giovedì 2 ottobre 2008

Transponder Off




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

56 commenti:

  1. video perfetto Straker, sei un grande, ennesima prova che siamo circondati dai tankers per aria e dai soliti infami a terra.
    La differenza sta nel fatto che i tankers possono anche rendersi invisibili al radar disattivando i trasponders ma i bastardi a terra sappiamo perfettamente chi sono.

    E a quanto pare sono nervosi e si stanno dimenando perché hanno capito che neppure loro vedranno la luce in fondo al tunnel nel quale si sono ficcati.

    Dimenatevi, dimenatevi.
    Volete un consiglio?
    Conosco un detto che, riferito a quando si è immersi nella merda fino al collo, recita:
    "Non muovetevi che fate onda".
    Della della serie che più vi dimenate, più ne mangiate.

    RispondiElimina
  2. segnalo la solita bufala ripresa acriticamente anche da altrogiornale sui danni del "cambiamento climatico" e del (falso) effetto serra

    RispondiElimina
  3. Ottimo lavoro...vorrei tanto ke l'air nav fosse qui, io sn di Gioia del Colle....ieri sera ho assistito a un fatto molto insolito...ieri sera c'era la solita operazione dei tankers in cielo, ma mentre mi recavo alla mia villa in campagna(che si trova sulla traettoria di una pista di atterraggio della nostra base militare) ho notato da lontano una luce in cielo, mi sn messo a lato della strada, ho spento la makkina e abbassato i finestrini...non era un solito eurofighter o un MB i quali producono un enorme rumore in fase di atterraggio, ma dalla sagoma che veniva un po illuminata da i fari di discesa sembrava + un aereo di linea di quelli di modeste dimensioni come quelli della ryanair!!! il rumore era pokissimo si sentiva a malapena in sibilo dei motori...cosa molto strana xkè il nostro aeroporto militare (36° stormo) nn ospita aerei così e in tutta la mia vita ho visto HAWK, A10, TORNADO, PIAGGIO ecc ma mai un aereo con le sembianze simili ad un aereo di linea...ora mi kiedo una cosa...quello potrebbe essere un tanker ke stava conducendo la solita operazione clandestina??
    sn a disposizione per ogni chiarimento e domanda.
    xsoul@email.it

    RispondiElimina
  4. Ciao xsolul. di sicuro, e te lo possono confermare anche Mike e gli altri, hai potuto osservare un tanker chimico durante una delle sue missioni notturne. Infatti, non appena arriva l'oscurità, riprendono l'uso di scie di tipo persistente (che durante il giorno si limitano ad impiegare ormai solo in casi di indubbia necessità) e volano a quote ancora inferiori del solito, mantenendo una bassa velocità per due motivi:

    a) poter diffondere meglio le sostanze chimiche;

    b) limitare al massimo la produzione di rumore.

    RispondiElimina
  5. Per quanto questa non venga considerata una prova in quanto il radar non è in grado di segnalare tutti i passaggi aerei ricordiamo che l'Airnav, guarda caso, non riceve segnali proprio da quegli aerei che volano a quote NON CANONICHE, sotto gli 8000 metri, di cui è spesso udibile il rombo dei motori, e che lasciano puntualmente scia dietro se stessi!
    So perfettamente che è molto più semplice considerare ed etichettare subito la questione come un'operazione impossibile o improbabile ma vorrei ricordare a tutti i lettori ancora dubbiosi che in un articolo del 2002 il quotidiano inglese "Observer" racconta come le forze armate britanniche avessero compiuto esperimenti segreti negli anni tra il 1945 e il 1978 per simulare attacchi con armi biologiche sulla popolazione civile. Il rapporto a cui fa riferimento il giornalista rivela che il personale militare fu istruito a riferire a qualunque "investigatore inquirente" che gli esperimenti facevano parte di progetti di ricerca sul clima e sull'inquinamento dell'atmosfera. Attraverso gli aerei militari venivano irrorate alcune zone specifiche per verificare gli effetti di un possibile attacco sovietico. Due scienziati, incaricati dal governo inglese di verificare la pericolosità di questi test, hanno affermato che non c‘era rischio per l'incolumità della popolazione che, però, non fu mai informata di essere stata usata come cavia. (!!!)

    Avete letto bene? Dal 1945 al 1978. E quando si apprende la notizia nel 2002. Ben 24 anni dopo si ammette una tale operazione criminale...ben 33 anni di irrorazioni di agenti biologici da testare sulla popolazione.

    RispondiElimina
  6. Ciao Mike, inoltre ho osservato ormai diverse volte (e quindi non si può parlare di coincidenze), che in talune aree (vedi la Liguria, ma anche la Sardegna), i voli civili non coinvolti nelle operazioni di aerosol, vengono dirottati su altre rotte. Da qui il buco nella zona Liguria/Piemonte sud/Costa azzurra nei giorni di spraying intenso.

    RispondiElimina
  7. Corrado, siamo immersi nelle onde elettromagnetiche e nella disinformazione. E' un disastro.

    RispondiElimina
  8. Bravo Bacab. Mi pare chiaro quel che scrivi, anche se ancora in troppi si illudono che i governi lavorino per il popolo, quando invece ci considerano semplicemente cavie da laboratorio e polli da spennare.

    Riguardo al radar Airnav, che l'apparato non funzioni è nettamente smentito anche solo osservando le schermate. Qualche disinformatore si era affrettato ad afferamre che il Radar Airnav non rileva i velivoli presenti sul territorio italiano. Mi pare che le immagini contraddicano ampiamente quanto sbandierato dai venduti dei servizi.

    In ogni caso io sto ancora aspettando qualche straccio di magistrato che si decida a verificare di persona quanto da noi, più volte affermato, ovvero che i velivoli impegnati nelle operazioni di aerosol, volano a transponder spento. E questo mi sembra un reato molto grave, a prescindere dalla dispersione illegale di sostanze chimiche e biologiche su popolazioni inermi.

    RispondiElimina
  9. in arriva la censura soft sul web

    "The World Wide Web Consortium (W3C) says it is worried about the way
    the web has been “used to spread disinformation”. They want to
    introduce a new system that would give websites a label for
    trustworthiness or unreliability.

    One “damaging conspiracy theory” they want to shut down is the notion
    that MMR vaccines are harmful. Of course, this “conspiracy theory”
    stems not from paranoid forum postings and misquoted blog entries, but
    from scientific research into the mercury based preservative thimerosal.

    Thimerosal was developed by Eli Lilly, and Merck is the world’s largest
    supplier of the MMR triple jab -- and it is little wonder W3C considers
    such information to be “damaging” given that Eli Lilly and Merck are
    both paid up and approved members of the Consortium! If anyone should
    be labeled with an “unreliable” rating, it is the WC3."

    Sources:
    Prison Planet September 15, 2008

    RispondiElimina
  10. Straker complimenti, hai visto il cielo di sanremo stamattina alle 8.00? Nubi sul mare e altre "nubi" bianchissime riflettenti la luce del sole e formate da striature sottilissime sopra alla città... Sul sito di attivissimo pubblicizza una conferenza del cicap tenuta da sommi scienziati "come lui" ehe che ridere non capisco la gente come faccia a dar retta ad un dj fallito che è in grado solo di fare critiche senza alcuna base e mai obiettive e soprattutto parlando da professorone saccente il quale non è assolutamente.

    RispondiElimina
  11. qui a Roma stamane si è cominiciato mooolto presto!!!
    ed ancora continuano...ci sono nubi...ma poi si intravedono scie di qua e di la e dopo...poof!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Big p,

    esattamente. Mai fatti. Solo discredito.

    Sentite questa, ad opera di un arcinoto disgustoso disinformatore sulla piazza da almeno tre anni.

    Winstonsmith alias acarsterminator, alias sitter75 alias genocidio scrive...

    Allora cominciamo dal principio cercando di essere il piu' oggettivi possibile e meno emotivi possibile:

    Preciso che il mio scopo non e' quello di screditare qualcuno o di sparare a zero, pero' ho delle domande che mi assillano alle quali mi piacerebbe avere delle risposte. Chiedere e' lecito no?Semplicemente voglio esprimere la mia libera opinione su dei personaggi pubblici che hanno un certo rilievo in questi ambiti. Le mie convizioni sono sostenute da dubbi e stranezze che ho riscontrato nei movimenti dei Marciano'.

    1) Questi signori hanno tre blog con articoli diversi l'uno dall'altro, che aggiornano QUOTIDIANALMENTE con analisi spesso lunghe e complesse.

    In piu', come se non bastasse a destar sospetti, essi hanno un dominio .tv il quale richiede il montaggio audio e video oltre ad un lavoro dedicato in photoshop precedente all'elaborazione video. Ora sincronizzazione audio video editing e post editing richiedono tanto tanto tempo. Ora puo' andarmi bene tutto ma non riesco a capire come questi signori riescano a lavorare e gestire una piattaforma del genere che richiede molto molto tempo ma soprattutto energie, che chi lavora sa benissimo che queste esauriscono in fretta.

    Come fanno degli esseri umani a fare tutto cio'? con che tempo? con che soldi?
    A me puzza di business o di progetto editoriale, oppure di tutti e due.

    2) Il presunto lavoro ufficiale di Rosario Marciano' e' quello di consulente di sicurezza informatica, questo mi fa pensare subito ad uno che conosce ben come funzionano i meccanismi di difesa ed attacco delle informazioni, come ottenerle e come depistarle. In poche parole agente di informazione, oppure semplicemente PSY-OPS=terrorismo mediatico. Oppure la mente soggiunge ad un noto personaggio chiamato IL CONDOR, Kevin Mitnik che scrisse "L'arte dell'inganno".

    Porto alla vostra attenzione qualche fatto circa le varie vite di Rosario: Si riscontra dunque che il soggetto in questione e' inanzitutto un consulente di sicurezza informatica; hanno delle posizioni anti-multinazionali anche se Rosario si vanta nel suo curriculum di aver lavorato come beta-tester per la Microsoft e per la RAXCO; e infine scrive occasionalmente come consulente per larepubblica.it .... come fa ad avere gli agganci per quest'ultimo lavoro? e come mai di sciechimiche in televisione ci va solo lui e non altre persone che sono partite con l'argomento prima di lui?


    Capito dove vogliono arrivare?

    RispondiElimina
  13. Ottimo documento! Gli sciacondensaioli masticheranno amaro.

    In ogni caso, consiglio di riguardare anche il post "Airnav radar" del 13/01/08 in cui sono anche indicate le rotte convenzionali.

    Oppure anche:
    http://i91.photobucket.com/albums/k289/frankad/2640x480.jpg

    Questa e´piu dettagliata (sbaglio o ci sono aree, quelle in rosso, su cui il traffico aereo dovrebbe essere assolutamente vietato es assente?)

    http://www.sciechimiche.org/scie_chimiche/images/stories/Condensazione/aerovie_01big.jpg

    MI sono fatto anche un paio di considerazioni per il fatto che rotte anomale, altitudini dei velivoli e l´eccessiva frequenza dei voli sono assolutamente ingiustificati, dove abito (Bressanone _BZ):

    aeroporto di Bolzano (piccolo traffico) 50 KM

    aeroporto di Innsbruck - A (piccolo-medio) 90 KM

    aeorporto di Monaco di B: (voli internaz.) 260 km

    aeroporto di Verona (voli int.) 190 KM

    RispondiElimina
  14. Ciao Alexy. Mi pare non ci siano dubbi che le rotte che incrociano sui centri abitati sono... fasulle.

    Conferme arrivano anche dagli States, dove, con l'uso di un software (sempre della AirnavSystems) che di solito adoperano anche i piloti professionisti, gli aerei chimici non vengono tracciati.

    Altra cosa interessante...

    Ho messo a confronto i voli che partono da Nizza verso l'Italia. Ebbene, non solo non corrispondono gli orari, ma nemmeno le destinazioni, il che, mi pare sia la pietra tombale per le giustificazioni sempre addotte sul tipo: "E' semplice traffico aereo commerciale".

    RispondiElimina
  15. Date un'occhiata anche voi. Non esistono che pochi voli al giorno (tre/quattro) per Roma. Non vi sono destinazioni per genova e nemmeno per Milano o Torino (si veda la lista a tendina). Nient'altro, mentre sopra Sanremo sfrecciano, in mille direzioni, ma soprattutto in direzione ovest-est, centinaia di aerei al giorno.

    Si spiega il motivo delle risposte evasive da parte dei responsabili enac ed enav al tempo di questa telefonata.

    RispondiElimina
  16. Oggi, per Venezia, c'è solo un volo, alle 16:15, appena partito.

    Provate anche voi. Portatevi sul sito Web degli aeroporti che possono interessare la vostra area e verificate gli orari e le destinazioni. Vedrete che questi non corrispondono con i velivoli che avvistate quotidianamente.

    RispondiElimina
  17. straker i tuoi video sono ottimi, come sempre devo dire

    purtoppo sulla storia del magistrato devo contraddirti: se tutta questa operazione è posta sotto segreto militare, e lo è, giuridicamente il magistrato ha le mani legate.
    in pratica, possono porre quello che vogliono sotto segreto militare.
    mi sa che ufficialmente sono operazioni di difesa, quindi segrete, ergo inattaccabili giuridicamente. per ora.


    ieri sera il cielo era ROSSO, ma non rossastro, non ambrato.....ROSSO COME IL SANGUE, sembrava un sci-fi americano, una cosa mai vista prima ad ora.
    infatti i nostri amici hanno lasciato "condensa" dalle 19 fino a tarda notte

    confermo che sciano di notte, a quota bassa, lentamente, e con scie persistenti.
    di giorno lasciano poche scie persistenti e molte semi persistenti.

    le scie persistenti devono comunque essere necessarie, poichè vengono rilasciate in quantità minore ma sono sempre presenti



    ps. sarebbe bene se all'enav raccontassero meno balle.
    il direttore dell'enav a voyager non ha detto che ci sono aerei militari perennemente in esercitazione. signori dell'enav non ce la raccontate giusta.....
    perchè, sig. direttore dell'enav, non ci dici che aerei nato si esercitano continuamente? ah be, non ce lo dice perchè è segreto militare...


    in conclusione, ecco svelato il meccanismo:

    sicurezza nazionale>esercitazioni belliche>segreto militare>completa omertà delle istituzioni

    semplice, no?

    il tutto è perfettamente legale, se non fosse che questa roba che sparano nei cieli probabilmente è tossica.

    è un classico caso di "cane che si mangia la coda":
    l'unico neo del segreto militare è il fatto della tossicità di questi composti; però, dato che è segreto militare, nessuno può analizzare queste sostanze; ergo non possiamo dimostrare che queste operazioni influiscono sulla salute dei cittadini; ergo siamo da capo.

    in pratica con il segreto militare, come con il segreto di stato, la (finta)democrazia fa a farsi benedire, poichè questo piano di "difesa", lo hanno deciso dieci persone sedute ad un tavolo, senza chiedere nulla a noi cittadini comuni.

    non che mi stupisco, certo.

    mi stupisce invece tutta la valanga di disinformazione e messaggi subliminali, questo si che mi stupisce.

    oltre tutto, oltre al danno, la beffa; voi militari i soldi le prendete dalle nostre tasse...
    quindi io pago le tasse perchè qualche aereo mi scarichi addosso sostanze sconosciute.

    voi militari state sempre a dire dei valori del militare, dell'onore

    si certo bei valori, usare i nostri soldi per scaricarci addosso chissà cosa, e poi ci volete far passare per dei dementi paranoici.


    signori ufficiali, avete oltrepassato il limite, da un pezzo anche.

    RispondiElimina
  18. Straker, io non ho bisogno di verificare i voli in partenza o arrivo a Cagliari Elmas; i tankers che irrorano sono per la maggior parte fuori rotte civili.

    Ma poniamo pure che siano in rotta civile (anche un menomato psichico capirebbe che non è possibile una scena simile in condizioni climatiche e di altitudine a fine maggio in sud Sardegna), la visione di questa fotografia presa da me dimostra il programma militare (AERONAUTICA MILITARE ITALIANA, QUELLA DI GIULIACCI)infame deciso sulla città.
    Io conto 8 (OTTO, MICA UNA O DUE, OTTO!!!) scie parallele...più altre indefinite che incrociano, voi?
    Confutate, confutate, infami.

    http://www.flickr.com/photos/30831265@N08/2901966267/

    cliccate e ingrandite!

    RispondiElimina
  19. Ciao Arturo. Il segreto militare c'è, ma non è dichiarato, per cui i magistrati HANNO IL DOVERE DI AGIRE. Se non lo fanno è per per pura vigliaccheria.

    RispondiElimina
  20. Ciao Straker. Se guardo il numero di voli di Bz e Innsbruck...da prenderli a colpi di bazooka!

    ...gente che sa e tace, screditatori e cosi´via dicendo: non avete un briciolo di coscienza quando guardate in faccia familiari, parenti, amici. MI viene da rimettere!!!

    Aeroporto di Bolzano:

    http://www.abd-airport.it/it/search.php

    Monaco:

    http://www.aeroportodimonaco.it/


    Innsbruck marzo-ottobre 2008

    http://www.innsbruck-airport.com/scms/media.php/6914/Linie%20Sommer%202008_D.843123.pdf

    RispondiElimina
  21. Ho trovato un vdeo carino che mostra tutto il traffico aereo mondiale, lascia ben capire che tipo di copertura hanno VIDEO
    I creatori del video sono i controllori dei voli svizzeri http://radar.zhaw.ch/
    ...domanda... le irrorazioni ci sono anche sulla Svizzera?

    RispondiElimina
  22. Recentemente Andrea Doria è stato reclutato come soldatino: qui giustamente Massimo Fratini esprime il suo sdegno nei confronti di chi ormai ha modi e fini da cicappino.

    http://www.segnidalcielo.it/guerra_spaziale.html

    RispondiElimina
  23. k99 scrive:

    ...domanda... le irrorazioni ci sono anche sulla Svizzera?

    Sì, ma con minore intensità.

    RispondiElimina
  24. Arturo, con i nostri soldi finanziano questi progetti diabolici e distruttivi e con i nostri stessi soldi hanno coperto l'enorme debito di Alitalia di 2 miliardi di euro! Altro che festeggiamenti, c'è da restare senza parole. Purtroppo si da solo risalto al fatto che la compagnia sia stata salvata. Complimenti agli inutili giornali, che, non dimentichiamo, sono anche essi finanziati con i nostri soldi. Ormai, in pratica, finanziamo la morte del nostro cervello, della nostra anima e del nostro corpo.

    Cosa è successo ad Andrea Doria?!?

    RispondiElimina
  25. Altra cosa interessante...

    Ho messo a confronto i voli che partono da Nizza verso l'Italia. Ebbene, non solo non corrispondono gli orari, ma nemmeno le destinazioni, il che, mi pare sia la pietra tombale per le giustificazioni sempre addotte sul tipo: "E' semplice traffico aereo commerciale".


    Sul sito md80.it parlano (vedi affermazioni di Aldus al secolo Aldo Bulgheroni) di voli Nizza-Genova che non sono mai esistiti.

    E ribadisco: a quote bassissime, non idonee alle esigenze di risparmio carburante, in specialmodo in un periodo di costi elevati dei carburanti come questo.

    RispondiElimina
  26. O___o è veramente strana la vicenda di Andrea Doria è totalmente priva di senso, l'articolo e il falso che ha fatto non servono a nulla... che il vero "test" (che "lui" vuole fare) inizia adesso?

    RispondiElimina
  27. L'articolo è suo solo in parte. Diciamo che è scritto a quattro mani ed in collaborazione con qualcuno di nostra conoscenza. L'obiettivo finale non è Fratini.

    RispondiElimina
  28. Tutta la fase preparatoria era stata tracciata nei giorni scorsi. Dietro Andrea Doria ci sono i soliti noti.

    RispondiElimina
  29. l'ego di a. doria ha preso un brutto sentiro. leggendo l'articolo nel suo blog, noto accenni di divismo inconscio.
    e quando l'ego è trabordante....si dà voce alla parte di sè che accoglie gli istinti più pericolosi...
    la sua battaglia contro anime pure ( che magari sbagliano, ma solo per insapienza, non per malvagità) lascia sconcertati.
    ci sono trame malvage molto più evidenti, molto più gravi, molto più pericolose. perchè non si scaglia contro di loro?
    come te, zret, credo di saperlo
    che tristezza....

    RispondiElimina
  30. il fatto che in Svizzera ci sia una minore intensità nelle operazioni di aerosol non cambia di una virgola la programmazione dell'avvelenamento lento ed inesorabile della popolazione.

    Svizzera 41285 Kmq, Sardegna 24090 Kmq.

    Se non irrorassero la Svizzera non cambierebbe nulla. Con ai confini nazioni irrorate come la Germania, Italia, Francia, non farebbe alcuna differenza.

    Per quanto riguarda invece il solito alibi dei disinformatori che millantano di essere molto informati citando l'incremento di traffico aereo come causa dell'aumento di scie (??), mi preme mettere in risalto il moltiplicarsi delle linee aeree low cost che con pochi spiccioli offrono milioni di posti su tratte nazionali ed internazionali (ryanair per esempio, vedere sul loro sito la pubblicità col mega banner in testata di home page).

    Sappiamo perfettamente quali sono i costi di gestione degli aeromobili. Per citarne uno, balzato agli onori della cronaca (vicenda Scajola), un ATR 72 costa, secondo il gestore charter 6-7000 euro a tratta Roma-Albenga.
    Secondo Air Dolomiti ne costa 34.000 (trentaquattromila euro). Chissà perché sono propenso a credere ad AirDolomiti.
    Figuriamoci quanto costa un Boeing 737-800 della Ryanair.
    Da dati pubblici, il Comune di Alghero ha finanziato Ryanair con 3,4 milioni di euro per un corrispettivo di 518.000 passeggeri trasportati. Col conto della "serva" significa che hanno finanziato (con soldi pubblici) 6,5 euro (sei virgola cinque eurini) a passeggero. Come fa Ryanair a restare sul mercato (e a non fallire immediatamente) facendo pagare 1 euro a tratta e ricevendone 6,5 in regalo?
    Si può mantenere una compagnia aerea introitando 7,5 euro a passeggero a tratta?
    A queste cifre, fallisce un taxista...anzi, se legge questo post, si sbellica dalle risate.
    Chi mantiene allora una compagnia aerea low cost e tutte le altre sbucate fuori come funghi?

    C'è un legame tra operazioni di irrorazione clandestina e compagnie low cost?

    Perché nessuno indaga e le istituzioni coprono spudoratamente?

    Chissà perché.

    RispondiElimina
  31. E' d'obligo far notare che avevo scritto ad Andrea Doria la seguente frase: "Che c'azzecca?". Infatti il pio Teodorani aveva citato, tra le note a chiusura dell'articolo, il sito MD80.it come miglior sito trattante l'argomento scie chimiche. Avendo conosciuto Andrea Doria al tempo della conferenza di Cesena, mi era sembrato un episodio a dir poco strano.

    E' singolare che il cambiamento di rotta da parte di Doria sia successivo al black out di mesi del suo sito Web. Conoscenti mi dissero che aveva subìto pressioni e per quello aveva chiuso il sito ed era sparito. Mi sembra chiaro che quelle pressioni hanno sortito l'effetto desiderato.

    A tutti gli effetti ora Andrea Doria è connivente e collabora attivamente con la schiera di disinformatori i quali gli offrono supporto logistico nonché consulenza alla bisogna, al fine di delegittimare persone a loro scomode (E' successo come nel caso di Massimo Santacroce).

    Le ricerche iconografiche per la realizzazione dello "scherzo" di cattivo gusto nei confronti di Fratini sono state svolte da un noto disinformatore a noi noto e che ha lasciato a suo tempo tracce inequivocabili sui nostri siti.

    Feci notare amio fratello che "qualcuno" aveva in preparazione un articolo (sui noti blog di disinformazione) proprio da riferire a quello che poi si è rivelato l'obiettivo di Andrea Doria.

    Infine l'articolo che, dai toni e per i termini usati, non è sicuramente stato scritto da Andrea, che ora si gode una meritata vacanza completamente spesata e lascia che il suo sito venga gestito da entità collegate ai servizi segreti, sebbene appaia, ai meno attenti, tutta farina del suo sacco.

    RispondiElimina
  32. Corretto, Mike e tra le altre cose faccio notare che qui sopra (nel filmato si vede bene) passano velivoli a bassa quota e scianti della AirOne, nonostante non vi siano tratte che interessino questa zona.

    La AirOne è nata, caso vuole, nel 1995 e gode tutt'ora di ottima salute, nonostante le tariffe da fame. Chissà perché...

    RispondiElimina
  33. c'e troppa gente con gli escrementi fino al collo.
    Si stanno scavando la fossa da soli.
    Prima o poi il bubbone scoppia.

    RispondiElimina
  34. Buona sera a tutti.
    Scusate se non posto molto da qualche giorno, ma il blog che ho aperto mi leva un pò di tempo, poi il lavoro...
    Devo ancora prenderci la mano, poi andrò più spedito. Ho intenzione di scrivere un pezzo sulle scie chimiche, devo vedere da dove partire. Casomai, per alcuni argomenti, senza che faccio un riassunto che non finisce più, metto direttamente qualche richiamo al tuo sito, Straker, che ne dici? Oltre a NEXUS, ecc..

    Avete parlato di gente che manipola altri che erano in buonafede, che aprono siti/blog tutti uguali, vero?
    Bene, oggi, appena postato l'ultimo articolo, un tale Andrea mi scrive un commento mettendo il link ad un sito aperto solo ed esclusivamente per contrastare le idee della scrittrice Antonella Randazzo il cui blog ( di Antonella )l'ho inserito nella lista "siti amici".
    Mi è sembrato qualcosa di già sentito, non trovate anche voi?
    Ti suona familiare, Straker?
    Il blog si chiama "Le censure di Antonella Randazzo".
    Se lo andate a visitare, è anche simile, nei colori e in tutto il resto, a quello di "Perle complottiste".
    Che coincidenza, vero?
    Poi, se cliccate sull'utente Andrea che mi ha scritto, vedrete - anche se potrà non significare nulla - che il suo account blogger è stato creato...ad ottobre! Cioè o oggi, o ieri! Che tempismo, giusto, in poche parole, per sminuire una scrittrice che stimo e che non ha peli sulla lingua.

    A me, tutti questi siti/blog che aprono uno dietro l'altro e che sono tutti uguali, puzzano di bruciato, e anche da tempo.

    Ora non si può più essere liberi neanche di scrivere ( sempre nel rispetto delle regole )niente che non vada di pari passo allo staus quo. I tempi sono bui, ma non sono certi ceffi a demoralizzarmi.

    Andiamo avanti!!

    RispondiElimina
  35. Ciao Luca, ho letto ora i tuoi ultimi due articoli. ben fatti. Complimenti.

    Riguardo alle Tue osservazioni sui blog che nascono come funghi interamente dedicati al discredito, ne sono convinto, c'è una regia dietro e non a caso gran parte delle "nuove leve" ruotano intorno ai centri universitari e che, guarda caso, fanno segnare sempre i primi posti negli accessi al sito (qualcosa come 250 accessi al giorno, per esempio, dall'università di Pavia... quella di Angioni, per intenderci).

    In merito ai Tuoi prossimi articoli sulle scille velenose, è ovvio che puoi attingere a piene mani. :-)

    Un caro saluto

    RispondiElimina
  36. Qualcuno scrisse che le università sono centri per il controllo ed il cndizionamento mentale. Aveva ragione.

    Ciao!

    RispondiElimina
  37. Con gran dispiacere ho appena visitato il sito di Doria e non riesco a capacitarmi di cosa gli sia successo. A dir poco incredibile, non è più lui, ha un modo di scrivere totalmente diverso rispetto agli anni scorsi e a 4-5 mesi fa, e questa creazione tarocca di una foto non è per niente un gesto da ammirare. Fa molto più riflettere il suo di gesto che quello di chi pensa che la foto sia originale e la pubblica. L'articolo di questo caso da lui (?) creato sembra tra l'altro scritto in fretta, quasi con cattiveria, uno stile alquanto lontano dalla persona che è stata.

    Nella mail era stato chiaro ed anticipatore: "...ologrammi, che vengono messi lì apposta perché voi li riprendiate. Sfere e ufo compresi."

    Chiarissimo invece nella prima parte della mail: "Non c'è scampo...Urlare non serve...farsi ammazzare nemmeno."
    Chi gli ha messo queste idee in testa? Perchè si è esposto in questo modo? Con chi ha parlato?

    Imboccare la porta d'emergenza che gli si è presentata, a quel punto, dopo quelle parole, non può che essere statala scelta finale.

    RispondiElimina
  38. Pur bellissimo l'articolo del transponder...

    ...ma continuando sul tema Doria...
    la sua frase "...ologrammi, che vengono messi lì apposta perché voi li riprendiate. Sfere e ufo compresi."

    ... in effetti personalmente è un anno che fotografo le scie (5000 scatti) e solo da quando scrivo in questo blog ho notato le sfere, ho ricontrollato tutte le mie vecchie foto e niente... (che confusione)

    RispondiElimina
  39. Se sulla Rete siamo tutti quanti in parte controllati, nell'ambiente universitario lo siamo completamente.

    RispondiElimina
  40. Ho letto anch'io un articolo di Doria, per la precisione quello sull'elicottero che insegue tre sfere luminose. Articolo di "Segni nel cielo".
    Alla fine sembra che sia Attivissimo a scrivere. Battute e sberleffi.
    Non che non si debba indagare se una foto sia falsa o meno, ma in ciò che scrive ( almeno in quel pezzo ) c'è qualcosa che non mi convince.
    Ecco il link: http://www.automiribelli.org/2008/10/guerre-spaziali/

    Bò. Comunque, se lo abbiano costretto a cambiare idea, ormai è andato. Non ci strapperemo i capelli.

    RispondiElimina
  41. @luka78
    Anch'io ho avuto la stessa sensazione che ci sia lo zampino di attivissimo, il "cacciatore di bufole".
    Già, che minch.a ci vuole a scovare le bufale di cui si è sicuri del falso poichè si è allo stesso tempo l'autore di quel falso? !!!

    RispondiElimina
  42. @-k99-: Taluni personaggi fanno tutto questo proprio per portare caos, confusione e dunque divisione. Non bisogna certo preoccuparsi se delle sfere sono aggiunte a delle foto tramite alcuni programmi. Di che stupirsi? E fondamentalmente, chi se ne interessa? Io ho delle foto, fatte una dopo l'altra, in cui delle sfere nei pressi delle scie vi sono, sono ben visibili, e di sicuro non si tratta di polvere o uccelli di passaggio.
    I fake, in quanto persone, file, o informazioni ci saranno sempre. Sta a noi e alle nostre capacità renderci consapevoli di cosa è buono da ciò che non lo è. In tal modo eviteremo anche le trappole che qualcuno di proposito tira.

    RispondiElimina
  43. "Già, che minch.a ci vuole a scovare le bufale di cui si è sicuri del falso poichè si è allo stesso tempo l'autore di quel falso? !!!"

    Giusto, Vibravito, sicuramente possono arrivare anche a questo. Ma non è detto che possano esserci già arrivati in tante altre circostanze.
    Il fenomeno U.F.O./O.V.N.I. continua a rimanere in una palude di mistero e mezze verità. Qualcosa, per me, vorrà pur dire.

    "I fake, in quanto persone, file, o informazioni ci saranno sempre. Sta a noi e alle nostre capacità renderci consapevoli di cosa è buono da ciò che non lo è. In tal modo eviteremo anche le trappole che qualcuno di proposito tira."

    Bacab termina nella maniera più giusta e saggia.

    RispondiElimina
  44. @bacab anch'io come scritto le ho riprese... quello che chiedevo... che cosa ho ripreso? nel senso... pensate che me le abbiano messe davanti per riprenderle?

    Ci sono quelle finte e quelle vere? stavo leggendo da "segni nel cielo" che forse ci sarrano (nel giorno 14), degli avvistamenti "veri" ma fake...

    RispondiElimina
  45. Che sia coinvolto anche Niki Lauda con le irrorazioni? Anche lui punta su voli low cost:

    http://www.mondointasca.org/nonsoloviaggio/articolo.php?ida=2490

    RispondiElimina
  46. Da quello che ho letto soprattutto nei commenti, mi sembra che ormai ci sia una convergenza totale sul comportamento degli irroratori, che è nazionale. Ho descritto questo tipo di attività nel mio blog nell'ultimo articolo, proprio a proposito dei voli a bassa quota ed assolutamente silenziosi con velocità ridicole che "apparentemente" non emettono scie, ma che guarda caso sono seguiti di pari passo dalle sfere extraterrestri; mi sembra molto indicativo tutto ciò in riferimento alle sfere, qualcosa di strano e dannoso emettono.
    Vedasi foto sul mio blog
    http://blog.lbero.it/aliasrc

    Saluti.

    RispondiElimina
  47. In tv stanno riproponendo un nuovo spot pubblicitario di una nota marca di pneumatici. Appaiono chiaramente in modo esplicito scie chimiche, cominciamo a reagire non acquistando tali prodotti, di concorrenza ce n'è in grandi quantità, rivolgetevi sui prodotti di altre aziende.
    Non acquistate prodotti che sono pubblicizzati con spot in cui appaiono scie chimiche!

    RispondiElimina
  48. @aliasrc
    Volevo segnalarti che il tuo blog viene bloccato dal mio proxy aziendale come "bad reputation" in base alle segnalazioni ricevute da questo sito:
    http://www.trustedsource.org/

    Qui il messaggio:
    "Your request to URL "http://blog.lbero.it/aliasrc" has been blocked by TrustedSource. The Web reputation score of this URL is 127, which is not allowed by your administrator at this time."

    RispondiElimina
  49. X VIBRAVITO

    Ciao,
    ti ringrazio per l'informazione, ho controllato il sito che mi hai comunicato, è probabile che l'amministratore del sistema della tua azienda abbia incorporato a protezione dello stesso un programma di quel sito. Ti comunico che la visibilità del mio blog è ottima dato che tengo costantemente sottocontrollo le visite. Puoi accedere con il pc da un collegamento non intranet.

    RispondiElimina
  50. Bacab scrive:

    Ormai, in pratica, finanziamo la morte del nostro cervello, della nostra anima e del nostro corpo.

    ed aggiungerei della nostra coscienza.

    Cosa è successo ad Andrea Doria?!?

    L'hanno riprogrammato. Ha fatto la fine di Santacroce.

    Qualche settimana fa mi scrisse:

    Ciao Rosario,

    dunque vengo subito al punto. Premetto che condivido tutto quanto scritto dal Dott. Teodorani, ma non sono responsabile di cosa lui ritenga attendibile o no nel "circo della rete". Come ben sai io non seguo le scie chimiche come argomento primario, poiché come ti ho già espresso personalmente e pubblicamente, in cast quella sera, che nemmeno con 1.000.000.000 di firme riuscirete a far aprire un'inchiesta. Scordatevelo.

    Qui si continua a porre l'accento sul problema e non sulla fonte del problema. Eliminato il problema SCIE, l'inganno persiste. Non c'è scampo. Urlare non serve. Farsi ammazzare nemmeno.

    Perciò l'articolo continuerà ad essere diffuso così com'è poiché trattasi di sue opinioni, e da quando in quà le opinioni trasformano una persona da lodevole scrittore (articolo apparso sul sito di tuo fratello), a DISINFORMATORE. Ma andiamo... stiamo diventando ridicoli.

    Tra l'altro, siete così immersi in questa storia paranoica del giocare a "guardie e ladri", "inseguiti" e "inseguitori" che non avete letto bene tutto l'articolo di Massimo. In più dice che CONDIVIDE IN PARTE quanto detto da MD80, non che lo SUPPORTA IN PIENO.

    Sottolineo che SUPPORTO IN TOTO quando afferma. Da oggi in poi, VISTE LE VOSTRE PREMESSE a liquidare qualcuno con così tanta facilità, consideratemi un DISINFORMATORE a tutti gli effetti, visto che questo è il vostro modo di operare e di agire.

    Preferisco dire alle persone che il problema STA ALTROVE, piuttosto che terrorizzarli facendoli focalizzare su ologrammi, che vengono messi lì apposta perché voi li riprendiate. Sfere e ufo compresi.

    distinti saluti,


    Andrea

    RispondiElimina
  51. Ciao Rosario, e' da un mesetto che quando trovo un po' di tempo verifico il traffico aereo con il transponder dell'universita' svizzera gentilmente messa in internet http://radar.zhaw.ch/radar.html

    Avendo la fortuna di abitare a 2km dalla frontiera grazie a questo sito posso monitorare la maggior parte dei voli che mi passa sopra la testa. Posso dire che il 95% dei voli sono rilevati dal loro transponder, la cosa che piu' mi ha allibito e' che voli alla stessa altezza, stesso aereo(modello), non producono lo stesso tipo di scie, o addirittura c'e' chi le fa persistenti e chi non le ha, pure della stessa compagnia aerea .... boh !!!

    RispondiElimina
  52. Ciao Marzio, è un'anomalia che ho riscontrato decine di volte. Qualcuno ci spiegherebbe che ciò è dovuto al fatto che l'atmosfera non è tutta uguale, ma è chiaro che tale spiegazione non è assolutamente sufficiente a fugare legittimi dubbi.

    RispondiElimina
  53. Potremmo chiedergli se ci danno il codice del software e farlo pure noi .... se puntiamo sull'ego magari ce lo danno

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis