domenica 11 luglio 2010

Le scie di condensazione secondo Wikipedia Italia, ovvero secondo il C.I.C.A.P.

"[...] La condensa è un fenomeno naturale collegato all’evaporazione dell’acqua presente nell’aria. A temperature elevate, l’aria assorbe il vapore acqueo fino alla saturazione ed aumenta il suo volume. Raffreddandosi, l’aria espelle il vapore che, a contatto con una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in gocce d’acqua. [...] Un metro cubo d’aria, ad esempio, può contenere, alla temperatura di zero gradi ed al livello del mare, un massimo di quattro grammi di acqua. Alla temperatura di venti gradi ne contiene quindici".

"[...] L’aria che ci circonda è costituita da una certa quantità di vapore acqueo che si forma a causa dell’evaporazione dell’acqua. L’aria assorbe vapore acqueo, soprattutto a temperature elevate, che ne fa aumentare il suo volume e anche il suo peso specifico. Si ha dunque una “umidità relativa” alta, che sarebbe la percentuale di vapore d’acqua contenuto nell’aria. Raffreddandosi l’aria riprende il suo volume originale ed il vapore in essa contenuto viene espulso; qualora il raffreddamento sia molto rapido, come può esserlo l’impatto contro una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in gocce d’acqua [...]".

"[...] La condensa sulla superficie del vetro interno all'abitazione è un fenomeno che avviene ogni qualvolta la temperatura di tale faccia interna del vetro scende sino alla cosiddetta temperatura di rugiada. Tanto maggiore risulta la percentuale dell'umidità relativa dell'aria, tanto più elevata dovrà essere la temperatura superficiale del vetro affinché non si verifichi il fenomeno di condensazione [...]".

Abbiamo riportato alcuni testi che spiegano il fenomeno della condensazione in un contesto che non implica in alcun modo il fenomeno delle scie di condensazione prodotte da aerei. Ciò per evidenziare come il parametro "umidità relativa" sia centrale ed ineludibile nei documenti non corrotti dalla disinformazione. Inoltre, in una delle concise e chiare descrizioni sopra esposte, si evince come l'umidità diminuisca progressivamente in concomitanza con il decremento della temperatura.

Eppure, in questi ultimi mesi, la fisica è cambiata e questo grazie agli "studi" del C.I.C.A.P. e dei suoi "scienziati di livello eccelso". Così ora troviamo, su Wikipedia [ QUI ], alla voce "Scie di condensazione", il seguente squinternato testo:

"Scie di gas di scarico - Dovute al rapido raffreddamento dei gas di scappamento dei motori (sic!), i quali immettono nell'atmosfera, già molto umida [1] (sic!), una quantità di vapore acqueo e nuclei di condensazione sufficienti a provocare il fenomeno (sic!). La temperatura dell'aria più favorevole è quella compresa fra i −25 °C ed i −40 °C (sic!). Esse sono le più persistenti. Ma gli studi (sic!) mostrano come scie di condensazione possono formarsi anche ad umidità relative pari allo 0% (sic!) a patto che la temperatura sia sufficientemente bassa".

Nel lemma non viene considerato (volutamente) il valore di umidità relativa (almeno il 60%) ed inoltre si confonde (volutamente) il fenomeno definito "trecce di Berenice" (vortici sui profili alari) con il fenomeno della condensa, che è tutt'altra cosa. Inoltre la persistenza delle scie, sebbene venga data per scontata, è invece praticamente impossibile, checché ne dica la N.A.S.A., in quanto, affinché essa possa sussistere, si devono riscontrare valori di umidità relativa superiori al 150%, quando, al contrario, dalle quote superiori agli 8.000 metri, l'umidità scende progressivamente e non è quasi mai superiore al 7/12 % e, più spesso, è, invece, prossima allo 0%. In definitiva le scie di condensazione sono una mistificazione. La percentuale della loro formazione è infatti inferiore al 3%. E' un fenomeno talmente raro che la parola "contrail", come già scritto in altre occasioni, fu coniata solo nel 1947.

E' facile concludere come lo scartafaccio di Wikipedia sia, a tutti gli effetti, per chi conosce anche solo superficialmente le basi della fisica, una penosa arrampicata sugli specchi, ma è ancor più scandaloso che tali affermazioni vengano spacciate per il risultato di "studi scientifici" (Quali? condotti da chi?), quando tali asserzioni sono solo il frutto di menzogne elargite a piene mani su una pagina di un'"enciclopedia" controllata, in alcune sue sezioni, da esponenti del C.I.C.A.P., come nel caso della pagina dedicata alle scie chimiche, opportunamente bloccata e modificabile solo dai soliti noti.

Siamo di fronte ad una contraffazione perpetrata da un manipolo di individui che, di volta in volta, adattano le leggi della fisica alle loro esigenze di disinformazione e sfruttano l'immeritata autorevolezza di Wikipedia per i loro biechi scopi.

Nella pagina in questione sono inserite tre fotografie: una che mostrerebbe dei bombardieri B-17 nel 1943, una che inquadra un Boeing 747 con le sue... "scie di condensa" ed una terza foto di scie chimiche, scattata il 26 gennaio 2001 da un certo non disinteressato Louis Nguyen della N.A.S.A. e definite, sul sito in oggetto, "scie di condensa".

A N.A.S.A. photograph of aircraft contrails, taken from I-95 in northern Virginia, January 26, 2001 by NASA scientist Louis Nguyen.
Retrieved from [http://www-pm.larc.nasa.gov/sass/sfc.contrail.1.26.01.JPG]

"Louis Nguyen, Norfolk, VA - Louis Nguyen is a research computer engineer at N.A.S.A. Langley Research Center in Hampton, Virginia. He is a satellite expert and works with operational weather and research satellites and derives real-time cloud properties for weather applications and climate studies. He develops interactive scientific web-based applications. He is a pioneer in satellite calibration and conducts research in aircraft icing and contrails".

L'analisi della foto dei B-17 [ QUI ], una volta processata, rivela essere stata realizzata con il noto programma di grafica Photoshop (e non è l'unica!), come evidenziato da questo file log. In sintesi dal tool da noi impiegato, per evidenziare eventuali manomissioni dell'immagine, si ottengono i seguenti dati:

NOTE: Photoshop IRB detected
Based on the analysis of compression characteristics and EXIF metadata:
ASSESSMENT: Class 1 - Image is processed/edited
Appears to be new signature for Photoshop.


Nello scatto in cui si spaccia una "Scia di condensazione di un 747 della JAL" [ QUI ] , si nota un dettaglio che spesso ricorre nell'analisi fotografica di aerei chimici [ QUI un altro esempio ]. Se si osserva con attenzione, si noterà che le scie, solo apparentemente provenienti dagli scarichi dei motori dell'ala sinistra del Boeing 747, si incrociano sino a scambiarsi di posizione: la scia più vicino alla fusoliera si allontana verso l'esterno e viceversa si verifica con la scia più esterna, formando una X. Ciò dimostra come le scie provengano in realtà da appositi irroratori installati sulla direttrice dei turbofan, ma visibilmente disallineati. Se così non fosse e cioè se davvero quelle che vediamo fossero contrails, dovremmo ipotizzare che i due motori sono fuori asse, ma ciò, in tutta onestà, non è assolutamente possibile!

A questo punto, appare chiaro che la pagina di Wikipedia dedicata alle scie di condensazione è un disperato falso da capo a piedi, ma non fermiamoci qui. Andiamo oltre e sfatiamo un altro "cavallo di battaglia" della disinformazione. All'uopo, dobbiamo compiere un passo indietro e precisamente nel 2006. In quel periodo era dato per scontato, anche da chi nega il fenomeno delle scie chimiche, che per la formazione delle contrails era comunque necessario volare al di sopra degli 8.000 metri (ora i ciarlatani affermano che le scie di condensa si possono formare anche a quota zero) ed incontrare un certo quantitativo di umidità relativa in atmosfera. Al limite, si discuteva sul fenomeno della persistenza, fenomeno che, teoricamente, può occorrere solo in caso di percentuali molto elevate di umidità relativa (+150%), con la cosiddetta sovrassaturazione, che era e dovrebbe ancora essere un parametro fondamentale. Invece no. Le attuali dissertazioni della cricca disinformativa citano la persistenza delle "contrails" in modo generico e senza precisare che essa si può verificare solo in fantascientifici casi di sovrassaturazione. Infatti, come già evidenziato innumerevoli volte, abbiamo chiarito che, ad elevate altitudini, l'umidità relativa precipita a valori prossimi allo zero.

Nei testi ad introduzione dell'articolo, abbiamo visto che la condensa non può verificarsi con valori di umidità bassi o inesistenti. Eppure su Wikipedia Italia leggiamo: "Ma gli studi mostrano come scie di condensazione possono formarsi anche ad umidità relative pari allo 0% a patto che la temperatura sia sufficientemente bassa".

A quali studi ci si riferisce e chi sarebbero gli autorevoli scienziati che propalano un'eresia del genere? Qualche nome al di sopra di ogni sospetto? Qualcuno ci spieghi come sia possibile la sublimazione del vapore acqueo se questo è assente!

"Condensazione in liquido o in solido - La condensazione di un vapore può generare o un liquido o un solido, a seconda della temperatura del vapore. Se essa è maggiore di 0°C, il vapore condensa in acqua (condensazione vera e propria) formando nebbia o rugiada; se, invece, la temperatura è minore di 0°C, il vapore ghiaccia subito formando brina senza passare dalla fase liquida, ma trasformandosi direttamente da gas in solido (sublimazione o brinazione)".

I B-17 del Secondo conflitto potevano operare a pieno carico e senza pressurizzazione, a quote elevate e quindi con temperature bassissime? Pare di no.

"Allo scoppio della seconda guerra mondiale, il Douglas DB1 si dimostrò troppo poco potente, mentre il modello 299 ulteriormente sviluppato e rinominato YB17 era molto più potente e poteva volare ad una quota molto maggiore, ma l'American Army Air Corps ne possedeva solo 30. Nel 1941 20 B-17 furono spediti in Gran Bretagna, ma non dimostrarono grandi doti: il primo in volo sul Regno Unito precipitò: durante la prima missione, le mitragliatrici si ghiacciarono e le bombe furono sganciate fuori obiettivo. Per ovviare a questi problemi i Britannici aumentarono la corazza e l'armamento, riducendo la quota operativa. Il B-17 fu usato in tutti i teatri operativi della Seconda guerra mondiale. La prima operazione è dell'agosto 1942. In seguito, venne impiegato principalmente per bombardamenti diurni di precisione [a quote vicine ai 4.000 metri - n.d.r.] su fabbriche e raffinerie dall'U.S.A.F., mentre la R.A.F. si occupava di quelli notturni".

Per trovarsi sempre dalla parte della ragione, i disinformatori ora asseriscono che l'umidità necessaria (e che chiaramente non si trova ad alte quote) viene interamente prodotta dai turbofan di ultima generazione. E' possibile? Un nostro amico e collaboratore ha voluto approfondire la questione ed ha appurato, attraverso elaborati calcoli, che la produzione di vapore acqueo di un moderno motore a reazione è del tutto insignificante e tale quindi da non permettere assolutamente la formazione di scie di condensazione (di nessun tipo) per il solo apporto di umidità dai motori. Lo studio verrà pubblicato appena possibile.

Concludiamo con una doverosa precisazione.

La pubblicazione di questo articolo ha un'unica motivazione: impedire la progressiva riscrittura della storia e delle leggi della fisica. Impedire il lavaggio del cervello per opera di fazioni evidentemente interessate ad affossare la verità ed occultare quanto sta impunemente avvenendo nei nostri devastati cieli.


[1] A quote superiori agli 8.000 metri, ovvero alle altitudini di volo degli aerei commerciali, l'umidità relativa è sovente prossima allo 0%.






Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

42 commenti:

  1. Tentativi patetici e dementi. Come patetico e demente è chi imbroglia e raggira i propri simili. Perchè questo è.

    Ora vado o.t. e metto il link ad un articolo, ripreso da Effedieffe, su una carrellata di immagini proveniente dal Golfo del Messico:

    You are not authorized to see these pictures of the oil spill, citizen... do not look!

    RispondiElimina
  2. Il genere umano non è più degno di questo pianeta a differenza di tutte le altre specie, compresi i peggiori virus.

    L'uomo non merita un gran che

    RispondiElimina
  3. Non sono d'accordo.....il 99% della popolazione mondiale non torcerebbe un solo capello al pianeta...è quell'1% di porci che lo sta devastando.

    RispondiElimina
  4. Chi fosse interessato a scaricare il documentario la guerra del clima di History Channell può da adesso eseguire il download del video suddiviso in tre parti:

    prima parte

    seconda parte

    terza parte

    Circa 80 mega l'una.

    RispondiElimina
  5. Credo che si debba distinguere tra uomini ed automi. Gli automi consentono agli assassini di inquinare, di massacrare e di distruggere con la loro ignavia e la loro ignoranza.

    "Il diavolo è l'Arconte di questo mondo". (Vangelo detto di Giovanni)

    RispondiElimina
  6. Stanno falsificando le informazioni della fisica ma anche della zoologia! qui si parla di scie di condensa che si formano in condizioni assolutamente non idonee (insomma scie di condensa d'estate ai miei tempi - anche solo 15 anni fa - non eistevano, men che meno a coprire il cielo!). Da non dimenticare l'invenzione dei ragni migratori che con le loro liane invadono le città...io (e non sono l'unico, anzi) non li ho mai visti mentre i filamenti polimerici, quelli si purtroppo.

    RispondiElimina
  7. Beh... adesso abbiamo anche sciami di api estinte che defecano mota gialla in abbondanza! Non c'è più limite. 0__O

    RispondiElimina
  8. 45° Celsius sul livello del mare, al sole, sono -3° Celsius circa ad 8000 metri. Eppure qui si vedono scie e per giunta persistenti. Miracolo!

    RispondiElimina
  9. Vuoi vedere che Gesù Cristo lavora per la NATO?.
    Solo così si spiega il fatto che con -3° a 8000mt si formano contrail.
    Sulle feci delle api mai sentito una stronzata piu' grossa,solo dei veri minchioni possono sparare boiate a questo livello,vergognatevi buffoni e venduti andate a prendere per il culo i vs parenti.

    RispondiElimina
  10. Quando in Italia cè qualcosa di buono bisogna distruggerlo:
    http://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=124&ID_articolo=986&ID_sezione&sezione
    Noto con gioia che il potere politico/finanziario stà facendo di tutto per farsi odiare dalla gente,complimenti ci state riuscendo benissimo.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Ciao noreflexcore, ti riporto una delle tante fonti.

    Definizioni da fonti cartacee:

    "L’immissione in atmosfera dei gas di scarico degli aerei, ricchi di nuclei di condensazione e di vapore acqueo, determina la sovrassaturazione del vapore acqueo e, quindi, la formazione di scie. Le scie di condensazione di formano ad altezze in cui la temperatura dell’aria è molto bassa (inferiore a -40 °C), con umidità relativa almeno del 60%. Le scie possono essere più o meno durare nel tempo, a seconda della stabilità dell’aria e della quantità di vapore presente."
    [Girolamo Sansosti & Alfio Giuffrida - Manuale di meteorologia, Una guida alla comprensione dei fenomeni atmosferici e climatici in collaborazione con l'UAI (Unione Astrofili Italiani) - Gremese Editore – 2006 – pag 86]

    "La lunghezza e l'intensità di una scia di condensazione dipendono dalle condizioni atmosferiche, dal tipo e dalla velocità dell’aereo. Le tipiche scie di condensazione variano dai 9 ai 28 Km. (da 5 a 15 miglia marine) di lunghezza, e una trentina di metri di diametro. Le scie di condensa si formano generalmente tra 7500 e 18000 metri di altitudine, a temperature molto basse (-40 °C)."
    [The Camouflage Handbook, AAFWAL-TR-86-1028 (Wright-Patterson AFB, Ohio: Air Force Wright Aeronautical Laboratories, 1986), cap. 1–12]

    RispondiElimina
  13. "La stratosfera è caratterizzata dalla mancanza di umidità e da una temperatura costante di -55 °C, mentre la temperatura nella troposfera decresce di circa 2 °C ogni 1000 feet. Le scie di condensazione sono comuni nei più alti livelli della stratosfera. Queste strisce simili a nuvole, generate dal passaggio degli aerei che volano nell’aria fredda e umida, sono formate da vapore acqueo dei gas combusti immesso nell’atmosfera."
    (FAA)

    "Le scie di condensazione sono nuvole a forma di linee che sono prodotte dalle emissioni dei motori a reazione degli aerei. Questo processo di condensazione avviene tipicamente a quote di 8-12 Km al di sopra della superficie della Terra."
    (NASA GLOBE)

    "Le scie di condensazione sono delle nuvole di forma lineare prodotte a volte dagli scarichi dei motori degli aerei. La combinazione dell'alta umidità con le basse temperature, che esistono alle altitudini di crociera degli aerei, favoriscono la formazione delle scie di condensa. Le scie di condensa sono composte primariamente da acqua sotto forma di cristalli di ghiaccio e non sono pericolose per la salute umana."
    (US Air Force)

    "Secondo la NASA «le scie di condensazione si formano solo ad alta quota (generalmente al di sopra degli 8000 m), dove l'aria è estremamente fredda (meno di -40 °C)."
    (Wikipedia)


    - Definizioni NASA in lingua originale:

    "Contrails are always made of ice particles, due to the very cold temperatures at high altitude."

    "Contrails are man-made clouds that only form at very high altitudes (usually above 8 km) where the air is extremely cold (less than –40°C)."

    "Contrails only form at very high altitudes (usually above 8 km) where the air is extremely cold (less than -40 degrees C)"

    "Contrails are human-induced clouds that only form at very high altitudes (usually above 8 km - about 26,000 ft) where the air is extremely cold (less than -40 ºC). Because of this, contrails form not when an airplane is taking off or landing, but while it is at cruise altitude."

    "Contrails form in the upper portion of the troposphere and in the lower stratosphere where jet aircraft normally fly, generally between about 8 and 12 km altitude (~26,000 to 39,000 feet)."

    RispondiElimina
  14. gli amici dell'aeronautica militare ci stanno dando dentro.

    auguro una malattia mortale ai complici e agli esecutori

    RispondiElimina
  15. Nom si fermano mai, ma sappiano che hanno già l'anima condannata a peggior vita.

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. A-330 di passaggio sul quartiere a non più di 1000 metri. Direzione sud-ovest / nord-est.

    RispondiElimina
  18. ...stamane li sentivo...
    ...ma non li vedevo...bhà...!

    RispondiElimina
  19. Navigando sul WEB ho trovato L'affermazione di uno secondo la quale quindici sigarette modificano già il DNA.Mi è venuto da ridere pensando che stiamo facendo inalazioni tutti i giorni almeno da tre anni, nella mia zona, di ben altri fumi.

    RispondiElimina
  20. Altre ricerche confermano che fumare qualche sigaretta al giorno protegge dagli inquinanti atmosferici e dai tumori alle vie respiratorie. Sarà per questo che demonizzano la sigaretta?

    RispondiElimina
  21. Suppongo che uno dei disinformatori sia nella seguente sede.

    VISITOR ANALYSIS
    Referrer http://www.google.it/search?hl=it&source=hp&q=tanker enemy&aq=f&aqi=g2g-s1g2&aql=&oq=&gs_rfai=
    Search Engine Phrase tanker enemy
    Search Engine Name Google
    Search Engine Host www.google.it
    Host Name
    IP Address xxxxxxxxxxxx []
    Country Italy
    Region Lazio
    City Rome
    ISP Food And Agriculture Organization Of The United Nations
    Returning Visits 82
    Visit Length 16 hours 43 mins 41 secs
    VISITOR SYSTEM SPECS
    Browser IE 7.0
    Operating System WinXP
    Resolution Unknown
    Javascript Enabled

    RispondiElimina
  22. VISITOR ANALYSIS
    Referrer http://wwwblogdicristian.blogspot.com/2007/12/mc-donalds-o-mc-killer.html
    Host Name hostxxx-xxx-static.xxx-xxx-b.business.xxxxxx.it
    IP Address xxxxxxxxxx []
    Country Italy
    Region Lazio
    City Rome
    ISP Ministero Dell'interno
    Returning Visits 0

    Date Time Type WebPage
    14th July 2010 09:30:00 Page View wwwblogdicristian.blogspot.com/2007/12/mc-donalds-o-mc-killer.html
    www.tankerenemy.com/

    RispondiElimina
  23. VISITOR ANALYSIS
    Referrer http://www.tanker-enemy.tv/scie_chimiche_HC.htm
    Host Name xx-xx-xxx-xx.xxxxx.it
    IP Address xx.xx.xxx.xx [Label IP Address]
    Country Italy
    Region Lazio
    City Rome
    ISP Ministero del Tesoro Public Network
    Returning Visits 0
    Visit Length 2 hours 48 mins 42 secs

    RispondiElimina
  24. Navigation Path
    Date Time Type WebPage
    14th July 2010 08:31:21 Page View www.tanker-enemy.tv/scie_chimiche_HC.htm
    www.tankerenemy.com/2010/04/report-il-cicap-e-la-disinformazione.html
    14th July 2010 08:45:10 Exit Link http://complottisti.blogspot.com/2009/03/massimo-della-schiava-un-geologo-un-po.html
    14th July 2010 11:16:31 Page View www.byoblu.com/post/2010/07/13/Ci-indebitiamo-al-ritmo-di-14-miliardi-al-mese.aspx
    www.tankerenemy.com/2008/12/scie-chimiche-quanto-ci-costano.html
    14th July 2010 11:20:03 Exit Link http://truffadimatrix.blogspot.com/

    RispondiElimina
  25. Sulle modificazioni del D.N.A., consiglio la lettura di questo articolo. Si noti come i Russi siano all'avanguardia nel bene e soprattutto nel male.

    http://intermatrix.blogspot.com/2010/07/propaganda-6-public-relations-dna-and.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+blogspot%2FqLJR+%28INTERMATRIX%29

    RispondiElimina
  26. @straker @zret

    http://i-deliri-di-hanmar.blogspot.com/2010/07/scoperta-la-fonte-di-reddito-del.html

    l'hanno presa bene vedo col tuo commento sulle sigarette...non vedono l'ora e non si smentiscono mai...appena dici qualcosa ti massacrano deliberatamente...mah...di base rimane il fatto che oggi hai avuto visite e non perchè sei un cazzone o un racconta balle...ti spiano e ti osservano tutti i giorni perchè devono rispondere colpi su colpi di disinformazione...

    rimane il fatto che IO personalmente tutti i giorni fotografo e filmo scie a tutto spiano sopra bologna e vorrei tanto incontrare uno di questi personaggi che mi spegasse una volta per tutte cosa sono e da dove vengono!!

    CONTINUATE COSI' RAGAZZI

    RispondiElimina
  27. Chi cerca la verità è figlio di Dio, chi afferma la menzogna è figlio del demonio.Ognuno avrà la ricompensa che si merita.
    Tanto ci stiamo avviando verso tempi ancora peggio di questi,attraverseremo tante prove.Tutte le apparizioni dell'ultimo secolo parlano addirittura di un Castigo che si abbatterà sul mondo se questo non si converte.Ho letto i libri su ognuna di queste apparizioni riconosciute dalla Chiesa:c'è molto da pregare e poco da stare allegri.

    RispondiElimina
  28. Chissà perché questi castighi colpiscono in maniera indiscriminata, a prescindere dal fatto che le cosiddette apparizioni mariane sono volgari inganni dei Grigi o chi per loro.

    Per fortuna che è ormai imminente la distruzione della Chiesa di Roma, le cui mortali (per il corpo e per lo spirito) radio causano tumori (è solo un esempio) con il plauso della magistratura italiota.

    Ciao

    RispondiElimina
  29. Non mi curo di quel che dicono ed anzi... spesso mi diverto nel prevedere le loro reazioni. Sono talmente prevedibili che mi annoiano.

    Riguardo alle sigarette, alla chemio, alle cure ufficiali, ai vaccini etc. non saranno di certo gli insulti che mi faranno cambiare opinione sul marciume che ci circonda e del quale quei pirla sono la massiam espressione.

    Un sentito "andate al diavolo" ai servi di regime ed ai controllori dei ministeri.

    RispondiElimina
  30. Carissima Francesca, la magistratura potrebbe darsi all'ippica.

    RispondiElimina
  31. 'Nello scatto in cui si spaccia una "Scia di condensazione di un 747 della JAL" [ QUI ] , si nota un dettaglio che spesso ricorre nell'analisi fotografica di aerei chimici [ QUI un altro esempio ]. Se si osserva con attenzione, si noterà che le scie, solo apparentemente provenienti dagli scarichi dei motori dell'ala sinistra del Boeing 747, si incrociano sino a scambiarsi di posizione: la scia più vicino alla fusoliera si allontana verso l'esterno e viceversa si verifica con la scia più esterna, formando una X. Ciò dimostra come le scie provengano in realtà da appositi irroratori installati sulla direttrice dei turbofan, ma visibilmente disallineati. Se così non fosse e cioè se davvero quelle che vediamo fossero contrails, dovremmo ipotizzare che i due motori sono fuori asse, ma ciò, in tutta onestà, non è assolutamente possibile!'

    avrei qualche appunto da fare a questa considerazione. ma immagino sarei semplicemente censurato vero?

    RispondiElimina
  32. ribadisco, maledetto il regime criminale e maledetti tutti i suoi servi e complici infami.

    RispondiElimina
  33. Il CICAP dei Massoni che spara nullità per i pecoroni da tenere a bada. A quanto pare su Wikipedya la fanno da padrone -.-

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis