sabato 10 gennaio 2009

1.200 metri: parola di "debunker"

In questi mesi di dura battaglia per la verità, gli attacchi concertati da più fronti, finanziati dai servizi e volti a delegittimare il lavoro dei ricercatori, sono diventati, via via, sempre più pesanti e frequenti. In realtà questo fiorire di attività di debunking non ha ottenuto altro che il risultato opposto a quello auspicato da coloro che tirano le fila di questo gioco al massacro. Inutile è stato il tentativo di porre una parola fine alla questione "scie chimiche" ed infruttuosi sono stati i sempre più veementi tentativi di far tacere noi come anche altre decine di attivisti sparsi in tutta Italia. A nulla sono valsi i duri e diffamanti interventi dell'ex D.J. Paolo Attivissimo e dei suoi sodali del C.I.C.A.P. ed è per questo che, disperatamente, nascono come funghi blog e discussioni sui forum volte a screditare il comitato Tanker Enemy (ma soprattutto chi scrive), gridando sempre e comunque al falso.

Ecco quindi che la collaborazione tra i disinformatori presenti a vari livelli, coordinati da vari comitati e finanziati dai servizi, sfocia spesso in clamorosi autogoal, perché, se è vero che gli attacchi concertati da più fronti possono magari avere qualche possibilità di successo, è anche vero che delegare senza controllo determinate azioni di "debunking" ad emeriti incapaci, può sortire davvero degli effetti devastanti per gli avvelenatori e per i loro galoppini.

E' quanto è accaduto nel fornire carta bianca ad alcuni personaggi come ilpeyote, ovviamente inclini alla diffamazione perché rigorosamente nascosti dall'anonimato. Costoro, spinti da un desiderio di primeggiare, emulando i metodi "antibufala" del già incapace Kattivix, commettono errori madornali, fornendoci, involontariamente, prove schiaccianti.

Ilpeyote, per l'appunto, decide di creare un filmato nel quale vorrebbe dimostrare che i video creati da Tanker Enemy sono tutti dei falsi, in quanto le quote stimate non corrisponderebbero alla reale dimensione (in pixel) dei velivoli nei fotogrammi dei filmati.

Egli quindi, in collaborazione con i disinformatori del portale md80.it, già tristemente noti per vari clamorosi documenti spuri, tra i cui "Il falso fuel dumping su Torino", documenta la ripresa, con normale videocamera end-consumer, di un velivolo commerciale che sorvola un radiofaro a 1.219 metri di quota.

In base a sue discutibili valutazioni, ilpeyote dichiara che i filmati da noi sin qui presentati non sono altro che dei falsi e che le quote di volo dei velivoli da noi ripresi sono sicuramente superiori agli 8.000 metri, altrimenti, a suo dire, le immagini non sarebbero così sfocate e prive di dettagli. Sin qui nulla di strano. Ilpeyote è un disinformatore, magari per hobby e non per mestiere. Magari è solo un montato che si sente importante perché spera di salire sul carro (o carretta?), dei vincitori, ma il problema è che con quel filmato, questo bullo di paese ci fornisce una conferma eccezionale: gli aerei ripresi in direzioni diverse ed innumerevoli volte nei cieli di Sanremo, notte e giorno, sorvolano la città a quote non idonee alla formazione di scie di condensa. Eppure questi velivoli rilasciano dense e lunghe scie che, pian piano, si espandono sino a coprire interamente il cielo, estate o inverno che sia.

Le prove trigonometriche, come anche le stime eseguite con il parametro dei cumuli e degli stratocumuli, le stime eseguite con il calcolo della propagazione del suono ed anche le importanti misurazioni compiute in queste settimane con il telemetro, mostrano altitudini di sorvolo comprese tra i 1.132 ed i 3.000 metri. Tali valutazioni sono sempre state pervicacemente negate dai disinformatori italiani.

Nel filmato del disinformatore ilpeyote, con tanto di documentazione fornita da un amministratore del portale md80.it, viene dichiarato che i velivoli in sorvolo su un radiofaro posto a 24 km circa dall'aeroporto di Malpensa, passano a 1.219 metri.

L'aereo ripreso senza uso di zoom dal ilpeyote mostra, però, dimensioni identiche ai velivoli ripresi da noi senza uso di zoom. Non solo: i velivoli da noi fotografati sono molto ben chiari nei dettagli (si notano anche i colori dei motori), pur essendo la nostra videocamera a bassa risoluzione. Sennonché gli aerei da noi immortalati, immancabilmente, rilasciano scie che non sono frutto di condensa. Sono scie chimiche, inequivocabilmente. Scie chimiche a bassa quota. Scie chimiche a quote sicuramente comprese tra i 1.100 ed i 3.000 metri, come più volte in questi anni abbiamo ripetuto. Non ci sono dubbi: il nostro paese come altri territori del mondo è sottoposto ad operazioni clandestine di aerosol chimico-biologici.

Quale conferma di tutto ciò poteva essere più "autorevole" di quella fornitaci sul piatto d'argento da incalliti, irresponsabili negatori del fenomeno “chemtrails”?





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

55 commenti:

  1. "(si notano anche i colori dei motori)" ma hai presente quanto è grande il turbofan di un A319 o di un 747?
    Tu dici che li hai ripresi senza zoom... Ok allora perché quando uno ti chiede i file originali con i dati EXFIS ti metti sempre a dare di matto e sparare insulti a raffica e l'unica risposta che dai è :"vieni a qui se li vuoi vedere?"
    Fallo e se si dimostrerà vero che non hai usato zoom ti prometto di lasciarti la libertà di postare un articolo senza censure sul mio blog.

    RispondiElimina
  2. Sai cosa sono dei fotogrammi? Certo che lo sai, visto che pubblichi libri di fotografie. Bene: i fotogrammi sono estrapolati da un filmato e come tali non posseggono dati exif tipici di una fotografia, per cui non ti resta che venire a visionare i DVD originali, debitamente conservati. Altrimenti non so proprio cosa farci. Non è che ho bisogno che tu creda a quel che affermo. Il cielo, che tu ti ostini a non osservare, mostra molto di più di quanto possa mostrare io. La verità è la fuori.

    RispondiElimina
  3. Ottimo Straker!!!
    Lasciali cantare, questo post è la miliardesima prova che, pur di venire contro una verità acclamata, c'è ancora gente che insulta.

    Sull'autogol del disinformatore non c'è altro da aggiungere.

    Anzi si.

    Grazie

    RispondiElimina
  4. Visto che sai che mi occupo di fotografia sai anche che invito la gente ad imparare a volare nei miei racconti. Perché lo faccio se devo coprire un complotto che si tiene nel cielo.
    L'ereditarietà o meno dei dati EXFIS nella trasformazione delle immagini dipende quasi sempre dalle opzioni scelte all'interno del programma che si utilizza per l'esportazione e la trasformazione dell'immagine.
    Per carità. Magari la tua telecamera nemmeno li registra... ma qui sta l'inghippo... non ri riesce mai a sapere nemmeno il modello.
    http://img235.imageshack.us/img235/2946/tevssantacrocego2.jpg
    Già si vede la malafede o quanto meno l'ignoranza.
    Quella usata da santa croce è una macchina fotto con obbiettivo e sensore ben diversi dalla fotocamera con cui paragonate l'immagine. Pari numero di zoom (18X) non significa niente visto che la focale di partenza (anche resa equivalente) è completamente diversa.

    RispondiElimina
  5. E così io sono i malafede. Perfetto. Ora puoi tornare ad insultare dal tuo blog. Chiuso l'argomento.

    RispondiElimina
  6. ....mi ripeto, ma in questi due giorni mi sono concentrata sul fatto di osservare semplicemente nuvole - nuvolette e passaggi di aeri rispetto a queste formazioni preesistenti in cui si inseriscono o a cui si aggiungono o si trasformano ( le occasioni di osservazioni oggi non mancavano -non mancano quasi mai ).
    Ma quante volte passano ad un' altezza inferiore di nuvolette e nuvoloni - e a vedere le indicazioni dell' aeroporto in vicinanza che da i dati necessari per completare il quadro.... ma cosa bisogna raccontare, provare... è tutto talmente evidente. Primavera,estate,autunno,inverno... sempre lo stesso panorama sciistico.
    Cose dette e ridette - visibile,verificabile...nulla da aggiungere. E evidente che ci sono delle persone che non vogliono,non possono, non vedono o non vogliono vedere, o non devono voler vedere o non vogliono voler vedere,vedano un po' loro a quale fascia appartengono.
    Non serve neanche lo zoom, telemetro ...basta guardare...

    Eshin

    RispondiElimina
  7. Giusto Eshin, oggi pensavo che con tutta la neve (chimica) che è caduta, le prime vittime degli sciatori rischiano di esseri gli sciatori.

    RispondiElimina
  8. Gonzovolante, evita di arrampicarti sugli specchi senza ventose.

    RispondiElimina
  9. Non so' se questo l'avete visto http://it.youtube.com/watch?v=VJkQehDLq-Q&feature=related in tal caso scusate.Naturalmente passato tutto sotto silenzio.Per chi dice che il blog non è piu' frequentato da parte mia posso dire che lo leggo tutti i giorni e visto che il tempo non basta mai invece di stare a ripetere le stesse cose a chi sa' tutto sulla questione preferisco INFORMARE chi invece non ne sa' niente cosa che faccio incessantemente.

    RispondiElimina
  10. Ciao Damocle. Chiesa è sempre fermo alle solite dichiarazioni. Nulla ha fatto se non parlare.

    RispondiElimina
  11. notte di luna piena, le scie si vedono basse ad occhio nudo, una bella X chimica sopra la mia finestra, ovviamente secondo gli orsi volanti il mio microscopico paesino si trova sotto un crocevia di linee aree che funzionano a pieno ritmo la notte, uno strano orario di punta per il traffico civile ...

    RispondiElimina
  12. Anche qui si notano alcune scie illuminate dalla luna. Tutto il giorno decine di passaggi hanno creato una cappa ammorbante, ma quello che disturba di più è il senso di oppressione e di innaturalità che grava su una waste land.

    Gli asini non volano, ma i gonzi sì.

    Ciao

    RispondiElimina
  13. Oggi il macellaio del supermercato si illudeva di potersi godere un pomeriggio di sole, libero dal lavoro. Gli ho garantito che dopo le 14:00 il cielo sarebbe diventato bianco e del sole non vi sarebbe stato che un pallido ricordo. Mi ha chiesto: "Ah sì, e come fai a saperlo?". Semplice: sciano, gli ho risposto. Non ci voleva credere, ma avevo ragione io.

    Anche ora passano con una frequenza di uno al minuto, anche in formazioni da tre. Che traffico civile di mia sorella!

    RispondiElimina
  14. Sfido chiunque ad avvistare aerei che volano ad 11.000 metri di notte!

    RispondiElimina
  15. Di notte, paradossalmente, la situazione appare ancor più chiara: gli aerei volano a quote molto basse e lo si nota dalle luci di posizionamento, dal rumore e dalla sagoma che è per assurdo visibilissima. 11000 metri un cavolo! Ma chi vogliono prendere per i fondelli? Vergognatevi!

    Marco

    RispondiElimina
  16. Due giorni fa per la prima volta ho avuto sulla testa un tanker gigante che sciava (max 4000 m )!

    Ho sentito il rombo chiarissimo in verticale,mentre spruzzava alternando di densita'chimica,mai visto prima una situazione tale.Probabile non li senta quasi mai perchè sono assordato dal caos meccanico delle auto,e tutti i tipi di inquinamento acustici che mi/ci attorniano !

    RispondiElimina
  17. Infatti. Si vedono ad occhio nudo e si distingue la sagoma scura che spicca sullo sfondo del cielo illuminato dalla luna. Anche le luci di segnalazione sono ben visibili ed il rombo è udibile a finestre con doppi vetri chiusi. Non ci sono dubbi sulle quote, ormai.

    RispondiElimina
  18. Scie chimiche notturne e nuvole a geometria artificiale anche a Montopoli Val D'Arno...

    Straker, hai provato a leggere "nuovo progetto paradigma", che puoi scaricare da www.altrogiornale.com ???
    Dagli un 'occhiata se hai tempo, e poi .....

    Solo l'amore può essere la risposta, dopo che avremo perso tutti i capelli e la voce dalla rabbia e dopo che avremo voluto distruggere quest fanatici del NWO: paradossalmente li abbiamo creati noi con la nostra noncuranza ed allontanamento dall'armonia naturale, e li ricreiamo ogni giorno se non iniziamo a manifestare, appunto un totale nuovo paradigma basato sull' amore e la condivisione...
    Emanare amore verso la Terra e tutti , tutti i suoi abitanti e visitatori, almeno un'ora al giorno, renderci conto che vogliamo davvero vivere nella bellezza dell'arcobaleno.

    RispondiElimina
  19. bellissimo articolo (la media qualitativa è sempre altissima). Torno a insistere e a ripetere che una delle prove più schiaccianti dell'esistenza delle scie chimiche è, paradossalmente, il loro basso numero. Cioé sono tantissime ma decisamente trascurabili numericamente rispetto alla quantità dei voli civili delle aerovie presenti. Naturalmente non potrebbero fornire tutti gli aerei in volo dei tanker chimici (anche il signoraggio è una fonte economica limitata!). E poi volano i tanker necessari e sufficenti a produrre gli effetti climatico-condizionanti voluti da questi Sporcaccioni. Buon anno a tutti... a 1219 metri.

    RispondiElimina
  20. "Scie chimiche notturne e nuvole a geometria artificiale anche a Montopoli Val D'Arno..."

    non ti preoccupare, ci pensa l'Istituto di Biometeorologia di Firenze (IBIMET-CNR)ad avvisarvi quando l'aria è satura di bio-chemicals irrorati dai tankers.
    Sono loro gli incaricati della ricerca sui cambiamenti climatici (Accordo Italia-USA).

    RispondiElimina
  21. caro harshil, vedo che siamo in profonda sintonia, ho scaricato quel libro di cui parli ma non ho avuto ancora il tempo di leggerlo (al momento sto rileggando Icke scoprendo con stupore di avere riscoperto coi miei studi tutte le sue "assurdità")

    devo dire che ciò che secondo me andrebbe migliorato è lo spirito di questo sito; si rischia su un piano energetico-vibrazionale di incanalare troppe energie nella rabbia invece che nell'amore; ho paura che si rischi un'azione controproducente su un certo livello apparentemente "invisibile" in quanto le vibrazioni di odio e paura attirano altre vibrazini di odio e paura concorrendo a creare una "gabbia emozionale"

    non intendo dire con questo che non bisogni denunciare il piano scellerato demoniaco e crudele delle scie chimiche, ma che bisogna sforzarsi (lo so che non è facile, per carità) di uscire fuori dalla vibrazione dell'odio e della rabbia, che è poi quella in cui Loro (quelli che ci comandano e ci avvelenano) vogliono farci vivere per realizzare i loro turpi obiettivi

    concludo segnalando questo ottimo articolo di P Franceschetti sui complotti del potere (banca, vaticano, stato, mafia, magistratura)

    RispondiElimina
  22. Ennesima prova della palese esistenza e conferma delle scie chimiche. Che figuracce che questo manipolo di disinformatori stanno facendo. Fanno talmente pena che non se ne rendono nemmeno conto. Ottimo lavoro Straker!
    un caro saluto a tutti!

    RispondiElimina
  23. Grazie harshil per il tuo intervento e grazie a Corrado.

    Posso solo dirvi che il mio piano vibrazionale è leggermente sull'incazzato e l'unica cosa che mi sento di fare è di trasformare la rabbia in azione. Gesù professo l'amore e fu crocifisso a 33 anni e mi pare che da allora, con il suo sacrificio, non è che abbia risolto gran che. Se ti fai pecora, ti schiacciano. Ho superato i trentatre anni da un pezzo ed è un buon segno.

    Grazie Tursiops. E' giusto ribattere ai continui insulti all'intelligenza umana con qualche isolata "pillola" ben centrata sul bersaglio.

    RispondiElimina
  24. La disperazione porta sempre all'errore, basta attendere.
    Se le scie fossero a 8000 mt. di quota non si potrebbero vederne i particolari di espansione come invece accade, ma si vedrebbe una sottile riga bianca di condensa che dopo alcuni minuti si dissolve e basta. Invece si vedono chiaramente queste scie di origine chimica che subito dopo il rilascio creano delle strane conformazioni, a volte delle spirali a forma di "ricciolo fumoso" che non si scorgerebbero alle altitudini sostenute dai fallimentari debunker. Fonte: osservazione diretta.
    Corrado, capisco quello che vuoi dire. Hai perfettamente ragione, ma per questa lotta ci vuole un pizzico di incazzatura, sennò ho paura di rischiare di spegnermi.
    Ciao, buona giornata.

    RispondiElimina
  25. Ciao Straker, temo di aver scritto una specie di doppione, porta pazienza non lo avevo ancora letto

    RispondiElimina
  26. Anche se faccio parte di coloro che non si astengono dall'insultare i disinformatori, posso assicurarvi che non sono animato dalla rabbia e/o dall'odio. I disinformatori meritano soltanto insulti perchè a queste persone anche se gli si portassero migliaia di prove e elementi per dimostrare l'esistenza delle scie chimiche, se ne uscirebbero sempre con la locuzione: "Prendetevi l'aeroplanino e portateci il campioncino".
    E' evidente che, come spiega ottimamente Paolo Franceschetti nell'articolo che ha linkato Corrado nel suo ultimo commento, queste persone se non sono in malafede sono soltanto dei perfetti imbecilli. E se li chiamo imbecilli non è per il gusto di insultare, è soltanto una semplice constatazione di quello che sono. Riprendo sempre dall'articolo di Franceschetti:
    Gli imbecilli non sanno di essere imbecilli. Se no che imbecilli sarebbero?.
    E' quindi opportuno farglielo notare, anche se spesso non serve a nulla.

    Diverso è il discorso per i disinformatori in malafede. Questa gente ormai si è già scavata la propria fossa. Ormai è condannata, soprattutto dal punto di vista morale. Non è gente da odiare, però sono persone da contrastare poichè fanno soltanto danno.

    RispondiElimina
  27. Bravo vibravito. Sottoscrivo pienamente!

    RispondiElimina
  28. Abbiamo conferma di un altro caso (a Firenze) di Morbo di Morgellons, documentato da fotografie impressionanti. Direi che qui il livore nei confronti di chi avvelena e di chi copre chi avvelena è ben giustificato.

    RispondiElimina
  29. ....l'incazzatura come spinta iniziale è un movente importante, come la frustrazione,l'angoscia,la rabbia... tutte queste emozioni non sono né da condannare né da negare, scoprire la VERA FORZA partendo da lì va oltre, vuole comprendere con una apertura vasta che queste emotivita non permettono.
    Tutte le vie di crescita profonda insegnate indicano di andare oltre - per chi fa arte marziali avrà imparato che la attenzione si offusca nella rabbia ( rende cieca appunto). Essere svegli significa staccarsi da giudizi e pregiudizi primo e cogliere le risposte lungo la strada.Ogni ricerca seria segue questo percorso.
    E un bel percorso di andare oltre la rabbia, lo shock ed aprire una via di azione, di creazione, di autoriflessione. Agire in questo campo è un'occasione di uscire noi stessi dal essere una scia velenosa nei nostri modi di pensare e di fare.
    Il veleno si produce in tanti modi - in grande e in piccolo.
    Il miscuglio di posizioni in questo forum è una gran' bella cosa. Ci confrontiamo ed ascoltiamo e portiamo avanti una storia che vuole cieli limpidi in maniera molto più complessa di quello che sembra.
    Non possiamo escluderci - siamo parte di un tutto.
    Sé delegiamo a loro TUTTE LE REPONSABILTIà dobbimao chiudere perché a quel punto non abbiamo nessun' potere.
    Rovesciare e prenderci le colpe noi ( come ci è stato insegnato in tanti contesti) perché siamo noi a creare i mostri ci spinge in una psoizione opposta.... c'è verità in ogni aspetto.
    E un cammino di grande scoperte e le scie per certi versi guidano ( per chi ha scelto questa guida.)
    Spesso quelli che sembrano ciechi vengano accusati della loro cecità - ma non tutti partono dallo stesso punto e credo che siano sempre più connessioni nei tempi futuri...

    Eshin

    A Corrado. Su Icke ho le mie perplessità. Quando ho letto il suo libro e costatato che lui espone tutto quello che ho "scoperto" via Google mi sono fatta diverse domande.

    RispondiElimina
  30. dal punto di vista etico certa gente merita le pene dell'inferno ... ma che dire di miliardi di complici silenti?

    RispondiElimina
  31. è incredibile come non esiste, che so , nessun ingegnere aereospaziale o pilota con le palle per denunciare queste folli operazioni militari di aereososols:
    sfido chiunque a dire che l'aereo nel filmato era sopra gli 8000m....è palese, evidente. e il peyote da involontariamente una conferma a tutto ciò

    devo dire che anche da me stanno irrorando di notte alla grandissima.penso che ormai non gli sia rimasta altra scelta, anche perchè, questo è un mio pensiero, le scie non persistenti non devono svolgere bene il loro dovere: è infatti qualche settimana che l'aereonautca sta di nuovo usando gli aereosols di tipo ultra-persistente a discapito degli aereosols di media persistenza.
    mi sembra di essere ad agosto-settembre, con scie persistenti tutte le ore tutti i giorni in tutte le traettorie possibili.
    e devo dire anche che gli aerei sono a quota incredibilmente bassa quando rilasciano le sostanze.di notte poi i tanker chimici della nato sono talmente bassi che certe volte mi tremano i vetri delle finestre, per il forte rumore.
    questo è di ieri notte

    http://img72.imageshack.us/img72/9694/dsc06684xk0.jpg

    in questa sequenza potete notare come gli aereosols persistono nell'atmosfera.
    dopo il passaggio dei soliti aerei militari nato, il cielo non è più lo stesso

    http://img254.imageshack.us/img254/6991/dsc06700ie9.jpg

    http://img510.imageshack.us/img510/4166/dsc06701qz1.jpg

    http://img99.imageshack.us/img99/5319/dsc06702di8.jpg

    http://img519.imageshack.us/img519/4774/dsc06703ml4.jpg

    come potete notare, la scia che ha lasciato l'aereo militare, è rimasta per molto tempo.
    intanto è calata l'oscurità, ma l'aereosol è rimasto sempre lì,nel solito punto.

    scommetto quello che vi pare che queste sostanze sono tossiche, e non mi sorpenderei se si venisse a sapere di malattie derivate dagli aereosols militari...vedi il morgellons.
    voglio dire, il corpo umano assimila senza sosta queste sostanze, ma ci sono sempre dei limiti di tollerabilità....quando il corpo non ce la fa più a "metabolizzare" tutta questa roba che irrora la nato, che succede?

    RispondiElimina
  32. http://www.blacklistednews.com/news-2903-0-5-5--.html

    qui si parla di air-force e di bavaglio ai blog!!
    che coincidenza, mi viene in mente che forse ai piani alti si stiano dando da fare per far tacere i blogger più "eversivi", magari proprio quelli che sono contro le operazioni segrete di aereosols...

    RispondiElimina
  33. Il cielo si è coperto di nuvole, alcune pure carine, quasi naturali (tranne strane sfilacciature ai margini); subito dopo è iniziato il frastuono, il rombo incessante sopra le nuvole

    mentre il cielo si stava coprendo ho notato anche un incredibile traffico di aerei senza scia a bassa quota, uno dei quali ha fatto una virata ad U dopo avere viaggiato a fianco di un secondo aereo, un altro era un aereo di chiara foggia militare

    Nel frattempo abbiamo avuto ulteriori conferme che commenti inviati dal sottoscritto e da altri non sono arrivati a causa di "curiose" azioni di boicottaggio telematico (si immagina bene da parte di chi)

    RispondiElimina
  34. Arturo, hai notato che le pubblicità per un buon 40 si riferiscono a farmaci? Le malattie dilagano: prima è stata la volta di piante ed animali, ora tocca agli uomini. E' un effetto desiderato dagli avvelenatori. Non vedo profilarsi all'orizzonte una svolta positivo.

    Stiamo aspettando Godot?

    Ciao

    RispondiElimina
  35. Non ci piove, Arturo. Da più fronti i governanti nostrani come quelli oltre oceano controllano i blog "pericolosi" da diverso tempo (e lo vediamo dai logs delle visite) e sono al vaglio diverse leggi restrittive. Quella sarà la stretta finale e purtroppo siamo molto vicini a tale soluzione definitiva, atta a chiudere la bocca ai dissidenti. Né più né meno che come in Cina.

    E' per tale motivo che ho sempre visto con disappunto coloro che fanno alzata di spalle e se hanno un blog o sito web scrivono un articolo sulle scie chimiche o sul NWO una volta l'anno se va bene e poi si occupano di altro, senza agire in nessun modo contro coloro che stanno agendo per avvelenarci e, contemporaneamente, studiano nuovi metodi di censura e/o delegittimazione.

    Il tempo non è dalla nostra parte.

    Per quanto riguarda il Morgellons è dimostrato che è in stretta relazione con le fibre polimeriche di ricaduta. Solo gli enti ufficiali negano l'evidenza e ciò mi pare banalmente ovvio, visto che sono proprio enti ufficiali che gestiscono le operazioni di aerosol e disseminano i nanopolimeri ed altre schifezze in atmosfera.

    Sulle altitudini di sorvolo sempre molto basse non abbiamo dubbi. Ho notato inoltre che stanno ottimizzando la quantità di aerosol dispersi. Non li sprecano! Iniziano ad irrorare solo quando sono su determinate aree popolate o coltivate. Questo è segno che hanno problemi di disponibilità degli elementi da disperdere, visto che hanno allargato la superdicie di intervento.

    RispondiElimina
  36. Ragazzi, ho iniziato da poco piu di una settimana una cura di disintossicazione dai metalli pesanti, e sto avendo già dei risultati che non mi aspettavo, mi sento molto meglio, soprattutto a livello polmonare, ma anche a livello di lucidità e di energia, almeno noi che lo sappiamo cerchiamo di disintossicarci un pò da quello che ci fanno respirare.
    Sto prendendo un semplice integratore a base di un alga e di aglio, ma in commercio ce ne saranno sicuramente altri, il mio si chiama 'metòdetox' di superdiet.
    E' un piccolo consiglio che vi do e che ho sperimentato, per quello che possiamo cerchiamo di limitare gli effetti devastanti che queste cose hanno sulla nostra salute.

    RispondiElimina
  37. confermo, le alghe sono chelanti naturali, e l'aglio è un toccasana, in questi giorni farò la scorta di alga klamath

    mi sa che un altro mio commento è andato "perso"

    ma io insisto: forse è il caso di aprire nuovi blog se ci bloccano i commenti, non sarebbe male avere un sito anti scie per ogni provincia con foto e link adeguati

    RispondiElimina
  38. Ciao Joe, verifica che l'alga non contenga iodio (ma tutte in genere lo contengono). Un eccesso di iodio, infatti, può indurre problemi tiroidei.

    In ogni caso la vitamina C è un ottimo chelante.

    Noi, per la chelazione usiamo un prodotto specifico. Si chiama Metal-Free. Utilissima è l'assunzione di integratori che contangano anche la vitamina D.

    Corrado, sono d'accordo con te, ma è chiaro che le persone si dovrebbero impegnare direttamente nella cura dei blog che io sono sempre disponibile ad impostare. Non serve scrivere articoli. Basta anche solo riportare impressioni o testimonianze, oltre che rapporti fotografici della propria città.

    RispondiElimina
  39. Scommetto che Luca Mercalli ha dato consigli per l'homepage del sito della trasmissione :

    http://www.chetempochefa.rai.it/R2_HPprogramma/0,,303,00.html

    RispondiElimina
  40. Mr. Jones, hai vinto la scommessa!

    Non hanno neppure un briciolo di originalità.
    COPIONI!!!!!

    Unica differenza, la mia è una composizione di foto vere, scie chimiche vere.
    La loro è un misero disegnino.

    RispondiElimina
  41. La giornalista che ha curato il servizio meteo all'interno del TG4 di questa sera, ha comunicato testualmente: "cieli tersi in tutto il Nord Italia".
    Non é chiaro se li abbia visti Lei, se gli é stato suggerito, o se il vocabolo "terso" abbia perduto il suo significato originario!

    RispondiElimina
  42. ..sarebbe il caso di dare uno sguardo....senza acqustarlo naturalmente :

    �Le nubi, in tutte le loro straordinarie forme, non fanno paura a chi le conosce: quelle pi� pericolose purtroppo non nascono dal cielo. (dalla Prefazione di Fabio Fazio)


    Si,infatti nascono in laboratori chimici !!

    http://www.liberonweb.com/asp/libro.asp?ISBN=8817025968

    RispondiElimina
  43. pure i bambini lo sanno... http://www.flickr.com/photos/31022182@N06/3074814679/sizes/o/

    RispondiElimina
  44. la discarica rai ha trasmesso il proprio tributo a Fabrizio De André per mezzo del simpatico Fazio dalla trasmissione chetempochefa che stasera ha avuto un'ipocrita impronta strappalacrime.

    Piccola curiosità:
    Fabrizio De André da lassù li sta sicuramente stramaledicendo tutti.

    A partire da Mercalli e giù a scendere.

    Dimenticavo: NON PAGATE IL CANONE.

    RispondiElimina
  45. Ciao a tutti. Volevo postare qui un commento che mette in luce il copione di alcune persone parte di un gruppo ben unito con intenti che sono molto chiari a tanti di voi.
    Come affermare che non si tratti di persone singole che vogliono solo criticare? Semplice, la logica. Un ragionamento logico per chi ritiene l'argomento di questo sito una invenzione dovrebbe essere questo:

    - PREMESSA: le scie chimiche non possono esistere, è tutto impossibile;
    - INFERENZA: le scie chimiche non esistono e dunque questo blog racconta baggianate;
    - CONCLUSIONE: questo blog è da pazzi, di sicuro non spreco altro tempo nel leggere baggianate.

    Purtroppo la CONCLUSIONE per alcuni non è logica, non è quella indicata ma è questa:

    - il blog è un pericolo per chiunque perchè afferma baggianate che potrebbero creare paure ingiustificate e quindi devo con tutte le mie forze ed energie far smettere chi le scrive, creando un mio blog e screditando chi lo gestisce.

    Si, ma perchè si giunge a questa conclusione non logica?

    In questi anni, specialmente in questi mesi forse abbiamo assistito alla messa in scena di un copione stabilito?

    Come hanno agito alcune persone?
    Come si può forzare la realtà e affosare un soggetto?

    Ecco un elenco esemplificativo di alcune tecniche:

    - accusare di mentire: la persona accusata perderà molto del suo tempo per difendersi e questa potrebbe apparire, in tal modo, in mala fede; ottima tecnica se utilizzata in gruppo;
    - tecnica "uomo di paglia": attaccare tesi particolarmente facili da confutare per sminuire la validità dell'argomento principale; (se qualcuno è alla ricerca di verità dovrebbe attaccare le tesi più forti non quelle più deboli);
    - tecnica della composizione: "chi si interessa alle scie chimiche è stupido. il blog di straker si occupa di scie chimiche. tutti gli utenti che vi scrivono sono stupidi"
    - strumentalizzare qualsiasi possibile affermazione che può apparire fuori luogo;
    - argomento ad autoritatem: "i meteorologi dicono che le scie chimiche non esistono" (sono meteorologi dunque hanno ragione - ma ciò può essere vero se non vi è alcun interesse aggiuntivo in ballo)
    - argomento ad hominem: "l'ha scritto straker? allora è una buffonata!"
    - argomento ad ignorantiam: "le scie chimiche esistono? dimostrami che non è vero! (le dimostrazioni per loro non sono e mai saranno vere)"
    - fare attacchi ad hominem ovvero affermazioni non basate sulla realtà, non basate su delle documentazioni ma su ciò che non può essere nè provato e nè smentito;
    - provocare giornalmente per stressare e spingere la persona a commettere qualche atto che possa ulteriormente screditarlo;
    - creare facili allusioni e mettere in dubbio la stabilità mentale del soggetto da colpire;
    - creare dissenso scrivendo ai contatti personali menzogne che mettono in ballo la buonafede della conoscenza;
    - colpire la persona da più punti di vista al fine di invalidarla;
    - tecnica del piano scivoloso, utile per creare l'immagine della dannosità della tesi e infondere insicurezza: "le scie chimiche non esistono è c'è gente che ogni giorno disturba con chiamate o e-mail associazioni ambientaliste, carabinieri...se il loro impegno fosse tale con altri problemi il mondo sarebbe già cambiato."

    RispondiElimina
  46. Analisi puntuale delle strategie adottate dai disinformatori. Un trattato perfetto sulle tecniche dei servizi.

    RispondiElimina
  47. Monarch II, su video Google, un formidabile documentario sulla guerra elettromagnetica sui cittadini americani

    RispondiElimina
  48. "Analisi puntuale delle strategie adottate dai disinformatori. Un trattato perfetto sulle tecniche dei servizi."

    Concordo pienamente.
    Nondimeno devo dire che tutta questa cagnara della disinformazione (chiamiamola gentilmente), sortisce un altro effetto assolutamente non trascurabile e che senza di essa, molte delle notizie essenziali contro la "sfacciata" operazione chemtrails, sarebbero divulgate in modo molto minore.

    Della serie: bene o male, l'importante è che se ne parli.

    E tutta questa attenzione degli screditatori in malafede, non fa altro che contribuire enormemente a svegliare chi ancora pensa che il mondo sia una bella favola.

    Signori, parliamoci chiaro.
    Io conto una marea di ingressi nel mio blog, anche solo per leggere. E la durata media delle visite è di 1 ora a navigatore, con punte di 15-20 (ma quelli sappiamo bene chi sono).

    Pensate che se fosse tutta una stupidata, ci sarebbero così tante persone interessate alle cretinate che scrive un sardo demente (cioé io)?

    Oddio, scriverò anche stupidaggini ma, cosa da non tralasciare, segnalo link e divulgo notizie verificabilissime. Ecco cosa dà fastidio a certa gente.
    E a me questo basta per continuare a farlo.

    RispondiElimina
  49. ciao!è da un po' che nn scrivo ma leggo sempre! confermo che con la luna piena di queste giorni le sciate si vedono stra-bene! e che la smettano, per piacere di trovare mille giustificazioni! se gli aerei bassi che noi vediamo sarebbero a 8-10.000 metri...quelli che allora si "vedono" lontanissimi con una scia super corta che sparisce subito (e quella si che è veramente condensa) a che quota sono? a 100.000 metri?? ma basta! Sono contenta invece che sempre più gente ormai si accorge di quello che stanno facendo nel cielo...
    un abbraccio a tutti!

    RispondiElimina
  50. Riposto la CARTA DELLE ROTTE DI CROCIERA SULLA SARDEGNA (carta ufficiale di un ente ufficiale, anzi, dell'ente ufficiale che controlla tutti i voli civili sul territorio italiano).

    In particolare, visto che sono stato moltissime volte ad ORISTANO e ho visto e fotografato aerei che irroravano copiosamente, mi preme che gli oristanesi diano un'occhiata alla suddetta carta in modo che si rendano conto che tutti gli aerei che vedono sopra le loro teste sono aerei militari (ovviamente e specialmente quelli bianchi che hanno sembianze da aerei civili).

    Lo spazio aereo sopra Oristano, lo sanno anche i sassi, è militare e la carta ENAV è chiarissima (zone in rosso).

    Nondimeno devo invitare i cagliaritani a fare lo stesso.
    Sopra il capoluogo non esistono rotte di crociera.
    Le uniche rotte consentite sono quelle di avvicinamento all'aeroporto di Cagliari-Elmas (indicate in verde).

    Questa foto, per esempio, è una delle tante fatte l'estate scorsa sopra il Poetto (spiaggia di Cagliari) ove, come appena detto, non esistono rotte di crociera.

    E se per caso qualcuno dovesse confutare questa affermazione, comunico che se si è trattato di aerei in rotta di avvicinamento, la quota non può essere certamente di 9000 metri sulla verticale della citta.

    Erano aerei in avvicinamento? Allora emettevano chemtrails.

    Ma dopo gli innumerevoli autogol dei disinformatori, non credo che avvalorino quest'ultima teoria.

    Quindi, se qualcuno non l'avesse capito bene, la città di Cagliari è tra le zone più irrorate del pianeta.
    Chiedetevi come mai.

    RispondiElimina
  51. Ringrazio l'anonimo delle 00.08 che ha così bene adattato alle scie chimiche e a questo sito le tecniche e fallacie più comuni tra i disinformatori. Io ne ho letto negli stessi termini su luogocomune.net, precisamente qui:

    http://www.luogocomune.net/site/modules/sections/index.php?op=viewarticle&artid=28

    E confermo che basta vedere certi commenti sui video in youtube, oltre che certi siti qui citati molte volte, per capire come i disinformatori applichino molte di queste tecniche.

    Quanto poi a "- creare dissenso scrivendo ai contatti personali menzogne che mettono in ballo la buonafede della conoscenza" io ho ricevuto messaggi di un utente youtube (commentò alcuni filmati) che si lamentava del comportamento di Straker e faceva considerazioni negative sullo stesso.
    Basta non perdere la calma, tenere presente quel riepilogo e rispondere punto su punto.
    Il tipo è durato 2 - diconsi DUE - messaggi di replica da parte mia. Poi ha smesso.

    Un lettore che apprezza il vostro lavoro
    T21 (Turista21)

    RispondiElimina
  52. Ciao T21 e grazie.

    Ormai penso di averci fatto il callo e li sopporto come si sopportano le zanzare d'estate. Chiunque abbia un minimo di buon senso può poi fare due conti e vedere da che parte si trova la verità.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis