domenica 16 agosto 2009

Gli Italiani sono intossicati dall'alluminio (articolo di Susanna Berginc)

Pubblichiamo un articolo di Susanna Berginc sugli alti livelli di alluminio rilevati in quei soggetti che si sono sottoposti ad un mineralogramma: tra le fonti di intossicazione l'autrice dimentica (negligenza NON veniale) di citare le scie tossiche che sono un vero attacco alla salute, ignorato, però, dalla maggioranza delle persone. Anche i rimedi suggeriti per favorire l'eliminazione dell'alluminio dall'organismo, per quanto condivisibili e lodevoli, lasciano un po' il tempo che trovano. Fino a che punto gli alimenti biologici non sono contaminati e fino a quando, di questo passo, lo saranno meno dei cibi industriali?

Nota bene: si precisa che i suggerimenti di tale testo non sostituiscono in alcun modo e per nessun motivo i rimedi, le terapie e le indicazioni del proprio medico cui bisognerà rivolgersi, in caso di necessità.



Al giorno d’oggi l’80% delle persone che esegue un mineralogramma dei capelli, scopre di essere intossicato dall'alluminio. La percentuale è da brivido. Infatti l’alluminio oggi viene usato in grandissimi, enormi quantità sia negli alimenti sia nei farmaci sia nei cosmetici.

Lo troviamo nelle pentole di alluminio (maggiormente usate nelle mense e nei ristoranti), nelle lattine di bibite (anche una sola al giorno porta all’intossicazione), nei tetrapak del latte (anche di soia, di riso e di mandorle), nel mini-brik di succhi di frutta, nei tubetti di dentifricio (tranne quelli in plastica ovviamente), nelle carte argentate che contengono alimenti (burro, biscotti ed altro ancora), nei contenitori di medicinali (i blister), in molti antiacidi, negli antitraspiranti, in alcuni deodoranti, nel lievito chimico per dolci (che contiene anche il piombo...), nei cosmetici (rossetti, fard, matite etc.), nell'acqua "potabile" (è adoperato negli acquedotti per rimuovere le impurità), nella farina bianca (lo usano per raffinarla) e nei formaggi non biologici (è impiegato durante la loro lavorazione).

Diventa quindi importante cercare sempre di leggere le etichette di quello che si acquista: in fin dei conti un cosmetico, come pure un deodorante, non viene acquistato ogni giorno. In ogni caso, è bene sapere che esistono persone sensibili a tale metallo ed altre meno sensibili che inspiegabilmente non lo accumulano nell’organismo. E’ molto difficile determinare l’intossicazione di alluminio dall’esame del sangue, in quanto tende ad accumularsi per lo più nel cervello, nei polmoni, nella tiroide, nel fegato e nelle ossa.

Gli effetti da intossicazione sono i seguenti: disturbi nell’apprendimento, confusione, disorientamento, perdita della memoria, coliche intestinali, mal di testa, bruciori di stomaco e coliti, avversione per la carne, anemia, carie, ipoparatiroidismo, disfunzioni renali, disfunzioni del fegato, osteomalacia, aggravamento del morbo di Parkinson e chissà quanti altri sintomi che ancora non conosciamo. Il suo assorbimento dipende da alcuni fattori, quali i livelli di minerali e vitamine antagonisti, in particolar modo la vitamina C naturale.[...] Quindi, dopo aver rimosso le sorgenti di esposizione, potreste integrare la vostra dieta, cercando di privilegiare i nutrienti antagonisti, come la vitamina C.

Bisogna assicurarsi che la dieta sia ricca di fibre: per assumere fibra naturale, consumate frutta e verdura preferibilmente crudi (aglio, asparagi, banane, broccoli, cavoli, mele, melone, patate dolci, pompelmi, prugne secche, uvetta, vegetali a foglia verde e zucca sono i più ricchi di fibre), riso integrale biologico, pane integrale (attenzione: quello che si acquista nei panifici e che presenta le macchioline della crusca e viene venduto come integrale, è prodotto con farina bianca cui è aggiunta crusca trattata con pesticidi ed antimuffe, senza alcuna traccia del germe di grano; il vero pane integrale è di colore marroncino-bruciato uniforme), pasta integrale biologica, frutta secca in quantità. Bevete molte tisane di rosa canina biologica, ricchissima di vitamina C.


Leggi qui l'articolo di Susanna Berginc.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in
questa pagina.


Attacco all'informazione CLICCA QUI

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

56 commenti:

  1. Dopo i ripetuti sabotaggi (con false accuse di violazione del copyright) che hanno portato alla reiterata cancellazione dell'account che ci permetteva di usare il dominio www.tanker-enemy.tv per la visione dei nostri filmati, ho pensato di trasferire il tutto sui nostri server. Per ora, in attesa del trasferimento dell'hosting (sul dominio indicat) su server svizzero, il nuovo canale video è disponibile a questo link.

    Il nuovo canale è anche più pratico da gestire del precedente. Non tutti i mali vengono per nuocere, quindi...

    Fate girare.

    RispondiElimina
  2. un'altra sostanza utilizzata nelle scie chimiche è lo ioduro di ammonio.

    lo ioduro di ammonio è una sostanza igroscopica e si forma dalla reazione dell'acido idroiodico con l'ammoniaca.

    per formare lo ioduro di ammonio viene irrorato dello ioduro di idrogeno ( gas ) che a contatto con l'aria genera dei fumi di acido idroiodico i quali venendo poi a contatto con l'ammoniaca formano dei fumi igroscopici di ioduro di ammonio

    grazie a questi fumi igroscopici ( ricordiamo anche il cloruro di ammonio ) la scia chimica persistente aumenta sempre più di volume col passare del tempo formando poi quello che dai militari viene chiamato cirrus shield

    RispondiElimina
  3. Interessante contributo, Daniel. Grazie! Quali informazioni hai acquisito per questa integrazione?

    RispondiElimina
  4. Ho letto un interessante articolo in Spagna sul quotidiano catalano "El Periodico" del 14 agosto 2009 interessante articolo sul cambiamento climatico dal quale deriverebbero un aumento degli incendi...appena posso lo scannerizzo

    RispondiElimina
  5. Grazie, Pirata Pantani. In verità, sono le scie a provocare i roghi insieme con le onde elettromagnetiche.

    RispondiElimina
  6. Daniel, dico che il contributo è interessante e mi chiedevo come sei arrivato a queste conclusioni.

    Pirata Pantani, ben ritrovato. Mi auguro che non sia un pezzo che attribuisce il cambiamento climatico al CO2, perché non se ne può più di questa balla.

    RispondiElimina
  7. Irrorazione pesante qui a Sanremo, oggi. Cielo orribile ed aria irrespirabile.

    Wasp, vieni e fammi vedere chi è il bugiardo. le scatti le foto, oggi?

    RispondiElimina
  8. Ciao Straker, senti hai provato a parlare con un professore di diritto costituzionale? Il trattato che si vede nel video se vero (e ci tengo a sottolinearlo) laddove si cita di esperimenti di modifica climatica sul suolo italiano che potenzialmente potrebbe arrecare danni alla salute pubblica o agli interessi del popolo a sua insaputa per di più (indipendentemente dalle scie si intende) ha ancora i requisiti di costituzionalità?

    RispondiElimina
  9. mi è stato riferito che lo ioduro di ammonio è una sostanza utilizzata per la formazione ed espansione della scia e così mi sono informato un pò per vedere come potesse funzionare

    RispondiElimina
  10. mi è stato riferito che lo ioduro di ammonio è una sostanza utilizzata per la formazione ed espansione della scia e così mi sono informato un pò per vedere come potesse funzionare

    Ah, bene, mi fa piacere che ogni tanto qualcuno si sbottona.

    RispondiElimina
  11. Ciao Ron, la modificazione climatica è vietata dalle leggi internazionali, ma evidentemente i giudici hanno altro a cui pensare... che ne so, le veline.

    RispondiElimina
  12. Ron, se un avvocato ha intenzione di intentare causa, noi possiamo fornirgli prove e documentazione a bizzeffe.

    Aspettiamo solo che ci contatti.

    RispondiElimina
  13. we Rosario volevo sapere se in passato hai fatto qualche articolo su Davide Cervia l'esperto in guerra elettronica scomparso nel nulla nel 1990 se puoi postare il link, ciao.

    http://www.nexusedizioni.it/apri/Argomenti/Nuovo-ordine-mondiale/DAVIDE-CERVIA-ED-IL-PROGETTO-RFMP-di-Zret/

    RispondiElimina
  14. Ciao lexicon_devil, probabilmente l'articolo che hai riportato fu ripreso dal nostro blog. Il link era questo.

    RispondiElimina
  15. Riporto questa preziosa testimonianza e confermo quanto descritto riguardo alle luci di segnalazione dei velivoli chimici. Non ci volevo credere e questa sera ho controllato: i tankers viaggiano a luci spente!

    Nel milanese, in particolare nella zona limitrofa a Pavia e oltre Monza, si formano alti cumulonembi che vengono costantemente trafitti da scie chimiche e/o nuvole chimiche; questi vengono quindi fatti "esplodere" lasciandoli scomparire nel caldo più afoso che da quattro mesi attanaglia la metropoli lombarda. Tutti coloro che sono nati prima del 1998 sanno che nel periodo estivo, in un clima caratterizzato da temperature molto elevate, si presentano violente grandinate; tuttavia, dall'inizio dell'estate, a Milano non piove nemmeno una lacrima dal cielo sempre pallido e graffiato. Le chemclouds, non avendo i contorni ben delineati, sono facilmente riconoscibili e distinguibili dalle numerose tipologie di nuvole classificate. Ho inoltre notato che i tankers che sorvolano la città durante la notte hanno le luci spente e se ne avverte solo il frastuono.

    RispondiElimina
  16. Straker, se tu hai una copia del trattato puoi sottoporlo a un giudice costituzionale. Altrimenti non non so proprio cosa rimane da fare.

    RispondiElimina
  17. TG3 regionale del Lazio delle ore 14,00 di oggi.

    Una fatina dalla voce e dal tono fiabesco, ha annunciato nel servizio meteo "cieli limpidi e tersi" sul litorale Laziale, nonchè "cielo stellato" per stasera.

    Riporto la versione corretta:

    Cielo biancastro ed abbagliante per le abbondanti irrorazioni notturne (alle ore 06,00 stavano ancora "lavorando" a Sud-Est), nuvolaglie sparse qua e la, nebbia chimica che nasconde l'orizzonte e che ormai é la normale composizione dell'aria che purtroppo siamo costretti a respirare (non un giorno che sia uno senza nebbia chimica), sole fiacco e "cielo stellato" inteso al 5% di quello che dovrebbe essere.

    Con tanti saluti

    RispondiElimina
  18. Sono così mielosi nel mentire che li prenderei a schiaffi.

    RispondiElimina
  19. Cielo stellato! Si vede a mala pena Giove. Nebbia chimica 365 giorni su 365. Fanno ribrezzo le veline del meteo!!!

    RispondiElimina
  20. Attenzione,nell'articolo viene consigliato di bere la tisana di rosa canina.....ad ogni tazza se và bene rimarranno 10-20mg di acido L-ascorbico.......nulla praticamente a causa del calore e del naturale decadimento nelle bustine......compratevi dell'acido L-ascorbico da qualche rivenditore all'ingrosso e prendete 6-10 grammi al giorno così potrete dire di assumere vitamina C

    Ciao!

    RispondiElimina
  21. Per Ron

    The Environmental Modification Convention (ENMOD), formally the Convention on the Prohibition of Military or Any Other Hostile Use of Environmental Modification Techniques is an international treaty prohibiting the military or other hostile use of environmental modification techniques. It opened for signature on 18 May 1977 in Geneva and entered into force on October 5, 1978.

    http://www.fas.org/nuke/control/enmod/text/environ2.htm
    ENVIRONMENTAL MODIFICATION CONVENTION

    RispondiElimina
  22. Sono sveglia dalle sei di stamani. Cielo sul Valdarno verso Casentino con scie lunghe anche curve - si trasformano in cirri. Sono le otto. Operazione ancora in corso.

    RispondiElimina
  23. Maria grazie per la segnalazione della convenzione e mi spiace veramente per quello che stai vedendo stamattina. Io qui ho sofferto nella settimana prima di ferragosto con un’aria irrespirabile. Ho visto la convenzione, bene. Ora il punto è poter dimostrare che il trattato contiene una affermazione che viola tale convenzione. E’ il solo modo per invalidarla. Di fronte a questo muro di omertà l’unica difesa è la Corte Costituzionale. Per questo ho chiesto a Straker di informarsi con un docente di diritto costituzionale e aggiungo anche uno di diritto internazionale e poi rivolgersi ad un avvocato con queste competenze che presenti ricorso nelle sedi appropriate.

    RispondiElimina
  24. Straker io vorrei acquistare il tuo libro ma tramite il sito della dracoedizioni mi è impossibile in quanto non possiedo carte di credito e quello è l'unico metodo di pagamento accettato..puoi consigliarmi alternative?puoi spedirlo tu?grazie

    RispondiElimina
  25. Ron, occorre un avvocato che patrocini i cittadini consapevoli gratuitamente, poiché queste cause sono lunghissime ed irte né i costi possono gravare sul Comitato o su singoli attori. Le prove per inchiodare i responsabili non mancano, ma, più che altro, una causa sulle scie consentirebbe di far conoscere e denunciar un problema ignorato o negato da Kattivix e paggi. Capisco che l'avvocato Franceschetti è oberato di lavoro, ma veramente non mi viene in mente nessun altro che possa adire le vie legali contro gli avvelenatori ed i loro complici.

    Ciao

    RispondiElimina
  26. Luigi, se mi mandi l'indirizzo per email, te lo mando gratis.

    RispondiElimina
  27. Mi permetto di segnalare di nuovo canale video del comitato Tanker Enemy. Lavoro terminato... mi pare con buoni risultati.

    Per ora il tutto è a questo link, in attesa di attivare l'hosting sul dominio (www.tanker-enemy.tv), in passato acquistato e poi reso fuori uso dagli occultatori.

    *****

    Ron, in questi anni ho avuto modo di esporre il problema a diversi avvocati, ma, sebbene siano sempre rimasti turbati nonché preoccupati per quanto venuto a conoscenza, essi mi hanno sempre confermato che il vero scoglio è il magistrato.

    In ogni caso, una causa del genere ha un costo iniziale già elevato e che può raggiungere, nell'arco delle varie fasi processuali, le diverse decine di migliaia di euro. Considerato che una causa, nei tre gradi di giudizio, dura in media venti anni, alla fine ci si ritrova con l'aver speso non meno di 40.000 euro (e mi tengo basso). Se poi, come succede sovente, il più forte è quello che vince, si viene condannati al risarcimento dei danni (pur avendo ragione) ed al rimborso delle spese processuali per i tre gradi di giudizio. In conclusione, se vuoi perderci anche la casa, inizia una causa. E' un buon modo per finire sul lastrico.

    Siamo in Italia e non in Gran Bretagna. Lì, il procedimento più lungo dura tre mesi, mentre qui ci sono cause che proseguono da diverse generazioni.

    In ogni caso, visto che gli elementi per incriminare molte persone coinvolte in queste operazioni clandestine, sono tantissimi e FORTI, dovrebbero essere gli organi preposti ad individuare responsabili, esecutori e fiancheggiatori e quindi sbatterli dentro (mi risulta che ci sia ancora l'obbligatorietà dell'azione penale...). Caso vuole nessun organo competente agisce, ma anzi foraggia, protegge chi disinforma e finanzia chiunque possa creare confusione, disinformazione, rieducazione subliminale (vedi gli sponsor pubblicitari creati ad-hoc, ad esempio).

    Concludendo...

    NESSUNO ci può tutelare e se un domani dovesse esservi una svolta, sarà solo quando la gente capirà di essere stata ingannata ed allora scoppieranno i casini. Solo allora.

    La massa critica è fondamentale, ma temo che il tempo rimasto sia davvero poco.

    RispondiElimina
  28. Straker,indirizzo e-mail inviato a tanker.enemy@gmail.com..grazie ancora!

    RispondiElimina
  29. Purtroppo è così, Ron. Pensa alle cause sul 911 negli Stati Uniti: si sono arenate, alcuni attivisti sono stati uccisi, gli avvocati aggrediti e l'FBI ha rubato la documentazione. Anche in questo caso, le prove pullulano, ma i magistrati sono collusi o intimiditi. No, Ron, la giustizia non è di questo mondo.

    Poi ha ragione Straker: il tempo stringe. Abbiamo forse ancora pochi mesi o un anno, al massimo. Gli Oscuri non dormono mai.

    Ciao

    RispondiElimina
  30. Velivoli senza piloti: basi segrete in Italia
    http://fantpolitik.blogspot.com/2007/05/velivoli-senza-piloti-basi-segrete-in.html

    RispondiElimina
  31. Ecco...bene zret, visto che abbiamo poco tempo non sarebbe ora di impiegarlo per affrontare quello che sta per arrivare? Il 99,99% dello spazio viene qui impiegato per spiegare la natura delle scie chimiche ed un misero 0,1% a cosa servono veramente. Allora...visto che il naso lo possono alzare tutti, non è più una questione di chi non conosce ma una questione di chi NON vuole conoscere. La nebbia chimica è principalmente un medium per l'ingresso nella nostra atmosfera di entità particolari, esseri formati da sottili energie, richiamati a rafforzare le schiere dell'armata nera, pronta a sferrare il suo ultimo (quanto inutile) tentativo di dominio sulla regalità dell'essere umano. Chi si aspetta una guerra fra uomini e demoni rimarrà deluso, perchè la guerra è già in attto ed il campo di battaglia sono la mente ed il cuore dell'uomo.

    RispondiElimina
  32. Ciao Straker, oggi pensavo di averla scampata. E’ da questa mattina che spruzzano anche qui in Lombardia e dopo due giorni di pace ho ricominciato a tossire.
    Inizierò la cura a base di vitamine (sigh) …

    RispondiElimina
  33. Walter, sul tema da te toccato, abbiamo già scritto articoli non recenti anche su zretblog. Questo vorrei precisare: gli Arconti nulla o poco potrebbero senza la collaborazione dei terrestri (militari, governi, vescovi etc.). Ecco perché i terrestri sono ancora più spregevoli degli Arconti che li manovrano.

    La battaglia non è solo nel cuore e nella mente.

    RispondiElimina
  34. @ron

    se prendiamo per buona la storia degli "aerosol per l'effetto serra-geoingegneria" la storia si complica non poco.

    parlando con un avvocato che si era già occupato di inquinamento ambientale, siamo giunti a delle conlcusioni non proprio "positive":

    allora, il trattato per la manipolazione del clima esiste. però sembra che TUTTI i governi occidentali abbiano dato il consenso alle operazioni di copertura, ufficialmente per ragioni di schermatura solare e cambiamento climatico.

    un altro problema, è che molti spazi aerei NON APPARTENGONO al popolo italiano, ma alla NATO e agli USA: infatti, nulla vieta ai militari di spargere quello che vogliono negli spazi aerei STRETTAMENTE MILITARI, come quelli presenti in sardegna: in poche parole, sembra che in effetti ci siano dei problemi nell'irrorare sopra le città ed i centri abitati. il governo italiano ha imposto dei limiti agli aerosol NATO. in compenso, sopra lo spazio aereo sardo e su metà tirreno,per es., i militari possono letteralmente fare quello che vogliono, poichè le operazioni di copertura sono state poste sotto "segreto militare" e quindi "sicurezza nazionale", quindi legalmente possono fare quello che vogliono, MA SOLO SOPRA LA SARDEGNA E SUL TIRRENO, dove gli spazi aerei sono DEDICATI ALLE OPERAZIONI MILITARI.

    infatti i nostri amici dell'aeronautica hanno ben bensato di usare questa tattica, per coprire l'italia: usano i loro spazi aerei per fare quello che vogliono, e poi aspettano che il vento porti la copertura su tutto lo stivale. tuttavia come ho detto prima, sembra che si siano delle limitazioni alle zone di AEROSOL DIRETTO.
    riassumendo: il governo ha dato il via, ma con delle condizioni. tuttavia, anche senza gli aerosol diretti, il vento trasporta il "cirrus schield" ovunque, quindi è una buffonata.
    però il grosso delle operazioni di copertura DIRETTA si svolge nei cieli adibiti alle operazioni militari.

    tornando alle azioni legali: sembra che in un disperato tentativo di pararsi il c**o, i governi habbiano ben pensato di legalizzare gli aerosol dicendo alla popolazione che servono SOLO per schermare il sole e cose simili.

    discutevo con questo avvocato sul fatto che i governi hanno deto il via libera, e lui mi ha detto precisamente questo:

    "anche se è tutto segreto, i governi hanno dato l'ok. quindi non è reato, e la convenzione sulla guerra climatica non riguarda la schermatura solare e sopratutto non riguarda gli interventi di mitigazione dell'effetto serra per scopi umanitari".

    tutto il nodo sta negli "scopi umanitari".

    è tecnicamente e legalmente possibile ed accettabile, che i governi, in un fantomatico tentativo di combattere il riscaldamento globale, abbiano deciso in segreto di aderire al piano di "copertura globale".

    io lo devo ripetere: i militari stanno usando come scudo "legale" il fatto che ufficialmente gli aerosol servano per schermare il sole.

    RispondiElimina
  35. ma tornando al discorso tribunale: mettiamo che fra un anno viene fuori tutto. i militari e i responsabili che ora sono al governo, negheranno di aver utilizzato sostanze tossiche. diranno che i motori sono stati modificati per lasciare scie di condensa anche quando non c'era il freddo per condensarsi. inventeranno quello che vogliono, e finchè non riusciamo a raccogliere un campione in quota, continueranno a mentire.

    signori mi dispiace dirlo, ma non c'è tribunale o magistrato che tenga: la persona in questione dovrebbe mettersi contro la NATO ed i governi di mezzo mondo. e poi le università, il CNR, l'ENEA, tutti....

    l'unica possibilità di averla vinta, è continuare a dirlo alla gente comune.

    quando la massa s'incazzerà, forse succederà qualcosa.
    intanto aspettiamo cosa si inventano a copeneghen sulla "geoingegneria"

    ci sono anche delle buone notizie: data la mole IMMPRESSIONANTE di messaggi subliminali, possiamo dedurre che le operazioni di copertura dureranno (o dovrebbero durare) veramente molto tempo.

    è evidente che i governanti e chi per loro volessero riscrivere una parte delle scienza e della storia riguardante i motori degli aerei e le scie di condensa:
    "le scie di condensa persistono all'infinito, e sono cosa comune".

    è stato uno spaventoso quanto inutile lavaggio del cervello utilizzato con la popolazione inerme ed ignorante

    fortunatamente, però, non tutto il male vien per nuocere, ed esagerare con i messaggi subliminali ha sortito l'effetto contrario:
    la riscrittura della storia e della scienza ha miseramente fallito, ed i messaggi subliminali, ormai inutili, saranno usati come prova del tentato tentativo di disinformazione.

    certamente la maggioranza della popolazione è anroa all'oscuro, ma quanto durerà?
    il cielo è bianco, ed il sole perennemente offuscato.

    questo è un mondo di idioti, ma non di ciechi

    il tentativo, da parte dei governi, di salvarsi in corner a copenaghen sarà un evento storico

    ps. ieri 16 agosto i militari, sul tirreno, hanno oscurato il cielo nuovamente, per tutto il giorno: aerei in formazione militari e cose del genere.
    risultato: la geoingegneria è tra noi, e le operazioni di copertura, nel triangolo liguria-toscana-sardegna, sono veramente pesantissime......proprio perchè gli spazi aerei utilizzabili sono solo quelli.
    non che si facciano mancare gli aerosol anche sulle zone abitate, però sul tirrreno è tutta un'altra cosa: scaricano TONNELLATE di roba in mare......

    se quello che ho visto fare ieri sul tirreno lo facevano sopra un centro abitato, chissà cosa succedeva alla popolazione......probabilmente tosse,asma,febbre....aerosol innocui, come no....mi immagino come devono essere innocui per la fauna e la flora marina

    RispondiElimina
  36. Arturo, è un'analisi esemplare ed inconfutabile. I Distruttori sono all'opera e non solo con le scie. Aggiungo che la Liguria occidentale è terra di nessuno, inoltre, a causa del trattato "Cieli aperti", cui ha aderito anche l'italia, aerei del'Organizzazione dei nazisti uniti possono sorvolare lo spazio aereo senza bisogno di autorizzazione alcuna, con il pretesto di studiare l'atmosfera. Un'iniziativa legale sarebbe volta solo a divulgare il problema, non a risolverlo. In ogni caso, la vedo grama, perché la gente è acefala e si sveglierà senza dubbio, ma quando sarà troppo tardi.

    Ciao

    RispondiElimina
  37. Grazie Arturo, qui ce ne sarebbe abbastanza per istituire Norimberga altro che Copenhagen!
    Qui stiamo parlando di sterminio di massa. Pensavo proprio oggi quale sia il piano sotto l’aerosol nelle città anziché in spazi isolati. Ma quello che proprio non mi torna proprio è come mai carabinieri, piloti, magistrati, controllori, giornalisti possano respirare e far respirare ai loro cari questa merda.

    RispondiElimina
  38. Questi signori non si fanno domande...
    eseguono gli ordini per un tozzo di pane...
    o poco più...
    Come dei cani...(senza offesa per i cani)
    cani da guardia...

    RispondiElimina
  39. Beh ragazzi pensiamo a qualcosa, perché oggi ho difficoltà respiratorie e mi sto inc…do non poco per questa situazione!

    RispondiElimina
  40. Sul messaggero di oggi...

    News
    ■ Allarme caldo, 9 città verso i 40 gradi
    A Roma due giorni di fuoco: allerta 3

    ROMA (17agosto) - Piogge torrenziali e temporali, le precipitazioni
    intense, spesso causa di inondazioni devastazione e morti, aumenteranno
    sempre di più a causa dei cambiamenti climatici e del riscaldamento
    globale.

    È la prospettiva a tinte fosche emersa da uno studio pubblicato sui
    Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) da Paul ÒGorman,
    Massachusetts Institute of Technology (MIT). Insieme a esperti del
    California Institute of Technology, Pasadena, ÒGorman ha stimato che
    gli eventi estremi aumenteranno del 6% per ogni grado in più di
    temperatura, un innalzamento non da poco se si pensa che le stime sul
    riscaldamento globale parlano di un aumento di 5,2 gradi atteso per il
    2100, fino a un massimo di 7,4.

    Gli eventi di pioggia torrenziale e temporali colpiranno soprattutto
    le zone temperate, aumentando in proporzione al riscaldamento globale,
    mentre per quanto riguarda i tropici, ha precisato ÒGorman, il modello
    messo a punto ha fornito risultati controversi che vanno riesaminati
    co
    .


    Si preparano il terreno per legalizzare le chemtrails.

    RispondiElimina
  41. Se si vuole investire del denaro, bisogna farlo impiegando lo per informare.

    Usare un aereo con uno striscione con su scritto, ad esempio: "Stop alle scie chimiche"? L'idea vi piace?

    RispondiElimina
  42. Straker ke poi me lo hai inviato il tuo libro!?!forse ho qualke problema nella ricezione,nn mi arriva..

    RispondiElimina
  43. Luigi, mi hai riportato un indirizzo di posta elettronica. Mi spieghi come faccio a mandarti un libro (cartaceo) per email?

    Se ti riferisci ad una versione in pdf, non cel'ho, in quanto l'ultima revisione è dell'editore.

    RispondiElimina
  44. ah scusami allora nn ci eravamo capiti,credevo mi mandassi un file..scusa ancora..ti invio subito il mio indirizzo..grazie..cmq l'idea dello striscione è carina =)

    RispondiElimina
  45. Straker, l’idea non è male si può definire un’azione di comunicazione non convenzionale o virale volto a massimizzare l’attenzione e generare il passaparola. Io pensavo, con un quorum di 1000 firmatari, a una lettera congiunta da inviare a giornali e ai presidenti di camera, senato e della repubblica in cui si illustrano questi fatti etc.

    Se avessimo dei soldi potremmo pubblicare la lettera su un quotidiano a larga tiratura (ma non meno di 5.000€), oppure fare un po’ di affissione ad es. con 2 maxi impianti per un mese a Milano con una creatività mirata alla presa di coscienza del problema (ho qualche idea ma vorrei che ognuno di noi pensasse prima). Pensavo all’affissione in quanto i concessionari di questo mezzo non sono troppo interessati a insabbiare, anzi con la crisi della pubblicità di questo periodo accettano qualunque cosa. Ma anche qui ciò comporta una spesa comunque non inferiore ai 5000€.

    RispondiElimina
  46. Le idee non mancano e sono tutte interessanti. Per quanto riguarda la lettera, temo però che sia inutile, in quanto siamo sempre a chiedere all'oste se il vino è buono. Bisogna vedere come poter raggranellare il denaro per le iniziative che facciano uso di particolari canali pubblicitari. In questo caso io mi tirerei fuori, onde evitare le solite becere speculazioni dei soliti noti. Bisogna trovare un canale estraneo al sottoscritto. Chi ha qualche proposta si faccia avanti.

    RispondiElimina
  47. Straker, il viral funziona se ben fatto. Leggi questo articolo di Alex Jones.
    http://www.prisonplanet.com/viral-success-of-obama-joker-posters-panics-authorities.html

    RispondiElimina
  48. Allora bisogna cominciare dalle cose semplici. Il volantinaggio, se ben fatto, può funzionare.

    RispondiElimina
  49. Abbiamo avuto l'onore di una visita di Francesco Sblendorio in tutto il suo splendore, intento a fotografare, violando la privacy.

    Sblendorio ha compiuto un passo falso.

    RispondiElimina
  50. http://www.matteodallosso.org/

    Vi deve essere sfuggito questo link dà qualche giorno su grillo .
    Il metodo dovrebbe funzionare anche con intossicazioni lievi .L'edta elimina l'alluminio per primo , ma molto lentamente ,se presente nel cervello per diffusione .

    RispondiElimina
  51. Ciao Bizzarro, ho segnalato il sito di Matteo già nella conferenza di Firenze, mesi fa e qui sul blog diverse volte. Anche ieri sera. Si vede che Grillo ci legge...

    RispondiElimina
  52. http://www.youtube.com/watch?v=n0altdILE9I ottimo video sul CICAP, di Mazzucco.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis