lunedì 9 febbraio 2009

L'Australia brucia: si aggrava il bilancio degli incendi a Melbourne

Rovinosi incendi stanno devastando l'Australia meridionale: gli avvelenatori del pianeta che diffondono anche zolfo, elemento facilmente infiammabile, sono sul banco degli imputati. Alluvioni e nubifragi nel nord del Nuovissimo continente, temperature molto elevate e spaventosi roghi nel sud: queste sono alcune fra le devastanti conseguenze delle irrorazioni!

Sul tema riportiamo un articolo tratto dal quotidiano Il Corriere.


Non meno di 31 roghi attivi sparsi sull'intero territorio dello Stato di Vittoria, il più colpito dalla catastrofe

MELBOURNE (AUSTRALIA) - Continua a bruciare l'Australia sud-orientale, dove ancora nella mattinata di lunedì si contavano non meno di 31 roghi attivi sparsi sull'intero territorio dello Stato di Vittoria, il più colpito dalla catastrofe. È lì che si concentrano tutti i morti causati dagli incendi il cui numero, in seguito al ritrovamento nelle campagne di parecchi nuovi cadaveri carbonizzati, è ormai salito nel complesso ad almeno 131.

IL BILANCIO - Mancano, però, all'appello decine di altre persone ed i servizi di soccorso temono dunque che il bilancio sia ben lungi dall'essere completo. Negli ospedali sono stati ricoverati 78 superstiti in gravi condizioni, molti dei quali con ustioni di secondo o terzo grado sul 30 per cento della superficie corporea; stando a fonti mediche, alcuni pazienti hanno lesioni peggiori di quelle subite da coloro che persero la vita nell'attentato terroristico (sinarchico n.d.r.) in una discoteca sull'isola indonesiana di Bali nel 2002. Oltre 750 sono le abitazioni andate distrutte e circa 330.000 gli ettari di terreno devastati dalle fiamme che, secondo il parere della polizia, in numerosi casi sarebbero state appiccate dolosamente. Le persistenti condizioni di calura estiva eccezionalmente torrida stanno facendo il resto, contribuendo ad alimentare i roghi che non accennano a placarsi e che avanzano lungo un fronte ampio una trentina di chilometri. In un caso, il fuoco è diventato tanto intenso da raggiungere l'altezza di un palazzo di quattro piani.

Leggi qui l'articolo del quotidiano Il Corriere.it



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

15 commenti:

  1. Totalmente O.T.

    Saluto tutti, e comunico che ho perso una scommessa. Sigh,
    Sabato i vari "servizi meteo" hanno cominciato a dire che da giovedi arriverà del freddo intenso.
    Io avevo scommesso (con gli amici) che fra martedì e mercoledì, le nuvole (che fino a ieri hanno fatto piovere) sarebbero sparite, e ho scommesso una birra che sarebbero passati con le scie persistenti, x preparasi al freddo.
    ...ho perso.
    Oggi a mezzogiorno c'erano un pò di nuvole residue, ma alle 17 non c'era piu una nuvola in cielo, e già apparivano le scie persistenti, quelle lunghe all'infinito e che si espandono facendo il velo. I maledetti!

    Cmq voglio continuare su questa linea di osservazione, cioè PRIMA guardo il meteo, POI guardo il cielo.
    In un certo senso, loro un pò sono costretti a farsi "autogol" e a svelare quello che faranno nei prossimi giorni, xchè non possono dire che arriva il freddo finchè ci sono nuvole gonfie di pioggia. E' abbastanza risaputo che (almeno dalle mie parti) il VERO freddo arriva col sereno.

    Ciao a tutti!

    RispondiElimina
  2. Moltissimi, tra le persone mancanti all'appello, non verranno mai più ritrovati.
    Queste tragedie create ad arte, sono una fonte di organi umani da trapianto per le bestie del NWO.

    RispondiElimina
  3. Ho parlato di persona a Giulietto Chiesa l'altro ieri. Gli ho chiesto a che punto era con la ricerca sulle scie e mi ha risposto che è necessario creare un gruppo di lavoro che produca elementi inattaccabili per poter portare avanti e rendere credibile la denuncia. Ha poi confermato che le risposte ministeriali alle varie interrogazioni parlamentari sono evasive e nascondono ben altro sotto.

    RispondiElimina
  4. Mio Dio, ma Giulietto Chiesa ha messo il disco? Sono la bellezza di quattro anni (4) che ripete sempre la stessa cosa!

    Lasciamo perdere!

    RispondiElimina
  5. Chiesa è per la decrescita e la creazione di un nuovo mondo

    sta dalla stessa parte di Al Gore

    RispondiElimina
  6. oggi sono andato dal barbiere e, sfogliano il settimanale "OGGI" del 22 ottobre 2008 mi sono imbattuto in un articolo che decantava le lodi del CICAP, con annessa intervista a Piero Angela. Nella foto di gruppo dove erano presenti alcuni degli "esperti", c' era il nostro amico Paolo Attivissimo, con in mano una lente d' ingrandimento. Nella seconda pagina, invece, era presente l' esplicazione del fenomeno scie chimiche, con annessa confutazione. Stessa sorte è toccata ai cerchi nel grano....Era presente anche una foto di Simone Angioni.. Non so più che dire...

    RispondiElimina
  7. Beh, che dire... con il denaro si compra tutto, anche le idiozie spacciate per verità scientifiche. Per ora!

    RispondiElimina
  8. ahahah...maradona87 penso di aver visto lo stesso articolo, però non dal parrucchiere ma dal dentista!
    in pratica in questo articolo si diceva che
    "chi vede le scie in verità vuole solo vedere dio......ecc." in pratica la mettevano sullo stesso piano di quelli che vedono padre pio.
    insomma...cose altamente scientifiche.
    però non era scritto nemmeno una volta che gli aerei che lasciano le scie sono militari.
    che sbadati

    oggi in toscana mare irrorazione clamorosa.
    vogliono distruggere le nubi che provengono dal mare. e ci stanno riuscendo !!

    http://img145.imageshack.us/img145/4180/dsc06843copiaot5.jpg

    notate la nebbia chimica artificiale che mangia le nuvole naturali....questa strana foschia nel cielo, sembra incredibile, è stata creata da aerei militari. incredibile ma vero......

    cmq una cosa è sicura...al cicap non hanno più bisogno di lavorare

    RispondiElimina
  9. arturo ma con aerei militari cosa intendi?

    ^DaNiEl^

    RispondiElimina
  10. Si spera che qualcuno in più inizi veramente a porsi dei dubbi circa quanto sta accadendo, in termini di continui disastri , negli ultimi mesi, visto che i governi stanno tentando di spacciare la cosa per calamità dovuta agli sconvolgimenti climatici e insistono sempre più con la propaganda per ridurre le emissioni di CO2, facendo sentire in colpa uomini, donne, bambini e addirittura i poveri animali.
    Non è il caso di aspettare che bruci la propria casa (o che venga spazzata via da un uragano) per iniziare a darsi una svegliata.

    RispondiElimina
  11. intendo aeronautica militare italiana o nato.
    comunque, come disse il generale Settimo Caputo, adesso le forze aeree lavorano tutte in "joint venture", cioè gli aerei francesi lavorano in italia, mentre quelli italiani vanno in spagna, ecc.

    insomma i piloti vanno dove c'è bisogno di "difesa aerea"(?), naturalmente nei confini nato.
    questo non lo dico io ma il generale Settimo Caputo.tra l'altro questo generale ha detto in tv che "di questi tempi, c'è sempre più bisogno di difesa aerea" e ancora "solo in italia, abbiamo tantissimo personale dedito alla difesa aerea".
    non mi ricordo il numero preciso di persone, ma il generale parlava di migliaia tra militari e civili impegnati in non meglio precisate operazioni di "difesa aerea".
    il generale Caputo si è un pò lasciato andare con l'intervista su un'emittente toscana.
    c'era una festa a pisa e c'era anche questo generale dell'aeronautica che rilasciava interiviste.
    adesso non mi ricordo il nome del canale tv, cmq era un programma chiamato tgt e l'emittente era toscana.
    sarebbe bello recuparare lo spezzone dell'intervista, perchè è chiaro che questo generale sa qualcosa che noi civili non sappiamo...qualcosa di veramente importante, militarmente parlando. cmq questo generale, Settimo Caputo, probabilmente sa tutto ma proprio tutto su queste operazioni di aerosol dell'aeronautica militare.
    infatti è in programma una visita all’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche di Firenze a chiedere qualche spiegazione, perchè mi sembra evidente ormai che l'aeronautica ci stia nascondendo delle cose veramente troppo grandi.
    come per esempio delle operazioni aeree di irrorazione per distruggere le nubi, perchè io è questo che vedo, aerei militari che distruggono le nubi........e al contrario di quello che dice il cicap, io non ci vedo dio nelle scie, e nemmeno padre pio....vedo solo dei veivoli militari che spruzzano qualcosa nelle nuvole e poi le nuvole spariscono.....quindi mi sembra evidente che i militari hanno preso il brutto vizio di effettuare operazioni aeree segrete su base quotidiana nello spazio aereo italiano.

    forse sono le operazioni di aerosol che il Gen. Settimo Caputo intendeva con "difesa aerea"? sembra proprio di si....questi militari sono fuori di testa...e poi, non capisco, pensavano davvero che nessuno se ne sarebbe accorto?!? evidentemente ci hanno preso per dei ritardati

    @ginger qualcuno(..) dice che senza gli aerosol sarebbe pure peggio. quindi, aerosol segreti, si, ma per il nostro bene.
    IO HO I MIEI DUBBI, ma magari sbaglio a pensare male....ma allora perchè tenere tutto segreto se è per il nostro bene? e i messaggi subliminali dove li mettiamo? questa è la truffa del secolo..

    RispondiElimina
  12. Mentre nel numero di "Oggi" del 22 ottobre il CICAP raccontava le solite stronzate, qui il nubifragio nascosto dai meteo (Alessandro Delitala in testa) e creato ah hoc dalla NATO, uccideva persone innocenti.

    Un'altra prova qui.

    RispondiElimina
  13. Visti i risultati sotto gli occhi di tutti, queste operazioni clandestine di aerosol saranno pure per il bene di qualcuno, ma di certo per il nostro bene.

    RispondiElimina
  14. non è che per essere militari devono per forza avere stampato sopra il simbolo dell'aeronautica italiana o dell'usaf. ormai molti degli aerei che irrorano sono dipinti con le livree delle classiche compagnie aeree ma questo non vuol dire che trasportino passeggeri. da quando la storia delle scie chimiche è arrvata in televisione cercano di tenere un profilo basso utilizzando le scie persistenti solo se strettamente necessario.

    ^DaNiEl^

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis