mercoledì 18 febbraio 2009

Marc Filterman, Les armes de l'ombre

Marc Filterman, già nell'esercito francese, dal 1985 si dedica allo studio dei sistemi elettronici in ambito bellico, ma è divenuto pure uno dei maggiori esperti nel mondo sulla guerra non convenzionale. E' autore di un documentatissimo saggio, intitolato Les arme de l'ombre (Le armi dell'ombra) giunto alla terza edizione (2006), arricchita di un capitolo concernente la manipolazione climatica. Il libro non è stato tradotto in italiano: sarebbe, invece, auspicabile una traduzione.


Nell'avvertenza premessa al primo capitolo, Filterman scrive: "Le informazioni divulgate in questo libro provengono dalla stampa specializzata, da fonti governative e militari, soprattutto statunitensi. Alcuni sistemi, che permettono di interferire con il metabolismo umano, sono stati creati con lo scopo di distruggerlo. Questi sistemi sono stati sviluppati come armi di nuova generazione sia dai Russi sia dagli Statunitensi... Si corre il rischio di ritrovarsi esposti, un giorno o l'altro, a minacce sconosciute e non previste, di fronte alle quali non sapremo come reagire".

Il testo di Filterman, una sorta di viaggio tra gironi infernali, tratta in modo esauriente e con un linguaggio comprensibile anche dai profani, i seguenti temi.

- La guerra non convenzionale, ossia l'insieme degli apparati e dei dispositivi elettromagnetici, infrasonici, ultrasonici etc. con cui si può conseguire una rapida vittoria in un conflitto e che consentono di controllare e di stordire la popolazione

- La guerra chimica, con un elenco delle sostanze tossiche disponibili

- La guerra genetica: un paragrafo è dedicato alla clonazione umana

- La guerra batteriologica

- La guerra spazio-temporale e l'esperimento Philadelphia

- La guerra quantica, con l'analisi delle ricerche e delle sperimentazioni finalizzate a sfruttare le scoperte inerenti alla fisica quantistica per il dominio totale della materia-energia

- La guerra climatica: è questo il capitolo più corposo in cui l'autore spazia da H.A.A.R.P. al documento Airforce 2025, dalle onde elettromagnetiche alla termoacustica. Le scie chimiche non sono menzionate espressamente, ma Filterman vi allude.

- La guerra nucleare

- La guerra sismica

Il saggio è concluso da un'appendice sul problema costituito dalle microonde. Vi sono evidenziati i rischi connessi ai forni a microonde, alla telefonia cellulare, agli impianti radar.

Il limite del saggio, a nostro parere, è costituito dalla tendenza a concepire questa escalation bellica nel quadro di una contrapposizione in gran parte fittizia, almeno per quanto riguarda i vertici, tra Stati Uniti ed ex Unione Sovietica. Tuttavia Les armes de l'ombre è una miniera di preziose informazioni (molte sono conferme di nostre acquisizioni), anche di difficile reperibilità, sui vari metodi e scopi relativi alle guerre non convenzionali che dispiegano una gamma amplissima ed iperdistruttiva di dispositivi bellici.

Ammonisce Filterman: "Le informazioni pubblicate qui dovrebbero essere considerate un avvertimento, un appello al mondo politico ed alle popolazioni." Quest'appello sarà ascoltato?

Ringraziamo gli amici Paolo C. per averci fornito il libro ed il Dottor Gianni Ginatta per la segnalazione.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti


42 commenti:

  1. http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5603

    scusare l'OT ma penso che rientri nello stesso piano dell'elite!!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Sempre meglio,cifre astronomiche spese per uccidere,distruggere e creare armi mostruose e poi fanno le farse raccogli fondi per la cura del cancro e sono sempre fermi alla chemio dopo 30-40 anni.Finchè la gente si fara' prendere per il culo le cose non cambieranno potranno solo andare peggio.Pensateci dieci volte prima di fare figli,pensate in che mondo di merda dovranno vivere o forse è meglio dire sopravvivere.
    Avanti con ottimismo verso la catastrofe.
    Saluti a tutti.

    RispondiElimina
  3. Damocle, hai proprio ragione, come i Catari. Il peggio poi non è l'avvelenamento, ma l'immonda ipocrisia del sistema e l'idiozia della massa.

    Ciao

    RispondiElimina
  4. Oggi il Col.Giancarlo Bonelli previsioni meteo su Canale Italia ha detto "domani(giovedi') al nord cielo AZZURRO!".Sicuramente non ci saranno sciate clamorose come oggi del resto,solo qualche scietta di mantenimento.Vediamo domani sono curioso.

    RispondiElimina
  5. Soliti aeromobili bi-jet che rilasciano 3 scie su Cagliari in pieno giorno. Appena scarico le foto, le pubblico.

    Chemtrails in espansione causate da pesantissime irrorazioni sull'agglomerato urbano di Cagliari.
    Foto scattate e gentilmente concesse dall'amico Max.

    Come si può notare, l'attacco chimico viene da tutti i punti cardinali in zona assolutamente interdetta al volo civile.

    Ormai non si contano più i passaggi di TANKERS.

    RispondiElimina
  6. Giusto per rinfrescare la memoria a qualcuno e per informare gli ignari cittadini sottoposti a continue irrorazioni (come oggi), NON ESISTONO rotte di crociera sopra la città di Cagliari come bene evidenziato qui nella CARTA DELLE ROTTE DELL'ENAV.

    RispondiElimina
  7. Per certa gente è tutto normale. Mamma che cielo!

    RispondiElimina
  8. il cielo è bianco da fare paura

    segnalo questa notizia inviatami da Maria

    scie chimiche sul sito dei verdi toscani

    consiglio di congelare la pagina con freeze page a futura memoria

    RispondiElimina
  9. @Mike: ritengo opportuno aggiungere alla tua precisazione il fatto che - salvo casi autorizzati - è VIETATO IL SORVOLO DI CENTRI ABITATI da parte di aeromobili civili o militari.
    Perciò se vedete sopra la vostra testa aerei più vicini del solito, fatevi delle domande...

    RispondiElimina
  10. Bene per i verdi toscani. Brava Maria.
    Segnalo però il link in fondo non funzionante.

    RispondiElimina
  11. "Perciò se vedete sopra la vostra testa aerei più vicini del solito, fatevi delle domande..."

    Giusto e telefonate ad E.N.A.V. ed E.N.A.C. Ci sarà da ridere.

    RispondiElimina
  12. Ragazzi, andate sul sito del Corriere della sera,
    Vi è un'articolo che tratta degli avvistamenti U.F.O. in Italia e, in un pezzo dell'articolo, accenna alle "chemtrails"!!
    Ancora non l'ho letto tutto, ma appena letto "chemtrails" sono subito corso qui per segnalarvelo!
    Ecco il link:
    http://www.corriere.it/cronache/09_febbraio_19/ufo_casi_italiani_vanetti_edc516ee-fe4b-11dd-9a41-00144f02aabc.shtml

    RispondiElimina
  13. Che ne dite?
    Sia per quanto riguarda gli U.F.O. e sia per quanto riguarda le scie chmiche, piccole ammissioni ammesse di tanto in tanto con qualche articolo?
    Qualche sorta di divulgazione tra le righe? ( infatti scrivono si a "scia chimica" che "chemtrails" ma senza spiegare cosa sono )
    O semplice "corto circuito" della stampa?
    L'articolo di per se non è male.
    Per me ha un certo significato, diciamo, "soft".

    Luka78

    RispondiElimina
  14. Ciao Luca, leggevo proprio in quesgli istanti il pezzo che hai segnalato e che mi ha contemporaneamente inviato Eshin. Sembra che il velo di omertà stia per crollare. Timide ammissioni tra le righe, ora qua ora là sembrano mostrare un cambiamento di rotta. Speriamo si prosegua su questa strada.

    RispondiElimina
  15. @Luka78
    Ottima segnalazione. Ho provato subito a congelare la pagina con freezepage. Purtroppo eccedeva il limite massima di kb e non ho potuto far altro che salvare l'articolo sul mio pc.
    Nell'articolo si parla anche degli strani filamenti degli inizi di novembre. A quanto pare alla castroneria massima dei "ragni migratori" non ci ha creduto proprio nessuno. Che sia di lezione a quelli del Cicap che credono di poter rendere credibile ogni genere di fesseria.

    RispondiElimina
  16. Ho salvato la pagina in formato pdf. Il file è linkabile da qui.

    RispondiElimina
  17. @ Vibravito:
    Fatti uno screenshot della pagina.
    Io ho Firefox e, per fare le "foto" delle pagine web, ho installato il componente aggiuntivo "Pearl Crescent Page Saver Basic".
    In alto a destra del browser, una volta installato, ci sarà l'icona di una macchina fotografica. Basta cliccarci sopra e ti farà una foto dell'intera pagina.
    Invece, se clicchi al triangolino nero al suo fianco, potrai scegliere se salvare l'intera pagina, oppuire l'area visibile, ecc..
    Stesso processo se clicci col destro sulla pagina web che vorrai salvare.

    RispondiElimina
  18. Se ammettono è per costruirci intorno un'altra bugia, del tipo che le scie fanno bene contro l'effetto serra, la causa di tutti i mali...

    RispondiElimina
  19. Straker, come hai fatto a salvarla così bene in pdf quando a me, siti come questo e quello di Repubblica, me li salva in un modo pessimo?
    Che programma usi?
    Io ho il "top", ovvero Adobe Acrobat ( versione 7.0 Professional ).
    Puoi anche rispondermi in privato se vuoi.

    RispondiElimina
  20. @straker
    Che tool utilizzi per convertire da html in pdf?

    RispondiElimina
  21. Ciao,ma quanto vorrei essere in the brain dei deb !
    Vorrei vedere se le facce da ebeti di Polidoro e lo scolaro Attivissimo,dopo queste segnalazioni a cascata !
    Attivissimo non sapevo fossi una fonte inesauribile di informazioni (?).
    Questi sono 3 anagrammi che ho facilmente (vista la tua pochezza d'essere)ricavato dal tuo cognome e nome.
    Ti ammiro veramente..ma veramentte.
    Grazie di esistere (???)

    ATTIVISSIMO PAOLO :
    Dice Ferluga a noi :

    POSA IL MIO SVITATO.

    Oppure :

    MIOPI,LO STATO SVIA.

    Oppure,dopo aver letto le fregnacce di Heidi,mi dico :

    VIA AL MOTO O STIPSI.


    Ho scoperto di essere nella discarica di "perle complottiste"...sono onorato.
    E' come andare nel tugurio del grande fratello e quindi diventare famoso !

    Ma Noi non siamo quelli che piace assorbire m***a,ne' dalla tv,ne dal web ne da qualsiasi altra fonte corrotta !!

    E'carnevale...giu' la maschera se avete le palle !

    Anzi no,fatevi una plastica facciale perchè tra qualche tempo dovete cercare un posto dove nascondervi !!

    RispondiElimina
  22. Che tool utilizzi per convertire da html in pdf?

    Ciao vibravito. Normalmente uso "FinePrint PDF Creator", ma è a pagamento. Di gratuito ed abbastanza valido c'è il tool dopdf

    RispondiElimina
  23. Ieri si è tenuta una teleconferenza su Paltalk con ospite, tra gli altri, Straker ed un disinformatore che si è poi dileguato con le pive nel sacco.

    Mr Jones, NOI non dispensiamo la verità, NOI siamo la verità. :)

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  24. Ho visto che sul sito-cloaca di Kattivix, i vari disinformatori si stanno azzuffando. Kattivix usa i plastici come vespa...

    Poveracci.

    RispondiElimina
  25. @@@@@tutti quelli che chiedono del pdf

    http://sourceforge.net/projects/pdfcreator/

    ottimo e gratuito

    RispondiElimina
  26. @Zret
    Sei troppo scrupoloso a definirlo sito-cloaca, io preferisco sito-chiavica !!!! ;)

    RispondiElimina
  27. http://img5.imageshack.us/


    alle ore 16 di oggi risulta bloccato,
    giustamente, per (presunta) pedopornografia

    qualcosa mi dice che questa schermata la vedremo molto spesso d'ora in poi
    c'è scritto questo:
    "Il tuo browser sta tentando di raggiungere un sito Internet contenente immagini e filmati pedopornografici."

    al posto della parola "pedopornografici" mettete "che incitano in qualsiasi modo a delinquere"

    prove tecniche?

    RispondiElimina
  28. La Vitual Global Taskforce ha un occhio nel logo... Chissà perché.

    RispondiElimina
  29. Giorni fa lo previdi. Quale scusa migliore della pedopornografia per chiudere un sito? Il problema è che su quei server ci sono cose che magari sono un fastidio per il regime e così ecco uscire dal cappello il solito coniglio.

    RispondiElimina
  30. Problema - Reazione - Soluzione.
    Il solito vecchio efficace metodo.
    Così che gli ignari e ignavi possano dire "ah meno male che c'è [nome del governante in carica] che pensa a noi e ci protegge !"

    RispondiElimina
  31. @Turista21
    Certamente i voli sono vietati sopra i centri abitati.
    Accade spesso (in particolare la mattina presto) che voli civili diretti all'aeroporto di Cagliari Elmas, vengano autorizzati ad un "visual" dalla torre di controllo anziché vettorati nella rotta di avvicinamento che non prevede ovviamente il sorvolo della città.
    Moltissimi cagliaritani possono notare questa cosa, vedendo e sentendo aeromobili che fanno il pelo ai tetti della città.

    Personalmente sono stato molte volte a bordo di quei voli e sempre della compagnia Meridiana.

    Giusto per renderlo noto, oggi l'Unione Sarda riporta la notizia della condanna di due controllori di volo della base NATO di Decimomannu (CA) che autorizzarono un avvicinamento a vista e "non diedero l'assistenza necessaria ad un comandante che non aveva idea della posizione in cui si trovava l'aereo al momento dell'impatto".

    Siamo al 24 febbraio 2004 ed evidentemente a Decimomannu facevano già gli straordinari per vettorare i tankers chimici 24 ore su 24 sul Mediterraneo.

    Per la cronaca, nello schianto (poco prima delle 6 del mattino) morirono tutte le persone a bordo tra cui una equipe di cardiochirurgia che trasportava un cuore nuovo e per il quale quel volo fu organizzato.

    Inutile dire che 2 anni di reclusione per i controllori di volo (militari) sono pochi.

    RispondiElimina
  32. Davvero pochi, amche perché non sconteranno nemmeno un giorno.

    RispondiElimina
  33. I disinformatori (almeno quelli più attivi, conosciuti per nome e cognome e pagati per nascondere e insultare) si sono eclissati.
    Avranno sentito puzza di bruciato?

    Non andranno molto lontano...prima o poi la giustizia ne avrà ragione e tra breve ne vedremo delle belle!

    RispondiElimina
  34. Mike, che il Signore ti ascolti!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  35. straker perchè non metti il libro su internet così magari lo facciamo tradurre?

    RispondiElimina
  36. Lucy, il libro di Filterman è protetto dalle leggi sul diritto d'autore. Si potrà tradurre qualche estratto.

    Ciao

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis