domenica 2 novembre 2008

Attacco chimico nel Cilento (articolo di Paso)

Pubblichiamo un articolo tratto da heymotard.news relativo all'aggressione chimico-biologica sferrata contro il Cilento a metà del mese di ottobre.


Le operazioni di aerosol sono cominciate in modo vistoso ieri (13 ottobre 2008) nel cielo limpido del primo pomeriggio. L'esperienza maturata a riguardo, mi ha fatto presagire il prosieguo di un attacco sferrato in grande stile: i passaggi apparivano inizialmente confinati al largo della costa, ma gli effetti della conseguente copertura para-nuvolosa si sono rapidamente spostati verso l'interno. A giudicare dalle attuali condizioni del cielo, le operazioni avranno avuto corso per tutta la notte.

Non esiste la possibilità di illustrare con una sola foto lo scempio ambientale che si presenta nel cielo stamattina e quindi ho inserito una foto di repertorio molto meno drammatica: infatti è possibile scorgervi un bel cielo azzurro....

Anche l'immagine satellitare (che non ho salvato in quanto inutile) riferita alle ore 11:11 locali sembra "stranamente" ignorare la copertura filamentosa attualmente insistente ALMENO sulla porzione di cielo cilentano che posso apprezzare dalla mia posizione. La copertura è totale, in un cielo altrimenti limpido contrassegnato da qualche piccolo cumulo "di bel tempo" ed è ancora vistosamente filamentosa e lo sarà fino a quando, per una sorta di osmosi o di saturazione, non si trasformerà nel solito allucinante e cadaverico sudario bianco.

Intanto i bagnanti autunnali raccolgono ignari i raggi di sole che riescono a trafiggere lo scudo spaziale ed assieme ad essi chissà quali ricadute venefiche. Nel dubbio, credo che oggi non farò la mia consueta nuotata pomeridiana.

L'affare delle scie chimiche sembra rappresentare, giorno dopo giorno, la più impellente emergenza planetaria, o almeno quella che ci riguarda DIRETTAMENTE più da vicino: l'opinione pubblica drogata di politica, calcio e veline non riesce più a volgere uno sguardo critico al mondo che la circonda, neanche al cielo sopra la sua testa.

E' importante una presa di coscienza di massa. Non rinunciate ad informare parenti ed amici, a costo di essere considerati paranoici e visionari: è l'unica arma di difesa che abbiamo ed il tempo ci darà, purtroppo, ragione. Le dimostrazioni anche! I negazionisti hanno come unico argomento dalla loro parte la menzogna reiterata, nel perfetto stile nazi-catto-comunista che li contraddistingue. Dobbiamo solo dare una spinta alla verità per farla emergere sulla menzogna.

Una volta resi edotti gli ignari della fenomenologia che ci piove vistosa ed innegabile dal cielo, sarà di conseguenza più facile metterli in guardia su argomenti ad essa strettamente legati, a partire dal Nuovo ordine mondiale e, a seguire, con tutte le strategie attuative ad esso legate.

Leggi qui l'articolo pubblicato da heymotardnews



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Aggiorna Tanker Enemy nei tuoi preferiti. D'ora in poi questo blog è raggiungibile digitando http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

CHEMTRAILS DATA

15 commenti:

  1. Io non definirei le menzogne che ci propinano come nazi-catto-comuniste.
    Chiamiamo le cose con il loro nome.Viviamo in un sistema democratico: quindi sono menzogne democratiche.
    Trovo fuorviante addossare questi attacchi a sistemi morti e sepolti (eccetto quello cattolico).

    RispondiElimina
  2. Sai Iwan, è una dicitura provocatoria. Io le definirei "menzogne demoncratiche", poiché viviamo in un sistema demoncratico. Il grave è l'attacco alla Terra ed agli esseri viventi perpetrato.

    Quanto alla Chiesa cattolica, "parole non ci appulcro".

    Ciao

    RispondiElimina
  3. Ottimo l'articolo dell'amico Paso. Un grido d'allarme che qualcuno dovrà raccogliere, prima o poi. Meglio prima. Prima che sia tardi.

    RispondiElimina
  4. Zret, siamo perfettamente d'accordo sulla provocazione; ma attenzione: le parole hanno una loro forza evocativa. Agiscono come i simboli a livello inconscio: se io addosso determinati crimini, surrettiziamente, a sistemi politici passati, svio la l'attenzione sulle responsabilità presenti. Sono puntualizzazioni che a prima vista possono sembrare
    capziose; ma non è così.
    Viviamo in un tempo scandito dalle menzogne: cerchiamo, perlomeno noi, di essere chiari e limpidi.
    Trattasi di crimini democratici. Punto.

    RispondiElimina
  5. Infatti, caro amico, siamo in una democrazia di tipo catto-nazi-comunista.

    RispondiElimina
  6. Bllissimo articolo in maniera breve riesce a cogliere i punti fondamentali del problema...
    Foto che non riescono a esprimere l'effeto che si ha dal vivo, immagini satellitari strane, l'opinione pubblica inzombita... anche se... ultimamente chiaccherando, noto che il tema inizia essere conosciuto...

    RispondiElimina
  7. L'aspetto fibroso del cielo ritratto in questa foto si dice sia dovuto alle microfibrille sintetiche disperse con gli aerosol le quali attirano a sè l'umidità e il tutto poi viene irradiato con un campo elettromagnetico.
    La solita manfrina di tutti i giorni. O quasi.

    RispondiElimina
  8. Buongiorno A tutti!!
    Qui a Roma hanno appena cominciato a spruzzare...!!!
    Si intravedono scie dai Castelli Romani!!

    RispondiElimina
  9. Oggi l'azione pare concentrata su Africa del Nord ed Italia Centro-Sud. I venti provenienti da Sud Ovest stanno portando tutta la cappa chimica sul mar Tirreno e sul Lazio.

    RispondiElimina
  10. Dici bene Paolo. Peccato che alcuni scambiano quelle formazioni chimiche per le benefiche Silfi. Errore madornale, figlio dell'illusione.

    RispondiElimina
  11. ieri il cielo in campania è stato limpido come non lo si vedeva da un po di tempo,ma oggi è ritornata la solita patina biancastra.E cosa vedo scritto sul sito del meteo : CHIARO

    ps: ieri è passato verso le 11.30 un boeing 737(senza rilasciare alcun tipo di scia ) a quota talmente bassa che era grande quanto la mano.
    Preciso che viaggiava nella direzione opposta alla pista di capodichino quindi non poteva ne essere in fase di atterraggio ne in fase di salita visto che era troppo basso e l'aereoporto dista 15 km dal luogo dell'avvistamento.

    RispondiElimina
  12. @ S

    Non credere che perché sei in Svizzera, non ti si possa toccare.

    Pensa se l'ordine dei giornalisti sapesse quello che combini.

    Ci siamo capiti.

    RispondiElimina
  13. Confermo quanto detto da Straker.Oggi nella provincia di Bari attacco chimico in grande stile, sole letteralmente oscurato e coltre lattiginosa permanente.Inoltre parecchi passaggi di aerei che rilasciavno scie nettemente non continue ma interrotte...oggi posso proprio dire che il cielo era color alluminio...l'hanno fatta davvero spudorata..

    RispondiElimina
  14. x iwan.
    scusa, ma, per sistema cattolico cosa intendi?
    intendi forse il vaticano e tutto il"sistema clericale" o cosa?
    vorrei un po capire prima di pensare qualsiasi cosa.
    ciao a tutti.

    RispondiElimina
  15. @ Iwan

    Credo che che mai aggettivo quale 'nazi-catto-comunista' sia stato più azzeccato nel definire la prassi operativa che conduce al NWO.
    Tu dici che esso richiama sistemi politici ormai morti e stecchiti ma temo che il contrario sia vero.
    Non per nulla si identifica il Governo Mondiale alle porte come 'Quarto Reich' od anche come
    ' Socialist Dictatorship'.

    Le ideologie nazista e marxista-comunista si devono considerare come le figlie predilette della setta degli Illuminati e cioè come le facce di una stessa medaglia ovvero come il braccio destro e sinistro nell'ambito di una dialettica della Storia di tipo hegeliano.

    Da svariati decenni poi, alle ideologie di cui sopra, s'è accodata la Chiesa Cattolica nella non poi tanto pia illusione di sopravvivere e perdendo così completamente di vista l'ottica trascendente da cui era animata, almeno in alcune sue parti sane, in un passato ormai lontano.

    Può darsi inoltre che tu non sia a conoscenza di tutta una letteratura suffragata da numerosi indizi secondo la quale il Terzo Reich non è mai morto, nella misura in cui avrebbe perso l'ultima guerra soltanto esteriormente.
    Ma non intendo appesantire e quindi non mi dilungherò.

    Scusa, ma a volte penso di averti identificato - anagraficamente, s'intende -.
    Se sei tu, riemerso da un passato ormai lontano, mi lusinga il fatto di ritrovarci in una comune battaglia per le idee. E allora ti comunico che ci siamo ritrovati in tre a postare commenti in questi blog.

    Ma se ho preso un granchio ti chiedo umilmente scusa.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis