sabato 28 giugno 2008

Bombardieri russi sfiorano l'Alaska

Uno scarno comunicato dell'A.N.S.A. informa di alcuni bombardieri russi che hanno sfiorato, almeno diciotto volte nell'arco di dodici mesi, lo spazio aereo statunitense in Alaska. In Alaska, come è noto, sorge la gigantesca base H.A.A.R.P., il sistema di antenne con cui viene riscaldata e lacerata la ionosfera e non solo. Come interpretare l'evento?

- I bombardieri russi sono decollati per intimidire le forze armate statunitensi che usano H.A.A.R.P. a fini di manipolazione climatica, ma anche forse per scatenare terremoti, come quello che ha colpito recentemente il Sichuan. E' quindi un avvertimento affinché il governo degli U.S.A. non si azzardi ad impiegare contro la Federazione russa sistemi d'arma tanto letali e della cui esistenza la stragrande maggioranza della popolazione mondiale è del tutto ignara.

- La quasi intrusione dei Russi nello spazio aereo statunitense è stata decisa dalla Cabal (l'esecutivo ombra mondiale) per acuire l'attrito tra le varie superpotenze mondiali al fine di trovare il pretesto per un nuovo conflitto, inducendo a credere sia le nazioni sia i governanti che non governano che esiste un pericoloso nemico esterno da combattere.

Pensiamo all'incendio del Reichstag del 27 2 1933 in Germania, appiccato dai nazionalsocialisti e di cui fu accusato un fantomatico comunista olandese. Ricordiamo l'attacco a Pearl Harbour (1941), sferrato dai Giapponesi contro gli U.S.A. e che il presidente Theodore Roosvelt avrebbe potuto sventare, poiché ne era a conoscenza, aggressione tra l'altro causata da una serie di provocazioni contro l'Impero del Sol levante. Rammentiamo anche i noti fatti del 9 11 2001, casus belli ideato e perpetrato dalle élites per perseguire i loro scopi di dominio planetario.

Se la storia insegnasse qualcosa, potremmo anche rievocare le provocazioni operate da Pericle ai danni di Megara e Corinto, alleate di Sparta, per costringere gli Spartani, restii ad interventi armati fuori dal Peloponneso, ad un conflitto contro Atene.

Considerando questi precedenti, è lecito sospettare che la sinarchia stia giocando, in questo periodo, due carte per diffondere paura e per militarizzare il globo: la carta della contrapposizione fittizia tra Occidente (U.S.A., Unione europea, Israele) da un lato, Oriente (Russia, Iran e Cina) dall'altro; la carta della falsa invasione aliena, di cui forse si intravedono i prodromi. Su questo tema, sul quale, se sarà possibile, ci soffermeremo, si legga l'articolo di Parvatim, L'invasione è cominciata?
, 2008.


Bombardieri russi sfiorano l'Alaska

Almeno 18 volte negli utlimi 12 mesi

(A.N.S.A.) - Washington, 26 giugno - Bombardieri TU-95 russi hanno sfiorato almeno diciotto volte negli ultimi dodici mesi le coste dell'Alaska, in incursioni stile Guerra Fredda. Ogni volta, i caccia statunitensi sono decollati d'urgenza da basi nell'area per seguire da vicino l'attività dei velivoli russi. Lo rivela il Washington Times, citando fonti del Pentagono. In diciotto occasioni, i bombardieri russi hanno sfiorato la zona di difesa area proclamata dagli U.S.A. attorno all'Alaska, facendo scattare il decollo dei caccia della base di Elmendorf.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale


FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE IL CANONE RAI
http://www.aduc.it/dyn/rai/petizione.html
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis