lunedì 21 aprile 2008

Scie chimiche: DORizzazione finale del pianeta? (articolo di Alessandro Rosselli -Terza parte)

Reich ed altri suoi colleghi diedero degli avvertimenti sul pericolo costituito dalle apparecchiature elettroniche e dagli impianti nucleari, già negli anni ‘40 e ’50 del XX secolo, ma solo oggi possiamo consultare studi epidemiologici che confermano i loro effetti negativi. Parte di questo problema è nascosto attraverso il pretesto che, dimostrando semplicemente una correlazione fra due eventi, non si prova la causalità. Questa, nella maggior parte dei casi, è una politica molto saggia, ma non è applicata in modo regolare nel mondo della scienza. I concetti ortodossi sono raramente soggetti a valide analisi critiche, basate sulla loro incapacità a rispondere a questi precisi criteri, mentre alle ricerche non ortodosse sono negati i fondi o semplicemente sono osteggiate. o represse per qualsiasi debolezza possono avere. Gli industriali inquinatori possono anche sollevare questo problema per evitare di prendersi la responsabilità per i danni ambientali che hanno compiuto.

Circa la questione energetica, secondo i migliori calcoli dei fisici, il basso livello di radiazione non dovrebbe avere una conseguenza deleteria sugli organismi viventi. L’energia presente nella radiazione a basso livello, come rilevato con gli strumenti convenzionali per la rilevazione di radiazioni è insufficiente per causare danni significanti. Tuttavia, il danno avviene. Richiamo l’attenzione sugli strumenti convenzionali per il rilevamento delle radiazioni, perché un importante errore dei fisici è che, se uno strumento non misura un disturbo ambientale, allora non é avvenuto nessun disturbo. Qui l’errore poggia sulla falsa presupposizione che i normali strumenti di rilevazione dell’energia debbano registrare il 100% di ogni disturbo. Questa presupposizione non è probabile ed è contraddetta dall’analisi biologica o epidemiologica che dimostra che un effetto esiste. Si nota inoltre una grande diffidenza nell’ambito dell’establishment scientifico, perché persone che si ammalano a causa dei nostri moderni apparecchi, che irradiano energia, spesso non solo non sono credute, ma sono anche guardate in modo sospetto. E’ precisamente qui che le scoperte di Reich sull’energia orgonica forniscono un chiarimento, giacché l’energia vitale ed i disturbi correlati ad una sua carenza non possono essere rilevati con strumenti ordinari sensibili alle radiazioni nucleari ed all’energia elettromagnetica. Si deve modificare lo strumento o si devono usare metodi interamente differenti per captare i disturbi. L’orgone è anche un continuum di energia che connette e fornisce un collegamento fra la le applicazioni, installazioni o dispositivi nocivi (impianti nucleari, torri per microonde, luci fluorescenti, televisori etc.) e l’organismo interessato. Come il campo locale di energia orgonica della Terra o il campo energetico di una casa è disturbato da questi dispositivi, così anche la sfera di energia orgonica di una persona diventa disturbata in quell’ambiente.

La fisica contemporanea riconosce parzialmente queste connessioni, in quanto è assodato che le bombe atomiche, i reattori nucleari e le relative installazioni irradiano neutrini teoretici, non schermabili, non rilevabili, in tremenda quantità. Questi neutrini fluiscono dalle installazioni, penetrando tutti i tipi di schermature per le radiazioni. Teoricamente i neutrini non provocano nessun danno, ma questa è puramente una presupposizione speculativa. Il principale fatto osservato è che, secondo le più accreditate teorie della fisica classica, notevole energia non rilevabile con apparecchi ordinari per radiazioni, è persa costantemente dal cuore dei reattori nucleare.

Dalla prospettiva delle constatazioni di Reich, appare che questa perdita di energia non è scaricata sotto forma particelle, ma è irradiata direttamente nel continuum di energia orgonica, che diventa sovraccarica. Data la capacità dell’energia orgonica di penetrare le sostanze materiali, questa perturbazione energetica si propaga rapidamente fuori, attraverso la schermatura del reattore per intaccare le creature viventi ed il tempo atmosferico nella zona circostante l'impianto.

In modo analogo, si pone il problema delle malattie provocate dall’elettromagnetismo a basso livello. Tale radiazione non dovrebbe causare malattie, ma è ciò che avviene. La difficoltà teoretica qui è che la fisica afferma che queste onde elettromagnetiche sono trasmesse attraverso la regione ed intorno al globo senza nessun elemento di trasmissione, ossia nel vuoto. Ma le particelle/onde nucleari ed elettromagnetiche hanno bisogno di un medium attraverso il quale essi si possano propagare. Sulla questione del vettore delle interazioni energetiche, vedi Etere o non etere?

Dispositivi ed installazioni nucleari ed elettromagnetiche hanno effetti deleteri sulla salute di chi ci lavora e delle persone che vivono nelle vicinanze, sia che si accetti il punto di vista bioenergetico qui delineato sia che lo si rifiuti. In genere, i rischi per la salute non sono distribuiti uniformemente fra una data popolazione. Certe persone con livello energetico molto alto, o molto basso e, in generale, i giovanissimi e le persone molto anziane, sono più sensibili a queste energie perniciose e quindi esse reagiranno più rapidamente e vigorosamente verso di loro.

Si possono citare alcuni casi concreti. Incontrai una segretaria che non era in grado di passare da una macchina per scrivere ad un computer word/processor. Ogni volta che sedeva di fronte al computer, sviluppava un sapore metallico in bocca e provava nausea. Questi sintomi potevano rimanere per settimane, dopo una singola esposizione al computer. Il suo capo ed i suoi amici pensavano che fosse matta, ma la donna era semplicemente più sensibile di quanto non fossero i colleghi ed il principale. In un altro caso, incontrai un uomo che viveva ad un miglio da una grande torre radiotrasmittente, che irradiava l’intera regione con una forte dose di elettromagnetismo alle frequenze delle onde radio e delle microonde. Con il tempo, egli comprese la gravità della sua situazione: il suo bambino aveva contratto la leucemia ed egli dovette allontanarsi dalla zona.

Leggi qui la seconda parte.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

5 commenti:

  1. in questi giorni sto leggendo il libro "campo di punto zero" di Lynn Mc taggart
    Lo consiglio a tutti, è un libro completa che spiega come le cellule coordinino le loro attività per mezzo di fotoni coerenti (fenomeno quantistico) su ben precise frequenze (molto basse) e come tali messaggi sembra siano mediati da un campo non locale (nel quale ci sono trasmissioni a temnpo zero)

    Da lì si arriva spiegare in termini razinali sia omeopatia, che energie sottili che (pensate) la possibilità di realizzare l'antigravità ... ed altro ancora

    Quanto alle scie in 10 giorni di cielo coperto in val padana gli unici due gironi di "sole" si sono rivelati sotto una griglia geometrica inquietante ... ma per la gente il cielo era azzurro.

    Sole oscurato dal 20 al 30% dalla copertura chimica, la vegetazione di cui ci nutriremo è in pericolo.

    Gli OGM che hanno pronti per noi hanno dentro dei geni fatti apposta per impiantarsi nel corpo umano e crare qualche grosso guaio, forse impedire la naturale evoluzione biologica dovuta alla risonanza di shuman.

    Appena posso metto sul mio blog alcuni spunti interessanti mediati dal libro in questione e da altri miei approfondimenti.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ciao Corrado, alla fine si comprende che le scie sono un chiave di volta, il mozzo di una ruota dai molteplici raggi.

    RispondiElimina
  3. scusate l'oT, ma mi sembra importante sapere cos'è successo al sito di Andre Doria ( automiribelli.org) che da 3 gg è down. Qlc1 ha delle info di cosa sarebbe successo?

    RispondiElimina
  4. su automiribelli.org adesso ci sono delle spieghe.
    Fine Ot, scuz

    RispondiElimina
  5. Non mi piace affatto la piega che sta prendendo il web in queste ultime settimane. Siamo in Cina?

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis