto che le finanzia tutte.
    Poi cita persino striscia la notizia, che ormai lo hanno capito pure i polli che cavalca solo le battaglie che gli fanno comodo e senza un contraddittorio...
    Vale la pena di rispondergli ancora? Penso proprio di no, visto che hanno la loro verità ufficiale già preconfezionata: quella di "stato" (con la s minuscola, visto che rappresenta solo alcuni interessi...).
    Andiamo avanti e cerchiamo di svelare tutte le connessioni, le collusioni, prima o poi salterà fuori un modo di fermarli.

    RispondiElimina
  31. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  32. Albatross, di tutte le teorie sull'11/9 che ci sono in giro, quella degli aerei militari sulle Twin Towers mi mancava. Esattamente da dove saresti arrivato a questa conclusione, e sulla base di questa tua ipotesi che fine avrebbero fatto i passeggeri dei voli che si ritiene si siano schiantati su di esse?

    Sei al corrente del fatto che è stato addirittura recuperato il passaporto di uno dei passaggeri degli aerei schiantati?

    RispondiElimina
  33. @ Mr. Jones
    Mi perdonerai se non la leggo tutta, ma mi sono bastate le prime 20 righe per capirne il tono tutt'altro che obiettivo.

    Insomma se uno, ad esempio, fa lo scienziato di mestiere e vuole negare l'evidenza di una cosa, può farlo tranquillamente perché sa cosa citare e cosa tacere.
    Stesso discorso qui. Noi non siamo ingegneri e pvviamente non possiamo sapere com'è fatto un aereo civile nei minimi dettagli, quindi figuriamoci uno militare.

    Come al solito giustificano una cosa descrivendo i meccanismi di un'altra...

    RispondiElimina
  34. "Prima o poi qualcuno dovr fornirci delle chiare spiegazioni. Vedo gia' rotolare le teste."

    "...per far capire quanto tu ed i tuoi compagni di merende siete deficienti e talmente urtanti da meritarvi, prima o poi, una lezione definitiva."

    Ma voglio dire, siamo diventati matti o cosa? Straker, ma ti rendi conto di quello che dici?

    Per la miseria, se tutti quanti ti spiegano che esistono spiegazioni diverse da quella di una cospirazione MONDIALE, devono essere tutti per forza venduti o senza cervello?
    Esclusa la seconda, visto che tra i tuoi detrattori figurano anche persone di cultura e/o professionisti dell'aeronautica, sono TUTTI mentitori pagati per mentire?
    Secondo te un numero cosi' ingente di persone potrebbe far parte di una cospirazione simile (e stiamo parlando di avvelenare milioni e milioni di innocenti) senza che non trapeli assolutamente nulla?

    Questo senza contare che le uniche "prove" che avete sono indirette, e basate su una pubblicazione scientifica vecchia di diversi annetti ormai. Sulla base di quale autorità o analisi empirica potete affermare che quello che osservate è necessariamente il prodotto di una colossale operazione di avvelenamento dei cieli?
    E se non vi si filano è la prova della cospirazione, e se vi rispondono è la prova della cospirazione... vi rendete conto che vi state arrampicando su della logica circolare?

    Vi serve davvero un reality check. La paranoia e l'accanimento delusionale che emana da queste ed altre parole, sia tue che di altri è invero preoccupante.

    RispondiElimina
  35. Ah sì, quella del passaporto è bellissima. Tutto è andato polverizzato, ma il documento è uscito intatto.

    Ma dove vivi? Su Marte?

    RispondiElimina
  36. albatross,
    Ci sono molti appassionati che, attrezzati di parabola e modem, scaricano direttamente TUTTO quello che i satelliti meteo trasmettono.
    Senza possibilità di censura.

    Il primo che ho trovato in rete...
    http://members.inode.at/576265/system.htm

    RispondiElimina
  37. Straker,

    sono stati osservati casi simili in altre occasioni: ad esempio nel caso del volo United 93 sopravvissero il sacchetto d'emergenza su cui David Burke aveva scritto il messaggio al suo superiore, e la pistola usata per ucciderlo.

    Come vedi esistono - e non sono affatto casi isolati - possibilità che intuitivamente sono improbabili, ma che di fatto si verificano. Escludere tutte le spiegazioni razionali possibili e pensare subito al complotto e' una forma mentis deviata, e un approccio irrazionale a questi fatti.

    Approccio che continuate immancabilmente e fideisticamente a seguire, contro ogni evidenza empirica.

    RispondiElimina
  38. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  39. Ecco il link esatto

    guardate qui l'ultimo emulo dei debunker sul mio blog e la mia risposta

    RispondiElimina
  40. @ fozzillo
    "senza possibilità di censura" ??? Beato te che hai tutte queste certezze. Io ritengo che le tecnologie per intercettare un segnale elettromagnetico ci siano da tempo, come pure quelle per manipolarlo... Comunque, se anche non fosse, non cambia molto: potrebbe servire da ulteriore riscontro a quello che dicevamo e cioè che ci sono dei voli che non sono quelli civili propriamente detti, ma che, percorrendo rotte diverse dalle normali aerovie commerciali, lasciano "qualcosa" al seguito e questo qualcosa andrebbe monitorato 24h su 24, da terra e dal cielo, ma non dai militari (o dai loro complici), che se la cantano e se la suonano e dicono quello che gli pare, ma da comuni cittadini che poi si confrontano i dati pubblicamente. Allora verifichiamo se tutte quelle scie sono normali e se non producono nessun effetto nocivo...
    Intanto a me basta la diretta osservazione per capire che tanto normale, come in molti si ostinano ad affermare, tutto questo non è.

    @ emanuele:
    basta che ti vai a cercare "operazione Northwood" per vedere come si organizzano certe messinscene (ed è datato 1963, se non sbaglio), poi qui
    puoi trovare qualche "indicazione" a riguardo 9/11.
    E' inutile continuare a menare il can per l'aia, quando personaggi di rilievo come il gen. Fabio Mini affermano pubblicamente (e senza essere smentiti da alcuno) che ci sono i mezzi e la conoscenza per modificare il clima e utilizzarlo come arma a proprio piacimento. Lui è un militare e non si può certo mettere a dire "E' vero. Lo stanno già facendo", ma ci lascia intendere, senza troppe sottigliezze, che è una cosa, non solo possibile, ma che si sta facendo ricerca in quella direzione e che, se non ci fossero già i risultati, questa stessa ricerca non andrebbe avanti. Poi io alzo gli occhi al cielo e con quello che vedo debbo convincermi che è solo vapore acqueo, solo perché lo dicono gli "esperti di turno"...?

    RispondiElimina
  41. E' ridicolo il modo in cui tentano di farci bere la storiella delle scie di condensazione. Già bastano i loro interventi concitati e pieni di falsità per capire che c'è qualcosa che non va.

    RispondiElimina
  42. @ peev agliato
    Le domande che ho posto, sono il risultato di due anni di osservazioni costanti, paragonati tra l'altro al clima vissuto negli anni 60 e 70.
    Non mi sento di appartenere ad alcuna setta, nè tantomeno di essere un cospiratore di un bel nulla o cos'altro. Io amo il nostro paese o nazione, come preferisci, non so te, che oltretutto non so a che titolo dovresti essere l'interlocutore delle mie "considerazioni insulse".

    RispondiElimina
  43. Il sito personale del simpatico Aldus si trova a http://efis.altervista.org/ e la sua email compare come su quell'orrendo sito come: aldo.bulgheroni@tiscali.it (tutte informazioni di dominio pubblico, quindi Aldus non scassarci con le tue minacce, saremo noi un giorno a portarti nei nostri tribunali).

    RispondiElimina
  44. albatross,
    "senza possibilità di censura" ???
    !!!
    Se mi scarico il 100% di quello che un satellite meteo trasmette, non c'è spazio per la censura.
    Per censurare le immagini, prima le devono ricevere, ma io le ho ricevute insieme a loro.

    RispondiElimina
  45. @ fozzillo:
    appunto "se" ti scaricassi il 100% di quello che vede il satellite...allora avresti ragione...
    Ora tu immagina, solo per un momento, solo per una assurda ipotesi, che io volessi nascondere al mondo quello che sto combinando nei cieli e soprattutto certi particolari scomodi, cosa dovrei fare, abbattere i satelliti meteo? O potrei, mandandogli un input da terra, fargli trasmettere solo quello che voglio io, filtrando le immagini scomode con appositi software? Soprattutto, sapendo quando sono in atto certe operazioni, non avrei bisogno di ricevere immagini da correggere e filtrare, visto che sono io che controllo sia tali operazioni aeree, che la gestione, diretta e indiretta, di tutto quello che vola, satelliti inclusi, non mi dovrebbe essere difficile, non credi? O pensi che sia possibile solo nei film di fantascienza o spionaggio?
    Per quanto assurda e irreale, prendila in considerazione come ipotesi, potrebbe anche essere così, chi lo sa?

    La storia ci insegna che molto spesso la realtà supera di gran lunga qualsiasi immaginazione. E la storia la scrive chi ha in mano il potere (economico, politico, religioso, militare, fai tu...), non io e nemmeno tu, che al massimo possiamo scambiarci qualche informazione. Chi può permettersi di pagare tutto è quello che decide e che usa tutti i mezzi disponibili per mantenere il controllo e può cambiarsi la maschera pubblica, la facciata, a piacimento, per non essere identificabile. E chi può permettersi tutto questo, se non le banche che battono moneta, che stampano pezzi di carta colorata a proprio piacimento e con quelli si comprano tutto?

    RispondiElimina
  46. di una sola cosa mi hanno convinto: della loro nervosa agitazione

    RispondiElimina
  47. dimenticavo, caro amico (che usi i termini presi in prestito da chi difende l'avvelenamento aereo quotidiano, come il neologismo "sciechimisti")

    Come mai mi accusi di usare foto contraffatte se non ho pubblicato foto?

    Non vedi quasi nessuna foto sul mio sito, non ce n'è bisogno, basta che tutti guardino il cielo per vedere lo scempio quotidiano.

    Io ho pubblicato dati fisici, dati meteorologici delle giornate in cui passavano le scie e non c'era abbastanza umidità relativa perchè si formassero scie di condensa, ho pubblicato calcoli matematici.

    Ti invito a svelare la contraffazione di questi dati e soprattutto di questi calcoli (quelli del mio commento precedente). O pensi che perfino le leggi della matematica e della statistica siano contraffatte?

    RispondiElimina
  48. Corrado,

    nulla di personale ma il tuo esempio "statistico" è del tutto errato, e molto lontano da un'analisi probabilistica anche soltanto approssimativa: se vuoi, posso spiegarti perché.

    Ora non per impicciarmi, ma il quadro generale dei sostenitori di questa teoria di complotto è - come per tutte le altre - quantomeno disarmante: ci sono occultisti, gente chiaramente fuori di melone come Mercy o quell'altro che scrive sempre in Caps e sogna di abbattere un jet di linea con uno Stinger, e molte persone che fanno affermazioni perentorie come questa("la statistica dimostra l'esistenza delle scie chimiche") senza avere una chiara idea di come la scienza, quella vera, funziona.

    Non sorprende che non ci si organizzi per compiere l'unico esame empirico realmente presentabile come prova - l'analisi di una presunta chemtrail - e ci si perda in battibecchi con i presunti "disinformatori" (o semplici "idioti", come il sottoscritto), su "prove" sempre traballanti e inesatte che immancanbilmente convincono sempre e soltanto i meno istruiti e - guardacaso - mai persone realmente in odor di scienza.

    RispondiElimina
  49. Emanuele, caschi male, perchè blateri baggianate rivolgendoti ad un fisico. Tu che cacchio ne vuoi sapere, se ti appassioni quando leggi le allucinazioni di Kattivix? Quella è scienza? Sai come dicono a Milano?

    RispondiElimina
  50. si è vero a pasqua hanno mandato tutti in ferie compresi quelli che telecomandano gli aerei :)

    RispondiElimina
  51. Emanuele, nessuno ti vuol costringere a credere alle chemtrails o a diventare 'paranoico-cospirazionista'.
    Tu pensa con la tua testa, noi pensiamo con la nostra.
    sfrutta questa libertà di pensiero finchè ti è ancora concessa, il tuo presidente napolitano ha già avvertito che le forze di polizia saranno la base del nuovo ordine mondiale.
    leggasi nuovo ordine mondiale imposto con la forza.

    "Per la miseria, se tutti quanti ti spiegano che esistono spiegazioni diverse da quella di una cospirazione MONDIALE, devono essere tutti per forza venduti o senza cervello?"

    chi sono sti tutti quanti?
    quali spiegazioni?

    spiegazioni che vanno bene per i bambini forse...
    qui abbiamo smesso da tempo di narcotizzarci le sinapsi bevendo il latte di 'mamma televisione', anzi, probabilmente siamo sempre stati immuni a cesrte sofisticazioni.
    che vuoi farci, il DNA cospirazionista ha particolari proprietà.

    cmq siamo tutti sul titanic ...
    fa come vuoi bello.

    salutoni
    adanos

    RispondiElimina
  52. @faraday
    rimango del parere che tu avresti dovuto PRETENDERE di poter visitare una sala radar ENAV se questo ti fosse stato negato allora avresti potuto sollevare obiezioni.
    Scusami per averti considerato cospirazionista.

    RispondiElimina
  53. Due termini che mi mandano in bestia, in quanto motivati con disprezzo da gente senza scrupoli ed in perfetta malafede, sono "sciachimista" e "cospirazionista".

    Per quanto riguarda il termine "cospirazionista" è oltremodo inadeguato, in quanto è colui che cospira un cospirazionista e quindi Bush, Rice, Cheney, Blair, Zapatero etc. con i loro autoattentati spacciati per attentati islamici.

    Non mi esprimo su colui che ha inventato il termine "sciachimista", poichè andrei oltre misura e non vale nemmeno la pena.

    In definitiva... pev_pagliaccio...

    Smamma!

    RispondiElimina
  54. Emanuele Ciriachi. Hai menzionato la parola dispregiativa che detesto. Commento bocciato.

    Due termini che mi mandano in bestia, in quanto motivati con disprezzo da gente senza scrupoli ed in perfetta malafede, sono "sciachimista" e "cospirazionista".

    Per quanto riguarda il termine "cospirazionista" è oltremodo inadeguato, in quanto è colui che cospira un cospirazionista e quindi Bush, Rice, Cheney, Blair, Zapatero etc. con i loro autoattentati spacciati per attentati islamici.

    Non mi esprimo su colui che ha inventato il termine "sciachimista", poichè andrei oltre misura e non vale nemmeno la pena.

    RispondiElimina
  55. Straker - ho letto il tuo messaggio dopo aver inviato, correggo e ri-invio.

    Adanos,

    Napolitano probabilmente non sa nemmeno cosa molti di voi intendono per NWO...
    Ad ogni modo ho smesso di guardare la televisione da diverso tempo ormai, la rete la rimpiazza piu' che adeguatamente sia per l'interattivita' che la capacita' di intrattenimento.

    Infine, per "tutti quanti" intendo tutte le persone con conoscenza specialistica in materia di aeronautica e/o meteorologia che hanno detto la loro sulle scie chimiche; in ultima analisi, persone che conoscono ad un maggior livello di dettaglio i fenomeni di cui vi occupate.

    Il problema e' che la mentalita' complottistica non si ferma a credere ad improbabili cospirazioni nella piu' totale assenza di prove certe, e rifiutando spiegazioni alternative: quando qualcuno con una certa preparazione specifica spiega che la causa del fenomeno e' tutt'altra, viene da i suoi sostenitori bollato come "venduto" e "complice": in altre parole si giudica quello che dice non sulla base di fatti e deduzioni razionali, ma solo sulla sua affiliazione; come dire, "se non sei con noi sei contro di noi".

    Questa e' la piu' elementare forma di logica circolare, e tradisce una granitica convinzione in un dogma basata soltanto su osservazioni indirette di fenomeni complessi che le proprie limitate conoscenze non sono in grado di spiegare: esattamente come chi, secoli or sono, vedeva nelle comete segni di sventura, in alcuni pesci mostri marini, eccetera eccetera.
    La mancanza di veri uomini di scienza e di cultura tra i sostenitori della teoria delle scie chimiche, anche se non certo una prova, e' certamente un'ulteriore conferma di questa ipotesi.

    RispondiElimina
  56. @ emanuele il guerrafondaio

    ... oh cavolo, ho fatto degli errori ma non hai il coraggio di dirmi quali?
    Me li dici un'altra volta?
    E se ti do una caramella me li dici queli erano i miei errori nei calcoli statistici?

    Daii!! mi hai fatto ridere davvero questa volta :)

    Non so come funziona la scienza?
    Dopo una laurea in fisica ed anni di approfondimento sulla storia e la filosofia della scienza, dopo che ci ho scritto sopra persino un libro?

    insulti e affermazioni vuote, non perdero' piu' tempo per replicare a simili persone

    ehi amici, ma i commenti non sono moderati?

    RispondiElimina
  57. Corrado,
    ho letto il tuo profilo e mi fa ancora piu' specie che un laureato in fisica scriva una cosa del genere - dovresti saperla lunga circa la propagazione degli errori nei test.
    Hai scritto:

    Corrado:
    "Se passa un aereo e lascia una scia (facciamo finta che passi ad 8 km di quota anche se non sembra proprio) la probabilita' che ci succeda fra le 12 e le 15 (periodo in cui piu' facilmente la gente puo' osservare il cielo in qualche momento della sua pausa pranzo, ritorno da scuola) e' molto bassa (deve esserci sia molto freddo che molta umidita' ad alta quota); facciamo finta che la probabilita' sia dell'ordine di 1/10 (in realta' chi ha calcolato che quelle condizioni di temperatura ed umidita' portano ad un numero intorno ad 1/50, ma facciamo finta per un attimo, per accontentare pure gli scettici ad oltranza, che ci succeda piu' spesso).
    Se allora per 10 giorni di seguito vedete almeno una scia nel cielo, anche se persiste per pochi secondi, la probabilita' che ci succeda per caso 1/10 elevato a 10 ossia 0,0000000001, ovvero 0,00000001 %, insomma una probabilita' su dieci miliardi che ci succeda. Praticamente impossibile."

    Sto assumendo che questo sia il tuo argomento alla base della sorprendente dichiarazione, "la statistica dimostra l'esistenza delle scie chimiche".

    Ora, questo tuo discorso e' del tutto approssimativo: prima affermi che la possibilita' che un aereo (uno solo) lasci una scia sia del 10%, poi invece dici "se allora per 10 giorni di seguito vedete almeno una scia nel cielo..."; senza contare che la stima del 10%, cioe' la base stessa del tuo ragionamento, non si capisce da dove tu l'abbia ottenuta dato che l'unico dato che assumi sono gli 8km di altitudine; ma anche cosi', chi ti dice che tutti gli aerei che osserviamo siano vicini a quell'altitudine? Come fai a fare un'affermazione cos perentoria e generale, dimenticando che osservatori diversi vedranno un numero diverso di aerei a quote, livelli di umidita', altitudine e temperature diverse?

    Davvero, come pu un fisico fare una stima basata su condizioni co generiche, e addirittura affermare pomposamente: "la statistica DIMOSTRA l'esistenza delle scie chimiche"?

    RispondiElimina
  58. A ciriaco, la devi da finì!

    Le scie di condensa te le stai sognando, tu ed i tuoi amichetti. E basta!

    RispondiElimina
  59. Le naturali scie di condensa si formano solo se l'aereo passa oltre gli 8 km di altezza (perchè altrove non vi sono le condizioni fisiche perchè il fenomeno si manifesti).

    Se oggi vedo una scia fra le 12 e le 15 (orario in cui fa piu' caldo e dovrebbe essere ancora piu' raro vederle) essa potrebbe essere anche una scia di condensa (se lo fosse sarebbe di un aereo che vola fra gli 8 e i 10 km di quota).
    Una giorno su dieci puo' anche capitare che in quell'orario si formino scie di condensa.

    Per altro osservando il cielo in questi mesi ho visto OGNI GIORNO in quell'orario una scia ogni 15/20 minuti, persino più spesso. Non si tratta di una scia nell'arco di tre ore, ma di tre ore di scie.

    Hai ragione, non sono stato preciso, le scie sono molte di piu' di quelle che ho descritto per semplcità. La prossima volta starà più attento e preciso.

    In ogni caso ho assunto una stima di probabilità per il formarsi di scie ESAGERATA (10%) e ho considerato una fascia oraria abbastanza omogenea (le 3 ore più calde della giornata) in cui generalmente le condizioni di umidità e di temperatura sono abbastanza stazionarie.

    Per questo, semplificando la trattazione mi sono permesso di dire "anche un solo aereo".

    Se rifacessi i calcoli in maniera più precisa, utilizzando la corretta stima della probailità che una scie naturale di condensa si verifichi nelle ore piu' calde della giornata, il risultato arebbe ancora più basso.

    In ogni caso, lo ripeto, tagliamo la testa al toro, non c'è "una sola scia nell'arco di tre ore", ma ci sono "scie in continuazione" sia in quelle 3 ore che nel resto della giornata. Le ho viste per due mesi.

    La probabilità che ogni volta che guardo il cielo per 20 minuti osservi una naturale scia di condensa sono praticamente nulle.

    Eppure ciò succede, se guardo il cielo per 20 minuti di seguito vedo sempre una scia.

    Se sei bravo abbastanza rifai il calcolo che corrisponde alla descrizione di quello che tutti possono vedere nei cieli del Nord-Italia: una scia ogni 20 minuti per due mesi di seguito, qal'è il risultato?

    Il risultato è che è piu' facile che una mollica di pane lanciata contro un quaderno l'attraversi per effetto tunnel.

    ORA LA CAPISCI LA MATEMATICA?

    E ADESSO VAI FUORI A GUARDARE IL CIELO, PER DUE MESI DI SEGUITO COME HO FATTO IO, ED USA QUESTI CALCOLI STATISTICI, L'HAI IMPARATA LA LEZIONE?

    RispondiElimina
  60. dimenticavo, guarda le condizioni meteo ad alta quota e vedi se per caso vedi a tutte le ore umidità dmaggiore del 70% e temperatura minore di -40% in qualsiasi quota fra 8 e 11 km.

    Se hai modo di DIMOSTRARE una probabilità piu' alta fatti sotto

    Forse capirai da dove viene la mia stima della probabilità
    Ogni volta che vedevo scie e controllavo i dati meteo scoprivo che quelle che vedevo non erano scie di condensa.

    Ma lo sai che se anche quella probabilità fosse del 20% il risultato di quel calcolo statistico sarebbe lo stesso infinitesimo?
    Se poi pensi che quel dato sia maggiore ti dico: NON PRENDERMI PER I FONDELLI, NON SONO NATO IERI, 6 o 7 anni fa (con traffico aereo appena appena inferiore) NON SI VEDEVANO TUTTE QUELLE SCIE, ERGO LA PROBABILITA' ERA VISIBILMENTE MOLTO, MOLTO BASSA

    FORSE TALE PROBABILITA' E' CAMBIATA RADICALMENTE
    NEGLI ULTIMI ANNI?

    L'effetto serra riscalda e rende piu' difficile il formarsi di scie di condensa, la carenza di precipitazioni non fa certo aumentare l'umidità, i cambiamenti climatici (secondo noi artificialmente imposti) vanno in senso opposto.

    L'ulteriore riprova è che di recente c'è stata solo una mezza giornata in cui le scie non sono passate, e non è passato nessun aereo (cielo sereno, azzurrissimo, visibilità perfetta, nessuna foschia), di nessun tipo, al TG non hanno parlato di nessuno sciopero e nessun blocco del traffico aereo, passato chissà come da 80 aerei al giorno a 0 in mezza giornata.

    passo e chiudo

    RispondiElimina
  61. Caro Emanuele, per quel che mi riguarda napolitano, con quello sguardo ebete e spento che si ritrova, può anche non sapere di che colore sono le mutande che porta, però le 3 parole 'nuovo' 'ordine' 'mondiale' non sono frutto del caso.
    Sicuramente le porole gliele mettono in bocca e lui ripete come un pappagallo.
    Il senso comunque non cambia.
    Poi sappi che prima è nata la cospirazione e poi le spiegazioni alternative atte a coprila appena qualcuno solleva il problema.
    Uomini di scienza a livello del cicap ne abbiamo fin sopra i capelli.
    Se per dormire sonni tanquilli ti conviene credere che non c'è nessuna cospirazione in atto...
    sei libero do farlo, ma per favore non venire a raccontare a noi le favole che ti fanno addormentare serenamente.
    Poi cosa ti spinge a venir qui tra i 'visionari' a raccontare le tue tesi?
    Sei in missione pastorale per salvare le nostre anime dannate?
    vuoi un consiglio, non sprecare il tuo tempo qua, va a farti una passeggiata all'aria aperta.

    RispondiElimina
  62. Il sign E C rigetta i miei conti perchè fondamentalmente pensa che umidità e temperatura ad alta quota fra le 12 e 3 siano alquanto variabili, e quindi non posso dire "basta che un solo aereo".

    Benissimo, facciamo finta che siano variabili, anzi, facciamo finta pure che la probabilità di formazione delle scie di condensa sia alta, che sia persino dell'80% (ossia che ci sia l'80% di probabilità che esista almeno una quota compresa fra 8 e 11 km in cui l'umidità e la temperatura rientrino nei famosi parametri), pero' a questo punto smettiamola di fare sempre finta, e diciamo le cose come stanno, passa ALMENO un aereo con scia ogni venti minuti.

    Immaginiamo quindi che la probabilità che si formi una scia di condensa sia dell'80% in ogni unità temporale di 20 minuti (non mi dica adesso che umidità e temperatura in 20 minuti subiscano continui sbalzi per carità)

    0,8 elevato a 120 da comunque un risultato prossimo a zero

    Perchè 0,8 elevato a 120?

    Perchè ho controllato il cielo per due mesi (ogni volta che non era coperto da spesse nubi) ed ho SEMPRE visto scie. Immaginiamo che affacciandomi appena potevo alla finestra sia riuscito a controllare il cielo SOLO per 2 ore al giorno (gli aerei hanno bisogno di un po' di tempo per passare e quindi affacciandomi ogni 5 10 minuti sono riuscito ad osservare il cielo spesso per periodi di tempo piu' lungo) , abbiamo 8 osservazioni con evento positivo al giorno, da moltiplicare per 40 giorni (facciamo finta, eh sì, facciamo ancora finta, che fossero solo 40 i giorni in cui la visibilità permetteva l'attenta osservazione )

    8 per 40 = 320 ed è una sottostima!

    ora chiedo ad excel di calcolare 0,8^120 (o,8 elevato a 120)
    risultato 9,745 x 10^-32 (leggasi 9,745 per 1 diviso la 32esima potenza del 10)

    RISULTATO:
    approssimativamente una probabilità su
    10.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000

    come dicevo prima, è piu' facile che una mollica passi attraverso un foglio di carta per effetto tunnel

    un abbraccio fraterno al signor E. C. nella speranza che l'amore illumini la sua strada, e mi scusi se prima mi sono alterato, in fondo siamo tutti fratelli, a volte dimentico che questa barca che sta affondando (la nostra terra) sta portando al naufragio pure lei

    RispondiElimina
  63. Peev cagliato ed Emanuele, non tutti sono intelligenti ed esistono persone più sagaci, altre meno, altre per nulla. Mentre la comprensione si sostanzia di cultura, l'intelligenza prescinde dalle conoscenze. E' un quid con cui una persona indotta può brillare in una conversazione, come una stella di prima grandezza, offuscando la luce fioca di molti laureati, simili a quella di fuochi fatui. E' per questo motivo che ritengo del tutto inutile dialogare con persone irrimediabilmente stolte, pur col capo inghirlandato di allori: la loro assoluta, granitica, stolidità rende impossibile qualsiasi interazione. E' come se si volesse scrivere sull'acqua.

    RispondiElimina
  64. Per: Aldus-Aldus(Dott.Zeno se sta leggendo...), fozzillo, emanuele ciriachi e peev agliato. E' dal dicembre 2007 che sto osservando il cielo. All'inizio ero un po scettico e frastornato dalla questione che può effettivamente sembrare inverosimile. A levarmi ogni dubbio è bastata la prima volta che ho visto in CONTEMPORANEA due aerei: uno che rilasciava una normale scia corta di "condensa", poichè seguiva l'aereo ed era di una lunghezza costante, ed un altro che rilasciava una scia lunga e PERSISTENTE che si allungava per cui da definirsi "chimica".
    Inoltre l'esperto conoscitore del traffico aereo Dott.Zeno ha scritto:
    -- Dire "traffico civile" significa dire che tutti quegli aeroplani appartengono a compagnie aeree conosciute, e tutti decollano, atterrano, e sostano presso qualunque comunissimo scalo civile.
    Sono lì alla vista di tutti, limpidi e sereni come la luce del Sole, imbarcano i loro passeggeri, fanno il pieno di carburante (kerosene Jet-A1 purissimo e privo di qualunque impurità), e via in volo per un nuovo scalo. --
    Quindi grazie al suo contributo si desume che tutti gli aerei utilizzano lo stesso carburante, anche i 2 di cui parlavo prima. A questo punto la domanda da fare a tutti i "sciacondensisti" (come definiti da peev agliato) sorge spontanea: come è possibile tutto ciò ???
    Certo, so già che potete sempre rispondermi affermando che non vi è mai capitato di vedere in contemporanea nel cielo un aereo con scia corta ed uno con scia persistente. IO PERO' HO VISTO PIU' DI UNA VOLTA tale situazione e finchè nessuno di voi scienziati, militari, meteorologi e compagnia bella sarà in grado di fornirmi una spiegazione VALIDA e SENSATA io rimarrò un convintissimo sostenitore dell'esistenza delle scie chimiche.
    Colgo infine l'occasione per sollecitare tutti coloro che hanno ancora dubbi ad osservare sempre più frequentemente il cielo: prima o poi avrete modo di assistere alle stesse situazioni da me descritte.

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  65. @vibravito
    in volo vedo scie corte lunghe intermittenti in tutte le combinazioni, l'atmosfera è in continuo rimescolamento sarà stato detto 100 volte, e poi i 2 aerei non volavano alla stessa quota, se volavano nella stessa direzione la separazione verticale era di almeno 600m o multipli (1200 1800 etc) da terra non riesci ad apprezzarne la differenza, tutto qua, ovviamente qua dentro queste sono solo le solite irritanti e patetiche cazzate da disinformatore da strapazzo.
    se anche per te è così pazienza ti toccherà cercare un giorno i tanker a terra, in mancanza dei quali la teoria delle scie chimiche svanisce
    buonanotte

    RispondiElimina
  66. Le solite baggianate che non meritano commenti.

    RispondiElimina
  67. E quando vedo un aereo che vola orizzontale sul lago senza scia, poi arriva sopra la mia isola e si vede uno spruzzo (ECCHECCA' E' UNO SPRUZZO), poi di nuovo niente scia, POI UN ALTRO SPRUZZO, poi di nuovo niente scia che cos'è?
    IL RIMESCOLAMENTO DELL'ARIA?
    A ME SI RIMESCOLANO LE BUDELLA

    e quando si vede un aereo che attraversa letteralmente una scia preesistente senza lasciare scia?

    Nessuna ulteriore obiezione a quei calcoletti antipatici che ho scritto sopra e che mostrano come sia pura fantascienza credere alle scie di condensa quando le scie si vedono ogni 20 minuti?

    STATISTICAMENTE IMPOSSIBILE se fossero condense di vapore, POSSIBILISSIMO se sono scie chimiche.

    cmq siamo tutti sulla stessa barca, vi pagano con i soldi, ma poi, come ricorda un famoso detto indiano, arriverà un giorno in cui, morte tutte le piante ed uccisi tutti gli animali, non si potranno mangiare i soldi.

    La carestia per voi forse arriverà un po' in ritarso, ma ricordatevi la fine che hanno fatto i vostri prdecessori, i soldati USA pagati per fare la guerra all'Iraq nel 1991, pagati per obbedire agli ordini dei burattinai del Nuovo Ordine Mondiale. Sono morti come le cavallette e di una morte molto brutta, per effetto di vaccini sperimentali pericolosissimi e malattie causate da armi biologiche.

    Guardatevi il documentario "Sindrome del Golfo" e capirete la fine che hanno preparato in passato i vostri capi per quelli come voi. Pensate di essere speciali? Pensate che con voi saranno più buoni?

    siamo nella stessa barca, e la barca affonda con tutti i passeggeri, belli e brutti, buoni e cattivi

    RispondiElimina
  68. Sembra che stiano cambiando strategia,volano nella zona anticipante la perturbazione,ma nel momento gia' di inizio formazione umido-nuvolosa,cosi' da poter far pensare che essendo piu' umida ,è assai probabile la formazione delle "contrails".
    Inoltre ho visto una mega spruzzata a 3 scie (bi da un lato e mono dall'altro,comunque dissolvente),e si vedevano solo quelle,l'aereo no!
    Essendo passato in mezzo ,il sole ha proiettato l'ombra dell'aereo sui cirri(?) sottostanti.....che strana ombra, era orizzontale,ma la proiezione non era per niente adeguata.
    Forse un errore di valutazione o parallasse....

    Che strano Noi,osserviamo l'avvelenamento attentamente...mentre la gente attentamente spera che chi vincera' le "erezioni" possa sollevarlo da un futuro difficile....ma si,fino a quando non succede nulla ,tutto va bene....ma prevenire è sempre meglio che curare.

    RispondiElimina
  69. @peev_agliato
    avevo richiesto una spiegazione VALIDA e SENSATA e adesso aggiungo ESAUSTIVA. Comunque ammettendo la differenza di quota tra i due aerei, posso aspettarmi di vedere il primo aereo che produce una scia (che sia lunga o corta non importa in questa sede) ed il secondo aereo che non produce nessuna scia.
    Io ho descritto una situaziane in cui vedo in CONTEMPORANEA:
    primo aereo) scia CORTA dalla lunghezza FISSA che svanisce dopo POCHI SECONDI(l'effetto è quello della scia che segue l'aereo).
    secondo aereo) scia LUNGA dalla lunghezza VARIABILE poichè essendo PERSISTENTE la lunghezza aumenta man mano che l'aereo prosegue la sua traiettoria.
    peev_agliato ogni volta che si risponde in modo così approssimativo non si fa altro che far aumentare i sospetti di chi pensa che in rete ci sia gente pagata per disinformare su questo tema.
    Hai inoltre scritto "in volo vedo scie corte lunghe intermittenti in tutte le combinazioni, l'ATMOSFERA E' IN CONTINUO RIMESCOLAMENTO". Bene da queste affermazioni posso pensare solo due cose:
    1) ad essere in continuo rimescolamento è il tuo cervello, forse a causa del lavaggio a cui è stato sottoposto, 2) sei più che lucido ed evidentemente COMPLICE. Preferibilmente spero nella prima ipotesi, ma ... se fosse vera la seconda ... ti invito a farti un profondissimo esame di coscienza.

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  70. ....ma io non capisco....e non mi capacito...MA CHE CAZZO CI VANNO A FARE IN GUERRA se sanno di tutti questi rischi di morte e menomazioni...MA CHE CAZZO applaudono il comandante in capo quando li va a far visita,anche se lo scorso anno hanno fischiato (qualcosa sta cambiando) quel VERME di rumsfeld!!!

    MONEY MONEY!!!

    RispondiElimina
  71. Ciao Mr.Jones. Tanti americani si arruolano per fame e poi si accorgono di essere stati derubati due volte.

    Questa è la democrazia: morire democraticamente.

    RispondiElimina
  72. Neanche i potenti poi se la passano bene.

    Aldo Moro, ucciso dai servizi segreti/massoneria con l'aiuto di manovalanza brigatista, stesso copioni per Enzo Biagi, Giovanni Paolo II (che pure faceva parte della cricca del potere) fu quasi ammazzato in strane circostanze.

    E che dire delle tante persone dei servizi segreti sovietici uccisi dai loro stessi compari durante le epurazioni?

    Se a lottare contro il male si rischia, ad esserne servi si rischia ugualmente.

    RispondiElimina
  73. ... e siccome leggono tutto quello che scriviamo, e cercano anche di leggerlo attentamente per poterlo criticare, alla fine sanno tutta o quasi tutta la verità, sanno anche che loro stessi stanno giocando col fuoco

    forse sono spaventati, spaventati oltre ogni misura, magari hanno una scorta di medicine naturali antagoniste delle scie chimiche, ma sapendo bene da che razza di personificazione del male viene il progetto al quale collaborano si renderanno conto di essere per i Grandi Burattinai pedine utili ma di poco conto.

    ho l'impressione che i nostri cari debunker possano essere in fondo da compatire, forse li hanno spaventati per bene

    state tranquilli cari amici pagati per far trionfare la menzogna, sotto la bandiera della verità e dell'amore si soffre di meno, almeno la coscienza non ti tormenta piu'

    un abbraccio affettuoso anche a voi; avete bisogno di tanto, tanto amore per colmare il vuoto che vi si è creato dentro

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis