lunedì 28 settembre 2009

Aerei in cielo per disperdere le nubi

Pubblichiamo un breve articolo tratto dal sito del Tgcom. Si tratta di un pezzo scritto in modo penoso (abbiamo corretto i principali strafalcioni): d'altronde i gazzettieri del regime eccellono sia nella stupidità sia nell'ignoranza della lingua italiana, trovando come degni compagni i vari disinformatori, campioni imbattibili nell'ottusità e nello stupro del nostro idioma. Il testo che proponiamo, pur contesto di falsità e di imprecisioni (non è vero che è la prima volta in cui la Cina ricorre alle scie chimiche per manipolare i fenomeni meteorologici su ampia scala; non è vero che i Cinesi ricorreranno ad una tecnica mai usata prima), rivela obliquamente la capacità di influire sulle condizioni atmosferiche mediante composti chimici ad hoc. E' grottesco il riferimento al divieto di volo per i piccioni (sic): si interdice il volo ai colombi, mentre impunemente scorrazzano in tutto il mondo o quasi gli aerei che rilasciano tonnellate di veleni. Viviamo in un mondo al contrario.


Il primo ottobre la Cina festeggerà il sessantesimo anniversario della fondazione della repubblica popolare e, per impedire che la pioggia "rovini" i grandiosi festeggiamenti in programma, si ricorrerà ad una tecnica senza precedenti (sic). L'aviazione impiegherà diciotto apparecchi che disperderanno nell'atmosfera prodotti chimici per impedire che dal cielo sopra Pechino cada la pioggia.



All'aeroporto saranno invece usati 48 mezzi anti-nebbia, secondo quanto scrive il "Globe Times". E' la prima volta che la Cina ricorre a mezzi che agiscono sulle condizioni atmosferiche su scala così ampia (Non è vero!, n.d.r.). Il primo ottobre si terrà per la prima volta in dieci anni nella capitale cinese una parata militare in cui sfileranno almeno centomila persone.

Fuochi d'artificio spettacolari saranno l'altro punto di forza delle celebrazioni. E' chiaro che, con il "bel tempo", la Cina potrà mostrare al mondo molto meglio i suoi progressi militari e gli ultimi mezzi di alta tecnologia a cui può ricorrere in caso di attacco. Sarà dunque importante garantire che l'acqua non cada sulla mega-manifestazione.

D'altra parte, negli ultimi tempi le autorità cinesi avevano già annunciato anche che, proprio in vista di queste celebrazioni, per questioni di sicurezza durante la festa, sarebbe stato vietato volare ad aquiloni e piccioni. Tutto il cielo di Pechino sarà off-limits fino al giorno 8 ottobre e, per allontanare eventuali oggetti volanti indesiderati, sono stati addestrati alcuni falchi cacciatori, che faranno in modo che l'ordine sia rispettato anche nell'alto dei cieli (sic).


Leggi qui l'articolo originale.

Articolo correlato



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

42 commenti:

  1. http://www.loscrittoio.it/Pages/CF-0206.html

    RispondiElimina
  2. Si legga la parte sulle basse frequenze: ricorda H.A.A.R.P.

    RispondiElimina
  3. Mooolto interessante Zret, mi sembra che tutto abbia una logica molto chiara che conferma le nostre tesi.

    ...“Bendandi, dopo la seconda
    guerra mondiale, attraverso una bussola e dei radio ricevitori su onda
    corta, ma probabilmente anche prima attraverso degli strumenti per la
    ricetrasmissione radio-telegrafica, realizzò osservazioni sistematiche
    delle interferenze elettromagnetiche che accompagnavano le tempeste
    solari e qualche volta sembravano essere associate ai terremoti. Anche
    Jim Berkland, come riportato nel libro di Cal Orey, considera la
    manifestazione delle anomalie elettromagnetiche, le variazioni del campo
    magnetico terrestre e gli altri DISTURBI A BASSA FREQUENZA come quei
    segnali che gli animali sono in grado di percepire PRIMA DI UN TERREMOTO
    e che li spinge ad abbandonare l'area interessata dall'evento. Raffaele
    Bendandi è uno dei primi a riconoscere tali anomalie come responsabili di
    STRANI EFFETTI SUGLI ESSERI VIVENTI. Dal 1950 inaugurò, infatti, un nuovo
    genere di osservazioni sull' AUMENTO DI AGGRESSIVITA’ DELLE FORME INFLUENZALI e sul RINCRUDIRSI DELLA CRIMINALITA’ legate all'attività
    solare.”...

    RispondiElimina
  4. Caro Zret, Raffaele Bendandi è un altro di quei personaggi che gli accademici del secolo scorso (nel regime fascista e in quello democristiano) hanno tentato in ogni modo prima di emarginare (non riuscendoci) poi di ridicolizzare (riuscendoci) con la stessa tecnica oggi usata dai vari debunker (ad esempio P.A. & P.A.). Attacchi personali senza mai avere il coraggio di entrare "davvero" nel merito.
    Confronti ad armi pari (possibilità reciproca di dimostrare le proprie tesi) neanche a parlarne.
    Ostracismo preventivo, ecco cosa raccolse Bendandi nei suoi 70 anni di ricerca, salvo...
    Salvo che qualche giorno dopo la sua morte, la sua casa/studio venne devastata nottetempo da sconosciuti che più che distruggere, devastarono per la sistematica ricerca nelle carte di Bendandi di...che cosa?

    RispondiElimina
  5. Esattamente: le tecniche e gli obiettivi sono gli stessi. Questa è la civiltà della menzogna a tutti i costi.

    RispondiElimina
  6. Ciao a tutti, magari c'entra poco con il post, ma per chi vuole approfondire il tema delle vaccinazioni è interessante l'intervista del dr. Geerd Hamer (noto per la sua terapia anticancro alternativa alla chemio ed è stato osteggiato per molti anni dalla scienza "ufficiale"). Il titolo è "The Chip is at the Tip of the Needle" (ovvero il microchip è nella punta dell'ago)
    http://standeyo.com/NEWS/09_Sci_Tech/090912.the.needle.chip.html o per chi sa il tedesco
    http://welt-blog.ch/chip-sitzt-in-der-spritzen-spitze/

    Mah che dire, forse è fantascienza ma ho trovato nell'articolo delle coincidenze inquietanti.

    Se a questa mettiamo anche il trattato di Lisbona
    http://euro-med.dk/?p=10836
    allora stiamo freschi, altro che menzogna.

    RispondiElimina
  7. E' stato vietato il volo di aquiloni e piccioni??
    Ma in che cavolo di mondo viviamo?
    Comunque ho già trovato i soliti debunkers che, commentano questa notizia così: da decenni si usa sparare colpi di mortaio all'interno delle nuvole più minacciose, pericolose per le coltivazioni più fragili.

    Ma cacchio c'era scritto chiaro e tondo che sarebbero stati usati degli aerei per spargere porcherie chimiche.

    Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

    RispondiElimina
  8. Come volevasi dimostrare!!
    Ecco un possibile articolo correlato.
    Gran post e soprattutto, come sempre, gran tempismo.

    RispondiElimina
  9. Bell'articolo, System Failure, molto chiaro ed incisivo.

    RispondiElimina
  10. ciao
    volevo chiedervi se potevate analizzare questo filmato che ho trovato su youtube.
    Il videoamatore filma una specie di aurora boreale 30 minuti prima del terremoto del 12/05/08 in Cina.
    Secondo me non e' altro che una scia chimica che per una strana combinazione di luci si tinge dei colori dell'arcobaleno.Ma in piu' nel filmato ci sono dei passaggi strani di oggetti, al 5°,10°,18°,20°,54° secondo e non riesco a capire se sono insetti o ufo.
    Potete darmi il vostro parere?
    http://www.youtube.com/watch?v=ZPkJnLsPIxk.
    Grazie mauro

    RispondiElimina
  11. Data la scarsa qualità del video è inutile valutare effetti ottici "accessori" come le macchie nere in movimento. Potrebbero benissimo essere insetti.

    Concentriamoci quindi solo sulle iridescenze.

    Visto che queste, come dice il fisico canadese Neil Finley, sono causate dalla presenza di metalli in atmosfera, non nutro dubbi sull'artificialità del fenonomeno e sono in molti a pensare che quel sisma fu causato da emissioni elettromagnetiche a bassissima frequenza.

    RispondiElimina
  12. Ha ragione Straker, bisogna concentrarsi sulle iridiscenze: esse segnalano la presenza di alluminio e di quarzo, come ricorda Finley. Non necessariamente annunciano un sisma, ma sono il segno di una pesante manipolazione atmosferica.

    Gli studii di Bendandi si possono rileggere alla luce di eventi di questi anni, considerando almeno due aspetti: le interazioni gravitazionali e le emissioni a bassa frequenza (H.A.A.R.P.). Se possibile, scriveremo un articolo, ma nel documentario di History Channel il tema è già illustrato da vari scienziati e da Nick Pope.

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  13. Pasquale, l'intervento anche blando (in realtà è massivo e micidiale) sulla natura è SEMPRE deleterio, poiché gli equilibri vengono stravolti per la legge di causa-effetto. Figuriamoci che cosa accadrà a causa dell'infame e superdistruttiva operazione scie chimiche.

    Ciao

    RispondiElimina
  14. ...infatti Zret...chissà quanti anni ci vorranno prima che questi micidiali materiali si dissolvano ...Forse Mai...?

    RispondiElimina
  15. Date le massicce operazioni di aerosol di questi ultimi quattro giorni ho sempre più la conferma che si sfrutti l’alta pressione, il bel tempo, per irrorare di smart dust o di preparati farmaceutici le zone popolate.

    Nel secondo caso, non è certo una coincidenza se per farci respirare a tutti gli effetti tali sostanze chimico/biologiche (quante industrie farmaceutiche partecipano attivamente a questo progetto?) i voli sono molto bassi, sin troppo per non rendersi conto della gravità e della anormalità della situazione.

    Si ottiene, ovviamente, il massimo rendimento con la quasi assenza di vento infatti i sorvoli a bassissima quota sui centri abitati si verificano in special modo quando le condizioni meteo sono buone e il poco vento facilita la caduta pressoché “compatta e perpendicolare” di tali composti.

    E’ come se quasi ognuno di noi sia sottoposto a vaccinoterapie continue. Tutto ciò per svigorire il nostro sistema immunitario in vista di chissà quali progetti e per testare sostanze biologiche sulla popolazione.

    Siamo oggetto di esperimenti, ormai da anni, e non credo sia possibile omettere un collegamento tra queste operazioni di aerosol e le imminenti vaccinazioni di massa. Quando si dice...i conti tornano.


    P.S. Mi associo alle vostre parole...l'articolo di TgCom è a dir poco increscioso e patetico. O_O

    RispondiElimina
  16. Oggi l'aria è particolarmente irrespirabile e la gola brucia. Intanto continuano i voli clandestini a quote medio basse. Cielo bianco e foschia chimica, con buona pace dei negazionisti.

    RispondiElimina
  17. Ciao Bacab, hai colto nel segno. Notare come le radiosonde di oggi segnalino valori inadatti alla formazione di condensa nella zona tra Piemonte e Liguria, sia a bassa quota, sia a quote elevate. Ma quel che è più rilevante è osservare come i valori di umidità relativa precipitino drasticamente proprio alle quote di volo che OGGI hanno mantenuto gli aerei chimici.

    QUI

    RispondiElimina
  18. Recenti ricerche mostrano come le nanoparticelle a base di polimeri attacchino immediatamente i linfonodi, penetrando attraverso il derma.

    L'incremento di patologie non ascrivibili alla casistica classica e che vedono interessati i linfonodi ascellari e pettorali dimostrano che siamo quotidianamente aggrediti da nanostrutture.

    RispondiElimina
  19. Bacab, hai dipinto la situazione in maniera eccelsa: presto sul tavolo da gioco vedremo la carta degli Ottenebrati pazzi che raffigura la pandemia.
    Se riusciremo, potremo salvare l'anima, perché TUTTO il resto è perduto.

    Ciao

    RispondiElimina
  20. http://unionesarda.ilsole24ore.com/Articoli/News/147166

    RispondiElimina
  21. Tgcom (e compagni di merende) non ha più limiti nello sparare cazzate.

    PS: Grazie Zret per il link all'articolo dell'Unione sarda...è strano che un giornale di regime come quello pubblichi notizie che remano contro gli interessi dell'elite. Mi sa che al giornalista verranno tagliate le palle.

    RispondiElimina
  22. L'articolo dell'Unione sarda è contraddittorio, perché afferma che il vaccino è consigliato, poi che è obbligatorio. Fu Bojs tempo fa a ricordare che il vaccino contro (?) il papilloma virus è assai pericoloso.

    Ciao

    RispondiElimina
  23. Ciao a Tutti...
    sempre a proposito del Gallio...scusate è un OT ...ma è una notizia della quale non ero a conoscenza...ma inquietante...
    http://www.abruzzosocialforum.org/archivio/traforo/gallio.htm

    RispondiElimina
  24. Grazie, Stone. Si capisce per quale motivo nessuno ha mai parlato di eventuali danni nel laboratorio del Gran Sasso, in seguito al sisma. Vale la pena riportare il testo che hai segnalato.

    ********************
    Negli esperimenti condotti nei laboratori sotterranei del Gran Sasso sono utilizzate numerose sostanze chimiche, alcune delle quali molto pericolose e stoccate in notevoli quantità.

    Il composto più pericoloso è senza dubbio il Cloruro di Gallio (GaCl3), di cui sono presenti nel laboratorio circa 30 tonnellate. Questa sostanza è inclusa nell’elenco delle “sostanze estremamente rischiose” (extremely hazardous compounds) stilato dall’EPA, l’Agenzia Federale per l’Ambiente del Governo degli Stati Uniti, unanimemente riconosciuta come l’Agenzia per l’ambiente all’avanguardia a livello mondiale.

    La scheda redatta dall’EPA con le caratteristiche del Gallio non lascia margini di dubbio sulla pericolosità di questa sostanza. La dose minima letale è tra le più basse tra quelle delle sostanze pericolose presenti nell’elenco dell’EPA: negli esperimenti di laboratorio, infatti, si è verificato che è sufficiente una concentrazione di 0.19 mg (2 decimillesimi di grammo) per litro d’aria per causare la morte delle cavie.
    Il Cloruro di Gallio, inoltre, è molto solubile sia in acqua calda che in acqua fredda. Per tali ragioni appare chiaro che un eventuale incidente, anche per il probabile coinvolgimento di altre sostanze, avrebbe conseguenze disastrose in un’area ben più vasta dell’area interessata dal Laboratorio e certamente non basterebbe un cunicolo per rendere possibile il soccorso e l’immediata bonifica dell’area interessata. Nella citata scheda dell’EPA si può leggere: “Per la tossicità del Gallio e dei suoi derivati, come dimostrato dagli esperimenti, tutte le persone coinvolte nel lavoro con queste sostanze dovrebbero essere sottoposte ad un esame medico periodico, durante il quale un’attenzione speciale deve essere posta al controllo delle condizioni del fegato, delle vie respiratorie e della pelle”. Va poi considerato che le caratteristiche della sostanza sono ancora in parte sconosciute: per esempio, in caso di incendio con cloruro di Gallio, non si è in grado di affermare con certezza quale sia il metodo migliore per spegnere le fiamme.

    Molteplici e gravissime sono le conseguenze sanitarie di un’eventuale esposizione a questa sostanza (arresto respiratorio, cianosi, paralisi ecc.), tanto da rendere il soccorso delle vittime particolarmente difficoltoso. Sempre nella scheda dell’EPA si può leggere: “L’esposizione acuta al Cloruro di Gallio può richiedere la decontaminazione e supporto rianimatorio delle vittime”.

    Tra le altre sostanze presenti nei Laboratori di Fisica Nucleare sotto il Gran Sasso, si possono ricordare: 1.800 tonnellate di idrocarburi (miscelati con altre sostanze) stoccate in circa 1500 tanks, 600 tonnellate di Argon liquido (da portare a varie migliaia di tonnellate nei prossimi anni) e 16 Kg di Germanio arricchito.

    RispondiElimina
  25. L'INFLUENZA SUINA E' STATA CREATA IN LABORATORIO

    E' sfuggito anche a "uno di loro" ma i più attenti se ne sono accorti.

    Il video è da vedere tutto. SVEGLIA GENTE!!!!

    RispondiElimina
  26. sicchè a quanto ammonterebbe la multa per i poveri piccioni "piccionati" in volo in zona ed orario non consentito??

    RispondiElimina
  27. Questa mattina 30/09 il cielo sul nordest milanese (provincia di Monza e Brianza) era solcato da scie particolarmente configurate.
    In matematica se ricordo bene il segno "diverso da" si rappresenta con un uguale (=) attraversato da una barra (/).
    Ecco, c'erano scie disposte proprio così, con la differenza che le scie parallele erano tre - a mo' di segno distintivo di una nota marca di abbigliamento sportivo - attraversate da una diagonale.

    Dimostrazione per assurdo: se le tre parallele fossero state davvero scie di condensazione, avrebbero dovuto essere di un trireattore.
    Quali aerolinee o corrieri espresso operanti su Orio al Serio o Linate utilizzano trireattori (ormai "in giro" vi sono solo MD-11 o qualche vecchio Boeing 727 cargo) ?
    Datemi risposta e avremo concluso con la dimostrazione.

    RispondiElimina
  28. http://www.vocidallastrada.com/2009/09/il-belgio-approva-una-legge-per.html

    Il Parlamento del Belgio ha votato ieri per dare poteri d’emergenza al governo dittatoriale con la scusa di dover far fronte ad una emergenza pandemia......



    http://www.rtlinfo.be/info/belgique/politique/273280/grippe-les-pouvoirs-speciaux-adoptes-en-commission

    Belgique - Politique mar 22 sep, 21:20
    La Commission de la Santé publique de la Chambre a adopté mardi à l'unanimité, moins l'abstention du Vlaams Belang, un projet de loi accordant des pouvoirs spéciaux au gouvernement en cas d'épidémie ou de pandémie de grippe A (H1N1). En cas d'épidémie, il y aura "urgence à disposer d'un cadre juridique adéquat", a justifié la ministre de la Santé Laurette Onkelinx. Dans ce cas de figure exceptionnel, le processus parlementaire serait trop long. Un arrêté délibéré en Conseil des ministres, serait alors approuvé par le gouvernement et publié au Moniteur après avis du Conseil d'Etat. Le Conseil d'Etat a réagi positivement au projet de loi qui offre la possibilité au gouvernement d'user de pouvoirs spéciaux, une technique rarement utilisée, et qui, dans d'autres circonstance, a parfois prêté le flanc à la controverse.

    RispondiElimina
  29. Quali aerolinee o corrieri espresso operanti su Orio al Serio o Linate utilizzano trireattori (ormai "in giro" vi sono solo MD-11 o qualche vecchio Boeing 727 cargo) ?

    KC-10 (aereo militare trimotore)

    RispondiElimina
  30. @Straker
    Quod Erat Demonstrandum !
    Se gli unici trireattori operativi sono la versione cisterna (in inglese tanker) del DC-10(*) credo che non vi sia bisogno di altri commenti.

    (*) Dopo il cambio di denominazione da Douglas a McDonnell-Douglas e il conseguente cambio di sigla degli aerei da DC (Douglas Commercial) a MD (Mcdonnell Douglas) il DC-10 divenne MD-10 per poi evolversi nella versione MD-11.
    Trireattore "wide body" cioè a fusoliera larga, solitamente è stato impiegato:
    - per trasporto passeggeri su percorsi medio-lunghi (quando alla IATA non bastavano due motori per valicare l'oceano)
    - in versione cargo da linee aeree e corrieri espresso per grossi carichi / lungo raggio
    - in versione aerocisterna militare (tanker), con il vantaggio di poter rifornire i jet sia con cestello (estremità alari) che con sonde (fusoliera in coda).

    RispondiElimina
  31. Straker ma le definizioni di scia di condensa della nasa e della faa sono ancora disponibili sui loro siti o sono state cancellate/cambiate?

    per ora ho trovato solo roba recente

    RispondiElimina
  32. ...Attualità...
    http://www.abc.net.au/news/stories/2009/09/30/2700521.htm

    RispondiElimina
  33. Ciao Tursita21, quelle scie le ho viste anche io fin dal primo mattino (periferia Sud di Milano) e le ho fotografate perchè erano veramente impressionanti. Quelle erano scie chimiche (come quasi tutte quelle che si vedono del resto, siano esse persisteni o meno) e come mi aspettavo hanno dissolto e distrutto una perturbazione che si stava avvicinando.

    RispondiElimina
  34. Forse una volta lo beccato anch'io quel mostraccio...

    http://picasaweb.google.com/psycatproject/ScieChimiche#5322626878789684658

    ...da dietro escono 2 scie...

    RispondiElimina
  35. Fotografie eloquenti, psycat.

    come mi aspettavo hanno dissolto e distrutto una perturbazione che si stava avvicinando.

    Tursiops, il filmato nel post mostra sequenze chiare ed inequivocabili. Si sono sostituiti a Dio.

    RispondiElimina
  36. @Tursiops
    E non c'erano solo le 3 + diagonale, ne ho viste altre in prossimità... Comunque troppe per essere frutto di passaggio aerei di linea, tanto per spiegarlo ai "soliti noti" della disinformazione.

    @ ^--^psycat^--^
    La scia centrale in effetti inizia unita poi si biforca. Dalla posizione relativa sembra che parta da un punto sopraelevato rispetto alle altre due.
    Potrebbe essere quindi il motore di un MD-10 che come si sa ha il motore centrale posto interamente alla base del timone di coda.
    A differenza del B-727 che ha la presa d'aria nella stessa posizione del MD-10 ma lo scarico praticamente allineato a quelli dei motori subalari.

    RispondiElimina
  37. il video è davvero impressionante. va ASSOLUTAMENTE tradotto in inglese.

    "si sono sostituiti a dio"

    penso che non ci sia bisogno di altre parole

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis