martedì 8 luglio 2008

Io sono leggenda (articolo di Cristian Vitali)

La fantascienza è un genere di anticipazione, ma le sue sconvolgenti predizioni, dopo che si sono adempiute, sono considerate normalissimi sviluppi della storia che anche l'uomo della strada avrebbe potuto prevedere.

Robert Neville è rimasto da solo. Si è diffusa un'epidemia e le creature viventi si sono tramutate in vampiri. Un morbo, dovuto ad un batterio, ha trasformato l'umanità in quella mostruosità raccontata da Bram Stoker, che ora è la forma di vita dominante del pianeta. Robert si è creato un rifugio sicuro nella sua casa, con una serra, scorte di cibo, generatori di corrente. Durante la notte si barrica in casa ed usce solo di giorno in pieno sole: riesce così a sopravvivere, raccogliendo per la città quello di cui ha bisogno. Ogni notte alcuni vampiri, tra cui il suo vecchio vicino di casa, cercano di stanarlo senza successo dalla sua casa protetta dall'aglio, per nutrirsi del suo sangue. Ogni mattina, durante i giri per la città, scova alcuni dei vampiri che sono intorporpiditi durante il giorno, quando si nascondono, e li uccide definitivamente. La vita non è facile e la solitudine è una brutta compagna. Robert attraversa periodi bui in cui vorrebbe morire, trovando rifugio nell'alcool; a volte rischia seriamente di farsi prendere dai vampiri. Ma la lucidità torna e la voglia di trovare una soluzione è forte. La biblioteca è tutta per lui e, pian piano, alcune domande trovano risposta.

Io sono leggenda (I am legend, 1954) è un romanzo di fantascienza/horror dello scrittore statunitense Richard Matheson.

Ripensando al Dracula di Tod Browning (produzione cinematografica del 1931), Matheson immaginò di rovesciarne la situazione base: non un vampiro in un mondo di umani, ma un solo essere umano in un mondo di esseri mostruosi.

Il romanzo uscì in Italia per la Longanesi nel 1957 e poi nel febbraio del 1989 nella collana Urania Classici (n. 143), con il titolo I vampiri. È stato poi ristampato nella collana Urania il 15 settembre 1996 (n. 1292) con il titolo Io sono leggenda. Recentemente è stato riproposto da Fanucci, ancora con il titolo Io sono leggenda (ISBN 8834710908), con una postfazione di Valerio Evangelisti.

Dal libro è stato tratto, nel 2007, un film per la regia di Francis Lawrence e con protagonista Will Smith. E' solo una pellicola, ma potrebbe alludere alla nostra fine: magari non ci trasformeremo in vampiri, ma diventeremo semi-zombies o persone gravemente ammalate, non più in grado di pensare. Questo, secondo me, è il vero scopo delle scie chimiche, del gran baccano che si sta facendo per promuovere a tutti i costi gli alimenti O.G.M. che contengono tra l'altro un microorganismo (l'agrobatterio) rintracciato in tutti pazienti che hanno contratto il morbo di Morgellons. Ci stanno avvelenando, poco alla volta, tramite la contaminazione dell'aria, del cibo e dell'acqua.

La popolazione, nell'ambito del Nuovo ordine mondiale, dovrà eseere sottomessa ad un unico governo capeggiato da una ristretta congregazione massonica elitaria formata dalle famiglie più potenti del pianeta (Illuminati). Meno il popolo riesce a pensare, meglio è per chi comanda e detiene il potere.

Chi ci dice che davvero non sperimenteranno un virus o altro a livello mondiale per scopi militari e di annullamento del pensiero con le conseguenze analoghe a quelle del film?


Leggi qui l'articolo scritto da Cristian Vitali.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale


FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE IL CANONE RAI
http://www.aduc.it/dyn/rai/petizione.html

19 commenti:

  1. Era abbastanza angosciante anche l'uscita italiana del 1964: "L'ultimo uomo della Terra".

    http://it.wikipedia.org/wiki/L'ultimo_uomo_della_Terra

    RispondiElimina
  2. Alessandro, innumerevoli sono i romanzi, i films ed i telefilms che anticipano situazioni ed eventi. Penso a Verne, a Dick, ma anche alla serie Star Trek e ad X Files.

    Ciao

    RispondiElimina
  3. con queste merde tutto è possibile. Che si fottano!

    PS: chiedo scusa alle signore.

    RispondiElimina
  4. A volte mi viene in mente che, in alcuni casi, dopo aver letto un libro di fantascienza dicano: "perchè no? buona idea, si può fare!".
    Recentemente ho riguardato le prime serie di X-Files (che seguivo a notte fonda appena uscito)...mi sono venuti i brividi. Altro che anticipare: hanno descritto tutto con dovizia di particolari e date.
    Non possiamo arrenderci.

    RispondiElimina
  5. "è il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità" - Matrix, scontato ma quantomai eloquente.

    RispondiElimina
  6. Non amo i film catastrofisti non perché le catastrofi non accadano, ma perché vengono attribuite SEMPRE alla natura o a gruppi anti-sistema. mentre sappiamo che...

    Ciao

    RispondiElimina
  7. questo film sono andata a vederlo al cinema... neanch'io amo i film-catasrtofi, mi hanno sempre impressionato molto...li ho sempre visti "molto legati" a quello che in un futuro sicuramente succederà.
    Anche 28 giorni dopo è un film simile...non so se l'avete visto. Anche su quel film si da la colpa ad un gruppo di persone anti-sistema che vanno a liberare delle scimmie segregate in un laboratorio...peccato che alle scimmie era stato iniettato il virus della rabbia...

    RispondiElimina
  8. se il film che ci faranno girare vedrà cattivi contro buoni...io sono pronto e ne vedremo delle belle.

    RispondiElimina
  9. brutte notizie, ho avvistato un tanker super silenzioso che sfrecciava a 3 km o forse meno di quota senza fare alcun rumore, e dato che io ero in aperta campagna lontano da ogni forma di raffico o rumore della "civiltà", devo dire che il dispositivo silenziatore utilizzato era efficacissimo

    Per il resto solite scie permanenti e non in lombardia, in barba alle assicurazioni di un noto esponente dell'aeronautica militare

    RispondiElimina
  10. le solite bastardate dei soliti bastardi...loro in silenzio?
    Noi di più...
    Da quanti anni ci stanno irrorando?
    Ebbene, patiranno pene per lo stesso tempo...

    RispondiElimina
  11. Ci hanno condannati al cielo bianco e "pesantemente velato". Bastardi.

    RispondiElimina
  12. http://www.valueinvestingseminar.it/pages/ita/index.asp

    RispondiElimina
  13. @alessandro

    ormai non sono più neppure sconcertato, hai visto il cielo di Cagliari oggi?
    Stanno diversificando le sostanze irrorate.
    Prima o poi qualcuno di loro cadrà...prima o poi tutta questa operazione di merda verrà fuori e la finiranno di ridere alle nostre spalle...ride bene chi ride ultimo.

    RispondiElimina
  14. Premetto che il significato di una produzione cinematografica può variare a seconda dell'esperienza di vita e di conoscienza di chi la guarda ma utilizzando il film come strumento comunicativo e come metafora di quello che stiamo vivendo dobbiamo convincerci che:
    I VAMPIRI NON VINCERANNO !!!!
    Sei daccordo con me zret?

    RispondiElimina
  15. No, non vinceranno. Potranno semmai avere qualche successo sul piano materiale, ma sul piano etico, ontologico e spirituale sono già sconfitti. Li attende la Gehenna, comunque la si interpreti.

    Ciao

    RispondiElimina
  16. Stanno accumulando karma. Interessante anche l'esperienza della ragazza. L'hai letta?

    Ciao!

    RispondiElimina
  17. esatto sono già sconfitti. che lo sappiano per bene.
    quello della storia dei vampiri è il futuro che loro hanno progettato per noi, futuro che ovviamente sarà diverso, ma...

    ...solo se ci daremo da fare! avanti tutta!!!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis