mercoledì 26 dicembre 2007

U.F.O. e scie chimiche negli Stati Uniti

Dal sito Centro Ufologico Taranto riportiamo un breve articolo apparso sul portale del Mufon, una delle storiche organizzazioni di ricerca sugli O.V.N.I. Il trafiletto, per molti versi ingenuo, a meno che non si tratti di disinformazione, si conclude con una comica, inverosimile congettura, secondo la quale, in tutta segretezza, forze terrestri ci vorrebbero difendere da fantomatiche minacce esterne. Interessante, invece, è la connessione tra U.F.O. ed aerei della morte: le sonde avvistate sono di origine extraterrestre e servono per eseguire analisi chimiche delle scie oppure sono strumenti usati dall'aviazione per compiere un "controllo qualità" dell'aria, come lo definisce Cieliazzurri, dopo che sono stati sparsi i veleni nella biosfera? E' un campo in cui gli interrogativi pullulano, mentre risposte anche solo plausibili non sono state ancora fornite.

Il giorno 10 dicembre 2007, un testimone ha fotografato la classica chemtrail che, ormai, ufficialmente dal 1996, è divenuta la nuova emergenza a cui trovare presto rimedio. Sono scie tossiche che appaiono al di sotto dei 4.000 metri circa di quota, rilasciate da aerei non identificati, verosimilmente militari che, per scopi ignoti, stanno modificando il clima terrestre. E' un nuovo armamento non convenzionale? Tutto induce a supporre ciò: infatti anche documenti declassificati lo attestano.

E' notevole il fatto che, in vicinanza delle scie chimiche, appaiono enigmatici oggetti volanti, principalmente di forma sferica (ma non solo) che sembrano controllare questi esperimenti (sic). Sono droni militari o veri oggetti extraterrestri? Nessuno lo sa (almeno a livello ufficiale), ma si potrebbe ipotizzare che, a livello riservato e non ufficiale, qualcuno abbia sposato la seconda tesi. Queste sfere (ipoteticamente di origine cosmica) sono una minaccia per la popolazione terrestre ed i militari operano "per il nostro bene" o è vero il contrario? Nessuno lo sa, per il momento.

Leggi qui l'articolo sul sito del C.U.T.

9 commenti:

  1. Che i militari operino contro il bene dell'umanità è una delle poche cose certe della vita, insieme al fatto che dobbiamo morire, che dobbiamo pagare le tasse e che la parcella del commercialista cresce ogni anno che passa.
    Che il Mufon sia un covo di 'debunkers' alla stessa stregua del CUN pinottiano lo si sapeva da tempo immemorabile. Trattasi di strutture infestate da agenti governativi purtroppo non del tutto innocui.
    A latere, provate a pensare quale fine ha fatto fare la Rivista del CUN Notiziario Ufo alla vicenda dell'enorme astronave aliena avvistata sulla Luna dalle missioni Apollo. Evidentemente lo scoop è stato giudicato dalle Agenzie governative americane come una fuga avventata di notizie,notizie che a quanto pare avrebbero dovuto rimanere del tutto segrete e confidenziali.
    Ad opera di un giovane e coraggioso investgatore di casa nostra è stata elaborata nei mesi scorsi una analisi puntuale dei dati di dominio pubblico circa l'esistenza di tale astronave aliena sul suolo lunare. Ma prontamente eccoti arrivare dagli States il 'contrordine compagni' che ha fatto pubblicare agli esperti pinottiani un paio di articoli che 'dimostrano' che quella storia è tutta una baggianata.
    Altro non ' v'appulcro', per ovvi motivi.

    RispondiElimina
  2. Sì Paolo, abbiamo delle certezze.
    Purtroppo più il tempo passa e più i centri ufologici vengono infiltrati, perché l'Ufologia sta diventando strategica, cassa di risonanza per operazioni psicologiche di manipolazione.

    Che dire di Pinocchi, pardon Pinotti e del C.U.N? Mutuando te e Dante, "parole non ci appulcro".

    Ciao

    RispondiElimina
  3. dopo una irrorazione mattutina,adesso abbiamo il piacere di avere il cielo completamente ricoperto dalla ormai tristemente nota patina lattiginosa che rende sconsigliabile guardare il cielo anche in un punto distante dal sole, dal momento che essa è anche fluorescente ed accecante per gli occhi.

    RispondiElimina
  4. Ciao Nuvola, preferivo quando era nuvoloso e pioveva. Almeno non vedevo scorrazzare a decine gli aerei della morte.

    RispondiElimina
  5. Trovare un rimedio ?

    Basta dotarsi di piccoli razzi con testata una piccola emb ...tanto sono aerei fantasma nessuno reclamerà la loro scomparsa ...

    RispondiElimina
  6. Ottima osservazione la tua, bizzarro. Se gli aerei chimici ufficialmente non esistono, quale giudice potrà mai incriminarti per aver abbattuto ciò che non esiste?

    RispondiElimina
  7. Messaggio per "prev agliato".

    Se su quel coso chimico ci sei tu... immagina il piacere che avremmo nel farti un bel regalino. Tanto, se le scie chimiche non esistono, non esistono neanche i debunkers da quattro soldi come te. :-D

    RispondiElimina
  8. Intanto... a parte gli scherzi... dal radar che abbiamo in dotazione, gli aerei chimici non vengono intercettati, al contrario di quanto avviene con gli aerei per trasporto civile. Ciò appare come la prova provata che i sorvoli a bassa quota sono clandestini a tutti gli effetti. Inoltre è chiaro che le complicità sono a tutti i livelli, altrimenti non si spiegherebbe come mai velivoli con transponder spento possano continuare a sorvolare indisturbati il nostro paese senza che nessuno si decida a far intervenire gli aerei militari adibiti al controllo dei cieli.

    In ogni caso, visto che il tipo di segnale inviato dai voli civili è univoco, qualcuno ci spieghi come mai i tankers chimici dovrebbero essere spacciati per comuni aerei per trasporto passeggeri, visto che non mandano nessuna informazione standard.

    RispondiElimina
  9. http://it.youtube.com/watch?v=EOJ4z8yqa54

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis