martedì 23 settembre 2008

Broken Clouds (di Scott Stevens - Traduzione di Corrado Penna)

Scott Stevens è uno dei pochi meteorologi che non si è piegato al ricatto o alle pressioni del sistema di potere, e continua a denunciare le alterazioni climatiche. In questo ed altri articoli, in base alla sua esperienza come osservatore del cielo denuncia (con fare ironico) come niente ci sia più di naturale nel processo di formazione delle nuvole e nelle sagome che esse assumono nel cielo.

Ecco un articolo di Scott Stevens tratto dal suo sito weatherwars (“guerra climatica”); cliccare
qui per l'articolo orginale in inglese.



Nuvole spezzate - 8 nov 2007

Oggi una rapida occhiata alla parte inferiore di una vicina coltre di nuvole ci mostra molti casi di nubi dall’aspetto di cumuli che sono semplicemente spezzate. La mole di simili evidenze trovate in queste formazioni è semplicemente stupefacente, una volta che una persona sappia cosa cercare. È questo il motivo per il quale sto realizzando queste pagine, affinché chiunque possa sapere che questa griglia climatica [letteralmente weather grid, ossia griglia per arrostire “grid”, per le condizioni meteorologiche “weather”, più specificamente forse potremmo tradurre in questo caso griglia per le nuvole] è sempre attiva.

10 giugno 2004 , 12:28 pm , Montagna

Una semplice nuvola a forma di cumulo schiacciato ... divisa in due. Nessuna ragione conosciuta per un fenomeno simile!

20 Agosto 2004 , 11:16am , Montagna 1716Z

La suddivisione qui è un po' più complicata, dal momento che la maggior parte sono a forma di “T” o di “L” invertita all’orlo occidentale [at the western edge]. Sotto un po’ più lontano si vede un’altra nuvola cui sta per essere separata la coda. Da notare il “morso” quadrato sul lato destro ed un altro chiaro lembo quadrato mancante nell’angolo a sinistra in alto. Non avrei mai pensato di trovare tanti dettagli in una nuvola, e voi?

5 Ottobre 2004 , 11:56 am , 1756Z

Guardate i buchi che si trovano infilati dentro questa nuvola. La nuvola è sagomata in maniera troppo netta per un giorno con venti molto leggeri a 7.000 piedi. Ancora una volta una bella squadratura (quadrato) alla fine con numerosi altri segni scalari; vedere queste cose nel mondo reale diventa facile una volta acquisita l’esperienza che deriva dalla costante osservazione, che permette a questi dettagli di rivelarsi ai vostri occhi.

21 Agosto 2004 , 1:56pm , 1956Z

Le tre piccole nuvole! Queste matureranno crescendo per assumere degli angoli arrotondati … ma fino ad allora resteranno squadrati. [che ironia SCOTT!]

Spezzata con angoli precisi [squadrati], o è stata costruita con angoli precisi.

10 Giugno 2004 , 12:28pm , Montagna

Questo giorno è iniziato con un cielo pulito come capita nella maggior parte dei casi in montagna d’estate. Poi la griglia ha iniziato a costruire nuvole … all’inizio sottili trame quadrate di umidità mentre le aree caricate positivamente attraggono più molecole d’acqua; quando il processo continua le nuvole crescono diventano più grandi ma conservano le loro radici squadrate. Vedete le complicate strutture a griglia composte dalle tre nuvole separate da angoli dritti?

Delicate trame all’inizio, che poi crescono diventando qualcosa di più corposo. Nemmeno a queste piccole formazioni è permesso più di svilupparsi naturalmente. L’intero sistema è manipolato, dalla soppressione delle nuvole durante la siccità e le onde di calore fino agli uragani ed allo sviluppo dei tornado. Non c’è più nulla di naturale. La cosa triste è che non ci sono più aree di controllo per fare un paragone sullo sviluppo delle nuvole e sul comportamento dei temporali. Se non puoi paragonare ciò che è a ciò che dovrebbe essere, nessun ha più ragione.

Le nuvole non si formano nemmeno allo stesso livello di condensazione elevato [LCL, lifted condensation level]. La parte inferiore di queste tre nuvole dovrebbe essere su una linea QUASI IDENTICA, una linea piatta. Non quella frastagliata che si vede in questa foto. Ancora una volta abbiamo un’indicazione che queste nuvole non sono la manifestazione di un processo naturale.

1 Novembre 2004 , 11:40 , Montagna, 1740Z

Un'altra nuvola rotta in due parti le cui le basi sono piatte, ma su due livelli enormemente separati.

Grande o piccola, tutte tagliate con lo stesso angolo e con basi non capaci di supportare la loro dimensione.

3 Ottobre , 2004 , 6:00pm , 0Z the 4th

Incredibile non è vero? Incredibile che succeda, che possa succedere e che così poche persone lo notino!


27 Ottobre 2004 - 11:27am 1727Z

La rottura [delle nuvole] avviene in continuazione… trovo interessante che la formazione qui sopra non sia spezzata per niente, quindi entrambe le nuvole sono troncate all’estremità destra. Lo spessore verticale di ogni strato deve essere programmabile alla bisogna. Sicuramente è fantastico!


Traduzione di Corrado Penna



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

53 commenti:

  1. Scusate l'OT ma, come fece notare qualcuno, è probabile che la strategia della tensione (stile anni di piombo e anche Uno Bianca) continui ad essere un sistema collaudato:

    Maroni: "Guerra civile della camorra
    lo Stato deve rispondere con ogni mezzo"

    RispondiElimina
  2. credo tu abbia ragione alessandro

    oggi (in Lombardia) non ho visto aerei di nessun tipo nel cielo, e l'ho guardatro (ed ascoltato per un bel po')

    il solito "traffico civile"!

    RispondiElimina
  3. bello questo articolo.
    molto educativo.
    interessante quando fa notare il dislivello ingiustificato delle nuvole.
    anche le nuvole nettamente divise ma ravvicinate sono un fenomeno anomalo a cui non avevo mai pensato.

    comunque anche se sono modificate dall'uomo,queste sono sempre nuvole !! noi siamo messi parecchio peggio, la faccenda si è evoluta parecchio....in male

    militarizzazione delle città? di sicuro per sedare qualsiasi tipo di rivolta fa comodo....una coincidenza? anche in argentina sembrava una coincidenza ai più...solo che a quei tempi non rimbecillivano la gente a suon di irrorazioni clandestine....

    OT: lo sapevate che il cell fa male?

    http://news.google.com/news?hl=en&ned=us&q=%22Lennart+Hardell%22&btnG=Search+News

    questo svedese dice che il cell, se usato dai bambini, può comportare, come MINIMO, un calo della capacità cognitiva dell'infante.

    e se per esempio io costruisco un cell. gigante? posso far diminuire la capacità cognitiva di più persone?

    un'antenna la,un'antenna quà, ed il gioco è fatto....mah

    @corrado
    in toscana lato mare stamani presto c'era una guerra sopra la mia testa !! hanno ricominciato alla grandissima, infatti ora il cielo è pieno di "condensa"...

    ho però notato un particolare differente da tutte le altre volte.....hanno cambiato metodo, per dare meno nell'occhio: di solito lasciano una miriade(10-20-30) di scie di piccola e media grandezza.
    oggi invece poche,di preciso erano 3, ma di grandezza SMISURATA.
    dopro 3(tre) scie IMMENSE se ne sono andati.questo è bastato a coprire tutto il cielo.
    tra l'altro penso che erano aerei diversi dai soliti che vedo.forse è un impressione,ma sembravano più grandi.

    RispondiElimina
  4. segnalo questo articolo sulla probabile epidemia di aviaria geneticamente modificata che i nostri cari angeli sembra siano in procinto di scatenare.

    Potrebbe essere quello il fine cui tendono tutte le manovre per indebolire i nostri sistemi immunitari

    RispondiElimina
  5. nessun aereo nemmeno qui..nemmeno sentito...cielo limpido...bà...
    Bello l'articolo sulle nuvole, anch'io più volte ho guardato e mi sono chiesta se poteva essere un fenomeno naturale. anche il colore stesso a volte fa impressione, ma mai nei nuvoloni, spesso sono come macchiette bianco acceso, unbianco finto.

    RispondiElimina
  6. segnalo questo articolo su una megastruttura di antenne ad uso bellico

    antenne, haarp, droni, nuvole spezzate ...

    RispondiElimina
  7. Bell´articolo, molto interessante ed utile!!!

    Qui da me continuano i paradossi metereologici: aria da N fredda secca, nebbie sulle cime piu´ alte,
    harpizzazione massiccia, qualche cumulo e cirri (sicuramente chimici) che potrebbero esistere se fosse inverno con almeno -10.

    RispondiElimina
  8. Ormai i fenomeni metereoligici si possomo trovare nella nostra memoria, continuamente lavata da mcroonde e su vecchi filmati, per confrontare, qui pochi che hanno ripreso il cielo per una durata sufficientemente utile

    RispondiElimina
  9. Anomalie meteorologiche sotto gli occhi di tutti. Poi c'è chi vuole negare certe evidenze e dice di farlo in buona fede. Sì, come no...

    RispondiElimina
  10. @Corrado
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5043&mode=&order=0&thold=0

    questo è un altro articolo sull' epidemia...

    RispondiElimina
  11. Adesso c is iarrampica sugli specchi. Decisamente difficile da difendere questa teoria.

    RispondiElimina
  12. Un ringraziamento a Corrado per aver tradotto questo articolo di un vero meteorologo. Noi in Italia abbiamo Giuliacci... unicuique suum

    RispondiElimina
  13. Hanno rotto i c... con questa violenza in tv !


    direttoreTG3@rai.it
    Oggetto : Violenza per lei

    Salve Direttore.....o piu' specificamente Direttore VIOLENTO,
    il suo tg3 ormai non è altro che un appuntamento quotidiano
    con la violenza !
    Ma chi le da il PERMESSO di mandare in onda tanta violenza?
    C'è' qualcuno che la guida nelle decisioni?
    Quale è il Vostro scopo?
    In una parola VIOLENTI I MEDIA__VIOLENTA LA SOCIETA'

    Anche lei è un violento ?

    Forese sarebbe piu' adatto a dirigere Cronaca Vera !

    P.S. Si faccia un esame di coscienza, Direttore !

    Saluti NON violenti
    F........

    RispondiElimina
  14. molto interessante lo studio, l'ho letto tutto sia in italiano che in inglese.
    Bravo Corrado per l'ottima traduzione. Grazie!

    Se avete avete voglia date un'occhiata a qualche scatto amatoriale di questo schifo globale.

    Il giorno che troverò il cielo bello, pulito e respirabile come lo ricordiamo, farà la traversata del Tirreno a nuoto da Cagliari a Civitavecchia (e arriverò anche prima della Tirrenia).

    http://www.flickr.com/photos/30831265@N08/

    RispondiElimina
  15. ciao,sto vedendo voyager in questo momento, e nella presentazione di inizio (sigla),chiede: perchè c'è chi crede alle scie chimiche, quali aggiornamenti... penso che ne parleranno poco.a fine puntata vedremo.

    RispondiElimina
  16. Ciao a tutti,voglio solo dire che oggi fino al primo pomeriggio giornata "quasi normale" nel senso che comunque il blu non è piu' blu come una volta pero' in apparenza niente scie pochissimi aerei.Poi si sono comiciate a vedere X appena accennate quà e là tanto per non dare nell'occhio,fatto buio scie enormi e runore di aerei.Eh si' di notte si muovono i ladri,le puttane e i pirloti venduti maledetti.P.S per i pirloti,la vostra divisa,il resto è meglio che non lo dico.

    RispondiElimina
  17. !! ma non sarebbe il caso di ingrandire i caratteri utilizzati per l'articolo?
    io li visualizzo sempre più piccoli a partire dalla didascalia relativa al 20 agosto 2004 fino ad essere leggibili solo con grande difficoltà per le successive.

    RispondiElimina
  18. oggi cielo libero, anche se bianchiccio, quando sono arrivate le nuvole (sembravano vere nuvole sapete?) sono arrivati pure i rumori degli aerei, assenti per metà giornata.

    Hanno camuffato la loro solita sporca azione, e quando le nuvole si sono spostate al loro posto sono apparse le solite nauseanti tracce rettilinee.

    a voyager parlano di scie? finora hanno parlato di api e area 51, vedremo, ma se ne parlano sarà per rimangiarsi tutte le informazioni decenti che erano filtrate la volta scorsa!

    RispondiElimina
  19. Incredibile a voyager
    Il graduato ..... potete vedere le scie stratosferiche .... tra un po' voleremo a 15.000 metri ....

    Rosario stanno facendo la parte occultata l'altra puntata???

    RispondiElimina
  20. A Voyager parlano di Scie Chimiche.
    Mi pare siail servizio già visto

    RispondiElimina
  21. Sopra Prato-Firenze stamani irrorazione pesante con formazione di vaste "velature"...

    RispondiElimina
  22. Ciao Rosario. Vedo che continuano ad usare il tuo materiale e la tua immagine.
    Gente, stiamo tranquilli, siamo nelle capaci e sicure mani dell'ENAV e dell'Aeronautica militare.

    RispondiElimina
  23. che sorpresa straker!,ci voleva,mi sembra qualcosa di più di una replica,ovviamente l'asino di turno dice che le scie viste dallo spazio sono ad altezza stratosferica,ovviamente..come quelle che vediamo sempre più basse. d'estate non si formano...l'estate è appena finita e sappiamo bene come non si formano...lui d'estate sta con la testa sottoterra. stavolta sembra meglio dell'altra. peccato per l'orario, che ha pochi ascolti.
    grazie per quello che fai straker.

    RispondiElimina
  24. signori vi dico che voyager è stato positivo. ho qua degli scettici che stanno appunto dicendo che avevo ragione....

    il potere dei media è allucinante

    RispondiElimina
  25. Bene ragazzi. Si può prendere la cosa dal lato positivo. Giustamente come osservato da Loryy69 l'estate è appena passata e quindi le affermazioni di Costante De Simone risultano ancora più inopportune nonché mendaci. Il ricordo dell'estate solcata di scie è ancora vivo. Oltretutto abbiamo già parlato del Colonnello ed abbiamo fatto notare che le scie persistenti stratosferiche sono una pagliacciata utile a coprire le malefatte dei nostri amici.

    Altro dato importante:

    l'altra volta c'era una partita di calcio, per cui in molti non avranno visto il servizio. Ora abbiamo recuperato il gap.

    In ultimo, l'introduzione di Giacobbo è stata molto chiara ed inequivocabile, per cui ritengo che, da parte del conduttore come da parte della redazione di Voyager sia un buon segnale mandato a chi di dovere.

    RispondiElimina
  26. Stratosferiche sciocchezze quelle di Gardini, De Simone e De Stefano, ma forse la replica è un buon segnale che potrebbe dipendere dalla volontà di Giacobbo di creare una breccia nel muro dell'omertà.
    Domani Heidi ed i suoi paggi dedicheranno un altro testo-spazzatura al tema?

    Ciao!

    RispondiElimina
  27. Erata corrige: Giardini, de Sinone e Topo gun.

    RispondiElimina
  28. Sì, Straker, la presentazione del servizio mi è sembrata buona.
    Il povero colonnello è stato sputtanato dalle nostre osservazioni agostane. Secondo lui d'estate non ci sono scie di "condensa"...Queste sono visibili, secondo il metereologo(?) soprattutto d'inverno.
    Mai viste tante irrorazioni come ad agosto.
    Pagliacci!

    RispondiElimina
  29. Domani Heidi ed i suoi paggi dedicheranno un altro testo-spazzatura al tema?

    Scommetto che ci sta già lavorando ora. :-D

    Poveraccio.

    RispondiElimina
  30. Un surmenage per Heidi ed i suoi valletti. Speriamo scriva senza tanti strafalcioni, vista la fretta con cui dovrà abborracciare il suo zibaldone. Quando non ha premura, già heidi scrive in modo pessimo.

    Promuovo una colletta per heidi: ha bisogno di nuove scorte di valium.

    RispondiElimina
  31. La trasmissione e la replica di Voyager ,come dissi la volta scorsa,è una ottima cosa!
    Pensate al pubblico in studio,ai tecnici...il seme del dubbio nella gente si sta espandendo...OTTIMO !
    Non avremo paura a sbugiardare e far abbassare la testa (Toselli che scappa in primis) ai graduati!
    Parliamoli in faccia di quanto sono falsi..il grado di conoscenza dei militari in alto,decade difronte alla verita'!

    RispondiElimina
  32. scusatemi una curiosità ma chi è heidi esattamente tra i tanti disinformatori?

    RispondiElimina
  33. E' vero, riguardavo ora l'introduzione. Davvero chiara ed inequivocabile. E' un salto di qualità da parte di Giacobbo e quindi un buon segno.

    Loryy69,

    Heidi risiede in Svizzera ed è un disinformatore.

    RispondiElimina
  34. ah,ho capitissimo, quello che ha il conto svizzero, ma i contanti (immeritati) italiani. che ironia della sorte, a pensare che heidi fa parte di quei cartoni animati (rari ormai)in cùi le nuvole appaiono per come dovrebbero essere. e pensare che sulle nuvole ci saliva pure!

    RispondiElimina
  35. ha ha! bellissima, non sapevo che peter portasse gli occhiali, e che sciassero anche gli alianti. foto davvero informativa, complimenti.

    ora vado a dormire ridendo come un pazzo. grazie e notte serena a tutti Voi.

    RispondiElimina
  36. La caricatura è stata presa da "Gli scartafacci di Giuliacci". Infatti fu lui ad affermare che le scie erano forse lasciate da appassionati di volo sportivo. :-)

    Notte!

    RispondiElimina
  37. E buongiorno!
    La sorpresa positiva di ieri sera è una buona risposta a tutte le ingiurie e accuse mosse dai vili personaggi della disinformazione per eccellenza, particolarmente intensa negli ultimi giorni.
    Dato che LORO erano tra i telespettatori come noi e chissà quanti altri, prima che vadano a scrivere idiozie, che sappiano, questi "signori" E CHIUNQUE CI SIA DIETRO, che continuerà ad esserci piena disponibilità a dare sostegno morale e materiale a Rosario e Antonio ed in qualunque momento, affinchè possano continuare a raccogliere tutte le prove utili che riterranno, da proporre in ulteriori e, speriamo, non lontani confronti, anche di questa portata. Qualcuno disse tempo fa che le scie chimiche e chi svolge il relativo lavoro di ricerca, sarebbero scivolati via via nel dimenticatoio; evidentemente le cose non stanno così, perchè la questione è viva più che mai (RAI 2).
    Ciaoooo!

    RispondiElimina
  38. Ieri sera Voyager ha riproposto "Scie di un complotto?" ritoccato in alcune sue parti... scandaloso

    RispondiElimina
  39. Ciao Ginger, ti ringrazio, anche anome di mio fratello, per la fiducia e stima che attesti e che contracambio.

    Psycat, bisogna guardare l'evento dal lato giusto. Per me è un buon segnale quello che ha dato Voyager. La questione chemtrails non è chiusa.

    RispondiElimina
  40. C..o ieri sera non ero a casa.....
    si può vedere su youtube la puntata per caso???
    Ciao ragazzi avanti così!! GRANDEEEE!!!!!

    RispondiElimina
  41. Roberto Giacobbo:

    "Perché questo fenomeno [delle scie bianche lasciate dagli aerei] avvenga in modo naturale si devono rispettare contemporaneamente tre condizioni: la temperatura deve essere tra i 40 e i 45 gradi sotto zero, l'altitudine dell'aereo deve essere almeno di 8000 metri, e l'umidità deve essere superiore al 70%. Se solo una di queste condizioni non si verifica, la scia bianca dell'aereo non avviene in modo naturale. Ma molte volte abbiamo visto degli aerei che lasciavano delle scie ad altitudini inferiori, a temperature diverse. E allora? Cosa stavano lasciando nell'atmosfera? C'è chi sostiene che qualcuno stia mischiando i gas della nostra atmosfera con qualcosa di particolare, forse per modificare il clima. A che fine? Scopriamolo insieme."

    Bravo!

    RispondiElimina
  42. Voyager, ai confini dell'incoscienza
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/09/voyager-e-larea-51.html

    Attivissimo, sei una persona spregevole.

    Considerati ancora in un momento fortunato, visto che ancora non ho deciso come farvi ingoiare (per vie legali) tutto il fango che tu ed i tuoi compari sputate. E' solo questione di sapere quando e non se.

    RispondiElimina
  43. Attivissimo,ma ti sei mai chiesto cosa fai nella vita,praticamente?

    Un rincuorato saluto
    Mr.Jones

    RispondiElimina
  44. La banda bassotti di passivissimo & Co fanno gli spiritoselli...quanto interesse hanno per discutere animatamente su qualcosa che non esiste.

    Domani passa dalle mie parti...

    RispondiElimina
  45. @Alexy

    ..vorrei poter esser neutrale, ma come ho ripetuto prima non cè una briciola di razionalità, logicità,che possa dar credito alle teorie create nell'articolo..
    Il fenomeno ammesso concesso che sia vero non viene affrontato MINIMAMENTE: ci si ritrova davanti a delle foto di una nuvolaccia che si dissolve; se ne possono vedere a migliaia in determinate giornate, SENZA scie o chissà che cosa.... DATEMI PURE DEL DISINFORMATORE SE VI PUò TORNAR UTILE, ma sin dall'età neonatale mi hanno abituato a "capir" le cose e non accettarle come postulati di geometria...sono un onesto imbianchino che amo riflettere sulle cose: in questo articolo non ho trovato materiale su cui riflettere, ergo, lascia il tempo che trova ;D .. Se la cosa fosse vera, AFFRONTATELA con più dati alla mano e allora se ne può parlare SERIAMENTE; quindi non ve la dovete prendere se la sponda opposta dei disinformatori ci deride!! gli serviamo le risate su un piatto d'oro..

    ripeto ancora (sperando che non mi date del venduto:)) che su questa teoria CON QUELLE FOTO non si và da nessunissima parte!quelle foto ritraggono scene quotidiane.

    ps: posso posizionare una videocamera con audio tutto il giorno rivolta al cielo e potrete notare con nuvole mutano di forma,posizione,intensità,...senza nessunissimo rumore di aereo. Il tutto per dimostrare che spesso queste cose sono naturali.

    Il tutto sarebbe più sostenibile se le foto ritraggono scie che passano in mezzo alla nuvola, e poi quella si dissolve..

    Ciao un bacio a tutti

    RispondiElimina
  46. Il punto è sapere se tu hai compreso quello che hai letto. Le forze in gioco vanno oltre quello a cui sei abituato. E qui mi fermo.

    RispondiElimina
  47. @guru bà

    Straker è stato come al solito molto più preciso ed esaustivo nel postare l'articolo sulle onde radio e valori igrometrici.

    L'aereo che passa dentro una nuvola e la dissolve mi sembra un po' troppo riduttivo.

    Qui dalle mie parti (Sardegna sud) vedo formazioni nuvolose imponenti pronte a scaricare pioggia molto spesso.
    Vi transitano sopra, in un andirivieni forsennato (e non dentro), aerei che rilasciano scie non persistenti e dopo pochi minuti le suddette nuvolone cambiano aspetto, i contorni da netti si sfilacciano, la consistenza diventa fibrosa alla vista e in brevissimo tempo si trasformano in velatura biancastra che copre completamente l'area sottostante.
    Pioggia? Rien a fair, niet, nothing, nulla!

    I piani operativi di aerosol prevedono molti obiettivi e per questo assistiamo a molteplici tipologie di scie.

    Personalmente ne ho rilevato 4 tipologie tra cui una (con testimoni increduli) dove ad una scia persistente rilasciata, ne seguiva un'altra al proprio interno in senso longitudinale e per tutta la sua lunghezza. Risultato: scomparso tutto all'istante.
    Potere delle sperimentazioni chimiche!
    Quindi portare la visibilità delle scie come prova della loro esistenza è oramai superato.

    Neppure il gas nervino è visibile o il propano...ma UCCIDONO LO STESSO.

    RispondiElimina
  48. Bravo Mike. Non potevi essere più esaustivo di così.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis