giovedì 10 aprile 2008

Nuvole artificiali

Il meteorologo statunitense Scott Stevens, da anni investiga il fenomeno delle scie chimiche in correlazione alle emissioni elettromagnetiche. Egli ritiene che le anomalie atmosferiche siano da imputare più all'irradiazione di campi elettromagnetici che alla diffusione di sostanze chimiche, sebbene si crei tra i due elementi una micidiale sinergia.

Nel suo sito Weatherwars.info, Stevens documenta, attraverso fotografie e ricerche, molte anomalie meteorologiche, alcune delle quali si manifestano in nuvole dalle forme grottesche, simili a "maschere teatrali" , risultato di irradiazioni di onde. Sono nuvole artificiali contraddistinte da forme inconsuete (sfilacci nervosi, orride meduse, nubi di forma geometrica, artigli...): secondo lo scienziato statunitense, il vapore acqueo di cui si compongono principalmente le nubi, è soggetto ad energie scalari, a causa delle quali le formazioni nuvolose assumono le sembianze più strane.

Possiamo soltanto confermare le osservazioni di Stevens: infatti chi scrive ha notato, in più occasioni cirri artificiali "pettinati", ondulazioni regolari, quasi geometriche, firma, come afferma il meteorologo, di un'azione ellettrodinamica. Sono fenomeni ignoti solo dieci-dodici anni fa, quando l'operazione scie chimiche non era ancora entrata a regime, in tempi in cui il cielo non era teatro di queste mostruose scenografie.

Aricolo correlato: S. Stevens, Proprietà diamagnetiche dell'ossigeno, 2006


H.A.A.R.P. è usato per molte missioni segrete, delle quali la manipolazione del clima è un obiettivo fondamentale. Microonde, frequenze estremamente basse (Extreme Low Frequency, ELF), frequenze molto basse (Very Low Frequency, VLF) ed altri sistemi basati sulla trasmissione di campi elettro-magnetici sono impiegati nell'atmosfera e nella ionosfera, mediante l'atmosfera/stratosfera della Terra, dove vari particolati chimici aviotrasportati, filamenti di polimeri ed altri assorbenti di frequenza elettromagnetica e sostanze riflettenti vengono usati per spingere o trainare le prevalenti correnti a getto in modo da alterare gli schemi climatici. [Neil Finley]



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis