giovedì 24 settembre 2009

Un altro boato nel Ponente ligure: inverosimile la tranquillizzante versione ufficiale

L’essenziale e l’esiziale sono invisibili agli occhi

La verità è inverosimile (Eraclito)

E’ stato avvertito in buona parte di Sanremo, pochi minuti prima di mezzogiorno (per la precisione alle 11:56 del 23 settembre 2009, n.d.r.), un forte boato. In molti hanno pensato, come spesso capita in questi casi (?), ad un aereo che ha infranto il muro del suono nel cielo sovrastante la città. Invece, questa volta, si è trattato di un'esplosione nel cantiere dell’Aurelia Bis, sul nuovo tratto, compreso tra via Pascoli e la zona del Tinasso.

Qualche momento di paura e molte telefonate ai Vigili del fuoco che, avvisati con un fax ieri dall’azienda che sta lavorando all’importante arteria, sta tranquillizzando i residenti. Sono tremate porte e finestre di molte abitazioni, sia a Sanremo sia ad Arma di Taggia sia ad Ospedaletti
”.

Siamo alle solite: Sanremo News riporta in maniera del tutto acritica le spiegazioni circa un'assordante deflagrazione udita a Sanremo, Ospedaletti, Ceriana e per giunta sino a Grimaldi, al confine con la Francia, come rileva un cittadino. Infatti, M.T. scrive, rispondendo ad una lettrice in riferimento al boato percepito alle 11:56 del 23 settembre 2009, in varie località della provincia di Imperia: 'Devo precisare che non solo fino ad Ospedaletti si è sentito, ma anche qui alla frontiera francese esattamente a Grimaldi al punto che anche noi abbiamo preso in considerazione qualche scossa sismica, ma ieri sera, leggendo le notizie su Sanremo News, abbiamo avuto conferma di ciò che accade nella costruzione dell'Aurelia bis! Sono perfettamente d'accordo con la lettrice che si è lamentata'".

Sono le consuete veline dei militari che i quotidiani allineati riportano un po' per la pigrizia mentale dei redattori del tutto disabituati ad indagare sui fatti, un po' per supina ubbidienza alle direttive del sistema che non tollera filtrino verità sconvolgenti. Così, in questa occasione, invece di raccontare la frottola del velivolo che ha oltrepassato la barriera del suono, ci si è inventati la storiella delle mine che sarebbero state fatte brillare nel cantiere dell'Aurelia bis.

Ora, questa versione for dummies, versione che ha suscitato le patetiche e ridicole doglianze di chi subito ha abboccato all'amo (perché la cittadinanza non è stata avvisata dai Vigili del fuoco circa l'uso delle cariche?) è per lo meno poco plausibile. Infatti, da decenni, le gallerie vengono scavate, usando sofisticati mezzi meccanici di trivellazione (vedi Tunnel boring machine -TBM) che non richiedono l'impiego di esplosivi; inoltre, il brillamento delle cariche avrebbe prodotto forti vibrazioni registrabili dai sismografi, ma non un rimbombante fragore udibile in atmosfera anche a decine di kilometri di distanza. E' assai più plausibile che, come sostengono lo statunitense A.C. Griffith ed il francese Marc Filterman, entrambi ex militari, il boato sia stato ancora una volta causato da pericolosi esperimenti che coinvolgono l'impiego di sistemi d'arma funzionanti con armi elettromagnetiche e scalari, basate su H.A.A.R.P. e scie chimiche. Filterman si spinge anche oltre, chiamando in causa la guerra spazio-temporale e la guerra quantica. Sono temi di frontiera cui l'autore dedica due documentati capitoli all'interno del suo saggio, "Les armes de l'ombre": è comprensibile che l'uomo medio non riesca neppure a concepire la folle audacia dei militari che stanno scherzando con il fuoco, ma, se penseremo ai sinistri esperimenti del C.E.R.N. a Ginevra, avremo un'idea, per quanto vaga, delle operazioni che sono forse una continuazione dell'esperimento Philadelphia, risalente al 1943. La manipolazione delle linee spazio-temporali ed il trasferimento molecolare per Filterman sono scenari verosimili. Tale interpretazione ci è stata confermata anche da un ufficiale italiano di alto grado.

Stando così le cose, la prossima volta consigliamo ai vari giornalisti, tanto zelanti nel riferire le spiegazioni delle fonti ufficiali, quanto sonnacchiosi, allorquando si tratta di verificarle, di comunicare la prossima volta, che la deflagrazione è stata causata da Giuliano Ferrara, caduto dal seggiolone. Risulteranno molto più credibili.


Vedi qui e qui gli articoli su sanremonews.it


Che cos'è la TBM (Tunnel Boring Machine)

http://it.wikipedia.org/wiki/Tunnel_boring_machine
http://en.wikipedia.org/wiki/Tunnel_boring_machine
http://www.tbmexchange.com/pages.php?page=boring_machines


Esaminando in sezione la macchina, possiamo riconoscere gli elementi principali che la definiscono:

1 - la testa di scavo, su cui sono montati gli utensili di scavo;
2 - l’unità di guida, sistema costituito da cuscinetto cilindrico e motori che imprime il moto alla testa di scavo;
3 - i martinetti di spinta, che poggiandosi sull’ultimo anello di rivestimento posato consentono l’avanzamento dello scudo;
4 - la camera iperbarica, che consente di accedere alla camera di scavo per eventuali interventi di emergenza;
5 - la coclea, una vite senza fine che preleva dalla camera di scavo il terreno da allontanare;
6 - l’elevatore, dispositivo che consente la posa del rivestimento della galleria;
7 - l’uscita coclea, che trasferisce il materiale escavato sul nastro trasportatore;
8 - il trasporto conci allo scudo;
9 - la gru di movimentazione;
10 - il nastro trasportatore.


Articoli correlati

Le dichiarazioni di A.C. Griffith sulle scie chimiche
Marc Filterman, Les armes de l'ombre
Boato a Sanremo ed a Taggia: che cosa è accaduto veramente?
Collisione tra due aerei chimici nei cieli della Sila?
La verità sull’incidente aereo nei cieli della Sila del maggio 2008
Bang sonico su Firenze: l'ennesima menzogna


A.C. Griffith è uno dei ricercatori (ex militare) sulle operazioni globali di irrorazione che è venuto allo scoperto. In merito ai boati, egli scrive:

"I boati si odono in tutti gli U.S.A. Non sappiamo quale sia la vera causa: probabilmente è l'effetto di un trasmettitore interferometro che scuote la terra, può scatenare terremoti. A volte si possono udire delle deflagrazioni che attraversano le città. È o stesso sistema che sta provocando uragani, aumentandone la potenza". [...]



AGGIORNAMENTO del 25 settembre 2009

L'impresa incaricata per la realizzazione del terzo tratto dell'Aurelia Bis smentisce che si sia fatta brillare una mina, in profondità o in superficie, all'ora in cui è stato udito il forte boato.

Sanremonews pubblica così la rettifica:

Boato di ieri: l'impresa smentisce il brillamento della mina

L’impresa edile degli Ingg. Provera e Carrassi di Roma, che sta costruendo l’Aurelia Bis, sia a Taggia che a Sanremo, sul nuovo tratto, ha smentito seccamente la notizia da noi pubblicata ieri, in riguardo al forte boato, udito intorno alle 12 su buona parte della costa.

“La mina che noi abbiamo ‘brillato’ – ha detto il capo cantiere dell’impresa – è stata fatta esplodere, come da comunicazione alla Prefettura, alle 15.25 e comunque, ricordo che le esplosioni delle nostre mine non vengono avvertite mai in superficie”. Al momento, quindi, non si conosce ancora la natura del boato di ieri, probabilmente riconducibile ad un aereo, anche se è da considerare che sono tremati vetri e porte, cosa che accade di rado quando un aereo sfonda la barriera del suono.

Carlo Alessi

Giovedì 24 Settembre 2009 ore 12:14





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

60 commenti:

  1. Ciao ragazzi.
    Mine?!? Avete le miniere lì a Sanremo?

    RispondiElimina
  2. A Sanremo i politicanti hanno trovato giacimenti auriferi nella casa da gioco ed in altri intrallazzi.

    Ciao

    RispondiElimina
  3. Mine per scavare gallerie nel 2009. Che pagliacci.

    RispondiElimina
  4. Già, fa parte delle versioni che bisogna bersi per non essere additati come colpevoli visionari...infatti mi sono appena "immaginata" che un aereo mi è quasi passato sulla testa alcuni minuti fa, qua, che di aeroporti non c'è nemmeno l'ombra

    RispondiElimina
  5. approfitto di questo blog per fare un ringraziamento.

    un sentito grazie a madre natura per la pazienza e generosità che dimostra nei confronti del genere umano.

    pensiamo a quanto siamo coglioni ed a quanto , nonostante tutto, la natura ci sostenga e ci nutra.

    grazie natura, tieni botta , pazienta ancora un po' : non saremo coglioni in eterno. un giorno renderemo merito ai doni che ci hai elargito , da sempre, disinteressatamente , con la dolcezza tipica di una madre , che vuole bene comunque a suo figlio , anche se fa casino e sporca dappertutto.

    grazie.

    RispondiElimina
  6. Tommaso, la Terra è smaniosa di liberarsi degli Arconti e dei loro caudatari. Questi sono i virus!

    RispondiElimina
  7. E' vero, Ginger, anche io ho immaginato di vedere (nel buio) un aereo passare basso sopra casa e di sentirne pure i motori. E' solo un'impressione pero. E' un aereo di linea a 9.000 metri!

    RispondiElimina
  8. parola giusta, virus.

    è come se tutto il pianeta si fosse preso un'influenza.
    una condizione di debolezza, di disarmonia, di vuoto, che ha richiamato la malattia. il virus.

    è di consolazione , pensare, per analogia, che la situazione potrebbe essere questa.

    se abbiamo a che fare con un virus, avremo da temere i travagli della malattia, ma non dovremo fronteggiare un entità a noi alternativa.

    al virus interessa mangiare e nutrirsi . non ha un progetto vero e proprio.
    il degrado e il marcio che stanno contaminano il pianeta, ad ogni livello, sono cibo per i virus, si chiamino essi alieni, arconti o umanità degradata.

    quando avranno la pancia piena , i nostri cari signori del marcio , gli dei della superficie , quando penseranno di avere raggiunto l'onnipotenza, si troveranno a confrontarsi con la febbre, con il Fuoco , e si renderanno conto che sono ospiti di una vita più grande di loro .
    che non si può comandare a casa d'altri.

    sarà la volta buona che ce li leviamo dai coglioni, come un malato che si alza da letto dopo tre giorni e tre notti di influenza, debolezza e vomito.

    di nuovo padrone di se stesso.

    RispondiElimina
  9. Prima della pubblicazione di questo articolo abbiamo scritto due righe al direttore di Sanremonews, il quale ha reagito in modo abbastanza scomposto. Non pubblichiamo la sua email per rispetto della normativa della privacy, ma ci preme sottolinare come il Dottor Carlo Alessi non abbia in nessun modo corretto il tiro, pubblicando, come da noi richiesto, le informazioni che gli abbiamo fornite.

    *********
    Egregio Direttore, come al solito prendete un granchio e non capisco se riportate le veline che vi dicono di riportare, al fine di coprire i reati che tutt'ora vengono commessi nei nostri cieli o se davvero siete così ingenui. Legga i seguenti articoli, così almeno saprà regolarsi in futuro e, semmai, tacere, anziché riportare le fandonie elargite a piene mani dai militari.

    Cordiali saluti

    Rosario Marcianò


    A.C. Griffith a Joyce Riley. Griffith è uno dei ricercatori sulle operazioni globali di irrorazione che è venuto allo scoperto.

    "I boati si odono in tutti gli U.S.A. Non sappiamo quale sia la vera causa: probabilmente è l'effetto di un trasmettitore interferometro che scuote la terra, può scatenare terremoti. A volte si possono udire delle deflagrazioni che attraversano le città. È o stesso sistema che sta provocando uragani, aumentandone la potenza". [...]
    http://www.tankerenemy.com/2009/07/le-dichiarazioni-di-ac-griffith-sulle.html
    http://www.tankerenemy.com/2009/02/marc-filterman-les-armes-de-lombre.html
    http://www.tankerenemy.com/2009/05/boato-sanremo-ed-taggia-che-cosa-e.html
    http://www.tankerenemy.com/2008/05/collisione-tra-due-aerei-chimici-nei.html
    http://www.tankerenemy.com/2009/05/la-verita-sullincidente-aereo-nei-cieli.html
    http://www.tankerenemy.com/2009/05/bang-sonico-su-firenze-lennesima.html

    ********

    Risposta piccata del direttore...

    ********

    La nostra replica:

    Egregio Direttore, nessuno dubita della Sua alacrità ed onestà professionale, ma a volte per pigrizia mentale o abitudine, si prende per oro colato quanto riportano le fonti ufficiali del sistema. Esiste un aforisma che amo ripetere: "Non lasciare che il sistema prenda il sopravvento su di te". Talvolta avviene in modo quasi impercettibile ed inavvertito. Sarà dimostrazione della sua competenza professionale, se vorrà pubblicare un estratto dei documenti esplicativi che Le ho inviato a completamento delle ipotesi su presunte mine che sarebbero state fatte brillare (ogni volta unascusa diversa...), almeno brillerà un po' di verità ogni tanto, una verità sovente offuscata da spiegazioni puerili e ridicole che suscitano poi lamentele altrettanto ridicole come quelle di chi chiede di avvisare prima di far brillare inesistenti mine (in questo caso). Non mi risulta che i militari avvisino. Le consiglio l'attenta lettura di Marc Filterman, "Les armes de l'ombre".

    Un cordiale saluto e buon lavoro

    Rosario Marcianò

    *******

    Conclusione:

    Il silenzio più assoluto.

    RispondiElimina
  10. Per la cronaca ieri sera la cosca di Youtube (palesemente in malafede) ha rimosso definitivamente il video su Superquark (che ho ricaricato, per la gioia di Piero Angela & c.) e il video parodia sui debunkers.
    A fronte di ciò G.E.O., il peyote e soci sono, invece, liberi di scorazzare ed insultare liberamente su Youmafia.
    Che parità di trattamento.
    Che schifo !

    RispondiElimina
  11. Anche stamattina il cielo di modena è ricoperto di scie chimiche, e ieri sera già verso mezzanotte si avvertiva nell'aria un odore schifoso con localizzazione estesa.
    Ordinaria amministrazone (massonica e criminale).

    RispondiElimina
  12. Per You-Cosca-Tube le regole sono scritte solo per alcuni.

    Frittomister, qui si stanno scatenando un po' ovunque e se qualcuno non li ferma, sarà sempre peggio. Obama docet.

    RispondiElimina
  13. Ho appena realizzato questo video che mostra un vecchio episodio del cartone animato Lupin 3° nel quale viene chiaramente esposto come generare artificialmente terremoti. Il titolo dell'episodio è appunto LA FABBRICA DEI TRREMOTI. ...che mondo di folli...
    http://www.youtube.com/watch?v=iM9dTehkNck&feature=channel_page

    RispondiElimina
  14. http://www.ilmeteo.it/portale/situazione-immagini-satellite

    sul meteo di oggi sulla pianura padana si spruzza di brutto... :-(( non so se qualcuno del blog è in linea in questo momento per confermare...

    RispondiElimina
  15. Anche questa mattina nei cieli della marca trevigiana grande fermento di aerei che incrociandosi tra loro formano il solito reticolo di scie che assorbono totalmente i pochi cumuli che arrivano dalle montagne.
    Prendo il telefono e chiamo l'ENAC di Venezia la quale ha competenza anche per il territorio di Treviso.
    La signora al centralino non sa darmi spiegazioni e mi passa il numero di telefono di un ispettore.
    Telefono al signor XXXXX.
    Mi presento, descrivo la situazione e chiedo una spiegazione.
    Lui inizia così: "bella domanda"..."eh si bella domanda" rispondo io con lo stesso tono.
    A questo punto e considerando l'inizio della sua risposta mi sentivo pronto ad ascoltare qualsiasi stupidaggine che mi avesse raccontato.
    Non mi sbagliavo e, dopo aver fatto alcuni controlli e lunghe pause di attesa, mi dice che ci sono due campi di volo con ultraleggeri e potrebberto esse quelli gli aerei che io vedo(?)
    Ma come, degli ultraleggeri grandi come aerei di linea che rilasciano vistose e persistenti scie?
    Poi mi dice che dovrei sentire la torre di controllo o i carabinieri.
    Gli rispondo che ai carabinieri l'ho già segnalato e mi hanno detto che devo avvisare l'Arpav,insomma ogniuno passa la patata
    (bollente)all'altro, anche a questo signore faccio notare che ho scattato numerose fotografie a sostegno della mia segnalazione.
    Alla fine essendo chiaramente a corto di sciocchezze da raccontarmi mi dice che potrebbero essere gli aerei che decollano e atterrano da Treviso.
    Ma come a L'aereoporto di Treviso lavora solo quando i cumuli fanno la loro comparsa penso io.
    Il gentile signore mi invita in ogni caso ad inoltrare una segnalazione scritta all'ENAC cosa che farò al più presto anche se penso che difficilmente avrò un riscontro.
    Ma l'importante è farsi sentire loro devono sapere che noi sappiamo!
    Buona giornata a tutti

    RispondiElimina
  16. Il posst è stato aggiornato:

    L'impresa incaricata per la realizzazione del terzo tratto dell'Aurelia Bis smentisce che si sia fatta brillare una mina, in profondità o in superficie, all'ora in cui è stato udito il forte boato.

    Sanremonews pubblica così la rettifica:

    Boato di ieri: l'impresa smentisce il brillamento della mina

    L’impresa edile degli Ingg. Provera e Carrassi di Roma, che sta costruendo l’Aurelia Bis, sia a Taggia che a Sanremo, sul nuovo tratto, ha smentito seccamente la notizia da noi pubblicata ieri, in riguardo al forte boato, udito intorno alle 12 su buona parte della costa.

    La mina che noi abbiamo ‘brillato’ – ha detto il capo cantiere dell’impresa – è stata fatta esplodere, come da comunicazione alla Prefettura, alle 15.25 e comunque, ricordo che le esplosioni delle nostre mine non vengono avvertite mai in superficie”. Al momento, quindi, non si conosce ancora la natura del boato di ieri, probabilmente riconducibile ad un aereo, anche se è da considerare che sono tremati vetri e porte, cosa che accade di rado quando un aereo sfonda la barriera del suono.

    Carlo Alessi

    Giovedì 24 Settembre 2009 ore 12:14


    Come si vede, non coincide nemmeno l'ora.

    RispondiElimina
  17. Bravo Mr.Bear, è così che si deve fare: bisogna star loro col fiato sul collo.

    RispondiElimina
  18. Oggi qua la situazione è drammatica, poi è tutta la settimana che siamo avvolti in una nebbiolina tipo smog di Pechino...
    Basta, noi passiamo al contrattacco, a breve costruiremo un Crystal Buster e una valvola sismica di Ighina...

    Saluti

    RispondiElimina
  19. http://temporeale.libero.it/libero/news/cropol/2009-09-24_124397021.html

    RispondiElimina
  20. Anche oggi verso le 12...forte boato a PietraLigure...e non stanno costruendo l Aurelia Biz...(per Fortuna)Comunque atmosfera colma di smartdust...Disastro...!
    Ciao...

    RispondiElimina
  21. Stone, hai un articolo della stampa locale da segnalarci circa questo boato?

    MR Bear, sei un mito!

    Ciao

    RispondiElimina
  22. Notare come Carlo Alessi sia tornato alla solita solfa dell'aereo che ha superato la barriera del suono. Scarsa fantasia.

    RispondiElimina
  23. L'utente maumau1 di CDC scrive circa boati, terremoti et similia:

    "Il giorno prima del terremoto a l'Aquila il CERN stava mandando un flusso di neutrini (cosa che fa spesso,ma questa volta la notizia dopo il terremoto non si è più trovata da nessuna parte!!) intorno ai 10-14Km di profondita al Laboratorio nucleare/militare sotto al Gran Sasso... sarà un caso che il giorno dopo proprio a quella profondità li vicino di è avuto un forte sisma.. poche ore dopo..

    sarà un caso che nel laboratorio del Gran Sasso uno studio di 10anni fa era basato su come bombardare il terreno delle faglie per determinare la risposta sismica...

    sullo spazio temporale qualcuno ha detto che i due laboratori rappresentano un duopolo (+_)necessario per il passaggio tra le varie dimensioni parallele..

    che l'universo sia fatto da innumereoli dimensioni e (non solo 3+ il tempo)
    fa parte della teoria fisica delle stringhe http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_delle_stringhe e che noi siamo intrappolati in alcune e no naltre di quelle..

    qualcuno sospetta che fra il CERN e l'INFN del Gran Sasso si stiano appunto facendo questi esperimenti di passaggio tra dimensioni parallele
    come detto nella teoria delle stringhe...

    d'altronde i viaggi nel tempo altro no sarebbe che questo..
    d'altronde nell'ultimo esperimento al Cern si doveva provare l'LHC e qualcuno diceva che avrebbe potuto creare un buco nero...
    in vero persone addentro hanno detto che il vero fine era proprio quello di creare un buco nero...appunto da usare come passaggio temporale..
    infatti è dimostrato secondo la teoria di Einstein che dentro un buco nero il tempo non esiste e quindi eventi disposti temporalmente finiscono per sovrapporsi nell'orizzonte degli eventi e divenire tutti potenzialmente contemporanei e non disposti secondo un logos temporale che altro non è che una delle mille regole con cui si possono disporre gli eventi...
    in un'altra dimensione potrebbero anche essere invertiti...

    questi sono i ponti temporali di Einstein-Rosen
    http://it.wikipedia.org/wiki/Ponte_di_Einstein-Rosen
    e qui tutta la teoria scaturita da quella di Einstein
    http://it.wikipedia.org/wiki/Viaggio_nel_tempo

    quindi creazioni di buchi neri per trasferimenti tra una dimensione e l'altra..

    quella del terremoto potrebbe essere un effetto collaterale(perturbazione energetica di una faglia attiva!!) o un esperimento riuscito(una entità o forma di energia ha superato la barriera spazio temporale ed è passata nella nostra dimensione !)

    ovviamente siamo nel campo delle teorie ..
    ma il fondamento scientifico su cui lavorare c'è solo che i riferimenti dicono che tecnologicamente oggi non siamo in grado di realizzare quello che la teoria permette di fare....quindi il problema è solo applicativo..
    ma siamo sicuri che in quei laboratori tecnicamente non si possa fare?
    ciao"

    RispondiElimina
  24. Ciao Charlie, confermo che nei pressi di Milano ci sono attacchi chimici. E' da ieri sera che hanno ripreso in modo evidente.

    RispondiElimina
  25. confermo le irrorazioni pesantissime anche sulla costa toscana. proprio in questo momento c'è un aereo che ha creato una striscia colossale che adesso si espanderà e coprirà il cielo. che bello

    RispondiElimina
  26. Supernebbia chimica. Al momento la mappa è in buona parte censurata. [ QUI ]

    RispondiElimina
  27. Piccola scietta chimica lunga oltre 400 km. Sfido chiunque a dimostrare che sia normale condensa. [ Qui ]

    RispondiElimina
  28. Ciao Zret un link ;)

    Fonte: http://www.infn.it/brochure/9.htm

    http://www.infn.it/brochure/images/fotobig/cngs.jpg

    Il progetto CNGS prevede la costruzione di una sorgente di neutrini muonici al CERN di Ginevra, che verranno proiettati verso i Laboratori del Gran Sasso, a 730 km di distanza. Quando la costruzione sarà completata, nel 2005, i neutrini viaggeranno da Ginevra a L'Aquila in linea retta.
    I neutrini infatti attraversano distanze enormi in qualsiasi materiale con la stessa facilità con cui la luce attraversa il vetro di una finestra.

    Evento neutrino tau registrato nell'esperimento Donuts che sfruttava la tecnica delle emulsioni, la stessa che utilizzerà Opera.I neutrini sono le particelle elementari più difficili da studiare, ma il loro ruolo è determinante per la comprensione della natura sia su scala microscopica sia su scala cosmica. La teoria attuale delle particelle elementari è basata sull'ipotesi che tutti i neutrini abbiano massa nulla.
    Negli ultimi anni, però, esperimenti realizzati in laboratori sotterranei, tra i quali Gallex e Macro al Gran Sasso, hanno mostrato che ciò potrebbe non essere vero. Sono stati individuati infatti segni del cosiddetto fenomeno di oscillazione dei neutrini, effetto quantistico per cui i neutrini di un tipo possono trasformarsi
    in un altro.

    ciao
    viza

    RispondiElimina
  29. Da questa mattina alle 6:30,quando cominciava ad albeggiare ho notato i soliti aerei che si davano da fare incrociando da nord a sud e da est a ovest , dal litorale fino all'entroterra all'altezza di montecatini, dov'ero fino alle 14.
    Paolo

    RispondiElimina
  30. Si vede che ai militari sono appena arrivati i rifornimenti di liquame chimico dalla Cina e dagli Stati Uniti. Infatti anche nella bassa Lombardia sono partiti di primo mattino in pompa magna a disperdere le loro solite schifezze in atmosfera. Vero e proprio arrembaggio di scie per tutta la giornata di oggi.

    Può anche darsi che il livello di metallizzazione atmosferico sia sceso in modo dal loro punto di vista preoccupante e sotto i livelli efficaci grazie a quel pò di pioggia caduta la settimana scorsa. Ma ora ci dan dentro e recuperano rapidamente le percentuali desiderate.

    Si, forte odore di composto aromatico anche dalle mie parti in mattinata, odore dovuto probabilmente al rilascio del solito DBE, pesticida messo al bando perchè cancerogeno più di trenta anni fa.

    Ma nel frattempo i tumori trionfano in percentuale ogni giorno che passa. Si salvi chi può.

    RispondiElimina
  31. Anche in questa ripresa si capisce che non scherzano. Notare la nebbia chimica, oltre alle sciate.

    RispondiElimina
  32. Porca puzzola! Stranissima quella megascia, specie di linea Maginot chimica, che divideva l'Italia in due parti, una a nord e l'altra a sud del Po.

    Dunque oggi ce l'avevo addosso...
    Chiediamo a quelli del Centro Epson Meteo - Izzo, Abelli e altri - che cosa starebbe a significare quell'ammasso 'nuvoloso'...

    RispondiElimina
  33. Lo abbiamo pensato anche mio fratello ed io. Per loro sarà un "cirro spissato" d'alta quota. ^__^

    RispondiElimina
  34. Nebbia chimica, microonde... si spiega il caldo anomalo per questo periodo.

    Non è che decideranno di metterci un po' di sale e pepe e poi ci cucinano?

    RispondiElimina
  35. Una scia gotica. Ne combinano più di Carlo in Spagna. Le irrorazioni sono veramente sovrabbondanti. Siamo in un forno a microonde: il pranzo è servito.

    Viza, sul laboratorio del Gran Sasso e sul CERN avevamo scritto qualcosa, in relazione pure ai cosiddetti portali. Studiano microscopiche particelle, ma molti fisici sono megapazzi.

    RispondiElimina
  36. Ciao Viza, grazie per l'ottimo ed interessantissimo contributo!

    RispondiElimina
  37. Ciao Rosario...mi chiedevo se hai un articolo in cui commenti questa conferenza...ho provato a cercare una pagina in TankerEnemy a riguardo, ma non l'ho trovata....
    http://attivissimo.blogspot.com/2009/08/scie-chimiche-meteorologo-le-sbufala.html

    RispondiElimina
  38. Harshil, quell'accozzaglia di solenni, sesquipedali sciocchezze, definita pomposamente "conferenza", si commenta da sé.
    Gli idioti restano tali, anche se concionano con un microfono.

    RispondiElimina
  39. In una delle edizioni serali del TG4 di qualche anno fa, Emilio Fede riportava lo studio di alcuni scienziati che sostenevano la possibilità che la temperatura sul pianeta sarebbe potuta arrivare fino a 200 gradi in un prossimo futuro.

    Giusto per stare un po allegri!

    RispondiElimina
  40. Ciao Harshil, i meteorologi venduti che si prestano a disinformare insieme e per conto di Attivissimo e del C.I.C.A.P. (e quindi per conto dei servizi), sono descritti nel post "Il patto scellerato".

    Non si comprende infatti quali garanzie può fornire un qualsiasi "esperto" che, a dimostrazione di ciò che afferma, non porta prove, ma solo la sua autorefenzialità a coprire una mole enorme di menzogne. Essi, alla resa dei conti, e cioè allorquando si cimentano in previsioni meteo (le decisioni meteo dei militari), si tradiscono, dimostrando ogni volta non solo di sapere, ma anche di essere in colpevole malafede.

    In definitiva... seguire quelle conferenze porta solo ad avere conati di vomito, causati dal disgusto nei confronti di soggetti che non hanno vergogna.

    RispondiElimina
  41. Riguardo l Aquila e gli esperimenti...con i neutrini...ho trovato queste immagini di simpatici tunnel sotto il nostro sederino...!?
    http://www-opera.desy.de/pics/cngs2.jpg
    http://www-opera.desy.de/pics/cngs.jpg
    Buon Sabato...!

    RispondiElimina
  42. Scienziati pazzi, anzi solo pazzi, Stone.

    RispondiElimina
  43. Straker oggi stanno sciando sulla Liguria

    RispondiElimina
  44. cristo santo oggi i militari esagerano.

    conto, nel mar tirreno e nell'entroterra,più di 30 (TRENTA) scie in espansione. in più, le scie vecchie, cioè quelle di stamani alle sette, si sono gia espanse ed hanno formato il solito velo.

    è sempre peggio

    proprio ora, 10,45, due aerei in formazione militare volano sulla costa tirrenica, località "tirrenia", PISA

    scommetto che oggi le scie di "condensa" persistono in tutta italia, da torino a a cagliari,da bari a milano. la persistenza delle scie non conosce confini: quando i militari decidono che oggi è giornata di "persistenza", non si scappa.

    sono in contatto con un mio amico ormai stabilitosi a londra: tra ieri ed oggi, pensate un pò, le scie di "condensa" persistono anche laggiù.

    mi sembra evidente che il tempismo della "persistenza dei cristalli di ghiaccio" sia uniforme a tutti i territori NATO.

    o sbaglio? se un pilota di quelli che irrorano vuole smentirmi sa dove trovarmi

    RispondiElimina
  45. Lucy, neanche Alberto Tomba sciava così bene.

    RispondiElimina
  46. altro che liguria lucy!! oggi questi sciano in tutta europa!

    tra l'altro ho notato una cosa: prima di mettere su "ON" l'irroratore, i piloti, gli danno una "botta" come per farlo sturare l'ugello o qualcosa del genere.

    il risultato è che prima di seminare la scia, creano una piccolissima scia persistente che si ferma subito, e poi cominciano con la scia vera e propria lunga kilometri. bravi piloti

    RispondiElimina
  47. Cavolo ragazzi scusate. Ho dimenticato di avvisarvi. Il boato non erano i cantieri, ero io che mangiai troppi fagioli.
    Magari un giorno la useranno davvero come scusa per le loro losche operazioni, tanto ormai la maggior parte della popolazione crede ad ogni cosa le si dica.

    RispondiElimina
  48. Il radar non segnala gli aerei irroranti. Inoltre il controllo del volo sta dirottando gli aerei di linea fuori dalla zona di intervento degli aerei chimici. Ciò è confermato dalle tracce radar.

    RispondiElimina
  49. Arturo, oggi è giorno di persistenza, nonostante le alte temperature, ma sappiamo che è tutto molto opinabile e fluido circa i parametri della loro formazione.

    Gli aerei della morte sono per lo più droni, quindi velivoli radiocomandati: i pirloti sono impegnati ad imbrattare forum, blog e siti.

    RispondiElimina
  50. Salve amici

    A proposito della strana nebbia che avvolge la parte orientale dell'Australia, in questi giorni, leggete quest'ultima notizia.

    Are the dust storms radioactive? Australian scientists study Aussie dust from New Zealand

    http://www.news.com.au/story/0,27574,26127235-421,00.html

    RispondiElimina
  51. Non molti giorni fa un tg, non ricordo quale, aveva mostrato l'ultimo direttore - appena designato - delle ricerche del laboratorio di Fisica ubicato sotto il Gran Sasso. Ebbene: è una donna, non molto femminile a dire il vero o forse decisamente mascolina ma pur sempre anagraficamente donna, nonostante in pantaloni.

    Bene, la nostra combattiva ministra delle pari opportunità Mara Carfagna dagli occhioni belli ne sarà oltremodo rallegrata.
    Così d'ora in poi anche il gentil sesso giocherà assai attivamente la sua parte nella spaventosa devastazione della biosfera tragicamente in atto. Un sentito ringraziamento.

    Ciao Mara!!

    RispondiElimina
  52. Segnalo anche (per la gioia dei disinformatori) quest'altro interessante video.

    History Channel Documentary Validates Chemtrails and Weather Warfare

    http://www.youtube.com/watch?v=NVjI-0uA9L8

    RispondiElimina
  53. http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/francia-due-aerei-da-guerra-precipitano-in-mediterraneo-107658/

    RispondiElimina
  54. Ciao "LaSerpe", ho visto il documentario di Hystory channel e conferma, pezzo per pezzo, TUTTO!

    RispondiElimina
  55. Paolo, a volte certe donne sono pure peggio degli uomini. Vedi la Gelmini...

    RispondiElimina
  56. Segnalo un episodio avvenuto in Sardegna lo scorso hanno, a tutt'oggi mistero irrisolto....
    http://edicola.unionesarda.it/Articolo.aspx?Data=20090418&Categ=1&Voce=2&IdArticolo=2342050

    RispondiElimina
  57. Ovviamente il mistero resta per la popolazione, ma le autorità sanno tutto!

    RispondiElimina
  58. io ricordo molto bene di boati venire dal mare quando io ero piccolo ovvero almeno 25 anni fa. alle mie domande di bambino curioso ovviamente non sol o non avevo risposta ma era sconcertante il fatto che gli altri non se lo chiedessero, come se fosse tutto normale...

    Ricordo chiaramente che la direzione era il mare e non sempre nemmeno si vedeva una nave in lontananza. Da solo mi rispondevo che doveva essere causata da una nave troppo distante.

    dico questo perché significa che questi esperimenti sono talmente vecchi che sarebbe bene potergli dare una collocazione temporale ben precisa.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis