venerdì 19 settembre 2008

Prove di guerra elettronica antiterrorismo

E' veramente arduo trovare il tempo per rintuzzare tutti gli interventi di disinformazione e demistificare le versioni ufficiali di fatti o pseudo-fatti, poiché, in questo periodo più che mai, i media ufficiali pullulano di notizie false spacciate per verità o di interpretazioni tendenziose di eventi realmente accaduti.

Dopo aver compiuto una cernita, oggi abbiamo deciso di dare spazio ad una notizia concernente la guerra elettronica, ossia l'uso di dispositivi elettromagnetici per fini difficili da comprendere, ma senza dubbio non coincidenti con la lotta al terrorismo (sic), a differenza di quanto affermato dal gazzettiere del regime nell'oleografico e dolciastro articolo che proponiamo.

In questi ultimi tempi, come previsto in Segni dei tempi, si moltiplicano strani black out, a causa dei quali scattano gli antifurto delle automobili, forse a causa di una potente onda d'urto su frequenze non udibili dall'orecchio umano. Inoltre divampano improvvisi incendi, come a Caronia, le cui origini non sono chiare, ma che sembrano correlate alla sperimentazione di armi che sparano fasci di microonde. Uno di questi roghi, sempre concomitanti all'interruzione di energia elettrica, è scoppiato recentemente ad Imperia (Liguria occidentale), un altro in Toscana, a Ginestra fiorentina, un altro ancora a Rovigo. Sono registrate interferenze elettrodinamiche con malfunzionamenti di apparecchiature elettroniche (accensione o spegnimento di elettrodomestici, anomalie nel funzionamento degli orologi etc.): sono fenomeni che potrebbero essere anche provocati da un indebolimento del campo magnetico terrestre, manifestazione assodata.

Sono forse in atto esperimenti in piccole località volti a verificare l'efficacia di certi sistemi bellici? Qual è il vero scopo? E' possibile che tali armi siano state create per contrastare un nemico terrestre o esterno? Non sono neppure supposizioni: sono domande. Quasi tutto è incerto: sicuro è che la popolazione inconsapevole è il bersaglio di piani sinistri, mentre qualcosa bolle nel pentolone.

Ringraziamo il gentilissimo Sardhack per la segnalazione.



Prove di guerra elettronica antiterrorismo

Saranno presenti 15 nazioni, 1300 militari di cui 800 italiani Bruxelles. Si terrà in Sardegna dal 29 settembre al 15 ottobre l’ edizione 2008 della Trial Imperial Hammer, l’esercitazione della N.A.T.O. finalizzata a sviluppare e ad integrare le attività di intelligence antiterrorismo (sic).

All’esercitazione - nel corso della quale non sarà usato armamento reale, ma al 100% tecnologia - parteciperanno 15 nazioni e dieci organizzazioni N.A.T.O. per un totale di circa 1.300 persone coinvolte, di cui 800 italiani.

La guerra elettronica contro i terroristi andrà in scena a Cagliari, nella parte militare dell’aeroporto di Elmas e nella base di Decimomannu, e nel poligono interforze del Salto di Quirra. Essa si articola sulle basi di San Lorenzo e Perdasdefogu.

L’edizione 2008 della Trial Hammer è stata presentata ieri mattina a Bruxelles, al quartiere generale della N.A.T.O., da Peter Flory, segretario generale aggiunto dell’Alleanza per gli investimenti di difesa, e dal colonnello Sandro Sanpaoli, responsabile dell’esercitazione.

«La Trial Imperial Hammer è un ulteriore appuntamento nelle esercitazioni di intelligence N.A.T.O. La finalità è quella di fornire a comandi ed assetti il supporto di intelligence necessario a combattere il terrorismo», ha sottolineato Flory.

«L’opportunità di ospitare un evento come la edizione 2008 della Trial Imperial Hammer è insieme una responsabilità ed un’occasione per le Forze Armate italiane e, in particolare, per l’Aeronautica», ha sottolineato il generale Carmine Pollice, comandante dell’Italian Air Force Command, in un filmato trasmesso sull’esercitazione.

Su questo punto ha insistito anche il colonnello Sanpaoli. «La Trial rappresenta un passo in avanti per le nostre forze armate. Stiamo cercando un coordinamento sempre maggiore per essere sempre più efficienti ed efficaci, in modo tale da ottenere migliori risultati con un minore dispendio di energie», ha sottolineato.

Sanpaoli ha messo in evidenza che le nuove capacità tecnologiche e di intelligence consentono di snidare e seguire i terroristi con forme non intrusive e ciò potrà fornire più sicurezza «ai nostri soldati impegnati nei vari scenari operativi ed anche alle popolazioni civili».

Uno degli obiettivi dell’uso delle nuove tecnologie è limitare al minimo la perdita di vite civili durante operazioni anti-terrorismo.

La maggioranza delle esercitazioni simulate si terranno nell’area marittima sarda ed a quote molto elevate, proprio per limitare al minimo i disagi sulla popolazione. Per lo stesso motivo, quelle terrestri si terranno in zone demaniali, recintate. «Il poligono di Perdasdefogu è un fiore all’occhiello anche a livello europeo, per l’ampiezza degli spazi aerei e per le dotazioni di cui dispone», ha sottolineato Sanpaoli.

L’esercitazione simulata rientra nell’ambito delle attività previste dalla N.A.T.O. per la trasformazione delle sue capacità militari.

Leggi qui l'articolo pubblicato su Espresso-Repubblica.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE IL CANONE RAI

32 commenti:

  1. :( qesta frase:
    "La guerra elettronica contro i terroristi"...
    ...sà tanto di caccia alle streghe.

    ...avevo visto un video su youtbe delle nuove armi che si basato su lle micronde... interessante... ma riesco a trovarlo... poi ci riprovo...

    RispondiElimina
  2. interruzione di energia elettrica a imperia??? non ne ho sentito parlare, forse la notizia mi è sfuggita d'orecchio o forse mi sono dimenticato.... chi mi può dare può informazioni a riguardo???

    mi pare che un pò di tempo fa sia saltata la luce anche nelle case vicine. , ma non vorrei dire una bestialità maghari mi sto sbagliando e era solo casa mia :-)

    le ar,i elettorniche le avevo sentite nominare per quanto riguardava l'irak o l'afganistan mi pare in qualche video su internet o qualcosa del genere la gente colpita come dire si cuoceva e diventava piccola e abbrustolita ma non ricordo la fonte...

    1946 brasile
    cittadina di arcariguama, nello stato di sao paolo
    a quell'epoca la città non era dotata ne di elettricità ne di teleoni e non c'erano medici.
    un agricolotre e imprenditore della zona fu colpito da un fascio di luce proveniente dall'esterno della sua casa e passante per la finestra, si portò le mani sul volto per proteggersi e poi cadde atterra privo di sensi...
    l'acricoltore urlando e correndo cerco aiuta tra vicini e compaesani...

    davanti agli occhi di alcuni testimondi la carne cominciò a staccarsi dal corpo e ''sembrava come cotta da molte ore'' staccandosi la pelle lasciava trasparire parti interne come enti e ossa che sembravano scarnificate...
    portato al più vicino ospedale fu dichiarata la morte per gravi ustioni...

    questo fatto rimase e rimane tuttora un mistero poichè non si trovarono ipotesi che potessero minimamente chiarire le idee...

    ho letto questo racconto che vi ho riassunto in modo frettoloso su base terra di timothy good corbaccio edizioni...libro che riassume molti casi ufologici e stranezze ''provenienti dal cielo'' l'avevo letto da bambino ma mi è rivenuto in mente ora quindi ho preso il libro e ho trovato subito il brano quasi uguale a come me lo ricordavo...

    forse questo caso sembra un pò più spiegabile se prendiamo in cosiderazioni armi elettromagnetiche, elelttroniche laser e via discorrendo...

    anche se non penso che nel 1946 sulla terra ci siano state robe del genere
    ho citato questo brano perchè mi è venuto in mente leggendo il post sulle armi elettroniche qui postato...

    RispondiElimina
  3. Ho terminato la versione stampabile del mio dossier sulle scie chimiche (per ora 27 pagine in word, prossimamente lo trasformo in pdf)

    Spero di migliorarlo col tempo, e se qualcuno ha voglia di leggerlo e suggerirmi integrazioni ben vengano.

    RispondiElimina
  4. Fulvio, la notizia dell'incendio con concomitante interruzione di energia elettrica, è stata pubblicata, per quanto mi consta, solo da un quotidiano cartaceo, mentre sulla Rete non si trova neanche un cenno. Dovrei avere una copia del giornale: ti farò sapere.

    Conosco l'episodio riportato da Good. Non saprei come spiegarlo.

    Ottima iniziativa, Corrado.

    RispondiElimina
  5. Buongiorno a tutti.
    E' bello scrivere qui sopra, dopo un paio di giorni a scrivere su Attivissimo e Hanmar. Non ce la facevo più. A parte, poi, che anche ora ho postato un msg su entrambi, giusto per chiudere la situazione.

    Veniamo a noi!!
    Articolo interessante, non c'è che dire.Ma per quanto riguarda le armi a energia diretta, se ne parlò, tramite servizio video, in una inchiesta di Rainews24 due anni fa buoni fa. Ecco il link. Ma precedentemente, non per fare pubblicità visto che sono abbonato, ne parlò, un'annetto prima, Tom Bosco in un suo intervento sul sito web.

    Ma anche Straker, l'anno scorso, diede il suo contributo.

    Concordo con Zret per la buona iniziativa di Corrado. Infatti è bersaglio di offese di certa gente che può immaginare.

    Andiamo avanti così.
    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  6. Ciao Luka78. Ci vuole stomaco nel visitare quei siti e blogs spazzatura.

    Se veramente siamo così inaffidabili, truffaldini, cialrlatani etc., come mai ci boicottano in mille modi? Per quel motivo ci seguono a tempo pieno dalle 12 alle 19 ore al giorno? Come mai nascono come funghi articoli che hanno il solo scopo di delegittimare il lavoro di tanti volenterosi come te, Vibravito ed altri cercatori di verità?

    Penso che non valga la pena dar loro altro spago. E' tutta salute in più. Vadano al diavolo.

    RispondiElimina
  7. Tutto giusto quello che dici, Straker.
    Era una domanda che gli volevo fare, ma poi, per una cosa e un'altra, me ne sono dimenticato. E te le credo, con tutto quello che ti domandano, ti rimbecilliscono. Non scherzo.
    Provo un pò di compassione per qualcuno in buona fede, anche se prevenuto, che non si rende conto di essere solo carne da cannone.
    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  8. Si sono messi a decine a votare sistematicamente NO a tutti i nostri articoli su OK notizie. Che porci.

    RispondiElimina
  9. Che qualcuno sia in buona fede? Pochi. Tra i pennivendoli e sciemenziati, nessuno.

    Ciao!

    RispondiElimina
  10. Là dentro sono tutti d'accordo. Bisogna capacitarsi del fatto che quelli sono tutti pagati per fare quel che fanno. Nessuno può passare ore ed ore ad occuparsi solo di noi se non viene pagato per farlo.

    Una volta resisi conto che le cose stanno davvero così, si comprende che questa è una guerra. Non potendoci ammazzare, cercano in tutti i modi di farci fuori dal punto di vista mediatico (anche comprando tutti coloro che sono comprabili), usando i mezzi che il web mette al loro servizio.

    Se anche Piero Angela (fondatore del CICAP) si è prestato a dar loro man forte, mi sembra chiaro che stanno giocando il tutto e per tutto per chiudere al più presto la questione.

    RispondiElimina
  11. luka78 mi sa che è inutile continuare a postare sui blog pilotati come quello di super-attivo e soci. non ammetteranno mai la realtà.sono anche loro sotto controllo.se si lasciano scappare qualcosa, chissà che fine fanno.hanno paura.
    oltre al fatto che sarebbe meglio se ormai lasciassero perdere, perchè ormai è chiaro che c'è qualche burattino oltre agli ottusi.
    poi anche io sono maniacale con la storia scie, però 12 ore su tanker enemy per tenere d'occhio i commenti sono un pò troppi per qualcuno che non ha interessi nel tenere d'occhio questa banda di "attivisti". oltretutto cosa pensano,che se qualcuno viene in possesso di prove schiaccianti posta un articolo su un blog pubblico? così, senza precauzioni? non sottovalutateci. sappiamo che ci tenete d'occhio.

    il giornale dice quello che sappiamo ormai da anni: sistemi bellici ad alta energia sono ormai collaudati e pronti all'uso. meno male che le useranno contro i terroristi cattivi. il problema è che se sparano energia sulla popolazione nessuno se ne accorge.

    ho letto,in un pdf, che esistono "cannoni" a microonde che sono in grado di rendere "docile" la popolazione in una zona ben circoscritta. scie e microonde potrebbero essere la panacea a qualsiasi tentativo di ribellione e/o protesta. altro che manifestazioni pacifiche. questi premono un pulsante e disperdono migliaia di persone. pensano che con la tecnologia ad alta energia ci sottometteranno tutti.sbagliano.

    spero che all'esercitazione ci rimangono tutti fritti.

    è tutto programmato. d'ora in poi la parola guerra elettronica sarà usata sempre più spesso dai media.stanno avanzando.

    ps. ieri ho notato una nuova antenna.militare.
    occhio alle antenne.

    RispondiElimina
  12. straker, per conto mio, questi signori avranno pane per i loro denti.se questa è una guerra,anche noi possiamo giocare sporco.come fanno loro.

    RispondiElimina
  13. Non capisco come possa essere usata la parola "anti-terrorismo" proprio da coloro che dilagano il TERRORE...

    ;D Và di moda...peccato per loro che funziona esponenzialmente sempre meno :D:D

    ps:

    http://it.youtube.com/watch?v=RzawQm9W2SM

    DEDICATO A CHI DI DOVERE

    RispondiElimina
  14. I disinformatori sono come gli scarafaggi: più ne pesti e più ne escono di nuovi dalla tazza del cesso.

    Un aggiornamento per gli scarafaggi...

    QUI

    RispondiElimina
  15. certo... come se noi tutti ora credessimo che il governo è Contro i terroristi... loro che sono i primi nel settore...
    comunque... quest'estate ero in puglia e dopo una decisamente massiccia operazione di aereosol avvenuta tra le 12:00 e le 16:00 il forno della casa dove stavo si è acceso da solo... senza un motivo. ce ne siamo accorti perche qutto quello che c'era dentro stava per prendere fuoco e quindi puzzava incredibilmente... so per certo che quella sera nessuno entrò in cucina se non un'ora prima o più. chissà... i nomadi in una canzone cantavano "...li vedi nella notte, scienziati elaborare piani diabolici..." Nomadi - Segnali Caotici - Quando viene sera - 1986 eh... pensa... se avevano problemi del genere più di 20 anni fa, oggi cosa dovremmo dire?

    RispondiElimina
  16. Ciao Gordon. Era un forno a microonde ad accensione elttronica, vero?

    RispondiElimina
  17. p.s. per questo penso che il fatto sia più grave di quanto non avessi pensato prima... magari non è stata colpa solo delle scie chimiche... bho... chissà

    RispondiElimina
  18. @ corrado
    vogliamo il pdf del dossier !!!
    e che qualche dotto lo traduca in inglese !! e magari anche in altre lingue

    RispondiElimina
  19. @corrado

    se vuoi te lo trasformo io in pdf e poi lo carico su mediafire... tanto non ho nient'altro da fare... ok?

    RispondiElimina
  20. Per me piu' che prove di guerra antiterrorismo sono prove di guerra antisommossa.Anche se non c'entra con questo post vi riporto una frase detta dal Capo dello Stato a Vicenza ovviamente in riferimento alla questione Dal Molin nuova base americana con annesso aeroporto fonte Il giornale di Vicenza.

    Cronaca cittadina 20/09/2008.

    IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA A PALAZZO TRISSINO. Il monito lanciato durante l'incontro in sala Stucchi con la Giunta e i capigruppo del Consiglio comunale
    «Gli interessi di Vicenza devono combinarsi con quelli nazionali»

    Notare bene l'avvertimento "il monito"

    Il comitato No Dal Molin è avvertito.
    Legnate per tutti i contrari.
    W la democrazia italiana e il popolo sovrano!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  21. Siamo in uno Stato di stampo cileno. Questo mi sembra evidente.

    RispondiElimina
  22. Gli impulsi stanno per arrivare e tutte le resistenze alla chiusura della matrice saranno sbriciolate. Il tempo del sogno si avvicina.

    RispondiElimina
  23. Bravo Corrado! Mi piace il tuo riassunto. Ottimo da divulgare, sperando che qualcuno attivi le connessioni del cervello, ormai spente da calcio e reality shows...

    RispondiElimina
  24. Il lavoro di Corrado è davvero eccezionale. Lo proporremo sicuramente con un banner apposito.

    RispondiElimina
  25. troppo buoni, cariamici, a me sembra di avere dimenticato tanto roba e di non averne approfondita altra

    cmq ci lavorerò sopra per migliorarlo

    RispondiElimina
  26. Ottimo lavoro, Corrado!

    PDF salvato sul mio PC!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis