venerdì 30 gennaio 2009

Scie chimiche all'interno di "Rebus", programma di Odeon TV

Riprende su Odeon TV e su Odeon SAT la trasmissione, condotta da Maurizio Decollanz, "Rebus, questioni di conoscenza". Prima della nuova serie vera e propria che comincerà il 13 aprile, andranno in onda quattro puntate denominate "Sequel" con le quali si tireranno le somme degli argomenti affrontati nel precedente ciclo.

Nelle prime quattro puntate saranno ricapitolati i seguenti temi:

1 - ufologia
2 - scie chimiche, 11 settembre 2001 e signoraggio;
3 - misteri dell'antico Egitto, Maya e 2012;
4 - i misteri celati nei Vangeli, la figura di Maria Maddalena e di S. Giovanni.

L'appuntamento è quindi per lunedì 2 febbraio alle 21.30 su Odeon TV e su Odeon SAT (Sky827).



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti


22 commenti:

  1. Il fatto che ripropongano in replica le scie chimiche è di buon auspicio affinchè in una puntata della nuova serie se ne riparli.
    Evidentemente l'esito del sondaggio sul blog della trasmissione ha avuta la sua influenza:
    http://rebustv.blogspot.com/
    Le scie chimiche sono al secondo posto staccate di un solo punto percentuale dal primo.

    @straker
    Una piccola annotazione che probabilmente già sai: sul blog in inglese dovresti inserire nella colonna destra le immagini linkabili con le scritte in inglese. Certo, anche questa banale attività richiede un certo impegno grafico.

    RispondiElimina
  2. Sempre sul blog della trasmissione rebus c'è un nuovo sondaggio:

    REBUS "NUOVA SERIE": come preferite che vengano trattati gli argomenti?
    1) Un solo argomento per puntata.
    2) Più argomenti in ogni puntata.

    Io ho votato la prima opzione. Trattare più argomenti per puntata mi sembra un po' dispersivo.

    RispondiElimina
  3. ...Sul blog in inglese dovresti inserire nella colonna destra le immagini linkabili con le scritte in inglese.

    Hai perfettamente ragione, vibravito. Vedrò di metter riparo.

    RispondiElimina
  4. Speriamo che nella ricapitolazione sulle scie, tolgano gli interventi di quel Devadatta di Esecrandacroce.

    RispondiElimina
  5. @zret
    E' nello stesso interesse del Santacroce che non ritrasmettano i suoi interventi. Ormai ha completamente rinnegato il suo passato.

    RispondiElimina
  6. Evidentemente quel sondaggio stava a cuore a diverse persone, che hanno espresso il proprio volere.
    Vedrò di spargere bene la voce ai conoscenti per quanto riguarda questi appuntamenti di Odeon, in queste ore che precedono la trasmissione
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  7. molto bene
    spero che nelle nuove puntate si dìa il giusto spazio a quello che è l'argomento più spinoso degli ultimi 15 anni.

    scusate ma ripropongo questa foto che ho scattato ieri intorno alle 16.

    http://img144.imageshack.us/img144/3517/dsc06783cw9.jpg

    ma come si fa a pensare anche solo per un attimo che si tratti di normale condensa....e poi le strisce sono pure spezzettate in vari punti..per non parlare della "compattezza" di queste ultime...sembrano delle funi

    cmq stanotte cappa chimica colossale, i militari stanno sperimentando nuove strategie di irrorazione.chissà se quella roba che irrora l'aereonautica funziona bene anche di notte...

    ps. a voyager degli aerosol militari non ne hanno più parlato

    RispondiElimina
  8. Mi fece piegare dal ridere Giulio Betti, meteorologo "esperto" di Focus (Giulio Betti è lo stesso di WebTrekItalia. Un fan di Star Trek... un amico di Attivissimo), il quale spiegò che quel tipo di scia era una normale contrail dalla particolare evaporazione dovuta alle correnti a getto.

    Giulio Betti fu lo stesso che giorni prima, osservando una foto delle medesime nubi stratificate a bassa quota, sotto le quali passano i tankers chimici, poi commentate e giudicate cirri, le definì "nubi basse stratocumuls". Forse perché non c'era l'aereo che sciava nella parte della foto mostratagli?

    RispondiElimina
  9. Sopra Cagliari si scia semi-persistente. Il cielo è un'assurda poltiglia multicolore striata e contorta. Ovviamente nessuno dei candidati alla Presidenza della Regione s'impegna elettoralmente contro le evidenti irrorazioni clandestine che massivamente vengono eseguite da anni sulla Sardegna.

    RispondiElimina
  10. salve
    ho notato che i soliti personaggi, prendono i miei commenti e li copiano nel loro sito.
    tutto questo,naturalmente, per calunniare il comitato tanker enemy.mi scuso se ho arrecato disagio ai gestori del blog.
    putroppo la tattica è quella, prendere un commento e commentarlo varie volte mettendo in ridicolo anche la sintassi che può essere talvolta sbagliata.oltretutto, essendo pagati, scrivono delle cose lunghissime, pur non dicendo assolutamente niente.
    ho però trovato il tempo di replicare ad un certo "dario", sedicente esperto di telecomunicazioni militari, che "smentiva categoricamente l'ipotesi dell'annientamente delle nubi da parte dei militari". non vi stò nemmeno a dire che i suoi lunghissimi discorsi sono privi di una qualsiasi logica. oltretutto, è uso comune infarcire il discorsi di termini forbiti, cosicchè, l'italiano medio, non capendo un emerito c***o, giunge alla conclusione che "questo dario sa quello che dice", anche se in realtà questo disinformatore non ha detto niente, ed in particolare non ha detto niente che può contrastare la mia tesi.
    giocano sporco, ed hanno il coltello dalla parte del manico.
    ripeto, mi scuso se mio malgrado ho contribuito a rendere meno credibile il blog "tanker enemy".
    c'è però da fare una precisazione, ancora una volta, cioè che:

    "L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata."

    con questo voglio dire che io potrei anche dire di aver visto la madonna, ma non per questo i gestori di tanker enemy possono essere incolpati di messaggi fuorvianti.

    buona sera

    ps. i soliti noti si arrampicano sugli specchi

    RispondiElimina
  11. Ciao Arturo, ritengo i tuoi commenti sempre degni di attenzione. Solitamente non mi curo di quel che fanno e/o dicono i disinformatori. Il loro... "lavoro" consiste proprio nel mettere in ridicolo, screditare, diffamare. La classica tecnica dell'uomo di paglia. Di sicuro, essendo essi fatti di carne ed ossa come noi, sebbene con un quoziente intellettivo al di sotto della media, il mio auspicio è che i primi a pagare lo scotto per le operazioni di aerosol, siano loro. Ed io ho molta pazienza e so aspettare.

    Riguardo alla questione onde elettromagnetiche ed umidità atmosferica, considerato il fatto che questa correlazione è scientificamente dimostrata e sperimentalmente ripetibile, mi faccio un baffo di quel che scrivono i soliti ceffi. Comportati così anche tu: ignorali.

    Confermo la mia stima nei tuoi confronti.

    RispondiElimina
  12. Come sai, Arturo, se uno conosce un certo argomento ed è disonesto, può parlare a più non posso, dicendo anche un sacco di fesserie e agli occhi di chi lo ascolta potrà apparire sincero, preparato e che spiega le cose così come stanno.
    Da quello che sto capendo in generale dalla vita ( ma tanta ne ho davanti [ spero ] ), normalmente chi chiacchiera in continuazione, chi ha sempre una risposta per tutto, sinceramente parlando o non vale niente, o ha qualcosa da nascondere, o vuole fregarti. O tutte e tre le cose messe assieme.
    Il brutto per loro ( ma bello per chi se ne accorge ) è che una volta sgamati, si "bruciano" con le loro stesse mani e rischiano di non avere più nessuna considerazione dalla gente.
    Peggio per loro, ovviamente. Loro hanno scelto di fare i disonesti e loro pagheranno le conseguenze.

    Luka78

    RispondiElimina
  13. vi ringrazio !

    cassinis, l'esperto in "tecnolgie wireless dedicate al mondo della robotica", non vuole rispondere alle mie semplicissime domande.
    anzi, dice che non risponde alle mie domane perchè su tanker enemy censurano.....non vedo la connessione, e cmq la risposta che mi doveva dare era o "si" o "no":

    la semplicissima domanda che ho fatto a cassinis e questa:

    le nubi possono rivelarsi un problema per le telecomunicazioni military wireless in generale?
    ho posto, in particolare, l'interrogativo della latenza del segnale, di come può cambiare a seconda del meteo....

    insomma cassinis, che dovrebbe sapere TUTTO di questi argomenti, non vuole rispondere....
    cassinis rispondi, per piacere!
    certo se il professore ha qualcosa da nascondere è meglio se non risponde.

    vi consiglio la lettura del blog banfer enemy e del blog di cassinis. chiunque conosce questi personaggi, sarà felice di sapere che sono in estrema difficoltà...per una semplice domanda

    quando si dice:"tutti i nodi vengono al pettine"

    RispondiElimina
  14. Abbiamo scorso documenti che parlano chiaro sul "problema nubi - segnali radio". Non v'è dubbio alcuno che i cumuli vengono distrutti per motivi militari correlati ai sensori wireless. Sensori usati anche dai meteorologi e sull'uso dei quali esistono studi molto dettgliati.

    Poi basta fare la prova del cellulare nascosto dietro ad un pannello contenente acqua, per verificare con i propri occhi come il segnale viene letteralmente interrotto.

    RispondiElimina
  15. Arturo, i disinformatori hanno un brutto modo di fare che tra l'altro ricorda quello dei politicanti, parlano in modo contorto senza esprimere niente allo scopo di far sentire una persona -cerebralmente normodotata- incompetente o inacapace, di fronte a dei "fighi".
    Puntano ad apparire credibili; peccato che i fasulli sono destinati a rivelarsi tali e lo fanno da soli, a furia di sbagli, è solo questione di tempo.

    RispondiElimina
  16. Le nubi, pioggia, nebbia, neve sono un problema ben noto nell'ambito telecomunicazioni impieganti sistemi a microonde, così come per i sistemi radar, non è un problema bensì il problema. La disuniformità del medium nel quale transitano le microonde pone delle grosse sfide alla efficenza e stabilità di un link mantenuto da microonde pertanto ogni possibile intervento per omogeinizzare il medium è sempre ben visto. Ho postato da poco un commento sul blog del On. Bratti dove parlo proprio di questo aspetto controbattendo le argomentazioni di markogts. Evidentemente anche questo è un argomento sensibile visto le reazioni e i personaggi che chiama in causa.
    Non so cosa avete cercato e trovato per l'argomento tuttavia in nessun caso è in discussione SE nuvole, nebbia ecc disturbano semmai QUANTO disturbano.

    RispondiElimina
  17. I militari ed i servizi hanno da oggi un problema in più: dimostrare che quanto affermato nel video e nell'articolo non risponde al vero.

    RispondiElimina
  18. Segnalo il pregevole articolo sulle scie chimiche, a firma dell'amico Corrado Penna, sul blog di Paolo Franceschetti e Solange.

    QUI.

    RispondiElimina
  19. Articolo letto, Straker. Complimenti a Corrado.
    E sicuramente un ringraziamento a Paolo Franceschetti che ha pubblicato un articolo a questo argomento. Era da una settimanella buona che lo stavo aspettando!
    Avanti così!

    Luka78

    RispondiElimina
  20. A qualcuno risulta che ieri sera il canale - e solo quello - che trasmette Odeon almeno per la provincia di Siena sia stato oscurato in concomitanza della trasmissione di Voyager?
    C'è da dire che c'era un temporale in corso.

    Mi è stato impossibile infatti seguire la trasmissione in quanto l'unica cosa visibile nello schermo nero (e silenzioso) era il logo di "Canale Dieci".
    In questo momento funziona perfettamente, in occasione di un'interessante televendita...


    paso

    RispondiElimina
  21. Ciao Paso. Che stranissima fatalità!

    Comunque in questa puntata hanno affrontato temi ufologici (con testimonianze di militari). Puntata interessante.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis