venerdì 5 febbraio 2010

H.A.A.R.P. in azione in Australia?

Pubblichiamo un breve articolo di Colin Andrews riferito ad alcune anomalie rilevate dai radar meteorologici in Australia. Andrews ritiene che il tifone Olga potrebbe essere di origine artificiale: le inusuali formazioni registrate e le spiegazioni contraddittorie, elusive dei responsabili interpellati inducono ad ipotizzare che Andrews abbia centrato il bersaglio.


Houston, abbiamo un problema!

H.A.A.R.P. o no, la Rete di controllo radar per la meteorologia in Australia va in crisi dopo diciotto giorni in cui si rilevano anomalie. Il Centro meteo ha dichiarato ufficialmente che hanno un "problema imprevisto". Comincia a sembrare credibile che il ciclone Olga sia un fenomeno di origine artificiale.

Molti, me compreso, hanno subissato di domande il Centro meteo australiano circa questi bizzarri modelli registrati dal radar: la risposta si riferisce a malfunzionamenti degli impianti radar per l'analisi dei fenomeni atmosferici. Strani "ritorni" sono stati registrati da varie stazioni radar. Per quale motivo il problema si è manifestato contemporaneamente in tutto il continente australiano? Non sono inconsueti solo i modelli simmetrici rilevati (una specie di ciambella, n.d.t.), ma, secondo alcuni esperti, è anomalo anche il tempo e persino preoccupante.

La tempesta tropicale Olga si è rafforzata e poi indebolita tre volte: ciò è stato considerato irregolare dalla N.A.S.A. La tempesta, poi trasformatasi in un ciclone, ha investito in particolar modo Melbourne. Se ciò cui abbiamo assistito per diciotto giorni consecutivi è stato un esperimento per la modificazione meteorologica, ne abbiamo per la prima volta registrato molte tracce ed aperto un
vaso di Pandora colmo di interrogativi.

Da quando parte dell'opinione pubblica è diventata consapevole di queste strane manifestazioni, abbiamo cominciato a monitorare diverse stazioni radar "non funzionanti". Ne sono state contate fino a nove. Erano veramente non funzionanti o le immagini erano state oscurate per evitare che si venisse al corrente di un'operazione segreta?

Esistono questioni tecniche che esigono delle risposte. [...] Ovviamente potrebbe esserci una spiegazione razionale. La storia continua.

Leggi
qui il testo di Colin Andrews, segnalato da Bricioleperilviaggio




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

37 commenti:

  1. Ciao Straker,
    questo articolo mi sembra molto inquietante ed è inequivocabile, alla faccia di chi ancora nega questi fenomeni, non so se ne è parlato perchè in questi giorni non ho potuto seguire molto.

    http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Uno_scudo_artificiale_di_aerosol_per_bloccare_il_global_worming/1341917

    Mi piacerebbe poi poter leggere l'originale su nature ma non ho l'accesso, (per un singolo articolo bisogna pagare 32$), ma non è un caso l'uomo comune, non deve occuparsi di queste cose, non può farsi una opinione propria...

    RispondiElimina
  2. Ciao Trotterella, su certe affermazioni pubbliche penso solo male. In effetti non si tratta di ammissioni, ma di un modo ambiguo di legittimare quanto in realtà ha scopi ben diversi ed inconfessabili. E' poi certo che le attività di aerosol sono in gran parte orientate a diminuire l'umidità atmosferica ed a rendere l'aria elettroconduttiva per scopi militari. In definitiva, si tratta di bieca disinformazione che nulla porta di nuovo nel panorama odierno. Non sono di certo ammissioni, poiché, non a caso, ufficialmente quelle che vediamo sono solo scie di condensa. Peccato che volino al di sotto dei cumuli...

    RispondiElimina
  3. Straker concordo con te, questa è pura disinformazione, ma quello che balza all'occhio, e che purtroppo sarà vero, è che gli investimenti saranno maggiori. Quindi è inquietante perchè già oggi gli aerei sono troppi ma limitati dalla necessità di mascherarsi... non oso pensare come sarà, quando saranno ufficialmente legittimati a fare finte sperimentazioni. Si evince anche che qualsiasi sperimentazione alternativa e quindi qualsiasi dissenso da parte delle singole nazioni non sarà consentita (before a rogue state act alone), come di fatto già è.

    RispondiElimina
  4. Già, purtroppo le cose stanno così e quindi bisognerà lavorare sul fatto che l'effetto serra da CO2 non esiste e che è una montatura, come dimostrato dal "Climate gate".

    RispondiElimina
  5. bill gates, uno degli uomini più ricchi del mondo, finanzia le ricerche sulla "geoingegneria"

    http://blogs.sciencemag.org/scienceinsider/2010/01/bill-gates-fund.html

    cioè in poche parole i soldi per gli aerosol clandestini si trovano sempre.

    oltre a finanziare la "geoingegneria", bill gates e soci finanziano anche una "campagna di vaccinazione di massa" nel terzo mondo.

    http://news.cnet.com/8301-13860_3-10437854-56.html

    e poi, naturalmente, il clima è impazzito "per colpa del global warming"....

    http://www.repubblica.it/esteri/2010/02/06/news/usa_la_neve_copre_la_costa_est_washington_attende_la_tempesta_perfetta-2204710/

    ma secondo me, il pezzo forte, è questo

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/tecnologia/2010/02/04/visualizza_new.html_1680439507.html

    partnership strategica tra google e militari americani, e intanto si comincia a parlare di "patentino" per navigare sul web.
    la direzione in cui ci stiamo muovendo mi sembra chiara

    ed a proposito della bufera in america: dato che sappiamo tutti che quando vogliono i militari distruggono le perturbazioni senza problemi....perchè non fanno lo stesso con quel tipo di perturbazioni? forse mettere in ginocchio quella gente è cosa voluta

    http://www.youtube.com/watch?v=VLA0yejkeYM

    http://www.youtube.com/watch?v=MRUqogeAgHo

    RispondiElimina
  6. Stringono le maglie perché hanno paura.

    RispondiElimina
  7. Arturo, la tempesta che sta per abbattersi sugli Stati Uniti, è stata creata e rafforzata dai militari: ab chaos ordo. E' anche possibile che, avendo scientemente spostato le correnti a getto e forse deviato la Corrente del Golfo, ora il clima stia impazzendo, ma la genesi dei fenomeni è artificiale.

    A proposito dei terremoti indotti, è sorprendente notare come essi siano descritti nel romanzo di Orwell, 1984, pubblicato nel lontano 1948. Profezia adempiutasi.

    Ciao

    RispondiElimina
  8. Ormai siamo di fronte alla manipolazione spudorata di eventi che altrimenti dovrebbero essere naturali, ma ricordiamoci che prima o poi la natura si ribellerà a tutto questo e allora saranno dolori per tutti!
    Spero che come successo per la campagna anti- vaccino il web riesca a scongiurare quest'altra minaccia mondiale!

    RispondiElimina
  9. Incredibile video quello ripreso dalla cabina di pilotaggio, pensate sia stato ripreso da qualche pilota che si è reso conto dello schifo che si spruzza nel cielo??
    Speriamo che sia proprio così perchè sarebbe un appoggio non indifferente avere piloti dalla nostra parte!

    RispondiElimina
  10. Ciao, penso sia più una ripresa di bieco compiacimento.

    RispondiElimina
  11. Sono riprese le attività di risonanza H.A.A.R.P.

    Qui

    RispondiElimina
  12. Messaggio per Massimo della Schiava (il fioba) e Fulvio Turvani (Orsovolante):

    I vostri sistemi mafiosi non ci intimoriscono. Conserviamo TUTTI i vostri messaggi.

    RispondiElimina
  13. Molti di voi sapranno che per il 13 di febbraio 2010 è prevista anche la mia presenza alla conferenza sulle chemtrails, organizzata dal Comitato dell'Alta Tuscia contro le scie chimiche. Rendo noto che sono in atto (ad opera dei disinformatori da noi menzionati più volte come agenti al soldo dei servizi) azioni di stampo prettamente mafioso (email con intimidazioni di vario genere, diffamazioni nei riguardi della mia persona etc.) atte ad impedire che la conferenza abbia luogo e, se andasse per loro male, atte almeno ad impedire la partecipazione di altri relatori e, soprattutto, impedire il patrocinio da parte delle amministrazioni locali. Tutto questo perché la conferenza verterà sulle scie chimiche, dai negatori del fenomeno definite "una bufala". Avverto questi squallidi personaggi che non ci intimidiscono e faremo di tutto (nella legalità) per ostacolare il loro becero, mafioso boicottaggio. Invito gli atttivisti a non cedere alle minacce. Qui è in gioco la nostra libertà e le azioni, tutt'ora in atto, dimostrano che la democrazia tanto sbandierata è solo un'operazione di facciata. Queste azioni sono la dimostrazione che la dittatura è alle porte. SVEGLIATEVI ed agite!

    RispondiElimina
  14. Non finisco mai di stupirmi! Se stai attento, ti accorgi di tutto quello che succede: a Milano c'è la nebbia e il cielo è coperto, e i nostri "sciatori", non visti, volano a bassa quota. Ma basta ascoltare. Si sentono rombi di aerei che ci sorvolano a mò di griglia. Dobbiamo svegliare tutti.....

    RispondiElimina
  15. "Scie chimiche riprese dalla cabina di pilotaggio".

    Sono mille volte meglio quelle che fate voi da terra, e perfino più chiare e questo esprime quanto siano alti (bassi) gli aerei che ci irrorano.

    Per le minacce dei codardi, mi pare una mossa giusta esporlo pubblicamente: sempre meglio rendere note certe cose per ogni evenienza.
    Vigliacchi e codardi sono e tali rimangono: non si smentiscono mai.

    Ciao e buona giornata, a tutti.

    RispondiElimina
  16. Ginger, se fai caso il secondo pilota porta la videocamera sul radar e, guarda caso, gli aerei non sono segnalati dagli strumenti di bordo, così come avviene con il Radar Ainav.

    Per quanto riguarda i soliti infami, prometto di pubblicare i testi inviati alle persone intimidite.

    RispondiElimina
  17. Osva, ogni situazione è per loro congeniale. A Sanremo c'è alta pressione, così hanno iniziato alle undici circa con scie di tipo non persistente (operazione di mantenimento) e, mentre i loro colleghi cercano di boicottare la conferenza di Viterbo, i pi(r)loti continuano ad irrorare indisturbati.

    RispondiElimina
  18. Però le scie chimiche come bufala non sono niente male se si arriva a minacciare fisicamente le persone che si occupano di tale argomento.
    Cari orsovolante,fioba,ect con quale coraggio guardate in faccia i vostri parenti più stretti,ma non vi sentite delle merde?Per fortuna NESSUNO è immortale almeno in questo siamo tutti uguali senza eccezzioni,l'unica vera forma di giustizia.

    RispondiElimina
  19. No, Damocle, i tizi sono furbi: minacciano iniziative legali, lo spauracchio del secolo.

    RispondiElimina
  20. Beh,mi sembra che minaccino da un bel pò iniziative legali ma finora non si è visto un bel cacchio di nulla.

    RispondiElimina
  21. tranquilli: in tribunale gli aerosol non ci devono entrare.

    se il fioba esagera, puoi sempre mandare delle mail al rettore dell'università di firenze. stesso discorso per gli altri che lavorano nelle università.

    riguardo al video: sono molte le testimonianze che raccontato di aerei militari con scie nere, ma forse nel video è un gioco di luce. rimane il fatto che in alta atmosfera usano il ferro, perchè la gente non vede. invece quando volano bassi usano composti di colore bianco, per far credere ai creduloni che "sia tutto normale".
    i piloti, tutti, militari e civili, sono a conoscenza delle operazioni.
    e prima o poi ci sarà il conto da pagare

    RispondiElimina
  22. Sono molte le testimonianze che raccontato di aerei militari con scie nere, ma forse nel video è un gioco di luce.

    Concordo.

    se il fioba esagera, puoi sempre mandare delle mail al rettore dell'università di firenze. stesso discorso per gli altri che lavorano nelle università.

    Ottimo suggerimento.

    Tranquilli: in tribunale gli aerosol non ci devono entrare.

    VERISSIMO!

    RispondiElimina
  23. Arturo, ferro e nichel in quantità abnormi, insieme con altre decine di metalli, sono stati rilevati in seguito ad analisi condotte a Phoenix.

    RispondiElimina
  24. Ciao a tutti.
    Grazie per l'interessante articolo.
    Invito tutti sul forum http://informazionealternativa.forumfree.it/
    per discutere di queste cose con una visione a 360 gradi. Così, confrontando il fenomeno con altri punti di vista, potremmo saperne di più.

    RispondiElimina
  25. Bel sito,mica c'e' di mezzo Achille !!!

    http://www.castfvg.it/varie/nuvole/nuvole_034.htm

    RispondiElimina
  26. http://www.meteogiornale.it/notizia/4159-1-come-ingannare-le-nuvole-e-placare-lira-degli-uragani-cambiamento-indotto-del-clima-parte-2

    RispondiElimina
  27. Un sito meraviglioso, Mr Jones. Si notano una ragnatela di scie tossiche e cirri artificiali. Un altro demente colui.

    Talponia, ti ringraziamo per la segnalazione, anche se siamo convinti che non siamo più nella fase delle discussioni, ma in quella della divulgazione e dell'azione, poiché siamo ormai agli sgoccioli. E' noto che nei forum si infiltrano presto i negazionisti.

    Ciao

    RispondiElimina
  28. Decidi tu, Straker, se pubblicare i particolari: mi sembra già sufficientemente grave quanto hai riportato tu. Credo siano questioni delicate...l'importante è che rimanga archiviata ogni traccia delle villanerie.

    Che vadano al diavolo!

    RispondiElimina
  29. Tutto archiviato ed utilizzabile alla bisogna.

    RispondiElimina
  30. http://www.repubblica.it/scienze/2010/02/05/news/pillole-futuro-2199393/

    e via che ci riprovano a proporci il microchip.... che schifo ragazzi!!! sempre più in basso...

    straker ma il filmato delle scie è effettuato dalla cabina di pilotaggio di un aereo??? ma ci prendono pure per il culo oppure è qualcuno che si è pentito e tenta di darci/vi una mano??? :-((

    RispondiElimina
  31. Articolo illuminante. Prima eseguono le seprimentazioni "in vivo" su cavie (che siamo noi) e poi le propongono come panacea medica.

    “Piattaforme sulla terra entro il 2025 potranno fare affidamento su strumenti nanotecnologici che si ridurranno a piattaforme di dimensioni microscopiche. Queste piattaforme potrebbero essere inserite attraverso agenti umani, l’acqua o il cibo oppure per mezzo di irrorazione aerea che impiega UAVs (droni). Microsensori più sottili di un capello umano potrebbero trasmettere dati all’archivio informatico di Delphi, per mezzo di UAVs o sistemi satellitari. Uno sciame di microsensori installati a terra potrebbe assicurare la trasmissione costante di dati relativi a condizioni locali ed a livelli di attività vicino ad un LOV”.

    LOV sta letteralmente per “Luogo di valori”. Un LOV può essere un bersaglio “duro”, ossia qualcosa di fisico, oppure può essere intangibile come i sistemi, la conoscenza o il modo di pensare.

    Nel documento tutti i sensori sono chiamati “Sensori di terra non assistiti” o anche “Bioimpianti”. In uno dei grafici del testo, delle frecce puntano verso i sensori di terra che sono collocati in un’area di incrocio di una coppia di uomini. In un altro grafico le frecce puntano verso i sensori collocati sulla spalla e sul polso di un uomo. Quando ho letto questo passaggio, la mia mente è corsa a Denzel Washington che estrae un microchip dalla sua spalla nel film “The Manchurian Candidate”. Dietro questi impianti l’Aeronautica discute il modo in cui diffondere sensori piccoli come granelli in atmosfera per formare una rete di sorveglianza; i microsensori possono anche essere distribuiti in modo surrettizio nelle abitazioni e nelle apparecchiature elettroniche.

    Nel 2003 i militari rivelarono che essi possiedono una rete di sensori che potrebbero essere diffusi nell’atmosfera:

    “Sono state compiute sperimentazioni per diffondere nanotubi contenenti ognuno da 10 a 20 sensori per mezzo di un aereo. Una volta che toccano il suolo, i nanotubi esplodono ed i sensori si disperdono. Quindi stabiliscono connessioni tra loro e controllano i movimenti delle truppe nemiche, inviando dati attraverso una rete senza fili ai velivoli che sorvolano il campo di battaglia”.

    La polvere intelligente (smartdust) non è un sensore acustico, ma è piccolissima, dello spessore di un capello. Può essere chimicamente programmata per attaccarsi ad una specifica sostanza. Cambia colore per indicare che ha trovato la sostanza bersaglio. Può essere usata per introdursi nelle etichette e negli abiti. Mike Blair ed altre persone a conoscenza delle scie chimiche hanno notato che le fibre di ricaduta delle chemtrails spesso, mostrano barbigli sulla loro superficie. In “Hit ’Em Where It Hurts” leggiamo:

    “Come spinosi ricci marini, sottili sensori potrebbero agganciarsi a certe persone, effettivamente pedinandole e tracciando i loro movimenti per inviare i dati a piattaforme nello spazio".

    Le compagnie di sicurezza nazionali potrebbero presto usare questi sensori che possono rilevare l’odore di una molecola o il gusto ed identificarla, a somiglianza di nanonasi e nanolingue. Questi sensori possono essere utili per rilevare le molecole di cocaina o di cannabis che sono diffuse attorno alle persone quando tornano a casa o entrano negli edifici pubblici. I nanonasi e le nanolingue possono essere individuati dalla luce o da un’altra forma di energia e cambiano colore come i sensori di terra: “Quando irradiati dai raggi ultravioletti o dai raggi X, questi cambiamenti possono essere rilevati ed analizzati dai sensori sospesi in aria".

    RispondiElimina
  32. il bello e' che su youtube e' pieno zeppo di video con titolo: Contrails bla bla bla, e son tutte scie chimiche...TUTTE AL 100%!
    mi scuso con i proprietari del blog ma per me Orsocacante e Fiaba logorroica possono solo puppare con vigore! La merda la mangiano anche loro!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis