martedì 9 febbraio 2010

Fulmini fatali

"Eleventh hour" ("L'undicesima ora") è una serie investigativa inerente a temi medici e scientifici. Prodotta dalla C.B.S., rivisitazione dell'omonima miniserie britannica risalente al 2006, "Eleventh hour" comprende diciotto episodi. Protagonista è il dottor Jacob Hood (l'attore britannico Rufus Sewell), un brillante scienziato che lavora per il governo come consulente dell’F.B.I.; coprotagonista è l’agente dell’F.B.I. Rachel Young (la bella attrice statunitense Mary Shelton).

L'episodio "Fulmini fatali" (titolo originale "Electric"), per la regia di Nick Gomez, si apre con una tempesta durante la quale più di quaranta persone sono colpite in strada dai fulmini. La bizzarra coincidenza attira l'attenzione dell'F.B.I.: Jacob Hood e Rachel Young indagano. Quando un uomo viene folgorato dalla batteria della sua automobile, Hood comprende che i decessi non sono dovuti ai fulmini in sé. Scopre così che la pelle delle vittime è divenuta un conduttore elettrico, a causa di nano-filamenti metallici, inclusi sotto il derma e sensibili ai campi elettromagnetici. I due investigatori, infine, vengono a sapere che le morti sono legate ad esperimenti nel campo della nano-tecnologia: infatti, in un laboratorio militare, sono state create nano-strutture per la produzione di microbatterie: queste nano-strutture sono rintracciate nell'organismo di molti fra i dipendenti della società.

Questo è l'intreccio di "Fulmini fatali". Come spesso avviene, la finzione cinematografica o, come in questo caso, televisiva, adombra situazioni reali, lasciando filtrare dei messaggi su questioni che, a causa della censura, non possono essere diffuse, se non "per speculum" ed "in aenigmitate".

Nella trama si possono enucleare i seguenti motivi che alludono al Morgellons.

- Le nano-fibre sottocutanee (Nel telefilm vengono definite "nano-filamenti metallici")
- Il nesso tra le ricerche militari e la malattia
- L'energia che alimenta i nano-filamenti
- La sensibilità degli stessi ai raggi X ed ai campi elettromagnetici in genere

Nella produzione i nano-filamenti, vettori di agenti patogeni, sono alimentati dai raggi X: la Dottoressa Hildegarde Staninger e la giornalista scientifica Carolyn Williams Palit hanno appurato che le nano-strutture del Morgellons, spesso contenenti microscopiche batterie al litio, funzionano grazie all'elettricità dell'organismo ed a specifiche radiazioni, tra cui i raggi ultravioletti.

Come si vede le "coincidenze" sono numerose ed inquietanti.


Ringraziamo l'amica Gianna per la segnalazione.





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

27 commenti:

  1. Ciao straker e zret.
    Scusate l'OT e la domanda che sembrerà sciocca.

    Ho visto che spesso il gatto ricorre sui siti e nei nik dei disinformatori. Non solo Wasp ma anche attivissimo li infila in articoli che parlano di tutt'altro. Poi c'è bigredcat e anche la tigre è pur sempre un felino.
    Io usavo la donna gatto come avatar ma poi ho preferito cambiare immagine.
    Non è che per costoro ha una qualche valenza simbolica o non so cos'altro?
    Ciao e buona giornata da Agata

    RispondiElimina
  2. Paolo Attivissimo è un patito di gatti e, confermo, sembra una passione che hanno in comune molti dei disinformatori, ma al di là di questo, penso che il mettere in bella mostra foto di gatti sia un subdolo tentativo di generare, indirettamente, simpatia e fiducia in colui che scrive su quel particolare blog.

    RispondiElimina
  3. Domanda interessante, Agata. E' possibile che, attraverso i gatti, essi intendano infondere tenerezza nei lettori. Escluderei che i negazionisti usino questi felini con intenti simbolici, giacché ciò significherebbe ascrivere loro conoscenze che mi paiono fatalmente precluse a codesti ciarlatani.

    Sutor, ne ultra crepidam.

    Ciao

    RispondiElimina
  4. Concordo con Zret a proposito di ignoranza.

    Mike

    RispondiElimina
  5. Mi spiace che il mio commento sia servito ai soliti disinfo per denigrare il blog
    posso apparire ingenua ma io ho una mia testa e l'abitudine di usarla.
    Per quanto riguarda l'articolo ricordo che solo 2 giorni fa la mia amica toscana mi parlava di lampi e fulmini del tutto fuori stagione.

    RispondiElimina
  6. Ciao
    E' agghiacciante. In effetti dal momento che con le scie chimiche diffondono a più non posso insieme a metalli, virus, batteri e funghi, nanostrutture che sembrano avere affinità con l'organismo umano ed in grado di autoassemblarsi, usando le giuste frequenze possono benissimo causare ogni forma di danno agli esseri viventi; inoltre, abbiamo notato in molti quanto sia diventato elettroconduttivo l'ambiente in cui siamo immersi. L'umidità ambientale è sempre relativamente scarsa (anche quando piove) e si prendono certe scosse toccando qualsiasi cosa.
    Magari fossero un po' di più le persone che, guardano produzioni simili a questa, si pongono degli interrogativi (e non solo godersi lo spettacolo in maniera acritica), per collegare quello che vede attraverso uno schermo con quanto accade attorno in modo reale. Inoltre i film sul genere "catastrofe globale" sono sempre più frequenti, possibile che passino tanto inosservati, accidenti?

    RispondiElimina
  7. Certe produzioni spesso inviano dei precisi messaggi. Peccato che pochi li recepiscono e d'altronde i regimi "democratici" vivono proprio grazie all'inconsapevolezza generale dei propri sudditi.

    RispondiElimina
  8. i regimi "democratici" vivono proprio grazie all'inconsapevolezza generale dei propri sudditi

    Sì, è così ed è una rovina per tutti ed un vero peccato poichè basterebbe poco per mandarli tutti a stendere, questi regimi democratici: rompendo il loro equilbrio basato sulla menzogna e sull'opinione comunemente diffusa tra la gente, secondo la quale i potenti hanno diritto di decidere per tutti, anche sulla vita e sulla morte di ciascuno.
    Se non usassero la carta della manipolazione mentale, per costoro non ci sarebbero speranze.

    RispondiElimina
  9. Come al solito quando ci sono conferenze "interessanti",non riesco mai ad andarci !
    Come anche questa volta,sto lavorando nell'orario !
    ...mi sono gia messo im moto per farmi cambiare turno e poter andare !

    http://www.molfettalive.it/news/news.aspx?idnews=11450

    ..megio che non faccio previsioni,viste l'esperienze con farfallino,e bario tozzi !

    RispondiElimina
  10. Chiedigli di mostrare i risultati delle analisi dell'acqua...

    RispondiElimina
  11. Leggermente 'off topic' ma non poi tanto la seguente notizia riportata sui notiziari riservati alla classe medica.

    UDITE! UDITE!

    Ora è ufficiale: il trivalente è sicuro
    Una sentenza del General Medical Council rigetta completamente i risultati della ricerca, pubblicata da Lancet nel 1998 e ora ritirata, che metteva in correlazione il vaccino trivalente con casi di autismo. Ora la vaccinazione contro le tre malattie è riabilitata
    di Simona Zazzetta

    Si chiude il cerchio, a distanza di 12 anni, di una vicenda che ha avuto inizio con uno studio, firmato da Andrew Wakefield, che associava il vaccino trivalente, contro morbillo, rosolia e parotite, a un aumento del rischio di forme di autismo e di patologie dell'intestino. La rivista che allora pubblicò il lavoro, The Lancet, ora ritratta lo studio dichiarando che diversi elementi della ricerca sono scorretti e, in particolare, che si sono dimostrate false le affermazioni sostenute nelle premesse relative alla selezione dei bambini e all'approvazione da parte del comitato etico locale. La decisione del board editoriale fa seguito alla sentenza del General Medical Council inglese che conclude un'indagine che ha stabilito come Wakefield abbia agito con "insensibilità e mancanza di attenzione" verso i bambini arruolati e "in modo disonesto" mentre portava avanti il suo lavoro. L'ordine dei medici anglosassone non entra nel merito dei risultati, ma valuta solo il modo, ritenuto "irresponsabile", con cui si è comportato il ricercatore. I risultati, raccolti su un campione di 12 bambini, sono stati, invece, ampiamente confutati negli anni successivi alla pubblicazione: una metanalisi condotta nel 2004 evidenziò che non esistevano ulteriori prove che i vaccini potessero indurre autismo. In quell'occasione, quasi tutti gli autori del lavoro si dissociarono, e ora, dopo l'udienza, anche lo stesso Wakefield dichiara che i dati erano "ingiusti e infondati".

    Secondo molti specialisti, comunque, la loro diffusione ha fatto crollare il numero di vaccinazioni con il vaccino trivalente con il conseguente aumento dei casi di morbillo, soprattutto in Gran Bretagna e Stati Uniti, dove il numero dei bambini non vaccinati è triplicato e dove sono aumentate le campagne contrarie alla vaccinazione. La pubblicazione è ora stata rimossa dagli archivi di The Lancet, che nel 2004 sostiene di non aver avuto prove sufficienti per ritirarlo. La sentenza emessa dal General Medical Council sancisce definitivamente l'infondatezza di quei risultati conferendo di nuovo il profilo di sicurezza.

    Lancet. 2010 Feb 3. [Epub ahead of print]
    Sanità
    Social price per ampliare la prevenzione anti HPV

    Insomma autodafè e contemporanea tirata di orecchi per Andrew Wakefield che ha osato mettere in dubbio il dogma vaccinale, individuando la vera causa dell'autismo - sindrome un tempo sconosciuta - nelle porcherie iniettate ai pupi in carrozzella.

    Situazione sconvolgente su tutti i fronti per via della quale non sapremmo più dove andare a parare. Siamo al peggio del peggio.
    Non si avverte quasi più la voglia di combattere una battaglia che appare vieppiù inutile ogni giorno che passa.

    RispondiElimina
  12. Paolo, una palinodia molto significativa, un mea culpa che la dice lunga sulle pressioni che vengono esercitate sui pochi ricercatori probi.

    So che, mentre si è un po' attenuata la campagna per il vaccino "contro" l'influenza A, le A.S.L. si sono scatenate per inoculare i loro venefici "antidoti" agli adolescenti.

    Vulpes perdit pilum, non vitium.

    Sarebbe anche ora che i genitori, ormai per lo più consapevoli dei danni provocati dai vaccini, si opponessero in qualche modo a questa nuova crociata per l'intossicazione, ma mi pare che siano in letargo.

    Chi educherà gli "educatori"?

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  13. Ciao ragazzi.
    Pausa veloce in uficio.
    Ma avete visto la pagina ufficiale della coppa America?
    E si che la vela dovrebbe essere sinonimo di aria pura e sana, di ecologia.

    http://www.americascup.com/en/index.html

    RispondiElimina
  14. Non solo le scie tumorali, pure un aereo della morte!

    Grazie della segnalazione, Agata.

    RispondiElimina
  15. Parafrasando la frase ormai nota del film "2001, odissea nello spazio", potrei esclamare: "Mio Dio, è pieno di scie!".

    RispondiElimina
  16. Paolo, da quanto riporti si evince il grande, enorme potere delle farmaceutiche.

    Una nota a margine...

    Nonostante non mi sia mai vaccinato contro il virus del Morbillo e pur essendo stato a stretto contatto con malati di tale affezione, non sono mai stato colpito dal virus medesimo. Potere degli anticorpi. I vaccini non solo sono dannosi, ma se il sistema immunitario è forte, non servono assolutamente.

    RispondiElimina
  17. OT:
    indagato bertolazzo e arrestati i suoi complici per la corruzione e il magna magna al g8 de La Maddalena poi trasferito a L'Aquila (devastata dal terremoto artificiale).

    Sono piccole soddisfazioni anche queste!

    RispondiElimina
  18. "a covert LSD aerosol experiment"
    Un altro scheletro che esce dall'armadio! e sembra uno scheletro grosso.
    http://www.conspiracyarchive.com/Blog/?p=3502

    RispondiElimina
  19. Bella la pagina della 33ma Chemtrails Cup,
    certo che sono di una paraculaggine unica questi st****i!!
    Questa si aggiunge alla lunghissima inquadratura che qualche mese fa, un cameramen dedicò ad un aereo che sciava, durante un gran premio di F1!
    Allora rimasi sorpreso da quel gesto,non mi era mai capitato che durante una diretta televisiva, ci fosse un cameramen che dedicasse un fuori campo così lungo, a meno che non si trattasse di qualche discreta signorina :)

    RispondiElimina
  20. Ciao straker e zret. Oggi pausa tardi e breve.
    Sono due giorni che cerco di sottoscrivere il blog ma non ci riesco. La procedura si pianta a metà.
    Potete confermarmi se mi vedete nella lista dei sostenitori o meno?

    RispondiElimina
  21. Ciao Agata80, effettivamente non risulti iscritta come "sostenitrice". Puoi dirmi a che punto ti si interrompe il processo di iscrizione?

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis