sabato 19 luglio 2008

Are they spraying Ethylene dibromide? (Part II)

Le maldestre menzogne di un disinformatore - Aldo Bulgheroni (md80.it staff)

Nei giorni successivi al sorvolo di questo MD-87 opportunamente modificato, l'episodio, di cui abbiamo ampiamente discusso, si è di nuovo verificato e, questa volta, siamo riusciti ad immortalare il velivolo durante la fase di spraying indotta. La quota era palesemente la medesima della volta precedente e di certo non superiore ai 2.000 metri, fatto che esclude la formazione di contrails. Lo stesso disinformatore Aldo Bulgheroni (Aldus - Staff md80.it) affermava:

[...] Avendo come riferimento questi elementi:
- la località (sanremo)...
- il giorno e l'ora (27 giugno 2008, ore 21.05)...
[...] ...e infine la quota dell'aereo, tale da NON rilasciare contrails (per cui più bassa del solito volo di crociera)...


Clicca qui per allargare l'immagineI fotogrammi di questo filmato confermano ulteriormente, grazie alla diversa prospettiva di osservazione, la presenza di un solo pod subalare, al contrario di quanto afferma, con urtante sicumera, il saccente emulo di Paolo Attivissimo, Aldo Bulgheroni. Siamo quindi di fronte ad una deliberata operazione di diffusione clandestina di elementi chimico-biologici sulla città di Sanremo (così come accade indiscriminatamente in altri luoghi d'Italia e del mondo).

La RAI continua la sua scandalosa campagna al servizio degli avvelenatori - Le menzogne di Ivo Allegrini (C.N.R.)

Ivo Allegrini (C.N.R.), intervistato su RAI Radio Tre da Roberto Olla [ascolta], disinforma sulle scie chimiche. Il conduttore si accorda in anticipo con Allegrini e gli prepara una domanda preconfezionata relativa ad un immaginario SMS ricevuto in redazione, nel quale un ascoltatore chiede: "Cosa contengono le scie chimiche?". Allegrini, ci sembra ovvio, nega l'esistenza del fenomeno, pur partecipando egli stesso, come scienziato del C.N.R., al "Progetto atmosfera" nel quale "si simulano le condizioni limite dei biosistemi in rapporto alla dispersione di aerosol chimico biologici". Allegrini si lamenta della scarsa censura attiva su Internet e che permette la diffusione di informazioni che, per lui, evidentemente, sono verità scomode da... filtrare. Il membro del C.N.R. ridimensiona ed altera il significato stesso di "scia chimica", spiegando che si tratta solo di vapore acqueo con un po' di particolato. Questo nuovo mefistofelico e sottilmente ingannevole approccio è stato di recente usato anche da m3bmeteo.com.

Ma che cosa contengono davvero le scie chimiche?

Arsenico, alluminio, bario, litio, cobalto, manganese, silicio, arsenico, piombo, mercurio, uranio, zinco, vetro, carbonato di calcio.

Stronzio, torio radioattivo, cesio radioattivo, fluoro, rame, selenio, titanio, fosforo, zolfo.

Etilene dibromide o etilene dibromuro, esafluoruro di zolfo, meningococco, pseudomonas aeruginosa, pseudomonas fluorescens, serratia marcescens, streptomiceti, virus, viron, ossia virus modificati geneticamente, retrovirus, batteri, enterobatteri, micoplasmi.

Funghi, muffe, nematodi, plasmidi, globuli rossi essiccati, sostanze sedative, sostanze stupefacenti, vaccini, marcatori biologici, polimeri, nanosensori.

Freon 11, Freon 12, Methyl Bromide, Dichloromethane, cis-l,2-Dichloroethylene, 1,1,1-Trichloroethane, Carbon Tetrachloride, Benzene, Trichloroethylene, Toluene, Tetrachloroethene, Ethylbenzene, m,p-Xylene, o-Xylene, Styrene, 1,3,5-Trimethylbenzene, 1,2,4-Trimethylbenzene, o-Dichlorobenzene, Formaldehyde, Acetaldehyde, Acrolein, Acetone, Propinaldehyde, Crotonaldehyde, Isobutylaldehyde, Methyl Ethyl Ketone, Benzaldehyde, Veraldehyde, Hexanaldehyde, Ethyl Alcohol, Acetone, Isopropyl Alcohol, Methyl Ethyl Ketone, Butane, Isopentane, Pentane, Hexane, Butyl Alcohol, Methyl Isobutyl Ketone, n,n-Dimethyl Acetamide, Dimethyl Disulfide, m-Cresol, 4-Ethyl Toulene, n-Heptaldehyde, Octanal, 1,4-Dioxane, Methyl Phenyl Ketone, Vinyl Acetate, Heptane, Phenol, Octane , Anthracene, Dimethylnapthalene(isomers), Flouranthene, 1-methylnaphthalene, 2-methylnaphthalene, Naphthalene, Phenanthrene, Pyrene , Benzo(a)pyrene, 1-nitropyrene, 1,8-dinitropyrene , 1,3-Butadiene , sulfites, nitrites, nitrogen oxide, nitrogen monoxide, nitrogen dioxide, nitrogen trioxide, nitric acid, sulfur oxides, sulfur dioxide, sulfuric acid, urea, ammonia, carbon monoxide, ozone, particulate matter (PM10, PM2.5).

Quali sono le patologie collegate alle irrorazioni chimico-biologiche?

ASPHYXIATION, ASTHMA, BRAIN CANCER, CANCER, CONJUNCTIVE IRRITATION, COUGHING, DELAYED HYPERSENSITIVITY, DISTORTED, PERCEPTIONS DROWSINESS, DYSPNEA HEADACHE, EEG CHANGES, EMPHYSEMA, FLUSHING, HALLUCINATIONS, HEART DISEASE, HODGKIN'S DISEASE, KIDNEY DAMAGE, LACRIMATION, LIVER DAMAGE LUNG DISEASE, LUNG STRUCTURE DAMAGE, LUNG TIGHTNESS, LYMPHOMA, MENTAL DEPRESSION, MULTIPLE ORGAN INVOLVEMENT, MUSCLE WEAKNESS, MUTATIONS, MYELOID LEUKEMIA, NASAL EFFECTS, NAUSEA, VOMITING, PULSE RATE DECREASE, PULMONARY IRRITATION, RESPIRATORY SYSTEM DAMAGE, SKIN AND EYE IRRITATION, SYSTEMIC, IRRITATION, WHEEZING.

Niente di che... potete dormire tranquilli. Ci sono l'E.N.A.V., l'E.N.A.C. le A.R.P.A. locali, il N.O.E., il C.N.R. etc., che vegliano indefessi su di voi e sulla vostra salute, mentre la R.A.I., servizio pubblico, pagato dai cittadini, vi garantisce la massima ed obiettiva informazione.

[1] Gli Enterobatteri sono microorganismi comprendenti l’Enterobatterio coli, la salmonella e la Klebsiella, responsabile della polmonite. La Serratia marcescens è un patogeno molto pericoloso che determina l’insorgenza della polmonite. Questo batterio, come emerge da documenti declassificati, fu sperimentato nel 1950 sulla popolazione, ovviamente inconsapevole, di San Francisco: causò vari decessi.




TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

Trattato di Lisbona: firma per chiedere il referendum


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale


FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE IL CANONE RAI
http://www.aduc.it/dyn/rai/petizione.html

19 commenti:

  1. Il video (complimenti) è molto chiaro, si vede tutto quello che c'è da vedere (l'alternativa è quella di comprarsi 4 paia di occhiali). Sotto la pancia dell'aereo è agganciata una bella botte (una sola): un decoro?
    Le scie rilasciate, soprattutto quelle a intermittenza, che ad un certo punto si interrompono e quando riprendono, così, di colpo, sono più concentrate (più bianche e spesse) per poi attenuarsi di nuovo. Non sembrano affatto scie di condensa ma piuttosto erogazione. Tra le sostanze rilasciate, il meningococco: nell'inverno trascorso ci sono stati diversi decessi per meningite, che ha colpito persone apparentemente non collegate tra loro, prima nel Veneto, dopo alcune settimane ad Ivrea (To) e, giusto in questi giorni, in Brianza. Chi censura e disinforma è complice per le morti che si verificano ora e in futuro a causa di queste operazioni. Noi possiamo ringraziare internet e chi si occupa di pubblicare queste notizie se riusciamo ancora a salvarci le chiappe, non so ancora per quanto (capito, RAI & C.?). Un saluto affettuoso

    RispondiElimina
  2. Giusto, ginger. C'è ancora chi fa dell'ironia e disinformazione su certi episodi, laddove, se fossimo in un paese normale, dovrebbe scoppiare un casino, non solo per la presenza di velivoli a bassa quota su centri abitati, ma anche perché è evidente che non si tratta di aerei commerciali in volo... normale.

    Riguardo ai casi di meningite fai giustamente notare che i casi sono stranamente non collegati tra loro. Gli stessi medici non si capacitano di tale anomalia, ma sappiamo che devono tacere, per cui la vera causa dei casi di meningite acuta non viene dichiarata.

    L'informazione alternativa è quindi parte centrale del nostro "progetto di sopravvivenza e contrasto". Il signor Allegrini si rammarica che le notizie sulla rete non siano filtrate. Lo comprendo, avendo visitato egli stesso più volte il nostro blog, non gli piace certo che si sappia quello che stanno combinando. Ebbene, ci provi a filtrare queste notizie!

    Qualcuno, prima o poi, dovrà pagare il conto.

    RispondiElimina
  3. "Caro petrolio, aerei in volo con meno carburante"

    http://www.repubblica.it/2008/07/sezioni/economia/aerei-lowcost/aerei-lowcost/aerei-lowcost.html

    Figuratevi quindi se agli aerei civili possa venire in mente di volare a bassa quota, dove l'aria meno rarefatta aumenterebbe l'attrito e quindi i consumi.

    RispondiElimina
  4. E' tutta una truffa. ieri notte, alle due, mi sono affacciato ed ho avvistato sorvolare la mia abitazione da 5 aerei in ben 5 direzioni diverse. Tutti a bassa quota, ovviamente (li vedi ad occhio nudo). Sono aerei di linea su normali tratte (e quote) commerciali? Certo che no! Eppure c'è ancora chi si fa abbindolare da debunkers da strapazzo che si spacciano per controllori di volo e che affermano non vi sia nulla di anomalo (scie-nziato impera sul forum di Luogo Comune, ad esempio, proseguendo nella sua subdola campagna disinformativa). C'è ancora chi cade nella trappola della disinformazione imperante, purtroppo.

    Le mappe satellitari notturne parlano chiaro: le irrorazioni si sono incrementate durante la notte, quando noi sappiamo che i voli commerciali si diradano proprio nelle ore notturne, a cominciare dalle undici di sera.

    RispondiElimina
  5. ottimo post, Straker.

    Nell'elenco delle malattie non figurano le seguenti...ma siamo qua per questo:

    -SLA (sclerosi laterale amiotrofica);
    -Sclerosi multipla;
    -Alzheimer (come ricordato anche dal neurologo Dott. Pietro Ciliberti "non riesco a far decollare la ricerca")

    Ed è proprio una di queste malattie (una a caso, la SLA) che auguro a tutti quelli che, al soldo degli avvelenatori, continuano a negare l'esistenza delle irrorazioni mortali.
    Soprattutto a quelli che dovrebbero informare la popolazione e invece continuano a fotterci con i loro messaggi sublimnali e rassicuranti, alla faccia dei nostri figli e delle nostre (ma anche loro, aggiungo)donne in gravidanza.

    RispondiElimina
  6. GIUSTO! Mike. Faccio ammenda, poiché quelle malattie sono tra le principali derivanti dalla diffusione di metalli. Ed aggiungo il Morbo di Hodgkin. Abbiamo il caso di una ragazza qui in zona. Ha venti anni e non è una combattente in Iraq o Afghanistan né una reduce dalla Bosnia. E' semplicemente una studentessa.

    Ricordo che il morbo di Hodgkin è originato dalle nanoparticelle di metalli sospese in atmosfera e che, sino a poco tempo fa si pensava fosse originato dall'uranio impoverito, mentre poi si è scoperto che la causa è costituita dalle nanoparticelle di metallo trasportate dalle scorie di uranio impoverito medesime.

    RispondiElimina
  7. ci manca solo che tu faccia ammenda dopo tutto l'imponente lavoro e l'immane dispendio di energie che metti a nostra disposizione.

    Ho rammentato la SLA perché ho assistito una persona nel suo calvario...ecco perché la vorrei far provare sulla pelle di certi signori.

    Grazie per la segnalazione della malattia della studentessa, spero non sia vero ma se lo fosse, qualcuno pagherà carissimo tutto questo.

    RispondiElimina
  8. Purtroppo la vicenda è reale. Certo... nessun giornale mai ne parlerà, perchè dovrebbero spiegare l'anomalia, visto che, sino ad ora, solo reduci di guerra nei balcani, Afghnistan ed Iraq, hanno contratto il morbo.

    RispondiElimina
  9. non ne parlerà ovviamente l'informazione "ufficiale", rai, mediaset e tutti i disinformatori a ruota ma ne possiamo parlare noi.
    Io lo farò.

    RispondiElimina
  10. Uranio impoverito e nano-particelle: un diverso approccio alla sindrome dei Balcani
    20.12.2004 scrive Nicole Corritore

    La sindrome dei Balcani non sarebbe causata direttamente dalla radioattività dei proiettili all'uranio impoverito ma dalle microparticelle rilasciate nell'ambiente a seguito delle esplosioni di queste bombe ad alta tecnologia, poi assimilate dall'uomo per inalazione o attraverso la catena alimentare. Quando queste particelle contengono metalli pesanti, l'organismo può sviluppare forme tumorali. La c.d. "sindrome dei Balcani" interesserebbe ormai territori diversi, dai poligoni di tiro della Sardegna a Ground Zero. Nostra intervista

    RispondiElimina
  11. Nel corso della ricerca, il gruppo di scienziati ha individuato il settore militare come l'ambito più interessante per rintracciare l'origine delle nano-patologie (Linfoma di Hodgkin non Hodgkin). Le indagini hanno infatti evidenziato la presenza nei tessuti di militari reduci dai Balcani e dalla guerra nel Golfo di particelle contenenti metalli pesanti. Identici – anche se non rilevanti ai fini statistici - i risultati delle analisi condotte su di un campione di cittadini di Sarajevo, anch'essi ammalatisi di linfoma. L'organismo umano sarebbe in grado di sintetizzare alcune nano particelle, come quelle prodotte dall'inquinamento da idrocarburi, ma non i metalli pesanti. Per questo chi è stato esposto ai bombardamenti all'uranio impoverito si ammala, così come chi assume attraverso la catena alimentare prodotti raggiunti da quel tipo di inquinamento. Lo stesso fenomeno si sta registrando a Manhattan. Nella coda e nelle ali degli aerei dirottati dai terroristi c'era uranio, utilizzato come stabilizzatore

    RispondiElimina
  12. Uranio: rischi anche negli aeroporti? Diagnosticato Linfoma Hodgkin a poliziotto
    “Ad un poliziotto che non ha mai prestato servizio all'estero, ma che lavora in un aeroporto dove spesso è impegnato in operazioni di ispezione delle stive degli aerei civili, è stato diagnosticato un linfoma di Hodgkin. L'uomo, inoltre, in passato, stazionò sul luogo di schianto di un grosso elicottero da carico della Forestale”. Lo rende noto il sito del network radiofonico della sicurezza GrNews.it.

    RispondiElimina
  13. “La patologia – secondo Falco Accame, presidente dell'Anavafaf (associazione dei familiari delle vittime appartenenti alle forze armate) - che si è spesso occupato di casi di possibile contaminazione da uranio impoverito, è riconducibile al lavoro svolto dal poliziotto”.
    “Il pericolo negli aeroporti – spiega Accame - è costituito dal fatto che in alcuni aeromobili vengono usate barre di uranio impoverito nei timoni di direzione dei velivoli. In effetti il primo grande allarme sulla pericolosità di questa sostanza venne dal Giappone quando un aereo cadde dopo il decollo e si incendiò. La violenza dell'incendio sembrò a tutti inspiegabile, ma poi si scoprì che la causa era dovuta alle barre di uranio impoverito custodite nei timoni di direzione”.
    “Il fatto – continua Accame - è che l'uranio impoverito è altamente piroforo e sviluppa, se impatta temperature che vanno oltre i tremila gradi, la polvere sottilissima di ossido di uranio, la cui pericolosità è nota. Anche all'aeroporto di Malpensa si verificò un incidente del genere e furono coinvolti alcuni vigili del fuoco impegnati nello spegnimento delle fiamme.”
    “Ma il metallo – conclude l'ex presidente della Commissione Difesa - è pericoloso anche a freddo per via della patina d'ossido che si forma sulla sua superficie. Le prime norme di sicurezza emanate nel 1984 e conosciute anche in Italia (che prevedono l'uso di guanti, occhiali, maschere, tute speciali) si riferiscono infatti al maneggio a freddo delle barre di uranio impoverito.”

    http://inchiestauranio.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. Domenico Currao di Vibo Valentia, primo caporalmaggiore dell'esercito, paracadutista della Folgore, in servizio a Pistoia, è venuto a mancare ai suoi cari lunedi 7 luglio 2008 all'età di 24 anni. Causa della morte un male incurabile. Noi parenti sosteniamo che la malattia sia dovuta all'uranio impoverito.




    La cugina Sabrina Garrì



    "UNO SGUARDO AL CIELO E UN SORRISO PRIMA DI MORIRE"

    'Le autorita' militari ci sono state vicine'. E' quanto ha detto Tonio Currao, padre di Domenico, il paracadutista della Folgore di Vibo Valentia morto il 7 luglio. 'Abbiamo chiesto - ha aggiunto - il riconoscimento della causa di servizio ed ora attendiamo che l'iter faccia il suo corso. In verita', pero', lo Stato ci e' sempre stato vicino fornendoci tutto il supporto necessario. I medici che avevano in cura mio figlio ci dissero che anche loro si meravigliavano dell'aggressivita' della malattia e che in passato non avevano mai visto nulla del genere'.

    Gurrao ha poi ricordato gli ultimi momenti di vita di suo figlio dicendo che 'mezz'ora prima di morire Domenico mi ha chiesto di uscire dall'ospedale. L'ho accompagnato fuori dall'ospedale militare del Celio ed in quella occasione lui continuava a guardare il cielo ed a sorridere'.
    'Poi siamo rientrati nell'ospedale - ha concluso - lui si e' appoggiato con il mento sulle mie mani e, mentre continuava a guardare il cielo attraverso la finestra, ha chiuso gli occhi ed e' morto'.



    Il militare ha partecipato ad una missione in Kosovo nel 2003, nel Sudan (2005) ed il Libano (2007). Il giovane, secondo quanto si e' appreso dai suoi familiari, si e' ammalato nel giugno del 2007 mentre era in missione in Libano. Currao, che era affetto da un tumore alle ossa, dopo i primi sintomi fu trasferito nell'ospedale militare del Celio a Roma dove poi e' deceduto.

    RispondiElimina
  15. NUOVO POSSIBILE CASO DI MILITARE CONTAMINATO
    Si chiama G. F. ed è un sottufficiale della Marina Militare in servizio da 19 anni in Italia e all’Estero, l’ultimo caso di possibile contaminazione da uranio impoverito.
    Al militare quest'inverno, dopo aver fatto una tiroidectomia totale, hanno diagnosticato un linfoma di hodgkin a prevalenza linfocitaria. Adesso ha finito il secondo ciclo di chemioterapia ed attende l'esito della Pet per vedere se la terapia fà effetto.

    L’uomo ha partecipato in passato a diverse operazioni nei Balcani dove può essere entrato in contatto con la sostanza in questione, ma sospetta anche che i “cocktail di vaccini”, fatti nelle varie missioni, abbiano indebolito il suo sistema immunitario. Adesso, a metà del suo decorso, in attesa di intraprendere le pratiche per il riconoscimento della causa di servizio, spera solo di poter guarire presto.

    RispondiElimina
  16. ben detto straker!!sono povera gente ignorante, sono stati allevati a pane e menzogne da piccoli.
    Cricca di disinformatori che ha la menzogna nel sangue.
    La cosa grave è che comunque da adulti dovrebbero un minimo di capacità di confutare le balle che gli hanno inculcato e cercare di vedere il mondo da altri lati.
    Così facendo dimostrano di non avere capacità di analisi. Ergo, cervello bruciato all'origine.
    Continua così Straker, io posso affermare che non sono adepto di nessuno come certi loschi personaggi cercano di pubblicizzare.
    Non siamo pagati da nessuno e a supporto di ciò, casomai ce ne fosse bisogno, basti guardare con quale lentezza (ma fortissima abnegazione) va avanti il nostro lavoro.
    Se io fossi pagato e avessi un po' più di pecunia, le mie azioni sarebbero decisamente più incisive.
    Citazione di un caro amico:

    "Facile fare i finocchi col culo degli altri"
    Provate a metterci il vostro e poi ne riparliamo.
    Mike

    RispondiElimina
  17. Ciao Mike, condivido totalmente quanto qui scrivi. Certa gente fa rabbia soprattutto perchè insulta chi di certe malattie ci ha già lasciato le penne. Ad ogni modo si infognano con le loro stesse mani. Lasciamoli fare.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis