martedì 13 maggio 2008

Il nostro account su You-Tube è stato sospeso

Con questo breve post comunico agli affezionati amici che il nostro account sul portale You-Tube è stato definitivamente sospeso. Questa infame azione di censura è stata operata senza preavviso alcuno e senza che vi fossero violazioni di alcun tipo, debitamente verificate di recente attraverso il tool Google. Di conseguenza alcuni nostri articoli che integrano filmati ad essi correlati, non saranno più completamente fruibili, sino a quando non verranno mano a mano sostituiti i relativi video. Ci scusiamo per l'increscioso inconveniente, frutto di una sciagurata forma di censura preventiva ad opera del famoso portale.

Questo ennesimo episodio evidenzia, una volta di più, la fragilità delle nostre pseudodemocrazie occidentali, laddove chi diffonde verità scomode, viene ostacolato in mille modi. Ad ogni buon conto, salvo il dover perdere tempo per la sostituzione dei contenuti multimediali cancellati (almeno quelli più importanti), ribadisco che non ci fermeranno.

Il nuovo canale.


Aggiornamento

Solo ora mi giunge comunicazione da You-Tube service. NO COMMENT:

Caro utente,

con questo messaggio ti informiamo del fatto che abbiamo rimosso o reso inaccessibile il seguente materiale, a seguito di una segnalazione da parte di Rai Net, che ritiene che questo materiale viola il copyright:

Piero Pelù accenna alle scie chimiche a "Che tempo che fa": http://it.youtube.com/watch?v=eR1N9zwZ11s

Gli indirizzi email per inviare formale protesta presso la redazione di "Che tempo che fa" ed il supporto di You-Tube.

raitre.chetempochefa@rai.it
copyright@youtube.com

Questo è il link a tutti gli altri video tratti dalla trasmissione di Fazio, presenti sul portale e che evidentemente, non violano il diritto d'autore, visto che sono al loro posto senza problemi.



Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

115 commenti:

  1. Non ho parole....Dateci un indirizzo email per i reclami, così tempestiamo la posta di Youtube!

    RispondiElimina
  2. E' stato shoccante perchè me ne sono accorto "in diretta".
    Stavo scrivendo un commento su un tuo video e subito dopo mi ha dato "Account sospeso".
    Ho fatto circolare questo messaggio tra gli amici di you-tube.
    Che brutta sorpresa per la miseria...
    Senza quell'account è molto iù dura: staremo ancora piàù uniti nel far circolare le informazioni adesso.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  3. sto provando anch'io...che tristezza!!! Sicuri non ci siano altri problemi???
    Ciao

    RispondiElimina
  4. Se non ripristinano l'account è un inoppugnabile segnale di censura. E' da chiarire se la disattivazione dell'account è stata dovuta a un massiccio uso del flag "contrassegna video inopportuni" da parte dei debunkers italiani (sotto il link che spiega come farlo):

    http://www.google.com/support/youtube/bin/answer.py?answer=87034&hl=it

    oppure se la censura parte direttamente dai signori di Google.

    Straker ... se non ti danno spiegazioni scriviamo in massa a Google Italia per chiarimenti.

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  5. Tutto ciò è inammissibile, chiaro segno che determinate verità devono star fuori anche dalla Rete. Tutti quanti i video sono prove concrete della realtà delle irrorazioni giornaliere nei nostri cieli e questo gesto, oltre ai tanti 'banning' di Straker, è inoppugnabilmente una censura ai danni della Verità. Sono totalmente schifato. Dovremmo cominciare noi tutti a realizzare video su video e postarli, riprendere articoli di questo e altri siti, denunciare questa censura e chiedere il perchè di tale azione ingiustificata.

    RispondiElimina
  6. incredibile!!! bastardissimi!!!se il problema è solo il filmato rai chetempochefa non potevano solo chiuderti quello? spero che sia così se no siamo già nella merda.toglieranno anche ifilmati voyager? rai=bastardi.

    RispondiElimina
  7. ASSURDO ... quei massoni della rai reclamano il copyright solo su uno spezzone video per loro alquanto "scomodo" ... e tutti gli altri filmati presenti su you-tube con filmati di trasmissioni rai ? Per questi non vale la violazione di copyright ? E poi perchè bannare l'intero account e non esclusivamente il video incriminato ?
    QUESTA E' CENSURA.

    RispondiElimina
  8. Serivirà a poco, ma invito tutti gli amici ad inviare una mail di protesta ai seguenti indirizzi email:

    raitre.chetempochefa@rai.it
    copyright@youtube.com

    Io ho scritto quanto segue:

    Buongiorno,

    di seguito la mail inviata ai responsabili You-Tube. Dovreste fare un passo indietro.

    Se non lo farete, ne pagherete le conseguenze mediatiche del caso. Non vi darò tregua sin quando avrò respiro.

    Cordialità

    Rosario Marcianò

    Gentilissimi. Non essendovi alcuna violazione del copyright ed essendo solo il nostro canale oggetto di vili attacchi "ad personam" ad opera di taluni soggetti RAI ai quali è inviso il nostro lavoro di diffusione di informazioni scomode sulle "chemtrails", vi chiedo gentilmente di riattivare il nostro account. Se tanto mi da tanto, anche altre decine di canali dovrebbero infrangere il copyright in relazione alla trasmissione RAI "Che tempo che fa", ma così non è, evidentemente, o sbaglio? Per quale motivo la violazione vige in un frammento nel quale Piero Pelù, noto cantante italiano, menziona la parola "scie chimiche" e lo stesso copyright non è violato per le parolacce della Letizzetto?

    Vedasi le miriadi di filmati presenti tutt'ora sul vostro portale e tratti dalla detta trasmissione...

    http://www.youtube.com/results?search_query=che+tempo+che+fa&search_type=

    Ora, o li cancellate tutti o mi riattivate il canale! Grazie!


    Cordiali saluti


    Rosario Marcianò

    RispondiElimina
  9. palese ammissione di responsabilità e palese ammissione della complicità fra massoni cospiratori, dirigenti RAI, proprietari di grandi aziende

    Come l'irrorazione spudorata di scie persistenti nei cieli di questi giorni stanno manifestando a chi ha occhi per vedere che la cospirazione è in atto, la censura è sempre piu' asfissiante e che tutto quello che abbiamo sempre dencunciato è più che rale; anzi stanno dimostrando quanto sia tangibile.

    Hanno ammesso la loro colpevolezza e la loro collusione, che gli ritorni indietro come boomerang

    un abbraccio a tutti

    negli ultimi giorni in val padana hanno spesso cancellato il sole con scie persistenti, ed il meteo preannunciava "nuvole"

    RispondiElimina
  10. Grande Rosario!
    Comunque c'era da aspettarselo, prima o poi e hai ragione a restituire pan per focaccia: se si volesse essere fiscali tutto youtube dovrebbe essere chiuso per violazione dei vari copyright...ma evidentemente c'è troppa gente a inzupparci il biscotto ed è più comodo fermare solo chi risulta scomodo ai vertici occultisti...(una mano lava l'altra e tutte servono a tappare occhi, orecchi, naso e bocca...e tutto il resto...)

    RispondiElimina
  11. La mail la mando anch'io subito.
    Cmq una precisazione: in teoria per video inferiori al minuto e mezzo non sono "perseguibili" di violazione del copyright in quanto sono da intendersi "citazioni" a scopo dimostrativo. Un po' come quando si cita una frase di un libro.
    Non sono certa al 100% ma adesso mi metto subito alla ricerca di altre fonti. Poi ti faccio sapere.

    P.s.: siamo tutti con te!

    RispondiElimina
  12. Senza più parole...

    Non ci fermeremo. La penna può più della spada!

    Forza ragazzi!

    RispondiElimina
  13. Non è possibile un'azione legale?
    Comunque mi son venuti i brividi leggendo la notizia: signore e signori, benvenuti nel NWO!

    Il canale deve essere ripristinato, costi quel costi. Questa censura è un chiaro segnale (un altro, se mai ce ne fosse bisogno) che le chemtrails sono un problema molto scottante.

    RispondiElimina
  14. Infatti. Il filmato era di 35 secondi. Nulla in confronto alle altre centinaia di filmati RAI sul prtale You-Tube.

    RispondiElimina
  15. Scrivete, scriviamo in tanti! Fate sentire la vostra voce più che potete. Non c'è nulla di inutile se siamo in tanti. Proprio perchè siamo in tanti ad interessarci al problema si è verificato tutto questo. Tutto ciò è assurdo, inaccettabile. Se permettiamo che questo avvenga, avverrano altre censure inimmaginabili come questa. Facciamoci sentire. Difendiamo i nostri diritti. Non è possibile rimuovere un canale per un insulso spezzone di 30 secondi.

    Mail di protesta alla redazione di "Che tempo che fa".

    Alla cortese attenzione della redazione di "Che tempo che fa":
    scrivo questa mail per chiedere chiarimenti circa la cancellazione dell'account dell'utente Straker dal famoso sito You Tube. Per quali motivi ciò è avvenuto? E' possibile che per un filmato di 30 secondi in cui Piero Pelù chiede al signor Fazio di parlare delle "scie chimiche" voi abbiate chiesto al suddetto sito internet la rimozione di ogni video postato dal suddetto utente? Vorrei poterci non credere ma questa decisione è paragonabile in pieno ad una censura mediatica riguardante proprio il problema accennato dallo stesso cantante. Se meteorologi e giornalisti affermano la non-esistenza della questione che problema mai ci sarebbe nel far dare visibilità ad uno spezzone del video? Inoltre, se è stato violato il copyright dall'utente Straker e dunque rimosso il canale, perchè ciò non avviene anche a tanti altri utenti che, all'interno del proprio account, hanno diversi video ripresi dalla vostra trasmissione? Quale sarebbe la differenza?

    In attesa di una vostra risposta Vi ringrazio.

    RispondiElimina
  16. Ricordo che avvenne questo anche in un altro spezzone di video in cui il meteorologo Mercalli accennava alla "cloud seeding" per esperimenti sul clima. Il video fu rimosso con lo stesso motivo, ma nessun canale fu rimosso. Non è possibile rimuovere un account per una baggianata del genere. Questa è una scusa bella e buona per non dare più visibilità al canale di Straker.

    RispondiElimina
  17. Questa la mia mail a Youtube:

    "Spett.le Youtube,
    ritengo che la sospensione dell'account NICSICS a seguito del reclamo inoltratoVi da Rai Net per presunta violazione del copyright sia totalmente ingiustificata e non neutrale; parecchi sono, infatti, i video presenti su Youtube contenenti spezzoni della trasmissione "Che tempo che fa" e, a rigor di logica, andrebbero rimossi in quanto TUTTI violerebbero tale copyright. Vogliate, pertanto, procedere in tal senso oppure, com'è sensato e auspicabile, ripristinare l'account NICSICS. Non è accettabile la situazione attuale, esito discriminatorio e censorio di un evidente attacco "ad personam", totalmente arbitrario e contrario allo spirito e alla correttezza che sempre ha contraddistinto Youtube, facendone la fortuna e il successo che tutti ri-conosciamo.

    Grazie dell'attenzione."

    RispondiElimina
  18. se è vero come dice virginia, hanno commesso un'abuso vero e proprio, ed'è sicuramente denu nciabile, ho visto che ci sono oltre 1300 filmati di quelle trasmissioni chetempochefa e sono ben più lunghe dei 35 secondi, tra l'altro ci sono ancora degli utenti che hanno ancora il filmato di pelù ancora attivo ma è mischiato ad'altri filmati non inerenti le scie chimiche.ora me lo scarico e provo a pubblicarlo. questo fatto va tutto a nostro favore dimostra ancora una volta che siamo nella giustissima strada.

    RispondiElimina
  19. Ho mandato una mail di protesta anche io....Tenete duro ragazzi!

    RispondiElimina
  20. mail inviata ...
    avanti così ...
    inondiamoli ...

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  21. E-mail al canale You Tube.

    Alla cortese attenzione dei gestori del sito You Tube:

    scrivo questa mail per chiedere chiarimenti circa la cancellazione dell'account dell'utente Nicsics. Per quali motivi ciò è avvenuto? E' possibile che per un filmato di 35 secondi in cui Piero Pelù chiede al signor Fazio di parlare delle "scie chimiche" voi abbiate accettato la richiesta della RAI di rimuovere ogni video postato dal suddetto utente? Non è possibile che ciò avvenga dato che, se il copyright è stato violato, ci dovrebbe essere al massimo la rimozione esclusiva del video in questione.
    Inoltre, se è stato violato il copyright dall'utente Nicsics e dunque rimosso il canale, perchè ciò non avviene anche a tanti altri utenti che, all'interno del proprio account, hanno diversi video ripresi dalla trasmissione "Che tempo che fa"? Quale sarebbe la differenza? Perchè la RAI non vi contatta per chiedere la rimozione di tali video e la rimozione di altri account in cui gli spezzoni della loro trasmissione sono postati?

    RispondiElimina
  22. Utente You Tube: 'NICSICS' e non 'Straker'. Non commettete il mio stesso errore come nella prima mail che ho inviato a "Che tempo che fa" anche se sanno benissimo a chi vi riferite.

    Nervi saldi Straker!!! Non possono spuntarla. L'unica violazione è stata fatta da loro e non da te. Ci sono tanti altri utenti che hanno quel video tra quelli che hanno postato e il loro account è tranquillamente on-line. Che razza di spiegazione sarebbe mai? Mi vien da ridere dalla rabbia.

    RispondiElimina
  23. Secondo me dobbiamo informare anche Piero Pelù del fattaccio!

    RispondiElimina
  24. Ecco la mia alla redazione di CHETEMPOCHEFA:
    Salve, la Sardegna chiede la riattivazione dell'account riportato in oggetto. Abbiamo bisogno di sapere la verità che si nasconde dietro alle irrorazioni criminali con prodotti chimici, batteriologici, elettromagnetici pericolosi per la nostra salute e quella dei nostri figli. Nessuno dei media ci da voce e provvederemo immediatamente a denunciare alla Procura della Repubblica qualsiasi altra iniziativa volta a censurare codesto account. Non siamo pochi, siamo un sacco di persone con famiglia, pronte ad azioni clamorose non violente per svegliare una volta per tutte l'opinione pubblica vessata, disinformata e bombardata quotidianamente con menzogne, volgarità e inesattezze volte a confondere il pubblico dalla realtà. Siamo stufi. Grazie

    RispondiElimina
  25. Grande Mike! Fortza Paris! Fatti passare il mio contatto Skype da Giulio, così organizziamo la riunione casteddaia.

    RispondiElimina
  26. Grandi, ragazzi. Oggi la mazzata arriva in un pomeriggio inadatto, dati gli impegni di alvoro che ho e per questo scusatemi se non vi seguo con attenzione tutti, ma voglio qui esprimere un sincero ringraziamento a Voi tutti, anche a nome di mio fratello Antonio, per il grande sostegno (costruttivo) che ci state fornendo.

    GRAZIE!

    Rosario

    RispondiElimina
  27. Ecco la mia mail a Fazio & C.:

    Salve,
    chiedo alla Vostra Redazione di chiarire l'equivoco riguardo la presunta violazione del copyright da parte dell'utente "NICSICS" sul suo account Youtube, in particolare nello spezzone di video tratto dalla Vostra trasmissione nel quale il noto cantante Piero Pelù chiede al conduttore Fazio di promettere di parlare, in futuro, di scie chimiche. Faccio presente che sono migliaia i video presenti su Youtube che contengono spezzoni di "Che tempo che fa", di varia lunghezza e contenuto. Mi sembra logico, pertanto, estendere la richiesta di rimozione per violazione del copyright a tutti gli account che li contengono; in caso contrario, qualora non si procedesse al ripristino dell'account NICSICS, sarebbe palese un atteggiamento discriminatorio e mirato nei confronti di quest'ultimo, una vera e propria censura indegna di un servizio pubblicamente finanziato.

    Grazie dell'attenzione.

    RispondiElimina
  28. @ bacab
    il nome esatto era "nicscics", ma tanto credo lo trovino lo stesso...
    a quello che hai scritto tu nella tua mail ho aggiunto questo nella mia:

    Insomma una reazione un po' eccessiva per una banalissima "violazione". Tra l'altro in questo modo si rischia di dare ancora più risalto (negativo) alla cosa e mettere ancora di più in luce quello che sta scomodo solo ad alcuni.

    Non attendo risposte ma spero invece che ci siano pubblici chiarimenti circa questo infelice provvedimento e che venga presto riabilitato tutto il canale, che nel frattempo si è già trasferito su un altro account. Ripeto, i chiarimenti pubblici in questo caso, oltre che dovuti al singolo utente, Vi risultano essenziali nel mantenimento del buon nome della vostra immagine che, diversamente, ne risulterebbe compromessa al pari delle peggiori dittature militari, in cui vige una ferrea censura contro chi dissente dal regime.

    Nell'augurarvi buon lavoro, Vi porgo cordiali saluti.

    RispondiElimina
  29. Ho appena scritto un articolo a riguardo sul mio sito. Postate questo di Straker e tutti gli altri che ne parleranno sui vostri blog per dare la maggiore visibilità al problema! Questa è censura ma la si vuol far passare come "altro". Ma dove siamo? Torniamo indietro? Siamo nell'italia fascista? Siamo nel IV Reich? Non finirò mai di stupirmi.

    RispondiElimina
  30. Congratulazioni per l'ottimo lavoro che state facendo amici, dispiace che youtube censurare la verità. YOUTUBE SONO BASTARDI.

    Saluti da Tarragona (Catalogna) :-).

    RispondiElimina
  31. Mandata email!

    Ragazzi scrivete, anche solo due righe!

    RispondiElimina
  32. eh si ... a quanto pare i debunkers italiani stanno perdendo colpi, non riescono più a tener testa alla verità che emerge ogni giorni di più ... ragion per cui, si sta passando direttamente alla più sbrigativa censura ... evidentemente i loschi finanziatori non sono più soddisfatti del lavoro svolto dai loro sudditi infami debunkers...

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  33. Ecco la mia.



    Spett.le redazione di Youtube,

    vi scrivo per avere informazioni riguardo la cancellazione dell'account dell'utente "nicscics".
    Se non erro, un video che non supera il minuto e mezzo di lunghezza, non costituisce violazione di copyright. Il video in questione era appena di 35 secondi, perciò si applica il diritto di "citazione a scopo dimostrativo".

    Ho sempre apprezzato Youtube per la libertà di diffusione che ne ha contraddistinto il suo successo...
    Ma in questo caso mi sembra che ci sia qualcosa di storto. Ci sono migliaia di video che riguardano sia la trasmissione "Che tempo che fa", sia altre trasmissioni Rai seguitissime (X-Factor, tanto per fare un esempio recente) che però non vengono né segnalati (individualmente), né rimossi. Qui invece avete cancellato addirittura l'intero account, e senza alcun preavviso.

    Ritengo - ed è sotto gli occhi di tutti - che ci sia sotto il solito elemento censorio che spesso avete applicato anche ad altri video scomodi, come ad esempio "Zeitgeist" il film/documentario GRATUITO, già distribuito gratuitamente e senza copyright di sorta, dagli stessi autori.

    Vi faccio i miei più sentiti e nauseati complimenti, per contribuire a lasciare l'Italia esattamente com'è: uno stato di polizia, controllato, censurato e represso.

    Virginia.

    RispondiElimina
  34. Albatross scusami l'errore di battitura! Me ne sono accorto subito dopo. Le ho per correttezza rimandate con l'esatto nick anche se sanno a chi ci si sta riferendo. Non credo sia mai successa una cosa del genere prima. Se non si fa chiarezza continueremo a chiedere. E' un'azione gravissima peraltro avvenuta senza giustificazione valida.

    RispondiElimina
  35. Ciao,
    non so se è già stato detto(non ho il tempo materiale per leggere tutti i commenti...),ma due o tre sere fa,durante la sigla di chiusura della trasmissione CROZZAITALIA(era l'ultima puntata)hanno canticchiato una canzone e in una frase hanno accennato ai veleni rilasciati dalle scie chimiche degli aerei!!!
    Se vi riesce...potreste provare a trovare il filmato di quella sigla!
    Piano-piano sta crollando l'omertà!

    RispondiElimina
  36. Mandato mail di protesta.
    Teniamo duro.

    Nico

    RispondiElimina
  37. skc ... questo è un altro grosso scoop ... si potrebbe ricercare sul sito de la7.
    Nel frattempo il Comoretto non demorde, ha pubblicato un altro post denominato "Complotti", e, in tema di complotto, ne ho approfittato per chiedere allo stesso Comoretto un commento su questo evidente caso di censura. Chissà se si asterrà o avrà la faccia tosta di negare l'innegabile...

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  38. Grazie a tutti per il sostegno. Non demordiamo!

    RispondiElimina
  39. spedito le due mail.
    Cmq per la serie "uno ne chiudono cento ne apriamo" mettete da scaricare il filmato da qlcjhe parte, che poi ne facciamo altre copie per i posteri!

    Cmq me l'aspettavo - infatti l'avevo scritto sul forum di sc - che la RAI avrebbe chiesto a Yuoutube la rimozione del video, ma nn certo che potessero infierire così su Nicsics!

    Bene dai ! si sono smascherati per quello che sono davanti a tutti, e questo non è da sottovalutare!

    ciao

    RispondiElimina
  40. Caro Straker, io sono dalla tua parte. Sai che ti dico? fanculo you-fuck-tube, fankulo video-fuck-google. I server ce li mettiamo noi, le immagini e i filmati, gli articoli e mooolto altro, NOI. Date un'occhiata al mio portale artigianale fatto con un pentium 2 con 256 di ram...hihhi....testatene la linux-stabilita'- FACCIAMOCI SENTIRE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    http://chemtrail.dyndns.org/flatnuke
    http://chemtrail.dyndns.org

    RispondiElimina
  41. Ciao Straker, grande autogol di Mamma Massonica Rai! La protesta che stiamo portando avanti è sempre più forte e l'effetto che otterranno sarà soltanto quello di far aprire gli occhi ad un numero ancora maggiore di persone: esattamente lo stesso risultato ottenuto nel tempo dalla gang di Attivix e Assholeman! :)
    A presto e un caro saluto a Zret. Ciao

    RispondiElimina
  42. carissimi, mi fa davvero ridere la sospensione dell’account di youtube…mi sembrano mezzi alla ridolini.
    come mettere davanti a una valanga un sassolino sperando di fermarla…è proprio vero che l’unico LORO mezzo di controllo è l’ignavia del popolino.
    se la gente si svegliasse poco poco, in un nanosecondo cambierebbe il mondo…

    RispondiElimina
  43. Onore e merito a Straker per la creazione immediata del nuovo canale. Sarà un lungo lavoro ma ne varrà sicuramente la pena. Grazie!

    RispondiElimina
  44. Straker non ho parole, non ho finito di leggere tutti i commenti ma concordo con quanto dicono i nostri amici. questa è una dimostrazione bella e buona della realtà dei fatti. Loro censurano perchè sanno che sono dei perdenti. Siamo tutti con te e non cederemo mai!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  45. Gentile dipendente che leggi questa mail..
    ricordati di alzare lo sguardo ogni giorno
    al cielo e quando vedi le striscie bianche,
    ricordati che Tu,Tua moglie e tutta la tua famiglia
    come noi respirate merda!

    Tu ,come Fazio e come il Vostro PESSIMO
    meteorologo siete dei "dipendenti" manovrati
    e senza un briciolo di coscienza !



    Tu,povero dipendente,Ti prego passa parola ai
    tuoi colleghi a Fazio e a Mercalli !

    Comunque ricordati che le scie chimiche
    esistono eccome !....PASSAPAROLA !

    P.S. AH DIMENTICAVO...VERGOGNATEVI !

    RispondiElimina
  46. Appena inviata

    Facendo mie le mail di protesta giunte al Vs. indirizzo riguardo la presunta violazione del copyright dell'utente NICSICS sul suo account Youtube, gradirei un chiarimento, riguardo il criterio adottato per il Vs. reclamo, inoltrato a Youtube verso tale utente e non verso altri utenti che sarebbero passibili dello stesso reclamo e degli stessi provvedimenti censori.
    Un atteggiamento, a mio avviso, nella logica dei due pesi e due misure, senza dubbio discriminatorio e censorio, da imputare proprio al contenuto dello spezzone di 35" in cui si evidenzia "l'infortunio" occorso a Fazio con l'ospite in studio Piero Pelù, riguardo l'argomento sciechimiche.

    Gradita una risposta, se possibile, anche nell'area commenti di questo blog:

    http://www.tankerenemy.com/

    saluti

    RispondiElimina
  47. E se segnalassimo il fatto nel forum di Che tempo che fa?

    http://www.forum.rai.it/index.php?showforum=38&f=38

    RispondiElimina
  48. Cosmino, ti espellono dal forum non appena scrivi sc...

    Ciao a tutti e grazie del sostegno.

    RispondiElimina
  49. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  50. Grazie a tutti, ragazzi. Pian piano rifacciamo il canale video.

    Ma non finisce qui con quei massoni della RAI.

    RispondiElimina
  51. @buffy
    Quello che chiami comorino in realtà è Gianni Comoretto, un nuovo debunker
    affacciatosi di recente. Comunque ieri ha ammesso la censura.

    http://giannicomoretto.blogspot.com/

    RispondiElimina
  52. oddio! sono sbalordita! ma che cavolo hanno fatto? e poi perchè hanno chiuso l'account?non potevano cancellare solo il video? e poi....perchè il VOSTRO se su youtube ce ne sono molti altri di UGUALI dello spezzone della trasmissione?????? mando subito le mail...aspetto nuovi sviluppi. Coraggio ragazzi, non possono tapparci la bocca!! siamo tutti con voi!!

    RispondiElimina
  53. Ciao Claudia. Questa è la democrazia. Questa è la RAI, servizio pubblico. Sì, servizio inteso come cloaca pubblica.

    RispondiElimina
  54. Solidarietà per quanto successo, cari Straker e Zret.
    Tutto ciò - ci vuole poco a capirlo - vorrà pur significare qualcosa, no?
    Ma avete scritto bene: "andiamo avanti".
    Ed è quello che dovete e dobbiamo fare! Invio subito uma e-mail all'indirizzo della Rai che avete scritto.
    A presto.
    Luka78

    RispondiElimina
  55. Mandate le due mail
    oggetto: Censura SCIE CHIMICHE

    "Complimentoni per aver censurato l'account di NICSICS.

    Nel frattempo io, mia moglie e mio figlio di 5 anni continuiamo ad essere irrorati dagli aerei della morte.

    Bravissimi

    Testaroli"

    RispondiElimina
  56. Sono incazzato. Forse anche più di incazzato. Provo rabbia e odio. Antonio e Rosario, ho appreso la notizia dal blog NEWS UFO. Quando ho letto la notizia non ho provato alcuna emozione come a dire "questa è una bella batosta per tutti noi"...no, assolutamente. Questa E' la conferma di tutto. Tutto ciò ci deve dare ancora più forza per andare avanti. Chiunque abbia un blog, scriva un post con gli indirizzi per tempestarli di mail. Avvisate tutti i vostri conoscenti. Se frequentate forum, fate altrettanto. Al massimo nella giornata di domani io farò lo stesso. Sicuramente, per come sono fatto io, non sarò certo tenero nelle comunicazioni. Non riesco ad essere neanche un minimo moderato a questo punto. Un carissomo saluto da Terni, Marco

    RispondiElimina
  57. Ma è normale che in questi gg stia piovendo un pò dappertutto?
    O stanno cmq spruzzando anche sopra le nuvole?
    Continuate così!!!!

    RispondiElimina
  58. Riscrivo qui l'indirizzo per chi ancora non avesse spedito una mail:

    raitre.chetempochefa@rai.it

    E' assurdo che la trasmissione di zerbino fazio si faccia pubblicità permettendo che molti suoi spezzoni siano visti dagli utenti di Youtube..già..tutti tranne uno. Che strano...

    RispondiElimina
  59. Penso che dietro tutto questo ci sia di nuovo lo zampino di Luca Mercalli. In ogni caso prepareremo un articolo ed un video che sputtani per bene la talebana RAI. Il vaso è colmo! Mentre i bastardi continuano ad irrorare veleni nei nostri cieli, la RAI, servizio pubblico pagato da noi, si permette di censurarci? La pagheranno.

    RispondiElimina
  60. Ma che clamorosa cantonata hanno preso questi "simpatici guastatori"; con il loro brillante operato, hanno saputo ottenere l'esatto contrario di quello che si erano illusi di mettere a segno: minare credibilità incontestabili, ed invece....... ....ebbene, mi sa che c'è stato un ERRORE DI SBAGLIO! E intanto il cammino verso la verità continua... Ciao a tutti ragazzi!

    RispondiElimina
  61. Verissimo! Non solo prendono i nostri soldi (in maniera obbligatoria) per fare discutibilissime trasmissioni "culturali". Ma ci prendono anche per i fondelli!
    Ripeto e sottoscrivo: siamo in uno stato di polizia censorio-recisorio!

    RispondiElimina
  62. Che vergogna, sono scandalosi!
    Stanno partendo mail di protesta anche dal nostro piccolo gruppo "chiantigiano" di sostenitori dei "tanker enemy".
    Anche se forse non cambieranno idea, almeno si faranno un idea di quanta gente in giro x l'Italia non gradisce la censura. Tanto meno su questo argomento che dovrebbe essere sbandierato da tutti, non insabbiato.
    Uniti x essere più forti!
    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  63. http://www.utelit.it/

    NO AL CANONE RAI!!!!!

    RispondiElimina
  64. Leggo solo ora il post e sono allibito !
    La cosa assurda, oltre alla cancellazione del vostro account è che nei blog sciechimiche.org e torinoscie.splinder.com lo stesso spezzone di filmato dove Pelù accenna alle scie chimiche è ancora presente e tranquillamente visionabile, in più, lo stesso filmato lo si può trovare qui inserito da 4 differenti utenti, se ci fosse stata una violazione di copyright avrebbero dovuto eliminarli tutti indiscriminatamente, e invece...

    Tutto ciò è inaccettabile, oggi stesso invierò anch'io una e-mail di protesta.

    @Virginia Lupetta
    Parole sante, il compito della TV è di rendere il cittadino incapace di intendere e di volere.

    Cari Straker e Zret, come sempre, avete tutta la mia stima e solidarietà, ciao.
    Niko

    RispondiElimina
  65. Il "supporto" ha risposto. Si tratta di un testo generico e sicuramente adoperato in migliaia di altri casi.

    La nostra replica:

    Buongiorno,

    la vostra risposta è lacunosa nel punto in cui scrivete:

    "Se sul sito rimangono video apparentemente simili a quello o a quelli rimossi, probabilmente non ne siamo a conoscenza o non abbiamo motivo di credere che stiano violando il copyright di qualcuno. Talvolta i detentori di copyright autorizzano l'utilizzo di parte delle loro opere sul nostro sito".

    Sapete benissimo che le cose non stanno in questi termini e siete al corrente del fatto che migliaia di contenuti RAI violano, in ogni caso (se è così per il nostro video, vale anche per gli altri) il diritto d'autore. Altri canali hanno copia esatta del frammento segnalato da RAI net e per tale motivo, ci riteniamo oggetto di discriminazione censoria, anche perché il filmato, della durata di soli 35 secondi, essendo definibile come "citazione" non rientra comunque nei termini delle violazioni sul diritto d'autore. Ciò detto, vi segnaliamo di nuovo il link ai soli contenuti di "Che tempo che fa" e vi esortiamo a verificare che, secondo la Vostra ottica nonché l'aberrante e scandalosa ottica della redazione RAI, anch'essi sono in violazione del copyright. Se ritenete opportuno, invece, mantenere on line quei contenuti, sarebbe anche azione corretta ed equanime perlomeno riattivare il nostro canale.

    Non siamo nelle condizioni di potervi convincere in questo senso, ma sappiate che perdete dei punti e che la vostra azione non passerà inosservata. Stessa cosa, ovviamente, sarà per il servizio pubblico italiano RAI, nei confronti del quale agiremo come reputeremo necessario.

    Infine, la censura di contenuti relativi alla tutela della salute pubblica, come da articolo 32 della costituzione italiana, è gravemente lesiva del dettato costituzionale e, di fatto, supera di gran lunga le presunte rivendicazioni in ordine ad un supposto diritto d'autore. Sappiamo bene che RAI net ha agito in questo modo per chiuderci la bocca e voi ne siete stati lo strumento, mentre anche nel vostro paese le operazioni di aerosol clandestine continuano indisturbate, in violazione dei diritti dei cittadini. Pensateci.

    http://www.youtube.com/results?search_query=che+tempo+che+fa&search_type

    Grazie per l'attenzione

    Un cordiale saluto

    Rosario Marcianò

    Presidente comitato nazionale Tanker Enemy
    http://www.tankerenemy.com/

    RispondiElimina
  66. ne ho fatto mandare un'altra alla RAI direttamente dal sito RAI:
    Vi scrivo per chiedere la riattivazione dell'account nicsnics, disattivato su vostra richiesta a causa di uno spezzone di filmato tratto dalla trasmissione chetempochefa dove Piero Pelù chiede a Fazio di parlare di scie chimiche. Il video è disponibile da altre fonti e non viola il copyright in quanto di brevissima durata, anzi, dovrebbe essere un motivo in più di visibilità RAI. Abbiamo bisogno di sapere la verità che si nasconde dietro alle irrorazioni criminali con prodotti chimici, batteriologici, elettromagnetici pericolosi per la nostra salute e quella dei nostri figli. Con questa censura assurda vi sate rendendo complici verso tutti quei loschi figuri che da anni remano contro tutte quelle persone oneste che hanno a cuore il destino della vita propria e di quella degli altri. Nessuno dei media ci da voce e provvederemo immediatamente a denunciare alla Procura della Repubblica qualsiasi altra iniziativa volta a censurare l'account nicsnics appartenente a una persona che sta cercando di rendere pubblico l'avvelenamento costante che sta avvenendo a insaputa dei cittadini inermi. Non siamo pochi, siamo un sacco di persone con famiglia, pronte ad azioni clamorose non violente per svegliare una volta per tutte l'opinione pubblica vessata, disinformata e bombardata quotidianamente con menzogne, volgarità e inesattezze volte a confondere il pubblico dalla realtà. Siamo stufi. Siamo stufe e salvaguarderemo la nostra vita e quella dei nostri FIGLI a qualsiasi costo. Grazie

    RispondiElimina
  67. zret e straker

    sul blog di Comoretto sto "marcando stretto" Simone Angioni" del Cicap, tra un po' gli verrà una crisi di nervi ... ormai è un fiume di contraddizioni ... adesso gli ho fatto una richiesta particolare per fare in modo che vi riattivino l'account youtube ...

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito

    RispondiElimina
  68. Ciao Vibravito. Vado a gustarmi lo spettacolo. ;-)

    RispondiElimina
  69. Mi complimento con Vibravito! Come vedi per lui ogni cosa è una "normalità". Alla faccia della normalità! Se è anche normale che una persona del CICAP stia ore al computer di un qualcosa che non esiste siamo messi bene! Benissimo direi. Ha accusato me di avergli detto che è un infiltrato della CIA e che è in malafede!? E quando l'ho mai detto??? Anche questo è normale? :)
    Stessa reazione di Mercalli quando gli chiesi delle scie chimiche! Perchè mai reagiscono così? Perchè si vittimizzano in questo modo?
    Mistero...
    No scusate...è tutto "normale"! ;)

    P.S. Ma io dico: cosa gliene frega delle scie chimiche se dicono che è una bufala? Se io domani apro un blog e dico "la terra è piatta" chi mi viene Piero Angela a postare 40 commenti per dirmi che non è vero e magari mi arrivano anche minaccie? Ma si...tanto sarebbe normale anche questo!

    RispondiElimina
  70. ah...grassssie! ma...peccato che all'ultima domandona (quella di bacab) non abbiano risposto....che strano...

    RispondiElimina
  71. Bacab, ricordi che anche Luca Mercalli reagì con violenza alla Tua cortese domanda, inserendovi la solita frase ad effetto sulla C.I.A.? Se la sono passata tutti. Anche Attivissimo la ripete sino alla noia. Fu sempre lui che fece rimuovere quel filmato sulla sua battuta, sempre a "Che tempo che fa" sulle sperimentazioni in atmosfera. Quello stesso filmato che passai ad un amico e che, tutt'ora è presente su You-Tube, ma fu cancellato, guarda caso, sempre su richiesta della RAI, dal mio canale. E' Mercalli, il farfallino cbe, insieme ad altri, dirige i giochi.

    La verità è che hanno la coda di paglia e si trincerano sempre dietro battute trite e ritrite per non affrontare mai il nodo della questione.

    Correttissime le Tue questioni ed anche Vibravito ha impostato la "conversazione" in modo ineccepibile.

    Certi organismi hanno deciso di mettere in campo diversi personaggi al fine di ridimensionare la faccenda, che sta divenendo scomoda ed è inutile che fanno finta di essere degli angioletti immacolati. Nessuno perde così tanto tempo per delle comuni scie di condensa.

    Ora... da un lato ci censurano, chiudendo così la possibilità a centinaia di siti in Italia ed all'estero, di fruire dei contenuti You-Tube cancellati dall'oggi al domani, mentre dall'altro impegnano nuove "forze lavoro" per disseminare sulla rete informazioni edulcorate e mendaci.

    A questo punto dobbiamo sfruttare questa storia a nostro vantaggio. Sarà un boomerang per coloro che vogliono tapparci la bocca. In questi giorni abbiamo avuto il doppio delle visite (le ricerche erano molto mirate e consapevoli) e ciò significa che in molti si stanno svegliando dal profondo letargo. Andiamo avanti così e grazie per il Vostro preziosissimo aiuto. Insieme possiamo farcela.

    P.S.

    Abbiamo in serbo alcune sorprese, ma qui non è il caso di parlarne. A cose fate ne renderemo conto a tutti.

    GRAZIE!

    RispondiElimina
  72. "impegnano nuove "forze lavoro" per disseminare sulla rete informazioni edulcorate e mendaci"

    ..non ho potuto fare a meno di pensare al Santacroce e al suo repentino cambio di posizione sulle scie, cambio lento e "edulcorato". Con tanto di complimenti di scie-nziato nei commenti. Da non crederci.

    RispondiElimina
  73. oh si..hanno risposto, e non riesco a smettere di ridere! cosa, cosa? gli aerei che volano sopra i 10.000metri senza scia noi non li vediamo perchè...diventano azzurri?? ahhhhhhhh bè...questa è proprio una perla di saggezza! stanno parlando anche di voi comunque, Straker e zret, io ci farei un saltino...

    RispondiElimina
  74. Battuta per battuta, bisognerebbe proprio che, vista l'innocuità del silicio e dell'alluminio (si sono dimenticati il Ba), provassero a ingurgitarsene un bel bicchierone, con un pò di sana condensa di TANKER, e poi vedere che effetto fa!

    RispondiElimina
  75. Ciao Claudia. Vedi... per loro noi siamo un chiodo fisso. E' noi che vogliono fermare.

    RispondiElimina
  76. si si...ci provino pure, al vostro fianco tanto ci siamo noi!

    RispondiElimina
  77. Il mio intervento sul blog di Comoretto.


    Alcuni commenti addietro si affermava, con sicumera, che i velivoli del passato rilasciavano abitualmente scie di condensa, tanto da essere un problema per i bombardieri della seconda guerra mondiale. Si tratta di una falsità bella e buona.

    Ecco, io mi baso su centinaia di foto che dicono il contrario di quanto affermano gli attivissimi paladini della condesa. Vogliamo vedere chi ne porta di più, di foto e filmati di buona qualità (e non che sembrino dei disegnini), che ci dimostrino che le scie di condensa erano una costante anche in passato, così come affermato da Angioni e Comoretto... in ossequio ai dettami di Attivissimo? Poi vorrei capire... il fantomatico effetto serra con l'aumento delle temperature medie, non doveva portare ad un effetto contrario a quanto invece si verifica in queti anni? e quindi meno scie di condensa nei nostri cieli? Mistero.

    Qui un esempio tra i tanti che sono poi coerenti con ciò che affermiamo da mesi, ovvero che le scie di condensa come fenomeno frequente sono una balla che potete raccontare solo ai vostri figli e nipoti, in quanto troppo giovani per avere una cognizione propria ed obbiettiva della questione, ma facili prede di... disinformazione ad hoc.

    Aggiungo inoltre che, se andaste a farvi una ricerca storica sull'aviazione (non cicap docet), potreste verificare che il primo velivolo per trasporto passeggeri con abitacolo pressurizzato, risale agli anni cianquanta. Negli spots che pubblicizzavano i voli di tale innovativo aereo, la voce fuori campo faceva ben notare che gli aerei per trasporto passeggeri della generazione precedente non richiedevano pressurizzazione poiché non erano in grado di volare a quote elevate (le attuali FL300/400). Le quote massime indicate dai vari Angioni, Comoretto ecc., raggiungibili comunemente, a loro dire, dai velivoli degli anni 20/40, erano quote raggiungibili sì, ma in tests di volo e non nella routine. Io non ho mai visto piloti della prima guerra mondiale scannarsi tra di loro in cabina pressurizzata.

    Si è anche sottilmente insinuato che il sottoscritto non abbia riportato il testo originale del supporto You-Tube, volendo magari nascondere certe verità a me scomode. L'allusione è tendenziosa e rispecchia lo stile tipico del disinformatore, il quale, per dar maggiore credito a ciò che scrive, nel contempo allude a comportamenti scorretti da parte di quello che per lui è un avversario da screditare.

    Ecco il testo integrale del supporto You-Tube, cari signori, inviato 30 minuti dopo la sospensione del canale.

    Caro utente,
    Con questo messaggio ti informiamo del fatto che abbiamo rimosso o reso inaccessibile il seguente materiale, a seguito di una segnalazione da parte di Rai Net, che ritiene che questo materiale viola il copyright:

    Piero Pelù accenna alle scie chimiche a "Che tempo che fa": http://it.youtube.com/watch?v=eR1N9zwZ11s

    Tieni presente che la ripetuta violazione del copyright ha come conseguenza la cancellazione del tuo account e di tutti i video caricati tramite l'account stesso. Per evitare che accada, elimina tutti i video per i quali non possiedi i diritti ed evita di caricare altri video in violazione del copyright altrui. Per ulteriori informazioni sulle norme relative al copyright di YouTube, consulta la guida Suggerimenti sul copyright.

    Se scegli di comunicarci che non stai violando alcun copyright, visita il nostro Centro Assistenza per accedere alle relative istruzioni.

    Tieni presente che, in caso di falsa accusa di violazione del copyright o di accusa in cattiva fede mediante questa procedura, potresti essere passibile di denuncia nel tuo Paese.
    Cordiali saluti,
    YouTube, Inc.


    Come vedete, nulla è stato nascosto. Piuttosto, visto che sia il video di Mercalli (che non segnalo per evitare che faccia la fine dell'ultimo) sia il video di Piero Pelù, sono ancora presenti sul portale You-Tube su altre decine di canali. I frammenti di "Che tempo che fa" sono oltre 1700 ed i filmati estratti da programmi RAI nemmeno si contato. Ribadisco che l'azione perpetrata dalla redazione RAI net è semplicemente una manovra vilmente censoria ad personam, volta a chiuderci la bocca. Penso però che il risultato è all'opposto di quanto si augurano il signor Mercalli (autore della richiesta tramite la redazione RAI - la seconda in un anno) e gli altri al seguito.

    Intanto, visto che la gente non è stupida, godetevi questi momenti di gloria, ma state pronti a fare le valige per quando il tempo cambierà e cercatevi un posto lontano. Il popolo che si accorge di essere stato ingannato non è mai stato tenero nei confronti degli occultatori della verità. E questo vale per tutti coloro che, in queste settimane, si stanno dando un gran da fare per romperci le uova nel paniere.


    Voglio concludere con alcune questioni importanti...

    a) La propagazione del suono:

    Chiunque può studiarsi la questione e potrà verificare che, oltre una certa distanza, un velivolo moderno non potrà essere udito e tantomeno se sorvola dagli 6000 metri in su.

    I velivoli che sorvolano a bassa quota (emettendo lunghe scie CHIMICHE) sono udibili a finistre chiuse ed anche in pieno giorno con i rumori del traffico di sottofondo. Per la verità, spesso, i vetri tremano! Siamo sicuri che quegli aerei siano ad altitudini comprese tra gli 8000 ed i 13000 metri? Non credo proprio.

    b) La visibilità del velivolo ad occhio nudo:

    Qui si dimentica... guarda caso, che in mille occasioni vengono impiegati aerei di piccole dimensioni, non superiori ai 19/21 metri, che sorvolano i centri abitati e le campagne coltivate a quote basse (sempre con scia al seguito) e sono, nonostante le dimensioni non eccessive e certo lontane dai 60 metri dei classici tankers, perfettamente distinguibili nei dettagli ad occhio nudo... anche al crepuscolo. A meno che noi non si sia diventati dei superuomini dalla vista di falco, qualcuno può spiegare come sia possibile osservare nei dettagli un velivolo di 19 metri che vola ad 8/10000 metri? La definizione "tankers" è generica e del tutto volta a semplificare. Potrei anche chiamarli "poisoners" e sarebbe la medesima cosa, al di là delle dimensioni e delle possibilità di carico.

    c) La supposta possibilità di formazione contrails a quote basse:

    Negli ambienti disinformativi si afferma, ormai da mesi, che non è detto che le contrails non si possano svilupapre a quote anche vicine ai 5000 metri. Su quali basi scientifiche si afferma ciò? Vogliamo portare dei dati a queste affermazioni?

    Se a queste latitudini si raggiungono temperature vicine ai 40 gradi sotto lo zero solo se si raggiungono gli 11000 metri (e non sempre), come è possibile che le scie di condensa si formino a temperature superiori allo zero? Come è possibile trascurare la componente umidità relativa? Se è vero come è vero che l'umidità cala considerevolmente con l'alzarsi della quota, potremo notare che per temperature prossime ai 40 gradi sotto zero ad 11000 metri ed oltre, avremo spessissimo valori di umidità relativa non superiori al 12%, percentuale ben lontana dal 72% necessaria per la formazione di contrails e, senza dubbio, ben lontana dai paramentri necessari per la presunta persistenza per ore (NASA docet) delle medesime. Sappiamo bene che non sono contrails persistenti, ma coperture di ben altra natura, poiché esse si verificano indistintamente in giornate estive o invernali ed attirittura con valori di umidità in quota prossimi allo zero percentuale.

    Per poter affermare che non eiste una regola base affinché le scie di condensa non si possano formare sotto gli 8000 metri, bisogna circostanziare tali dichiarazioni. Se non lo si fa, per usare un vostro abituale termine, è aria fritta.

    d) La questione delle formazioni nuvolose e delle loro quote

    Stando alle incredibili affermazioni qui fatte, è possibilissimo che i cumuli (spesso attraversati, trafitti dai velivoli irroranti) siano a quote superiori a quelle evidenziate da decine di manuali. Per quanto mi consta nessuno ha mai potuto dimostrare l'esistenza di cumuli a quote superiori ai 2400 metri. Stesso discorso vale per quanto riguarda stratocumuli e cumulonembi, come per i cirri ed altre formazioni nuvolose: ognuna di queta tipologie (ben distinguibili) stanzia a quote note ed arcinote ed è troppo facile, cari signori, cambiare le leggi della meteorologia per adattarle alle vostre personali esigenze disinformative. Troppo facile! E d'altronde c'è un motivo tecnico per cui queli aerei volano a quote da cumulo: semplicemente perché, per il tipo di operazioni in corso, l'umidità atmosferica è un ostacolo ed infatti i cumuli vengono scientemente distrutti dalle irrorazioni. Avremo quindi cieli biancastri, perfettamente sgombri di nubi in alcuni casi ed intre circostanze coperti dalle famose "innocue velature", termine che anche il "meteorologo" con corso accelerato di quindici giorni Pennaellatore, di Sanremo, ha imparato ad adottare, come il buon Betti, Giuliacci, Mercalli etc.

    Capostitipe di questo neologismo, il maggiore Giudo Guidi e, aso vuole, quando si prevedono innocue velature nel cielo, quel giorno si scia alla grande!

    Prova incontestabile delle quote irrisorie di quei maledetti avvelenatori alati, ci viene fornita anche dalle stallitari, nelle quali si possono notare sovente scie appena "stirate" passare al di sotto (al di SOTTO) dei cumuli. Si noterà inoltre che i cumuli mancano laddove sono in corso operazioni di aerosol e quelle che vengono qui definite dal signor Comoretto "Cirri in presenza di scie" non sono altro che la conseguenza stessa delle chemtrails: le famose "innocue velature" descritte dai centri meteo e permettetemi di dire che quando ci vengono a raccontare che esse sono innocue, viene proprio da pensare che sia il contrario. In realtà esse oscurano il sole e ricadono come fitta nebbiolina carica di metalli pesanti, che di salubre non hanno un bel niente.

    RispondiElimina
  78. Con questa censura sfacciata ed ingiusta hanno semplicemente dimostrato che quello che affermate è tutto vero.Alla fine è una grande vittoria per voi.La verità è sempre scomoda e combattuta.

    RispondiElimina
  79. Per la serie "debunker in preda ad una crisi di nervi" sempre al solito post del blog di Comoretto, il cicappiano Simone Angioni continua a contraddirsi: ultimamente ha addirittura affermato che "il cicap con la sua posizione non c'entra nulla", eppure in un precedente commento relativo allo stesso post pubblicizzava una conferenza del cicap Lombradia presieduta dallo stesso Angioni.
    Ormai è completamente fuso...

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  80. Simone Angioni è in pieno delirio, adesso ha addirittura affermato che lui è contro la censura, ma questo non significa che anche il cicap lo sia. Alla faccia dell'articolo 21 della Costituzione. Se lo leggesse Piero Angela !!!...

    Un saluto e incoraggiamneto.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  81. Un profondo saluto a tutti: sono solidale con Antonio e Rosario e con tutte quelle persone (coscienze unitarie (ri)svegliate) che, per Amore, Compassione e Misericordia condividono il proprio cammino fatto di Luce e Buio.
    Sta a noi NON permettere agli "ottenebrati" di gestire le nostre energie mentali e fisiche. E soprattutto animiche.
    Ci sono dei periodi e delle occasioni che sembrano più propizie ed adatte a prendere delle decisioni o intraprendere un progetto. Se sviluppiamo una visione olistica equanime, ogni momento è quello giusto per cominciare a vivere veramente. Gli studi sulle persone che praticano seriamente e quotidianamente la Meditazione (ananda marga/tantrika, quella buddista e la meditaz trascendentale, le più studiate) e le "nuove scoperte" della fisica quantistica ribadiscono concetti yoga millenari: quando dirigiamo la nostra attenzione verso un dato oggetto o luogo in un determinato momento, attiviamo la nostra consapevolezza.
    Sembra che nel vasto campo della consapevolezza (coscienza) non ci siano limiti precisi che indichino dove "finiamo" noi e dove "comincia" il resto dell'universo.
    Attraverso la "sincronicità" cosmica descritta molto bene da Carl Gustav Jung e Wolfang Pauli (premio Nobel per la fisica), gli esseri viventi sono collegati tra loro e l'universo in maniera "non locale".
    Prabhat Ranjan Sarkar (1921-1990), scienziato, poeta e mistico indiano fondatore dell'Ananda Marga Pracaraka Samgha, lo afferma chiaramente nel cap.2,verso 10, pag 117, degli Ananda Sutram: "OTAH PROTAH YOGABHYAM SAMYUKTAH PURUSOTTAMAH".
    Ossia "Purus'ottama, il nucleo della Coscienza Cosmica, il Centro dell'Universo vibratorio, è connesso ISTANTANEAMENTE con ogni entità vivente in maniera individuale (otah yoga) e in maniera collettiva (protah yoga)".
    Anche i "nuovi" fisici affermano le stesse cose: tutto nell' universo è collegato e la comunicazione non locale fa sì che l'informazione avvenga istantaneamente anzichè alla (finita) velocità della luce come sosteneva Einstein. Cio' non vuol dire che le teorie di Einstein fossero sbagliate, tutt'altro, ma, probabilmente, erano solamente incomplete.
    Recenti ricerche mostrano (e perciò confermano) che l'idea di una realtà esterna, esistente in modo completamente indipendente da chi la osserva, deve essere superata da una visione che unisce non solo osservatore e osservato, ma l'intera umanità in una realtà che può essere modificata quando qualcuno dirige su di essa la sua attenzione. (E GLI OTTENEBRATI LO SANNO e manovrano un tot di persone, infatti).
    In questo contesto, l'essere umano ha chiaramente un ruolo cruciale, in quanto non si pone più come un osservatore passivo della realtà ma partecipa attivamente alla sua evoluzione soprattutto grazie alle informazioni che produce mediante ciò che pensa. Questa ''interazione è cio' che C.G. Jung chiamava ''inconscio collettivo''.
    L'osservatore incide, volente o nolente, su tutto quello verso cui dirige la sua attenzione..e se in ciò vi è una forte carica emotiva, l'incisione è più forte!!
    io credo che l'attuale situazione di emergenza mondiale, ci sta spingendo verso nuovi territori di consapevolezza, sollecitandoci a riscoprire chi siamo...per sopravvivere a ciò che abbiamo creato. Focalizziamoci assieme sulla Vera meta e Luce sarà.
    Un caro abbraccio da Anirvan
    (^__^)

    RispondiElimina
  82. Leggo che angioni è molto informato sulla traduzione del programma TV della RTL tedesca. A prescindere che per lui, strisce di bario lunghe 300 km non sono roba chimica (gliele darei da bere tutte), ciò che mi fa pensare è la sua praparazione sul caso specifico, che affronta con argomenti identici a quelli affrontati dai suoi colleghi nascosti da nickname nei mesi passati.

    Mi viene da pensare che Angioni è uno dei debs che hanno infestato per mesi Focus ed altri forum (RAI compresi) con mirabolanti argomentazioni che, ora, stranamente, si ripetono in modo pedissequo.

    Nuova strategia: metterci la faccia per salvare il salvabile, ma ho la vaga impressione che non sarà per loro sufficiente.

    RispondiElimina
  83. Questo post lo ho dedicato anche a Comoretto :

    "....beh invece di dimostrare se sono scie di condensa(sic!) o chimiche,adesso,ho preso una decisione, e cioè aquistare una ottima videocamera,non per riprenderli,ma per fare un vero e proprio documentario con tanto di mio commento.
    Perchè ormai i loro movimenti e le loro operazioni si stanno ripetendo quasi meccanicamente nella mia zona !

    Sono CONVINTISSIMO che riprendero' un qualcosa ( per tutte le volte che lo faranno ) che potrebbe provare quello che penso,cioè uno degli scopi delle irrorazioni !

    Poi so io a chi rivolgermi per denunciare le operazioni militari e convincere tale persona,per poterle diffondere a piu' persone !"

    Stand by....

    RispondiElimina
  84. Sempre sul solito blog di Comoretto finalmente Simone Angioni ha ammesso l'evidente esistenza delle scie chimiche, riporto ciò che ha scritto in uno degli ultimi commneti:
    "Comunque non deviamo dall'argomento, qui si sta parlando di scie chimiche e delle loro evidente esistenza. Ban, censure, tagli, cicap e opinioni personali non c'entrano."
    Lapsus froidiano?

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito

    RispondiElimina
  85. Riflessioni sulla sigla CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale). Mi domando: non sarebbe stato più opportuno chiamarlo CIVAP (Comitato Italiano per la Veridicità delle Affermazioni sul Paranormale) ?
    Osservavo: il termine controllo fa pensare anche a censura. Forse è per questo che l'Angioni si ostina a non garantire che il Cicap sia contro la censura, nonostante egli stesso ne faccia parte come presidente della sezione Lombardia. Dalla definizione stessa di Cicap, si può inquadrare tale comitato come una diramazione del grande fratello.
    Ma queste per l'Angioni sono sempre le solite insinuazioni ... eppure per smentirle di colpo sarebbe sufficente che Piero Angela si attivasse nei corridoi della rai per far terminare immediatamente la censura nei confronti dei fratelli Marcianò e con essa tutte le relative polemiche...

    P.S.: mi rendo conto che in questo post sto postando in maniera eccessiva. Non è per manie di protagonismo, ma, quando parte la censura, penso che bisogna attivarsi con tutte le proprie energie per riuscire a stroncarla.

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  86. Le risposte di Straker, Vibravito e Ray Milano hanno devastato il povero Angioni. Scusate ma, se come lui dice, tutte queste centinaia di scie sono ACQUA (dovrebbero essere particelle di vapor acqueo ma lasciamo stare...) le precipitazioni dovrebbero a questo punto giornaliere, invece non piove quasi mai e quando accade la precipitazione dura per pochi minuti.
    Inoltre è stato dimenticato un bel particolare molto interessante: dalle satellitari ci sono svariate immagini, riprese anche da questo sito, in cui fronti nuvolosi in arrivo sulla penisola vengono completamente "assorbiti" dalle scie lunghissime che si possono bene vedere. Se si trattasse di "ACQUA" tutto ciò non accadrebbe. Anzi. Avverrebbe il contrario. Mistero...
    Anzi scusate§: tutto normale!:)

    RispondiElimina
  87. Mi associo a quanto hai scritto, Vibravito. Eppoi vorrei capire cosa c'entra il CICAP con le scie chimiche, che di paranormale non hanno niente. Direi che il CICAP, prolungamento occulto di certi organismi, stia cercando di fornire un supporto logistico ai debunkers italiani che in questi anni, sempre con l'appoggio di diversi editori, RAI compresa, hanno scritto e fatto di tutto. prova ne è il fatto che Angioni commentava, tempo fa, sul blog di Attivissimo in questo modo:

    Simone Angioni ha detto...

    Hanno citato anche Owning the Weather in 2025, il documento dell'USAF già commentato e smentito durante la mia intervista: (http://www.radiobase.net/index.php?id=21,1308,0,0,1,0)

    Insomma nulla di nuovo, certo che il ricercatore sotto Marcianò potevano evitarlo, avevano paura che perdesse di autorevolezza senza un titolo?
    Detto questo temo che questa trasmissione non sia che la prima, un blando tentativo per sondare il terreno, dubito che ce la caveremo con così poco. Staremo a vedere

    19/3/08 22:28

    Caro Angioni, caro Comoretto... su, confessatelo che siete parte integrante del progetto di affossamento della verità.

    RispondiElimina
  88. Peccato non poter postare per niente oggi! Ma tornerò domani!:)

    Un saluto a tutti!

    RispondiElimina
  89. Finalmente Angioni, messo sotto pressione, ha preso una posizione e ha dichiarato che il Cicap prenderà una posizione in merito a questo caso di censura in occasione della seguente conferenza:

    24 maggio ore 17:00
    Museo Civico di Storia Naturale
    Corso Venezia 55 Milano
    Metropolitana Linea 1 Palestro

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  90. Alla luce di queste ultime, mi abbandono ad una meditazione profonda: -MOLTA GENTE DALLA MENTE APERTA E LIBERA E' STATA "SPETTATORE" DI QUANTO SUCCESSO IN QUESTI GIORNI- ...certo è che alcuni "autorevoli personaggi", dai "grandi" inventori (nonchè coniatori di famosi termini scientifici) del tempo velato a reazione,radiocomandato agli "ancora più ingombranti" sostenitori delle teorie fisiche più strampalate, e numerosi altri (la lista è lunga), stanno auto-demolendo via via la loro popolarità, di fronte a simili dimostrazioni. Che gli Esseri Umani si siano accorti di certe cose, qualcuno, oramai, dovrebbe farsene una ragione! Detto ciò: Auguro a tutti una giornata piena di ENERGIA!!!!!!

    RispondiElimina
  91. Incredibile!!! L'Angioni si è appena rimangiato tutto, adesso comincia a diventare anche schizofrenico.

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  92. Riporto nuovamente il link di tutto il post di Comoretto incriminato comprendente tutti i commenti:

    http://giannicomoretto.blogspot.com/2008/05/complotti.html

    Si può notare che Comoretto a un certo punto ha eliminato un commento dell'Angioni...si sarà reso conto che stava delirando e stava compromettendo tutti.

    Io intanto ho già provveduto a salvare il tutto sul mio hard disk.
    Invito altri lettori a farlo ... non mi meraviglierei in futuro che questa significativa testimonianza scritta scompaia...come l'account youtube dei fratelli Marcianò.

    Un saluto e incoraggiamento.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  93. Salvata in locale. Giustamente... non si sa mai.

    RispondiElimina
  94. Buongiorno e complimenti a Straker e a tutti quelli che hanno fatto e continuano a fare in modo che la verita' venga fuori.
    Sono mesi che seguo il problema e sono veramente arrivato al capolinea.
    Ho una proposta da fare a TUTTI quelli che hanno a cuore la verita'.

    Il 2 giugno, in occasione della parata della Repubblica, a Roma, organizziamo una protesta pacifica e silenziosa con tanto di striscioni, volantinaggio , da mostrare alle telecamere.
    La parata sara' ripresa in diretta dalla Rai e se saremo davvero tanti le telecamere non potranno evitare tutti.Qualche striscione, messaggio passera'.
    Mettiamoli con le spalle al muro proprio nel giorno della LORO gloria.La Repubblica e' una grande cosa; non la si contesta, anzi.Contestiamo chi la calpesta.Istituzioni che non rispondono alle interrogazioni dei cittadini, nuclei ambientalisti dei Carabinieri che fanno finta di niente, responsabili delle agenzie per la tutela dell'ambiente che non fanno il loro lavoro.
    Invece di fare le parate per i gonzi SPIEGATECI che cazzo succede!!!
    Facciamolo.

    RispondiElimina
  95. Ciao Vendetta. L'idea è ottima e lodevole. Invito coloro che sono nelle condizioni di farlo, di seguire le tue indicazioni.

    Resta una perplessità e cioè: la RAI, visto che trasmette in diretta, ma con una leggera differita di pochi secondi, potrebbe tagliare le sequenze indesiderate, rimanendo fedele alla sua tradizione di disservizio pubblico.

    RispondiElimina
  96. Qualcuno in RAI pare preoccupato della riapertura del canale video su You-Tube...

    Screeenshot

    O sbaglio?

    RispondiElimina
  97. Ahah! Sarà il meteorologo col farfallino? Se la starà facendo sotto ;) Chissà non arrivi un grande sputt****nto per lui in futuro!

    RispondiElimina
  98. Potrebbe essere, visto che l'autore della comunicazione a you-tube potrebbe essere proprio lui.

    RispondiElimina
  99. huhhh! e allora salutiamoli tutti con un bel...Ciao Ciao RAI!!
    bella l'idea degli striscioni il 2 giugno!Io purtroppo lavoro e sono lontana, ma sarò con voi con il pensiero! è vero anche che ci sarà sicuramente qualche taglio, la differita c'è per un motivo ben preciso...però sicuramente sfuggirà qualcosa!non vedo l'ora!!

    RispondiElimina
  100. eh cosa mi son persa? che succede il due giugno?

    RispondiElimina
  101. Per Buffy:
    Proponevo di fare una protesta durante la parata del 2 giugno.Visto che è la festa dlla Repubblica, chiediamo spiegazioni ai nostri rappresentanti.Non credo che la Rai sia in grado di tagliare eventuali striscioni che appariranno.Se saremo in tanti le telecamere non potranno non riprendere.Dovremo essere veramente tanti però.
    Non credo che si riuscirà a fare questo, quindi per ora mi organizzo con un volantino da distribuire alla folla, indossando una t-shirt di protesta.
    Se altri sono di Roma e vogliono unirsi, organizziamoci.

    RispondiElimina
  102. ciao,
    sono un studente universitario..tante volte parlando con i miei amici dico a loro che le prossime guerre saranno quelle del informazione.nn saremo dei generali subito ma possiamo dare tutti un contributo.io avrei un idea.loro a voi hanno chiuso l'account nn so per quale ragione, e sicuramente controllono prima di voi il vostro sito e tutti i messaggi ma alla fine chi se ne frega che fanno loro.la mia proposta è di far registrare tutti gli utenti che come me per curiosita finisco in sto sito,che quando si fa la registrazione tu le mandi un video di quelle la.e noi lo gireremo a vicenda.
    devi usare questo perche tanti di noi usano i programmi P2P e con questo possiamo mandare in giro materiale.ma ce una cosa che lo scoperto io personalmente che con quel nome nn si trova quasi niente in P2P percio li diamo un altro nome alle scie chimiche.
    capisco e condivido la vostra preocupazione ma vi siete chiusi molto in sto sito e youtube.pensoc he sarebbe un ottima idea di andare in tantissimi forum e aprire un tema del genere con articoli e riferimenti vari e non solo questo sito perche prima o poi la chiuderanno pure questo quando daremmo fastidio a "qualcuno"
    cordiali saluti Altin

    RispondiElimina
  103. Ciao,

    buona parte dei forum sono sotto il controllo dei debunkers e quelli che non lo sono è solo perché non ci puoi postare nulla su tale argomento. Proveniamo da esperienze di tre anni sui forum di mezza Italia e ti posso garantire che sono nidi di vespe, laddove il tempo è solo perso.

    RispondiElimina
  104. Un sentito vaffanculo ai lettori di Crono911. :-D

    A buon intenditore, poche parole.

    RispondiElimina
  105. I commenti sono tanti, ne leggo qualcuno, lo sdegno è comune.
    Se mi permettete, vorrei suggerirvi di creare un sito-video anche su Vimeo, dove, tra le altre cose, i filmati hanno una maggiore qualità.
    Presto attiveremo nel nostro blog un link-banner a questo sito.
    Ciao

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis