sabato 24 luglio 2010

Vivere e morire in un forno a microonde

In "Ombre sulle stelle", Peter Kolosimo offre una conferma (l'ennesima) delle ipotesi ventilate circa la funzione dell'alluminio disperso nell'atmosfera. L'ulteriore prova è contenuta in un libro che fu pubblicato in tempi non sospetti, ossia nell'ormai lontano 1966. Rincresce che Kolosimo, divulgatore non scevro di meriti, soprattutto per aver avvicinato il pubblico a temi eccentrici, con una scrittura piana ed un modo avvincente di porgere la materia, si esprima in toni entusiastici nei confronti dell'avventura spaziale. La celebrazione delle "magnifiche sorti o progressive", il panegirico dell'era missilistica, con i razzi corruschi, i satelliti, le stazioni orbitanti... stride con la realtà.

Erano altri tempi e questo giustifica almeno in parte il fanciullesco slancio di Kolosimo. Invero, i "progressi" tecnologici si sono tradotti in ben pochi benefici per la popolazione (nonostante le mirabolanti promesse), portando, invece, alla militarizzazione dello spazio circostante la Terra: oggi ruotano attorno al pianeta satelliti di ogni tipo e con le funzioni più disparate. Gli apparati per le telecomunicazioni e le "previsioni" meteorologiche si sono trasformati in strumenti di controllo e di morte. La gloriosa conquista dello spazio è culminata nella costruzione di una macchina bellica in grado di provocare terremoti e catastrofi climatiche, di devastare intere regioni, di controllare il pensiero. Lo scenario fantascientifico, evocato ingenuamente da Kolosimo, si è concretizzato in un incubo ad occhi aperti.

Scrive l'autore all'interno del capitolo Preludio cosmico: "Il 12 agosto 1960 entra in orbita il satellite Echo 1 che rimanda sul nostro globo un messaggio indirizzatogli da Washington. Il funzionamento dell'Echo è semplicissimo: la sua superficie di materiale plastico è rivestita da una pellicola di alluminio che riflette le onde elettromagnetiche; in altre parole, le emissioni radio dirette contro il pallone rimbalzano sulla Terra e possono essere captate (data la velocità a cui Echo si muove) da riceventi poste a grande distanza dalla stazione trasmittente. L'Echo è un satellite per le comunicazioni di tipo 'passivo': esso si limita, cioè, a rilanciare le onde che gli vengono inviate. Attivo è invece, il Courier 1-B, lanciato nell'ottobre 1960. Il nuovo ordigno è fornito di un cervello elettromagnetico capace di immagazzinare o trasmettere circa 340mila parole in cinque minuti. Viene poi, il 23 luglio 1962, il Telstar 1 che riceve la trasmissioni terrestri, le amplifica e le rispedisce verso la Terra. Questa microluna che apre l'era della mondovisione è un prodigio tecnico".

L'alluminio che riverbera i campi elettromagnetici: ecco perché, come scriviamo da anni, l'atmosfera è oggi un gigantesco forno a microonde, con tutte le immaginabili conseguenze sulla vita di chi abita sul nostro martoriato pianeta.

Fonte: P. Kolosimo, Ombre sulle stelle, Milano, 1966





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.



Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

40 commenti:

  1. http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7283

    leggeto un pò questo articolo di geoingegneria...pare che ci sia anche lo zampino di Bill Gates... :-O

    RispondiElimina
  2. Charlie, Guglielmo Cancelli è coinvolto sino al midollo. Avevamo già pubblicato un articolo, tratto dal blog "I lupi di Einstein", sulle inqualificabili azioni di Bill in relazione alle campagne per le vaccinazioni ed alla cosiddetta geoingegneria.

    Ciao

    RispondiElimina
  3. Oggi ci tenevo a segnalare un cielo azzurro e sgombro da nuvole accompagnato da valori di umidità molto bassi (circa 30%). Sembra quasi una di quelle belle giornate settembrine di un tempo.

    RispondiElimina
  4. ciao Zret, cmq se ne inizia a parlare anche a livello più alto...in modo che molta più gente si svegli, e cominci a pensare con la propria testa...

    RispondiElimina
  5. Questa notte hanno spruzzato ed infatti l'umidità è precipitata in quelle ore.

    Al momento osserviamo aerei senza livree, non tracciati dal radar e che volano a quote bassissime.

    RispondiElimina
  6. Qui niente pioggia. Se arrivano perturbazioni, le distruggono puntualmente.
    Comunque mi segnalano pioggia schiumosa e chicchi di grandine grossi come noci e ciò porta a pensare al classico cloud seeeding.

    RispondiElimina
  7. Cielo azzurro, nessuna scia, come oggi qui a Sanremo. Il bello è che in questi casi i Attivissimo dice: "In quei giorni privi di scie, non vedete aerei perchè, non essendoci i paramentri per la formazione delle scie di condensa, non potete avvistarli se non hanno una scia al seguito". Poi arriva Comoretto e dice: "Un aereo a 12.000 metri è grande come al luna". Non è una contraddizione? Come faccio a non vedere aerei grandi come la luna, anche se non sciano?

    RispondiElimina
  8. Oggi giornata con un cielo a dir poco stupendo,azzurro intenso e nuvole belle bianche e batuffolose,uno spettacolo per chi vuole la riprova di come dovrebbe essere sempre il cielo quando non ci sono attività clandestine di aerosol.Speriamo duri qualche giorno,e pensare che fino a pochi anni fà era una cosa normale adesso è un evento da scrivere sul calendario,non può andare avanti così bisogna fermarli con ogni mezzo.

    RispondiElimina
  9. Ciao Straker e Damocle anche qui cielo azzurro. Ma scorgo 3/4 cirri sospetti, magari di riporto.

    RispondiElimina
  10. Ciao Ron,spero proprio siano di riporto,qui è da ieri sera che il vento imperversa,sicuramente è per questo che non volano.Mi auguro che duri abbastanza da rompergli per bene le balle,io tifo per madre terra.

    RispondiElimina
  11. Volevo anche io riportare l'articolo di ComeDonChisciotte sulla geoingegneria, ma visto che Charlie lo ha fatto, non lo riporto più.

    Riporto, però, il linik alla campagna globale contro la Geoingegneria. Dite che sia affidabile, oppure potrebbe essere uno specchietto per le allodole? Come inziativa è di per se buona.
    La campagna si chiama Hands Off Mother Earth (H.O.M.E).

    RispondiElimina
  12. il video del pilota è a 120.000 visite...e aumenta in modo esponenziale. fra un mese saranno più di un milione di visite, e poi ancora più. la gente si informerà sempre più.
    il nome tanker enemy è entrato nella storia, ed io sono contento di avere dato anche solo un insignificante contributo

    urge però un articolo sulle "contrails aerodinamiche" perchè c'è un certo gruppo di imbroglioni che cerca di depistare il grande pubblico

    anche lungo la costa toscana il cielo è blu, e i bastardi hanno paura di farsi vedere...sono tempi duri per la "geoingegneria"

    il cielo è blu, la luce solare non è schermata in nessun modo, eppure il caldo è diminuito. non mi sembra che gli "aerosol per l'effetto serra" diminuiscano il caldo, anzi...

    RispondiElimina
  13. Attivissimo dice:
    "In quei giorni privi di scie, non vedete aerei perchè, non essendoci i paramentri per la formazione delle scie di condensa, non potete avvistarli se non hanno una scia al seguito". Poi arriva Comoretto e dice: "Un aereo a 12.000 metri è grande come al luna".

    il discorso è che si sente pure il rumore dei reattori..invece nelle giornate pulite non si sente nessun rumore di aerei. 2+2=4 e quindi questo vuol dire che quando non c'è scie nel cielo non ci sono nemmeno questi aerei (che volano pure in formazione militare).

    attivissimo è un pagliaccio.....un pagliaccio informato sugli aerosol segreti

    avete visto come questo personaggio evita di parlare di "geoingegneria"? eppure è un argomento scientifico molto dibattuto ultimamente: bill gates, obama, la royal society inglese, il CFR americano. ne parlano tutti di "irrorare zolfo nel cielo" eppure si fa finta di nulla

    http://www.youtube.com/watch?v=0h3I_JCPCnk

    RispondiElimina
  14. La cosa che a me inquieta maggiormente è il rischio che a breve cali il sipario sul barlume di libera di informazione ancora rimastoci nella rete. Un pericolo serio da non sottovalutare in alcun modo dato che i nostri politicanti (destra o sinistra fà lo stesso) hanno già da tempo in cantiere editti bulgari per dare il colpo di grazia all'informazione presente nei blog.
    Riguardo a Kolosimo, erano belli i suoi libri ci facevano immaginare un futuro tecnologico ma roseo, purtroppo i recenti avvenimenti mi portano a credere più verosimile uno scenario alla Orwell e quelle orribili scie che si vedono sono lì a ricordarcelo.

    RispondiElimina
  15. DISPERSIONE DI COREXIT NEL GOLFO DEL MESSICO:

    identica irrorazione a quella del famoso video. è proprio uguale

    http://www.youtube.com/watch?v=8YSMoirDqZ0

    RispondiElimina
  16. Kattivix è un buffone.

    Circa l'iniziativa H.O.M.E., credo che, almeno in parte, sia aduggiata da vetero-ambientalismo: qualcuno del movimento ciancia di riscaldamento globale causato dall'uomo, invece di ricordare le vere cause, ossia scie chimiche e microonde.

    Nel cielo di Sanremo, "magnifici" cirri artificiali.

    RispondiElimina
  17. Grazie a te, Arturo.

    Le "tip vortex condensation" o talvolta più genericamente "wingtip vortices" o "trailing vortices" non vanno assolutamente confuse con le contrails ed infatti il richiamo alle "contrails aerodinamiche" è palesemente forviante. L'articolo è in preparazione, mentre il video è già disponibile qui.

    Come si può ben vedere, a meno che non si sia bugiardi o stupidi (ma sappiamo che i disinformatori amano mentire), il fenomeno ripreso nel filmato del KC-10 è senza dubbio non ascrivibile ai "wingtip vortices" o "trecce di Berenice" e questo per diversi motivi, primo tra i quali: manca il principio fisico in base al quale i "wingtip vortices" possano formarsi.

    RispondiElimina
  18. Straker,la liguria è un paradiso,lo dice Meteolive!
    http://meteolive.leonardo.it/meteolive-zoom-4562-liguria_paradiso_di_mare_e_sole.html

    RispondiElimina
  19. Certamente! Peccato che non hanno segnalato il panorama nelle giornate di nebbia chimica o scie chimiche persistenti.

    RispondiElimina
  20. Mi piace la nota: "A causa dell'elevata quota di posizionamento delle telecamere, a volte le immagini possono apparire quasi completamente grigie per le nubi dense che avvolgono la zona".

    [ QUI ]

    Sublime! Come dire... si parano il di dietro.

    RispondiElimina
  21. Ho sempre pensato che fossimo immersi in un'atmosfera carica di microonde e questo articolo cade a fagiuolo...

    Dalle mie parti dopo un bel po' di giorni di scirocco è entrato il maestrale. Fortissimo.

    E' palese l'attività a monte della città di Cagliari, verso nord ovest appunto e le irrorazioni avvengono prevalentemente di notte.

    Nelle ore diurne è da almeno una decina di giorni che non si notano scie chimiche persistenti e neppure non-persistenti.

    ...e la sperimentazione, continua...

    RispondiElimina
  22. Ciao Mike, da un lato l'aumento della conoscenza del fenomeno da parte della popolazione ci ha arrecato un danno, che si concretizza nell'evoluzione delle irrorazioni e nella loro migliore dissimulazione.

    RispondiElimina
  23. Mike, pare ricorrano sempre più spesso alle operazioni notturne. Di giorno molti aerei incrociano a bassa quota, senza scie ma...

    La Liguria, un paradiso di cemento e di asfalto.

    Ciao

    RispondiElimina
  24. Ciao Straker, è verissimo quello che dici ma posso assicurare che molta più gente di quanto si pensi si sta svegliando.

    Proprio alcuni giorni fa ne parlavo con un ragazzo sveglissimo che come me si è ritrovato all'improvviso catapultato nel peggiore incubo dei nostri giorni. Chemtrails visibili o no.

    Ho addirittura pensato che la assenza di scie persistenti durante il giorno fosse dovuto ad una sorta di "risparmio" di materia prima...da utilizzare in grande stile prossimamente.
    E' solo una ipotesi ma da questa gentaglia possiamo aspettarci di tutto.

    RispondiElimina
  25. Oggi cielo libero e niente scie nemmeno nella bassa Lombardia. Eppure oggi pomeriggio, stando in giardino, ho notato diversi aerei secondo me non di linea che passavano senza lasciare apparentemente alcuna scia. Credo che la loro livrea non potesse dar adito a dubbi. Trattavasi verosimilmente di 'tankers'.

    Non ho idea di che cosa possano rilasciare quegli aerei quando dietro di loro non si nota apparentemente nessuna scia.

    Il testo di Kolosimo è ovviamente una curiosità storico-scientifico-letteraria. Ho vissuto da bambino e poi da ragazzo tutta la saga dell'astronautica che allora si celebrava con accenti trionfalistici da parte di chicchessia.
    Il tono era invariabilmente celebrativo, encomiastico e, usando un termine di connotazione astrologica, tipicamente aquariano.

    Ricordo anche il satellite Telstar che nelle notti dell'estate 1962 si vedeva passare proprio al di sopra dell'Italia con cadenza pressochè oraria e, grazie ad esso, le prime scadenti trasmissioni televisive fra l'America e l'Europa. Altro difetto: queste non potevano durare che 10 o 15 minuti perchè in breve Telstar spariva sotto l'orizzonte.
    Avevo allora dieci anni.

    Ma successivamente di tutto quell'entusiasmo filo-tecnologico non se ne fece nulla e la delusione davvero cocente non tardò a manifestarsi agli spiriti più sensibili...

    RispondiElimina
  26. Paolo, quello che riporti combacia con le descrizioni che ci giungono un po' da tutta Italia: aerei bassi senza scia al seguito, rombi inconfondibili etc. Stanno cambiando strategia?

    Ciao

    RispondiElimina
  27. Ciao a tutti. Qui in Lombardia arrivavano mega cirri artificiali, parevano "autostrade".

    Per tutti i disinformatori consiglio questo ottimo articolo della Royal Society del 2008 dal titolo
    "An overview of geoengineering of climate using stratospheric sulphate aerosols"

    http://rsta.royalsocietypublishing.org/content/366/1882/4007.full

    http://rsta.royalsocietypublishing.org/content/366/1882/4007.full.pdf

    Consiglio a pagina 4009 di guardare la figura.
    Saluti

    RispondiElimina
  28. Eloquente, ma per la disinformazione queste sono cose che non si dicono.

    RispondiElimina
  29. Il passaggio più inquietante dell'articolo è a pag 4015 (primo capoverso)

    "Our generic platform is a jet-fighter-sized aircraft carrying a payload of 10 metric tons of finely divided aerosol, or an equivalent precursor mass, to be distributed evenly over a 2500 km flight path during an 4-hour flight (while few aircraft are currently capable of sustained flight at stratospheric heights, platform design issues are neglected at this point). The initial plume cross section is taken to be 1 m2, which is consistent with the dimensions of the platform. Note that, with these specifications, a total aerosol mass injection of 10 Tg of particles per year would call for 1 million flights, and would require several thousand aircraft operating continuously in the foreseeable future. To evaluate other scenarios or specifications, the results described below may be scaled to a proposed fleet or system."

    In altre parole si parla di "un aereo jet da combattimento che trasporta 10 tonnellate di aerosol da distribuire uniformemente su un percorso di volo 2500 km durante un volo di 4 ore."
    Naturalmente 4 ore sulle città e sulla popolazione non informata.

    RispondiElimina
  30. Ron, siamo al cospetto di benefattori.

    Presto Kattivix si cimenterà nel tentativo di smentire la geoingegneria?

    RispondiElimina
  31. Già oppure a smentire i polimeri attivi, anzi attivissimi come in questi due video sul Morgellons (il primo mi sembra molto illuminante e ben fatto)

    http://www.youtube.com/watch?v=2HhQpYIOgP4
    http://www.youtube.com/watch?v=PSNgshyLLyI

    Riporto sempre dal canale: "DUPONT is involved just like it was in WWII, with no conscience and no responsibility for consequences".

    RispondiElimina
  32. A Palermo da un mese tempo normale privo di qualsiasi tipo di scia persistente e non... Assenza totale di cappa , rombi sia diurni che notturni. Cielo blu intenso e rare formazioni di cumuli da bel tempo. Comunque laddove siano presenti le vere nuvole... Beh e' un vero spettacolo ! Almeno per chi come me fa' caso ai fenomeni di aerosol.
    Questo lunghissimo periodo di pausa non può che farmi piacere da una parte ma allo stesso tempo sono preoccupato perché non riesco a contestualizzare il tutto nel quadro complessivo. .... Straker se hai suggerimenti illuminami. ...

    RispondiElimina
  33. Ciao Webchising, come detto in altre occasioni, hanno cambiato strategia, sebbene in alcune circostanze ed in alcune zone proseguano senza problemi. I motivi sono forse da imputare ad una maggiore presa di consapevolezza delle persone che, in svariate occasioni, "arrecano fastidio" chidendo spiegazioni alle varie autorità.

    Non escludo comunque altre variabili, sulle quali però preferisco, almeno per ora, non pronunciarmi.

    RispondiElimina
  34. Anche sopra Fano passaggi di aerei a quota atterraggio a velocità bassissima lungo la costa, direzione nord e anche sud.
    Gli aeroporti più vicini stanno a 50km (nord Rimini, sud Falconara)...allora questi aerei come mai stanno a quelle quote ridicole?
    Madonna santa, se solo sbagliassero ad aprire le valvole quando sono così vicini.....ho l'Iphone puntato fisso quando passano.

    RispondiElimina
  35. Ed i controllori di volo si girano dall'altra parte.

    RispondiElimina
  36. Dulcis in fundo il canale di USAFFEKC10 è stato chiuso definitivamente. Questa vicenda ha davvero dell'incredibile.

    RispondiElimina
  37. Una volta ci si alzava al canto del gallo, mentre anche stamattina alle 4.30 mi sono dovuto alzare a chiudere i vetri per la pestilenza nauseante proveniente da fuori che mi aveva svegliato. E ho ancora un sapore schifoso in gola.
    Mi domando, i cadetti dell'accademia militare e i soldati delle caserme qui vicino hanno il permesso di lamentarsi o hanno l'ordine di deliziarsi per le emissioni dei loro padroni?

    RispondiElimina
  38. Puzza di pneumatici nuovi?

    Gigetto, il canale USAFFEKC10 è stato azzerato e riportato alla condizione di un anno fa.

    RispondiElimina
  39. Il perchè del Blu del cielo (quando non sciano)

    Il blu è uno dei colori dello spettro che l'uomo riesce a vedere. È uno dei tre colori primari, insieme al giallo ed al rosso. Ha la lunghezza d'onda più breve tra tutti i colori (circa 470 nanometri).

    Il blu è un colore comune. È il colore del cielo e di una grande quantità d'acqua. Il cielo appare blu perchè le molecole di gas che compongono l'atmosfera tendono a riflettere solo la luce blu che ha lunghezza d'onda minore, mentre le lunghezze d'onda maggiori tendono a passare oltre senza essere riflesse. L'acqua appare blu perchè la luce rossa è assorbita da essa.

    Perchè il cielo è bianco?

    Perchè la luce solare viene riflessa dalle microparticelle di metalli (diffusi con le chemtrails) presenti in atmosfera.

    Nella risposta al cielo blu abbiamo la spiegazione del cielo bianco...

    Le lunghezze d'onda maggiore non passano senza essere riflesse (così come dovrebbe accadere in una atmosfera non inquinata), ma vengono intercettate dai metalli riflettenti (alluminio e tinanio in primis) e quindi la luce del sole, che a noi appare bianca, determina il nuovo colore del cielo: bianco, appunto.

    Questa è un'altra dimostrazione dell'inquinamento da nanoparticelle metalliche della nostra atmosfera. Le analisi, a quanto si vede, non servono, perché è la fisica a fornirci la spiegazione.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis