mercoledì 11 giugno 2008

Mutanti

Indagare significa collocare nel punto giusto i pochi ed incongrui frammenti del mosaico, unire fili invisibili.

Quale nesso intercorre tra le scie chimiche, gli organismi geneticamente modificati e le radiazioni nucleari? Riflettiamo: il mostruoso progetto di costruire centrali atomiche in Italia e la propaganda a favore di cereali ed ortaggi transgenici sono i temi su cui si imperniano più spesso i dibattiti televisivi, i sondaggi, le iniziative delle classi dirigenti.

Quali sono i veri scopi di questa ossessiva, capillare, convincente (ahinoi) campagna a sostegno dell'energia nucleare e delle sementi biotecnologiche? Senza dubbio, come sempre avviene, gli interessi economici sono basilari: società che investono nel settore energetico, multinazionali agroalimentari con tutto l'indotto di appaltatori, subappaltatori, "politici", banchieri, "professionisti", "scienziati" collusi col sistema... sono simili ad avvoltoi pronti a piombare sulle carogne per divorarne le carni e frantumarne gli ossi da cui suggere il midollo. Eppure il profitto non spiega del tutto questo accanimento, questa furente, precipitosa corsa al nucleare ed agli o.g.m. D'altronde i globalizzatori certamente avidissimi, controllano già il 98 per cento dell'economia mondiale e se, proprio bramano altro denaro, se lo possono tranquillamente stampare attraverso le loro banche, in realtà società di usurai.

Lo scopo ultimo quindi deve essere un altro: gli alimenti frutto della biotecnologia, oltre ad essere dannosi per la salute, aggrediscono il D.N.A. degli esseri viventi, favorendo una mutazione genetica, lenta, ma irreversibile. Anche le radiazioni ionizzanti, perniciose per gli ecosistemi e per l'uomo, sono mutagene. Che cosa c'entrano le scie velenose in questo disegno? Le chemtrails, contenenti anche virus e viron nonché nanostrutture, potrebbero alterare il corredo cromosomico delle persone sì da trasformarle in esseri bionici, dopo che il loro sistema immunitario è stato indebolito. A tale indebolimento concorrono, come è ovvio, anche le onde elettromagnetiche. Il fine vero è dunque la creazione di una razza formata da mutanti deboli, malaticci, docili (Aldous Huxley docet): questi mutanti potranno essere usati per espianti di organi, per nefandi esperimenti, per ibridazioni con altri esseri. Alcuni mutanti, trasformati in androidi in cui la componente tecnologica sarà preponderante rispetto a quella biologica, saranno, invece, soldati micidiali e feroci, agenti spietati, candidati manciuriani: collegati ad un megacomputer centrale, saranno protesi bioelettroniche del tutto prive di una volontà propria.

Questo è il progetto delle criminali élites: la trasformazione dell'homo sapiens in homo subhumanus. Le scie fungono, come spesso avviene, anche da catalizzatrici: esse causano cambiamenti climatici che rendono necessari, secondo gli "esperti" ed i "politici" compiacenti, l'introduzione di semi transgenici. Con queste sementi si ottengono ortaggi, frutta e cereali che, usati per l'alimentazione umana ed animale, alterano gli equilibri biocellulari, provocando una tabe dell'organismo.

Non si può escludere che la Cabal intenda mutare la specie umana per evitare che un'evoluzione genetica sfoci in una capacità percettiva ed intellettiva superiore. Per chi vuole rimanere nascosto dietro sembianze più o meno normali ed umane, dietro una facciata di rispettabilità, sarebbe la fine. I dominatori sanno che "non esiste nulla di occulto che non sarà rivelato": per questo motivo coloro si giocano il tutto e per tutto, disperati, frenetici, pazzi di paura. E' una corsa contro il tempo e non è detto che la spunteranno.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale


FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE IL CANONE RAI
http://www.aduc.it/dyn/rai/petizione.html

22 commenti:

  1. Speriamo che i sinarchisti restino in mutande.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo quello che spesso ipotizziamo si realizza con precisione svizzera. Dobbiamo però continuare fino allo strenuo delle forze!

    Forza ragazzi!

    RispondiElimina
  3. ok, mi avete battuto sul tempo nel pubblicare queste righe.

    Rispecchiano il mio pensiero in tutto e per tutto (spero al più presto di estendere queste analisi con una mia ricerca sulla contaminazione nucleare).

    E quindi aggiungiamo (menzogna dietro la menzogna) che le guerre nei Balcani furono ufficialmente scatenante per fermare le violenze inter etniche (ma le violenze inter etniche sono state foemntate dagli USa che hanno riconosciuto subito le secessioni nazianliste), in seconda battuta (per chi non crede alla menzogna della guerra per la libertà) dall'interesse strategico degli USA di controllare politicamente l'Eurasia (vedi quanto ripete continuamente Zbigniew Brzezinski nel libro "la grande scacchiera") ed indebolire uno stato potenzialmente rivale; ma il fine più recondito è (oltre alla vendita delle armi per arricchire le industrie che le fabbricano)quello del massacro, della riduzione della popolazione mondiale (un vecchio sogno di Kissinger, non a caso a capo del gruppo bilderberg).

    Ancora più nascosto ai miei occhi fino a pochi giorni fa è un fine parallelo a quello del massacro ma ancora più nascosto: l'attacco genetico alla razza umana tramite l'uso di armi all'uranio impoverito (che diverse indagini hanno mostrato in realtà contangono anche plutonio ancora più radioattivo).

    Chi l'avrebbe mai pensato che le recenti guerre degli USA nei balcani avessero come fine anche quello (mai dichiarato nè dichiarabile) di generare nell'atmosfera un aerosol radiattivo? Eppure alla luce degli ultimi avvenimenti non possiamo non rendercene conto (le centrali a fissione inquinano anche quando non scoppiano, mentre la fusione fredda non inquinante ed economicissima è stata recentemente comprovata)

    Stesso ragionamento va applicato per le guerre recenti in Iraq ed Afghanistan. La radioattività dispersa in Iraq è sufficiente per contaminare tutti i 20 milioni di abitanti, e non crediate che tutte quelle porcherie stiano per sempre ferme in Medio Oriente.

    Sic stantibus rebus, incredibile dictu (zret mi ha contagiato) ... ops

    così stanti le cose, incredibile a dirsi, terribile a pensarsi, una guerra in USA ed in Europa, ma forse ancora più in Cina (un miliardo di persone!) con profusione di proiettili radiattivi dev'essere il sogno del cassetto dei leader mondiali

    riusciremo a mettere un po' di sabbia nei loro ingranaggi noi poveri esseri umani?

    RispondiElimina
  4. Dimenticavo, non viene un forte dubbio sul fatto che certi incidenti nucleari (3 miles island, Tchernobyl) siano stati se non pianificati nel dettaglio quando meno lasciati accadere? I livelli di sicurezza delle centrali sovietiche ad esempio facevano letteralmente paura.

    RispondiElimina
  5. ok, do conferma di quanto supposto, gl incidenti nucleari sembrano progettati a bella posta, o meglio i livelli di sicurezza erano tali da generare incidenti con quasi totale certezza.

    Mi spiego, a parte la propaganda sulla stampa ("c'è una probabilità su 10.000 che in una centrale nucleare si verifichi un incidente serio") le conclusioni di un rapporto sull'incidente di Three miles Island parlano di

    carenze addestrative, mancanza di chiarezza delle procedure, incapacità dei corpi istituzionali a far tesoro di esperienze precedenti, deficienze progettuali della sala controllo. Tali difetti sono da attribuirsi all'ente di gestione, alle ditte fornitrici di apparecchiature e alla commissione federale incaricata della normativa sull'energia nucleare. Siamo convinti pertanto che, indipendentemente dalla verifica dell'ipotesi «errore umano» per spiegare il caso specifico, un incidente quale quello di Three Mile Island fosse in ultima analisi inevitabile, date tutte le carenze sopra descritte.

    tratto dal sito fisicamente
    Peraltro leggendo questa lunga cronaca dell'incidente si scorgono numerosi passaggi in cui le coincidenze di eventi gestiti male sono decisamente un po' troppe (non sono in grado di assicurare che qualcuno abbia deliberatamente generato l'incidente ma il sospetto viene)


    aggiungo un lungo elenco di incidenti

    all'interno del quale scovo la seguente stranezza

    1975 Marzo, Brown's Ferry (Usa). Per cercare correnti d'aria nella cabina di comando della centrale viene usata una candela che appicca il fuoco a tutti i cavi elettrici bloccando tutti i sistemi di sicurezza. Si riesce a rimediare fortunosamente (per un resoconto più dettagliato di questo grave incidente vedi il «Corriere della sera» del 2/7/1977, p. 3.). Secondo il calcolo delle probabilità questo incidente può verifi-carsi in un caso su mille miliardi!

    RispondiElimina
  6. In questi giorni piove.
    In tutta Italia, magari a giorni alterni, ma in tutta Italia, sud compreso, ha piovuto e continua a piovere moltissimo in questa anomala primavera.

    In un primo momento ho pensato che fosse un bene: finalmente un po' di acqua su quest'arida Italia.
    Anche se la cosa mi sembrava alquanto strana, poichè più o meno ogni giorno vedo aerei sciare sopra la mia testa e si è sempre detto che uno degli scopi delle scie è quello di non far piovere e contribuire all'innalzamento della temperatura.

    Poi ieri ho sentito un amico agricoltore in Puglia, "il granaio d'Italia", impegnato a trebbiare i suoi campi di grano. Gli ho chiesto come andasse il raccolto e lui mi ha risposto che sono due settimane che non riesce a trebbiare per via della pioggia che bagna le spighe e rende il grano quasi inutilizzabile, tant'è vero che i grossisti o lo rifiutano o lo pagano una miseria. D'altronde aspettare ad oltranza il sole perchè le spighe si asciughino può significare perdere tutto il raccolto, in quanto il grano potrebbe marcire.

    E noi cosa mangeremo in un periodo in cui il fabbisogno di grano a livello mondiale e in continua crescita?

    Probabilmente la Cargill, la Monsanto e compagnia bella hanno già belle e pronte delle sementi geneticamente modificate resistenti all'acqua o chi sa quale altra "diavoleria".

    Quindi ora stanno usando le scie per far piovere. Il controllo climatico è totale e sempre più perfezionato. Inoltre la pioggia permette la ricaduta immediata di chissà quali porcherie che andranno ad inquinare le nostre falde acquifere e rovinare ulteriormente i nostri raccolti.

    Spero di sbagliarmi ma se continuerà così nei prossimi anni ci sarà una crisi alimentare mondiale.

    Grazie ragazzi.

    RispondiElimina
  7. Informazioni a dir poco aconcertanti, Corrado. Mi piacerebbe leggerle in faccia al nano.

    RispondiElimina
  8. Corrado, i tuoi contributi sono preziosi, ma le persone di fronte alle minacce invisibili come le radiazioni, alzano le spalle, come di fronte alle minacce visibili, d'altronde.

    Trupho, la tua deduzione è acuta. Piove dappertutto e quando la pioggia è dannosa, tranne in Provincia di Imperia, specialmente sulla costa.

    Ciao

    RispondiElimina
  9. @ trupho (ma non solo)

    la situazione cerealicola in Sardegna è esattamente la stessa.
    In giugno ci sono le mietitrebbie in giro e i raccolti di frumento, specialmente nel sud dell'Isola fanno a dir poco rabbrividire.
    Spinto dalla curiosità ho fatto un giro per le campagne con un agronomo amico mio e chiesto a un contoterzista (di quelli che posseggono le mietitrebbie e che raccolgono il grano) quale fosse la situazione reale.
    Mi ha risposto che la media di granella ad ettaro quest'anno è di circa 2-4 quintali contro i normali 25-30 quintali.
    Nel periodo in cui il grano necessitava d'acqua ha piovuto poco e quel poco evidentemente conteneva porcherie, viste le operazioni martellanti di aerosol in Sardegna.
    Ora che è tempo di mietitura piove (cosa volete che piova con irrorazioni copiose e continue, acqua buona??) e anche se fosse solo acqua piovana esente da chemical shit, quel poco è irrimediabilmente compromesso, colpito da Ustilago tritici (carbone del grano).
    E la cosa strana, ma ormai nulla è strano, è che il grano colpito è quello duro (non quello tenero) che rappresenta una fonte di reddito per le già rovinate imprese agricole sarde.
    Ergo: vogliono colpire in maniera scientifica le risorse dei singoli territori per deprimere ancora di più (casomai ce ne fosse bisogno) la popolazione.
    Il passo è breve: offiranno le OGM per resistere a siccità e altri cazzi (ops) facendole passare come un indispensabile rimedio per la produzione di grano duro.

    ps: traduzione per i debs di chemical shit.
    MERDA CHIMICA (quella che state mangiando anche voi nella tavola imbandita dai vostri capi...ma a quanto pare l'avete già capito e siete disperati).

    RispondiElimina
  10. e la FAO a raccontarci le solite mistificazioni.
    Adesso ci dicono che 800 e passa milioni di persone nel mondo stanno morendo di fame e quindi bisogna raddoppiare la produzione agricola.
    Per anni l'UE ha elargito soldi per lasciare incolti i terreni (set aside) e a i nostri contadini non sembrava vero!

    Abbiamo sempre buttato al macero milioni di tonnellate di derrate in eccesso attraverso l'AIMA (ente per gli aiuti di stato in agricoltura) invece di sfamare il terzo mondo.

    I nostri allevatori (quelli della mucca Ercolina per intenderci) hanno pagato multe salatissime per aver prodotto latte eccedente le direttive del caxxo dell'UE. E noi continuiamo ad importare latte e latticini dall'estero.

    E abbiamo le quote latte!
    E abbiamo le quote vigneto!
    Tutto a norma CEE!

    Sapete chi decide il prezzo del grano e delle altre derrate alimentari italiane (e ovviamente europee)?
    La borsa di Chicago!
    Tutte i mercati agricoli dipendono da loro!
    Se domattina Chicago si sveglia e abbassa il prezzo del grano, quel prezzo è imposto a noi.

    Capito bene come ci stanno prendendo x il culo??

    Come può funzionare un mondo così?
    Non funziona. Punto.

    RispondiElimina
  11. ps:
    per la cronaca, il grano duro in Sardegna serve per produrre
    - PANE CARASAU (ESPORTATO OVUNQUE, ANCHE IN GIAPPONE);
    - TUTTI I PANI TIPICI;
    - TUTTI I DOLCI TIPICI;
    - TUTTA (OVVIAMENTE) LA PASTA FRESCA E SECCA TIPICA;

    Non aggiungo altro.

    RispondiElimina
  12. Mike, parole sante... purtroppo!

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  13. grazie a trupho e a mike per le informazioni (che hanno confermato le nostre piu' inquietanti paure e previsioni)

    RispondiElimina
  14. @ Mike:

    ti è arrivata la comunicazione del Comitato Sardo riguardo l'iniziativa di Settembre?

    Ovviamente confermo tutto quello che hai riferito sulla situazione locale e spero di raccogliere anche io qualche dato dagli addetti ai lavori...è necessario tracciare un quadro molto dettagliato della situazione per capire come si sono mossi questi criminali "chimici", sputtanarli e prevenirne le mosse.

    RispondiElimina
  15. Ah Simone, Simone, perché i tuoi genitori non ti hanno chiamato Sinone?

    RispondiElimina
  16. Pensate, stamattina presto i notiziari radio locali hanno previsto (a parte temporali, forti piogge ecc) anche grandinate, e hanno detto così: domani pomeriggio grandinate su determinate zone (specificando le zone) di torinese, cuneese...il prossimo che viene a dire che i meteorologi (anche quelli inferiori, cioè non televisivi) non sono coinvolti, prima lo cerco e poi lo affogo con le mie mani! Dovevate sentire come si accaniva con quella sua compiaciuta descrizione...e come gli dava corda la degna interlocutrice conduttrice del programma. Purtroppo anche qua è tutto incredibilmente annacquato, guardando i campi e i frutteti non so quanto se ne ricava quest'anno, da mangiare

    RispondiElimina
  17. Da noi i contadini non riescono a raccogliere il fieno perche´ piove ogni giorno (sembra di essere in Irlanda); le noci sono poco piu´ grandi delle ciliege (nel giro 10 dieci giorni dovrebbero essere pronto per il fare il nocino!). Da febbraio fino ad oggi ci saranno state 5 giornate con sole da mattina a sera. E` evidente la cappa di nubi che ci viene bloccata sulle nostre teste.

    RispondiElimina
  18. Ah! Quel "ciarlatano" di W Reich:

    "C’é, inoltre una grande diffidenza del corpo nella scienza moderna, poché persone medie che si ammalano a causa dei nostri moderni apparecchi, che irradiano energia, spesso non solo sono credute ma sono anche guardate in modo sospetto. E’ precisamente qui che le scoperte di Reich sull’energia orgonica forniscono un chiarimento, poiché l’energia vitale (e i disturbi dentro essa) non possono essere rilevati con strumenti ordinari sensibili al nucleare e all’elettromagnetismo. Si deve modificare lo strumento o usare metodi interamente differenti per captare i disturbi.. L’orgone é anche un cuuntinum di energia che connette, e fornisce un collegamento fra la le applicazioni, installazioni o dispositivi nocivi (impianti nucleari, torri per microonde, luci fluorescenti, TV) e la creatura vivente interessata. Poiché il campo locale di energia orgonica della terra, o il campo energetico di una casa é nocivamente disturbato e agitato da questi dispositivi, così anche il campo di energia orgonica di una persona diventa disturbato in quell’ambiente."

    RispondiElimina
  19. @ginger, vuoi dire che hanno identificato le zone cerealicole con dannata precisione? immagino di sì.

    Una cosa ho dimenticato di dire, se un'équipe russa è riuscita a far germinare semi devitalizzati dalle radiazioni nucleari a Tchernobyl somministrando ad essi radiazioni elettromagnetiche di determinata frequenza (esperimento fatto a regola d'arte, i semi del gruppo di controllo non sono germogliati) e se F. A. Popp ha fatto esperimenti analoghi molti anni prima è facile immaginare che i Potenti, i Grandi Padroni, conoscano ed utilizzino anche loro tali tecniche, nel bene (antidoto alle radiazioni) e nel male (uso di onde per farci stare male, deprimerci, diffondere malattie, indebolire il sistema immunitario, instillare sentimenti di smarrimento, ansia, angoscia, rabbia).

    I numerosi episodi di follia (sempre più frequenti ovunque nel mondo) credo vadano addebitati non solo alle scie, ma soprattutto alle onde e.m., diffuse a tappeto dalle antenne ed in maniera a volte mirata e locale dagli elicotteri. In aggiunta ci sarà qualche psichiatra arruolato per generare serial killer o altro tipo di devianza omicida.

    Morale della favola: State calmi se potete, anche se non è per niente facile.

    Stacco perchè sta arrivando una tempesta (che danneggierà i raccolti) ed un fulmine potrebbe bruciarmi di nuovo il modem.

    RispondiElimina
  20. Ne sono più che convinta, Corrado. Come hanno fatto in tutte le zone del nostro Stivale; d'altronde, con i voli bassi dei numerosissimi aerei, che non si stancano proprio mai, a poche centinaia di metri da terra, penso che ormai disporranno addirittura di foto dettagliate (se le avessero fatte) di persone, animali ecc - ficcanasi maledetti gli scoppiassero i motori - quando mi passano sulla testa glielo invio direttamente dal profondo del cuore

    RispondiElimina
  21. @ alessandro
    si, ho avuto comunicazione x settembre.
    Ci dobbiamo organizzare...siamo moltissimi.

    RispondiElimina
  22. Il seguente articolo di Pablo Ayo fa da pendant con Mutanti.

    http://www.strangedays.it/aliendream/astronavi_biologiche_monalisa01.html

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis