domenica 5 luglio 2009

L'evoluzione delle attività clandestine di aerosol su Sanremo

Sanremo, un tempo ridente cittadina della riviera di Ponente, meta di turismo salutista, consigliata dai medici per l'aria pulita ed il benefico sole , è divenuta, dal 2005, una mefitica, spettrale, deprimente area di sperimentazione ad uso e consumo dei militari.

Un tecnico E.N.A.C., che vuole rimanere nell'anominato, ci ha informato che quest'area non è soggetta a controlli, né della Francia né dei controllori di volo italiani e per questo motivo è stata scelta come poligono utile alle sperimentazioni chimico-biologiche, nell'ambito di diversi progetti nei quali sono coinvolti civili (governo compreso) e militari.

Le chemtrails fecero la loro prima comparsa sui cieli di sanremo nel 2005. Il metodo di dispersione era quello classico (scie persistenti di giorno e di notte) e tale è rimasto sino a circa un anno fa, ma, in seguito al diffondersi delle informazioni su quanto stava accadendo in modo del tutto clandestino ed a discapito dell'integrità dei biomi e della salute dei cittadini, gli avvelenatori hanno cambiato strategia, concentrando la maggior parte delle operazioni durante le ore notturne. L'uso di scie chimiche di tipo persistente è, a quanto pare indispensabile, in quanto il trimetilalluminio è tra gli elementi dei quali si richiede la maggiore diffusione. Per questo motivo, dovendo dissimulare le irrorazioni diurne con aerosol effimeri e quindi con percentuali minori di trimetilalluminio, i tecnici preposti all'oragnizzazione delle attività chimico-biologice in atmosfera, hanno deciso di adoperare scie di tipo non persistente durante il giorno, facilmente mimetizzate nella nebbia chimica biancastra, risultato delle pesanti irrorazioni notturne.

Se prima, quindi, le attività clandestine di aerosol, per quanto evidenti, risultavano quasi del tutto invisibili ai dormienti abitanti di Sanremo, ora le autorità comunali possono addirittura organizzare conferenze sul "meraviglioso microclima della Città dei fiori", forti dell'apparente assenza di scie chimiche nei nostri cieli. E' presumibile che questo cambiamento di strategia, quasi un unicum nel panorama "scie chimiche", sia il frutto di accordi sotto banco tra amministrazione pubblica, militari ed esecutivo, al fine di tentare di frenare la drammatica emorragia di presenze turistiche nel comune ligure, attraverso questo stolto compromesso. Con questo accordo il nuovo sindaco, Maurizio Zoccarato, anziché chiedere con vigore l'interruzione delle attività di geoingegneria su Sanremo, si accontenta, auspice il feudatario del Ponente ligure, il ministro del sottosviluppo, Claudio Scajola, di far operare i militari in modo dissimulato, quel tanto da poter continuare ad ingannare gli imbelli cittadini, persi dietro a piste ciclabili, popolate da pantegane da mezzo metro, e parcheggi introvabili.




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

63 commenti:

  1. L'ultima foto non sembra proprio scattata nel tardo pomeriggio.

    RispondiElimina
  2. No, guarda. A giudicare dalle ombre delle nuvole gettate sulla montagna, sembra che il sole si trovi molto alto nel cielo, intorno al mezzogiorno-l'una, orari in cui è generalmente difficile che si formini l'effetto foschia, che è maggiormente accentuato dalle lunghezze d'onda della luce che al tramonto è filtrata in modo diverso che non a mezzogiorno.

    RispondiElimina
  3. Toh! Questa è stata scattata alle 15:10 dell'11 ottobre 2008 e ti garantisco che l'umidità era molto bassa.

    RispondiElimina
  4. Anche se non c'entra nulla con l'argomento, vi volevo segnalare che, a causa dell'arrivo dei cosiddetti "Grandi della Terra", ecco che succede a Roma:
    "Telefoni cellulari, giallo nella Capitale schermature e interferenze per il G8"

    "Cellulari muti per bloccare i terroristi"

    Sono cose che fanno riflettere. Sempre se la tecnologia usata sia quella che dicono.

    RispondiElimina
  5. Le solite porcate dei governanti lenoni.

    RispondiElimina
  6. Purtroppo questa tendenza è da registrare anche nella zona dove vivo, provinca sud di Milano.
    Durante il giorno la frequenza dei passaggi con scie persistenti è leggermente diminuita. In compenso, nelle notti intorno al plenilunnio la luna può aiutarci ad osservare le scie persistenti rilasciate dagli aerei della morte, che invece quando sono presenti velature (spesso artificiali) o formazioni nuvolose sono purtroppo impossibili a vedersi.

    RispondiElimina
  7. Si Straker, cavoli amari. In compenso però le attività di distruzione dei cumuli attraverso l'irrorazione di sostanze con scie evanescenti continua senza sosta, così come stanno aumentando inesorabilmente i sorvoli a bassissima quota. Tutto questo è stato da me documentato e presto sarà disponibile online.
    La quantità di aeromobili che si muovono sopra le nostre teste è enorme!

    RispondiElimina
  8. Sempre per rimanere in tema di guai ed avvenimenti strani. Sai qualcosa dei motivi della chiusura di Luogo Comune?

    RispondiElimina
  9. Purtroppo non so dire granchè, a parte che la pagina di redirect parla di "SITO MOMENTANEAMENTE CHIUSO" e che da iscritto non ho ricevuto nessun tipo di avviso riguardo alla chiusura. Forse la ragione è per motivi di manutenzione.
    Cmq ORA sembra nuovamente accessibile. Sembra che abbiano riaperto proprio in questo momento...

    RispondiElimina
  10. Luogocomune è in manutenzione causa epurazione utenti sgraditi.

    RispondiElimina
  11. http://www.whittakercontrols.com/home/home.asp

    Conoscete questo sito e i loro padroni ? Dà oggi mandano dei frammenti corti al mio ip , non sono pratico di firewall , ma il mio sembra bloccarli anche se la navigazione risulta più lenta .
    Consigli ?

    RispondiElimina
  12. Grazie, System Failure.

    @ Bizzarro

    Registrant:

    MEGGITT SAFETY SYSTEMS
    1915 Voyager Avenue

    SIMI VALLEY California
    93063-3349
    US

    Ti conviene installare Peer Guardian.

    RispondiElimina
  13. Hai per caso menzionato lo Stadis 450 in uno dei tuoi post?

    RispondiElimina
  14. Peer Guardian blocca i tentativi di intrusione che normalmente non bloccano i firewall tradizionali.

    Una minima lista degli ingressi indesiderati...

    2009-07-05 21:00:04;GARR Italian Research and Academic Network;192.168.1.2:18351;193.204.54.149:34652;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:06;GARR Italian Research and Academic Network;192.168.1.2:18351;193.204.54.149:34652;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:10;GARR Italian Research and Academic Network;192.168.1.2:18351;193.204.54.149:34652;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:14;State University of New York at Binghamton;192.168.1.2:18351;128.226.118.192:40317;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:14;Universita "Tor Vergata"-Roma;192.168.1.2:18351;160.80.2.68:54773;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:16;State University of New York at Binghamton;192.168.1.2:18351;128.226.118.192:40317;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:16;Universita "Tor Vergata"-Roma;192.168.1.2:18351;160.80.2.68:54773;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:20;State University of New York at Binghamton;192.168.1.2:18351;128.226.118.192:40317;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:20;Universita "Tor Vergata"-Roma;192.168.1.2:18351;160.80.2.68:54773;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:45;Cambridge University local area network;192.168.1.2:18351;131.111.224.118:2358;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:47;Cambridge University local area network;192.168.1.2:18351;131.111.224.118:2358;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:00:51;Cambridge University local area network;192.168.1.2:18351;131.111.224.118:2358;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:01:01;GARR Italian Research and Academic Network;192.168.1.2:18351;193.204.188.133:17091;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:01:03;GARR Italian Research and Academic Network;192.168.1.2:18351;193.204.188.133:17091;UDP;Blocked
    2009-07-05 21:01:07;GARR Italian Research and Academic Network;192.168.1.2:18351;193.204.188.133:17091;UDP;Blocked

    RispondiElimina
  15. una lista completa degli ip dà evitare dove posso trovarla ?
    Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  16. o visto solo ora come caricare le liste ...

    RispondiElimina
  17. bella la lista degli ip.
    molti "accademici" sanno BENISSIMO cosa stanno cercando di fare i militari con questi aerosol

    per il resto, grande articolo: confermo quello che dite, e cioè che le scie persistenti non le fanno più di giorno ma solo di notte.

    infatti al calar del sole i militari esagerano le dosi, con la valvola del dispersore aperta al 100%. complimenti ai piloti

    e concordo anche sul fatto che la distruzione dei cumuli è eseguita con le scie di tipo semi persistente. oggi qui in toscana ne abbiamo avuto degli esempi molto chiari.

    doveva piovere, ma dopo il passaggio degli aerei militari le nuvole sono sparite, NEL GIRO DI MINUTI

    in conclusiose: i militari hanno paura di essere scoperti dal grande pubblico e hanno cominciato ad effettuare gran parte delle irrorazioni di notte

    ps. i disturbatori che avevano contatti con l'aeronautica militare sono scomparsi. tutti contemporaneamente

    RispondiElimina
  18. La notte scorsa un temporale ha scaricato sulla mia zona circa cento millimetri di pioggia. Finalmente! Dopo cento giorni di siccità indotta dai vostri stramaledetti aerei!

    Bastardi! La Natura è ancora in grado di fregarvi e mi auguro lo sia sempre di più in futuro!

    RispondiElimina
  19. Straker, molto interessante il tuo articolo. Non penso però che il fenomeno delle scie notturne sia una prerogativa dei soli cieli sanremesi (per fortuna non sei sfigato solo te!). Non pensare minimamente che gli amministratori locali abbiano avuto un minimo di barlume intellettivo per la salvaguardia del turismo locale. Solo parole per perdere o prendere tempo. Anche qua a Perugia l'irrorazione è notturna. Non avevo mai visto nuvole iridescenti (tipo aurora boreale), di notte. Il tempo durante il giorno è altamente instabile. Umidità e venti variabili, piogge mancate, scie che si intravedono tra le nuvole. Se piove manca l'odore tipico dell' ozono. Stamattina alle 6 circa un solo grande boato. I conti cominciano a non tornare, qualcuno si lamenta che c'è qualcosa di strano nell'aria. World war III.

    RispondiElimina
  20. Arturo, ottima sintesi. Sul PS sono d'accordo con te.
    Questa faccenda della pseudo-scomparsa dei debs a me fa pensare al mare che si ritira prima di uno Tsunami.
    Meglio non pensarci troppo e concentrarsi nella divulgazione. Vivendo un giorno alla volta.

    @OT
    L'altra sera ho avuto un semi-diverbio con un mio conoscente (definirlo amico, dopo tutti i trascorsi, mi pare effettivamente troppo) che sicuramente molti dei frequentatori di questo blog conoscono, alcuni anche di persona.
    Questo "si vantava" di aver conosciuto dal vivo i disinformatori e, essendo egli non particolarmente coinvolto dalla faccenda scie chimiche (se non in maniera strumentale, ma questa è la mia opinione, per carità), ma essendo invece costui un essere vaneggiante in pieno delirio/fattanza da febbre NEW AGE, non me la sono presa piu' di tanto quando mi ha detto che alcuni erano anche simpatici.
    Però ripensandoci, sorrido amaramente al pensiero che alcuni dei cosiddetti "guru" del TUTTISMO NEW AGE abbiano la testa così piena di merda da poter relativizzare su questa situazione con cotanta nonchalance...
    scusate lo sfogo, a qualcuno lo dovevo raccontare...

    RispondiElimina
  21. Ciao. Confermo le vostre valutazioni. E' così, dissimulano e in compenso si sono intensificati i voli a bassissima quota che rilasciano solo loro sanno cosa.
    In certe giornate si possono ancora vedere attività di irrorazione con scie lunghe e persistenti, che procedono per poche ore (probabilmente non possono farne a meno) ma poi si interrompono lasciando spazio solo alle altre. Bisogna approfittare di quei momenti per fare notare il fenomeno alla gente poichè il cielo azzurrino tenue-quasi bianco, nonostante abbagli in modo anomalo, viene appunto scambiato per un cielo normale dalla maggioranza.
    Ourobos, nelle varie località da cui ognuno di noi interviene, anche in zone extra-cittadine, a mezzogiorno in giornate con tenori bassi di umidità c'è nebbia di ricaduta, una foschia densa e soffocante. Sei forse anche tu uno di quelli che apprezza le distorsioni provocate dalla follia umana sulla natura, definendole normali. C'era uno, tempo fa, che riteneva le scie chimiche affascinanti e romantiche (bleach!).

    RispondiElimina
  22. System failure, penso di sapere a chi ti riferisci. Purtroppo costui non ha compreso la gravità del fenomeno e pensa che chi se ne occupa (da una parte o dall'altra) lo fa per sport. Poveraccio.

    Trotterella, ho sempre ribadito che le irrorazioni notturne sono una costante da sempre. la differenza, rispetto a prima, almeno per quello che ho potuto vedere in giro, è il tentativo di non farsi tanto notare di giorno, al contrario di quanto avviene ancora ora in altre zone del mondo, meno consapevoli del problema.

    RispondiElimina
  23. Arturo, la lista degli "attaccanti" è infinita. Non ci facciamo mancare nulla.

    RispondiElimina
  24. Perfetta descrizione dei fatti, cara ginger. In effetti un cielo bianchiccio non preoccupa ed insospettisce nessuno. Tutti zombies riprogrammati dalla TV e dalle onde ELF.

    Ourobos è un fan di Attivissimo e come tale ha le sinapsi non comunicanti. L'ho pubblicato perché volevo divertirmi due minuti.

    RispondiElimina
  25. confermo anche a Pistoia da un paio di settimane ci sono meno scie persistenti di giorno e più attività notturna.
    che lo facciano per nascondersi...mah...ne sarei contento ma l'impressione è che lo facciano per loro comodo.
    mi viene da pensar che facendo scie di notte la terra non ha modo di rigenerarsi e di cedere calore. si vuole bloccare lo scambio tra cielo e terra. di giorno il sole non arriva perchè i cumuli si aggiungono alle scie della notte e rendono la città come una serra . di sera poi il calore comunque accumulato non ce la fa a salire. tutto bloccato, tutto alla rovescia, tutto sballato.

    RispondiElimina
  26. Tommaso, anche questa è una buona ragione (dal loro punto di vista).

    RispondiElimina
  27. Straker, per quello che riguarda i cieli sopra la mia testa, mi sembra che le irrorazioni notturne siano iniziate in tarda primavera. Però magari metto in conto il fatto, che è più facile mettere la testa fuori di notte quando è meno freddo :-). Io ho pensato invece ad un aumento e modifica delle irrorazioni legato alle temperature estive, nonché, a causa del maggior numero di velivoli, alla necessità di spazi aerei liberi. Comunque da quando ho iniziato a notare queste irrorazioni notturne è iniziata anche la fase di tempo instabile.

    RispondiElimina
  28. Faccio notare che, nella Tua zona, le attività di aerosol si sono intensificate solo di recente.

    RispondiElimina
  29. "Ourobos è un fan di Attivissimo e come tale ha le sinapsi non comunicanti. L'ho pubblicato perché volevo divertirmi due minuti."

    Siccome non ti conosco, non l'avevo capito :))

    A proposito di scie notturne:

    Luna crescente, aerosol in aumento come sempre.

    Qui a Cagliari (ore 23 e 30) la Luna illumina un cielo è completamente "sciato".
    Ovviamente da noi non si fanno mancare nulla anche durante il giorno, in faccia e sulla testa degli zombies.

    A quanto pare hanno istituito una nuova rotta di crociera che taglia la città da est a ovest ad appena 2000-2500 m di quota; domani chiamo l'enav (minuscolo) e chiedo.

    RispondiElimina
  30. Trotterella scrive:
    [...] Umidità e venti variabili[...]

    Confermo la variabilità dei venti.
    I maghi del meteo fanno di tutto e di più.
    Qui da noi i venti variano in continuazione a tutte le ore; quadranti nord poi sud, nord, sud, nord e così via.

    COSE MAI VISTE!!!

    RispondiElimina
  31. Numerose sono le anomalie causate dalle irrorazioni sempre più massicce e concentrate nelle ore notturne: diminuzione dell'escursione termica, decremento dell'umidità, temporali molto brevi e violenti, fulmini e tuoni senza pioggia, nebbia diffusa in concomitanza con bassi valori di umidità, cielo grigio-azzurrognolo che tenta di scimiottare il sereno etc. L'amico di heymotardnews scrive anche di pioggia in totale assenza di nuvole.

    La saga delle scie tossiche continua...

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  32. http://heymotard.blogspot.com/2009/07/piove-ciel-sereno.html

    RispondiElimina
  33. OT
    Il post di ecplanet.com, che leggo soltanto adesso,é purtroppo un'amara conferma: l'antico e salutare circuito alimentare, sottratto alle popolazioni, é finito nei forzieri delle banche dei semi dei potenti del mondo.
    Ci resta l'immondizia di laboratorio delle multinazionali sementiere che ecplanet.com descrive molto bene nel suo post.
    La guerra in Afghanistan e in Iraq si potrebbe definire la "guerra dei semi" visto che nei primi atti dei governi di quei paesi, ai contadini é stato posto il divieto di trattenere una quota del raccolto per riseminare. Devono comprare semi iscritti al registro dei semi ed abbandonare i loro semi millenari.
    Ci sono ancora i semi Iraniani...
    Stati canaglia eh...

    RispondiElimina
  34. io vado a vivere in Iran...

    nel frattempo , ho problemi con peer guardian : non mi riesce farlo girare su vista.

    ci sono altri validi programmi, in alternativa ?

    RispondiElimina
  35. Abito in periferia di Ferrara e oggi verso le 13, io e mio figlio di 9 anni,abbiamo assistito per meno di un minuto (infatti non ho fatto in tempo a riprendere con la telecamera)ad un fenomeno insolito. Due oggetti bianchi a notevole atitudine,compivano velocemente traiettorie circolari, avvicinandosi ad ogni giro, fin quasi a scontrarsi.....

    RispondiElimina
  36. Tommaso, per Vista esiste una RC1 di Peer Guardian. Non so se funziona regolarmente, ma non ci sono alternative.

    RispondiElimina
  37. Ciao Mec59. Si vedono sempre più spesso, ma date le loro dimensioni, non saranno state ad un'altezza superiore ai 2000 metri.

    RispondiElimina
  38. fatemi capire: non ci sono, da circa una settimana, più scie di aereo persistenti in tutta italia?

    come è possibile spiegare questo fatto, se non parlando dell'operazione scie chimiche-geoingegneria?

    spero che gli scettici interessati alla verità riflettano su queste cose

    in pratica è circa dieci giorni che gli aerei non rilasciano scie persistenti, questo in ogni parte d'italia.....

    complimenti all'aeronautica per la cordinazione dimostrata nel cambiare strategia di irrorazione.

    peccato che grazie alla rete queste ENORMI INCONGRUENZE nella "teoria ufficiaile delle scie di condensa perenni" venghino fuori una per una

    prima il traffico aereo (militare) impazzito, adesso la cessazione improvvisa dell'apparire si scie persistenti....ormai la situazione è veramente molto chiara

    RispondiElimina
  39. Nella zona sud-est di milano segnalo un forte nubifragio, con vento molto forte, che si è sviluppato nel giro di pochi minuti, cogliendoci di sorpresa. E' venuta giu veramente tanta acqua!

    RispondiElimina
  40. elicottero spia senza contrassegni acquisito della polizia di New York ... ma è solo quello ufficiale, poi ci sono gli altri ...

    RispondiElimina
  41. A proposito di chiusure:
    http://ilpeyote.blogspot.com/

    Il blog è stato rimosso

    "Spiacenti, il blog all'indirizzo ilpeyote.blogspot.com è stato rimosso. L'indirizzo non è disponibile per nuovi blog."

    Che e' successo?

    RispondiElimina
  42. Le satellitari mostrano solo la solita cappa chimica sparsa su tutto il territorio italiano (mari compresi).

    RispondiElimina
  43. Anche a Milano nord-ovest, tanta acqua improvvisa.
    Oggi pomeriggio le pochissime scie hanno dissolto le prime grosse nuvole che arrivavano: uno spettacolo incredibile e terrificante al quale ho assistito in diretta, peccato non avere una telecamera. Comunque da stasera sono definitivamente KO. Pensavo che fosse una mia impressione che siano diminuiti i voli ,ma che la merda lattiginosa fosse già presente dal mattino mi ha fatto sospettare qualche volo notturno. Cazzo, non sono l'unico! E in effetti in una città come Milano la mancanza di scambio termico è un problema grossissimo. Di notte non si dorme.

    RispondiElimina
  44. Straker, tu parli di foto satellitari. Ma dov'è che riesci a vederle?

    RispondiElimina
  45. Tra gli "intruders" c'è questo: http://www.ct.infn.it/

    Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania
    Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Catania

    RispondiElimina
  46. Questa è la mappa dell'altro ieri.

    Notare la nebbia biancastra, utile ad impedire la formazione di nubi. Viene diffusa soprattutto durante le ore notturne e dentro a quella poltiglia si mimetizzano i voli diurni con scie semipersistenti o effimere.

    RispondiElimina
  47. Si noti che la patina bianca disegna perfettemente i contorni delle coste, a dimostrazione di quanto sia bassa di quota.

    RispondiElimina
  48. Marzio, i blog chiusi sono una decina, ma penso si tratti di un evento che prelude a qualcosa di grosso e preferisco non pronunciarmi al proposito.

    RispondiElimina
  49. Infatti c'è chi ci segue...

    IP Address 89.148.154.153 Wasp - Leoniero

    RispondiElimina
  50. Devo smentire chi afferma che in Italia non ci sono più scie persistenti da circa una settimana.
    Molte grosse perduranti scie ieri sul basso mantovano. Fatto un pò curioso: qui dalle mie parti di domenica i tankers arrivano sempre sul tardo pomeriggio. Da qualche tempo inaugurate nuove rotte che tagliano trasversalmente quelle solite con formazione di croci.

    RispondiElimina
  51. Il fatto che le scie siano diminuite molto (alcune le vediamo ancora, ma rare) ma nonostante questo la cappa chimica è presente e molto evidente unitamente al fatto che i deb sono spariti mi viene da pensare che stiano sviluppando mezzi meno evidenti per fare il loro sporco lavoro.

    E che non ci sia più bisogno di un' opera quotidiana di disinformazione.

    Stiamo a vedere.

    RispondiElimina
  52. Ieri a Modena, dopo l'accquazzone, c'è stato un intensissimo lavoro di avvelenamento aereo per ripristinare la cappa chimica lavata dalla pioggia.

    RispondiElimina
  53. A Rapallo oggi intenso via vai di aerei, scie non troppo persistenti,e verso il mare una cappa bianca lattiginosa da fare schifo,ho anche visto ad occhio nudo 2 aerei bianchi che volavano BASSI all'interno verso i monti,la sera come dici tu,Straker,una cappa chimica vela il paese...pioggie zero e se piove quello che scende è pioggia sporca...

    RispondiElimina
  54. ciao Straker,

    ieri, alla prima installazione, sembrava che non riuscissi a fare girare peer guardian, il programma da te consigliato ( vedi post qui sopra)

    durante la fase di lancio, avevo indicato la richiesta di bloccare intrusioni di siti pubblici ed università.

    oggi a sorpresa è partito e mi è apparsa una lista di ip bloccati, tra cui tutta una serie di università e di company tecnologiche.

    che non abbiano di meglio da fare che farsi gli affari di un privato cittadino pistoiese ?
    mah... non riesco a commentare, ci vorrebbe una buona bestemmia detta in vernacolo livornese per rendere l'idea di quello che vorrei esprimere.

    comunque, io ti sarei molto grato se tu potessi dedicare un approfondimento a questi sistemi di difesa. se sono interessati a me , vuol dire che controllano migliaia di persone. non credo di essere esattamente l'attivista anti-scie più di lungo corso e preparato che ci sia in giro.

    in particolare, alcune domande :
    1. cosa vuol dire se vedi questi ip nella lista ? vuole dire che loro cercano di accedere ai miei files ?( peraltro segretissimi e di rilevanza mondiale, continuate a cercare care università, continuate pure che almeno vi vedete le foto del matrimonio di mio fratello )
    2. come mai, quando provo a visitare il sito, ad esempio, della university of lancaster , non mi fa eseguire l'accesso ? questo succede solo con i siti delle entità bloccate da peer guardian.
    3. ci potresti fornire una lista delle entità da bloccare ?
    ogni altro dettaglio è apprezzato, io non sono pratico di firewall .

    grazie capitano e buona giornata

    RispondiElimina
  55. Ciao, Peer Guardian permette di bloccare anche l'accesso http a certi siti, ma in questo caso sei tu che non puoi accedere a detti siti Web e non è un'opzione necessariamente da abilitare.

    Centri governativi ed universitari hanno gli strumenti per "sondare" la rete in modo indiscriminato. Alla fine gli eventuali dati raccolti vengono analizzati ed usati alla bisogna, se utili. Non sei tu l'obiettivo, ma la Rete in senso generale. A Roma dicono: "ndo coio coio".

    RispondiElimina
  56. Tutta questa confusione sembra quasi creata ad arte. Alla fine non si sa più a chi credere. Tutti potrebbero spiarci e catalogarci e tenerci come un ossequioso gregge. Cambi di rotta repentini, mancanza di iniziative, mutismo di attivisti un tempo iperattivi. Mah!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis