venerdì 25 gennaio 2008

Uragani: negli U.S.A. si pensa ai droni per controllarli (articolo dell'A.N.S.A.)

Su segnalazione del gentilissimo Jay, pubblichiamo un breve articolo che, (si legga in proposito anche il testo Scie chimiche: le possibili menzogne future), rivela come il sistema dei media di regime, ogni tanto, lasci filtrare qualche verità, in merito alla manipolazione climatica, presentando come progetto quello che, da decenni, è realtà. Come è noto, infatti, per le irrorazioni chimico-biologiche sono spesso adoperati droni, ossia velivoli radiocomandati. Naturalmente il riferimento all'intenzione di controllare i cicloni, deve essere letto ed interpretato al contrario.

Per tenere sotto controllo gli uragani che, non di rado, devastano le coste atlantiche degli Stati Uniti, i meteorologi statunitensi stanno pensando di sfruttare i cosiddetti droni, i piccoli aerei senza pilota che vengono usati, tra l'altro, per la guerra in Iraq. Lo hanno indicato gli esperti della N.O.A.A., la 'National Oceanic and Atmospheric Administration' ad una riunione di specialisti a New Orleans, in Louisiana, la città che oltre due anni or sono fu devastata dall'uragano Katrina (uragano che fu diretto verso lo stato meridionale della Federazione attraverso sistemi ad hoc, n.d.r.).

Gli specialisti hanno annunciato l'avvio di un programma della durata di tre anni, con una dotazione finanziaria pari a tre milioni di dollari, per studiare la fattibilità del progetto. Attualmente, per tenere sotto controllo gli uragani, (sic) si impiegano aerei con pilota ed equipaggio, una pratica che comporta non pochi rischi.


Leggi qui l'articolo pubblicato sul sito dell'A.N.S.A.

29 commenti:

  1. Non accetano che la nostra vita su questo pianeta dipende dalle forze naturali...per questo tentano di "imbrigliare" le forze della natura...possono impiegare tutte le tecnologie che vogliono ma non riusciranno mai a domare veramente la natura...anzi più cercano di imbrigliarla più la natura può dare sfogo a tutta la sua potenza...non scherzino o ciò che ci ha creato ci distruggerà!

    RispondiElimina
  2. Forse per "tenere sotto controllo" intendevano monitorare, non manipolare.

    RispondiElimina
  3. Fabios, per tenere sotto controllo, intendono dirigere e potenziare, come fecero con Ivan e Kathrina. Furono scelti nomi russi per quegli uragani, perchè si avvalsero di un contributo tecnologico russo? Penso di sì.
    Il Male è proteiforme ed ama esibire la bontà, che è, come ci ricorda Adorno, la deformazione del Bene.

    Serpentepiumato, alla fine Gaia prevarrà.

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  4. Non ci vedo nulla di strano.
    Usare velivoli senza equipaggio in situazione di pericolo evita di perdere preziose vite umane in caso di incidente.

    Saluti
    Hanmar

    RispondiElimina
  5. Se le "preziose vite umane" sono del tuo livello, preferisco usare i piloti al posto dei droni. Almeno c'è qualche possibilità di scrivere... "saluti".

    RispondiElimina
  6. Sono commosso da cotanta bontà, hanmar. Sul comodino, oltre al manuale del disinformatore, hai il libro Cuore. Mi luccicano gli occhi. Non hai pensato di farti scritturare come sceneggiatore di teleromanzi? Sei perfetto.

    RispondiElimina
  7. "Il Male è proteiforme ed ama esibire la bontà, che è, come ci ricorda Adorno, la deformazione del Bene."

    Ben detto Zret.

    Un pensiero dedicabile ai tanti soggetti pseudo-ambientalisti che esibiscono tutto il loro buon cuore in tv o nella rete con commenti tanto falsi quanto ingannevoli.

    RispondiElimina
  8. Mi tremano le vene ai polsi per la sorte dei poveri piloti che con così grande abnegazione si prodigano per spargere i tanto agognati veleni quotidiani...
    Stamattina ho rivisto passare dopo un bel pò di tempo sulla mia testa nonchè casa un potente quadrireattore che spargeva ben quattro scie. Evento possibile ma infrequente. Era piuttosto basso - forse tremila metri - e nel vederlo mi chiedevo come spesso faccio quando vedo simili mostri: è pilotato da esseri umani o è un drone? Purtroppo nessuno mi sa rispondere anche se propenderei per la seconda ipotesi.

    RispondiElimina
  9. Ciao Bacab, quanto scrivevo vale per gli "ambientalisti" ma anche per i... che non ci fanno mai mancare il nostro veleno quotidiano, come nota Paolo.

    Ciao

    RispondiElimina
  10. Mi riferivo in particolare ad un post precedente.

    Le immagini satellitari fanno provare uno sdegno ancor più grande per chi chi si lascia trascinare nella complicità del silenzio e della disinformazione.
    Immagini più eloquenti di queste...

    Vogliamo continuare a chiamarle scie di condensa, peraltro spettacolari?

    RispondiElimina
  11. Mai letto Quore (la q e' ovviamente voluta) in vita mia.
    Quei piloti rischiano la pellaccia per entrare ed uscire da un uragano con un aereo carico di strumenti scientifici (http://www.photolib.noaa.gov/brs/fyind2.htm) per cercare di capire la formazione e l'evoluzione degli uragani, in modo da poterne prevedere meglio la traiettoria.

    Meritano tutto il mio rispetto.

    Saluti
    Hanmar

    RispondiElimina
  12. Un conto è quello che affermi tu ed un altro conto è quanto avviene veramente nei nostri cieli.

    RispondiElimina
  13. Si puo' dire esattamente lo stesso di quello che affermi tu, non trovi?

    Saluti
    Hanmar

    RispondiElimina
  14. No, perchè tu sei pagato per disinformare e non sei quindi in buona fede. La differenza mi sembra plateale.

    RispondiElimina
  15. Magari!!!
    E invece mi guadagno da vivere facendo il geologo consulente ambientale, come del resto hai scritto anche tu.

    Saluti
    Hanmar

    RispondiElimina
  16. Eh... allora vuol dire che ti manca qualche rotella, visto che sei sempre in giro per i forum e blogs a sparare cazzate da debunker. Fai tu. Cosa preferisci essere? Un gelologo che ha il 90% del tempo da dedicare (gratis) alle scie di condensa o un disinformatore mal pagato dagli avvelenatori col compito di parare loro il culo alla meno peggio?

    Certo... non è facile. Entrambi i ruoli sono poco onorevoli.

    RispondiElimina
  17. Eppoi alla faccia del consulente ambientale! Non avete vergogna con quello che nascondete?

    RispondiElimina
  18. Sempre mi pare un'esagerazione.
    Diciamo ogni tanto, a tempo perso, quando il lavoro mi da respiro. Come oggi, ad esempio.
    E tra l'altro, io gli inquinatori li scovo e le bonifiche le faccio fare, altrimenti mica mi pagano.

    Saluti
    Hanmar

    RispondiElimina
  19. Allora comincia dalle satellitari che ho segnalato e inizia a guadagnarti il pane.

    RispondiElimina
  20. Se hanno conferito il Nobel per la pace, per il suo "impegno a favore dell'ambiente", a quel gaglioffo di Al Gore, allora, carissimo, lo meriti anche tu, prosciuttone.

    RispondiElimina
  21. hanmar sembri e sei abbastanza patetico. Un geologo, consulente ambientale che passa il suo tempo a disinformare facendo il giro dei forum etc. Ma non avrai niente di meglio da fare? Ma non capisci che quelle sostanze irrorate clandestinamente ormai in tutti i cieli del mondo danneggiano la salute di tutti, del pianeta e di te stesso!!! Tutto per un pò di carta straccia incredibile... ma come spesso ormai accade vero.

    Mi dispiace per te addio.

    Jay

    RispondiElimina
  22. Straker…ho appena visto su YouTube il video che hai postato sul DYN-O-GEL: http://it.youtube.com/watch?v=Ku8vDFSuk1A&watch_response E’ sbalorditivo.

    Hanmar, sei on-line a tempo perso? A giudicare dagli orari in cui posti i commenti diretti agli “scia-chimisti” che sono “più divertenti dei tamagochi” devo dire che ne hai molto! Personalmente, non dedicherei la minima attenzione a delle questioni che considero assurde e prive di fondamento, però chissà perché ci sono persone, come te, che ugualmente, imperterriti, seguono con molto interesse ciò che viene postato su questo sito. Complimenti per l’impegno!

    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  23. Ciao BACAB. Quel filmato, che postai mesi fa, è la dimostrazione che la tecnologia esite, checché ne dicano i disinformatori.

    RispondiElimina
  24. Ciao Jay, ciao Bacab, non ho capito per quale motivo non ci lascino divertire con queste scie chimiche. Se fossero innocue o se non esistessero, non si accanirebbero tanto, simili a mosche pazze che sbattono continuamente contro un vetro.

    Ciao!

    RispondiElimina
  25. straker mi sei così simpatico che ti porterei in volo con me, per 15 minuti,su un pitts S2B, tanto per vedere che effetto ti farebbe.
    A parte questo secondo le tue illuminate teorie dovrei essere pieno zeppo di bario e alluminio, sapessi quante volte ho attraversato quelle che tu chiami chemtrails, falsificano le mie analisi del sangue ? mi piacerebbe una tua opinione

    RispondiElimina
  26. Perché... tu hai del sangue nelle vene? Pensavo vi scorresse olio motore...

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis