mercoledì 2 aprile 2008

Le pasquinate di Pasqui

Absit iniuria verbis

Massimiliano Pasqui è un fisico nato nel 1971 a Firenze. Grazie ad un mirabolante curriculum, è approdato al C.N.R. nell'ambito del quale si occupa di meteorologia. Il sedicente esperto è recentemente intervenuto a Sanremo come relatore per illustrare l'argomento Cambiamenti climatici e sostenibilità. La dissertazione si è inquadrata in un ciclo di tre incontri dedicato a temi ambientali. L'esimio oratore ha potuto usufruire della sala conferenze del Palafiori, la stessa sala che con mille pretesti ridicoli e tergiversazioni, il Comune di Sanremo ha negato al Comitato Tanker Enemy. Si sa, quando si tratta di dar voce a quattro cantanti starnazzanti o a pseudo-esperti, l'amministrazione matuziana è zelantissima; negli altri casi un po’ meno.

L’intervento del Pasqui è stato di una noia mortale, scontato e pedantesco. Sì, perché dobbiamo essere sinceri e dichiarare che questo Pasqui, con le solite frottole sull'effetto serra (sic) e sul biossido di carbonio, origine di tutti i mali, come tutti gli altri meteorologi con o senza stellette, ci ha veramente annoiato. E' stato solo capace di snocciolare banalità e consigli degni, al massimo, di Nonna Papera.

Li definiscono esperti, ma non sanno neanche distinguere un deltaplano da un aereo: non è un'esagerazione! Davvero Giuliacci li confonde. Non di rado poi si autodefiniscono scienziati. Scienziati? Si inventano stramberie come il Cirrus aviaticus, il cirro della nonna, il Cirrus spissatus e simili fanfaluche, ma, pur non comprendendo la differenza tra condensazione ed evaporazione, osano presentarsi come scienziati. Che spudoratezza!

Per fortuna a Sanremo non sono tutti grulli: infatti un cittadino tra i presenti al convegno ha incalzato il Pasqui con domande sul controllo climatico. Il conferenziere ha subito inaspettatamente citato le scie chimiche da lui liquidate come invenzione, ma, tra balbettii ed esitazioni, ha ammesso che sono stati compiuti esperimenti per favorire le piogge con esito, però, contrario a quello prefissato. Che maldestri!

Infine, dopo aver bofonchiato qualche altra corbelleria, ribadendo che l'aumento di emissioni in atmosfera di CO2 è un problema molto più grave delle presunte chemtrails (sic), l'egregio ricercatore ha preso baracca e burattini e si è congedato con le pive nel sacco.

Speriamo che la prossima volta mandino qualcuno un po' più preparato e convincente. Ma da dove escono questi esperti? Dall'uovo di... Pasqui?

Ringrazio il gentilissimo A.P. per aver steso la relazione con cui ho elaborato l’editoriale.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

22 commenti:

  1. A guardare lo spessore di tali scemenziati, direi che l'uovo è marcio!

    RispondiElimina
  2. Non solo sfrontati quindi, pure maldestri?! Da quanto ho appena finito di leggere nel recente articolo sul
    debunking , ci potrebbe rientrare anche questo, della serie tutto fa brodo per confondere le acque, pardon i cieli.

    RispondiElimina
  3. Oggi mi sono svegliato sotto una cappa (nuvolosa?), visibilità scarsa, ma il mio occhi critico (o cinico?) vedeva strane regolarità geometriche fra quelle che tutti considerano "nuvole".
    Quando poi un forte vento ha scacciato le "nuvole" si è rivelato uno strano reticolato sottostante.

    Curiosamente la situazione è cambiata proprio mentre stavo facendo meditazione.
    Siccome non faccio parte del CICAP ritengo che questo particolare possa avere un minimo valore.

    RispondiElimina
  4. Ciao Straker e Zret,
    i venduti non mollano con la balla della CO2; immagino allora che anche gli altri pianeti del sistema solare siano pieni di SUV e di attività industriale come qui da noi, perchè anche su essi la temperatura aumenta.
    Questi sbruffoni credono di aver a che fare con dei decerebrati, mi spiace per loro, non siamo degli sprovveduti che attendono solo di essere rassicurati.

    Intanto le operazioni CLANDESTINE di aereosol continuano a tutto spiano, stamattina l'atmosfera sopra la mia città era angosciante, un cielo lattiginoso filtrava la luce solare che rendeva surreale la colorazione di qualsivoglia ne fosse irradiato.Questo fino alle due circa. Ora è arrivato il vento e la situazione è leggermente migliorata, anche se la cosa non mi consola, perchè quel lerciume si è solo spostato da qualche altra parte.
    Straker ho letto in un tuo post che oggi saranno passati 50/60 tankers su San Remo; confermo che anche qui nel NordOvest i passaggi sono stati innumerevoli e copiose scie sono state diffuse. Maledetti.

    Encomiabile è invece il vostro lavoro, grazie a nome dell'umanità.

    P.S: Straker ti dovrei contattare in privato, mi puoi scrivere la tua mail please?

    Saluti, Nico

    RispondiElimina
  5. Ciao Nico. Grazie a te.

    Puoi scriverci su tanker.enemy [at] gmail.com

    RispondiElimina
  6. Io ormai non li conto più, so solo che (quando la cappa chimica lo permette) li vedo sempre.

    Mi sono appena affacciato alla finestra ... zac! eccone uno che vola con la sua maledetta scia

    Due giorni fa sono uscito la sera per gettare la spazzatura ed ecco tre lucine molto basse sulla mia testa. Ma possibile che questo traffico civile preveda un ereo ogni 5 minuti sul lago d'Iseo pure la notte?

    Ma la gente ha mai provato a fare un calcolo? Fosse anche solo un aereo ogni 15 minuti sarebbero 80 in tutto il giorno in quell'angolo di cielo che riesco a vedere.

    Moltiplichiamo (almeno) per 500 per coprire tutte l'Italia e siamo a quota 40.000. Ci sono 40.000 voli civili al giorno in Italia?

    Ognuno con almeno 100 passeggeri immagino, quindi 4.000.000 di persone che si spostano in aereo ogni giorno? A chi diavolo la date a bere? In Italia ci sono ogni giorno 4 milioni di persone che si spostano in aereo?

    Una soluzione se riuscissimo ad ottenere il risveglio della gente: non prender più l'aereo: andare in aereo dovrebbe diventare nell'etica della gente un'azione riprovevole perchè sostiene il genocidio della razza umana.

    RispondiElimina
  7. Ormai siamo pieni di "esperti", ovvero "teste di legno" schierati a lauto stipendio, contro la popolazione civile. Distribuiscono menzogne alla massa di pecore con la disinvoltura di chi si "sente protetto" da qualsivoglia ritorsione istituzionale. L'infamia regna sovrana in cielo come in terra. Quel poveraccio del meteo4 stasera se ne é uscito con una menzogna fenomenale e tra l'altro devastante: "la primavera sta rispettando in pieno la sua tradizionale climatologia" !!!
    Questo é l'imput educativo per i giovani che non hanno avuto la fortuna di conoscere la Primavera, quella vera, con la sua esplosione di colori, di profumi, di sole, di Vita!
    Ai giovani si comunica che é normale il grigio manto nuvoloso compatto ed immobile che da due giorni oscura il sole sulla città di Roma, che é normale la nebbia chimica che riduce la visibilità entro i limiti della città stessa. Per non parlare delle sostanze irrorate...
    Nessuno, che non si occupi di questo infame capitolo della storia del mondo, ha idea di cosa ci stanno prepotentemente negando quelle stesse istituzioni che dicono di tutelare i propri cittadini.
    Se le istituzioni sono arrivate al punto di negare la luce solare e gli eventi climatici naturali alla propria nazione sostenendo, contro l'evidenza INCONFUTABILE e riscontrabile ogni giorno, che il problema non esiste, le parole espresse dal presidente della repubblica a Firenze, in occasione del 60° anniversario della carta costituzionale, si prestano ad una interpretazione ben diversa in questo contesto.
    E i politicanti che in questi giorni di campagna elettorale stanno mostrando il meglio nell'arte della menzogna?
    Il problema non esiste!
    E quanto prima rioccuperanno le sedi istituzionali, all'interno del muro di gomma...

    RispondiElimina
  8. Mi pare che quello che viene comunemente chiamato 'effetto serra' con le serre abbia a che fare ben poco.
    In una serra ideale dovremmo assistere ad un forte aumento del vapore acqueo in sospensione abbinato a concentrazioni di anidride carbonica ben più elevate che non quelle riscontrabili al momento attuale nella nostra atmosfera.

    In teoria in una serra si giungerebbe a replicare con buona approssimazione le condizioni climatiche della Terra in ere geologiche assai antecedenti alla nostra.
    Riproducendo quelle determinate condizioni atmosferiche si assiterebbe ad un copioso regime di precipitazioni piovose nonchè ad una marcatissima condensa notturna con abbondante rugiada mattutina di per sè benefica a tutto il regno vegetale. In tale contesto la vegetazione diventerebbe rigogliosa e lussureggiante.

    Ciò premesso non vedo proprio come si possa chiamare 'serra' la nostra atmosfera in questi anni.
    Di umidità ve n'è ormai pochissima. Di precipitazioni ancor meno e così le piante soffrono a dsimisura fino a disseccare.
    L'unico parametro che può ricordare una serra è l'aumento di temperatura ottenuto con diversi stratagemmi primo fra tutti l'impiego di armi meteorolgiche scalari.

    L'anidride carbonica è poi un gas inerte e postulare che aumenti del tutto irrisori della medesima quali quelli verificatisi nelle ultime decadi possano condizionare il clima è un'assurdità che non sta da nessuna parte.
    Non dimentichiamo inoltre che la CO2 viene continuamente assorbita e metabolizzata da piante e dall'enorme massa di alghe clorofilliane contenute negli strati superficiali degli oceani.

    I cospiratori e tutti i debunkers in generale avrebbero forse dovuto inventarsi argomenti più suggestivi di quello della nocività della anidride carbonica.

    RispondiElimina
  9. ciao,non so se sapete che ci sono piu di 19.000 scienziati che hanno firmato per chiarire la faccenda della bufalla del global warming!!!
    vi lascio il sito web dove trovare il progetto e i nomi dei scienziati!!

    http://oism.org/pproject/

    publicatto per:
    http://chemtrailsmalaga.wordpress.com/
    da Trinity sobre las chemtrails

    RispondiElimina
  10. Da oggi Albania e Croazia ufficialmente nella NATO...occhio alle immagini satellitari su questi paesi, prevedo l'ennesimo caso Slovenia (il giorno stesso che quest'ultima firmò l'adesione al patto NATO apparirono le chemtrails nei suoi cieli, ovviamente MAI viste prima...gli sloveni sono molto attivi contro le irrorazioni clandestine).

    Oggi su Cagliari le solite nubi chimiche, foschie artificiali sul golfo e sull'abitato, sole offuscato e scie a quote minime...

    RispondiElimina
  11. Stranamente oggi qui a terni fonora è una meravigliosa giornata col cielo azzurro, com'è, i "normali aerei di linea" oggi se ne stanno tutti a casa?!
    Per quanto riguarda Pasqui, come possiamo fidarci di persone stipendiate per dichiarare cosa fa comodo ad altri? Come possiamo considerarli attendibili sapendo che è interesse di chi li mantiene che non rivelino certe informazioni?

    RispondiElimina
  12. Ciao! straker sai qualcosa di questo? http://saluteeambiente.org/
    sabato 19 aprile a Mestre (Venezia)incontro sulle scie chimiche, sottotitolo "aggiornamenti e precisazioni", non hanno ancora pubblicato i nomi dei relatori, ma il sottotitolo annuncia ben poco di positivo...

    RispondiElimina
  13. Pur essendo OT rispetto al post attuale volevo informare tutti di una mia piccola iniziativa: ieri sera su RaiDue ho seguito la tribuna elettorale di 2 neo partiti( www.noeuro.it e www.perilbenecomune.net ). Almeno a parole sembravano effettivamente alternativi al sistema, per cui mi sono soffermato sui lori siti e alla pagina dei programmi elettorali ho fatto una ricerca per "signoraggio" e "scie". Entrambi affrontano il tema del signoraggio (soprattutto noeuro ... lo si capisce anche dal nome), ma sulle scie niente di niente. Ho quindi provveduto a contattarli via email e chiedere la loro posizione in materia di scie chimiche considerando che già ci sono state due interrogazioni parlamentari.
    Se mi risponderanno provvederò al tempestivo inoltro.

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  14. Qui "nuvole" strane che in basso sfumano in "foschia", con strani contorni filiformi (avete presente quando un liquido viene versato in un altro liquidio?).

    Le "nuvole" sono bassissime, sembra di poterle toccale.
    Nessun nota niente eccetto me.

    I soliti passaggi di spray dissimulato ai soliti orari.

    La Nato si allarga, l'operazione Aerosol Calndestino si aggrava.

    PS: dubito molto istintivamente di quelle due liste

    RispondiElimina
  15. Tranquilla, Claudia. L'iniziativa è anti chemtrails e per una informazione corretta.

    RispondiElimina
  16. Vibrarito... cosa vuoi che ti dica... Io laddove si parla di politica, sento sempre puzza di fregatura.

    RispondiElimina
  17. Vibravito, si presentano alle elezioni solo per prendere i rimborsi elettorali, sapendo che non otterranno seggi. In uno di questi partitini del piffero si è candidato Stefano Montanari su cui sai come la pensiamo. Un quaquaraqua molto vale di più del nanoesperto.

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  18. Zret ... ovviamente non mi faccio grosse illusioni, però se affrontano il signoraggio un po alternativi al sistema lo sono. Quindi per metterli alla prova cerco di capire se hanno una posizione in merito al tema scie chimiche e, in caso affermativo che tipo di posizione...

    Tentar non nuoce...

    VibraVito

    RispondiElimina
  19. Scusami Zret, ho letto molti posts del blog (soprattutto i più recenti)... ma quelli dove si parla di Montanari penso di essermeli persi. Puoi linkarmene qualcuno?
    Grazie

    RispondiElimina
  20. Vibravito, ho trovato i riferimenti a Montanari su un sito, ma ora non ricordo quale. Se li trovo, te li segnalo.

    Ciao

    RispondiElimina
  21. @ vibravito:
    se vuoi sapere alcuni retroscena su noeuro e altri nuovi partiti, dai un'occhiata qui e sul resto del network

    RispondiElimina
  22. albatross, grazie dei links ... il sito lo avevo già visitato qualche tempo fa, ma non faceva parte di quelli che consulto quotidianamente. Ho rivisitato in maniera più dettagliata il sito www.noeuro.it ed in effetti le critiche ad esso rivolte dal prof.Auriti (approssimazione nell'affrontare il tema signoraggio) sono condivisibili. Che furbastri: vista la tecnicità della questione è facile buttare lì, all'interno del programma elettorale, il termine "signoraggio", associandolo con l'insofferenza all'euro e soprattutto evitando di spiegare con chiarezza cosa sia e come si è potuta evolvere nei secoli questa condizione. Ovviamente si sono premurati di NON fare una cosa simile con i termini "scie chimiche".
    La mia piccola illusione è durata qualche ora ... poi grazie alle vostre risposte e indicazioni mi è bastato poco per rinsavire. Rinnovo perciò il mio sincero ringraziamento, per quello che fate e per la vostra disponibilità, non solo agli autori di questo blog e altri simili(Bojs, Capitano Nemo, Freenfo...) ma anche tutti quelli che vi partecipano attivamente. Siete veramente utili.
    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis