giovedì 25 febbraio 2010

Jet fuel, Stadis 450, sali di bario: tossicità organica

STADIS 450: un additivo tossico e cancerogeno

In questo articolo avevamo ampiamente discusso dello STADIS 450, uno speciale additivo antistatico per Jet-A1, carburante impiegato per aeromobili civili e per jet fuel JP-8 ad uso miltare. Lo Stadis 450 è, infatti, l’unico additivo adoperato anche nei carburanti dell'aeronautica militare. Sebbene gli ingredienti segreti siano molto ben protetti dal produttore, un recente studio dell’E.P.A. (Enviroment Protection Agency) rivela che questi componenti chimici sono i sali di bario e/o il calcio.

Mentre i politici, gli scienziati ed i media di regime recitano il mantra dei cosiddetti "cambiamenti climatici" causati dal traffico automobilistico, dagli impianti di riscaldamento domestico e dalle emissioni delle industrie, nessuno osa puntare il dito contro l'aviazione (civile e militare) e ancor meno verso quelle che ormai, sotto gli occhi di tutti, sono deliberate azioni di avvelenamento dei biomi ad opera di velivoli clandestini, non identificati dai radar [ qui e qui ], la maggior parte dei quali diffonde veleni a media e bassa quota, con o senza scia al seguito. Non è un caso se sono in preoccupante aumento le patologie respiratorie, i tumori e le leucemie legate alle nanoparticelle metalliche da combustione (e da dispersione aerea deliberata), ma il silenzio è totale.

Considerando che un "normale aereo" inquina almeno quanto 300 autoveicoli non catalizzati, non si comprende per quale motivo ancora molti insistono nell'affermare che il traffico aereo (anche quello apparentemente regolare) non è responsabile dell'esponenziale incremento di serie patologie tra la popolazione. Ci si trincera dietro sterili calcoli matematici, volti a determinare la percentuale di additivi per Jet Fuel che vengono emessi nell'atmosfera e che vengono considerati quindi accettabili e non tossici. Eppure la gente muore!

Ovviamente le sostanze di ricaduta hanno un effetto devastante per la vita di piante, animali ed esseri umani. I composti diffusi avvelenano i corsi d'acqua, le falde acquifere, i frutti della terra etc., ma sembra che questo dettaglio sia ininfluente per la disinformazione.

Questo tristo disinformatore ormai a tempo pieno, in questa ennesima "lettera aperta" (sic) diffamatoria, per l'occasione inviata al nostro amico Cesare dal Pont di Radio Imago, nel vano tentativo di gettare ombre sul nostro operato, tra le altre baggianate, scrive:

"[...] Tralascio poi le ridicole affermazioni sull'uso di un additivo antistatico nel carburante, lo Stadis 450, per spargere bario nel cielo e deviare le perturbazioni, far sparire o comparire nuvole nebbia e quant'altro. Tale additivo, presente al massimo 3 parti per milione per ogni kg di cherosene, contiene al massimo il 30% di un sale che potrebbe essere composto al massimo del 13% di bario metallico".

Peccato che dalle analisi delle acque "potabili", eseguite in tutto il mondo, elementi igroscopici ed elettroconduttivi come il bario siano una costante, soprattutto nelle aree in prossimità degli aeroporti e nelle zone ove l'attività aerea, regolare e no, è intensa. Ciò porta alla conclusione che questi rigorosi calcoli percentuali siano quanto meno da rivedere, esimio Turvani. In realtà, sono fumo negli occhi, poiché si deve considerare l'accumulo nel tempo di queste sostanze e non l'apporto di un singolo aereo, per quanto solo due minuti al decollo di un Boeing 747 corrispondano a 2,4 milioni di decespugliatori in funzione contemporaneamente.

Considerato inoltre che l'additivo Stadis 450, per codesto signore, è un toccasana, vediamo che cosa recita il safety data sheet riguardante questo particolare composto antistatico:

"Product name: Stadis (R) 450

Use of the substance/preparation: Fuel additive. Anti-static agents

Product code: 10101

Composition/information on ingredients:

toluene
solvent naphtha (petroleum), heavy aromatic.
naphthalenesulfonic acid, dinonyl-
propan-2-ol
naphthalene
1,2,4-trimethylbenzene

Hazards identification:

The preparation is classified as dangerous according to Directive 1999/45/EC and its amendments.

These products are carbon oxides (CO, CO2), nitrogen oxides (NO, NO2 etc.), sulphur oxides (SO2, SO3 etc.)".

Interessante... i composti di scarico producono, tra gli altri, biossido di zolfo e triossido di zolfo. Il giorno 2 febbraio 2010, mattinata di pesante attività aerea su Sanremo, i valori di biossido di zolfo erano balzati da 20,5 microg/m3 delle 11:00 a 556,6 microg/m3 delle 13:00. Sarà un caso...

Il biossido di zolfo, o anidride solforosa (SO2), è un gas dall’odore pungente, la cui presenza in atmosfera deriva dalla combustione di prodotti organici di origine fossile contenenti zolfo. L’esposizione a SO2 - che peraltro è un inquinante caratterizzato da una soglia di percezione molto bassa - provoca nell’uomo irritazione e lesione al tratto superiore dell’apparato respiratorio ed aumenta la predisposizione ad episodi infettivi acuti e cronici (tracheiti, bronchiti etc.). I danni alla vegetazione (maculatura fogliare ed arresto della crescita) ed ai materiali (corrosione) sono dovuti essenzialmente alla partecipazione di questo inquinante nella formazione delle cosiddette “piogge acide”.

Proseguiamo con la lettura del safety data sheet...

"Health Hazards - Acute and Chronic

ACUTE: MODERATE TO SEVERE IRRITATION OF SKIN, EYES AND RESPIRATORY TRACT; HEADACHE, NAUSEA, VOMITING.

Symptoms of Overexposure

SIMILAR TO TOLUENE. EYE: IRRIT. SKIN: IRRIT., POSSIBLE DERMATITIS. INHALED: ANESTHESIA, HEADACHE, NAUSEA. INGESTED: G/I IRRITATION, NAUSEA, VOMITING.

Irritating to eyes. Vapours may cause drowsiness and dizziness. Toxic to aquatic organisms, may cause long-term adverse effects in the aquatic environment. Harmful: may cause lung damage if swallowed. Repeated exposure may cause skin dryness or cracking. Harmful if swallowed. Limited evidence of a carcinogenic effect. Very toxic to aquatic organisms, may cause long-term adverse effects in the aquatic environment. Not classified. Irritating to eyes and skin. Irritating to skin. Harmful: danger of serious damage to health by prolonged exposure through inhalation. Possible risk of harmto the unborn child. [1]

Target organs:

Contains material which causes damage to the following organs: kidneys, liver, upper respiratory tract, skin, central nervous system (CNS), eye, lens or cornea".

Sarà fortuita la preoccupante casistica che vede passeggeri, personale di bordo e gli stessi piloti che manifestano sintomi di avvelenamento dovuti a sostanze neurotossiche?

Analisi di particolato atmosferico presso il sito Wytham Woods vicino ad Oxford, mostrano letture elevate per la maggior parte dei veleni associati alle chemtrails, ovviamente compresi e non limitati ai sali di bario. E' lo stesso bario che troviamo in zone non antropizzate e non industrializzate del Canada, in Australia, Svizzera, Italia, Germania, Argentina... OVUNQUE vi sia registrato traffico aereo, regolare o meno. Va qui, infatti, ancora ribadito che lo STADIS 450 viene adoperato normalmente sia per carburanti ad uso civile (Jet-A1) sia per carburanti ad uso militare (JP-8).



Per finire, è interessante notare come pure il personale adddetto allo stoccaggio e distribuzione dello Stadis 450, in seguito a problemi di salute, dovuti a contaminazione a causa di questo additivo, sta cominciando a cercare informazioni particolareggiate su quanto maneggia, ma spesso gli addetti si trovano di fronte ad un muro di gomma istituzionale, teso a non fornire ragguagli sulla tossicità di tale componente, un muro rappresentato anche dall'improvvisa irreperibilità di alcuni documenti sul Web.

Vuoi vedere che questi aerei non diffondono essenza di gelsomino?

What kinds of health effects may be occurring to the population in your neighborhood can be seen from a report, dated June 20, 1997 to the Georgetown Crime Prevention and Community Council by the Seattle-King County Department of Public Health. Georgetown is an area of Seattle, and surrounds the King County International Airport (Boeing Field), King County, in turn, surrounds greater Seattle. (The Georgetown Council is a sister organization to AReCO and member of US-CAW (United States Citizens Aviation Watch). When comparing hospitalization rates for Georgetown (Zip Code 98108) to those of King and North King Counties, the following, alarming statistics resulted:

a 57% higher asthma rate
a 28% higher pneumonia/influenza rate
a 26% higher respiratory disease rate
an 83% higher pregnancy complication rate
a 50% higher infant mortality rate genetic diseases are statistically higher mortality rates are 48% higher for all causes of death: 57% higher for heart disease, a 36% higher cancer death rate with pneumonia and influenza among the top five leading causes average life expectancy 70.4 years (the same as in many developing nations) compared to Seattle's of 76.0 years.

Did you ever wonder what blows out of a jet airplane? Here is what you'll find in the air around an airport:

Freon 11, Freon 12, Methyl Bromide, Dichloromethane, cis-l,2-Dichloroethylene, 1,1,1-Trichloro-ethane, Carbon Tetrachloride, Benzene, Trichloroethylene, Toluene, Tetrachloroethene, Ethylbenzene, m,p-Xylene, o-Xylene, Styrene, 1,3,5-Trimethyl-benzene, 1,2,4-Trimethylbenzene, o-Dichlorobenzene, Formaldehyde, Acetaldehyde, Acrolein, Acetone, Propinaldehyde, Crotonaldehyde, Isobutylaldehyde, Methyl Ethyl Ketone, Benzaldehyde, Veraldehyde, Hexanaldehyde, Ethyl Alcohol, Acetone, Isopropyl Alcohol, Methyl Ethyl Ketone, Butane, Isopentane, Pentane, Hexane, Butyl Alcohol, Methyl Isobutyl Ketone, n,n-Dimethyl Acetamide, Dimethyl Disulfide, m-Cresol, 4-Ethyl Toulene, n-Heptaldehyde, Octanal, 1,4-Dioxane, Methyl Phenyl Ketone, Vinyl Acetate, Heptane, Phenol, Octane, Anthracene, Dimethylnapthalene (isomers), Flouranthene, 1-methylnaphthalene, 2-methylnaphthalene, Naph-thalene, Phenanthrene, Pyrene , Benzo(a)pyrene, 1-nitropyrene, 1,8-dinitropyrene, 1,3-Butadiene, sulfites, nitrites, nitrogen oxide, nitrogen monoxide, nitrogen dioxide, nitrogen trioxide, nitric acid, sulfur oxides, sulfur dioxide, sulfuric acid, urea, ammonia, carbon monoxide, ozone, particulate matter (PM10, PM2.5).

[1] Danni alla salute: acuti e cronici

Moderata o severa irritazione della pelle, degli occhi e del tratto respiratorio, cefalea, nausea, vomito

Sintomi da sovraesposizione

Simili a quelli causati dal toluene: irritazioni della pelle e degli occhi. Se inalato, provoca cefalea, nausea, vomito; se ingerito, irritazione del tratto gastro-intestinale, nausea, vomito.

Irritante per gli occhi. I vapori possono determinare sonnolenza e stordimento. Tossici per gli organismi acquatici. Può causare danni ai polmoni, secchezza e screpolatura della pelle. Nocivi, se ingeriti. Limitata evidenza di effetti oncogeni. Possibili gli aborti.

Contengono elementi che possono cagionare danni ai seguenti organi: reni, fegato, apparato respiratorio, pelle, sistema nervoso centrale, occhi (cristallino e cornea).



Biological And Health Effects Of Exposure To Kerosene-Based Jet Fuels And Performance Additives

Authors: Glenn Ritchie; Kenneth Still; John Rossi III; Marni Bekkedal; Andrew Bobb; Darryl Arfsten
Affiliations: a Geo-Centers, Inc., Wright-Patterson Air Force Base, Ohio, USA. Naval Health Research Center Detachment-Toxicology, Wright-Patterson Air Force Base, Ohio, USA.


Abstract

Over 2 million military and civilian personnel per year (over 1 million in the United States) are occupationally exposed, respectively, to jet propulsion fuel-8 (JP-8), JP-8 +100 or JP-5, or to the civil aviation equivalents Jet A or Jet A-1. Approximately 60 billion gallons of these kerosene-based jet fuels are annually consumed worldwide (26 billion gallons in the United States), including over 5 billion gallons of JP-8 by the militaries of the United States and other NATO countries.

JP-8, for example, represents the largest single chemical exposure in the U.S. military (2.53 billion gallons in 2000), while Jet A and A-1 are among the most common sources of nonmilitary occupational chemical exposure. Although more recent figures were not available, approximately 4.06 billion gallons of kerosene per se were consumed in the United States in 1990 (IARC, 1992). These exposures may occur repeatedly to raw fuel, vapor phase, aerosol phase, or fuel combustion exhaust by dermal absorption, pulmonary inhalation, or oral ingestion routes. Additionally, the public may be repeatedly exposed to lower levels of jet fuel vapor/aerosol or to fuel combustion products through atmospheric contamination, or to raw fuel constituents by contact with contaminated groundwater or soil. Kerosene-based hydrocarbon fuels are complex mixtures of up to 260+ aliphatic and aromatic hydrocarbon compounds (C 6 -C 17+ ; possibly 2000+ isomeric forms), including varying concentrations of potential toxicants such as benzene, n-hexane, toluene, xylenes, trimethylpentane, methoxyethanol, naphthalenes (including polycyclic aromatic hydrocarbons [PAHs], and certain other C 9 -C 12 fractions (i.e., n-propylbenzene, trimethylbenzene isomers).

While hydrocarbon fuel exposures occur typically at concentrations below current permissible exposure limits (PELs) for the parent fuel or its constituent chemicals, it is unknown whether additive or synergistic interactions among hydrocarbon constituents, up to six performance additives, and other environmental exposure factors may result in unpredicted toxicity. While there is little epidemiological evidence for fuel-induced death, cancer, or other serious organic disease in fuel-exposed workers, large numbers of self-reported health complaints in this cohort appear to justify study of more subtle health consequences. A number of recently published studies reported acute or persisting biological or health effects from acute, subchronic, or chronic exposure of humans or animals to kerosene-based hydrocarbon fuels, toconstituent chemicals of these fuels, or to fuel combustion products. This review provides an in-depth summary of human, animal, and in vitro studies of biological or health effects from exposure to JP-8, JP-8 +100, JP-5, Jet A, Jet A-1, or kerosene.

Condividi su Facebook

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


86 commenti:

  1. Argomentazioni, documenti e dati INCONFUTABILI.
    Alla nausea fisica data dai veleni sparsi a tonnellate nell'aria va aggiunta la nausea morale data dall'esposizione alle parole di orsovolante e della sua cricca di morti viventi.
    Grazie Straker.

    RispondiElimina
  2. Ciao Giulia, come diceva quel vecchio spot REX...

    "FATTI, NON PAROLE" e se Turvani intende insistere, faccia pure. Tanto le sue sono solo balle.

    RispondiElimina
  3. Certo è che i centri universitari come quello di Modena (GARR Italian academic and research network) potrebbero permettersi qualcosa di meglio che quel tristo figuro.

    RispondiElimina
  4. Toh guarda, stanno arrivando tutti. C'è anche Enrichetto.

    RispondiElimina
  5. Comunque non nega l'esistenza di sali di bario e dello stadis, non puo' piu' spararle troppo grosse...lavori di fino...cerca di smussare le informazioni con mezze info. Mi fa ridere...e pur sempre un debunker, o meglio un comico

    RispondiElimina
  6. Senza dubbio. Visto che tutti costoro parlano di innocui aghetti di ghiaccio o vapore acqueo, consiglio agli eccelsi di prepararsi un salutare aerosol a base dei seguenti, innocui residui della combustione:

    Freon 11, Freon 12, Methyl Bromide, Dichloromethane, cis-l,2-Dichloroethylene, 1,1,1-Trichloro-ethane, Carbon Tetrachloride, Benzene, Trichloroethylene, Toluene, Tetrachloroethene, Ethylbenzene, m,p-Xylene, o-Xylene, Styrene, 1,3,5-Trimethyl-benzene, 1,2,4-Trimethylbenzene, o-Dichlorobenzene, Formaldehyde, Acetaldehyde, Acrolein, Acetone, Propinaldehyde, Crotonaldehyde, Isobutylaldehyde, Methyl Ethyl Ketone, Benzaldehyde, Veraldehyde, Hexanaldehyde, Ethyl Alcohol, Acetone, Isopropyl Alcohol, Methyl Ethyl Ketone, Butane, Isopentane, Pentane, Hexane, Butyl Alcohol, Methyl Isobutyl Ketone, n,n-Dimethyl Acetamide, Dimethyl Disulfide, m-Cresol, 4-Ethyl Toulene, n-Heptaldehyde, Octanal, 1,4-Dioxane, Methyl Phenyl Ketone, Vinyl Acetate, Heptane, Phenol, Octane, Anthracene, Dimethylnapthalene (isomers), Flouranthene, 1-methylnaphthalene, 2-methylnaphthalene, Naph-thalene, Phenanthrene, Pyrene , Benzo(a)pyrene, 1-nitropyrene, 1,8-dinitropyrene, 1,3-Butadiene, sulfites, nitrites, nitrogen oxide, nitrogen monoxide, nitrogen dioxide, nitrogen trioxide, nitric acid, sulfur oxides, sulfur dioxide, sulfuric acid, urea, ammonia, carbon monoxide, ozone, particulate matter (PM10, PM2.5).

    RispondiElimina
  7. Chi è interessato alla verità non darà retta alle parole vuote e rancorose di un orsovolante (o qualsiasi altro disinformatore), che anche questa volta non ha rispettato quello che lui stesso definisce un irrinunciabile dovere morale, il quale, però, talvolta imporrebbe di tacere.
    La mancanza di rispetto per la vita altrui non è accettabile e scherzarci sopra come fanno di solito questi lo è ancora meno.
    Non auguro il male di nessuno, men che meno a figli o parenti, ed evito di fare aggiunte sui danni alla salute che la pratica delle irrorazioni sta causando (tutto quello che è scritto su quest'articolo supera di gran lunga qualunque commento mi possa venire in mente a riguardo) ma ricordo a Turvani che il cielo romantico di cui blatera esiste SOLO PIU' NELLA SUA FANTASIA, perchè i meravigliosi e regolari spettacoli da lui decantati, nelle condizioni in cui ci troviamo attualmente, possono essere visti solo in rare occasioni, e cioè

    portandosi in quota con un aeromobile, al di sopra dello stato di aerosol perennemente creato

    oppure, da terra, assumendo sostanze allucinogene che creano visioni distorte della realtà.

    L'articolo è notevole e va diffuso, anche perchè va toccare tanti nervi scoperti.
    Ciao

    RispondiElimina
  8. Certo, bisogna avere la faccia che essi si ritrovano per riuscire a raccontare tante baggianate e diffamazioni a ruota libera, ma il problema, ripeto, non sono questi venduti, ma coloro che li finanziano e proteggono e ciò è maggiormente scandaloso, visto che ad essere coinvolte sono quelle stesse istituzioni che, oltre a percepire finanziamenti dal contribuente, non solo non assolvono al loro dovere di tutela del cittadino, ma anzi forniscono attrezzature, logistica ed uffici affinché elementi come Turvani e gli altri suoi pari possano continuare indisturbati nella loro becera opera di disinformazione a danno della popolazione.

    Comunque, giustamente, i fatti sono fatti e vedrò di trasferire in versione pdf anche questo articolo, così da renderne più agevole la distribuzione.

    RispondiElimina
  9. Articolo eccellente e sconvolgente Straker,come ha detto giulia dati inconfutabili,arrivati a questo punto secondo voi come devono essere definite le varie autorità italiane,Regioni,Governo,Ministeri della difesa,dell'ambiente,della salute,dell'interno,delle politiche agricole,Esercito,Aeronautica militare,Magistratura,Carabinieri,Polizia,Guardia Forestale ect ect?

    RispondiElimina
  10. Scusate,ma tra le varie autorità ho domenticato la Protezione Civile!!

    RispondiElimina
  11. Purtroppo ti ritrovi ancora a dover ribattere le cretinate del malato Fulvio Turvani alias orsovolante.

    Pensavo fosse espatriato in qualche paese straniero tipo la Costa Rica e invece è ancora lì a cercare di dimostrare la sua assoluta nullità...mah...

    Complimentissimi Straker per il post e non esitare a chiedere una mano nel caso ne avessi bisogno.

    Mike

    RispondiElimina
  12. Sì, l'infame insiste, ma poverino, bisogna capirlo: lo pagano ed in qualche modo deve pur guadagnarsi disonestamente il pane.

    Grazie per la disponibilità. Ne terrò conto. :-)

    RispondiElimina
  13. Orsovolante è più tossico del bario.

    RispondiElimina
  14. ""lo Stadis 450, per spargere bario nel cielo e deviare le perturbazioni, far sparire o comparire nuvole nebbia e quant'altro.""

    ah però, questa persona sa precisamente di cosa sta parlando.

    ...in one word: CHEMTRAILS

    Chemtrails Reportage (21-02-10) Timelapse version

    questi due video mostran chiaramente cosa stanno facendo i militari di tutto (o quasi) il mondo.

    la copertura artificiale, specialmente nel secondo video, è chiaramente ben definita.

    è ormai ovvio che la modificazione su scala globale del'atmosfera terrestre sta già avvenendo...o come dicono loro, stanno usando "la geoingegneria"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve quello che non capisco è l'atteggiamento delle PERSONE militari: hanno figli, parenti ecc si rendono conto oppure eseguono e basta?
      Mah......

      Elimina
  15. questo comunque è un grande articolo: l'inquinamento degli aerei è preoccupante già di per se

    RispondiElimina
  16. è ormai ovvio che la modificazione su scala globale del'atmosfera terrestre sta già avvenendo...o come dicono loro, stanno usando "la geoingegneria"

    E' chiaro.

    RispondiElimina
  17. Quando ero un ragazzino (primi anni 70) mia madre mi insegnava, portandomi in campagna, a riconoscere erbe e radici commestibili ed a consumarle sul posto dopo una sommaria "pulita" addosso ai pantaloni. Con un simile sistema di vita gode ancora oggi di ottima salute (qualche acciacco dell'età, 80 anni, lucidissima, e impreca duramente tutti giorni alla vista di una sola scia o anche di un piper). Nel suo antico ed istintivo sapere, sa che "l'aria é malata" ed il "sole é malato" e che quelle erbe raccolte oggi bisogna lavarle 100 volte prima di consumarle. Un dolore straziante per la distruzione del "suo ecosistema" accompagna ormai ogni giorno della sua vita. Una vita vissuta in campagna sin dal 1930, in sintonia con il calendario naturale dei cicli stagionali. Non ci sono più le stagioni, ma che pioggia é questa, ma dove vogliono arrivare, mi chiede...

    RispondiElimina
  18. Oggi non si è visto un aereo a bassa quota ed ora il cielo è stellato. Basterebbe fermarli per salvare questa martoriata terra, ma visto che la gente comune non ha la sensibilità dei nostri genitori, la vedo dura.

    In ogni caso hanno lavorato a quote superiori ai 6000 metri, ed infatti il radar li intercettava senza problemi. Non è un caso se l'umidità relativa si è attestata sull'1% a cominciare dai 5000 metri di altitudine.

    RispondiElimina
  19. Meteo di Rete 4: previste velature a nord ovest.

    Domani riprendono a sciare e ce lo dicono pure. Che carini.

    RispondiElimina
  20. Cielo già schifoso alle 7,00 di mattina,hanno "lavorato" stanotte per non farci mancare la nostra merda quotidiana.
    Amen.

    RispondiElimina
  21. Buongiorno Italia! Ore 8.00
    Preparativi per la pioggia di stasera?

    http://img42.imageshack.us/img42/7807/27022010171.jpg
    http://img40.imageshack.us/img40/5439/27022010170.jpg

    RispondiElimina
  22. Qui a Cagliari stanno sciando ininterrottamente da ieri e per tutta la notte... alle 5 di mattina ho visto chiaramente irrorazioni iper-persistenti a bassa quota... solito schifo, e i parabrezza delle macchine rimangono sporchi di una schifezza appiccicosa... possibile che la gente non si accorge almeno di questo?

    RispondiElimina
  23. confermo lavoro notturno o nelle prime ore del mattino...aerei a tutto spiano anche ora sul basso lazio...che tristezza!!! Bastardi infami! :-(

    RispondiElimina
  24. Max, la gente non si accorge o non vuole accorgersene. Devo ammettere che tutta questa "operazione" l'hanno pensata proprio bene, confidando nelle imbattibili barriere psicologiche della stragrande maggioranza della popolazione. E' triste pensare che i loro più grandi alleati non sono quei poveracci di debunkers ma la gente comune che ci circonda.

    RispondiElimina
  25. Cielo infernale anche a Sanremo. Si vede che le attività sono micidiali oggi un po' in tutta Italia. Le elezioni regionali sono vicine e la gente già decerebrata deve essere ulteriormente condizionata.

    RispondiElimina
  26. http://rapidfire.sci.gsfc.nasa.gov/subsets/?project=aeronet&subset=Rome_Tor_Vergata.2010057.terra.1km


    situazione di ieri....haarp e scie a gogo!!!!

    RispondiElimina
  27. confermo la totale copertura solare artificiale

    SULLA COSTA TOSCANA SEMBRAVA DI ESSERE IN UN FILM

    vi potete immaginare come è adesso il cielo: il colore è grigio brillante, ed il sole è COMPLETAMENTE schermato.
    ieri lo avevano detto alla TV: velature sparse in tutta italia. INCREDIBILE

    RispondiElimina
  28. Oggi poteva essere una bella giornata di sole, ma anche a modena il cielo è ricoperto di scie kilometriche che si espandono formando una melma tossica che scherma i raggi.

    RispondiElimina
  29. "Velature" è l'ipocrita eufemismo che designa le scie tumorali.

    RispondiElimina
  30. Sì, il giorno 11 settembre è ogni dì.

    RispondiElimina
  31. Ieri ci sono state ben due ore di nuvole vere. Ne ho approfittato per mostrarle bene a mio figlio che le ha inizialmente scambiate per neve all'orizzonte. Secondo me non ha mai visto o non si ricorda dei cumuli veri perchè troppo piccolo. Poi con il buio hanno riniziato a contaminare l'aria. Anche più di cinque aerei vicini per volta, avanti e indietro, del resto lasciando scoperte quelle due orette... poi si sono dovuti dare da fare :-(

    RispondiElimina
  32. Confermo attività ininterrotta su Cagliari da giorni!

    Ieri e oggi in particolare "ci hanno assegnato" una flotta di tanker che vanno avanti e indietro aprendo gli ugelli alla bisogna (on-off chemtrail).

    Un amico che è rientrato lunedì alle 22,15 da Linate mi ha riferito di aver visto un aereo tutto bianco affianco al suo (md82 meridiana) dove un gruppo di addetti aeroportuali stava caricando qualcosa.
    Non erano bagagli e neppure contenitori merci.

    L'aeroporto di Cagliari-Elmas è certamente un hub chimico biologico e per tornare al discorso delle persone "addormentate", i criminali fanno tutto quello che vogliono, sciano a tutto spiano sopra la città e caricano i tanker in faccia a tutti confidando nel rincoglionimento generale.

    Mi preme anche dire che ieri e l'altro ieri hanno sciato nel golfo di Cagliari, andando avanti e indietro (EST OVEST EST)tra Villasimius e Pula.

    Ovviamente, manco a dirlo, NON ESISTE ROTTA CIVILE TRA I DUE PUNTI CITATI e gli aeromobili che transitano in tale area sono SOLO quelli che approcciano l'aeroporto di Elmas a quote di avvicinamento o allontanamento dallo scalo.

    MA PER I BUGIARDI TUTTO E' POSSIBILE; RIESCONO AD INVENTARE ROTTE LA' DOVE NON ESISTONO, CITANDO A VANVERA LARGHEZZE DI AEROVIE, COSI' A PIACIMENTO.

    Larghe quanto vogliono...si, quelle che esistono però, non quelle che sono solo nei loro incubi.
    Poveri cretini!

    RispondiElimina
  33. La famosa memoria storica che hanno cancellato negli adulti e che i bambini non possono avere.

    Criminali!

    RispondiElimina
  34. Trotterella, occorre educare, convincere gli altri ad osservare. E'in gioco la memoria storica. Ci si scontra spesso, però, con l'indifferenza a la cecità.

    I cumuli sono nuvole sempre più rare; inoltre questi nembi sono le vittime designate delle irrorazioni chimiche e biologiche.

    Ciao

    RispondiElimina
  35. Con mia piena gioia qui fanno fatica a coprire nonostante passaggi continui,evidentemente "qualcosa" gli dà fastidio e non è solo una mia impressione.Mi auguro che a forza di straordinari vadano in esaurimento nervoso,traditori.

    RispondiElimina
  36. Beato te Damocle...qui ci sono riusciti benissimo!!!

    RispondiElimina
  37. qui in Piemonte ocidentale fino a ieri il vento ci ha aiutato ma da stamattina presto: un disastro!

    "La famosa memoria storica che hanno cancellato negli adulti e che i bambini non possono avere."

    citazione azzeccatissima, anche se non nascondo che mi ha messo una tristezza mista a malinconia.

    RispondiElimina
  38. http://www.youtube.com/watch?v=xP3LmsHqI_4&feature=bulletin

    RispondiElimina
  39. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  40. Marte? No Torino.

    Grazie a Niko per l'eloquente scatto.

    RispondiElimina
  41. Osservare, scrutare con minuziosa attenzione è il segreto per cogliere le falsità che ci circondano!!

    Oggi come gia detto a Sanremo il cielo era una scacchiera!!!

    RispondiElimina
  42. Escalation di terremoti in tutto il pianeta,governi e comandi militari sanno qualcosa che noi non sappiamo e tengono la bocca ben cucita.

    RispondiElimina
  43. Ieri un provvidenziale vento li ha convinti a desistere, dopo pochi passaggi, ma oggi scie a iosa. Nel pomeriggio qualche goccia di pioggia chimica.

    Damocle, credo sia palese che si è trattato di un terremoto artificiale.

    RispondiElimina
  44. Il terremoto del Cile a 10 km di profondità, quindi artificiale...
    http://mednet.rm.ingv.it/event.php?event=100227_063413
    A proposito di profondità, c'è stata alla medesima, una lieve scossa anche a Sanremo la scorsa settimana (forse neanche avvertita). Ma Straker, Zret, la Riviera di Ponente non è a bassa sismicità? Ormai sono frequentatrice fissa e paranoica del sito dell'ingv!. A dicembre, infatti, sempre a 10 km una scossa isolata e praticamente quasi sotto casa mia, non se ne è parlato ma i senzatetto sono parecchi. Scossa per la quale ho avuto la sensazione che sia stata "usata" per deviare delle falde acquifere (forse si potrebbe ricollegare al discorso di Orvieto). La mia è solo una ipotesi, non so neanche se fattibile,...ma ho come l'impressione che, come per il discorso scie, con un piccione si prendano parecchie fave. Il male che procurano è infinito. Bastardi!

    RispondiElimina
  45. Quei 50 km di profondità citati oggi, mi sono subito apparsi improbabili. Ora, invece, i conti sembra che tornino.

    La Liguria di ponente e specialmente la provincia di Imperia, sono ad elevato rischio sismico. Qui vicino, nella valle Armea, c'è una faglia che non da segni di sè dalla fine del diciannovesimo secolo, il che significa, che, per via dell'energia che sta accumulando, quando si sposterà, saranno "augelli per diabetici".

    RispondiElimina
  46. Che giornata a Milano!! Non conoscono la vergogna...sono veramente stufo....

    RispondiElimina
  47. La cosa peggiore è che la massa decerebrata non si avvede di nulla.

    RispondiElimina
  48. @Damocle, non ho presente da quale zona d'italia scrivi ma anche qui (Marche) oggi hanno fatto fatica a coprire, uno strappo di cielo azzurro si è ostinato a resistere fino alle 17, e non per mancanza di passaggi (ho contato almeno una sessantina di aerei da questa mattina alle 8).
    Su che cosa possa avergli "dato fastidio" non so pronunciarmi, la norma sono piuttosto i giorni in cui con lo stesso numero di passaggi o anche meno riescono a coprire completamente. Non parliamo poi della nebbia artificiale che per tutto questo inverno qui è stata una costante (il bonus della nebbia è che ci ammazzi la gente anche con gli incidenti stradali) e che compare letteralmente come dal nulla nel giro di pochi minuti.

    Intanto assistiamo all'ennesimo attacco mortale di guerra ambientale contro popolazioni inermi, mentre gli esperti di sismologia ribadiscono che tra gli eventi di Haiti, Giappone e Cile "non c'è nessun collegamento".
    Ancora un sisma nel cuore della notte, poi, per mietere più vittime.

    RispondiElimina
  49. Foto molto eloquente , cielo pettinato dalle scie tossiche (circa una quindicina, tutte nella stessa direzione e pressoche’ contemporanee) gia’ di primo mattino in una giornata serena e soleggiata, con conseguente nebbia e cappa chimica che vela il cielo:

    http://www.esato.com/phonephotos/viewphotos.php?pid=25613

    In un servizio del tg mediaset parlavano di bassa attivita’ solare, anomalie degli ultimi anni ecc, senza ovviamente spiegare COME MAI si e’ ridotta l’energia del sole.
    Chissa’ se chi produce o possiede un impianto fotovoltaico si sia reso conto dell’avvelenamento chimico, magari non tornano i conti e realizza di come sia ben piu’ serio il problema...

    RispondiElimina
  50. Valori non idonei alla formazione di contrails e tanto meno alla loro espansione totale come da mappe (nonché da osservazione diretta). inoltre si vede bene come l'umidità precipiti alle odierne quote di aerosol, attorno ai 3000 metri.

    QUI i valori delle radiosonde su Cuneo Levadigi alle ore 12:00.

    RispondiElimina
  51. Penso che questo schema chiarisca bene la situazione, ovvero: sono le scie chimiche, spacciate per contrails, che fanno diminuire l'umidità. Tanto è vero che ieri, giornata senza una sola scia e con cielo limpido, l'umidità era giunta al 98%, mentre oggi, con scie di tutti i tipi, l'umidità relativa era del 25%. Basterebbe questo solo dato, riscontrato più e più volte, per affossare definitivamente la teoria delle scie di condensazione (persistenti o meno).

    RispondiElimina
  52. se non sbaglio diossido e triossido di zolfo fanno parte dei prodotti della combustione del carburante per gli aerei.
    sicuramente i militari utilizzano carburanti che contengono più additivi rispetto a quelli normali e che probabilmente generano quantità maggiori di So2 e So3 e visto che quando sciano il numero di aerei in volo aumenta parecchio di conseguenza aumentano ancora di più le quanità delle due sostanze.

    RispondiElimina
  53. Sì, Daniel. sono composti che vengono prodotti dalla combustione del carburante, insieme con altri decine di veleni... Un vero toccasana.

    La produzione di energia solare continua a diminuire in Italia, nonostante la maggiore efficienza degli impianti fotovoltaici ed il loro maggior numero. Chissà perché...

    RispondiElimina
  54. qui in bassa toscana e' da mercoledi che continuano a creare cappe chimiche ma oggi e' stato proprio un esagerazione... ho fatto alcune foto. Qualcuna lho messa su facebook. Non so se le hai viste straker visto che mi hai tra gli amici

    RispondiElimina
  55. Ciao Controcorrente, non ho visto le foto (bazzico poco su facebook), ma posso immaginare. :-|

    RispondiElimina
  56. Io ho l` impressione che il sisma di oggi sia l´ennesimo atto/arma per forzare qualcosa che riguardi il cile..non arrivo a cogliere che concessioni debba questo paese nei confronti degli Usa.

    Straker, anche io l´altro giorno ho fatto la medesiam riflessione circa i produttori d´impianti solari.. Il gioco E´ assolutamente quello di additare tutti li sfaceli ambientali, le malattie o quant´altro alla cazzata dellínquinamento dei civili e l´effetto serra: dopo la prosopopea ante e post elettorale da parte di obama sulla promozione di risorse per energia rinnovabili, intanto cio´ che si sta finanziando e´ il nucleare. Qualsiasi disastro lo additeranno al motivo di cui sopra, ci stanno preparando; e il trucco e´ sempre quello che creato problema e motivo, arriveranno i nostri come john wayne con la piu temibile e tremenda soluzione che tutti dovranno accettare.
    L´ítalia sta aumentando le presenze militari in afganistan.. e cio´ continua sempre con la solita fandonia del terrorismo... Ed e´chiaro pure che dovendo essere in linea con la nato il nostro beneamato berluzebu´ ha venduto l´italia e continuera´ a rivenderci..potremmo subire qualsiasi cosa.. Tanto il suo sottomarino e´ bel che pronto..

    RispondiElimina
  57. Antonella, alcuni pensano che sia sfuggito ai militari qualcosa, che abbiano perso il controllo della situazione. No! Ab chaos ordo: più cresce il caos nell'economia, nel clima, nella società etc., più i loro piani sono facilitati e la loro agenda accelerata. Mi auguro che il sommergibile di belzebusconi, demonio asservito ai demoni più laidi, diventi la sua bara... Altro che ibernazione.

    Ciao

    RispondiElimina
  58. A proposito di Silvio. Qualcuno di voi saprà che il materiale relativo al Genrale Fabio Mini sta via via sparendo dal Web. Una epurazione in puro stile stalinista, mirata a far sparire preziose ed autorevoli testimonianze su H.A.A.R.P. e chemtrails.

    Ecco qui una ricerca (preoccupata) ad opera di uno zelante collaboratore della Presidenza del Consiglio, il quale si è trattenuto per oltre due ore, su questo blog, spulciando coscienziosamente tutto il materiale riguardante il Generale Mini.

    RispondiElimina
  59. Praticamente gli USA,o per meglio dire chi li comanda da dietro le quinte,stanno utilizzando l'arma climatica e sismica per piegare le nazioni recalcitranti alla loro "amicizia"e minacciando le nazioni "amiche" di restare tali altrimenti......
    Allora chi sono i veri terroristi?

    RispondiElimina
  60. Ah, però! Sono mattinieri a palazzo chigi -quando gli interessa.

    RispondiElimina
  61. E' vero, Damocle. Inoltre c'è un altro particolare: quelli che non muoiono direttamente nell'evento catastrofico, vengono fatti stramazzare gradualmente con metodi militari, cioè l'interferenza nei soccorsi esterni; coloro che poi dovessero superare anche questa prova, vedranno la sottrazione del territorio legittimo (abitazioni, per misere che siano) con la scusa del pericolo. Staremo a vedere se tutta la gente che è stata sfollata per il rischio maremoto avrà la libertà di rioccupare le proprie case, come d'altro canto per i terremoti.

    RispondiElimina
  62. E' incontestabile che in queste sporche faccende sono coinvolte diverse istituzioni a tutti i livelli e certe attività su questo blog lo confermano (Mini parla di H.A.A.R.P. e sismi). Qualcuno ha la coscienza sporca e vorrebbe farci sparire in un battito di ciglio.

    Riguardo al sisma in Cile cominciano ad evidenziarsi alcuni dati oggettivi (testimoni parlano di iridescenze in atmosfera il giorno prima e pochi istanti prima), risonanza H.A.A.R.P., ubicazione dell'ipocentro, che portano a sospettare sull'artificialità del terremoto anche in questo caso.

    RispondiElimina
  63. Giulia,infatti ad Haiti i militari USA e Brasiliani non se ne vogliono andare,stanno illegalmente occupando una Stato sovrano,questi sono i metodi del NWO al quale dico vai a farti fottere.
    A proposito di arma sismica,ma perchè non la usano contro i cattivoni iraniani invece di minacciare l'attacco atomico?.

    RispondiElimina
  64. Damocle, probabilmente gli Stati Uniti usarono già l'arma sismica contro l'Iran, come i Russi contro l'Armenia. Non dimentichiamo, però, che non sono tanto le superpotenze a compiere questi efferati crimini, ma chi li controlla: infatti si paventa che tali armi saranno impiegate anche contro gli U.S.A. ed i loro alleati.

    Ab chaos ordo, Novus ordo seclorum.

    RispondiElimina
  65. @Zret
    Possono riutilizzarla,perchè usare le atomiche?
    Forse per accellerare il processo del governo dittatoriale unico hanno bisogno di una guerra mondiale.

    RispondiElimina
  66. Damocle, purtroppo un'opzione non esclude l'altra. Come scriveva Bojs più di due anni fa, essi hanno intenzione di ricorrere sia alle armi esotiche sia ad ordigni nucleari tattici. Sia ben chiaro, non per vincere una guerra, ma per causare distruzione ed eccidi. Basta rileggere 1984 di George Orwell e tutto apparirà di una spettrale chiarezza. Pensa che nel romanzo si citano pure i terremoti artificiali ed è un'opera del 1948!!!

    Ciao

    RispondiElimina
  67. Avete visto la faccia di Baracca Obama quando ha annunciato la disponibilità immediata degli USA (e getta) ad intervenire per portare "soccorso" in Cile? Una maschera fredda e senza espressione. Sarà pure solo un burattino ma sa tutto, è innegabile, e se una delle prossime mosse in questo risiko giocato da psicopatici sarà rivolta contro gli stessi americani (come già l'uragano Katrina e l'11/9) ci metterà la sua firma.
    Tornando alla guerra sull'Italia, oggi parossismo di irrorazioni e cielo saturo di veleno come da previsioni.
    Se come suggerisce Zret c'è un legame tra irrorazioni e prossime elezioni, sappiano che la scheda elettorale (la mia e spero anche la vostra) è già passata per il camino, purificata nel fuoco della stufa come è giusto destino per una cosa immonda.

    RispondiElimina
  68. Confermo che ieri 27/02 anche sul nord-est milanese il cielo, inizialmente sereno e con poche scie di prima mattina, si è riempito in modo crescente fino ad arrivare alla sua copertura artificiale nel pomeriggio.
    Senza ritegno nè pudore, visti aerei lasciare scie continuamente per tutta la mattina, per poi vederle espandere e riempire il cielo.
    temperature che si innalzano innaturalmente, per essere in inverno a fine febbraio.

    RispondiElimina
  69. Ginger, anche io ho pensato ad un legame tra queste pesante e spesse irrorazioni e le elezione.Che Aleggi pure un clima di cupo negli umori.. Ricordiamo cio che e´successo in costa rica..

    Como. Totale copertura e pioggia fina a tratti. Ho parlato con persone che hanno accettato con un inaspettata apertura la descrizione del problema e con tanta sorpresa di non sapere nulla.Ma Ho visto che anche i piu grandi stanno dimenticando la memoria storica di ricordare come era il cielo.. Questo e´ grave
    Grande attivitä di aerei a sera sulle gia´ formazioni pseudo nuvolose artificiali, visibili in uno sprazzo che si e´ aperto verso sera.

    RispondiElimina
  70. Errata corridge: Giulia e non Ginger... In ogni caso la scheda di richiamo elettorale per me non esiste nemmeno nella mia concezione..

    RispondiElimina
  71. [...] incuriosito dalla presenza di diversi ragazzi americani a Pordenone, sono venuti fuori alcuni dettagli interessanti.

    [...] Quando ci sono esercitazioni e la base di Aviano è piena, come in questi giorni, i militari alloggiano fuori in albergo.

    Ma la cosa più interessante è questa:

    Spesso alloggiano piloti di linea della Ryanair che atterrano a Tessera, che dista 90 km da qui, dormono a Pordenone ed il giorno dopo si recano ad Aviano, dove non si sa che fracciano.

    I piloti Ryanair ripartono in divisa per Aviano e probabilmente da li volano da qualche parte, il problema è che da Aviano non partono voli di linea...

    RispondiElimina
  72. http://www.cbc.ca/health/story/2008/11/18/bc-air-canada-passengers-crew-ill.html

    Unexplained nausea, fever hits passengers, crew on Montreal-Vancouver flight
    Last Updated: Tuesday, November 18, 2008 | 11:46 AM ET
    CBC News

    Health officials inspected an Air Canada flight from Montreal that landed at Vancouver International Airport Monday night after a group of people on board began feeling ill.

    The airline said 20 passengers and three flight attendants were feeling nauseated and feverish during the flight.

    After the plane landed in Vancouver, airport health authorities boarded the plane to check the passengers.

    After about an hour and half, they gave the all-clear. No one was sent to hospital, and the passengers continued on their way.

    Air Canada said it doesn't know what caused the symptoms of illness, but was still investigating.

    RispondiElimina
  73. Ciao a tutti, non entro in merito sulla tossicità o meno dei combustibili: ne sono certo!
    Soprattutto il kerosene utilizzato per i jet ("AvioJet") che è scarsamente distillato e certamente non catalizzato dopo l'utilizzo.
    Un dato interessante sarebbe valutare l'incidenza di tumori o di altre patologie nei comuni sottostanti alla così dette "autostrade dell'aria".
    Anche sull'aspetto amministrativo avrei qualcosa da dire:
    le accise sui carburanti servono prevalentemente, se non che esclusivamente, a finanziare il Sistema Sanitario Nazionale e vengono depositate sul Capitolo Erariale n.1409 - 1431 e Conto Regionale n.25009.
    Tutti i carburanti sono soggetti ad accise ve n'è uno esente: il kerosene per gli aerei jet.
    Un Boeing 747 al decollo pesa (Peso max) 396 894 kg a vuoto pesa 179 663 kg: più della metà dell'aereo è carburante! Si tratta di più di 100 tonnellate di kerosene.
    L'esenzione delle accise per l'aviojet è prevista da trattati internazionali e deve essere specificata tra le singole nazioni, es:
    Legge 13 ottobre 2009, n. 158
    "Ratifica ed esecuzione dell'Accordo Euromediterraneo sul trasporto aereo, fra la Comunità europea e i suoi Stati membri, da un lato, e il Regno del Marocco, dall'altro, fatto a Bruxelles il 12 dicembre 2006"
    pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 264 del 12 novembre 2009 - Supplemento ordinario n. 207
    Testo integrale:
    http://www.parlament.gv.at/PG/DE/XXIII/I/I_00069/imfname_075921.pdf
    ARTICOLO 10
    Dazi doganali e altre tasse
    1. All’arrivo nel territorio di una parte, gli aeromobili utilizzati per il trasporto aereo internazionale dai vettori aerei dell’altra parte, le dotazioni normali, di bordo e di terra, il carburante, i lubrificanti, il materiale tecnico di consumo, i pezzi di ricambio (compresi i motori), le provviste di bordo (compresi, a titolo di esempio, viveri, bevande, bevande alcoliche, tabacco ed altri prodotti destinati alla vendita o al consumo dei passeggeri, in quantità limitate, durante il volo), nonché altri articoli destinati o utilizzati esclusivamente durante l’operazione o la manutenzione dell’aeromobile utilizzato nel trasporto aereo internazionale sono esenti, sulla base della reciprocità, da tutte le restrizioni alle importazioni, imposte sulla proprietà e il capitale, dazi doganali, accise, diritti ed oneri analoghi che sono (a) imposti dalle autorità nazionali o dalla Comunità europea e (b) non sono basati sul costo dei servizi forniti, purché dette dotazioni e provviste rimangano a bordo dell’aeromobile.

    RispondiElimina
  74. In pratica ci fregano due volte: la prima volta in quanto non pagano tasse sui carburanti; la seconda quando ci avvelenano con quegli stessi carburanti non tassati. Bene!

    RispondiElimina
  75. Per quanto riguarda l'incidenza di tumori, linfomi e malattie neurodegenerative nella mia provincia, il dato certo è che v'è stato un notevole incremento negli ultimi 5 anni. caso vuole su questa area non industrializzata, le irrorazioni massicce sono iniziate nel 2005.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis