domenica 30 marzo 2008

Le menzogne dei meteorologi

Il Colonnello Costante De Simone ci ammannisce come scie di condensa quelle che, invece, sono scie chimiche e descrive le chemtrails viste da satellite come "scie di condensa stratosferiche"(!). Peccato che le cose non stiano in questi termini, visto che nella stratosfera i valori di umidità relativa sono bassissimi e quindi inidonei alla formazione delle contrails!

Il materiale volutamente non proposto nella trasmissione del 19 marzo 2008, Voyager, viene quindi qui mostrato come confutazione alle mendaci affermazioni del Colonnello De Simone.

Questo filmato restituisce dignità al lavoro dei ricercatori indipendenti, evidenziando le menzogne pseudoscientifiche dei militari e dei loro portavoce.

60 commenti:

  1. La situazione odierna su Sardegna e Corsica è SCONVOLGENTE:

    http://www.sat24.com/

    e cliccate su ITALY

    RispondiElimina
  2. Ciao Alessandro, l'attacco di oggi sembra senza precedenti. Siamo accerchiati dalle scie.

    Ciao

    RispondiElimina
  3. Infatti, Alessandro. Anche qui in Liguria è un disastro. I mendaci meteorologi, ieri sera recitavano così SU RAI 3: "Velature in arrivo un po' su tutto lo stivale. Velature di poco conto e che oscureranno solo parzialmente il sole".

    E' LA DIMOSTRAZIONE PALESE CHE I GAGLIOFFI CONDUCONO DIRETTAMENTE LE OPERAZIONI CLANDESTINE DI AEROSOL!

    RispondiElimina
  4. Anche i meteo delle nostre reti regionali recitano: "cielo velato e foschie mattutine". Ma cos'è, la neolingua Orwelliana? Hai notato su Sat24 l'immensa scia che dalla Corsica sta arrivando alla penisola?
    Tanto ci pensano il motociclismo e il calcio a "impegnare" la massa...e io mi sento sempre più spesso dire: "stai impazzendo"!

    RispondiElimina
  5. Buongiorno(!) a tutti,
    scie presenti anche in provincia di Vicenza ho notato pero' che persistono poco,sicuramente cambiano tattica ulteriore prova della clandestinita' (per non essere volgari)di quanto stanno facendo i "signori" in DIVISA.
    Verso le 16,00 nel giro di 15 minuti sono passati seguendo la stessa rotta TRE tanker quadrimotori a bassa quota,ad occhio nudo si distinguevano persino le gondole dei motori alla faccia degli 8000 metri!!!!!!!!!!!.
    Orizzonte bianco con riflesso fastidioso alias innocue (!) velature alte e sottili.Meteorologi consapevoli e complici.
    V-E-R-G-O-G-N-A-T-E-V-I

    RispondiElimina
  6. L'inganno non è mai eterno. Molti si stanno svegliando e se si raggiungesse la massa critica, per questi delinquenti si merrebbe male. Speriamo presto. Non vedo l'ora di vederli alla gogna.

    RispondiElimina
  7. ... ed idem in Toscana - cielo in strisce dalla prima mattina ed tuttora si lavora...(17.30)

    Oggi su www.meteogiornale.it:
    "Inquinamento troposfera in aumento
    ..... i jet volano nei nostri cieli.... dovuto a forte incremento ...specie voli a basso costo.."

    Ciao

    RispondiElimina
  8. ... e dalla prima mattina e tuttora in corso scempio in Toscana" (17.30)
    www.meteogironale.it scrive oggi:
    Inquinamento troposfera in aumento....i jet volano nei nostri cieli.... forte incremento... specie voli a basso costo....
    Ciao

    RispondiElimina
  9. ... e dalla prima mattina e tuttora in corso scempio in Toscana" (17.30)
    www.meteogironale.it scrive oggi:
    Inquinamento troposfera in aumento....i jet volano nei nostri cieli.... forte incremento... specie voli a basso costo....
    Ciao

    RispondiElimina
  10. Falsi e bugiardi. Dei voli che hanno fatto scempio oggi su Sanremo, nemmeno uno è stato rilevato dal radar Airnav. NON SONO VOLI UFFICIALI, MA CLANDESTINI.

    RispondiElimina
  11. Sono complici e succubi questi meteorologi che non valgono un soldo bucato. Pagheranno anche loro il fio.

    Ciao

    RispondiElimina
  12. Ciao a tutti...ed io che stavo scrivendo per gridare al miracolo!...qui non sciavano da parecchio..infatti qualche pioggia tipica di Marzo,come anche l'atmosfera di cambio di stagione quasi reale!
    Non SEMBRAVA vero!!
    Ma ieri sera...mi sono illuso,una lieve "spazzolata" sulla lavagna blu!

    Quei baffi nascondono altre scie!!

    Questa nuvola Haarpata(!?) mi ricorda i suoi baffi!!
    Avete visto come con la mano scandisce la "poesia" a memoria??

    ...scolaretto!!

    Per quello che puo' valere,buon proseguimento a Tutti.Sono con Voi!

    http://www.youtube.com/watch?v=CD31v4dO4Ng&feature=related

    RispondiElimina
  13. alla voce STRATOSFERICO dal dizionario:
    "esorbitante, spropositato"
    per cui definire le scie chimiche da parte del Colonnello De Simone come "scie di condensa stratosferiche" forse non voleva intendere che si formano nella stratosfera, ma voleva far intendere scie di condensa talmente esorbitanti e spropositate da non poter essere considerate tali per cui "scie chimiche" quello che effettivamente sono.
    Infatti se consideriamo la quota raggiunta dai normali voli di linea (9000 metri) sarebbe stato più corretto definirle scie di condensa TROPOSFERICHE e non stratosferiche poichè solamente ai poli l'altezza della troposfera è inferiore ai 9000 metri, mediamente è sui 12km.

    RispondiElimina
  14. Loro sono ben al corrente di questi dettagli, ma hanno una bassa opinione del cittadino comune ed allora pensano di poter fregare tutti. Penso che interviste del genere siano proprio un insulto all'intelligenza umana e certi atteggiamenti menzogneri vanno osteggiati in tutti i modi.

    RispondiElimina
  15. Anch'io mi aggiungo a tanti come voi che hanno notato, nelle città in cui abitiamo, molte scie chimiche.
    Qui a Roma, indicativamente nel primo pomeriggio ( ore 13 ), molte scie. Una sopra l'altra come non se ne vedevano da parecchi mesi. Nel senso che un "attacco" del genere non avviene spesso. Ma le "chemtrails", purtroppo - anche se in tono minore - non mancano mai.
    Buonasera a tutti.
    Luka78

    RispondiElimina
  16. Schifoso cielo reso nuvolo solo da tante sfacciate scie su Perugia.L'indifferenza collettiva li rende immensamente sfacciati

    RispondiElimina
  17. La mattinata di venerdì 28 Marzo é cominciata con la pioggia che però é finita verso le 11,00.
    Il cielo si é schiarito e la cappa chimica costante sembrava non esserci.
    Si vedeva il contorno nitido delle montagne dell'Abruzzo a circa 40 Km, uno spettacolo raro concessoci tre o quattro volte l'anno (se ci si fa caso).
    La mattinata di sabato però era già presente la cappa chimica che riduce l'irraggiamento solare naturale del 20% o 30% (almeno a mio giudizio).
    Hanno irrorato per tutta la notte e per tutta la giornata di sabato i passaggi sono stati centinaia e così pure domenica fino a sera. Ci hanno riavvolti nella nebbia chimica di ricaduta!
    A Roma ci sono tre aeroporti, Fiumicino, Ciampino e Urbe: da dove partono, dove vanno e cosa trasportano in tutte le direzioni possibili ed immaginabili, aerei che passano sulla città di Roma di sabato e di domenica? Non atterrano e non decollano, sono già in quota!
    E sciano tutti!
    Ce lo potrebbe dire il "controllore" sci-enziato che aerei erano i circa 200 che tra sabato e domenica hanno attraversato la città di Roma in lungo e in largo sciando tutti, alla quota che vuole lui, non importa. Quali compagnie aeree nazionali e non, hanno rotte che attraversano la città di Roma in tutte le direzioni il sabato e la domenica, notti comprese? Se sono a "9.000 mt." non stanno decollando nè atterrando quindi...
    Quando l'anno scorso gli abitanti a ridosso dell'aeroporto di Ciampino fecero una protesta per il rumore prodotto dagli aerei, un responsabile della Ryanair, dichiarò al Messaggero di Roma, che circa 200 voli settimanali erano militari, manco fossimo in guerra con il mondo intero!
    Naturalmente non importa nemmeno qualsiasi risposta potrebbero dare il controllore, il colonnello, il pilota, vista l'evidenza dell'operazione di copertura del sole. Il cielo é diventato un manto di cellophan!

    RispondiElimina
  18. Lo scempio di oggi me lo aspettavo: ieri sentivo mercalli, il decantato esperto "meteo" (nel senso di meteorismo), dire che nel pomeriggio avremmo avuto tante ma tante "velature"!

    bravo non sei un metereologo, ma un indovino!

    RispondiElimina
  19. Ho percorso oggi la Padania fino a Torino. Scie infrequenti ma del tipo persistente.
    Molti alberi da frutto e non in fiore. Aspetto siccitoso per tutto il tragitto. Campi riarsi. Coltivazioni che stentano a decollare.

    Non c'è acqua da nessuna parte. Le piogge di cui parlano i tg sono fenomeni localizzati e sporadici.

    Quando comincerà a far caldo per davvero, a meno di un miracolo, bruceranno alberi da frutto e campi.
    Dove sono le organizzazioni degli agricoltori? Perchè non si muovono e non fanno qualcosa?

    RispondiElimina
  20. Ed in più le mappe igrometriche danno indicazioni fasulle. Segnalano precipitazioni laddove non si sono verificate. Sino a che punto si può sopportare tutto questo?

    RispondiElimina
  21. ciao. i bastardi stammattina alle 11 hanno rotto l'azzurro a tarvisio ,peccato sembrava una bella giornata. ora (notte) c'e una foschia leggera e diffusa. http://picasaweb.google.it/loryyy69/BastardiATarvisio3003081100

    RispondiElimina
  22. Speriamo che qualche maledizione arrivi a segno.

    RispondiElimina
  23. già lo spero davvero.guardate qui che cosa hanno combinato sulle azzorre (30/3/08 se non la cancellano).può essere l'harpa maledetta fare ciò? http://rapidfire.sci.gsfc.nasa.gov/subsets/?AERONET_Azores/2008090/AERONET_Azores.2008090.terra.1km.jpg

    RispondiElimina
  24. qui hanno rubato il sole, nascosto sotto un'impalpabile strato di velature/foschia/nebbia

    e tutti si sono goduti la "bella giornata di sole"

    quando ho timidamente accennato al fato che fosse una giornata di merda mi hanno guardato male
    Forse son pazzo ...

    Ma nonostante tutto qualcosa mi dice che stanno osando troppo, forse sono folle, ma credo che il "redde rationem" ci possa essere.

    Ho letto un po' di cose sui cambiamenti di frequenza della terra e sulla sintonia con l'essere umano. Pare che stiano facendo di tutto per ipmedire un'evoluzione dell'uomo che ci farebbe scappare dalla loro gabbie e trappole fisiche e mentali. Letto niente dell'istiututo heartmath?


    DAL LIBRO CAMMINANDO SUI MONDI DI GREGG BRADEN pag 98 e 99 (un libro in cui leggo anche cose che non condivio, non credo, pero'...)

    Considerando la sostanza dell’indizio, i ricercatori hanno riconosciuto
    un’analogia tra i campi a bassa frequenza a cui il cuore sembra rispondere, e
    la loro conformità ad una nota serie di frequenze della risonanza terrestre.
    Aggirandosi storicamente sui 7.83 cicli al secondo, o 7.83 Hertz, sembra che
    98
    ci sia la possibilità di un collegamento, un “collegamento risonante”, tra la
    pulsazione base della Terra, i campi magnetici della Terra ed i segnali della
    funzione ottimale del cuore umano. Documentata nel 1992 con uno studio
    intitolato “Sperimentando gli effetti della coerenza del cuore sul DNA, e la
    funzione immunitaria”, il ricercatore Dan Winter illustrò un primo stadio di
    ricerca attuata all’Istituto Heart-Math della Carolina del nord. In questa
    particolare ricerca, elettrodi strategicamente applicati su individui selezionati,
    come alla Terra stessa, registrarono la pulsazione elettromagnetica, la
    risposta vibratoria, ai cambiamenti del sistema del cuore umano, da entrambi
    le parti del sistema. Quando i videoterminali tracciarono i ritmi elettromagnetici
    sia della Terra che del partecipante umano, fu chiara una sorprendente serie
    di schemi.
    C’era una diretta correlazione tra i picchi e le valli del cuore umano ed i
    picchi e le valli della Terra, in quel luogo, in quel momento. In un secondo
    trattato intitolato “Il cuore umano può intaccare direttamente la coerenza del
    campo magnetico della Terra?” Winter commenta ulteriori dati delle
    misurazioni riguardo l’ECG del cuore umano e la risonanza della Terra ELF
    (frequenza estremamente bassa). “I nostri dati dimostrano che dove la fase
    della griglia della Terra si chiude, il cuore umano è particolarmente alla fine di
    un’onda più lunga di bassissima frequenza del risonatore più intenso della
    biologia”. Quando fu stabilita una risonanza, lo scambio a due sensi
    dell’informazione elettrica, tra la Terra ed il cuore del soggetto, ognuno
    cominciò a stimolare l’altro. Questa sollecitazione rifletteva il grado di armonia
    tra il partecipante e la Terra. Questi risultati, mentre non sorprendono alla luce
    degli antichi testi, sono una straordinaria conferma del messaggio di molti di
    questi testi, ricordandoci il nostro rapporto con il nostro mondo. Forse adesso,
    per la prima volta, il nostro circuito sacro è stato identificato, ed anche
    digitalmente misurato. Gli studi dimostrano che il cuore umano non solo è
    “sintonizzato” a questo segnale della Terra, ma che anche la Terra sembra
    rispondere ai cambiamenti del cuore umano! Ora comincia a svelarsi
    l’emozionante concetto del nostro rapporto con la Terra. Oltre a carne, ossa,
    capelli ed organi come forma di vita che cammina in questo mondo, abbiamo
    la conoscenza diretta di un collegamento risonante, un rapporto basato sulla
    nostra abilità di sintonizzarci agli schemi forniti dal nostro segnale di
    riferimento più vicino, la casa Terra.
    Considerando il nostro cuore come risonatore stratificato cristallo liquido, il
    cuore comincia a diventare l’organo principale che cambia la sua risonanza
    per armonizzarsi a quella della Terra. Il nostro cervello, come risonatore
    secondario, vive in risonanza armonica con il segnale di riferimento che il
    cuore fornisce, senza riguardo a qualità o perfezione del segnale. Come
    organo principale regolante la funzione degli altri organi e delle funzioni
    metaboliche, è il nostro cervello che dirama questa sacra vibrazione tramite i
    sistemi del nostro corpo. Questa comprensione di per sé stessa presenta il
    contesto più importante e completo degli antichi riferimenti del “canto della
    Terra” e l’importanza della nostra abilità ad “imparare” questo canto con un
    ritmo assoluto verso il nostro benessere fisico ed emozionale.
    Come se queste correlazioni non fossero già abbastanza, c’è una
    componente aggiuntiva a questi studi. Quando i ricercatori esaminarono la
    lettura dei grafici, c’erano picchi e valli ben definiti, indicanti periodi di
    maggiore o minore risonanza. Quando il soggetto si sentiva “in armonia” con
    la Terra, il picco della linea del cuore armonizzava con i picchi della linea della
    Terra. Quando il soggetto si distoglieva da questa sensazione d’armonia, i
    picchi non si accordavano più, spostandosi da una parte all’altra della
    sollecitazione acquisita.
    I partecipanti scoprirono che avrebbero potuto cambiare il collegamento,
    avendo picchi e valli più o meno pronunciati con la Terra, semplicemente
    cambiando le loro emozioni. I volontari dell’esperimento scoprirono che
    potevano intensificare o diminuire il sincronismo tra il loro cuore e la Terra
    semplicemente provando un sentimento.

    RispondiElimina
  25. Stamattina lo scempio è cominciato presto.Alle 8 il cielo era già tutto striato.L'operazione di irrorazione sta in questo momento continuando estesamente per tutta la vallata tra Assisi e Perugia.
    Lo spettacolo è di quelli tali da togliere ogni residuo di dubbio se ancora ce ne fosse sull'esistenza delle scie chimiche.
    Per gli anni a venire non si prospetta nulla di buono al di là forse di parecchio tempo trascorso tra visite mediche file in farmacia e mascherine sulla faccia per l'areosol terapeutico.
    Se ci va bene.

    RispondiElimina
  26. Mercoledi' 9 aprile alle ore 21,00
    sull'emittente televisiva Telenordest
    andra' in onda la trasmissione Hinterland.Tema le scie chimiche.Tutta in diretta quindi niente censure preventive stile RAI.
    Un caro saluto a tutti.

    RispondiElimina
  27. Ciao a tutti, ma non sarebbe ora di passare a qualche azione pratica? Nessuno ha delle idee in merito? E' l'impotenza davanti allo scempio che mi fa salire il nervoso..

    RispondiElimina
  28. Ottimo, Damocle. Ottimo! Laddove sia possibile, forniremo il nostro contributo.

    Cosmino, tu hai ragione, ma quello che manca è il denaro. Nulla si può organizzare se non v'è una forte organizzazione dietro e d'altronde non si può pensare di andare in piazza in quattro gatti a farsi pestare dalle forze di Polizia che, come si è ben capito, ormai hanno la funzione di controllo e non di protezione del cittadino.

    Lo si è visto dai pestaggi argentini del 2001 e si è continuato a constatare durante le ultime legittime proteste della popolazione della Campania, gente aggredita a suon di manganellate, senza stare tanto a distinguere tra anziani, donne e bambini.

    In verità il potere sarebbe lieto di darci un'accoglienza in vero stile dittatoriale, per poi infiltrare "guastatori" con le stellette travestiti da gente comune e, finalmente, mettere dentro i "costruiti a tavolino" responsabili delle rivolte di strada e delle devastazioni. E' un sistema ben rodato e del quale farebbero uso nel caso di manifestazioni di piazza.

    Bisogna dimenticare di essere in uno Stato democratico e civile. Questa è una plutocrazia, laddove il cittadino si illude di avere diritto di gestire il proprio destino attraverso il voto democratico. Voto che poi è una farsa bella e buona. Nessun partito ha mai cambiato la situazione, in quanto i nostri politici hanno l'incarico di eseguire ordini dall'alto, in cambio di lauti premi. Nulla cambierà, sin quando il potere sarà nelle mani di falsi sfruttatori del popolo.

    Cosa possiamo fare? Io annullerò la scheda scrivendoci sopra: "NO ALLE SCIE CHIMICHE!!".

    Poi resta sempre una cosa da fare: continuare a punzecchiare le istituzioni, mettendo in luce le infami menzogne e chiedendo a gran voce verità. E' quindi sempre prioritario rivolgersi ai Carabinieri, al Ministero dell'ambiente, alle A.R.P.A. di zona, ai media etc. e stressarli sino all'esaurimento. Non bisogna mollare la presa!

    Altra cosa fattibile e non soggetta a "menaggi" consiste nell'apposizione di striscioni sui terrazzi e sui tetti delle case unifamiliari o dei condomini con vicini consenzienti, arrecanti la solita dicitura (STOP alla scie chimiche).

    Insomma, tutto quanto è possibile escogitare per dar fastidio a coloro che vogliono il silenzio sulla questione.

    Certo... l'ideale sarebbe avere una TV, ma per questo ci vuole denaro.

    Altra cosa interessante, seppure di ripiego, non avendo una TV, sarebbe l'opportunità di creare un notiziario web in streaming, nel quale inserire una sorta di TG che facesse il resoconto giornaliero delle irrorazioni chimico- biologiche e delle corrispettive menzogne nelle previsioni del tempo, dove far vedere quotidianamente le nefande azioni, sia da terra, sia da satellite. Ma per questo lavoro ci vuole tempo ed un server dedicato ed anche se la cosa mi piacerebbe, la lancetta dell'orologio è già oltre il limite.

    RispondiElimina
  29. Ciao Cosmin,penso che la cosa più importante è communicare le perplessitità e condividere e così aumentare la rete di persone che osservano e scambiano le loro osservazioni.
    Uno piu uno più due più quattro pù otto ... ad un certo punto diventa consistente.
    nel frattempo usare la situazione come occasione di migliorare il proprio stile di vita ... e poi non creare scie chimiche mentali (Rabbia, Paura,......) piuttosto agire,parlare,unirsi ad altri ... con lo sguardo sul cielo blu che viene nascosto dietro il velo ma c'è!!

    RispondiElimina
  30. A Cosmino: Continuare ad osservare e diffondere le notizie - non cadere nel creare "scie chimiche mentali" - aiutare ad aumentare la consapevolezza - coinvolgere persone che possono dare un contributo scientifico e rafforzare i dati - migliorare le proprie attenzioni verso uno stile di vita positivo in tutti i sensi .....

    RispondiElimina
  31. A Cosmino: Continuare ad osservare e diffondere le notizie - non cadere nel creare "scie chimiche mentali" - aiutare ad aumentare la consapevolezza - coinvolgere persone che possono dare un contributo scientifico e rafforzare i dati - migliorare le proprie attenzioni verso uno stile di vita positivo in tutti i sensi .....

    RispondiElimina
  32. Alla trasmissione citata prima è possibile intervenire in diretta e inviare SMS mostrati in tempo reale sullo schermo,scorrono in basso a mo' di sottotitoli.
    Oggi giornata infernale,orizzonte bianco per 360° continu sorvoli con rumore sia di motori ad elica che jet,scie lunghe.Guardando le previsioni del tempo sia rai che mediaset mi veniva da vomitare a guardare quei mentecatti dire menzogne.
    UN GRANDE VAFFA A TUTTI LORO.

    RispondiElimina
  33. E' proprio ciò a cui mi riferivo. Visto che noi abbiamo avuto la fortuna di non essere dei semplici automi, ma di osservare come stanno veramente le cose, perché non unirci in qualche azione volta alla diffusione di quello che sappiamo?
    Servono banchetti informativi in strada, oppure volantinaggio concentrato nei giorni di irrorazione. Leggere e alzare gli occhi al cielo subito dopo potrebbe rompere il velo dell'ignoranza.

    RispondiElimina
  34. Peccato che non posso vederla (qui non si riceve). Se qualcuno la registra e me la invia, la facciamo girare su Internet.

    RispondiElimina
  35. Il cellulare e il wirelees è servito.
    I medici cominciano a muoversi (non in italia non fatevi illusioni).
    http://www.disinformazione.it/appello_friburgo.htm

    RispondiElimina
  36. Non so se sono riuscita a postare il commento perchè ho qualche problema di connessione.
    Anche qui a Terni, tra ieri e oggi stanno apruzzando alla grande.
    Ho scattato numerose foto.
    Mi sento in trappola come un topo...

    RispondiElimina
  37. ...la pUglia....e sud italia...cappate chimiche!...stanno rallentando/annullando la perturbazione atlantica!

    p.s. compreso la mia,sento molte macchine che hanno difficolta'a mettersi in moto!
    Eppure la merda che irrorano dovrebbe...ricaricare (vedi litio!!).Ammetto per la cazzata appena detta ma ...non si sa mai ,oramai non aspettiamo che brutte notizie...almeno noi siamo preparati!
    Sto per fare una chiamata a qualche "filiale" dell'aeronautica...chiamandoli "venduti"!!!
    Cerco di trattenermi....

    RispondiElimina
  38. Altro che "voli low-cost"! Andrebbero battezzati come voli high-cost per quello che CI costano. Qui, dopo una settimana di quasi assenza, hanno ripreso alla grande! Vogliono forse recuperare la settimana di stop? Volano addirittura a 1500-2000 metri...mai visto nulla del genere.

    RispondiElimina
  39. ciao a tutti volevo segnalarvi dei video che ho messo su YouTube, sono un ragazzo di Caccamo (PA) ecco i link:http://it.youtube.com/watch?v=bI9DxvJYGeA
    http://it.youtube.com/watch?v=ex1Ev2aLq10 non sono molto pratico a montare i video volevo sapere un vostro parere, grazie.

    RispondiElimina
  40. Mai vista una irrorazione del genere, cappa totale e tutta artificiale. Luce solare ormai ridotta al minimo.

    Hanno lasciato passare proprio e solo la perturbazione fredda e torrenziale dei giorni di pasqua-lunedì dell'angelo, mentre tutte le altre le stanno facendo sparire: c'è veramente l'anticristo all'opera! :) sic!

    RispondiElimina
  41. Complimenti Alexmaudit!!
    ...alora hai sempre in mente la mitica canzone dei Litfiba...Mudit? :-)!

    Piu' che mai attuale!!

    BASTARDI!!!

    RispondiElimina
  42. ....speriamo che Giacobbo ritorni al piu' presto sull'argomento!!

    RispondiElimina
  43. ...qui fino alle 15 fa la cappa chimica era fittissima e ho a malapena potuto riprendere un canadair che volava a non più di 1600m. Non saprei dire se stesse sciando anche perché, nonostante fosse a circa 5km da me (volava a poche decine di metri sopra le montagne e quindi avevo riferimenti precisi), si distingueva appena la sagoma. Non so come facesse il pilota a vedere dove andare: sopra di lui un cielo di piombo e sotto e davanti visibilità limitata a pochissimi chilometri (lo so che volava "a vista" e che c'è anche il volo strumentale, ma in quelle condizioni e a quella quota non mi sembra proprio il massimo della sicurezza).
    Ho voluto postare questa testimonianza quando ho letto dell'uso di aerei a elica per queste operazioni e visto che i canadair possono agevolmente portare e sganciare diversi tipi di sostanze oltre all'acqua...volevo sapere se se secondo voi già vengono usati per le irrorazioni chimiche a bassissima quota...

    RispondiElimina
  44. La satellitare di oggi.

    Riguardo alla RAI ed ai suoi futuri servizi liberi da imposizioni, ho molti dubbi.

    A proposito delle mendaci affermazioni contenute nel programma, comunico fra poco sarà pronto un altro video su You-Tube, a corollario del precedente sulle menzogne dei meteorologi. Questa volta ci occupiamo dell'E.N.A.V.

    RispondiElimina
  45. Ciao Albatross. Non mi risulta che siano impiegati Canadair per questo... lavoro. Infatti abbiamo così pochi velivoli di questo tipo che, quando gli incendi sono diffusi su tutto lo stivale, dobbiamo farceli prestare da Francia e Grecia.

    A proposito di incendi, in questi giorni stanno spruzzando, oltre al resto, l'esafluoruro ed il biossido di zolfo. Preparano le piante ed il terreno per quest'estate. Con il caldo di luglio ed agosto, prevedo grossi focolai su tutto il territorio italiano, grazie a questo stratagemma già usato, con successo, l'anno scorso.

    RispondiElimina
  46. Ciao Alexmaudit. Non male per uno che è alle prime armi. Continua così! :-)

    RispondiElimina
  47. Allora l'estate scorsa mi sono trovato a poche centinai di metri da uno dei tanti focolai con-causati da queste splendide persone?

    ma che succede con alitalia ed airone?

    è solo speculazione o vogliono far cambiare gestione per avere piu' spazio di manovra per l'operazione aerosol?

    Oggi ho visto solo due belle e piccole nuvolette old-style, eppure il cielo era tutto coperto.
    Povere piante e poveri noi.

    Cortei? No, ma che scherziamo? é una forma di lotta tanto cara agli illuminati. Sfoghi di rabbia, facile strumentalizzazione, facile infiltrazione; Loro sarebbero contenti se si facesse un bel corteo, saprebbero come gestirlo per i loro fini

    RispondiElimina
  48. Oggi 31 marzo, dalle mie parti,entroterra gardesano verso Ghedi,le oscene scie facevano brutta mostra di sè già dal mattino presto,fisse a x ma anche diritte lunghissime o ancora a semicerchio...
    Una vera profusione,fino a che come al solito,il cielo è diventato lattiginoso e il Sole di un giallo malato...
    E' uno scandalo...gli eletti e stramaledetti politici non guardano mai in sù?
    Dove sono i tutori della salute pubblica?
    Perchè nessuna autorità interviene per mettere fine a questo scempio?
    Di chi è il cielo,è di tutti o no?
    Domande inutili,per le quali conosciamo già la risposta.
    Essi sono TUTTI collusi e chi non lo è, tra di loro, è un utile idiota o un vile attaccato alla sedia, con relativa pagnotta.
    Non possiamo contare sulle "istituzioni" per combattere
    questo fenomeno criminale del tutto provocato da uomini criminali. Teniamone conto.
    E agiamo sin d'ora contro di essi,cominciando anche con il NON dare il nostro, a questo punto inutile voto,il 13 aprile a nessun schieramento

    RispondiElimina
  49. Di 'stratosferiche' nel lambiccato e romanzesco sproloquio del Col. De Simone ci sono soltanto le sue menzogne. Infatti anche a 12.000 e passa metri le 'contrails' si formano ma durano pochi secondi.
    Quelle fotografate dallo Shuttle sono invece a lunga persistenza, visto che l'immagine ne riprende parecchie in contemporanea. E pertanto ci troviamo di fronte a classicissime 'chemtrails'.

    Per giunta l'immagine che sta girando sul suo PC smentisce le sue affermazioni: viene mostrata una tipica aviocisterna che prima non scia e poi comincia a sciare.

    Questo è il livello cui si innalzano gli esperti inflittici dalle Agenzie governative.
    Ma diversi nodi si stanno avvicinando al pettine. Loro - i militari, i potenti, i politici e tutti coloro che contano - saranno gli ultimi a soffrire grazie alle imponenti scorte di ogni bene essenziale che si sono sicuramente messi da parte.

    Ma finiranno per pagare anch'essi per il disastro che volontariamente ci e si stanno tirando addosso. Nessuno sarà esente poichè tutti viaggiamo sulla stessa barca.

    Alla fine le promesse a loro fatte dagli agenti del NWO si riveleranno un cocente inganno ed in particolar modo per loro.

    RispondiElimina
  50. Copiato integralmente dal televideo Mediaset di oggi, lunedì 31 marzo 2008:

    "COSTITUZIONE PER RINNOVATA UNITA'"
    "E' fondamentale riconoscerci in questa Costituzione e farne la base di una rinnovata unità nazionale". Lo ha detto Giorgio Napolitano a Firenze per la celebrazione del 60esimo anniversario della carta costituzionale che, ha aggiunto il presidente della Repubblica, "é la base del nostro vivere insieme riconoscendo le differenze sociali, politiche e culturali e ritrovandoci in un quadro comune di valori, indirizzi, regole, diritti e doveri".

    ...nel contesto sciechimiche, oscuramento della luce solare, nebbia chimica, siccità... etc...

    RispondiElimina
  51. Ciao Paolo. Ci tengo a puntualizzare che nel filmato in questione ho voluto evidenziare il fatto che non si sia usato il materiale a suo tempo fornito ed infatti gli aerei irroranti, che per'altro la redazione aveva, sono state aggiunti e sostituiti da me intenzionalmente. In tal modo le menzogne e le manchevolezze sono molto più evidenti.

    RispondiElimina
  52. ciao,stavo pensando una possibile ipotesi sulla continua irrorazione di scie dal punto di vista "igroscopiche".praticamente il più delle volte li si vede arrivare per dissolvere l'arrivo di temporali o perturbazioni; non è che sono arrivati ad un punto di non ritorno? o meglio,mi sa che se ormai smettessero di farlo, credo che si scatenerebbero temporali molto ma molto più potenti del normale, con fulmini praticamente sempre a picco e relative alluvioni. temo che presto ci diranno che è neccessario che volino "per il nostro bene" onde evitare catastrofi. effettivamente penso questo perchè,soffocando di continuo i temporali,e rendendo l'aria secca e fortemente alcalina ,si favorisce l'evaporazione del mare; ma prima o poi (se smettono)non c'e davvero il rischio di ciò che temo? spero di sbagliarmi.

    RispondiElimina
  53. No, Lory. L'atmosfera è in continuo "rimescolamento" e quindi tale conclusione non ha basi solide su cui poggiarsi. Questo è piuttosto il motivo per cui continuano ad irrorare, proprio perché il medium atmosferico necessita di essere mantenuto nello stato richiesto.

    Non dimentichiamo poi che le motivazioni legate al controllo climatico sono solo un marginale aspetto dell'operazione chemtrails. Altri scopi, acora più nefandi, implicano il proseguire delle irrorazioni al fine di raggiungere determinati obiettivi legati alla "gestione" della popolazione.

    RispondiElimina
  54. Ciao Corrado, riguardo alla vicenda Alitalia, ti devo dire che ho pensato alla stessa cosa.

    RispondiElimina
  55. si è vero c'è ben altro oltre il controllo climatico penso anch'io che vogliano manipolare le nostre menti. già il fatto che non ci lasciano più vedere i cieli è gravissimo ,(per la mente il blu è un colore sacrosanto),invece tutto quel bianco schifoso, rende tutto ciò che c'è intorno squallido e privo di colori e contrasti.oltre a questo aggiungiamo la diffusa nascita di antenne per abbassarci l'umore con mal di testa confusione ansia e depressione. maledetti! per quanto riguarda malpensa sarebbe allucinante la loro sfacciattagine, se fosse così si esporrebbero davvero troppo ,a quel punto dovrebbero ammetterlo "ufficialmente..." diciamo che ridurre le spese alitalia può essere utile per finanziare "altri velivoli". ma per malpensa come punto strategico apetteremo qualche segnalazione.volevo dire anche che da un'pò di giorni noto girare degli insetti bianchi,non li avevo mai visti prima.appena riesco a catturarne uno gli faccio un bel primo piano.per ora sono pochi chissà, qualche modifica al loro dna? devono averne mangiata parecchia di quella merda dal cielo.

    RispondiElimina
  56. Insetti bianchi? O porca miseria...

    L'altro giorno ho sentito alla radio, raccontato come episodio folcloristico dalla disinformatrice per eccellenza, mamma RAI, di una donna che non ha mai viaggiato all'estero e che ha contratto la malaria.

    Ora io mi chiedo... La malaria si contrae a seguito di puntura da zanzara portatrice del patogeno e quindi la cosa puzza alquanto. A dimostrazione del fatto che c'è qualcosa che non va , è il non aver trovato la notizia riportata altrove. Cos'altro bolle in pentola?

    RispondiElimina
  57. per la malaria dovrebbe bastare una punturina d'insetto,da questo articolo sembrerebbe che la malaria in italia sia in ripresa per cause climatiche. http://vistidalontano.blogosfere.it/2007/01/mutamenti-climatici-in-italia-ritorna-la-malaria.html da altre parti ho letto che è presente in diversi aeroporti,ed i responsabili portatori sarebbero gli aerei provenienti dai paesi tropicali dentro i quali viaggerebbe qualche insetto infetto. in pentola bollono ancora altri dubbi inquietanti,gli insetti bianchi che ho visto sono molto piccoli,non saprei se sono quelli malarici,di certo non aspetterò che mi pungano per capirlo,ma sicuramente comincerò a comprarmi una notevole scorta di autan per la stagione infernale che sta arrivando.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis