martedì 30 ottobre 2007

Scie chimiche: iniziative ed aggiornamenti

Dispositivo supplementare per aerosol clandestiniL'amico Freenfo ha creato un Osservatorio sulle scie chimiche per consentire ai lettori di inviare fotografie di chemtrails o di altre anomalie nei cieli. Si tratta di un’ammirevole iniziativa utile a monitorare costantemente la situazione e volta a creare un archivio iconografico cui riferirsi per future ricerche.

Alcuni amici, che hanno presenziato al convegno tenuto a Riccione da Eugenio Benetazzo su signoraggio e scie chimiche, hanno manifestato la loro delusione: l'argomento relativo alla manipolazione climatica ed all'avvelenamento della biosfera è stato soltanto sfiorato. Non sono stati evidenziati i legami tra la dispersione di veleni e patologie come il morbo di Morgellons, l’Alzheimer, il Parkinson, la sclerosi multipla etc. Non è stato neppure accennato alla questione dei campi elettromagnetici ed ai loro danni alla salute. Insomma, una conferenza all'acqua di rose, molto superficiale e generica.

Mentre alcuni "attivisti" si adagiano sugli allori (vendita di libri e DVD, opportunità per pavoneggiarsi ed accreditare un'immagine prestigiosa di sé), la redazione di questo blog sta organizzando altre iniziative ed elaborando studi su fenomeni quali le scie nere (probabilmente contengono piombo), le scie azzurre, i velivoli dotati di sistemi per l'invisibilità, la non coincidenza tra i modelli di aerei usati per le irrorazioni e gli aerei civili in dotazione alle diverse compagnie, le basi sotterranee, il confronto tra le ragnatele e le fibre di polimeri (solo apparentemente simili a tele di ragno, una volta ricadute al suolo) diffuse con i tankers.

16 commenti:

  1. Carissimi Zret e Straker, forse è il caso di agire con iniziative dal basso, in grado di diffondere il più possibile il tema alle persone comuni. Ben vengano tuttavia coloro i quali ne vorranno parlare, come i coraggiosi giornalisti che via hanno ospitato. Siamo in gioco per il futuro dei nostri figli, speriamo che tutto questo serva a qualcosa. Grazie per il vostro pregevole lavoro e la costanza nella ricerca della Verità. Freenfo

    RispondiElimina
  2. Ciao Freenfo, se anche gli altri siti di informazione "indipendente", invece di baloccarsi con le corbellerie di veltroni, avessero preso un'iniziativa come la tua, a quest'ora forse qualcosa si sarebbe ottenuto, invece ci ritroviamo con la siccità ed altri innumeri problemi.

    Grazie dunque per la tua ottima idea e fattiva collaborazione.

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. Giusto, freenfo. Ben fatto! Far conoscere la realtà dei fatti, attraverso studi e testimonianze ed anche le fotografie ritraenti lo scempio quotidiano sono un buon punto di partenza per avvicinare la gente comune al problema delle scie chimiche.

    RispondiElimina
  4. ma secondo voi,come e' possibile che in queste giornate di non sole o se preferite "cupe",i peperoncini delle mie 4 piante siano totalmente bruciati/anneriti dal lato esposto in direzione del sole???.....

    ...non sottovalutiamo i danni che stanno provocando ai cibi che poi dovremo ingerire.... purtroppo siamo esposti a 360 gradi.

    buon lavoro ragazzi.

    RispondiElimina
  5. Ciao Giuseppe. Hai fatto bene nel puntare l'attenzione su questo aspetto. Noi sappiamo che attraverso queste operazioni si tende a lasciar passare alcune frequenze di luce e non altre. Gli ultravioletti passano, mentre restano ingabbiati al suolo gli infrarossi. Dì qui, da un lato, il danno alle colture e dall'altro l'aumento delle temperature medie.

    Non parliamo poi di quanto si deposita sulle piante. Abbiamo compiuto analisi al microscopio di quelle che in molti pensano essere ragnatele ed invece abbiamo appurato che sono plimeri di provenienza sconosciuta, sicuramente scaricati dai tankers. Questi polimeri sono in molto simili alle fibre che fuoriescono dai malati di Morgellons. L'affinità è certamente inquietante. Ne parleremo nei prossimi giorni.

    RispondiElimina
  6. Ciao,
    Benetazzo?...ero veramente stupefatto che potesse parlare di scie chimiche,evidentemente non lo hanno informato o non si è informato ancora di piu'!

    ho appena telefonato alla giornalista locale che scrive qui:

    http://molfettalive.it/news/news.aspx?idnews=3597

    preso l'appuntamento per Venerdi'!

    parlando ho chiesto(voleva saperlo!)se sapeva di aerei.....!

    Risposta: no!
    pero' prima voglio assicurarmi se loro hanno mai avuto censure in altri casi(SICURAMENTE!).

    è chiaro che imporro' il tu da subito perchè dopo mezz'ora su internet sara'dei nostri,anche se forse non potra' mai scrivere un articolo sulle scie!

    per me è un rompighiaccio,perchè poi andro'io di persona a parlare a 4occhi con i direttori dei giornali locali molto letti dalla cittadinanza e che sono 4/5 diversi,fregandomene di tutte le PRIORITA'che incombono per la cittadinanza!

    and so on!!

    Vinceremo w!

    Ma avete notato come stanno "pubblicizzando"sempre di piu'ogni giorno il tema della sicurezza?

    Banca del dna,piu'telecamere chieste dai piccoli imprenditori che urlano ad una telecamera del tg3,si vede sempre piu'violenza in tv!

    questi stanno preparando le basi di un piano orwelliano DAVVERO!!
    ma chi è il regista di tutto questo!!

    MAH!!!

    RispondiElimina
  7. Sicurezza. Leggi ad hoc per i blog, banca del DNA... Tutte scuse per proseguire nel progetto che, a quanto pare, vogliono acceleare nei tempi di esecuzione. Temono un risveglio prematuro.

    RispondiElimina
  8. Ciao amici!

    Scusate l'assenza, purtroppo ho avuto alcuni problemi che ora ho risolto...

    L'idea di creare qualcosa come un Movimento attivista contro questo tipo di fenomeni e per la divulgazione mi intriga parecchio. Nel mio piccolo ogn volta che posso informo di ciò che succede sopra le nostre teste ( proprio ieri l'ho detto a mia sorella di 11 anni e da ieri la sento immensamente coinvolta e fa tantissime domande :D )

    L'importante è andare avanti, ed andare avanti nella direzione giusta.

    Ciao amici miei, alla prossima

    RispondiElimina
  9. Giuseppe, i problemi da te rilevati sono reali, ma le associazioni degli agricoltori da noi contattati nicchiano.

    Mr Jones, il tuo zelo ti fa onore. Nell'articolo Il mito del DNA ho trattato l'argomento relativo alle tue giuste osservazioni. Alcuni tabaccai invocano la moneta elettronica. Sic!!!

    Satiradanzante, sentivo la tua mancanza oggi. Divulghiamo!

    Ciao a tutti e grazie.

    RispondiElimina
  10. Ciao, SatiraDanzante. Ognuno di noi ci mette il suo impegno ed è quanto si auspica. I movimenti, invece, danno l'idea di una "cosa politica" e non è questo che vogliamo.

    RispondiElimina
  11. Sarei dovuta esserci a Riccione domenica scorsa... ma leggo questo post e mi dico "meglio così, và!". Che poi ad occuparsi di problematiche serie ci pensa sempre qualcuno non del tutto competente... il nobel ad Al Gore è un esempio lampante, non potevo crederci!!
    Bella iniziativa quella di Freenfo! Vado subito a vedere...

    Ciao a tutti!

    Ale

    RispondiElimina
  12. i miei più grandi complimenti.

    si stà andando nella giusta direzione perchè "capitanati" da grandi condottieri come gli autori di questo blog!

    e ciò non è per nulla scontato.
    Voi non vi rendete conto di quanto poter parlare di argomenti tanto ostici con persone incredibili come voi sia importante.

    il successo crescente và innanzitutto lodato proprio alla base dell'edificio costruito mattone su mattone da mani esperte!

    ciao Zret e Straker!

    p.s.
    nessun sviolinamento.
    solo dati di fatto.
    e credo che molti saranno d'accordo con me.

    Ciao! ^_^

    RispondiElimina
  13. Ciao a tutti,
    benvenga ogni iniziativa rivolta prima di tutto a informare sulle chemtrails e non solo. Per quanto sia difficile il Comitato sardo continua a organizzare incontri a livello locale per sensibilizzare le coscienze e sollecitare il confronto. Nel sito http://www.sciesardegna.it/ c'è anche una galleria di immagini che testimoniano il fenomeno.
    Certo dovremmo trovare il modo di metter insieme le forze su scala nazionale... a presto

    RispondiElimina
  14. Gentilissima Miranda, già collaboriamo con l'ottimo Giulio di Sciesardegna. La cooperazione deve, però, diventare sempre più efficace, stretta, dinamica, se vogliamo ottenere qualcosa.

    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  15. Ciao, sì ho sentito Giulio (è mio fratello)stamattina. Se l'idea è creare un coordinamento nazionale a cominciare dal web, raccogliere documentazione, immagini, testimonianze, ecc.
    e poi passare all'azione magari creando una giornata contro le scie chimiche con tavolini in tutte le città, bene sono d'accordissimo.
    A presto

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis