lunedì 17 marzo 2008

Eyes in the sky: gli astronomi si pronunciano sulle scie chimiche (articolo di Fienga, Barca, Faccin)

In un ampio editoriale, gli astronomi Paolo C. Fienga, Gianluigi Barca, Marco Faccin si soffermano, tra gli altri temi, sulle scie chimiche: in particolare, gli scienziati rilevano, a nostro parere in modo plausibilissimo, la caduta verticale dei valori pluviometrici nelle zone irrorate e, apertis verbis, dichiarano che il fenomeno delle scie chimiche (alias velenose) è reale. Senza tema di smentita, in contrasto con quanto asseriscono gli astronomi succitati, possiamo affermare che molti degli scopi connessi alle chemtrails sono stati individuati e compresi dai ricercatori.

Io credo che questo fenomeno (non so come altrimenti definirlo) non sia affatto il frutto di menti complottiste e bacate e di "personaggi in cerca di fama".

Certo, qualcuno che specula su questa fenomenologia ci sarà pure ("sfruttare" è un verbo che esiste da quando esiste l’uomo…), ma da qui a ritenere che tutti coloro i quali parlano di questo fenomeno siano dei mitomani, dei malati, delle persone in malafede o, semplicemente, dei poveri visionari… ce ne passa.

Io credo, parlando da persona ragionevolmente attenta alle vicende del mondo, che questo fenomeno sia reale. Sia un fatto.

Esiste ed è vero: opera sulle nostre teste, in piena luce e con un’evidenza che rasenta – ormai – la sfacciataggine.

E’ del tutto ovvio che non ho competenza per valutarne le cause né per comprenderne le implicazioni su larga scala, però ho fatto (con l’aiuto di alcuni amici di Gallarate, Ferno, Malpensa stessa, Varese e Domodossola) una raccolta dati che copre (ad oggi) poco più di 25 mesi di osservazioni ed i risultati emersi (diciamo i risultati più significativi e ripetitivi) sono questi:

1) aerei che incrociano ad altitudini uguali (o molto simili) e su rotte parallele, molto spesso non si comportano allo stesso modo (il che vuol dire che, magari, un aereo produce – abbondanti – scie e l’altro, che lo anticipa o che lo segue, no);

2) aerei con caratteristiche uguali (o molto simili) i quali si muovono, a distanza di tempo minima (diciamo separati di 8 o 10 minuti al massimo l’uno dall’altro), sulla medesima rotta e nelle medesime condizioni meteo (apparenti), non si comportano allo stesso modo (idem come sopra: qualcuno rilascia delle scie – singole o multiple – e qualche altro no);

3) le scie persistenti vengono rilasciate nelle ore che vanno dalla tarda mattinata alla sera, con punte nel primo pomeriggio; raramente di notte;

4) le scie vengono rilasciate a quote medio/alte ma, di regola, a quote inferiori ai 3500/4000 metri;

5) a seguito di rilascio delle scie, la pressione barometrica al suolo tende, più o meno rapidamente (ma comunque nell’arco di un tempo massimo non superiore alle tre ore) ad alzarsi;

6) a seguito del rilascio di scie, i venti dominanti tendono ad affievolirsi, sino a scomparire del tutto;

7) a seguito del rilascio di scie abbondanti POSSONO verificarsi cadute di filamenti, ma solo a condizione che l’aria sia particolarmente secca ed asciutta e che i venti a bassa quota siano assenti o quasi;

8) l’incremento nel rilascio di scie produce un pari (e vertiginoso, nonché quasi immediato) decremento nel quantum delle precipitazioni (le quali, nell’area di riferimento, stanno subendo da tempo un CROLLO VERTICALE, letteralmente, il quale ci sembra prodromico di una nuova ondata di siccità).

Potrei andare avanti, ma non lo faccio perché, in primo luogo, questi dati sono già in sé e per sé sufficienti a capire che non stiamo assistendo ad una fenomenologia isolata e sporadica, bensì ad una fenomenologia complessa e persistente e, in secondo luogo, poiché, a mio avviso, se si vuole (provare, se non altro) a “comprendere un fenomeno” (e cioè questo fenomeno), occorre SMETTERLA di CREDERE o di NON CREDERE “A PRIORI”, MA OCCORRE RACCOGLIERE DATI, VALUTARLI E QUINDI SPERIMENTARE DI PERSONA.

Solo così, alla fine ed in qualsiasi campo, si potrà arrivare ad avere un’opinione informata.

Io non so se questo fenomeno delle scie chimiche sia il prodotto di un’azione di “Pirateria mondiale”, finalizzata a “fare del male” alla popolazione, così come non so se sia vero il contrario – e che quindi la (direi ovvia) segretezza che caratterizza tutta l’attività abbia lo scopo primario (od esclusivo) di “proteggere l’umanità” dall’insorgere, ad esempio, di ovvie derive emozionali le quali sarebbero, con ogni probabilità, seguite da fenomeni di isteria collettiva.
Non lo so. Nessun ricercatore che sta studiando il fenomeno lo sa, in questo momento.

Però l’onestà intellettuale che DEVE SEMPRE caratterizzare l’operato di un VERO Ricercatore, ci/mi DICE che il fenomeno è un fenomeno REALE. Un fenomeno dagli scopi non noti e dalle modalità esecutive palesi, ma comunque un fenomeno ASSOLUTAMENTE REALE, da studiare, monitorare, seguire con attenzione e cercare di capire.

Se mi è consentita una “dritta”, io direi – agli amici che sono “sensibili” e dotati di “buona volontà” – di iniziare un monitoraggio sul volume di precipitazioni che caratterizzano le aree/regioni ad ampia copertura di scie. Controllate anche le fluttuazioni della pressione barometrica e, nel tempo, i massimi ed i minimi delle temperature, con particolare riguardo al periodo che va dalla metà di aprile alla fine di luglio.

Leggi qui l'editoriale di Fienga, Barca e Faccin.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

32 commenti:

  1. Ogni tanto qualche persona onesta scopre il velo della falsità scientifica e chiarisce con molta onestà la realtà dei fatti.

    Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Ciao Freenfo, presto i soliti noti cominceranno a degradarli da astronomi ad astrofili, poich� conoscono solo l'argomento ad personam.

    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  3. Certo... appare strano che siano sempre i piloti (anche civili) a parlare di scie di condensa, seppure, dati alla mano, sia chiaro il contrario, il che induce a porsi delle domande.

    Ben vengono quindi le dichiarazioni di astronomi, quando sino ad ora anche questa categoria si è sempre schierata dalla parte dei negatori del fenomeno. E' un buon passo in avanti verso la caduta del muro di omertà.

    A quando le affermazioni di piloti dalla "gola profonda"?

    RispondiElimina
  4. Leggere il sentimento dietro alle parole di questo editoriale mi ha migliorato la giornata.

    RispondiElimina
  5. Non mi pare occorra una intelligenza particolarmente sviluppata per arrivare a capire che le scie chimiche sono reali.

    Eppure andrà a finire che moriremo degli effetti delle medesime prima che si verifichi una ragionevomente estesa presa di coscienza del fenomeno.

    RispondiElimina
  6. Modificherei l'affermazione decisamente: ha oltrepassato ormai da parecchio la sfacciataggine!

    RispondiElimina
  7. Il sito web MD-80, in collaborazione con i debunkers italiani, elargissce ancora una volta la sua saggezza e competenza, nonché onestà intellettuale, redigendo un farneticante articolo per il sito web satorws.com. L'articolo, se così vogliamo ancora definirlo, probabilmente a firma del noto axlman, descrive alcune situazioni al limite del ridicolo ed insultanti per l'intelligenza umana, oltre che offensive e diffamanti. Gli admin di MD-80, in seguito ai numerosi interventi di critica ricevuti, hanno deciso di chiudere l'area commenti.

    Tra le "chicche" proposte, compare un commento alla foto dei due 767 completamente bianchi fotografati nel 2003 in un aeroporto italiano e su cui si basè anche l'esposto denuncia del SULTA. Nel testo si recita: "Aerei senza livrea a Fiumicino? In realtà, 767 militari a bassa visibilità: le insegne si vedono solo da vicino per motivi di mimetismo bellico". Peccato che la foto è stata intenzionalmente ridotta per accreditare la veridicità della mendace nonchè stupida spiegazione degli "autorevoli" autori. Ogni ulteriore commento è superfluo.

    Buona lettura.

    RispondiElimina
  8. "probabilmente a firma del noto axlman".

    Beh, affermazioni come queste non aggiungono ne tolgono nulla al senso del discorso, e non sono in nessun modo verificabili. Che scopo hanno?

    Detto questo l'articolo non è affatto "insultante per l'intelligenza umana", ma illustra semplicemente le ragioni degli scettici, tra cui il sottoscritto; e fino a quando delle prove degne di questo nome non saranno presentate, continuerò a reputarmi tale.

    RispondiElimina
  9. Tu non sei scettico. Sei mentalmente irrecuperabile.

    RispondiElimina
  10. "Il termine scetticismo � usato spesso a sproposito: scetticismo deriva dal verbo greco sk�ptomai, che significa osservare, considerare. Pertanto gli scettici dovrebbero essere coloro che si impegnano in osservazioni, in indagini con il desiderio di verificare un�ipotesi, di scoprire qualcosa. Scettico, per� � diventato sinonimo di incredulo, di ottuso e strenuo negatore di qualsiasi modello interpretativo e fenomeno che contraddica i dogmi di una scienza (?) attardata e sterile. Costoro sono spesso persone il cui sapere si � cristallizzato in un�erudizione fine a s� stessa, atrofizzato in una chiusura mentale ammantata di presunzione.

    Eppure chi ha il coraggio ed anche l�audacia di rivedere paradigmi consolidati, per inoltrarsi in territori ignoti, con spirito pionieristico, potr� forse trovare un frammento di verit� o rischiarare con un barlume le tenebre dell�ignoranza. Sebbene molti laureati siano persone colte, non di rado le intuizioni geniali si debbono a uomini dalle conoscenze limitate ma curiosi e soprattutto dalla mente aperta, il che non significa essere dei creduloni, piuttosto non scartare a priori nulla, senza prima aver a lungo e diligentemente analizzato e riflettuto. Un sapere libresco, cartaceo per quanto approfondito, consuona, dunque, con una rigidit� deleteria per ogni ricerca proficua.

    Importante � apprendere: sovente si impara pi� dalla gente comune che da insigni ricercatori i cui studi difettano di chiarezza e di organicit�. Esistono immense risorse culturali che, per� sono mortificate da un sistema in cui �l�ignoranza � forza� sicch� sono i soliti raccomandati ad egemonizzare il mondo accademico. Mi sovviene, ad esempio, di un indecente docente universitario, titolare della cattedra di Storia medievale in un ateneo piemontese che, ospite del pericoloso pierino nazionale, riusc� solo a sfoggiare un�immensa pochezza. Egli tent� di spiegare all�interlocutore comunque del suo infimo livello, in che cosa consista il metodo storiografico, per di pi� con un�esposizione assai pi� stentata di quella di uno studente che intercala frasi smozzicate con �cio�. Secondo l�idiot savant, il metodo si riduce a scartabellare polverosi e tarlati documenti negli archivi per poi scrivere qualche soporifero, tedioso, esiziale saggio su quante erano le lentiggini disseminate sul viso della slavata consorte di Carlo Magno.

    Lasciamo costoro alle loro nugae ed alla loro saccenteria. Lasciamoli nei loro graveolenti, tetri archivi a compulsare testi di cui comprendono forse la superficie. Aria! Aria! Se sollevassero il capo dagli incunaboli per guardare oltre la finestra, chiss� quante cose scoprirebbero�"

    Ci� chiarito, non sei scettico (avete il malvezzo di usare vocaboli a sproposito, senza conoscerne il significato), ma assai limitato, ammesso che tu sia in buona fede.

    RispondiElimina
  11. Avete risposto insultando - e semplicemente perché io ho affermato di abbrcciare una posizione opposta alla vostra.

    Negare la dignità alle opinioni diverse dalla propria, specialmente in assenza di qualsivoglia dati oggettivi a sostegno delle vostre tesi, è il chiaro marchio dell'estremismo e del fideismo.

    Esistono spiegazioni diverse e molto più fattibili delle vostre per ciò che si vede in cielo: finché non prenderete atto di questo semplice dato oggettivo, questo blog resterà solo una fonte di intrattenimento.

    RispondiElimina
  12. Ormai non nascondono più nulla,vedete
    tremonti sta parlando di illuminismo e nuovo ordine mondiale sulle reti più importanti d 'italia, proprio tranquillo, dicendo all'altro ospite che è inutile che gli italiani vanno al voto, ormai i comandi vengono dati
    da altre persone.e questo è solo l inizio preparatevi al peggio.

    RispondiElimina
  13. Emanuele... per me, uno che sta dietro alle allucinazioni di un certo cacciatore di bufale o alle posizioni di parte (e veramente sospette) di siti come MD-80.it o Crono911, non merita considerazione. Le vostre sono baggianate. le nostre non sono tesi, ma fatti dimostrati. Se insisti, vuoi che non mi faccia una certa idea di te? proprio tu che vivi in Gran Bretagna, sotto un cielo schifoso da almeno il 1999 osi parlare? Ma sei cieco? ora, se non sei cieco, mi viene giustamente da pensare che sei della stessa salsa in odore di disinformatore prezzolato di certi noti personaggi. Se poi sei un loro fan... beh, ripeto, sei senza speranze.

    E non insistere. Vedi invece di far fruttare meglio quei neuroni che hai... spero.

    RispondiElimina
  14. Se tu affermi che le vostre tesi sono "fatti dimostrati", allora non ho più nulla da aggiungere; continuare la conversazione è del tutto inutile.

    RispondiElimina
  15. straker se intendi la foto con gli aerei bianchi e quei cosi rossi sui motori allora l'ho trovata io su un sito tedesco. gli aerei in questione si trovano in un aereoporto di Colonia

    RispondiElimina
  16. Infatti, Daniel. C'erano diverse foto di aerei bianchi e privi di contrassegni anche in Germania. Hai i link, così verifico se sono quelle che ho io?

    RispondiElimina
  17. Scusate...piccola divagazione sull'uso della parola "scettico".
    Generalmente si autodefinisce "SCETTICO" LA PERSONA CHE CREDE DI APPARIRE COME INTELLIGENTE E CRITICO"... ben sapendo....che non ha argomenti validi da cotrapporre!
    ...."io sono scettico" e finisce lì!quante volte me lo sono sentito dire a proposito degli UFO!!!!!!
    oggi a quegli scettici non resta che, o darmi ragione o cambiare argomento!
    I veri scettici sono coloro i quali hanno pronta una spiegazione basata su una tesi ben studiata... una valida alternativa...almeno per loro!MA NON HANNO NEMMENO QUELLA!
    Abbracciare lo scetticismo per spirito di contraddizione per apparire, è quanto di più patetico possa esistere nell'uomo incolto e presuntuoso!
    Se si potevano compiatire gli scettici circa gli UFO,oggi la compassione è intollerabile circa la scie.
    E' una presa di posizione infantile,che finirà allorquando,come per gli ufo, se ne ammetterà l'esistenza chiaro e tondo!....
    quando farà comodo svelarla...
    quando sarà anche troppo tardi a danno compiuto!ma si svelerà!....(Tremonti docet)allora gli scettici,potranno farselo fritto il loro scetticismo per presa di posizione e non per approfonditi studi!
    pane al pane,vino al vino mi sono espressa...più o meno bene!purtroppo non sono una scrittrice,ma confido nella chiarezza di pensiero.
    gli UFO c'è chi li vede e chi,no,ma le scie dico per "fortuna" le possono vedere tutti,proprio tutti e che si capisca che i giochini in cielo,in tutti i cieli, non abbiano fondamento ludico,nè salubre,grazie a dio è alla portata di tutti!
    ciao zret,ciao straker
    un caro saluto
    angela

    RispondiElimina
  18. DA GOOGLE CERCATE CON SCIE CHIMICHE..
    GUARDATE QUEI MALEDETTI BASTARDI FIGLI DI P... SPONSORIZZANO PERSINO I SITI..
    APPELLO A TUTTI VOI:
    MANDATE UN EMAIL A QUESTO SITO PER FARGLI SAPERE IL VOSTRO PARERE..
    INVITA UN AMICO A SFOGARSI CON QUESTI CRETINI!
    NON POSSIAMO STAR FERMI..SCRIVETE SCRIVETE SCRIVETE..

    PS MADONNA SE ODIO STI DISINFORMATORI..GIURO CHE SE NE TROVO UNO.......................................

    RispondiElimina
  19. ed ora non cè più....MA CHE FANNO??LO TOLGONO E LO RIMETTONO QUANDO GLI PARE??
    AD OGNI MODO L'INFAME ERA QUI:
    http://complottismo.blogspot.com/

    RispondiElimina
  20. Un vecchio video di 'Tanker Enemy' finito sul sito di Alex Jones.

    Il parere di Tom Horn riguardo alla ' Global Conspiracy':

    The 'Chosen Ones' Are Coming
    The Sovereign Military Order of Malta (SMOM) is ideologically and historically allied with international Bavarian Illuminism, ultimately sharing the same goal of bloodline supremacy, whether their members accept this or not. The grades and levels of The Knight of Malta and The Knight Templar are the Rosicrucian upper-degrees of Freemasonry, and clearly reveal their heritage... Watchmen and whistleblowers are few, even with the scientifically and Biblically knowledgeable. Years of research, investigation, admonition and warning are finally beginning to accrue serious consideration, yet author and publisher Tom Horn sees greater obstacles: "Of course one might argue that this could be a gradual process. This is a tragic assumption. In fact, the process will be rapid, undertaken with surprise attacks employing plagues and hi-tech, microscopic nanomachines designed to bring about the demise of its host. This won’t be a process in which one race replaces another, slowly and peacefully, even if that is the misrepresentation that most people receive. It will be violent, bloody conflict. What is planned is a quick change, a coup d’etat where mankind is there one day, and in mass graves the next. The goal is to replace mankind."... It is imperative that men and women recognize and become familiar with this imminent eventuality – and prepare. It is Tom Horn’s contention that "There will be no time for benignly permitting the "inferior race" to die quietly. That would take too long. The goal is the "final solution." A quick death for those who are in the way of the new superior race. The goal is the extinction of the human race." The coming weeks, months and years do indeed appear to be a time of formidable physical, emotional and spiritual challenge. And just what if Tom Horn is right? He was before.

    RispondiElimina
  21. pace attraverso una superiorità di fuoco si firma col logo il brillante "scettico",
    decisamente una persona che lotta per la pace nel mondo ... a fianco di Bush

    ad ogni modo caro emanuele ti mando un messaggio di amore e di affetto fraterno, credo che tu ne abbia molto bisogno per la tua evoluzione spirituale

    bisogna estirpare l'odio dai nostri cuori e rimpiazzarlo con l'amore e la solidarietà, anche nei confronti di chi abbraccia i valori dei nemici della razza umana, nella speranza che tu ne faccia parte (non lo dico per cattiveria, potresti fare parte realmente di un'altra razza visto quello che dici)

    RispondiElimina
  22. ciao Straker,

    http://www.northernresistance.info/

    l'analisi risale al 25 febbraio 2008

    http://internet.phobic.no/chemtrail.pdf

    un abbraccio nella luce,Dio è ancora sul Trono
    Giona

    RispondiElimina
  23. Bene, adesso anche gli astronomi si stanno svegliando dal torpore. Chi manca ancora all'appello per confermare la credibilità di questa operazione su scala mondiale?

    RispondiElimina
  24. ecco il link straker

    http://www.earthfiles.de/bilder/gesundheit_umwelt/chemtrails003.jpg

    RispondiElimina
  25. Grazie a Giona per il link alle analisi.

    Grazie a tutti per le sempre utili info.

    RispondiElimina
  26. è un sincero piacere Straker, ciao grazie


    un abbraccio nella luce,Dio è ancora sul Trono
    Giona

    RispondiElimina
  27. Alcune brevi risposte, stasera che ho un po' di tempo:

    Angelotta:
    Ovviamente lo scetticismo "per partito preso" è sbagliato, come la maggior parte di simili pregiudizi; ma nel mio caso, si tratta di scetticismo informato, avendo cioe' preso visione degli argomenti di entrambe le parti. E' vero che le scie le possono vedere tutti, ma da qui ad arrivare alla teoria del complottone mondiale ce ne vuole di immaginazione!
    Cara Angelotta, in passato gli uomini vedevano in cielo comete, eclissi, aurore boreali e pregavano gli dei: è possibile che nel 2008 si vedano delle scie lasciate da degli aerei e di tutte le spiegazioni possibili si pensi a quella più improbabile? O meglio: è possibile che di tutte le spiegazioni possibili - perché di spiegazioni diverse e coerenti dalle vostre ce ne sono - voi siate così convinti degli esperimenti militari? Sulla base di quali dati concreti scartate le altre possibilità?

    Alfo:
    ...e poi? Che cosa gli faresti ai "disinformatori"? Cioè, alle persone che come la maggior parte della gente razionale ritiene quella delle scie chimiche una bufala? Intendi forse dire che aggrediresti fisicamente chi non condivide la tua fideistica e indimostrabile visione delle cose?

    Un ultima nota per Corrado: comprendo benissimo lo spirito del tuo messaggio, che vorrei fosse condiviso da tutti noi fratelli nell'umanità. E' un approccio ottimista e fiducioso nei confronti delle intenzioni altrui, ma proprio per questo presta il fianco a chi si mostra in apparenza benevolo, ma ha nell'animo l'unico desiderio di abbattere gli "infedeli" e veder regnare la propria intollerante e tirannica visione del mondo.

    La pensavo anch'io come te prima di conoscere persone simili, ed è con rassegnazione che ho abbracciato la pessimistica sfiducia nell'umanità rappresentata dal mio avatar.

    RispondiElimina
  28. Ciao. Premetto che chi vi scrive è assolutamente ignorante in materia (e che soprattutto non ho nulla d'interessante da dire) ma, proprio due giorni fa, ho ricevuto una mail (tramite le solite catene di sant'antonio) la quale spiegava nel dettaglio cosa fossero le scie chimiche. Dalla lettura svogliata della fase iniziale,via via che aprivo le videate e ne leggevo i contenuti, la mia attenzione si è fatta sempre più accorta.
    Nonostante io cerchi di tenermi sempre aggiornata,per quel che ci capisco, soprattutto sul problema delle polveri inquinanti (poiché vivo in una cittadina della Pianura Padana dove vi sono, a poche centinaia di metri di distanza l'una dall'altra, una raffineria e una centrale turbogas), questo delle scie chimiche mi era proprio sfuggito.
    E stasera invece, guardando voyager sul 2, ho sentito che ne parlavano anche lì. Sarà la mia sfiducia "nei potenti" e nelle istituzioni in genere, ma io ci sento davvero puzza di bruciato. Insomma, tutto questo sproloquio solo per dire che sapere che al mondo ci sono persone attente e sensibili come voi a certi argomenti mi fa dormire più tranquilla la notte. Grazie. MP

    RispondiElimina
  29. La pensavo anch'io come te prima di conoscere persone simili, ed è con rassegnazione che ho abbracciato la pessimistica sfiducia nell'umanità rappresentata dal mio avatar.

    Toh guarda! Pensavo la stessa cosa!

    RispondiElimina
  30. Ciao mp.

    Se tutta l'intervista fosse sta mandata in onda, tutto sarebbe stato chiaro, invece hanno tagliato alla grande, ma d'altronde era prevedibile. Ne parleremo sul blog e vedremo se si riuscirà a tornare da Decollanz. Ad ogni modo, nel complesso, è ancora andata bene. Chi non è completamente stupido, capirà.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis