martedì 17 febbraio 2009

Stealth e scie chimiche nei cieli di Wichita (Texas)

In Texas, un testimone, Daniel, ha avvistato il 6 febbraio scorso uno strano velivolo, quasi certamente un apparecchio militare. L'uomo ha affermato di aver scorto l'aeromobile, che produceva un ronzio, mentre usciva da una nube a velocità molto sostenuta. L'oggetto, nella foto scattata da Daniel, appare di un colore nero lucente che riflette i raggi solari. E' probabile che il velivolo in questione sia un aereo militare, per almeno due motivi: Wichita non è distante dalla base MC Connell e nelle istantanee si notano delle inconfondibili chemtrails, una espansa ed altre più sottili. Il cielo è poi la solita poltiglia chimica di colore biancastro.

Secondo il ricercatore Dirk Vander Ploeg, l'oggetto fotografato da Daniel potrebbe essere un B Stealth, mentre trasporta un drone simile ad un SR-71 Blackbird. Nella fotografia ingrandita, si nota la sagoma a forma di manta tipica dello Stealth, il cosiddetto aereo invisibile.


The majority of the evidence, including photographic evidence and testimonies from present and past air force personnel makes me believe the object photographed by Daniel is a B-2 Stealth transporting a Drone similar to the SR-71 Blackbird. Please read all the comments and then make up your mind as to what you believe it is.

Ci sentiamo di sottoscrivere le conclusioni di Vander Ploeg.

Leggi qui la testimonianza dell'avvistamento.





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

28 commenti:

  1. http://www.youtube.com/watch?v=EoqOMJZbgxI&eurl=http://www.tankerenemy.com/2007/07/droni-da-cinquanta-metri-bassa-quota.html&feature=player_embedded -----> c'è un'altro link per questo video sui droni?dato ke questo è stato rimosso..grazie

    RispondiElimina
  2. Ciao. Quel particolare velivolo è impegnato in operazioni di aerosol a bassissima quota, come si può vedere qui.

    RispondiElimina
  3. Quel gonzo del fioba afferma che è un corvo. Pur di negare, questi spacconi non esitano a dire grullerie.

    RispondiElimina
  4. Massimo della Schiava (il fioba), è un coglione della massima categoria. Non gli conviene insistere su questa strada.

    RispondiElimina
  5. Un autoproclmatosi ecologista come il geologo, ex vulcanologo Massimo Della Schiava che nega questo abominio, come riesce ancora a guardarsi allo specchio? Gente come lui, io mi chiedo, come può dormire la notte? E' vero che deve arrotondare, ma con quale coscienza?

    RispondiElimina
  6. Le libertà in Internet sono in grave pericolo.
    Qualora dovesse essere approvato un insieme di direttive, in discussione al Parlamento Europeo, Internet cambierà così:

    - non potrai più collegarti a Internet solo per aver condiviso un file;
    - sarà possibile conoscere il contenuto del tuo traffico Internet;
    - non potrai usare liberamente FTP, Skype, chat, p2p;
    - sarà il tuo provider a scegliere quali siti web potrai visitare e quali no.

    RispondiElimina
  7. i militari hanno assicurato a massimo della schiava che gli aerosol sono innocui,ed anzi, probabilmente gli hanno detto che senza gli aerosol a base di bario potremmo morire tutti affogati, perchè pioverebbe troppo. è così che i militari convincono la gente, vanno in giro a dire che senza un controllo costante delle nubi per mezzo di aerosol aerei, il meteo potrebbe impazzire, e per esempio potrebbe piovere per mesi interi.
    io a queste cose non ci credo, e secondo me i militari usano i motivi umanitari per provare nuove strategie di guerra meteorologica, combinata alle tecnologie radar,haarp ecc., infatti chissà quanti veivoli come quello nella foto ci sono in giro per l'italia, con tutte le sue basi usa e nato. poi per dire che quel coso è un corvo, bisogna proprio essere degli imbecilli. della schiava non volermi male per queste affermazioni....ma poi, a suo figlio, chissà cosa dice, della schiava...secondo me gli dice che i militari sono buoni e possono "portare il bel tempo" con gli aerei....come dice giuliacci.

    insomma, possiamo stare tranquilli, i militari ci portano il bel tempo!! viva l'aeronautica militare, che distrugge le nuvole portatrici di pericolose perturbazioni che potrebbero affogarci tutti

    a questi imbecilli, i disinfo pagati con le tasse, sembra di essere degli eroi, perchè in realtà loro pensano di essere dalla parte dei buoni, pensano davvero di essere dalla parte dei militari buoni che distruggono le nuvole perchè sennò vengono gli alluvioni e noi ci ritroviamo come a new-orleans.insomma, aerosol segreti a base di bario,si... però pensati per scopi umanitari, così i politici e le istituzioni chiudono un occhio e non rompono. e intanto la nato sperimenta quello che gli pare e nessun organo governativo apre bocca.

    anche in america i militari probabilmente vanno avanti così, dicono a tutti che gli aerosol distruggi-nuvole servono per scongiurare il pericolo di "altre new orleans"

    dico queste cose perchè ho parlato con esponenti politici(minori), e dovevate vedere che faccie fanno nelle stanze della politica....sapete, del tipo occhiate tra di loro, cose del genere.
    anche al CNR a pisa, dove sono andato per tutt'altri motivi, dovevate vedere le faccie che fanno quando gli dico che vedo i militari fare certe cose, sapete faccie del tipo "se lo fanno vuol dire che va fatto" oppure "se lo fanno vuol dire che è innocuo o quasi". naturalmente bocche cucite, però ho notato certi sguardi tra di loro (ricercatori) e certi atteggiamenti che valevano più di mille parole.
    e poi, diciamoci la verità, delle operazioni di aerosol così colossali non possono rimanere segrete, solo che le forze armate fanno stare zitti tutti con la premessa che è "per il bene dei cittadini" e che "deve rimanere segreto, altrimenti scoppia il caos". insomma, giocano sulle paure del cambiamento climatico, per svolgere le loro operazioni di aerosol.
    che poi,magari, qualche volta, i militari si sono pure dati da fare perchè c'erano perturbazioni veramente pericolose che potevano fare danni seri.
    poi però c'è i giorni che irrorano sopra il radar tutto il giorno, senza che ci sia una nuvola....insomma nel calderone degli esperimenti contro i cambiamenti climatici ci devono aver messo anche le sperimentazioni militari

    anche oggi irrorazioni intense, localizzate specialmente sulla costa toscana. c'erano delle nuvole naturali che sono state subito sgonfiate, e poi i militari si sono accaniti sopra il mare, perchè "prevenire è meglio che curare".....insomma, non solo distruggono le nubi, ma prevengono anche la formazione di quest'ultime, irroando in mare, anche molto distante dalla costa

    tra l'altro ho la prova che gli aerosol non persistenti non sono altro che aerosol peristenti ma con la valvola di scarico regolata diversamente, in modo che il miscuglio di bario e polimeri sia meno concentrato e si disperda prima. quindi, sembra che non siano sostanze differenti, come ipotizzato prima, ma bensì la stessa sostanza, solamente, meno concentrata.
    ho qui un video di un pilota che evidentemente sbaglia l'apertura della valvola di scarico e lascia un pezzo di scia che persiste molto, e poi continua con la scia non persistente....e poi le nuvole spariscono e il cielo diventa bianco. tra l'altro tutto questo succede dalla parte del mare livornese vicinissima al radar militare della valle benedetta. questo video lo carico il prima possibile perchè è clamoroso.si vede anche bene che gli aerei sono militari, perchè sono in formazione e uno addirittura "gioca" con un altro aereo in direzione opposta, avvicinandosi veramente molto e violando le direttive aeree di sicurezza. adesso devo comprimerlo, perchè questo filmato, che non ho girato io, ma un mio conoscente, è in alta definizione....23 min sono 2giga. è impensabile caricarlo su youtube in full-hd

    ps. come ci fa notare niko, i militari non dormono mai, ed infatti certe volte alle 6 del mattino il cielo è già una poltiglia color perla senza nuvole naturali. e poi appena sorge il sole l'aeronautica militare ricomincia ad irrorare

    RispondiElimina
  8. straker, prendila in modo positivo: la massa, intesa come il popolo, esploderà.
    nel senso che a tirare troppo la corda, questa, per quanto elastica possa essere, si spezzerà

    RispondiElimina
  9. Sono certo e ribadisco che lo spauracchio dei cosidetti cambiamenti climatici (e dei militari che ci mettono una toppa) è solo una vile copertura. Gli obiettivi sono altri ed alcuni politici sono ben al corrente sul perché si sta operando con le chemtrails. Ripeto: il vero obiettivo siamo noi cittadini. Il resto è solo fumo negli occhi.

    RispondiElimina
  10. Arturo, hai senza dubbio ragione, ma i governi si stanno attrezando per reprimere con la forza coloro che oseranno ribellarsi, magari anche solo per fame. Il futuro non prospetta nulla di buono.

    Un amico mi segnala il link alla questione "Internet".

    Qui

    Intanto la F.E.M.A. prepara fosse comuni.

    RispondiElimina
  11. arturo per genrare le scie non persistenti vengono tolte alcune sostanze. questo tipo di scia è particolarmente adatto quando si vogliono far arrivare giù molto velocemente i materiali irrorati.

    RispondiElimina
  12. Per la minore persistenza si usa una quantità minore di trimetilalluminio, ma gli elementi delle non persistenti sono leggermente differenti, soprattutto se impiegate insieme alle scie persistenti. Questo perché le scie non persistenti hanno la funzione di catalizzatore. Se fate caso, gli aerei con scia non persistente passano sempre all'interno o nelle vicinanze di una scia persistente dispersa di lì a pochi minuti prima.

    RispondiElimina
  13. Su giornalettismo.com, noto portale legato ad Attivissimo e soci, la scrittrice ed insegnante Luigina Marchese scrive una mail in aperta critica ai contenuti del suddetto portale registrato a nome di un certo Mauro Gentilini.

    Ho letto con molto piacere il vostro articolo sull’Onorevole Brandolini. Francamente non vi ho rilevato nulla di divertente, mi meraviglia invece che si possano scrivere cose del genere. Vi spiego subito il perché: io abito in Abruzzo, precisamente vicino Sulmona. Da anni la Valle Peligna è solcata da aerei che rilasciano il loro carico di scie. Ebbene, direte voi? Sapete qual è la cosa strama? Che la mia zona, in teoria, non dovrebbe essere solcata da vettori di nessun genere… e questo da ricerche da me personalmente condotte in più di un anno, presso l’aeroporto di Pescara, presso l’Enac e l’Enav. Quello spazio aereo non dovrebbe essere solcato nè da aerei civili, nè commerciali. Sta di fatto che circa 60, anche 70 aerei lo attraversano durante il giorno e la notte. Allora io vi chiedo, ed abbiate il coraggio di rispondere: “A chi appartengono tutti quegli aerei? Dove vanno?”. Mi è stato risposto che sono aerei dell’Air One che fanno esercitazioni. E chi ci crede? In Romagna il problema delle scie chimiche potrà sembrare inesistente perchè è facile confondere aerei di linea con -strani velivoli-, ma dove aerei non dovrebbero passare, come vogliamo giustificare la cosa? Noi però in Abruzzo non abbiamo la fortuna di avere un ministro come Brandolini, che va preso sul surio e non deriso. Vi prego di pubblicare la mia lettera.

    Luigina Marchese

    RispondiElimina
  14. non so straker io riporto semplicemente quello mi riferisce la mia fonte, che poi è la stessa che mi ha spiegato del titanato di bario-stronzio e delle antenne ad allineamento di fase

    comunque le scie piccole vicino a quelle grosse non si vedono molto spesso
    ormai ci sono intere giornate in cui si vedono solo scie non persistenti.

    ah guardate questo
    THE CHEMTRAIL RAIN - Biological warfare TESTED on small U.S. town
    http://www.youtube.com/watch?v=JxxoBSVQaVg

    RispondiElimina
  15. Tutti noi ipotizziamo. Qui nel ponente ligure, comunque, le metodologie sono quelle descritte pocanzi.

    RispondiElimina
  16. A proposito di velivoli inconsueti, giovedì pomeriggio in Puglia è passato a velocità altissima e a bassa quota un aereo sicuramente militare: rombo assordante e strana forma a croce con l'estremità delle ali stranamente non appuntita, inoltre la differenza tra le larghezza dell'ala in prossimità dell'attaccamento con la fusoliera e la larghezza della punta dell'ala era minima. Il giorno dopo ho avuto il piacere di conoscere MrJones e anche lui ha notato questo strano velivolo. Forse qualcuno dei lettori ha una mezza idea di cosa possa essere...

    RispondiElimina
  17. Ciao.
    Non mi si venga a dire che il governo faccia anche solo una singola minima azione per il bene nostro, non esiste. I governi hanno fretta di mettere le mani sulla popolazione e non si faranno alcuno scrupolo per quanto riguarda i mezzi, e lo dimostrano chiaramente in modo quotidiano. Anzi, direi che la loro fretta, sempre più disperata, gli fa usare metodi diabolici per realizzare i loro obiettivi.
    Questa storia degli strupri che si moltiplicano... che c'è dietro? E come mai continuano a perdere le tracce dei presunti responsabili, a parte qualche sporadica scenografica azione di arresto...

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=329399

    RispondiElimina
  18. @Straker
    L'aereo che ho visto è diverso da quello della tua immagine linkata. Quello che ho avuto modo di osservare per pochi istanti poichè volava velocissimo era completamente nero, inoltre l'attaccutura delle ali era stranamente più spostata verso la parte anteriore della fusoliera, per questo motivo ho parlato di una strana forma a croce.

    RispondiElimina
  19. Ci vola di tutto sulla testa. Anche quel corvo del Fioba.

    RispondiElimina
  20. Vado O.T. e mi riallaccio al discorso della ( quasi ) imminente censura su internet.
    Se andate sull'ultimo articolo che l'avvocato Paolo Fraanceschetti ha postato sul suo blog, anche lui, così come me e altri di questo blog, ha detto ciò che ci immaginavamo. E cioè ( in parole povere ) allo scoppiare di alcuni casi di pedofilia o scandali vari ( tutti inscenati ) da lì inizierà...la fine per internet.
    Scusate la sinteticità, ma tanto ci capiamo troppo bene.

    RispondiElimina
  21. lunedì su firenze sono passati due o tre caccia, a bassissima quota, ovviamente bianchi. Uno di loro aveva una strana 'capsula' agganciata sotto la fusoliera. certo che se ne vede di robe strane...

    RispondiElimina
  22. Quello che certi individui, sempre pronti a normalizzare, evitano di considerare, è il fatto che questi velivoli, di qualsiasi natura essi siano, volano spesso fuori dagli spazi aerei consentiti ed a quote troppo basse per essere definiti voli legittimi.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis