venerdì 4 luglio 2008

Alda... sempre più in basso

Alda D'Eusanio, ex mezza bustina del TG2, conduce da qualche tempo, un obbrobrioso programma pomeridiano, intitolato Ricominciamo da qui, una specie di baraccone popolato da adolescenti starnazzanti e giovini lagnosi.

E' noto che molti canali televisivi, in primis le reti R.A.I. (Raglianti asini italiani) e Mediawcnet, eccellono nella normalizzazione dell'orrore, insinuando o introducendo un po' dappertutto (servizi, pubblicità, sigle, scenografie...), aerei chimici e scie tossiche.[1] La trasmissione condotta dalla pulzella dalla voce chioccia, però, supera per improntitudine tutte le altre, compreso il TG1. Il TG1, infatti, esibisce alle spalle dell’impiegato addetto a leggere le veline del sistema, un globo terracqueo su cui si dipanano delle dense scie, simili ad una trama che avvolge la terra in una rete mortale.

Tornando ad Alda, si può vedere, alle terga della conduttrice, un pannello elettronico che non si limita a mostrare le solite funeste chemtrails, ma quasi le sagome di velivoli da cui si generano senza tregua scie velenose. Nello studio del programma Forum, condotto da Rita Dalla Chiesa, invece, la scenografia è "impreziosita" da un fondale azzurro solcato da curve bianche: è un accorgimento iconografico molto più dissimulato, ma sempre rivelatore.

Infine, in questo campionario di colpi bassi, non si può sottacere della recente puntata di Voyager. Alla fine della replica di un servizio dedicato ad Angelo D’Arrigo, lo sportivo e naturalista catanese, scomparso in un in incidente aereo il 25 marzo 2006, è stato sferrato un tiro mancino. Il servizio ha mostrato un’impresa di D’Arrigo che, con un deltaplano, sorvolò il Monte Aconcagua, vetta al confine tra Cile ed Argentina, alta 6.959 metri. Proprio mentre Roberto Giacobbo commentava la coraggiosa avventura, con, sullo sfondo, le immagini del terso cielo del paese sudamericano, nella sequenza, trascolorata velocemente in un azzurro pallido, si è intruso un inconfondibile aereo chimico con una lunga scia… Il confronto tra il servizio originale e quello replicato evidenzia che, nell’ultimo, è stata montata l’immagine con il tanker.

Alcuni ci hanno accusato di essere esagerati, quando pubblicammo l’articolo Negli interstizi: la R.A.I. è una rete satanista? Orbene, alla luce (una luce molto oscura) di quest’ultima disdicevole performance di Voyager, saremmo tentati di togliere il punto interrogativo. Non sappiamo se Giacobbo sia al corrente delle mefistofeliche manipolazioni di un programma innocuo solo all’apparenza: forse è lì come zimbello, forse, invece, è egli stesso un abile imbonitore, un maramaldo, dietro una parvenza di bonomia. Siamo certi, però, che chi agisce dietro le quinte di Voyager è, senza ombra di dubbio, un complice degli artefici dell’operazione “scie chimiche”, uno zelante impiegato del Ministero della “verità”.

Il colpo gobbo di Giacobbo era facilmente prevedibile. Attendiamocene altri.

(1) Sul tema vedi R.Capponi, Scie chimiche e pubblicità televisiva, 2008


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale


FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE IL CANONE RAI
http://www.aduc.it/dyn/rai/petizione.html

33 commenti:

  1. date immediatamente disdetta del canone e invitate tutti i cittadini a farlo.
    Mi fanno schifo e da me non avranno mai un cent.

    RispondiElimina
  2. ciao,bell'articolo, inquietante la sempre più numerosa presenza subliminale(?) di scie chimiche nelle trasmissioni tv,hai proprio ragione a definire le nostre tv come raglianti asini italiani e mediawcnet azzecatissime,a proposito proprio su wc4,durante la trasmissione di brachino "top secret"... (parlavano di ufo)si sono viste delle immagini con un susseguirsi di ogetti dal cielo, ho notato che hanno inserito anche un aereo sciante. ovviamente non ne hanno parlato minimamente. ma in tutta la trasmissione hanno cercato di farci capire che siamo vicini ad una invasione alliena...ovviamente nessun ospite si è azzardato neanche a pensare che è possibile che certi ovni siano costruiti quì sulla nostra terra. bastardi disinformatori a cominciare da brachino!

    RispondiElimina
  3. bravo mike ottimo consiglio forse è meglio aspettare che arrivi la lettera di rinnovo, io comunque non l'ho mai pagato, ogni volta che ho cambiato domicilio, mi arrivava la lettera di cartoncino, e giustamente rispondevo che io non ho alcun apparecchio per la riproduzione dei canali televisivi. e non mi hanno più rotto i coglioni. il problema è l'internet che per le leggi di merda funge da tv, sostanzialmente per loro (stato) basta avere uno schermo in casa, anche un pc. e loro sanno chi possiede gli abbonamenti internet. ma non rompono ancora. penso che tantissime persone non lo pagano, prima o poi lo toglieranno e lo spalmeranno su altre tasse.i maledetti.

    RispondiElimina
  4. grazie loryyy69 per il riassunto, io non guardo più telegiornali delle reti di merda come rai e mediaset.

    Non ho voglia neppure di vedere in faccia questi bastardi.
    Mi basta quello che fanno i tankers avvelenando noi e i nostri figli ora dopo ora.

    Spero che crepino tutti soffrendo le pene dell'inferno. Maledetti.

    Io non apro neppure la busta del canone rai, non rispondo proprio. Sto solo aspettando che arrivino a casa mia e tentino di entrare per vedere se c'è un televisore.
    Che si fottano.

    RispondiElimina
  5. Ciao Zret-Straker,
    Ho dato uno sguardo al lurido sito md80: mi ha colpito in particolare il linguaggio adoperato. Le percentuale di parole concernenti la denigrazione, l'offesa gratuita, l'autocompiacimento per i loro "pseudo-smascheramenti" è di gran lunga superiore alla percentuale di parole concernenti i loro pseudo-contenuti. In particolare l'utente "faccia di plastica" Aldus eccelle in questo stile. Ho anche visionato il loro documento ufficiale "smaschera-scie". Aprendo il pdf relativo sono 170 pagine, in un primo momento uno pensa:"Però ... ne hanno di argomenti questi qui !!". Dopo però, visionandolo in toto, si nota che, se non fosse per le foto, il doc non supererebbe le 15 pagine effettive. E, anche all'interno di quest'ultime, pur trattandosi del loro doc ufficiale, si adopera lo stesso linguaggio, in parte giustificabile in un forum, ma del tutto inopportuno in un contesto più ufficiale. Per completare l'opera infausta mancavano soltanto le faccine che piacciono tanto ad Aldus, ma almeno qui, stranamente, hanno avuto il buon senso di autolimitarsi.
    Inoltre alla fine del doc si trova la sezione "testimonianze dirette dei professionisti" a garanzia dell'autenticità (!?!?) delle loro affermazioni, e, nonostante si tratta di un forum con più di 6000 iscritti di cui una buona parte professionisti del settore, soltanto due miseri utenti si sono resi disponibili a rendere la loro testimonianza. Di questi due, soltanto uno ha fornito nome e cognome completi, mentre l'altro ha prudentemente preferito limitarsi a un nickname. Entrambi non erano neanche piloti.
    Visto che, molti utenti del famigerato sito, passano gran parte del loro tempo a leggere questo blog, invito gli stessi ad ampliare la sezione "testimonianze" di cui ho parlato ... paradossalmente ho molta più simpatia per i vari attivissimo, angioni, pallini & C. ... quest'ultimi, per quanto "paraculati", almeno ci mettono la faccia e il nome ...
    Chissà se accoglieranno il mio invito ... probabilmente lo ignoreranno ... il loro modo di fare è la dimostrazione che sono "terrorizzati" dall'idea che la questione scie diventi sufficentemente nota, i primi a "saltare" sarebbere proprio i professionisti del settore ...

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  6. Carissimi, l'avevamo già beccata, ma a quanto pare ci fa proprio!

    RispondiElimina
  7. Sempre a proposito di md80: è un paio d'ore che il sito è giù ... a quanto pare gli succede spesso ... evidentemente hanno il sito che si meritano !!! ...

    Invece ... a proposito di Alda ... sarei curioso di sapere se lei è a conoscenza di queste operazioni di "ritocco allo sfondo" nella sua trasmissione, oppure se sono operazioni compiute di soppiatto da parte di scenografi rai alle dipendenze dei loro capi-massoni.
    Non so ... si potrebbe provare ad inviare una mail alla presentatrice ... a meno che straker non l'abbia già fatto ...

    RispondiElimina
  8. Qui i contatti della trasmissione:

    ricominciodaqui@rai.it -
    segreteria tel. 02 28900505

    RispondiElimina
  9. Il mio modesto parere è che dietro queste scenografie, programmi disinformativi, sequenze equivoche ed ammiccanti alle chemtrails etc. vi sia un regista unico e che di buon grado le reti mediaWCnet e Raglianti Asini Italiani tendano ad accettare tutto in cambio di denaro. Conduttori come Giacobbo o la D'Eusanio, se perlomeno avessero un briciolo di dignità si dissocerebbero da tali politiche. Va bene il pane, ma porcaccia la miseria, c'è un limite a tutto!

    Mi pare chiaro che il progetto implichi la rieducazione progressiva dello spettatore e che ciò sia in previsione di non interrompere il programma di irrorazione chimica, seguendo a menadito il programma impostato da Teller nei primi anni novanta del ventesimo secolo.

    RispondiElimina
  10. Riguardo ad md-80.it, ricordo che diversi articoli contro la realtà delle chemtrails sono stati scritti dalla solita mano anche su siti partner. Quelli di md-80 ci sono dentro sino al collo ed è unutile che facciano finta di niente. Lo capisce anche un cieco che hanno da coprire qualcosa e qualcuno.

    RispondiElimina
  11. Vibravito, dubito che Alda sia in grado di capire. Giacobbo, invece, ormai è invischiato nella ragnatela: voce insicura, sguardo sfuggente, un oscuro senso di colpa, ma il denaro non ha odore.

    Ciao

    RispondiElimina
  12. Non dimentichiamoci il particolare logo che usano: il "6" presente anche nella Vodafone... a buon intenditor..

    RispondiElimina
  13. carissimi
    se con la vostra ben nota abilità ( di cui noi siamo carenti )riusciste a ritrovare i due filmati di voyager uno senza ed uno con l'aereo inserito, sarebbe una prova fondamentale che saremmo felici di diffondere via mail o col nostro blog.
    Auguri e salutoni
    Corrado Pala e Vittorio Iori
    Comitato Spontaneo Romano contro scie e nubi chimiche - NO HAARP.
    http://cieliliberi.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. Televisione? Regola n.1: non fidarsi mai troppo dell'aggeggio infernale, soprattutto delle suddette reti e, nella fattispecie, delle notizie che propongono. Si deve forse credere che lavorando in studio con uno sfondo simile alle spalle, i signori siano del tutto ignari? Può darsi, ma qualche dubbio c'è: questi sono stipendiati dalla stessa azienda (RAI), cioè sono colleghi; i colleghi spesso si parlano di lavoro, lo facciamo tutti. La questione delle scie, soprattutto in RAI, è stata affrontata o è saltata fuori già in vari modi. Vuoi che non si parli, tra colleghi, di un argomento così rovente? Non ne sono a conoscenza o non riescono a riconoscerle su uno schermo? Piuttosto, stanno proprio esagerando (altro che esagerati chi le denuncia); le infilano dappertutto, (tranne dove dovrebbero, visto che gli piacciono tanto). CIAO A TUTTI PS. Vedo che per quanto riguarda il canone, funziona un pò nello stesso modo per tanti; mi fa piacere.

    RispondiElimina
  15. Esatto, ginger e non dimentichiamo che in RAI sanno molto bene della questione, tanto è vero che si sono presi la briga di scrivere alla direzione di You-Tube per far rimuovere lo scomodo spezzone di 35 secondi su "Che tempo che fà", con conseguente cancellazione del nostro canale.

    Quella gente è in spudorata nonché vergognosa malafede.

    Lo stesso programma Voyager sulle scie chimiche è stato progettato con l'intento di rimettere le cose a posto dal lato dei militari. Ed il peggio è che hanno usato me per raggiungre lo scopo.

    NON PAGATE IL CANONE!

    RispondiElimina
  16. @ gli amici Corrado Pala e Vittorio Iori

    Non è cosa semplice. Raccolgo comunque la richiesta e la faccio mia, invitando chi avesse registrato la vecchia trasmissione a comunicarcelo.

    Un caro saluto e grazie per quanto state facendo.

    RispondiElimina
  17. cosmino ha detto...

    Non dimentichiamoci il particolare logo che usano: il "6" presente anche nella Vodafone... a buon intenditor...

    Chiarissimo.

    RispondiElimina
  18. Straker, tranquillo perchè penso che nessuno riesca a dimenticarsi di tutte le MAIALATE che hanno fatto e stanno facendo, LORO, le loro SERVE (uomini o donne che siano), e tutti quelli che stanno collaborando, che per questo vengono pagati e che a questo "lavoro" -un insulto a chi lavora sul serio- dedicano le giornate (per quanto sono convinta che, volpi come sono certi elementi, c'è anche qualche frescone che lo fa a gratis per sentirsi figo!) CIAO

    RispondiElimina
  19. Certo, l'appartenenza al gruppo fa sentire alcuni di loro importanti, così come accade nelle gang di quartiere.

    RispondiElimina
  20. Il tizio che stasera al tg2 ha fatto il servizio sul tempo, se ne é uscito ad un certo punto con "il cielo é sempre più blu"!
    In 15 giorni di "bel tempo" su Roma, le montagne circostanti non si sono mai viste e continuano a non vedersi per la fitta nebbia artificiale permanente 24H su 24. Il cielo é di un bianco abbagliante dalla mattina alla sera, siamo immersi in una atmosfera carica di sostanze chimiche irrorate senza tregua ed il tizio invece vede il cielo "sempre più blu". Così i giovani che il cielo blu non l'hanno mai visto, si adeguano "all'educazione indotta" pensando che il blu sia quel maledetto bianco permanente, quando non é nuvolo.
    Anche molti spot pubblicitari (sopratutto nel 2007) hanno un fondo bianco accecante che dire fastidioso e dire poco.

    Ci aspetta un'estate in cui scotta l'aria invece che il sole, nebbia chimica giorno e notte, cielo biancastro. Hanno costruito un mostruoso giocattolone per stroncare alle popolazioni i più semplici piaceri della vita a cominciare dal respirare aria fresca!

    Anche i Vip, tutti zitti. Deve essere forte il segreto che lega al silenzio tanta gente!

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Errata /corridge


    CIRCA 32.000 SCIENZIATI DISSENTONO DAL "CONSENSO" SUL GLOBAL WARMING


    http://www.comedonchisciotte.org
    /site/index.php

    RispondiElimina
  23. Farafay, condivido pienamente il tuo stegno e la tua rabbia. La gente si deve svegliare, maledizione, prima che sia troppo tardi ed ormai manca davvero poco.

    Intanto qualcuno, oggi, ha digitato la seguente chiave di ricerca in Google, che poi lo ha portato qui. Ha scritto: "Il cielo puo' essere bianco?".

    Qualcuno comincia ad accorgersi che qualcosa non quadra.

    Confermo che i velivoli chimici riprendono a volare con frequenza di uno ogni tre minuti a quote molto basse non appena fa buio.

    RispondiElimina
  24. ciao, proprio una presa in giro "il cielo è sempre più blu" l'avevo sentita anch'io sta stronzata a scopo illusorio, intanto ieri a udine c'era foschia chimica, aria irrespirabile ed oltre ai mal di testa ho cominciato a sentire una forte nausea poco prima della pioggia? 4 gocce sporche. oggi l'ologramma sembra metalizzato con foschia e innoque velature. tutto bene... (sempre più blu per loro). oggi parto, vado in ferie in sardegna,spero che almeno il mare sia quello di sempre, il cielo sappiamo bene come è. vado nell'illusione di fare le ferie (come i balordi bue...)vi saluto tutti grazie ancora ragazzi per quello che fate.ci risentiamo a fine luglio, che crepino tutti i bastardi avvelenatori con i loro complici corrotti snaturati politicanti di merda!

    RispondiElimina
  25. Ciao Loryyy. Buone vacanze.

    E porta la macchina fotografica con te!

    RispondiElimina
  26. Loryyy, il mare ancora non l'hanno distrutto in Sardegna. Goditelo perché è bellissimo. Ma non guardare troppo il cielo o rischi di rovinarti la vacanza dalla rabbia!

    RispondiElimina
  27. come don chisciotte , sotto l'articolo sul dissenso al global warming, pubblica un articolo di.... LUCA MERCALLI!!!!

    RispondiElimina
  28. Ciao Corrado, purtroppo lo so. Più che commentare con l'articolo che scrivemmo sul mercante in fiera mercalli, non ho potuto fare. La definisco La deriva degli "indipendenti".

    Ciao

    Absit iniuria verbis


    Si legga il seguente testo come un'esortazione e non come una critica.


    Come paventai qualche tempo fa, alcuni siti di controinformazione stanno andando lentamente alla deriva. Nati (presumo) come portali indipendenti ed in netta antitesi ai media ufficiali, araldi di menzogne, di censure e di mistificazioni, in questi ultimi tempi, si stanno sempre più corrompendo: vi compaiono articoli pieni di luoghi comuni, di "verità" di regime magari sussurrate timidamente, ma proposte ad un pubblico di lettori che si fida di queste firme "libere".

    Uno dei casi più clamorosi ed inquietanti è quello relativo a Carlo Bertani, logorroico e superficiale scrittore che, pur avendo colto in modo obiettivo qualche aspetto della realtà contemporanea, si è poi trasformato in un patetico grillo parlante. Nei suoi prolissi, farraginosi e sconclusionati testi, Bertani non esita di pontificare su fenomeni quali i cambiamenti climatici, con un'incompetenza pari solo alla sua spocchia. Costui senza conoscere né la risonanza di cavità Schumann né altri fenomeni fisici, ripete, a mo' di pappagallo, le solite sciagurate sciocchezze sull'"effetto serra", ignorando per giunta che dovrebbe essere definito "effetto atmosfera". Transeat: non è uno scienziato né un meteorologo e da meteorologi, come Mercalli, abbiamo sentito nefandezze peggiori. Quello, però, che offende l’intelligenza dei suoi lettori (sempre più ex lettori) è la presunzione con cui crede di liquidare il problema delle scie chimiche, bollandolo come "ipotesi debole". Sia ben chiaro: per me Bertani può vergare tutte le baggianate che vuole e pubblicare libri-immondizia. Ognuno deve essere libero di esprimere le sue opinioni anche distorte e deliranti. Tuttavia ospitare in un sito di controinformazione gli editoriali di Bertani è di una pericolosità mostruosa: i lettori che cosa penseranno di fronte ad un testo che, più o meno, avalla le bugie dei potenti sull'effetto serra ed un altro che, invece, a chiare lettere, attribuisce il riscaldamento globale alle chemtrails, al sistema HAARP etc.? Come minimo, i lettori diventeranno schizofrenici o saranno spinti gradatamente ad adottare l'aberrante bispensiero orwelliano. Altre persone considereranno il sito incoerente o, per lo meno, superficiale e si orienteranno verso i media mainstream che, se non altro, sono coerenti, anzi monolitici, nell'esposizione di stereotipi e di bugie. Se proprio si vuole proporre articoli del genere, bisognerebbe, a mio parere, premettere un'introduzione in cui si chiarisce che essi non rispondono alla linea editoriale e nella quale si spiegano i motivi della pubblicazione, mettendo in guardia i visitatori dalle storture contenute nel testo.

    Ci si rende conto di come tutto ciò sia controproducente? Si è riusciti con mille ricerche e con una fatica titanica ad insinuare il salutare dubbio in una parte dell’opinione pubblica, secondo cui il 9 11 fu (e lo fu veramente!) un autoattentato, che arriva il primo deficiente di turno, il quale con toni sussiegosi e canzonatori, presenta tale fatto come una leggenda metropolitana.

    Non è mala fede, nella maggioranza dei casi, ma avventatezza: è sufficiente che il testo scelto per la pubblicazione contenga la formula magica "effetto serra" per non accorgersi di asserzioni mostruose, leggibili semmai sul blog di Attivissimo. E' accaduto alla redazione di Nuovi mondi media Editoria ed informazione indipendente(?) che ha inserito un editoriale agghiacciante intitolato Riscaldamento globale, la bufala (sic) Di Channel 4 e di cui voglio riportare qualche orribile riga: "Seleziona con cura i tuoi risultati, scegli un’idea che è già stata screditata e qualsiasi cosa può diventare realtà. Le Torri gemelle sono state fatte crollare da esplosioni controllate; il vaccino MMR (morbillo-parotite-rosolia) causa autismo; l’omeopatia funziona..." Il fondo, firmato da George Monbiot, è tratto da uno scartafaccio del sistema e già questo dovrebbe suscitare qualche sospetto, ma che il gazzettiere, credendo di essere ironico, mentre è patetico, confermi le versioni ufficiali circa il 9 11, l'omeopatia e l'onnipresente dogma del greenhouse effect, grida vendetta al cospetto di Dio. No, non è il sito di Passivissimo e nemmeno quello dei barbogi aderenti al CICAP! E' il sito di Nuovi mondi media!(1) Non voglio, per ora, pensare che questo portale sia una creatura, anzi un aborto dei servizi segreti, ma dinanzi a queste vergognose e sfacciate falsità, viene il legittimo sospetto che l'informazione "indipendente" mieta il grano insieme con la gramigna, priva di qualsiasi spirito critico. I gestori di questi siti sono simili a quegli improvvidi alunni che copiano la versione di latino da un testo ottocentesco, senza essere sfiorati dal dubbio che il docente non si accorgerà del plagio. O forse qualsiasi bestialità fa alla bisogna, pur di pubblicare articoli, libri e gonfiare il portafogli? Franza o Spagna, purché se magna! Di questo passo, per sapere quello che davvero succede nel mondo e per un’interpretazione oggettiva degli eventi, ci toccherà leggere i quotidiani di partito.

    Per favore, ridateci Zucconi, Ferrara, Eco, persino Riotta e tutta la genia dei pennivendoli: almeno sappiamo che sono dei disinformatori pagati dalle élites e da cui ci possiamo attendere solo strafalcioni, ammiccamenti al potente di turno, cliché, argomenti capziosi.

    Per favore, ridateci le affermazioni mendaci dei "giornalisti", ma liberateci dalle mezze "verità", dagli sproloqui e dalle parole ruffiane degli intellettuali "liberi".

    Preferiamo la tetragona stupidità di Attivissimo all'ambiguità gesuitica di costoro. La dignità, la libertà, la verità non tollerano compromessi, riserve mentali, tentennamenti, vigliaccherie: non si può tenere il piede in due staffe per servire contemporaneamente Dio e Mammona. Non si può oscillare, da codardi ed opportunisti, tra "verità" e disinformazione, “per la contradizion che no'l consente”.

    (1) Devo confessare che il logo di Nuovi mondi media non mi è mai piaciuto: è un sole sormontato da una falce di luna, ma ha qualcosa di diabolico. Sarà un caso?

    RispondiElimina
  29. ...a proposito di immagini e simboli...ieri guardando una pubblicità sul "giffoni film festival" mi è rimasta impressa "l'immagine rappresentativa" della manifestazione. Bè, sarà anche un po' di immaginazione (ma neanche...), però compaiono dei simboli molto chiari anche ad un ignorante come me. Giudicate voi..

    http://img357.imageshack.us/my.php?image=giffonifd1.jpg

    RispondiElimina
  30. faraday75 ha scritto:

    In 15 giorni di "bel tempo" su Roma, le montagne circostanti non si sono mai viste e continuano a non vedersi per la fitta nebbia artificiale permanente 24H su 24. Il cielo é di un bianco abbagliante dalla mattina alla sera, siamo immersi in una atmosfera carica di sostanze chimiche irrorate senza tregua ed il tizio invece vede il cielo "sempre più blu". Così i giovani che il cielo blu non l'hanno mai visto, si adeguano "all'educazione indotta" pensando che il blu sia quel maledetto bianco permanente, quando non é nuvolo.

    Ho girato la Sardegna in lungo e in largo per tutto il weekend e confermo che anche qui il cielo è esattamente lo stesso.

    Non commento oltre sennè scantono sul penale.

    PS: notizia radiorai di stamane sulla visita del demonio (paparatz) in Australia.
    Hanno appena promulgato una legge che impedirà a chiunque dissenta dalle coglionate del papa (contraccezione ecc) di turbare la visita.
    Pene: multe fino all'equivalente di 3000 euro e arresto immediato.
    Amen

    RispondiElimina
  31. Confermo: in Sardegna continuano a dire "Bel tempo" o "Cielo sereno". Ma nessuno che faccia riferimento alla cappa grigia che persiste da giorni. Sembra un gigantesco filtro solare. Il cielo azzurro è un lontano ricordo.

    RispondiElimina
  32. riprendo una considerazione di straker:
    "Hanno a cuore la Sardegna"

    Aggiungo io:
    "E noi avremo a cuore loro"

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis