giovedì 4 settembre 2008

Il falso fuel dumping di MD80.it un mese dopo

A distanza di considerevole tempo dall'episodio del falso fuel dumping, preparato a tavolino dagli "scienziati" di md80.it, nonostante l'intervento di un esperto di fotografia forense (nome utente: Valerio Ricciardi), che chiedeva [Qui il pdf con i tre interventi sul forum, che vi consiglio di leggere], per la terza volta, di produrre lo scatto originale, al fine di fugare ogni dubbio, nulla di tutto ciò è accaduto. I fotogrammi originali non sono stati a tutt'oggi forniti (non esistono) ed i responsabili del portale della menzogna si sono, come prevedibile, premurati di far cadere la questione nell'oblio. Cosa che non intendiamo fare noi, ovviamente. E' ormai chiaro, quindi, che il fake di md80.it è un fake al 100% e ricordo che l'azione intrapresa dai nostri ineffabili eroi è reato.

Essi avrebbero, infatti, compiuto "Azione cosciente e deliberata atta ad impedire che venga riconosciuto il reato di "Getto pericoloso di cose" e si sarebbero per conseguenza macchiati del reato di falso, nonché di favoreggiamento ai sensi degli artt. 378 e 379 C.P. punibile con l'arresto [Articolo 378 C.P.: Favoreggiamento personale - Articolo 379 C.P.: Favoreggiamento reale]. Si vedano [QUI] a tal proprosito le iniziative prese in passato ed in preparazione per il futuro.


Ma vediamo come altri aspetti della vicenda dimostrano ulteriormente l'intento di creare un precedente (il fuel dumping su Torino), prima ancora della produzione delle false fotografie sul forum di md80.it, per coprire l'illegale dispersione sui cieli di Torino di prodotti sconosciuti per opera di un altro 767-300, che, peraltro, come si vede nel video di Niko, non ha neanche la livrea della Delta Airlines sul timone di coda. Uno degli admin di md80.it, tale mcgyver79
pubblica, infatti, questo articolo su Varese News, poi rilanciato da altri siti e blogs (una decina in tutto) e dal quotidiano "La Stampa". Egli ad un certo punto scrive: "L'aereo si era staccato dalla pista alle 10.46 ed alle 11 è stata dichiarata l'emergenza (nella foto di Salvatore Porcu l'aereo circondato dai mezzi dei vigili del fuoco)". Ma, se ingrandiamo la foto, il velivolo è circondato sì, ma dai carrelli dei bagagli e non dai Vigili del fuoco! Il 24 agosto, in seguito alle richieste di Valerio Ricciardi e nel patetico tentativo di metterci una toppa, Fabio Braghini (caledonian) pubblica sul forum in questione una terza foto che, stando alle sue dichiarazioni, dovrebbe essere l'originale. Peccato che non sia davvero così ed infatti anche l'esperto di fotografia forense si affretta a ribadire la necessità, al fine di dissipare ogni ragionevole dubbio sulla questione, di un vero scatto originale.

Valerio Ricciardi il 26 ago 2008, 22:44 - [...] Perciò vedo che posso inviare un "messaggio privato" a Caledonian, e ciò sto per fare inviandogli la mia mail di servizio alla quale potrà spedire la foto ESATTAMENTE come registrata nella Compact Flash della Canon EOS 350D.

Senza tagli di parti inutili (anche cielo), senza regolazioni di contrasto, luminosità, "fuoco apparente" eccetera. Non si preoccupi dei Megapixel di ingombro, ho una ADSL abbastanza veloce. Poi ci ragiono io su, un pochino se mi è permesso "gioco in casa".

Fra l'altro, su un file originale si possono riconoscere, se è stato fatto a risoluzione alta (come spero) delle caratteristiche che permettono di capire se un sensore è CMOS o CCD, e Canon è una delle pochissime reflex ad utilizzare un CMOS da 8,2 Mpx in formato APS-C; ma la riprova l'avrò esaminando l'originale.

Così potrò constatare, delle due l'una:

- o Caledonian dice il vero, e quella che vedo è una foto così come lui l'ha scattata puntando l'obiettivo verso il cielo e fotografando quel che vedeva (ovviamente non potrò certamente dire se ciò che si vede in apparenza uscire sia o no carburante avio, mica so' Mandrake!), E ALLORA QUALCUNO HA SCARICATO L'IMMAGINE DI CALEDONIAN E L'HA "LAVORATA" PER PRODURRE UN PLATEALE E ANCHE UN PO' GROSSOLANO EFFETTO DI INCOERENZA FRA LA PARTE CHE RAPPRESENTA LE "SCIE" E LA PARTE CHE RAPPRESENTA L'ALA, CHE EFFETTIVAMENTE HANNO TESSITURA SIN TROPPO DIVERSA (non posso affermare chi, ma comunque sulla foto che è finita a corredare l'arrabiatissimo "scoop" sul presunto falso sarebbero state messe pasantemente le mani).

- o Caledonian dice il falso e avendo sentito del fuel dumping ha montato, su una foto che mostrava un Boeing birettore (a me sembra indubbiamente un 767, è un wide body e non è un Airbus, questo siete più bravi voi a confermarlo o meno, ditemi anche la serie /200 o /300) un paio di contrails prese da un'altra foto, per poter pubblicare al volo qualcosa di "à-la-page" in quel momento e rimediare 70 euro da un giornale (La Stampa - n.d.r.). Nel qual caso, da fotografo, dovrei dirgli "lascia perdere photoshop visto che tu stesso dici che non ti piace, perché proprio non ci sei portato
" [...].

In ogni caso, anche agli occhi di un profano, appare subito evidente un dettaglio inquietante: la terza fotografia (non ritagliata), presentata come scatto ad alta risoluzione (dovrebbe, ma non lo è), mostra una fusoliera che, paradossalmente, non evidenzia i finestrini che, invece, si potevano distinguere sulle fotografie a bassa risoluzione pubblicate il 10 agosto 2008. Risulta quindi evidente che anche la terza immagine è frutto di una raffazzonata nonché frettolosa elaborazione al computer.

Dunque la notizia del fuel dumping, peraltro smentita dai responsabili di Milano Malpensa, è stata confezionata in concerto con altri disinformatori, sfruttando a dovere un evento "pompato" nella sua gravità per giustificare di lì a poco le fortunose foto false di Fabio Braghini (caledonian) sul fuel dumping ed in modo tale da coprire la dispersione clandestina di veleni sulla città di Torino per opera di un velivolo simile nella stessa giornata.

Che poi l'aereo della Delta Airlines non abbia nemmeno sorvolato Torino, è tutto dire. La responsabile di Malpensa (ma anche gli operatori di Torino - conversazioni registrate) confermano che nessun 767-300 della Delta Airlines ha mai volato sulla città di Torino in quella precisa zona di cielo, a quella quota, in quella direzione, in quei minuti e tantomeno per eseguire scarico di carburante.

Last, but not least, l'A.N.S.A. ha rimosso la falsa notizia dal suo portale, notizia che era loro evidentemente stata trasmessa (come emerso dalla lettura del forum) dai responsabili di md80.it/Varese News.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale


FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE IL CANONE RAI

38 commenti:

  1. Ciao.
    Oltre alla falsità, al reato e al coinvolgimento della stampa che è già ripugnante quanto basta (tutto questo con le peggiori intenzioni), è notevole quanto siano sprofondati in basso sviando con indifferenza, di solito le loro menate vengono tirate avanti alla lunga, per intere settimane; questa volta il cane ha mollato l'osso non appena ha sentito un odore strano. Troppo comodo.
    Capperi loro.
    Non fanno neanche pena.

    RispondiElimina
  2. Esattamente, ginger. Hai, in poche parole, racchiuso il succo del loro modus operandi. Chiaramente il loro silenzio è stato indice di coscienza sporca.

    Peccato che in Italia la magistratura non si occupi di cose serie come la questione "chemtrails". E' la fortuna degli affossatori della verità che, per ora, se la caveranno ancora. Per ora.

    RispondiElimina
  3. Esulando un po' dal tema, ricorderei che l'A.N.S.A., come tutte le agenzie del sistema, è usa ad inventare notizie e fatti: se NESSUNO acquistasse quotidiani e seguisse i telegiornali ed i radiogiornali, essi non potrebbero più inventare i fatti o manipolarli per influire sull'opinione pubblica o per dirigere il corso degli avvenimenti. Prendiamo i televisori e gettiamoli nell'immondizia, non acquistiamo quotidiani e non visitiamo siti istituzionali!

    Non potrebbe essere un'efficace strategia?

    Ciao

    RispondiElimina
  4. Senza dubbio i media sono nati e si sono sviluppati come un cancro al solo scopo di indottrinare la popolazione. L'esempio del caso "MD80.it" è l'eloquente dimostrazione di come i media possano essere usati per ingannare e non per informare.

    RispondiElimina
  5. secondo me, più che convincere la gente a non guardare più la tv o a non comprare più i giornali (molte persone, soprattutto anziani, fanno solo questo durante la giornata) bisognerebbe far capire, almeno alle persone a noi più care, che l' informazione tradizionale ormai è in mano ai partiti e ai gruppi di potere e, di conseguenza, l' informazione libera ne risente.
    Noto poi con soddisfazione che la gente sta cominciando ad odiare ferocemente tutti quei pagliacci dei politici o quei ladri dei "boss" dell' economia...questo non può che farci piacere perchè, se la gente acquista consapevolezza, prima o poi lo schifo che ci rilasciano sopra le nostre teste dovrà, per forza di cose, essere giustificato.... e a quel punto saranno dolori....x loro...

    RispondiElimina
  6. Si potesse eliminarli davvero, si eliminerebbe il cancro.
    Crollerebbe il sistema così com'è e i malfattori sarebbero veramente in mutande: ARMI PARI.

    RispondiElimina
  7. Straker, dato che tutti quelli che negano l'esistenza delle scie chimiche si appellano immediatamente al sito-musa di md80, perché non realizzare un video in cui si spiega questa enorme menzogna per far capire di che pasta son fatti quelli di Md80? Raggiungerebbe sicuramente un pubblico più vasto. Cerchiamo di demolire la loro poca credibilità, visto che sono così stolti da confezionare bufale di bassa lega.

    RispondiElimina
  8. Cosmino, ci avevo pensato. Purtroppo non è una cosa semplice da spiegare in un filmato, perché la vicenda si sviluppa su diversi fronti. Se sarà possibile vedrò comunque di creare un sunto.

    RispondiElimina
  9. Ciao Zret-Straker,

    a proposito di md80 e disinformatori e coscienza sporca, sul blog di infamissimo:

    http://attivissimo.blogspot.com/2008/09/l11-settembre-prossimo-come.html

    si parla di una conferenza che si terrà a Lugano sulle vicende dell'11/9, leggete cosa viene specificato:

    "In considerazione del documentato rischio di strumentalizzazioni e manipolazioni, gli organizzatori hanno posto il divieto di ripresa audio e video (foto comprese) da parte del pubblico.
    A tutela dei relatori, l'intero incontro verrà comunque videoregistrato per tenere traccia delle esatte dichiarazioni fatte dai presenti. Non è prevista la diffusione di questa registrazione."

    ------

    Inoltre nei commenti dello stesso post ... un utente con nick "repiazz" ci fornisce un link interessante per capire quelle che saranno le fandonie del debunkeraggio fase 2 (ci faranno credere che le scie chimiche servono per il global warning):

    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_settembre_03/navi_robot_riscaldamento_7c925ab4-79bb-11dd-9aa0-00144f02aabc.shtml

    Buone vibrazioni a tutti.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  10. I "casi Angioni e Toselli" hanno segnato profondamente la già debole psiche degli "attivissimi" disinformatori/agenti. Ovvio che corrano ai ripari, i furbacchioni. E' palese che hanno la coscienza sporca, poiché solo individui mentitori temono il confronto.

    Sulla fase due... era già stata messa in conto (e prevista) molto tempo fa. Non potendo infatti più negare l'esistenza di un fenomeno ormai evidente, cercano di pararsi il sederino con fandonie che solo gli allocchi (i lettori di attivissimo e soci) possono bersi.

    Con ciò dovrebbero negare però tutto quello che hanno affermato sino ad ora e cioé che si tratta solo di scie di condensa! Come la mettiamo?

    RispondiElimina
  11. "Con ciò dovrebbero negare però tutto quello che hanno affermato sino ad ora e cioé che si tratta solo di scie di condensa! Come la mettiamo?"

    Infatti ... sicuramente taglieranno la corda e non si vedranno e/o sentiranno più in giro ... tanto l'infassimo ha il suo bel c/c a Lugano ... il problema è per tutti gli allocchi che hanno creduto alle loro menzogne ... per loro sarà una bella batosta ...

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  12. il bello è che dopo l'ultimo commento lasciato dal fotografo professionista nessuno a più risposto! e ogni volta che scriveva di postare la foto originale, qualcuno rispondeva "non credo abbia problemi a spedire l'originale" e "credo sia il caso di chiudere questo argomento"...ah ah! ridicoli! se ho una foto ORIGINALE, non vedo l'ora di sbatterla in faccia a chi mi dice che è un falso, o no? avanti così ragazzi! un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Come la mettiamo, Straker?
    Bè, si dovranno riunire e decidere che strategia adottare. Perchè se i loro capi dichiareranno apertamente l'esistenza delle chemtrails, ma al solo scopo di ridurre il riscaldamento globale, dovranno, come dici te, dare una spiegazione ai megabyte di articoli su blog, siti e forum in cui ne negavano l'esistenza.
    Che corranno le marionette ( Attivissimo ) e gli zimbelli di queste ( Hanmar e company ).
    Problemi loro, problemi loro, problemi loro. E della loro zozza coscienza!

    Per quanto riguarda il falso fuel dumping di MD80.it, lo tenevo sott'occhio anch'io il forum in cui si parlava dello scarico del carburante. Dopo la richiesta di Valerio Ricciardi di avere gli originali, ancora nulla. Può essere che ci starà lavorando sopra nei suoi momenti morti, oppure avrà scoperto la magagna ( così come già aveva scritto ) ma lo avrà comunicato in privato ai diretti interessati. I quali, da bravi codardi, se ne stanno zitti zitti. Il tempo passa, la gente dimentica...
    ( Confido sull'onesta di Valerio Ricciardi, cioè sulla sua esistenza reale e non come finto account dove dietro si cela uno di loro che fa la parte di chi si prende la briga di analizzare le foto per poi confermare l'autenticità. )

    RispondiElimina
  14. ( Confido sull'onesta di Valerio Ricciardi, cioè sulla sua esistenza reale e non come finto account dove dietro si cela uno di loro che fa la parte di chi si prende la briga di analizzare le foto per poi confermare l'autenticità. )


    Bravo Luka78, ho pensato anch'io la medesima cosa ed è anche per questo che mi sono deciso a pubblicare la terza parte dell'articolo sul falso di md80.it.

    Ora, qualunque cosa dovessero fare, sarebbe il frutto di una ulteriore manipolazione. Attendiamo gli sviluppi.

    In ogni caso, quelle foto sono false. Il fuel dumping non è mai avvenuto.

    RispondiElimina
  15. visto che la strada e lunga, tortuosa e piena zeppa di tranelli, niente di strano che questo fotografo professionista sia un falso clamoroso ovvero uno di loro che per prendere tempo ha imbastito e cucito una delle solite farse.

    Questa storia puzza e spero di sbagliarmi.

    RispondiElimina
  16. A proposito di disinformazione:
    "grazie" al link presente nel blog del "tizio" ( ci sono andato per farmi del male ), vi metto il collegamento alla pagina del sito web "Il meteo.it" dove - nella sezione "Giornale" - si parla di scie chimiche.
    Si saranno confidati con le marionette e i loro rispettivi zimbelli.
    http://www.ilmeteo.it/portale/editoriale-meteo

    P.S.
    Vi è anche la community! Chissà se sarà frequentata dai soliti noti ( ma, come da loro abitudine, con nik diversi ).

    RispondiElimina
  17. l'avevo pensato anch'io. davvero non riesco più a stupirmi di niente... tranne che delle cose belle, ovviamente! ;D

    RispondiElimina
  18. Prima d'ora non avevo mai avuto la "fortuna" di imbattermi nel forum di MD80.

    Un concentrato di arroganza e maleducazione davvero duro da digerire.

    Disgustosi.

    RispondiElimina
  19. ciao,speriamo che il fotografo non venga aquistato.con le buone o le cattive...dagli apparati forti.
    quel porco di att.v.mo. comincia a darmi ai nervi.strabastardo!

    RispondiElimina
  20. http://www.effedieffe.com/ questi signori intanto hanno chiuso il sito mettendolo a pagamento...non costosissimo s'intende...però...
    Guarda caso dopo aver pubblicato un articolo sulle scie chimiche???
    Mah!!! Commenti???

    RispondiElimina
  21. per il fuel dumping la presenza su un sito di deb di un fotografo che gli da filo da torcere (e che non viene censurato) è molto dubbia

    Gli è scappato? dubito ... ma nel frattempo le fatidiche prove no compaiono

    QUanto all'articolo sulle scie chimiche su effedieffe esso è (per quanto?) ancora on line

    consiglio a tutti di scaricarssi sull' hard disk le analisi in esso linkate

    anzi sarebbe meglio metterle on line scaricabili su qualche altro sito

    se riesco lo faccio io

    RispondiElimina
  22. Un esperto forense che corrisponde al nome Valerio Ricciardi esiste. Non credo che abbiamo creato un'utenza con una tale identità se non vera. sarebbe un altro reato da aggiungere agli altri.

    Certo, è strano che non abbiano cancellato subito i relativi post come invece hanno fatto con flyer99. Staremo a vedere.

    RispondiElimina
  23. Sì, Iwan, ci stanno scaldando al microonde in un medium atmosferico zeppo di metalli pesanti. Anche i gabbiani, solitamente presenti anche in areee inquinate, sono spariti. E' un segno che non mi piace.

    RispondiElimina
  24. Ultimo commento pubblicato su "scie chimiche a bassa quota" :

    [...]
    è una procedura di Fuel Dump, direi che non c'è nessun dubbio. Le scie sono di JetA1, ne sono prova le iridescenze. Credo che qualsiasi pilota o tecnico di aviazione possa confermarlo, e non capisco tanta ignoranza nel ritenerle "scie chimiche".. Se volessero avvelenarci tutti avrebbero mille atri mezzi più facili ed economici degli aerei...

    RispondiElimina
  25. Basta guardarsi qualche foto ed una manciata di filmati di veri fuel dumping per comprendere che, in entrambi i casi (foto false di md80.it e filmato vero su Torino) non combaciano assolutamente né la densità né la dimensione e tantomeno la conformazione dei "coni di spruzzo".

    RispondiElimina
  26. @niko
    non ho capito da quale sito hai "prelevato" il commento ... forse da infamissimo ?

    RispondiElimina
  27. ciao a tutti, ma cosa vi aspettate da quella banda di ignoranti(non perche' ignorano, anzi, il contrario) analfabeti, io non sono esperto, ma non mi reputo tale. posso non credere a cio' che leggo o ascolto in giro, ma credo ciecamente a cio' che vedo.
    pazienza, andiamo avanti cosi', il tempo ci dara' ragione.
    mi trovo a londra per lavoro da qualche mese e posso dire che e' in atto un bombardamento giornaliero, ma se ti azzardi a parlare di scie chimiche sei subito preso per pazzo visionario, ripeto, pazienza e determinazione. ciao.

    RispondiElimina
  28. @Straker

    ok ... niko parlava dei commenti al suo video nel suo canale you-tube ... però il link corretto è qui:

    http://www.youtube.com/watch?v=3DYnIkMVLVg

    RispondiElimina
  29. Ciao vibravito, da qui:

    watch?v=3DYnIkMVLVg

    RispondiElimina
  30. Amentapietro, gli abitanti della perfida Albione non spiccano per intelligenza.

    Ciao!

    RispondiElimina
  31. Come previsto ( lo scrissi in un post di una settimanella fa ), il Guardiano del faro ( Attivissimo )è ritornato all'attacco.
    Il link, per spirito di squadra, non lo metto.
    Basta andare sul suo blog a leggere.
    Intanto, dopo questo articolo sul fuel dumping, sono ricomparsi i commenti sul forum di MD80.it
    Straker, gli hai dato una scossetta!
    Tempo dopodomani e tutto ritornerà a tacere.

    RispondiElimina
  32. He he, si arrampicano sugli specchi. Poveracci.

    RispondiElimina
  33. Quei ciarlatani ed impostori di Heidi, axlman (assman), markots etc. sono davvero spassosi.

    RispondiElimina
  34. Mi raccomando: "Non ragioniam di loro..."

    RispondiElimina
  35. no, zret, non mi riferisco agli inglesi, in particolare.
    parlo di italiani, rumeni, ucraini, cinesi, giapponesi, spagnoli, brasiliani, pakistani, indiani, nigeriani, jamaicani, turchi, polacchi e certamente britannici.
    giornalmente, in cantiere o in hotel, ho modo di parlare con queste nazionalita' (intendo "parlare", non scambiare quattro parole di passaggio sull'autobus), e mi dispiace dirlo, ma l'atteggiamento-reazione comune per tutti e' come se nessuno abbia tempo per pensare a certe cose (il proprio futuro o semplicemente la propria sopravvivenza), a parte quelli ancora piu' miseri, che: "ma no, i nostri governanti mai permetterebbero ai nostri militari di far del male in alcun modo a noi o ai nostri figli".
    comunque, la strada alla verita', sara' lunga, ma da come lavorate, penso, sara' spianata molto presto. non mollate, non molliamo proprio adesso che questi (o questo) "md80" sono diventati famosi per la loro arroganza volgare e offensiva verso chiunque affronti il discorso e non certo per la loro conoscenza della fisica, chimica, o diciamo semplicemente "logica di base".

    state andando benissimo, buon
    lavoro e ciao a tutti.

    RispondiElimina
  36. Amentapietro, tutto il mondo (immondo) è paese. Hai ragione: fossero solo gli abitanti della perfida Albione ad essere decerebrati, non sarebbe poi così grave. Essi sono in buona compagnia. Infinito è il numero degli stolti, diceva Seneca.

    Ciao

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis