lunedì 23 giugno 2008

Le scie chimiche da leggenda a realtà: l'atmosfera bombardata per cambiare il clima

L'articolo che pubblichiamo, tratto dal sito iltamtam.it, è un'ulteriore conferma, non solo dell'innegabile esistenza delle scie chimiche, ma di come alcuni enti ufficiali comincino ad ammettere, sebbene in modo obliquo, che sono in atto operazioni di manipolazione meteorologica per fini che, però, non sono quelli dichiarati. Infatti dubitiamo che le chemtrails siano usate contro la siccità: quando determinano delle precipitazioni, sono piogge rovinose, contaminate da veleni di vario tipo, che cadono nei periodi meno adatti, danneggiando le colture. Quanto scrivevamo in Scie chimiche: le possibili menzogne future era dunque profetico, anche se Nemo propheta in patria.

Inseminazione di cumuli con l'intento di dissolverliLe scie chimiche da leggenda a realtà: l'atmosfera bombardata per cambiare il clima

Il Governo di Pechino difenderà il bel tempo sulle Olimpiadi, mobilitando il suo collaudato sistema di manipolazione delle precipitazioni piovose

Molti, moltissimi sorridono di compatimento quando vedono dibattere sul Web la “storia” delle “scie chimiche”. Pochi credono che ci sia del mistero dietro quelle scie nei cieli che ai più appaiono come essere la condensa degli scarichi di qualche aereo ad alta quota o semplicemente un addensamento di nuvole.

Ma adesso la dichiarata necessità, per opera delle autorità cinesi, di evitare che le Olimpiadi siano disturbate dal cattivo tempo, ridà fiato a chi sostiene che quelle scie non sono altro che prodotti chimici sparsi di proposito nell’atmosfera.

La “guerra cinese” al meteo metterà in campo un esercito di trentaduemila persone, armate di settemila cannoni, cinquemila lanciamissili e trentacinque aeroplani.

Solo che stavolta non si tratterà di cospargere nuvole già formate di sostanze chimiche che favoriscono le precipitazioni, bensì di evitarle, ma sempre di sostanze chimiche bisognerà avvalersi.

In un caso e nell’altro, si conferma quindi che in cielo si diffondono sostanze chimiche che ricadono poi sulla terra e su chi l’abita.
In particolare, per nuvolosità a quote basse si usano sali di litio, sodio o potassio che sono le sostanze che allarmano proprio le persone che conoscono le scie chimiche.

Secondo un articolo pubblicato da Nature, la Cina spenderebbe circa sessanta milioni di dollari l’anno e sembra aver raggiunto dei buoni risultati nel campo della manipolazione del clima, almeno in alcuni aspetti: 30 mila tonnellate di pioggia prodotta all’anno da portare a 50 mila entro i prossimi due anni.

Ma non è solo la Cina a fare lo “stregone” chimico: tentativi simili a quello cinese sono in corso in tutto il mondo, dall’Australia all’Iran: “La California ad esempio - si legge nella rivista - sostiene che l’investimento di 3 milioni di dollari nelle tecniche di fertilizzazione delle nuvole ha portato ad una maggiore produzione di pioggia di 490 milioni di metri cubi l’anno”.

Leggi qui l'articolo tratto da iltamtam media valle del Tevere


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.



Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale


FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE IL CANONE RAI
http://www.aduc.it/dyn/rai/petizione.html

20 commenti:

  1. oddio, e chi lo dice adesso ad S.A.? lui sosteneva che non c'erano queste conferme ufficiali

    RispondiElimina
  2. Buongiorno, può servire questo articolo...??
    http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/ambiente/effetto-serra/effetto-serra/effetto-serra.html

    RispondiElimina
  3. Ciao Charlie. Articolo in linea con gli sciatori. Disinformativo.

    RispondiElimina
  4. Ciao Corrado. Sinone è impegnato nel rifare alcuni esami per laurearsi. Lasciamomolo studiare. :-D

    RispondiElimina
  5. Le solite fandonie sull'"effetto serra". Piuttosto sull'edizione romana della Repubblica, sono mostrate alcune immagini della manifestazione romana contro le scie.

    Sinone, sai in quale girone finirai?

    RispondiElimina
  6. Da questo canale tedesco, sintonizzato sul satellite Astra,
    verso mezzanote si possono vedere immagini della Terra riprese dallo spazio, scie chimiche comprese!

    http://www.br-online.de/br-alpha/space-night/space-night-programm-br-alpha-ID1204831720347.xml

    (Per i degs: stavolta c' e´ anche il link :-P)

    RispondiElimina
  7. Intanto, ed è il 3° anno consecutivo che lo noto, da alcuni giorni nella mia zona pare sia iniziata la "tradizionale" pausa estiva delle irrorazioni (i 2 anni precedenti andava dalla fine di giugno ai primi di agosto). Questa è una zona molto frequentata d'estate, forse non vogliono far insospettire i tanti che in questo periodo se ne stanno al mare? Io almeno non so spiegarlo in altro modo. Ma è una cosa ormai talmente "strana" e ripetuta (oltre che evidente) che volevo segnalarla: irrorazioni pazzesche fino al 18/20 di giugno, poi improvvisamente tutto azzurro.

    Cosa succede dalle vostre parti?

    RispondiElimina
  8. Jaw, quando si instaura l'alta pressione, ricorrono ad altri sistemi (Vedi Il Drago non dorme mai):L scie chimiche evanescenti, scie in altissima quota e sopratutto onde elettromagnetiche anti-pioggia ed anti umidità. Presto pubblicheremo un articolo su tale sinistro, subdolo aspetto dell'operazione.

    Alexy, grazie dell'utile segnalazione.

    Ciao

    RispondiElimina
  9. Ciao, ti posso dire che qui irrorano con molta attenzione e circospezione, facendo uso di sostanze che non persistono e non lasciano tracce, se non la classica colorazione biancastra del cielo. Inoltre (e questa è una prova del loro passaggio) non v'è presenza alcuna della benché minima formazione di classiche nubi da bel tempo: i cumuli.

    Alla sera fanno capolino i primi tankers con scie visibili e nell'arco di qualche ora la luna viene offuscata dal tipico alone da metalli in sospensione. Stop nelle ore notturne dalle 3 alle 5 e poi riprendono.

    Senza dubbio l'abituale attività chimica costituita da scie persistenti non è assolutamente necessaria, in quanto vige una situazione di ampia alta pressione. Bastano le irrorazioni di mantenimento elettroconduttivo, che mantengono bassa l'umidità e danno la parvenza di completa assenza di tankers nella zona. Cosa che, almeno per quanto riguarda Sanremo, nei fatti non è.

    RispondiElimina
  10. anche qui sembra non volino, quantomeno non si vedono e non si sentono i motori

    pero' la foschia che persiste da ben 6 mesi ed il caldo soffocoante sono sospetti

    in ogni caso come spiegano i debunkers che da ieri ad oggi il "traffico civile" sia cambiato così repentinamente : hanno cambiato quote? cambiato tragitto? c'è uno sciopero?

    andate a cagare!

    grazie a zret e straker per la puntualizzazione sull'opera nascosta che portano avanti i Grandi Criminali

    RispondiElimina
  11. Ciao Corrado, non sapevi che ora usano i dirigibili per ridurre le emissioni di... CO2? Il biossido di carbonio, il Male assoluto.

    Ciao

    RispondiElimina
  12. Proprio nel periodo di punta del turismo dal centro verso il sud dell´Europa , da domenica il traffico degli aerei e´ praticamente scomparso.
    Nonostante cio´ e l'azione di un bel temporale di questa notte, il cielo e´ sempre torbido ed opaco.

    RispondiElimina
  13. ....dimenticavo: temporale con nuvole harpizzate!

    RispondiElimina
  14. "Sciechimiche.org"...mi spice ma non è molto coerente quello che affermano in un articolo; non so, avranno le loro ragioni. Sembra quasi che difendano la pratica dell'inseminazione delle nubi con ioduro d'argento e azoto, ma che cosa dicono...? Da quando in qua dovrebbe essere meno dannosa rispetto alla pratica dello spargimento del bario? Non capisco come facciano a non ritenere GRAVISSIME entrambe le pratiche! Davvero, non comprendo l'atteggiamento di voler fare il pelo tra scie che impediscono la pioggia (gravissime) e scie che la inducono ARTIFICIALMENTE (gravissime ugualmente), poichè alla base di tutto ci sono sempre degli aerei che svolazzano e scaricano sulla testa della gente composti chimici pericolosi per la salute. Questo da un sito che si batte, in ogni caso, per i CIELI PULITI. Spiace davvero.

    RispondiElimina
  15. forse zret e straker qualche tempo fa erano stati lungimiranti a staccarsi da quel quel sito

    se iniziano così c'è il rischio ci si debba mettere presto una croce sopra

    RispondiElimina
  16. concordo..anche qui in questi giorni utilizzano scie non persistenti, ma si sentono MOLTO bene e poi, il cielo, non è azzurro...si vede che è completamente velato!

    RispondiElimina
  17. non so se per caso oggi l'avete visto, ma sul tg1 ad un certo punto hanno intervistato Guido Guidi sul caldo e temperature e mentre parlava hanno fatto vedere un'immagine fatta al computer dell'Italia (tipo disegnino) con 2 quadranti che segnavano le temperature (mi pare) e lo sfondo azzurro...indovinate con cosa? con queste belle strisce bianche che si intersecavano...

    RispondiElimina
  18. Uhm... Guido Guidi è uno dei più coinvolti. Vade retro...

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis