venerdì 21 marzo 2008

Voyager senza militari né controllori: una favola!

Abbiamo eseguito un montaggio che, per esigenze tecniche (My Space non accetta filmati sopra i 100 megabites), racchiude in soli quindici minuti il succo dello speciale di Voyager sulle scie chimiche. Niente militari né controllori di volo e devo dire che il risultato è veramente notevole. Giudicate voi.

Ai seguenti link potete scaricare invece il filmato da quindici minuti, diviso in tre parti.

Voyager parte Uno - file zip 44716 KB
Voyager parte Due - file zip 43449 KB
Voyager parte Tre - file zip 42369 KB



Trovate il medesimo documento video in formato .mpg su Emule, digitando: "Voyager - Scie chimiche (by Straker).mpg".


Scie chimiche su RAI 2 (Voyager)

37 commenti:

  1. Se invece non avete avuto occasione di vedere Voyager e siete interessati alla versione integrale giusto per fare il dovuto confronto tra realtà e vaghezza, su rapidshare ho uploadato il filmato suddiviso in 4 parti:

    http://rapidshare.com/files/101346088/Voyager-ScieChimiche_640x416_1_min8.58_.avi.html

    http://rapidshare.com/files/101329126/Voyager-ScieChimiche_640x416_2_min9.07_.avi.html

    http://rapidshare.com/files/101360059/Voyager-ScieChimiche_640x416_3_min4.35_.avi.html

    http://rapidshare.com/files/101364728/Voyager-ScieChimiche_640x416_4_min4.29_.avi.html

    Un saluto e incoraggiamento

    VibraVito

    RispondiElimina
  2. L'UOVO DICOLOMBO

    INVECE DI TRASTULLARCI CON MILLE TEORIE PIU' O MENO FANTASIOSE PENSIAMO ALLA CONCRETEZZA E PER TAGLIARE LA TESTA AL TORO O MEGLIO ALLE MISTERISE "SCIE" PERCHE NON SALIAMO IN QUOTA CON UN AEREO,CI INFILIAMO DENTRO UNA SCIA,PRELEVIAMO DEI CAMPIONI D'ARIA,TORNIAMO GIU' E FACCIAMO ANALIZZARE IL TUTTO DAI PIU' QUOTATI LABORATORI DI ANALISI AMBIENTALE?

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Vaccalinos, organizza tutto tu (dal piano di volo alle analisi, dal noleggio dell'aereo al notaio) e per noi va benissimo.

    RispondiElimina
  5. L'UOVO DICOLOMBO

    INVECE DI TRASTULLARCI CON MILLE TEORIE PIU' O MENO FANTASIOSE PENSIAMO ALLA CONCRETEZZA E PER TAGLIARE LA TESTA AL TORO O MEGLIO ALLE MISTERISE "SCIE" PERCHE NON SALIAMO IN QUOTA CON UN AEREO,CI INFILIAMO DENTRO UNA SCIA,PRELEVIAMO DEI CAMPIONI D'ARIA,TORNIAMO GIU' E FACCIAMO ANALIZZARE IL TUTTO DAI PIU' QUOTATI LABORATORI DI ANALISI AMBIENTALE?

    By vaccalinos



    Perché, pensi che basterebbe? Negli Stati Uniti è già stato fatto da diversi scienziati come Finley, Castle, Scott etc. E' cambiato qualcosa? NO!

    A prescindere da ciò, non dirmi che vuoi andare in quota con la retina da farfalle! A bordo ci vuole almeno un chimico, l'attrezzatura adatta, due cameramen (uno filma la strumentazione, l'altro la fase di prelievo), un notaio che certifichi che il prelievo è stato eseguito all'interno di una scia.

    Eppoi, guarda che quella roba è tossica, per cui ci vogliono le protezioni adatte e filtri anti particolato in grado di non far passare particelle nanometriche. Infine, ci vogliono i soldi. E non venitemi a dire che bastano poche centinaia di euro perché non è vero e se pure fosse, visto che ci tengono tanto i debunkers, le facciano loro le analisi in quota e ci dimostrino che è tutto ok.

    Sarebbe opportuno ribaltare la questione: coloro che vogliono tranquillizzarci dovrebbero occuparsene direttamente, visto che gli enti per la tutela della salute si ciucciano i nostri soldi senza fare il loro mestiere. Sino ad ora nulla di tutto questo è stato fatto. Si sono solo dati da fare nel pagare militari da quattro soldi che scrivono porcate 24 ore su 24 al solo scopo di buttare fumo negli occhi.

    Inutile far comprendere certe cose a coloro che speculano sempre e solo sulla solita questione e che fanno finta di non capire perché fa loro comodo.

    Concludo con una provocazione...

    Supponiamo che io abbia già in mano le analisi eseguite in quota e che le abbia inviate ad un magistrato. Secondo te si muoverebbe qualcosa? NO!

    RispondiElimina
  6. Ciao Straker Zret,
    col senno di poi,per me e per chi è mente aperta,la trasmissione è stata una vera e propria miccia accesa!
    Giacobbo è stato eccezzionale dicendo:"...qualcosa che non ti aspetti...".
    Anche miei amici hanno detto che nella trasmissione non si è detto molto,per cui non si potevano trarre conclusioni.
    Io ho risposto che sono stati molto attenti dicendo che la trasmissione era tagliata.
    Comunque Straker sei grande.
    Cioè', se non si è capito,qui Straker ha denunciato PESANTEMENTE esperimenti chimici sulla rai(potere nero)da parte di militari!!!
    Stiamo ATTACCANDO i militari!
    Non è FANTASTICO?
    Teniamoci ancora (per poco) questi scampoli di liberta'!
    Militari FOTTETEVI!

    Durante la trasmissione mi è venuto un brivido negativo solo al pensiero (reale) che la popolazione è stata sempre sotto la "cupola cappa" dei militari"!

    military life!!
    SEMPRE CONTRO A CHI CI TOGLIE UN FILO DI LIBERTA'!
    Ciao

    RispondiElimina
  7. Ciao Mr.Jones. Condivido!

    Che dici... forse è meglio che faccio testamento?

    RispondiElimina
  8. scherzi a parte, non vi dico cosa è venuto fuori durante una "tavolata"

    sigr. A "ma io me le ricordo fin da bambino, le scie degli aerei che poi si allargavano, me le ricordo da piccolo"

    sigr. B "inutile stare dietro a quelle cose, quello che vediamo e tocchiamo si può spiegare, il resto sono cavolate campate per aria"

    sigr. A "mi ricordo poi che le scie si vedevano più di inverno e meno d'estate"

    IO(pensavo): ^^' datemi che un coltello che faccio harakiri!

    RispondiElimina
  9. ...testamento?...no...una teatata sul mento a chi lo merita!..visto che i baffi attutiscono! ;-)

    RispondiElimina
  10. Mi è venuto il sospetto che Giacobbo creda alle scie chimiche perchè alla fine ha consigliato di osservare per il futuro il cielo.
    Non pare la raccomandazione di uno che dia la sua totale fiducia alle affermazioni pseudorassicuranti dei militari.

    RispondiElimina
  11. Straker e Zret, davvero un ottimo lavoro !!!
    Nella la puntata di Voyager in versione integrale l'AM dichiara: le "scie di condensa" si formano più raramente d'estate quando fa caldo...a si ?
    Verifico andando a vedere le foto scattate tra Maggio e Settembre... mmh, le "scie di condensa" non mi sembrano poi tanto una rarità ;-)
    Un' altro esempio:
    Torino Agosto 2007 giornata caldissima, se chiudo gli occhi ricordo quel giorno come se fosse oggi, le irrorazioni sono cominciate la mattina proseguendo fino a sera (20:30 - 21:00), aerei che sbucavano da tutte le parti lasciando scie dense e persistenti, la luce solare che filtrava attravarso la cortina velenosa formava iridescenze di vario colore; anche un profano sarebbe rimasto allibito nell'assistere a un tale spettacolo !!!
    All'epoca sapevo poco e niente di scie chimiche ma fu in quell'occasione che iniziai a capire la portata del problema; no, non potevano essere normali scie di condensa, troppo evidente, palese, ovvio.

    Il giorno dopo la puntata di Voyager (giovedi 20) qui a Torino irrorazioni a tutto spiano, il meteo sul Piemonte dava pioggia...e invece ?!

    Una domanda: Straker e Zret, vista la vostra ottima preparazione in materia vorrei sapere che razza di aereo è questo ?

    Quasi dimenticavo, leggete qui... FOLLIA PURA !!!

    Un caro saluto e buona Pasqua a tutti.
    Ciao !

    RispondiElimina
  12. Ciao a tutti. Vi rispondiamo tra un'oretta con calma.

    RispondiElimina
  13. Caro amico. Sappiamo bene che i nostri amati esperti mentono sapendo di mentire. E' proprio il contrario di quanto affermano! Le scie chimiche si intensificano d'estate per incrementare le elevate temperature ed impedire le precipitazioni. Altro che condensa!

    Riguardo a quel velivolo, caso vuole appare a lato destro della foto sull'ultimo articolo sullo Pseudomonas. Non è un velivolo per il trasporto civile.

    Buona Pasqua anche a te, caro amico.

    RispondiElimina
  14. un'ottima esposizione, e sicuramente un evento positivo.

    Molti alzeranno la testa verso il cielo.

    Una buona Pasqua a voi.

    RispondiElimina
  15. Acquaemotion, non ti scoraggiare. Qualche giorno fa, accennavi ad un'etichetta rossa da applicare sul cellulare o qualcosa del genere. Mi daresti maggiori informazioni?

    Nuvola, Giacobbo ha capito: ovviamente non si sbilancia. Non vuole fare la fine dell'anarchico Pinelli.

    Niko, sempre ottimi i tuoi contributi e video inseriti sul blog dell'amico Freenfo. Da ricordare che hanno creato aerei invisibili, ma non come lo Stealth, invisibili davvero.

    Ciao a tutti!

    RispondiElimina
  16. ciao straker,grazie per metere la faccia per tutti noi!
    rischiando tutto x tutti noi!
    senza parlare dei tagli,la puntata servira para que la gente alze la testa verso il cielo!
    per me e un fatto positivo!
    ancora ti rigrazio per lotare x tutta la raza umana!!!!

    tanti cari saluti x te!

    \_x_/

    RispondiElimina
  17. Zret, grazie a voi per l'encomiabile lavoro di divulgazione della verità !!!
    A proposito di aerei invisibili... sai quante fotografie ho fatto che immortalano scie senza aereo ? Davvero tante !!!
    Guarda per esempio questa foto, vorrei sapere se si tratta di un effetto ottico o invisibilità vera e propria.
    Ultimamente ho visto la registrazione di una conferenza su VideoGoogle tenutasi in Sardegna sulle scie chimiche (se non ricordo male datata 2006) ove Tom Bosco ne parlava: velivoli dotati di invisibilità ottica, alla Predator, per intenderci...

    Ciao !

    RispondiElimina
  18. Grazie Mr \_x_/ E' un dovere, ma è anche un diritto chiedere verità.

    Niko, ho visto la foto. Ti confermo che mi capita spesso. ieri la visibilità era ottima, ma il tanker che è passato qui davanti... non si vedeva, pur volando relativamente basso. E' possibile che stiano sperimentando nuove tecnologie di offuscamento. Pazzesco.

    RispondiElimina
  19. In effetti v'è da chiedersi come Roberto Giacobbo sia riuscito a trasmettere, pur con formula dubitativa ma in maniera quanto mai ammiccante,materiale così scottante su una TV di stato.

    Mi pare che egli abbia agito in quanto mosso da onestà intellettuale. Non mi pare, da quel che ne so, che ciò si sia mai verificato da parte di un network ufficiale.
    Trovo il tutto un pò strano. Mi verrebbe da pensare che all'interno delle Agenzie statali italiane, anche se non saprei dire quali, ci siano forze contrarie che cioè remano fattivamente contro o per lo meno non approvano la criminale operazione 'scie chimiche'.

    Pur non potendo cassare tale impresa scellerata poichè gli ordini partono da troppo in alto, tale fazione formata da 'pentiti' si adopererebbe allora per fare sì che la gente almeno sappia quanto sta avvenendo nei cieli del Pianeta.

    Le informazioni brute date in pasto al pubblico parlano chiaro. L'encomiabile lavoro di patchwork da voi fatto evidenzia tutta una serie di dati di fatto inoppugnabili.
    Basterbbe che la gente fosse un pò meno distratta.
    Ipotesi azzardata la mia? Forse no.

    RispondiElimina
  20. Ci facevo caso oggi, durante l'ultimo montaggio (uhm... però mi sono accorto di qualche errore, che vedrò di correggere, nei sottotitoli).

    Vi sono oltre 15 minuti di materiale dirompente ed effettivamente le parentesi con i militari, i meteorologi ed i controllori di volo, servivano evidentemente ad annacquare il succo dell'inchiesta, così da rendere il servizio digeribilile agli occhi dei vertici, pronti a censurare.

    Si tratta sicuramente di questo, Paolo, hai ragione!

    RispondiElimina
  21. Paolo, esiste un'Ipermestra ogni cinquanta Danaidi. La percentuale delle persone oneste e sensibili al tema, anche nelle istituzioni, è bassa, ma dimostra che qualcuno si può alleare ai cittadini vessati per una controffensiva.

    Purtroppo la massa innumere degli ignavi ostacola l'azione per la verità, ma gli ignavi sono attesi nell'Antiinferno.

    Ciao

    RispondiElimina
  22. Credo che l'apertura pubblica al tema scie chimiche faccia parte di una tattica di decompressione. Le persone possono quindi dire di "credere" o "non credere" alle scie chimiche ma mai riflettere sulle conseguenze reali che questo fenomeno implica. Stiamo subendo una serie di allarmismi che possono farci intuire gli scenari futuri: oggi sul guardian sono state pubblicate le dichiarazioni del nuovo capo consulente scientifico del governo britannico in cui si mette in guardia da una crisi alimentare. La crisi monetaria è in arrivo e tremonti sta lanciando la proposta, ripresa a livello internazionale, della creazione di un "governo mondiale". Tanti, troppi paesi, parlano apertamente della realtà del fenomeno ufo e sempre congiuntamente alle contromisure belliche.

    Penso che dovremo trovare a breve il modo di agire ed essere efficaci nel mondo "reale". Le informazioni in nostro possesso stanno raggiungendo la massa critica per cui i dubbi lasciano spazio alla consapevolezza e questa possa tradursi in azione, movimento. NOn ho risposte, non ho soluzioni, solo sento l'urgenza di fare qualcosa di reale. Grazie per il vostro lavoro e per aver letto il mio sfogo. Dall'inquinatissima laguna un abbraccio.

    RispondiElimina
  23. Io spero che la messa in onda di Voyager dia il via ad un effetto emulazione, secondo il quale altri giornalisti e TV prenderanno finalmente coraggio ed affronteranno l'argomento.

    RispondiElimina
  24. Qualunque sia il motivo che sta dietro il rilascio ufficiale di informazioni riguardo alle scie chimiche, rimane la responsabilità gravissima di chi pur trovandosi in posizioni di comando continua a mantenere un silenzio colpevole.

    Ci spieghino i mezzi di informazione per quale motivo i networks continuano a mostrare filmati con precipitazioni piovose e nevose che si verificano di qua e di là. Forse dovrebbero riprendere anche la siccità in cui versa la Pianura Padana ed i nostri laghi al minimo storico, che ne dite?
    Le ultime perturbazioni passate sulla mia zona hanno scaricato circa un millimetro di pioggia ciascuna il che equivale a dieci litri di acqua per metro quadrato.

    Scommetto che, in occasione della Via Crucis del Venerdì Santo condotta dal Pontefice, hanno fatto diluviare apposta sapendo in anticipo il gran numero di spettatori che vi arebbero assistito.

    Mi pare corretta anzi plausibilissima l'osservazione che un lettore di tale blog ha fatto pochi giorni fa secondo cui la Pianura Padana è bersaglio prediletto dei manipolatori del clima. Colpendo qui colpisci la Nazione al cuore per quanto riguarda la produzione agricola, gli allevamenti ecc.ecc.

    Il controllo climatico, con buona pace del cicappino Simone Angioni, ha raggiunto livelli di sofisticazione inaudita. Con le armi meteorologiche scalari si riescono a modulare tutti i parametri atmosferici più importanti e cioè la temeperatura dell'aria, la pressione barometrica, la natura direzione ed intensità dei venti ecc.ecc.

    Per quale motivo da qualche tempo assisto a degli incredibili 'swings' di pressione barometrca? Il mio barometro, cosa mai successa in passato, oscilla da periodi di pressione atmosferica altissima - con la lancetta pressochè a fondo scala - a periodi di depressione marcata come quello di questi ultimi giorni.

    Ma purtroppo è come battere la testa contro il muro.L'unica cosa che possiamo fare è continuare la battaglia tramite la rete, battaglia sicuramente persa in partenza ma che darà nondimeno del filo da torcere alle agenzie governative e a tutti coloro, da quelle foraggiati, si incaricano della disinformazione permanente.

    RispondiElimina
  25. Anche il Colonnello Giuliacci si è aggiunto alla schiera dei negazionisti ad oltranza. Penso che un giorno ne dovrà rendere conto.

    RispondiElimina
  26. :::::::::::

    Trovate il documento video in formato mpg su Emule, digitando: "Voyager - Scie chimiche.mpg".

    :::::::::::

    RispondiElimina
  27. Questo commento, arriva forse un pò tardi, dopo le feste e forse pochi di quelli che hanno già proposto le loro idee non lo leggeranno. Comunque un tentativo lo faccio. Ho letto commenti favorevoli a Giacobbo, il che contrasta con le mie idee in merito al programma. Tutti voi o quasi che avete postato, siete già abbastanza informati sull'attività delle scie chimiche o comunque ne siete al corrente visto che seguite questo blog, e non vi è sembrato vero che Voyager ne parlasse! Per me è stato un programma indecente, come ho scritto sul mio blog. La triturazione dell'intervista di Rosario, le continue interruzioni, le interviste a personaggi dell'aeronautica e metorologi, indecisi, balbettanti e molto prolungate nei tempi, alcune notizie transfughe inserite atte ad insinuare ancora dei dubbi o a deviare dall'argomento, non hanno fatto altro che disinformare. Io seguo il fenomeno dal 2005, sono molto informato su quanto avviene, ma può dirsi così dei tanti telespettatori che guardano Voyager come fosse oro colato, e che sono completamente all'oscuro del problema ? Quanti telespettatori che magari seguono Voyager credendolo un programma di alto livello e ignari del fenomeno hanno avuto una informazione corretta ? Non tutte le persone che seguono Voyager sono degli esperti e quindi in grado di valutare appieno se l'informazione è giusta e corretta. Rosario stesso ha puntualizzato questo fatto estraendo dal programma tutte quelle interruzioni e disinformazioni fornite ad arte creando un video "ripulito", come doveva essere effettivamente trasmesso. Io credo che ne abbia sentito la necessità vista l'indecorosa gestione da parte di Giacobbo ma Rosario e Antonio sono dei Signori, e si muovono sempre entro certi canoni che gli fanno onore.
    Che differenza tra REBUS e VOYAGER, non l'avete notato ?

    Roberto - aliasrc - TERNI

    RispondiElimina
  28. Ciao Roberto. Sapevo di attirare le ire dei debunkers italiani (che infatti, per voce del tonto axlman, hanno pubblicato un articolo sul loro blog), ma era opportuno un montaggio che ridesse dignità al servizio di RAI 2, sin troppo annacquato ed edulcorato dall'intervento becero e mendace dei soliti militari, meteorologi e controllori. D'altro canto mi metto nei panni di Giacobbo, che avrà avuto il benestare a quelle precise condizioni.

    Figurati che mi sono macinato 16 ore tra viaggio e registrazione per vedermi tagliata il 70% dell'intervista. Come minimo mi sarei dovuto incazzare, ma penso che il metodo migliore per attaccare sia usare le stesse armi della disinformazione e così quel video, disponibile anche su Emule, restituisce un senso al mio/nostro lavoro, checché ne dicano i disinformatori che già hanno contattato la RAI per far rimuovere il filmato da MySpace. Facciano pure. Lo inserirò su altro server, dovessero rimuoverlo da MySpace.

    Ho comunque intenzione di preparare un filmato nel quale si evidenzieranno le menzogne, le incongruenze ed i madornali errori presenti nelle dichiarazioni dei personaggi intervistati in Voyager. Penso che axlman e soci saranno soddisfatti. Visto che ci tengono tanto a vedere i loro colleghi in Tv, li accontenterò volentieri. :-D

    Intanto posso rallegrarmi del fatto che, dal 19 marzo, sulla mia città non sciano. Intervengono alla chetichella sul mare prospiciente Sanremo. Coincidenza?

    RispondiElimina
  29. Su Emule cercate: "Voyager - Scie chimiche (by Straker).mpg"

    RispondiElimina
  30. Ciao Rosario,

    purtroppo, la situazione è quella che è, dal mio punto di vista credo di aver agito in modo giusto pubblicando l'articolo sul mio blog, sono praticamente esploso di fronte un'indecenza simile. Fai bene a riproporre tutte le incongruenze uscite fuori durante le interviste, dato che non è stato effettuato alcun corretto contradditorio. Capisco pure, che gli intervistati hanno dovuto sottostare a certi ordini e per cui non potevano disubbidire. Quello che effettivamente mi fa incavolare di più è l'omertà, la reticenza, il silenzio, di tanti Enti Civili, di persone, tra cui piloti, meccanici addetti alla manutenzione, hostess, meteorologi non militari che sanno e che non parlano a addirittura coprono (cover-up)con il loro silenzio tale attività. Mi preoccupa il fatto dell'espanzionismo di tale comportamento a cui si stanno sottoponendo altre categorie, al di fuori del settore aeronautico. Come ti ho informato alcuni giorni fa a tal proposito, oggi stesso pubblicherò un ulteriore articolo, che sarà un pò tosto, ma che spero influenzerà un pò di gente a prendere posizione e ad agire in qualche modo. Ti anticipo il titolo: SCIE CHIMICHE - PUBBLICITA' E RIEDUCAZIONE MENTALE.

    Un caro saluto.

    Roberto - Terni

    http://blog.libero.it/aliasrc

    RispondiElimina
  31. se non paghi non scarichi, ne ho scaricato a fatica un pezzo e poi mi dice, per ora basta, hai raggiunto il limite, se vuoi scaricare ancora paga

    RispondiElimina
  32. Cavolo, non pensavo fosse un argomento così spinoso.
    Mi sono avvicinato a questo argomento per pura curiosità e ho scoperto cose nuove!
    Addirittura c'è chi fa disinformazione per insabbiare la verita riguardo queste scie?
    Incredibile..

    Grazie per le informazioni che date.

    RispondiElimina
  33. "Eppoi, guarda che quella roba è tossica, per cui ci vogliono le protezioni adatte e filtri anti particolato in grado di non far passare particelle nanometriche. Infine, ci vogliono i soldi. E non venitemi a dire che bastano poche centinaia di euro perché non è vero e se pure fosse, visto che ci tengono tanto i debunkers, le facciano loro le analisi in quota e ci dimostrino che è tutto ok."

    Tipo questo?
    http://www.youtube.com/watch?v=miRZ0zJKB6Y&feature=player_embedded

    RispondiElimina
  34. The Quarks & Co. WDR TV contrails analysis fraud (Il falso prelievo in quota)

    Una questione cruciale nella diatriba sulle scie chimiche, che alcuni affermano essere innocue scie di condensazione e quindi comunissimo vapor d'acqua, è rappresentata dalla pressante richiesta di eseguire un prelievo in quota, direttamente sulla traiettoria di una scia, se si vuol dimostrare qualcosa. Ovviamente questa non è una risoluzione definitiva e tanto meno appare essere l'unica risoluzione, visto che già le analisi delle acque piovane e della neve, nonché le analisi spettroscopiche, hanno chiarito che di tutto si tratta fuorché di innocenti cristalli di ghiaccio. E' evidente che chiunque di noi vorrebbe non solo eseguire un prelievo in quota, ma sarebbe felicissimo di riprendere da vicino un "aereo chimico", tant'è che quelli che vediamo noi incrociano a quote molto basse e quindi non sarebbe poi così difficile. Il problema è, però, innazitutto organizzativo, ma quand'anche si superasse questo scoglio, si dovrebbe sormontare l'ostacolo delle autorizzazioni. Già, perché nelle zone di intervento dei tankers il traffico civile viene interdetto e questo si evince non solo dai dispacci dell'E.N.A.C., ma anche dai tracciati radar, nei quali si osservano dei veri e propri "buchi" nelle aree in cui sono in atto operazioni clandestine di aerosol. Ma niente paura! Una televisione tedesca ha risolto questi problemi, ha quindi noleggiato un "Dassault Falcon (Mystere) 20E-5" e si è avventurata nella perigliosa missione di prelievo in volo, concludendo che si tratta solo di aghetti di ghiaccio. Magari un po' diversi dai soliti, ma pur sempre ghiaccio! Risolto il mistero? Certo che no, poiché si tratta di una clamorosa mistificazione. Come? Sì, hanno finto di "annusare" una "scia di condensa", ma in realtà hanno seguito la scia di un aereo che montava a bordo due generatori di fumo del tutto simili a quelli impiegati dalla F.A.A. nel 1975, per studiare i vortici alari ed i loro effetti su eventuali velivoli in coda. Non ci credete? Guardatevi il filmato.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis