martedì 15 settembre 2009

Ingiallimento precoce dei platani: un piccolo segno foriero di grandi disastri

Come abbiamo scritto in altri articoli (si legga in particolar modo Il punto di non ritorno) si ha l'impressione che ormai il quadro globale sia prossimo ad una svolta distruttiva. Se ne vedono i segni: naturalmente pochissimi li scorgono, eppure basterebbe un po' di attenzione per notare che il muro è ormai pieno di crepe, preludio di un imminente crollo. Concentriamo il discorso solo su uno dei numerosi "sintomi" della debacle ambientale: i platani che costeggiano alcune vie del centro di Sanremo, come via Garibaldi, già a metà agosto presentavano il manto fogliare in gran parte ingiallito, come se fosse autunno. I vari esemplari, sia quelli messi a dimora recentemente sia i platani annosi le cui chiome erano un tempo verdeggianti e folte, almeno fino a tutto settembre, quest'anno, invece, appaiono sofferenti, con le foglie che perdono la linfa e si accartocciano per cadere precocemente.

Quali sono le cause di questo preoccupante fenomeno? I veleni diffusi ogni giorno nell'atmosfera con i velivoli tossici, la drastica riduzione dell'umidità atmosferica, la scarsità e l'irregolarità delle precipitazioni.[1]

A proposito delle piogge, occorre ricordare che, nell'intero mese di agosto, a Sanremo si è scatenato un solo temporale della durata di pochi minuti, mentre, nel corso della stagione estiva, su dieci perturbazioni, nove sono state del tutto neutralizzate tra Provenza e Liguria occidentale, ed una è stata indebolita a tal punto che le nuvole imbrifere hanno lasciato cadere ben 0,1 mm di pioggia...

Come ha osservato il nostro amico Arturo: "Se lo scopo della manipolazione climatica è provocare la siccità, allora la geoingegneria funziona al 101%".


[1] Si ricordi che i rovinosi incendi, che sono divampati in California, sono stati causati e favoriti non solo dalla diffusione aerea di biossido di zolfo, come da anni denuncia, inascoltata, l'agronoma Rosalind Peterson, ma anche dai bassi valori di umidità atmosferica. Questo fattore deve senza dubbio essere collegato al criminale uso di composti igroscopici: è evidente che gli avvelenatori stanno scientemente trasformando ampie regioni del pianeta in sterili deserti, in primis con enormi danni all’agricoltura. Presto raccoglieremo i frutti amari del "piano desertificazione".


Piano dettaglio - Accordo Italia U.S.A. sul Clima

A Pagina 38 si legge:

WORKPACKAGE 10: Esperimenti di manipolazione degli ecosistemi terrestri

Questo Workpackage ha come obiettivi:


1. lo sviluppo di nuovi sistemi per la realizzazione di esperimenti di manipolazione dell'ecosistema che permettano di esporre la vegetazione a condizioni ambientali simili a quelle attese in scenari di cambiamento globale;

2. lo studio, l'analisi e la comprensione dei principali meccanismi di risposta della vegetazione e degli ecosistemi mediterranei ai diversi fattori di cambiamento (temperatura, precipitazioni ed aumento della concentrazione di CO2 atmosferica);

3. la quantificazione degli effetti complessivi del cambiamento sulla produttività e sulla vulnerabilità degli ecosistemi (fertilizzazione da CO2, variazione della disponibilità idrica ed aumento di temperatura).


In dettaglio le attività saranno:

1. l'esecuzione di attività di ricerca eco-fisiologica su diversi siti sperimentali italiani dove vengono modificate artificialmente le condizioni ambientali a cui è esposta la vegetazione

2. l'approfondimento e la migliore conoscenza dei meccanismi di risposta delle piante attraverso la misura diretta dello scambio gassoso in condizioni di pieno campo

3. la verifica in campo di ipotesi sviluppate nell'ambito di esperimenti di laboratorio

4. la progettazione di tecnologie per la manipolazione delle condizioni ambientali con particolare riferimento al controllo della temperatura e della concentrazione atmosferica di CO2.




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

52 commenti:

  1. Sì è vero. La natura è in sofferenza e lo si può vedere dando uno sguardo ai boschi di Liguria, da Levante a Ponente. Tutte le chiome degli alberi di alto fusto sono marroni e si scorge ormai da lontano una diffusa chiazza marrone-giallastra che ricopre le colline, sia quelle prospicienti il mare, sia nell'entroterra. Le perturbazioni di ieri e di oggi interrotte dalle irrorazioni continue. Il cielo appare bianco e il sole offuscato da una nebbia simil-padana. Tutto l'orizzonte appare grigio e fumoso. Se al Sud imperversano temporali violenti, qui continua la siccità.

    RispondiElimina
  2. Confermo. L'entroterra ligure, al confine con il Piemonte, mostra evidenti segni di sofferenza. Mi chiedo le amministrazioni che cosa diavolo ci stiano a fare...

    Ah già, a rubare denaro pubblico.

    RispondiElimina
  3. ...Scusate vado OT...
    ma oggi sono troppo desolatamente arrabbiato...per commentare..Vi invito alla visione di questo video...che certamente conoscerete...per prendersi una boccata d ossigeno...visto che qui scarseggia...e tornare ...per un momento...a Sognare...Buona Visione
    http://www.youtube.com/watch?v=KKipvcV4soA&feature=related

    RispondiElimina
  4. Buonasera a tutti.
    Segnalo sul blog di Giuditta TUTTOUNO l'articolo:
    Lettera ai genitori sulla nuova influenza, scritta dal Dottor Eugenio Serravalle specialista in pediatria preventiva, puericultura e patologia neonatale.
    Diffondete questa lettera il più possibile.
    Grazie

    RispondiElimina
  5. volevo segnalare un articolo, ma come succede da qualche giorno, non mi "incolla" il collegamento.
    c'è qualcosa che non va....

    cercate su google le parole

    "NASA ROCKET TO CREATE CLOUDS TUESDAY"

    troverete un articolo su livescience.com

    AVETE CAPITO BENE: LA NASA CREERA' DELLE NUBI ARTIFICIALI PER MEZZO DI AEROSOL AEREI, IN QUESTO CASO CON UN RAZZO

    la notizia è di ieri. la nasa crea le nuvole finte, proprio come l'aeronautica militare....

    la nasa, come la maggior parte degli enti governativi, collabora con l'operazione "copertura aerea"

    ci tengo a dire che qua sulla costa toscana siamo passati dalla siccità più completa al diluvio universale in poche ore: stanno succedendo delle cosa MAI VISTE dal punto di vista meteorologico. mi sembra evidente che queste manipolazioni climatiche perpetrate dagli aerei militari non fanno molto contro il riscaldamento globale. anzi, provocano siccità e sbalzi meterologici imprevisti ed istantanei.

    è possibile che nessun climatologo collaborazionista non si accorga della siccità?
    mi rispondo da solo: no, non è possibile che gli "esperti" non si siano accorti della preoccupante mancanza di precipitazioni.

    allora mi chiedo: dove vogliono arrivare? abbassare la temperatura di mezzo grado, ma allo stesso tempo provocare immense siccità ed alluvioni improvvisi? è uno scandalo

    RispondiElimina
  6. Sui vaccini ed i virus, suggerisco questo articolo, ma mi convincono di più le indagini di Alessio Feltri.

    http://blogghete.blog.dada.net/post/1207109992/VACCINI+CONTRO+IL+NULLA

    RispondiElimina
  7. Ciao Arturo, segnalo l'articolo della Peterson.

    Nota: non riscontro problemi nel copia incolla dei link... 0_0

    RispondiElimina
  8. Arturo, dall'articolo che hai segnalato si evince che i fini dell'operazione sono militari e che contemplano forse l'uso di armi al plasma. Credo che si dovrebbe rileggere l'articolo di Bojs, Armi al plasma in vendita e collegarlo pure alla decisione di bombardare la luna il giorno 9-10-2009 (data molto significativa). I veri conflitti si combattono nelle dimensioni invisibili e la verità oltrepassa la più fervida immaginazione.

    Ciao

    RispondiElimina
  9. Il solito sindaco di Mosca vuole bandire la neve con la manipolazione climatica

    Nel frattempo sul fronte vaccini e suina si palesano piani per le vaccinazioni forzate alcuni alla luce del sole tramite apposite leggi liberticide (USA) ed alcuni tramite operazioni di vaccinazione forzata in seguito alla "dichiarazione dello stato di emergenza".

    Siamo di fronte ad una dittatura sanitaria pericolosissima: vaccinazioni forzate per tutti al mercurio e allo squalene?

    Speriamo non mettano in atto quei piani, eppure quei piani ci sono, nero su bianco.
    In ogni caso speriamo sempre che in tal caso ci sia un'altra rivolta come quella canadese del 1885 contro le vaccinazioni antivaiolose

    Nel frattempo è utile ricordare che lo scientismo propalato da Angela & Co è una menzonga e che ci sono prove che la coscienza sopravviva alla morte

    RispondiElimina
  10. Corrado, siamo nell'epoca peggiore che ci potesse capitare.

    RispondiElimina
  11. Su you tube, interessanti dichiarazioni della dott.Rima Laibow........

    RispondiElimina
  12. Il tempo è scaduto, da qui in avanti ciascuno sarà responsabile delle proprie scelte e pagherà le conseguenze. I disinformatori e gli pseudo-fanta-scienziati come quelli del cicap & co avranno ciò che si meritano, non vorrei mai essere nei loro sudici panni.
    Anche qui in periferia di Milano alcuni alberi hanno perso le foglie molto prima del previsto, vi parlo di metà agosto!
    La Natura vivrà ma per tutti coloro che hanno venduto l'anima al diavolo non ci sarà scampo.
    un saluto agli amici del blog!

    RispondiElimina
  13. Da Genova a La Spezia e in tutto il golfo del Tigullio sono decine e decine gli incendi appiccati nelle ultime settimane. Le piante, in letargo già da tempo a causa della siccità, si sono bevute un pò di acqua salata che rende più difficoltosa la ricrescita. Aggiungiamo la genialata di aver impiantato i caprioli: si mangiano i germogli fin tanto che la pianta riesce a buttarli e poi quando non ce la fa più essa muore.

    RispondiElimina
  14. Ecco un caso in cui la disinformazione trae in inganno i più sprovveduti: http://viaggi.excite.it/news/26808/Voli-a-Napoli-anche-latterraggio-diventa-uno-spettacolo

    "L’aeroporto di Capodichino, infatti, è praticamente inglobato nell’area urbana. Dista solo 8 km dal centro città. Per questo motivo non è raro vedere grandi volatili a motore attraversare a bassa quota la città lasciando le famose scie."

    A dir la verità:

    1- Vedere aerei volare a bassa quota con al seguito scie non è un dato associabile alla vicinanza con un aeroporto ma è un fatto documentabile giornalmente in ogni zona d'Italia, anche in aree distanti 100-200-300 km da un aeroscalo.

    2- Un aereo che vola a bassa quota non dovrebbe MAI essere in grado (non essendoci le condizioni favorevoli) di lasciar scia. Dunque, a pochi km da un aeroporto, un aereo che vola basso e lascia scia non è di certo un normale aereo civile con scia di condensa al seguito. Più bassa è la quota e meno possibilità vi sono per la formazione di scie di condensazione e in questo caso ci si trova nell'impossibilità della formazione del fenomeno.

    3- Il fenomeno della condensazione non è un fenomeno giornaliero ma alquanto raro e si verifica a quote superiori agli 8-9 km e non certo a bassa quota quando un aereo è in fase di discesa per lo scalo.

    4- E' sufficente controllare i dati delle radiosonde per verificare giorno dopo giorno la percentuale di possibilità di formazione di scie e rendersi conto che quegli sfregi nel cielo, lasciati a bassa quota da decine e decine di aerei, non sono normali scie di condensa.

    RispondiElimina
  15. Ciao bacab,

    TRASECOLO! Non è possibile dover leggere certe stronzate e sono certo che non sono cazzate scritte a caso. C'è una sottile regia dietro, senza dubbio. Prenderei a prestito quanto tu hai qui scritto e lo inserirei nei commenti...

    RispondiElimina
  16. Proseguendo con le cazzate sparate ad hoc segnalo anche questo articolo: http://news.paginemediche.it/it/231/la-mela-del-giorno/pneumologia/detail_117780_dalla-doccia-un-insospettabile-nemico.aspx?c1=78

    Si analizzano le docce delle case di alcune città per giungere a certe conclusioni quando sarebbe sufficiente che chi di dovere si preoccupasse di esaminare e attestare la pericolosità delle sostanze rilasciate nei nostri cieli.

    Disturbi polmonari e infezioni respiratorie sono in costante aumento e non certo per i soffioni delle docce.

    Le sostanza di ricaduta degli aerosol finiscono sulla nostra pelle e nei nostri polmoni, sul nostro cibo, nell'acqua che beviamo e in quella con cui ci laviamo. Se un nesso c'è la causa sarebbe da ricercare anche e soprattuto altrove.

    RispondiElimina
  17. Sarebbe interessante che ci spiegassero la presenza di pseudomonas nelle sole piscine all'aperto...

    RispondiElimina
  18. Ciao Bacab, "volatili a motore", tra l'altro è metafora stucchevole.

    Turisiops, concordo con quanto scrivi. ù

    Corrado, speriamo che i cittadini rifiutino le esiziali vaccinazioni.

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  19. Scusate se vado leggermente in OT ma penso sia cmq attinente!!!
    Anche sul Sole24ore, ci dicono che siete anzi, siamo tutti complottisti!!!!! non so se ridere o piangere ragazzi...

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Mondo/2009/09/usa-disinformazione-5teorie.shtml?uuid=04881eac-a2b2-11de-9f1c-d4e5f7fd1808&DocRulesView=Libero

    RispondiElimina
  20. Umberto Veronesi, nella sezione “tuttoscienze” della Stampa di oggi 16/09/09 in cui presenta la conferenza sul futuro e sulla scienza organizzata a Venezia questo mese, asserisce nelle ultime righe:

    ….Vedo piuttosto profilarsi una nuova rivoluzione scientifica, che rappresenta lo sviluppo di quella del dna: la nanotecnologia.
    La nanotecnologia e’ stata definita la scienza delle strutture a livello molecolare e le nanoscienze lo studio della materia su scala nanometrica, cioe’ al miliardesimo di metro. In pratica l’uomo puo’ intervenire sulla natura muovendosi nella sua stessa dimensione. La fantascienza ha anticipato questo evento straordinario, che e’ ora realta’: nei laboratori si lavora per creare le tecnologie che trasformeranno il mondo.
    E’ una corsa verso l’infinitamente piccolo, che cambiera’ prima di tutto, anche in questo caso, la medicina: i nanomateriali sono della giusta dimensione per interagire con attori biologici, come le proteine, le molecole del dna, appunto, e i virus. Fare nanotecnologia, in fondo, e’ tornare alla natura, tentare di copiarla. E la natura e’ nanotecnologia: partendo dagli atomi, costruisce strutture complesse, che interagiscono per dare origine a cio’ che chiamiamo vita.


    Ma pensa…dice che vede “profilarsi una NUOVA RIVOLUZIONE scientifica”…che “l’ uomo puo’ INTERVENIRE sulla NATURA”…che e’ un “evento straordinario che e’ ora REALTA’”…che “le tecnologie trasformeranno il mondo”…che “cambiera’ PRIMA di tutto la medicina”…che “i nanomateriali sono della giusta dimensione per INTERAGIRE con le proteine, le MOLECOLE DEL DNA, e i VIRUS”…che “fare tecnologia, IN FONDO, e’ tornare alla natura, TENTARE di copiarla” e che “la natura e’ NANOTECNOLOGIA”….

    Qudrano sempre piu’ le cose…direi che non c’e’ proprio nesso tra scie chimiche, vaccinazioni e nanotecnologie…vero caro Umberto?

    RispondiElimina
  21. Charlie, è articolo molto superficiale, basato su petizioni di principio e dogmi. D'altronde Il sole 24 ore è scartafaccio della Confidustria e può solo propalare menzogne. Nondimeno molti lettori gliele cantano, non lasciandosi abbindolare dai gazzettieri del sistema.

    Andrea, Veronesi è "uomo" affiliato alle élites. Il suo elogio delle "magnifiche sorti e progressive", irto di lenocini, ci dà la misura del suo coinvolgimento nei loschi piani degli avvelenatori.

    Ciao

    RispondiElimina
  22. A proposito delle corbellerie de Il Sole 24 ore e di tutti gli altri giornaletti di regime, che utilizzano, nè più nè meno, le tecniche del Cicap e associati per screditare i "complottisti paranoici" riprendo degli spezzoni di un articolo pubblicato due giorni fa da Antonella Randazzo: "Oggi, nell’epoca della “Scienza” e del razionalismo, chi dice qualcosa di nuovo o mette in discussione il sistema viene bollato come “irrazionale” e caricato di tare che lo renderebbero “paranoico”, “disturbato”, estremista o “terrorista”...Le nuove idee vengono sempre inizialmente ridicolizzate, perché ancora non trovano una base per essere comprese da tutti, e dunque si approfitta di questo per limitare la loro diffusione o per fare in modo che le persone che hanno il coraggio di sostenerle vengano tenute ai margini o considerate pazze..."

    "Oggi il termine “paranoico” è diventato una specie di “vizietto” dell’attuale gruppo di potere: chi solleva i paradossi e i crimini del sistema viene etichettato come “paranoico”.
    Chiunque vuol darsi arie di persona “adattata” al sistema, ben integrata e addirittura “altolocata” non deve far altro che dare del “paranoico” a chi non la pensa come lui, o a chi mette in discussione aspetti del sistema ambigui o paradossali..."

    "Ormai da diversi secoli le parole “matto” o “malato di mente” sono usate per stigmatizzare persone o idee che non collimano con quello che il potere vuole. Il “diverso” è spesso soltanto colui che ha più coraggio degli altri per essere se stesso, e per contestare le assurdità che tutti prendono per buone soltanto perché il sistema vuole così...Le nuove idee vengono sempre inizialmente ridicolizzate, perché ancora non trovano una base per essere comprese da tutti, e dunque si approfitta di questo per limitare la loro diffusione o per fare in modo che le persone che hanno il coraggio di sostenerle vengano tenute ai margini o considerate pazze."

    "...si cerca di rendere doloroso quello che non rientra nella propaganda. Ad esempio, attraverso il “bias di conferma”, si fa in modo da consolidare nella mente alcune idee “lecite” riguardo alla realtà, rendendo dolorose o inaccettabili quelle che non collimano con le prime. Si ottiene che le menzogne anche grosse (come ad esempio che saremmo in democrazia) possono essere credute, mentre persino ciò che può essere sotto i nostri occhi (come le scie chimiche) dovrà apparire come falso, “misterioso” o dovuto a fantasie strane. Usando questi meccanismi persino Hitler parlava di democrazia e di benessere collettivo. Il bias di conferma permette la sopravvivenza di miti che potrebbero essere considerati assurdi, come quello dell’occidentale filantropo che porta agli altri benessere e democrazia. Chiedete alle persone del Terzo mondo cosa hanno portato loro le corporation e le banche occidentali, se la “democrazia” o la miseria."


    Per una lettura completa segnalo il link: http://lanuovaenergia.blogspot.com/2009/09/una-parola-per-molte-occasioni-metodo.html

    RispondiElimina
  23. Qui in provincia di RE siamo passati dalla siccità perenne al diluvio universale . E come in Liguria le piante sono chiaramente in sofferenza .
    Ho provato a spacciare per il mio paese il testo pubblicato da tanker enemy , ricevendo in cambio zero . Purtroppo le persone riflettono in larga parte il periodo che stiamo vivendo, apatia, menefreghismo nel migliore dei casi. Ma non mi arrendo , quando sarò pronto riempirò le buche postali dell'intero comune. Ho anche scritto in comune ufficio ambiente per ora nessuna risposta . Ragazzi non molliamo , chi la dura la vince !!!

    Un'abbraccio a tutti i cospirazionisti

    http://lalternativaisaia.blogspot.com/

    RispondiElimina
  24. Bacab, certamente Antonella Randazzo, al centro non a caso di una turpe campagna diffamatoria per opera dei soliti fraudolenti disinformatori, coglie nel segno. La sua analisi è, in fondo, una ripresa della fondamentale riflessione sulla verità di Schopenauer che notava come la verità sia prima osteggiata con ogni mezzo, per essere infine accolta come normale.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  25. Andrea, non deflettiamo, nonostante la diffusa letargia.

    Sui vaccini.

    http://www.scienzaverde.it/index.php?option=com_content&view=article&id=287:dico-no-ai-vaccini-e-spiego-perche&catid=55:edizione-n-5-settembre-2009

    RispondiElimina
  26. Errata corrige: Faber e non Andrea. Scusa

    RispondiElimina
  27. Se gli attivissimi disinformatori non hanno null'altro che il discredito, hanno perso in partenza.

    RispondiElimina
  28. Sul particolare caso dell'indebolimento dei platani gioca un ruolo fondamentale il Ceratocystis fimbriata platanii un fungo ascomicete esotico parassita.
    La malattia è anche detta cancro colorato del platano e chiunque può capire se un platano ne è affetto per le evidenti screpolature longitudinali che si formano sul tronco.

    I segni della siccità sono più facilmente visibili sul cotico erboso le cui piante hanno minori riserve da sfruttare nella difficile situazione - ovvero prati gialli (!)

    RispondiElimina
  29. Ciao Marchino, non mi pare di aver notato lesioni ai tronchi, ma posso confermare che le piante dell'entroterra sono in gran parte attaccate da parassiti mai apparsi prima nella zona.

    RispondiElimina
  30. US Law - Weather Modification: Experimenting

    Dr. Vincent J. Schaefer, the father of modern weather modification, conducted the first field experiments following his basic discoveries in 1946 at the ...
    www.scribd.com/.../US-Law-Weather-Modification-Experimenting - Copia cache - Simili -

    Ottimo documento!!!!!

    Il filone della modificazione climatica è quello vincente per sconfessare scienziati e disinformatori. Significa veramente controllo del pianeta e dei suoi abitanti.
    Ho visto in questi giorni che negano perfino questo ... sempre a livello locale, non ancora ben' rieuscito, molto discusso eccecc.

    Sono anni e decenni e i documenti che provano ci sono! Cosa negare allora.? Le scie? Erano purtroppo per noi la porta d'ingresso perché qualcuno si rende pure conto quando qualcosa cambia, senza avere il permesso o l'approvazione delle percezioni sensoriali e delle facoltà cognitive per elaborare quello che si vede.
    Buona giornata a tutti

    RispondiElimina
  31. "Negano, ma è tutto nero su bianco"

    Certo, Straker, che è tutto scritto. E' da tempo che lo è. E da tempo che lo sappiamo.

    Oltre al tuo link per scaricare il pdf, se qualcuno ( parlo dei soliti mentecatti ) ha ancora dei dubbi - e sempre se non mi sia sbagliato accordo, ma la data è quella - tale informazione ( cioè l'accordo Italia-U.S.A. sul clima ) lo riporta anche il sito "Staffetta quotidiana". Purtroppo bisogna essere abbonati.
    Cliccare qui.

    RispondiElimina
  32. Salve,

    Seguo ormai da un paio di anni i vostri sviluppi, così come sono venuto a Milano qualche mese fa.
    Da tempo lodo l'impegno che avete nella ricerca della verità, anche se non mi sono mai iscritto al vostro comitato perchè considero parte delle teorie riportate completamente fuori da quella che è la mia esperienza e quelle che sono le mie deduzioni logiche, per dirla tutta credo che siano troppe le illazioni scarsamente supportate (insetti chimera, preparazione dell'atmosfera per esseri la cui natura è diametralmente opposta a quella umana eccetera...)
    Nonostante ciò mi sento di rinnovare la mia ammirazione per chi al di là delle persone comuni ha sempre creduto di portare avanti le proprie idee, pur cadendo in alcune contraddizioni abbracciando teorie a volte divergenti.
    Gli ultimi articoli sulla geo-ingegneria pubblicati sui canali di divulgazione quali giornali nazionali, in effetti sono concordi con parte di ciò che avete sempre sostenuto a dispetto di chi vi accusava di "complottismo".
    Non ho riscontrato il fenomeno che voi descrivete su platani delle mie zone, ma a Madonna di Campiglio ricordo che l'anno scorso tutti i sempreverdi erano misteriosamente rinsecchiti senza una apparente spiegazione logica.

    Saluti

    RispondiElimina
  33. AVETE SENTITO LA TRAGICA NOTIZIA? SEI MILITARI ITALIANI UCCISI IN AFGHANISTAN

    BASTA!! VIA DA LI', PORCA TROIA!

    RispondiElimina
  34. Arthur, sugli "insetti chimera" v'è uno studio antecedente di un anno ai nostri primi articoli, a cura di alcuni biologi tedeschi, i quali denunciavano quanto poi da noi rilanciato in merito agli effetti derivanti da manipolazioni biotecnologiche: il morbo di morgellons. Tra l'altro ci sono degli sviluppi interessanti a conferma di tutto ciò e ne parleremo nelle prossime settimane.

    La manipolazione climatica è solo una necessità derivante da altre esigenze e non l'obiettivo primario.

    RispondiElimina
  35. Luka78, i militari in missione sono volontari e spesso indottrinati a tal punto da non comprendere nemmeno che quelle non sono missioni di pace. Chi è causa del suo mal, pianga se stesso.

    RispondiElimina
  36. Io, nel mio blog, ho appena buttato giù due righe. Giusto per scaricare la rabbia nel vedere degli italiani morire.

    RispondiElimina
  37. Dice Straker

    La manipolazione climatica E SOLO UNA NECESSITA una necessità derivante da altre esigenze e non l'obiettivo primario.

    Questa valutazione è deviante secondo me. Parlare di primario o secondario dove c’è un intreccio dettato dall’obiettivo di DOMINARE non ha senso.Come sé il controllo delle acque, dei terreni potesse essere un fattore secondario. Piuttost un fattore secondario è il chip introdotto, perché le menti sono già controllate e con i disastri pilotati lo sono sempre di più.
    Basta osservare l’andamento della H1N1, a me il chip non mi sembra una grande svolta per come vedo obbedenti la stragrande parte delle popolazioni.
    E la paura lo strumento principale e la seduzione attraverso i mezzi ormai collaudati.



    Rosalind Peterson -- Our Dead and Dying Trees
    http://www.newswithviews.com/Peterson/rosalind4.htm

    RispondiElimina
  38. Può apparire deviante, ma non lo è. Il tempo mi darà ragione, purtroppo.

    RispondiElimina
  39. A Straker
    Raggiungere il controllo e potere di manipolare in senso di sopprimere o aumentare o creare piogge o meno (alluvioni e siccità) aumentare o abbassare o deviare tempeste ed uragani, creare terremoti, tsunami … tutto ciò che già sembra in atto mi suona come voler’ CONTROLLARE E DOMINARE il pianeta e questo ovviamente governato e deciso da un ristretto gruppo di persone.
    Definirlo un piano secondario …? E il controllo del mondo in maniera più riuscito rispetto all'uso dell'atomica.
    Il controllo include gli esseri umani evidentemente. Basti ricordare il ministro giapponese ( Fullford) che dice di essere stati messi in ginocchio con la minaccia di terremoto.
    Che avvenga tutto in maniera teleguidati in avvenire - le vie siano avviate. E come il vaccino sarà fatto in modo di avere da ognuno il consenso. Sta qui il diabolico del disegno. Non si rischia ribellione ma si crea adesione. (vaccino).
    Per questo parla di paura e seduzione.


    Forse non ho capito bene i tuoi ragionamenti.

    RispondiElimina
  40. Ripeto: la modificazione climatica è un mezzo e non il fine. Ovvio che di questa torta beneficiano vari enti governativi, civili e militari e le stesse università, che percepiscono finanziamenti a pioggia. In realtà gli obiettivi vanno oltre il controllo del clima e se comunque, di questo controllo climatico, ne beneficia intanto qualcuno, c'è chi non si dispiace affatto, poiché così si è comprato, senza sforzo, il silenzio.

    RispondiElimina
  41. Ti faccio un esempio basato su fatti concreti...

    Alcune amministrazioni comunali italiane sono al corrente delle "sperimentazioni" che vengono svolte con l'uso di aerei che producono le famigerate "scie chimiche". Queste giunte sanno che il clima può essere controllato a piacimento e che quindi può esserne avvantaggiato il turismo... magari impedendo le precipitazioni per tutto il periodo estivo. Precipitazioni che, puntualmente, riprendono (fuori stagione) una volta che i turisti sono rientrati dalle vacanze. I sindaci sono soddisfatti di questa cooperazione tra comuni ed enti governativi ed universitari di facciata e garantiscono così il silenzio.

    Nel frattempo i militari (ed altri...) usano questa copertura per eseguire sperimentazioni di altro livello, senza che nemmeno gli stupidi sindaci conniventi possano solo immaginare cosa in realtà viene diffuso in bassa atmosfera.

    Spero di essere stato chiaro, una volta per tutte.

    RispondiElimina
  42. A Straker

    Il piano comunità sindaci ecc è un sottopiano come esistono tanti altri. Hai ragione, in questo caso la modificazione del Tempo” diventa un mezzo per arrivare da un'altra parte.
    Del nucleare come fonte energetico venivano convinti tanti per scopi diversi da quello che c’era dietro le quinte – l’atomica per scopi militari. Qui è la stessa cosa . Si estrapola e confeziona qualche aspetto per abbindolare e convincere ed illudere.
    Idem i cellulari ,la rete wireless sono una trappola che permette di creare una maxirete di controllo e manipolazione attraverso le frequenze. Sono cose che hai ampiamente raccontate.
    Le modificazioni del tempo includono Haarp, includono la frequenza indotte come manipolazione del campo, e appunto includono le scie da diversi punti di vista con connessioni sicuramente vaste. Manipolare l’ecosistemi include l’essere umano, sia in forma “casuale” (effetto collaterale) perché ci sta in mezzo sia in forma mirata.
    Tutti i piani sono interconnessi, ambienti e uomini controllati e diretti.
    Punto sul aspetto del Weather-Warfare come materiale di ricerca. Parlano di futuri possibili scenari che invece sono reali da anni.

    In una struttura piramidale ognuno vede il proprio piano.
    Questo finché uno non osa ad uscire fuori dai parametri prescritti. Noi lo facciamo con l’intuizione, mettendo insieme tanti pezzetti sparsi. E davvero come comporre un puzzle.

    Credo che la coscienza umana non sia piramidale ed è questo che ci permette poi di rompere questa prigione mentale ed osare di andare oltre il velo.

    RispondiElimina
  43. il discorso è che quando il governo ha "dato il via libera" alle sperimentazione, alla NATO è stata conferita piena libertà.

    se un giorno i geofisici impazziti dell'esercito decidono che è bene spargere mercurio nel cielo, i piloti eseguiranno e nessun civile saprà niente, a parte qualche politico e i militari di alto grado. nemmeno i piloti sanno cosa c'è nelle taniche degli aerei: sanno solo che è "per l'effetto serra"

    e poi pensiamo al giro delle "mazzette": non penso che sia impossibile il coninvoglimento di case farmacautiche ed ogm.
    il controllo del clima (siccità e alluvioni improvvisi) fa muovere centinaia di miliardi di euro.

    è evidente che tutto ciò sia segreto e clandestino. ma cosa è, al giorno d'oggi, cristallino? è tutto falso, pilotato: guardiamo ad esempio il "dibattito politico" che tutti i giorni danno ai TG nazionali. e poi il "vaccino innocuo" ai bambini.

    @arthur sulla geoingegneria siamo d'accordo: la copertura aerea è già iniziata. quello che proprio non torna nella tesi "le scie sono per il nostro bene, per schermarci dal sole" è che questa roba che spargono i militari nel cielo impedisce le precipitazioni. voglio dire, perchè non fanno piovere? perchè si va, instantaneamente, da un periodo di siccità assoluta al diluvio universale? non ci vedo tutto questo "scudo per l'effetto serra". ci vedo, a dir la verità, la volontà di combinare casini col clima, IN SEGRETO

    sarei il primo ad "elogiare" gli "aerosol innocui contro il riscaldamento globale", però questi stanno combinando dei disastri. e poi è tutto sotto segreto militare.....no, non mi va proprio giù. e poi perchè dei beoti come i geologi impazziti, i geofisici in pensione, i finti elicotteristi e il cicap sanno tutto?
    perchè queste persone, che evidentemente non valgono nulla o quasi, sono stati informati dai militari, mentre noi cittadini comuni siamo tenuti all'oscuro?

    ma sopra tutto, perchè un fisico dell'ENEA mi ha detto, PRIMA CHE SI PARLASSE MAI DI EFFETTO SERRA E GEOINGEGNERIA, che ci sono aerei militari che spargono ferro sopra le città?

    cosa sanno all'ENEA che noi non sapiiamo? e al CNR? e all'INFN? non parliamo poi dell' INGV.

    il caso vuole poi, che l'esperto di geoingegneria e geologia mario tozzi, sia andato in televisione solo per dire che "non è vero che i militari spargono sostanze nel cielo, le scie che sembrano fumogeni da stadio sono normali..cari cittadini non fateci caso...."

    onestamente penso che questa gente ci abbia preso per il c**o abbastanza. il cielo non è tutto loro. se vogliono coprire con gli aerei, che lo dicano alla popolazione.

    RispondiElimina
  44. Cielometro....?
    http://www.directindustry.it/prod/jenoptik-laser-optik-systeme/cielometro-per-la-misurazione-della-visibilita-e-del-profilo-di-altezza-degli-aerosol-14476-207886.html

    RispondiElimina
  45. Utilizzate Nano-particelle in Vaccini non testati per l'influenza H1N1

    Intanto rendo noto che il terzo video sul c.i.c.a.p. e sui metodi di pirlangela, è stato rimosso dal tubo.

    RispondiElimina
  46. Stone, quello strumento è adatto. Peccato che non è alla nostra portata.

    RispondiElimina
  47. @Straker...
    neanche immagino quanto possa costare...
    chessò...10 15 mila ...di più...?
    E poi penso nn la vendano a privati...perchè se così fosse...sarebbe una bella Arma ...da utilizzare...per prove inconfutabili...
    Stone

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis