martedì 25 marzo 2008

Segni dal cielo magazine

Come preannunciato, il ricercatore indipendente Massimo Fratini ha dato vita alla pubblicazione cartacea Segni dal cielo che affianca il sito con la stessa testata. Nel numero zero ed in quelli successivi, si potranno leggere articoli su U.F.O., free energy, misteri dallo spazio, medicine alternative, scie chimiche... Il Direttore del magazine è Massimo Fratini, il Direttore editoriale Teresa Rasmini. Hanno collaborato al numero zero Caterina Ruata, Carla Suberati, Alessandra Lanzoni, Rosario ed Antonio Marcianò.

La rivista verrà presentata nel corso del Convegno Stargate 2012



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

4 commenti:

  1. Un caro saluto a tutti in particolare
    a Straker e Zret.Riporto una notiza apparsa oggi sul Giornale di Vicenza.
    Martedì 25 Marzo 2008


    IL CASO. Si tratterebbe di infezione da pneumococco riscontrato su un appassionato di paracadutismo
    Quarantenne in rianimazione colpito dalla meningite
    È ricoverato al De Lellis e secondo i sanitari sta reagendo bene. Profilassi ai famigliari.


    Nuovo caso di meningite nel Vicentino. Il quarto nel giro neppure di un mese. Questa volta a Schio il germe ha colpito un uomo di 41 anni, F.L., residente nell'Alto Vicentino, molto noto nell'ambiente degli appassionati del paracadutismo sportivo.
    F.L. è arrivato l'altra notte al pronto soccorso del De Lellis con febbre alta, stato di malessere generale e una serie di sintomi che hanno messo in allarme il medico di turno dell'équipe del primario Francesco Motteran.
    Il medico lo ha sottoposto subito alla puntura lombare per l'esame del licor, per accertare l'effettiva presenza della malattia che nelle ultime settimane ha ucciso due ragazzi. Ma il test non ha lasciato dubbi: il liquido è apparso purulento, e la diagnosi è stata di sospetta meningite batterica da pneumococco.
    A questo punto F.L. è stato ricoverato in rianimazione, per lui è iniziata una massiccia terapia antibiotica, mentre scattavano le procedure del caso. Un campione di sangue veniva portato in laboratorio, mentre, intanto, il direttore medico del De Lellis Paola Dal Pra allertava il responsabile del servizio epidemiologico Mario Saugo.
    Per decidere cosa fare occorreva sapere se il microrganismo incriminato fosse davvero lo pneumococco, che provoca una forma di meningite che può essere letale, come è stato per il giovane Zarko Joksimovic di Lonigo, ma per la quale non è indicata la profilassi, oppure si trattasse del meningococco, quello che fa esplodere la forma più contagiosa.
    Le analisi di laboratorio non hanno però per il momento chiarito del tutto la situazione. F.L. nei giorni scorsi si era preso una fastidiosa otite, il medico gli aveva prescritto degli antibiotici, e questo ha reso difficoltoso l'esame colturale.
    La decisione è stata allora di effettuare ugualmente, per cautela, la profilassi alla moglie e alla figlioletta di 4 anni, come si trattasse di meningococco. Intanto l'uomo sta reagendo bene al trattamento.
    Franco Pepe
    ------------------------------------
    Notare il fatto che si tratta di un appassionato di paracadutismo!!!!!!
    Il sottoscritto è pienamente convinto dell'esistenza di questo infame,vigliacco e omicida progetto segreto con chissa' quali malefici scopi cha causa l'avvelenamento dell'ecosistema e della popolazione
    (che poi sia un effetto voluto o collaterale non ha la minima importanza).
    Qui' la gente è apatica,menefreghista,opportunista ed egoista,non si rendono conto che se va' in malora l'ecosistema lo seguiamo a ruota.Non riesco a comprendere tanta stupidita'!!.

    RispondiElimina
  2. Carissimo Damocle, l'articolo da te riportato è molto utile ed eloquente. Che questi batteri ricadano con le particelle di metallo sparse con le scie o, ipotesi più probabile, siano diffusi nell'ambiente con gli aerei, come sostiene il Dottor Donald Scott, poco importa: sono sempre dei criminali.

    Condivido la tua indignazione nei confronti della gente ebete e decerebrata, ma non ci arrendiamo.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  3. E' terribile.Nutrivo qualche dubbio che stessero spargendo virus e batteri volutamente ma questa testimonianza è raccapricciante per la sua eloquenza.

    RispondiElimina
  4. interessante, fagli vedere i messaggi canalizzati che sto mandando su youtube

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis