sabato 18 luglio 2009

30 giorni

Sanremo, 15 luglio 2007, ore 10:47: il termometro segna 43° Celsius. Sopra di noi il cielo è sfregiato da scie chimiche di tipo persistente.

Considerata la temperatura di 43° Celsius sul livello del mare e valutando un gradiente di circa 6,5° Celsius per ogni Km di aumento di quota, possiamo concludere che che a 9.000 metri di altitudine si potevano rilevare, quel giorno, -16,4° Celsius. Siamo ben lontani dai - 42° necessari per la sola formazione di condensa ed ancor meno per la persistenza.

Sappiamo che la sola temperatura non è sufficiente e che è necessaria anche un'elevata percentuale di umidità relativa, ma anche se ciò non fosse vero, come vediamo, quella rovente mattina non esisteva nemmeno la temperatura idonea per la formazione di contrails.

Se poi vogliamo essere precisi, dobbiamo far notare che i velivoli che si possono avvistare ed osservare (anche quando non emettono scia ed anche nel buio delle ore notturne) sono gli aerei militari impegnati nelle irrorazioni a bassa quota. Infatti i vettori commerciali, anch'essi coinvolti nell'"operazione cloverleaf" e che sorvolano a quote superiori agli 8.000 metri, non sono assolutamente quelli che possiamo vedere noi da terra.

Detto questo, visto che gli aerei che possiamo scorgere volano quasi sempre a quote comprese tra i 1.500 ed i 5.500 metri, è facile verificare che la temperatura a quelle altitudini, il 17 luglio era compresa tra i 33 ed i 6,7 ° Celsius sopra lo zero termico. Contrails e per di più durevoli? IMPOSSIBILE! Non prendeteci in giro, per favore!

Se intendiamo berci tutte le menzogne che ci raccontano gli "esperti" di turno, è affare nostro. Sta a noi decidere.

Intanto il Comune di Sanremo, con il nuovo Sindaco Maurizio Zoccarato, ha emanato una serie infinita di divieti, come, ad esempio, il divieto di mangiare un gelato per strada, oppure la proibizione di sedersi sul bordo delle fontane. Nel frattempo il cielo è perennemente oscurato da false contrails e l'aria è irrespirabile, le rare e brevi precipitazioni rilasciano non si sa quali veleni, ma l'amministrazione matuziana offre il patrocinio a ridicoli e menzogneri convegni sul "meraviglioso microclima della Liguria di ponente". Siamo di fronte ad un lento genocidio del quale pochi citttadini si avvedono e se chiediamo risposte dai nostri politici, otteniamo solo silenzio. Silenzio colpevole, poiché essi sanno, ma non hanno intenzione di perdere la poltrona, per cui preferiscono assecondare ordini dall'alto, favorendo la disinformazione, pur di non rinunciare a potere, denaro e privilegi.

Il Sindaco Zoccarato è stato da noi invitato a rispondere in modo chiaro sulla questione "scie chimiche". Gli sono stati forniti ampia documentazione e decine di filmati. Egli, per legge, ha trenta giorni per rispondere in modo esauriente ad un'istanza di un cittadino. Se non lo farà, sarà denunciato, come il suo predecessore, per omissione d'atti d'ufficio.

Trenta giorni, egregio signor Sindaco. Trenta giorni.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

31 commenti:

  1. ...LIVE CHEMICAL EXPERIMENTS ABOVE US...
    ...FUCK N.W.O....


    http://www.youtube.com/watch?v=904y8DNEtFQ&feature=related

    RispondiElimina
  2. Comunque volevo dire che le scie chimiche
    vengono sorvegliate dalle sfere o punti di luce,sono analizzate da forze esterne,e vengono monitorate per capire quale danno possono arrecare
    alla evoluzione sulla terra.
    Ci sono esseri che controllano da lontano,come
    va da queste parti,e quando c'è qualche problema
    intervengono per riequilibrare !
    Anche loro,nei vari livelli cosmici hanno nemici da combattere per il predominio,ma inteso,se ho capito bene,sotto un'altra forma.

    insomma un casino !!

    Me ne ha parlato un amica, che ha un po di cog....ni,su argomenti di ufologia,cosmologia,esopolitica.etc etc..

    Pero'di contro le forze negative al momento sembrano prevalere,ma il finale sara',sembra,molto ammirato !!

    RispondiElimina
  3. Vado "FUORI OT". Anche se il problema penso sia conosciuto da molto tempo, colgo l'occasione per ribadirlo e per chiedere a tutti voi di farlo sapere il piu' possibile. Oggi, all'azienda di soggiorno ho trovato dei volantini distribuiti direttamente dal centro anti tumori di Aviano. Su questi volantini sono elencati gli additivi tossici e quelli sospetti che si trovano in cio' che ogni giorno mangiamo. I volantini invitano i consumatori a fare scelte coerenti, in modo da obbligare le aziende produttrici a bandire, gli additivi tossic dai loro alimenti. Allora, tra gli additivi sospetti ci sono E125, E131, E141, E142, E150, E153, E210. E212, E213, E214, E215, E216, E217, E221, E222, E223, E224, E226, 231, E233, E236, E240, E241, E338, E339, E340, E341, E460, E462, E463, E465, E466, E467. Gli additivi tossici, invece, quindi da evitare se ci tenete alla vostra salute sono: E102, E110, E120, E123, E124, E127, E220, E221, E230, E239, E250, E251, E252, E311, E312, E320, E321, E330, E407, E450. Il più pericoloso è l' E330, cioè il GLUTAMMATO MONOSODICO, contenuto anche in: MERENDINE BUONDI' MOTTA, JOLLY ALEMAGNA, MERENDINE FABBRI, TIN TIN ALEMAGNA, MERENDINE BRICIOLA, ARANCIATA SAN PELLEGRINO, BITTER ANALCOLICO, GINGERINO, SPUME, CRODINI ARANCIATA CIN CIN ARANCIATA LEVISSIMA, APEROL, GANCIA, AMERICANO, ROSSO ANTICO, AMARO CORA, CLUNOL, VOV, PUNCH AL MANDARINO, CARAMELLE PERUGINA ALLA FRUTTA E FORMATO A SPICCHI CARAMELLE FONDENTI PERUGINA E ASSORTITE SETTE SERE PERUGINA, CHARMS ALEMAGNA, SIGARETTE MARLBORO, MS, KIM MULTIFILTER. Personalmente aggiungo, ahimè, anche lo Spuntì, che contiene il glutammato e che purtroppo mi piace da impazzire, bene, vorrà dire che lo butterò via! E direi di stare alla larga anche dal dolcificante aspartame, bandito in molti Stati tranne l'Italia. Ripeto: i volantini sono stati distribuiti dal centro Anti Tumori di Aviano, quindi penso abbiano abbastanza credibilità no? Per chi invece vuole delle prove, lo invito a casa mia e mi impegnerò, ogni giorno, a fargli delle perette contenenti tali sostanze, unendo al piacere, per lui, anche la sperimentazione scientifica. Se qualcuno ha altre marche da evitare, da suggerirmi, lo ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
  4. Grazie, upgrade_completato, sono sicuro che i disinformatori saranno lieti di sottoporsi a tali flebo. Loro sono così abituati a farselo mettere inter cooler senza presa d'aria, che godranno come dei mandrilli.

    A parte glis cherzi... qui siamo accerchiati da veleni in ogni dove!

    Mr. Jones, sono d'accordo con la tua amica, ma invoco interventi immediati, veloci e definitivi!

    RispondiElimina
  5. Sì Mr Jones, è uno scenario credibile. La guerra nei cieli pare sia cominciata.

    Upgrade, siamo letteralmente impregnati di veleni, tra vaccini, additivi, radionuclidi, scorie, nanoparticelle degli inceneritori etc. A differenza, però, dei globalizzatori e della genia dei disinformatori, la nostra essenza è incorrotta. Non è poco.

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  6. Sono allibito! Contavo di inserire un post nella serata di ieri, ma ho trovato così tanta documentazione riguardo le chemtrails, l'operazione cloverleaf, armi psicotroniche e compagnia "bella", che non ho ancora terminato di leggere tutto.
    Cose delle quali non avevo mai sentito parlare nemmeno lontanamente.
    Sembra che internet sia rimasto l'ultimo mezzo di comunicazione veramente libero.

    RispondiElimina
  7. Ciao Pasquale, ben tornato. Ammetto che è un ginepraio e d'altronde un progetto di avvelenamento globale è necessariamente multiforme.

    Riguardo alla possibilità di acquisire informazioni non filtrate e/o manipolate (a meno che non vai su Wikipedia), si capisce perché i politici stiano, da anni, tentando di mettere le manette anche alla Rete.

    RispondiElimina
  8. Vedi il DDL Alfano, che punta a blindare anche la rete. E purtroppo non abbiamo mezzi per difenderci. Tutto il potere è concentrato nelle loro mani.

    RispondiElimina
  9. Ciao gente.
    Sono rientrato questa mattina da una breve vacanza in Lucania. Una settimana out of the world mi ha fatto proprio bene, però devo ammettere che, in pochi giorni, di cose ne succedono eh!
    Mentre mi leggo gli arretrati, tengo un occhio fuori dalla finestra e guarda cosa passa di buona mattina (07:50) proprio vicino a casa mia?
    Aveva già fuori il carrello, dunque in fase di atterraggio all'aeroporto di Linate. Qualcuno può aiutarmi a stabilire di che compagnia si tratti?

    RispondiElimina
  10. Ciao System Failure, ben tornato!

    Penso che tu abbia beccato al rientro uno degli aerei della classe MD-80/81 di rientro da una missione di aerosol. Non ha coccarde né contrassegni. Inoltre è uguale a quello che riprendo sovente sciare sopra il mio quartiere.

    Bel colpo! Ciò dimostra, una volta di più, che usano anche gli scali civili e che quindi i controllori di volo non possono non sapere.

    RispondiElimina
  11. Si un bel colpo, quando l'ho visto per un attimo non ho voluto crederci! Ma solo per un attimo...dato che lo stavo aspettando al varco...mi ero insospettito qualche notte fa prima della mia partenza, al rientro (verso le 02.30 di notte) di un aereo completamente bianco che aveva fatto vacillare il mio (errato a questo punto) convincimento che gli aerei tossici non potessero decollare ed atterrare PERSINO SU LINATE.
    L'ho aspettato la notte dopo e puntuale come un orologio, un ennesimo passaggio, sempre notturno (02:30 circa). Come volevasi dimostrare, decolli ed atterraggi di aerei clandestini avvengono: o molto tardi la notte o molto presto la mattina.
    E pur nella tragicità della situazione, non riesco a non sorridere al pensiero che in questo momento molti nasi si stanno allungando...

    RispondiElimina
  12. Giusto ragionamento ed infatti in queste ultime settimane le operazioni si sono concentrate nelle ore notturne. Anche ieri sera hanno iniziato al tramonto e per buona parte della notte è stato un via vai continuo di velivoli a bassa quota, ben identificabili ad occhio nudo e, soprattutto, ben udibili.

    C'è da far notare che l'attività regolare degli scali aeroportuali si azzera quasi durante le ore notturne e quindi non si spiega, se non nel modo che sappiamo noi, la totale assenza di velivoli a bassa quota durante il giorno ed un tale incremento esponenziale (anche due aerei ogni tre minuti) nelle ore notturne.

    Qualcuno ci spieghi, please!

    RispondiElimina
  13. per quanto riguarda i vari bavagli all'informazione,penso che la verità verrà inevitabilmente a galla,ne abbiamo diritto!....una notizia assai originale non ha bisogno di alcun giornale,come una freccia dall'arco scocca,corre veloce di bocca in bocca......(de andrè)

    RispondiElimina
  14. Si hai ragione, due righe sulla faccenda (a questo punto) son doverose.

    RispondiElimina
  15. Bene, system failure.

    Alessandra, già osservare che ora prediligono irrorare di notte denota che essi sono in evidente difficoltà.

    RispondiElimina
  16. impressionante...l'aereo di linate non ha nessun segno, nessuna targa e nessun codice.

    secondo me quell'aereo è operativo.......

    io l'ho detto e lo ripeto: se ci si mette a guardare cosa succede negli aeroporti si vedono tante cose "strane".

    RispondiElimina
  17. Peccato che non vivo nelle vicinanze di un aeroporto. Chissà che cosa si scoverebbe...

    RispondiElimina
  18. Non mi sembra che ci sia motore da quella parte,troppo vicino a fine ala.

    Fuel dumping ?
    Sotto le nuvole ?
    Sul centro abitato ?

    OOcosèè !...dal quarto minuto e 15 circa !

    Altri scarichi tecnici ?

    http://www.youtube.com/watch?v=tCXPahZyuDo

    RispondiElimina
  19. Messaggio di servizio.
    L'md80 di system failure e' un Meridiana.
    Trovate tutti i dettagli sul mio blog.
    Un affettuoso saluto
    ilpeyote

    RispondiElimina
  20. Mr. Jones, sono le scie dai bordi alari, dette trecce di berenice e non possono essere assolutamente assimilate al fenomeno della condensazione. Inoltre non possono persistere per ore e tantomeno possono essere lunghe centinaia di chilometri. Queste si formano allorquando il profilo alare del velivolo si modifica repentinamente (vedi flaps abbassati all'atterraggio o manovra evasiva di un caccia). Sono le stesse prodotte dagli alettoni delle formula UNO, ma non sono scie di condensazione.

    RispondiElimina
  21. Grazie Straker,non sapevo per effetto delle aperture per nuovi profili alari,e ad altre quote.Pensavo si formasseo solo a ridosso della pista o poco piu' in alto!

    @ilpeyote

    Ehilha'...como estas ?
    Vorrei che alle conferenze chiedessi allo stesso
    modo,al posto di Corrado Penna...Clifford Carnicom !:

    "Il Dottor Carnicom ? non è venuto oggi ?"

    Non per sminuire il Dott.Penna,ci mancherebbe,ma volevo sentire ilpeyote colloquiare in inglese con Carnicom !

    utopistic dream.....dreamer (di nuovo su youtube)!

    RispondiElimina
  22. Ma... sai, Mr.Jones, loro pensano che le scie chimiche siano un fenomeno tutto italiano. Non arrivano a pensare che ne parla mezzo mondo. o forse fanno finta di non saperlo, perché si illudono che fatti fuori noi il problema sia risolto.

    RispondiElimina
  23. Quella foto smentisce chi dice che non esistono aerei simili e che sembrano bianchi senza nessun logo solo perchè vengono avvistati a distanze rilevanti e quindi non si vedono bene.

    RispondiElimina
  24. Peccato che siano occultati molo bene i dispositivi per l'erogazione.

    RispondiElimina
  25. Purtroppo si... L'ho visto! E' sconcertante e sconfortante al tempo spesso. L'informazione è diventata un optional.

    RispondiElimina
  26. Mi spiace contraddirvi, ma credo abbia ragione il coyotes. In realtà, a differenza di quello che lui ha scritto, l'aereo ex ( o non ex? no, forse quasi ex oppure ex ex ex, prima ex e poi di nuovo assieme, ora ufficialmente coppia di fatto, ah l'amour!) Meridiana dovevo comprarlo io. L'avevo pagato con un assegno a vuoto e purtroppo mi hanno scoperto! Ho fatto male i conti, pensavo che andassero a incassarlo dopo le ferie di agosto, quando io, anche senza saper pilotare neanche un tandem ( beh ma se gli attentatori sono riusciti a pilotare quei popò di aerei contro le Torri, volete che non riesca a pilotarne uno io??? Certo che siete proprio complottisti eh!) avrei passato l'estate volando sopra i cieli d' Italia, organizzando nutella party in volo con le cubiste più strafighe della Via Lattea! Mannaggia a loro! E poi, proprio un istante dopo che lo avevano sbiancato e un istante prima che ci dipingessero il mio logo UPGRADE_COMPLETATO! Ma dico io, si può? Cioè si può? Chiamiamole coincidenze? Destino crudele?! Qualcuno qua porta sfiga! Ps: visto che m'è andata male con l'aereo, che dite se provo a comprare una nave crociera? Dai dai che vi invito tutti! Ps: che noia di là, hanno perso la verve. Facciamo che qualcuno di noi spara una stronzata a caso per farli contenti? No perchè sennò mi fanno pena, sono caduti nella fase depressiva tipica delle sindromi bipolari e non vorrei ritrovarmeli al Sert, sigh

    RispondiElimina
  27. Sì, hai ragione: sono pateticamente mosci. D'altronde cosa potrebbero fare? intanto System Failure ha pubblicato un articolo sull'argomento, completato da un nostro video.

    Aerei chimici atterrano a Linate: la conferma che ci aspettavamo (by System Failure)

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis