martedì 15 aprile 2008

Le palle di Pallini

Ormai i disinformatori hanno il fiato corto. Nel vano tentativo di negare l'evidenza delle scie chimiche, ora viene sguinzagliato un sedicente pilota civile intercontinentale che si aggiunge alla masnada dei soliti millantatori, personaggi usi a sciorinare titoli accademici, laddove essi non distinguono tra un aquilone ed un Boeing. Un esempio palmare di incompetenza unita ad un'enorme dose di improntitudine è il temino di tale Pallini, un guazzabuglio che, per comicità involontaria, supera persino l'articolo del meteorologo (?) Giuliacci, causa di tanta ilarità tra i lettori.

L'articolo in questione si chiama "Il mistero della scia", è scritto da Pietro Pallini - Pilota di voli intercontinentali - nella rubrica "AltaQuota" e verrà pubblicato il 17 di questo mese.

La velina scritta da Pallini si inserisce all'interno di un diabolico piano che mira a piegare ed a modificare le leggi fisiche ad uso e consumo della disinformazione. Ricordiamoci del romanzo 1984 in cui il protagonista, Winston Smith, adempie con scrupolo il compito di modificare i documenti del passato al fine di censurare le verità e con lo scopo di adeguare la storia alla menzognera e camaleontica ideologia del Grande Fratello.

Ebbene, questi omuncoli agiscono allo stesso modo: prima hanno inventato la fandonia delle scie persistenti (un non-senso fisico, neanche la temperatura dell'atmosfera terrestre fosse quella di Plutone), vera mistificazione ideata dalla N.A.S.A., in seguito hanno cominciato, un po' alla volta, a ritoccare i parametri dell'altitudine, i valori di temperatura e di umidità, necessari affinché si formino le scie di condensa alle nostre latitudini. Dagli 8.000 metri di quota (e ci teniamo letteralmente bassi se ci riferiamo a questa altitudine), i bugiardoni sono scesi ai 7.000-6.000, per precipitare (è il caso di dirlo) a 5.000 metri, come nel caso del Pallini. A proposito dell'umidità relativa, i vari "esperti" restano nell'ambito di un'insopportabile genericità, accennando a valori alti o idonei. Le temperature, infine, sono passate dai 41-42 gradi sotto zero circa, ai -36, quindi -30 per salire ai -25 del nostro brillante autore. Egli poi, non potendo del tutto, almeno per ora, stravolgere la scienza, ammette che in inverno le scie di condensa si formano a -40, ma, prodigi del cielo, nella stagione fredda, tendono a permanere e ad espandersi, creando "suggestivi" reticoli.

Da tutto questo scalcinato, infantile discorso, si evince che, se queste stramberie corrispondessero a verità, l'acqua posta sul fuoco potrebbe bollire a 40 gradi Celsius sopra lo zero, mentre l’acqua evaporata dalla pentola creerebbe delle scie durevoli destinate ad allungarsi per decine di metri nelle stanze di un'abitazione.

Come è possibile che gli aghetti di ghiaccio di una scia, anziché sciogliersi, si moltiplichino per poi generare enormi scie che si allargano indefinitamente? La verità è un'altra: non sono né aghetti di ghiaccio né vapore acqueo, ma elementi e composti chimici nonché agenti biologici.

Pallini, vogliamo smetterla di raccontare baggianate? Vogliamo smetterla di addurre la solita pseudo-argomentazione dell'aumento del traffico aereo? L'incremento si limita ad un cinque per cento, ma in nessuna maniera e per nessun motivo può spiegare il numero infinito di scie, persistenti ed effimere, che sfigurano il cielo fuori dai corridoi ufficiali. Inoltre il mistificatore si contraddice, ricordando che i voli internazionali incrociano ad alta quota.

Il cabarettista, non pago di queste amenità, conclude con un patetico aneddoto, ricordando che uno degli aerei immortalati su un sito dedicato alle chemtrails era il suo... Che coincidenza! Un 747, la cui quota di crociera è pari a 13.000 metri, è, secondo lui, visibile nei dettagli da terra. Leggendo la didascalia della foto, con data, ora e luogo, egli ha infatti riconosciuto il suo trabiccolo con le ali, mentre trullava rumorosamente, generando una contrail. Era proprio lui "lo sciagurato responsabile della scia". Responsabile della scia? Può essere, ma anche dell'ennesima, risibile, sfacciata bugia.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.



Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

33 commenti:

  1. Sono stanco di questa Menzoniera Meschina Calunniosa opera di disinformazione di personaggi che operano sempre in contesti isolati e rifiutano ed evitano ogni confronto diretto certo nell'ambiente in cui si trovano si sentono le spalle coperte dal branco che la pensa come loro ma presi singolarmente valgono quanto le bugie che gli dicono di raccontare. Un modo di fare OCCULTO !!! questo che ricorda un dio che non è il mio.
    Chi si occupa di scie chimiche ormai da anni lavora alla luce del SOLE tra la gente rimettendoci la propria credibilità il proprio tempo e denaro e non lasciando articoletti e serviziucci sparsi qua e la nella stagnante e disattenta rete informativa di questo paese. Questo Straker e Zret lo sanno bene per questo capisco la loro rabbia e quella TANTI altri attivisti.
    Ricordo che da piccolo quando raramente vedevo un scia piccola all'orizzonte esprimevo un desiderio,
    adesso il mio desiderio e di non vederne più.
    Ditemi una cosa veramente credete che CRISTO sia morto di freddo?

    RispondiElimina
  2. Ciao Eclipsed. Concordo pienamente col Tuo pensiero ed aggiungo una constatazione:

    "Ma se tanto insistono, questi piloti civili, allora che cosa sanno e quanto e come cooperano attivamente al nostro avvelenamento?".

    No, perché... se uno non vi è invischiato, non se ne preoccupa e non ci mette parola. Costoro, invece, sembrano molto interessati ad intorpidare le acque! Che cosa ci nascondono? Chi li paga?

    RispondiElimina
  3. Il limite tra l'idiozia e la cattiva fede e veramente sottile....

    Avete presente il bi-pensiero di Orwell?

    1984, capolavoro assoluto. L'ho finito di rileggere per l'ennesima volta poche settimane fa.

    L'importante è che chi vuole trovare le informazioni vere ne abbia la possibilità, e per adesso questo non ci è ancora negato.

    Buona serata.

    RispondiElimina
  4. Non sempre è necessario il denaro quando hai ha disposizione questo
    www.assotutor.it/tecniche_di_plagio.htm

    RispondiElimina
  5. Eclipsed, Ersandro, sono degli idiots savants, anzi degli ignoranti con la laurea in disinformazione.

    Ciao

    RispondiElimina
  6. Secondo me è semplicemente gente che ha venduto l'anima al diavolo.

    RispondiElimina
  7. Le notizie per le pecore vengono dal palazzo tramite... l'usciere, che ha certamente studiato Fisica dell'Atmosfera!

    Chissà come commenterebbero questa fantasiosa arrampicata gli Istituti di Climatologia? Esiste ancora la Facoltà di Fisica?

    RispondiElimina
  8. Pallini...che strano cognome! Si addice bene però ad un personaggio virtuale, inventato di sana pianta.

    Più che 'Pietro' di nome, avrebbe dovuto chiamarsi 'Pinco'...
    E che buffa fotografia! Sembra uscita da un film degli Anni Cinquanta.

    Che serietà, questi debunkers!

    RispondiElimina
  9. Scusate, ma pensate davvero che questa gente abbia un'anima?

    Ciao a tutti, carissimi

    RispondiElimina
  10. sembra un pezzetto grosso,(primo ufficiale di Boeing 777 Alitalia con 18 anni di servizio e 13.000 ore di volo), ecco perchè pallini si lamentava che "lavora troppe ore" al mese, evidentemente fa anche gli straordinari...utilizzando i voli civili. http://www.dedalonews.it/it/index.php/01/2007/piloti-contro-padoa-schioppa-non-siamo-privilegiati/ poverino,l'articolo indica che aveva votato schioppa.mi fa davvero pena.

    RispondiElimina
  11. scusatemi se non lo avevo indicato prima, ma ha anche una brutta faccia ,fa apparire hitler più simpatico. http://viaggi.repubblica.it/dettaglio/Se-lala-dellaereo-vibra/144601

    RispondiElimina
  12. Ciao a tutti.
    Non sanno più che pesci pigliare. Naturalmente sappiamo il perchè, ma lo riscrivo: ormai, la questione "chemtrails" stà per diventare di dominio pubblico, non è più relegata, come 5-6 anni fa, a qualche articoletto su qualche sito o rivista ( almeno qui in Italia ). Ormai è una valanga, cercano di contenerla, e quindi via a patetici tentativi di calmare le acque. Due annetti fa - o poco meno - incominciò il Guardiano del faro con qualche articolo sul suo blog, poi, chissà, visto che non aveva risolto nulla, se ne riuscì verso la fine dell'anno scorso con altri post. Si aggiunsero meteorologi, esperti vari...ed eccoci qua. Un susseguirsi di tentativi che secondo loro dovrebbero servire a non seguire tali informazioni, ma invece, secondo me - visto anche il continuo pubblicare di interventi "autorevoli" - non stanno per niente ottenendo ciò che vorrebbero.
    Un'altro esempio è la controinformazione sull'11 settembre. Anche qui si affannano, ma anche qui il risultato è debole. Non possono inculcare alla gente ciò che devono o non devono pensare. Ciò che è vero da ciò che è falso. Comunque, così come scrissi in un intervento, su questo sito, la settimana scorsa: hanno voluto la bicicletta? Bene, continuassero a pedalare!
    Un saluto a tutti.
    Luka78

    RispondiElimina
  13. http://data.kataweb.it/kpm2miscx/field/image/kpmimage/166002

    il link in alto per chi volesse vedere con maggior dettaglio la faccia del Pallini ... magari a qualcuno potrebbe capitare di incontrarlo in vacanza e approfittarne per imPallinarlo verbalmente ...

    RispondiElimina
  14. http://data.kataweb.it/kpm2miscx/field/image/kpmimage/144602

    un altra immagine del losco individuo, qui meno sorridente e più indicativa di quello che è come persona ...

    RispondiElimina
  15. Su dedalonews.it ho trovato: "...Pietro Pallini, primo ufficiale di Alitalia e gestore di Gear Up, un sito con mailing list riservata ai piloti commerciali...".
    La suddetta mailing-list corrisponde al sito:
    http://www.positiveclimb.it/
    e l'email del webmaster Pallini:
    webmaster@positiveclimb.it

    RispondiElimina
  16. Guardate questa pagina:

    http://www.sanvalentino.net/lions/0607.htm

    non so se si tratta di un caso di omonimia ma nella lista dei soci indovinate chi c'e'?...

    RispondiElimina
  17. può essere.
    pure giuliacci va spesso in giro con la sua spilletta da massone.

    RispondiElimina
  18. Stamattina qui a Parma splendeva il sole e il cielo era azzurro, così decido di leggere un libro sul terrazzo... ma, dopo un po', alzando gli occhi al cielo vedo un bel reticolato bianco che inizia a offuscare il sole e permane dopo 2 ore. Non avevo notato scie chimiche dalle mie parti, ma ora devo ammettere che anche qui ci sono. Mi domando da quale aeroporto decollino questi aerei carichi di veleni e dove atterrino. C'è qualcuno che è riuscito a fotografarli a terra? Partono da basi militari?

    RispondiElimina
  19. Ciao Mc.Cam,

    molti di questi demoni alati decollano dall'aeroporto di Fiumicino (ROMA), ma ne sono stati segnalati e fotografati diversi anche atterrare e decollare dall'aeroporto di Caselle (TO).

    Come puoi ben intuire, usano agevolmente aeroporti civili, con il benplacito delle autorità.

    RispondiElimina
  20. Anche in Sardegna stamane pesante irrorazione. Nel giro di due ore il sole è stato offuscato da una pesante velatura. Il numero delle emergenze ambientali squilla a vuoto, nessuno risponde! Divertitevi anche voi, chimate sempre in giorni come questi, capirete da come rispondono che conoscono benissimo ciò che sta accadendo e che hanno delle risposte imparate a memoria..

    RispondiElimina
  21. Prendo sempre ascrocco l'inserto e lo seguivo sempre...prima o poi toccava a lui....immaginavo.
    Che faccia da ebete...ma non sente un rimorso nelle sue vie anali quando vede nei suoi viaggi allucinogeni le scie di condensa?

    da notare 8 volte su 10 che, proprio dietro (nella pagina) i suoi commenti ameni, ci sono gli articoli di un'altro nostro"caro" amico...il meteorologo col farfallino....chissa' come mai sono sempre vicini vicini!!!

    Che combricola di buffoni e falsi!!

    RispondiElimina
  22. ciao, qui a udine ,per un quarto d'ora ho visto un cielo che non vedevo da molto tempo,meraviglioso con cumuli grossi e cielo blu ,stava per arrivare un bel naturale temporale, ma all'improvviso sento una sequenza di almeno tre rombi d'aereo udibilissimi ma nascosti dentro le nubi, che hanno rotto tutto in mezzoretta, ed il cielo è diventato per l'ennesima volta una schifezza piatta grigiastra e noiosa.dio solo sa quante maledizioni gli ho mandato per avermi rovinato l'ennesima giornata.

    RispondiElimina
  23. Ciao Loryyy è esattamente ciò che è successo qui: ieri davano pioggia per questo pomeriggio. Stamane erano in arrivo dei bei nuvoloni e c'è stata un'irrorazione massiccia da parte dei tankers. Risultato? Cappa grigia e neanche una goccia! Le previsioni di oggi si sono quindi adeguate: previste "estese velature" per il pomeriggio. "Estese velature"?? Ma che bastardi...

    RispondiElimina
  24. Ssshh!!! Zitti tutti! Ascoltate...
    Sentite?
    è rumore di unghie che graffiano lo specchio...

    RispondiElimina
  25. due ore fa la zona industriale di Padova era sorvolata da una grossa nube temporalesca, ora la nube si è dissolta, nel cielo rimangono le scie.

    Ps. gran bella battaglia di commenti sull'articolo di Blondet.

    ciao carissimi
    adanos

    RispondiElimina
  26. ...oggi insieme a quella odiosa voce del Guido Guidi su raitre,ho visto oltre alla descrizione di velature,un nuovo disegnino suL cartone animato delle previsioni del tempo,e cioè il sole con della nebbiolina (velature)....la simbologia è importante per i disinformatori !!

    Confermo.....BASTARDI!!!

    RispondiElimina
  27. Amici, vorrei lanciare un'iniziativa. Continuiamo ad inserire commenti all'articolo di Blondet (è un sito molto visitato), inserendo contenuti informativi e dirompenti sulle scie (si possono prelevare da questo blog o dal sito sciesardegna etc.) per far conoscere il tema ad un sempre maggiornumero di persone. Dobbiamo raggiungere la massa critica: il tempo stringe.

    Ciao a tutti e grazie.

    RispondiElimina
  28. Iniziativa accolta ...
    li sono 'il Palazzo'

    RispondiElimina
  29. Dall'ENAV non rispondono se chiamiamo il numero di emergenza, ma leggono con attenzione questo articolo. Coscienza sporca?

    VISITOR ANALYSIS

    Referring Link http://www.google.it/search?hl=it&q=pietro pallini&meta=
    Host Name
    IP Address 82.xxx.xxx.83 ENAV

    Country Italy
    Region Lazio
    City Rome
    ISP Enav-net
    Returning Visits 0
    Visit Length 21 mins 5 secs
    VISITOR SYSTEM SPECS
    Browser MSIE 7.0
    Operating System Windows XP
    Resolution 1280x1024

    RispondiElimina
  30. Ciao Straker,
    premetto che sei un grande e mi complimento per il lavoro da te svolto; non tutti avrebbero avuto il coraggio di denunciare simili scandali.

    Se può esserti di aiuto, la scorsa settimana ho preso un volo per torino e dopo l'uscita dall'aereo mi sono fermato a telefonare in uno dei corridoi a vetri del terminal, esattamente di fronte all'aereo.
    Mentre l'equipaggio scendeva degli uomini in tuta da lavoro hanno aperto le coperture dei motori ed hanno iniziato a versare qualcosa all'interno degli stessi da un cartone di lattine che avevano appoggiato a terra davanti a loro. Si trattava di barattoli di alluminio contenuti in un cartone bianco.
    Credo possa essere un buon sistema per versare i liquidi chimici da smaltire, all'interno di serbatoi nascosti nei motori.

    Spero possa esserti stato utile.

    ciao e complimenti ancora!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis