martedì 30 settembre 2008

Operazioni di informazione: l'arma della conoscenza per il 2025

Una ricerca presentata all'Air force 2025 dell'aprile 1996

Capitolo I

Capacità necessarie, capacità inerenti alla conoscenza, pp.7-9.


Pubblichiamo uno stralcio di un documento ufficiale, risalente all’aprile 1996 ed elaborato dal luogotenente colonnello Edward Murphy, dai maggiori Gary Bender, Larry Schaefer, Michael Shepard, Charles Williamson III. Nel brano, che definisce un folle progetto di egemonia del pianeta per mezzo di una sinergia tra conoscenze e tecnologie avveniristiche, è prefigurata in modo piuttosto esplicito, l’operazione di diffusione di nanosensori nella biosfera al fine di spiare la popolazione. Infatti il nemico citato nella ricerca altri non è che il cittadino che deve essere sorvegliato e controllato. Eloquenti la citazione, oltre che dei sensori, anche delle scie (wake nel testo), degli aerei in grado di volare sempre ed in ogni dove ed il riferimento ai droni. L’excerptum si incastra perfettamente negli studi della validissima giornalista indipendente ed attivista Carolyn Williams Palit che ha messo in luce, tra gli altri aspetti, la correlazione tra chemtrails e distribuzione di nanosensori volti a trasformare gli uomini in automi telecomandati.

Ringraziamo il gentilissimo Davy cui si deve il reperimento dell’importante documentazione che è, tra l’altro, un’ammissione dell’attività inerente alle scie chimico-biologiche.



Acquisire una conoscenza superiore sull’avversario richiede la giusta miscela di sensori multifunzionali, di processori avanzati, di strumenti di analisi e di correlazione e di strumenti dinamici per archiviare i dati. Questi strumenti devono essere logicamente integrati per gestire un'enorme quantità di dati, di modo che diffondano la conoscenza necessaria tra un gruppo di persone preposte alle decisioni.

I sensori devono essere in grado di rilevare una grande varietà di fenomeni e devono poter essere usati in tutto il mondo. Per ottenere ciò, i metodi convenzionali di intelligence, di sorveglianza e di riconoscimento devono essere integrati con modelli esotici per raccogliere le informazioni. Queste tecniche dovrebbero includere strumenti di rilevazione sismica, acustica, di risonanza magnetica delle immagini e di mezzi atmosferici (scie di aerei e di missili – aircraft and missile wake). La capacità di ottenere informazioni direttamente dagli archivi dati dell’avversario (mappando e penetrando i sistemi militari e commerciali del nemico) resta un’alta priorità. Inclusi in questo complesso di apparati per raccogliere le informazioni sono anche i sensori meteo finalizzati ad ottenere accurati resoconti ambientali. Infine un nuovo gruppo di sensori a basso costo “leave-behind” deve essere sviluppato per conseguire, in tempo reale, una valutazione degli effetti dopo che sono stati rilasciati (tramite mezzi aerei - n.d.r.).

Si avverte la necessità di creare sistemi d’arma che guideranno i sensori in base a specifiche esigenze di individuazione strategica sul territorio. Le armi di precisione richiedono un’intelligenza precisa. I laser e le altre armi ad energia diretta possono richiedere risoluzioni fino a pochi centimetri […]

L’abilità di fondere un’enorme mole di dati provenienti da una moltitudine di sensori identifica gli aspetti essenziali dell’informazione ed assicura le necessarie informazioni nel nodo necessario ed in tempo reale. Ciò rappresenta una delle più grandi sfide. Il sistema migliore sarà in grado di identificare archivi di dati attraverso differenti reti, di localizzare e di filtrare una gigantesca quantità di informazioni archiviate; di analizzare rapidamente e di correlare i dati contenuti negli archivi, considerando milioni di variabili. […]

Il sistema deve anche integrare la conoscenza dell’ambiente in cui si opera, specialmente il terreno dove agiranno le forze militari. E’ necessario usare una comune griglia che mappi il territorio, insieme con la possibilità di creare mappe definite in coordinate uniche, ma derivate da un comune database. Lo scopo di una mappatura così precisa è quello di dare all’utente una precisione inferiore ad un metro. La mappa, abbinata a strumenti di navigazione, permetterà agli aerei ed agli UAV (velivoli senza pilota) di volare sempre, dappertutto, su ogni rotta.

Personale ben addestrato è cruciale per un’adeguata analisi e valutazione dell’informazione. […] Nel 2025 l’elemento umano sarà ancora basilare. Tuttavia, di fronte all’esplosione delle informazioni e delle operazioni militari attese entro il 2025, i compiti analitici svolti da personale ben addestrato, dovranno essere integrati da processi automatici ogniqualvolta sarà possibile.





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

37 commenti:

  1. CASPITA...

    SONO SENZA PAROLE...

    PERÒ MEGLIO NON METTERE LE NUBI DI DOMANI NEL CIELO DI OGGI...

    QUALCOSA DI POSITIVO DOVRÀ PUR SUCCEDERE A CONTRASTARE TUTTA STA ROBA...(ALMENO SI SPERA)

    RispondiElimina
  2. Fulvio, dipende da tutti noi quale strada imboccheremo. Siamo come Ercole di fronte al bivio.

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. Qui nel Nord delle Marche hanno ripreso a tutto spiano le operazioni di passaggio. Da stamattina ad un'ora fa ne saranno davvero passati quasi cento! Solite quote, solite rotte e soliti risultati! Chissà come, quando ci sono queste irrorazioni massicce e si sta all'aria aperta, la saliva si azzera in pochissimo tempo...
    Che siano maledetti!

    RispondiElimina
  4. No, il 2025 è troppo in là e provo a scommettere che tale data...non ci sarà, poichè sarà già tutto finito.

    I militari non hanno bisogno di altro tempo per possedere il clima,lo dominano già. Il controllo totale sulle menti e sul clima esiste già. Serve al massimo qualche rifinitura.

    Correggo almeno in parte la mia posizione di ieri riguardo alla perfida Alitalia.
    Se i piloti, in sede contrattuale, hanno tirato la corda a tal punto e contro quello che appariva essere il buon senso, avevano evidentemente le loro buone ragioni. Sapevano cioè che la parte pubblica avrebbe in ultimo calato le brache per i motivi che tutti immaginiamo.

    Molti piloti e molti aerei della compagnia di bandiera servono, a quanto pare, per portare avanti 'the dirty work'.

    Lo Stato non ne avrebbe fatto a meno della loro opera nefasta ed essi hanno con cognizione di causa tirato la corda.

    RispondiElimina
  5. E pensare che i casi di eutanasia in Italia diventano casi mediatici nazionali in cui politici, esponenti della chiesa, pseudo-giornalisti e camerieri dei potenti di turno si tuffano a pesce, con i volti preoccupati (!), a dare le loro opinioni SU CHI DEVE DECIDERE LA VITA O LA MORTE DI QUELLA PERSONA. "La vita è un dono di Dio...". Quante parole spese per darsi un tono, parole pronunciate dietro la scura maschera dell'ipocrisia, spinti dal piu' becero opportunismo. Per non parlare di Telethon ed iniziative simili...
    Falsi, bugiardi e codardi, voi tutti che siete a conoscenza di queste operazioni criminali e vi presentate nelle tv ad occupare lo schermo con delle belle parole che non possono venirvi altro che da un cuore malato e una mente soggiogata. Vergognatevi!

    RispondiElimina
  6. Non voglio l'uomo burattino per i giochi di pazzi paranoici alla Hitler. Una speranza ce l'ho nel cuore e nella mente, vedremo, non è detta l'ultima parola.

    RispondiElimina
  7. Come nota Svali, il 2025, insieme con le altre date, sono ingannevoli: i progetti futuri sono la realtà presente, come sappiamo. Questi documenti svelano ciò che è già all'ordine del giorno, non il futuro. Il futuro è oggi.

    Malitalia strikes back.

    Bacab, hai sentito Bagnasco forse. Su Babilonia la Grande, consiglio di leggere quanto affermò Svali. Tra l'altro questa crisi fu decisa dall'Opus diaboli.

    Roberto, spes ultima dea.

    Ciao a tutti!

    RispondiElimina
  8. Un saluto a tutti,
    scrivo per la prima volta in questo blog.
    Devo dire che da questo 'eddie' murphy mancava solo una grassa risata isterica in chiusura dei suoi deliri.
    Comunque sia, con l'occasione vi sottopongo 2 composizioni da me fatte il 17 sett.2008 - non disponendo di fotocamera né di grandangolo.
    Sono scatti fatti alle 17:00 circa, con un cellulare.

    http://img378.imageshack.us/img378/505/17092008008011gh7.jpg

    ...e la rispettiva b/n

    http://img295.imageshack.us/img295/771/17092008008011bnzo6.jpg

    http://img143.imageshack.us/img143/9476/17092008012016ij1.jpg

    ... e rispettiva b/n

    http://img212.imageshack.us/img212/301/17092008012016bngl7.jpg

    Che ne dite di queste formazioni di 'nuvole'?

    RispondiElimina
  9. io a foschie di questo tipo sono abituato

    straker non riesco a trovare la tua e-mail

    RispondiElimina
  10. Ciao Arturo. Il link si trova sul lato destro della home page.

    RispondiElimina
  11. Da Giugno, scie chimiche ogni giorno, ed ogni notte, a diverse quote, su tutta l'area del Comprensorio del Cuoio, da Pisa verso Firenze.....
    Adesso l'atmosfera è spesso lattiginosa, perchè irrorano in modo diverso.Sono tornato dall'Inghilterra, dove ne ho viste parecchie, ed all'aeroporto di Pisa, mentre atterravamo si vedeva una nube di polvere grigiobianca incredibile...Da terra poi c'era una nebbia assurda, ma tutti lavoravano come se niente fosse....
    Adesso è un casino, qua in Provincia di Pisa.... Io penso ogni giorno di fare chissà cosa, ma in realtà sono ancora paralizzato dall'entità e dimensione della cosa: se irrorano così tanto un paesello del cavolo come il nostro, anche con 4 o 5 aerei per volta , che pasano praticamente assieme, e nello stesso tempo pochissima gente alza la testa al cielo, cosa diavolo sta succedendo alle ossa dell'essere umano?
    Se dopo 6 mesi ancora su petition on line le firme sono solo 242, ed il comitato di tankerenemy è ancora a sole 78 persone, ed i più grossi siti di controinformazione non mettono le scie come priorità che svela l'inganno totale, vuole dire che comecittadini siamo veramente immersi nel terrore, per lo più inconscio!
    Grazie Straker, per il vostro coraggio...Appena ne avrò abbastanza io, cercherò di andare dal Sindaco del Paese con le mozioni di Savignano sul Rubicone e Santarcangelo di Romagna.

    RispondiElimina
  12. Buongiorno ragazzi!
    Da stamane, hanno ricominicato, pur solo leggermente, anche a Roma!!!!

    Ciao

    RispondiElimina
  13. Infatti, filippo, hai osservato correttamente: le irrorazioni si sono modificate nel tempo ed ora sono caratterizzate principalmente da nebbia (chimica) e da scie (chimiche) di tipo non persistente. Il grosso del lavoro viene comunque svolto durante la notte.

    Capisco che non è facile buttar giù il boccone, ma ormai è chiaro che la modificazione climatica rappresenta solo una parte marginale nel progetto. Il vero obiettivo è la popolazione e devo dire che i risultati sono notevoli, visto che la gran parte delle persone non si avvede di nulla. Una volta pensavo che fossero solo "stupidi", ma ora il sospetto che il loro pensiero sia indotto è divenuto qualcosa si più di un sospetto.

    Mi chiedo sino a dove si deve arrivare affinché il popolino controllato esca dal sonno indotto.

    Intanto è sempre auspicabile che i pochi che VEDONO, si diano da fare per svegliare gli zoombies, sin quando si fa in tempo.

    RispondiElimina
  14. Ci vorrebbe una cosa del genere per dare una bella svegliata al popolo, debs, ecc

    http://www.segnidalcielo.it/primo_contatto.html


    ....se solo fosse vera!

    RispondiElimina
  15. @ Alexy:

    Magari. Ma la rivista, giustamente, ha preso le distanze.
    Vedremo...

    Luka78

    RispondiElimina
  16. ahahah siamo arrivati alla comica signori guardate questo

    http://it.youtube.com/watch?v=ApTfaFyut2Q


    anche la sigla dei tg è un pò sospetta, qualche negazionista parla di "scie dell'informazione"

    http://it.youtube.com/watch?v=OrXRPLu06nU

    anche i tg regionali hanno qualcosa del genere, le "scie dell'informazione"

    guardatevi le sigle dei tg si tutto il mondo.... le "scie dell'informazione" sono dappertutto, guarda caso però da qualche anno, perchè prima non c'erano.

    questi sono chiaramente messaggi subliminali, ma chi pensano di prendere in giro

    RispondiElimina
  17. @ Arturo:

    hai perfettamente ragione. Ti segnalo la sigla del meteo di Videolina (principale emittente regionale sarda)...occhio da 0:07 sulla destra sopra il logo.

    Non ti dico, poi, tutti i promo di Deejay TV! Sono spudorati e monotematici in fatto di cieli scianti e, essendo grafica tridimensionale, sono volutamente inserite. Sulle pubblicità (spot tv e cartelloni in città) c'è veramente da creare una sezione apposita. Risegnalo una delle più spudorate.

    RispondiElimina
  18. Diversificazione delle irrorazioni, manipolazione delle previsioni meteo, tagli ad arte alle foto stellitari, negazione di qualsiasi operazione occulta.
    Ci hanno preso tutti per scemi.
    In effetti ce lo fanno sulla testa, in pieno giorno e seguendo le rotte civili. Militari, civili o tutt'e due?

    http://www.flickr.com/photos/30831265@N08/2902682240/

    RispondiElimina
  19. Grazie Alessandro per òa sigla di Videolina, ne parlai anch'io, non ricordo dove ma non sapevo come metterla su youtube, sono tecnologicamente povero.

    Di messaggi subliminali ce ne sono anche qui.

    http://www.flickr.com/photos/30831265@N08/sets/72157607580619486/

    RispondiElimina
  20. ci sono anche elicotteri che perlustrano la zona...di quelli neri!!!
    Mah!!!

    Confermo tra le nuvole la solita nebbia chimica e qualche scietta tra una nuvola e l'altra...

    Segnalo anche che stmane, nella mia macchina c'erano un botto di quei filamenti tipo ragnatele... ho cercato di pulire ma capirai chissà da quanto sono lì dentro...caXXo!!!!

    RispondiElimina
  21. Sull´emittente austriaca ORF2 appare sempre qualche fotogramma, che cambia di giorno in giorno, con scie, aerei o "innocue" velature, prima che iniziano´le privisioni meteo

    RispondiElimina
  22. @arturo
    A proposito del link che hai messo relativo al video musicale del cantante Daniel Powter:

    Sono le scie rilasciate dagli aerei da turismo di cui ha scritto Giuliacci nel suo articolo!!!

    Buone vibrazioni a tutti.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  23. confermo per l'ennesima volta quanto riportato da altri qui sopra: continui sorvoli molto sospetti di piccoli aeroplani a basse quote (senza scie), con rombo dei motori che fa da sottofondo inquietante alla vita quotidiana.

    Probabilmente oltre a diffondere trimetilalluminio a basse quote faranno qualcos'altro (ad esempio disperdere agenti infettivi non rilevabili ad occhio nudo?)

    RispondiElimina
  24. Confermo anch´io voli con frequenza quotidiana di arei ad elica soprattutto su aree coltivate, ed un´attivita´ secondo me troppo diligente da parte di elicotteri tipo Vigili del Fuoco, Croce Bianca, Soccorso Montano.

    RispondiElimina
  25. esatto alexy, ci sono troppi eleicotteri: una volta erano solo quelli neri, ma adesso sembra si siano fatti furbi e ne troviamo di tutti i colori, e che sembrano elicotteri di Vigili del Fuoco, Croce Bianca, Soccorso Montano.

    RispondiElimina
  26. Per svegliare la gente si potrebbe spiegare che la pratica di inquinare la biosfera e l'uom in particolare è vecchio di cent'anni e più, ed è assolutamente intenzionale

    Ho cercato di esplicitare questo concetto aggiornando il mio dossier; la breve storia dell'inquinamento intenzionale dell'uomo negli ultimi 100 anni la trovare a questo link

    RispondiElimina
  27. confermo,
    effettivamente anche da me ci sono più elicotteri del solito


    piccola riflessione personale:
    in caso di terza guerra mondiale, i nanosensori possono rivelarsi particolarmente utili; poi il fatto che questa polvere permetta di scovare ordigni nucleari fa riflettere


    signori militari, è forse questa un'operazione di difesa ?

    RispondiElimina
  28. Per chi è a conoscenza della questione pubblizione del filmato della conferenza di Novi Ligure:

    Qui, leggetevi gli ultimi commenti sul blog di Angioni, sembra proprio che al cicap abbiano la coda di paglia...

    RispondiElimina
  29. http://www.repubblica.it/2008/10/motori/motori-ottobre/matteoli-scatola-nera/matteoli-scatola-nera.html

    Evviva la "sicurezza"!!!! :-((((

    si procede con il piano...

    RispondiElimina
  30. piccolo OT

    Si è parlato GIUSTAMENTE dell'abbondanza dell'alluminio negli alimenti correlando il tutto (o quasi) alle irrorazioni di quei figli di puttana militari, ma non vi sembra opportuno aggiungere anche il fattore "inceneritori"?

    E' una mia riflessione che mi è sorta spontanea sentendo i monologhi di beppegrillo; al di là del fatto che sia legato ad una congrega massonica (...) quello che dice beppe sugli inceneritori NON è da trascurare.

    Per questo vi chiedo:
    sugli inceneritori che ne pensate?
    può essere una possibile causa dell'aumento (indiscutibile) dell'alluminio nel cibo?

    Ciaociauzz

    RispondiElimina
  31. Guru ba, in alcuni articoli ci siamo occupati degli inceneritori che somo mostruosi e letali. Come scrisse Corrado l'alluminio e mille altri inquinanti sono da per tutto, anzi TUTTO INTORNO A TE. In questo blog dedichiamo attenzione alle scie velenose che costituiscono circa l'80 per cento dell'inquinamento chimico e batteriologico, senza dimenticare tutte le altre fonti.

    No alle centrali nucleari!

    No agli inceneritori!

    No agli ogm!

    No alle scie mortali!

    Etc.

    Se vuoi aprire un blog sugli inceneritori, ti appoggiamo.

    Ciao!

    RispondiElimina
  32. P.S.

    No alle emissioni di microonde!

    No ai radar!

    No alla militarizzazione dello spazio!

    Grillo è uno di loro. Mostra il filo d'erba e nasconde la forsta. Può andare a spigolare.

    RispondiElimina
  33. @ guru ba, guarda il link che ho segnalato nel mio commento precedente: è tutto collegato

    RispondiElimina
  34. Ciao Alessandro. Preferisco non dare informazioni pubbliche sulla questione. Sappi comunque che la procedura va avanti come previsto.

    RispondiElimina
  35. ciao,vedo che il buffone ha aperto un blog, che coincidenza.che c'entra il cicap con le scie chimiche? vogliono forse salvare il salvabile? pare la fotocopia di passivissimo, sopratutto nelle motivazioni che lo hanno spinto ad aprirlo. angioni avrebbe fatto meglio continuando a suonare il pianoforte,forse avrebbe dimostrato un minimo di sensibilità, ma mettersi a servizio dello stato in quel sporco modo è davvero penoso.

    ps angioni non scrivo questo sul tuo blog perchè i venduti mi fanno schifo.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis