sabato 22 dicembre 2007

Piogge pericolose?

Freenfo, nell'articolo Meningite o prove di sterminio?, avanza il sospetto che esista una correlazione tra i vari focolai di meningite registrati in Italia in questi giorni e l'operazione "scie chimiche". Ovviamente non abbiamo le prove per dimostrare tale nesso, ma ci si chiede se la massiccia diffusione di sostanze in atmosfera che prosegue pressoché ininterrotta da anni non sia all'origine dei casi di meningite.

Tempo fa, dopo aver tradotto vari articoli di medici e studiosi statunitensi, i quali hanno riscontrato nel materiale di ricaduta anche virus e batteri, cominciammo a sostituire in alcuni contesti al vocabolo chemtrails, l'espressione scie chimico-biologiche.

Ora - la situazione è sospetta - viene riportato che persone in diverse aree d'Italia sono state colpite da una patologia che è un processo infiammatorio a carico delle meningi, causata da batteri, virus o più raramente da miceti, protozoi o elminti. Nelle forme batteriche acute la meningite si manifesta con febbre, cefalea, vomito, fotofobia, rigidità nucale, torpore, deliri, allucinazioni. Possono anche essere presenti convulsioni, paralisi, alterazioni del ritmo respiratorio, disturbi vasomotori.

Dubitiamo che la vaccinazione possa giovare, anzi la si deve reputare molto pericolosa per i motivi illustrati da Freenfo, mentre il ricorso, anche in via profilattica, all'argento ionico, è senza dubbio auspicabile. Resta sempre valido il consiglio a non bagnarsi con la pioggia, presumibilmente vettore di agenti patogeni.

Fonti:

Enciclopedia delle Scienze, Milano, 2005, s.v. meningite
Lameduck, Se il vaccino fa più male che bene
T. Montalk, Scie chimiche: un tentativo di impedire l'evoluzione umana
D. W. Scott, Micoplasma: l'agente patogeno di collegamento nelle affezioni neurosistemiche


9 commenti:

  1. Anche oggi giornata di intense irrorazioni, fin da questa mattina presto. La situazione è a dir poco grottesca. E' evidente ormai che le irrorazioni precedono SEMPRE le perturbazioni, come in questo caso. Ormai posso prevedere quando arriveranno in base a quello che mi segnala il barometro di casa. Quando inizia a segnalare pioggia puntuali arrivano anche le squadre di aerei. Forse intendono utilizzare le precipitazioni come veicolo per spargere i loro veleni sul terreno?

    Il consiglio che vorrei comunque dare è che invece di perdere tempo con il noe, carabinieri ecc. provate a segnalarlo alla Protezione Civile della vostra provincia. Non si otterrà nulla, ma almeno non riattaccano facendo finta di non capire.

    RispondiElimina
  2. Ciao Straker,Zret....oggi scempio sulla Puglia! che mi hanno fatto girare i coglioni!

    ho appena telefonato al numero verde...come solito segreteria telefonica...non so se ho registrato,in quanto non si è capito quale fosse il bip!
    cmq: " qui continuano ad irrorare,sicuramente non state facendo niente...anche voi,vostra moglie ,i vostri figli,lei,sua madre,io state respirando bario ed alluminio....ATTENTI A NON MORIRE PRIMA!!!...GRAZIE!!


    poi al pecoraro!

    oggetto:GRAZIE INFINITE


    "VERAMENTE GRAZIE PER LA RISPOSTA SULLE SCIE CHIMICHE!

    ORMAI IL TRUCCO LO ABBIAMO SCOPERTO!

    LE VOSTRE PALLE SULL'AMBIENTE VE LE TENETE!


    ATTENTI ALLA SALUTE....ANCHE VOI..UOMINI DI "POTERE!"


    Volevo aggiungere anche PEZZO DI M...ma mi sono trattenuto!

    RispondiElimina
  3. Come ben esposto, non abbiamo ancora le prove di un eventuale contagio per mezzo di agenti patogeni irrorati per via aerea, ma il sospetto sembra fondato, vista la casistica così fuori dalla norma e la differenziazione dei focolai di meningite.

    Grazie per aver riportato questi miei pensieri. Un abbraccio.

    Colgo l'occasione per augurarvi un sereno periodo di riposo.

    Con affetto, Freenfo

    RispondiElimina
  4. Ciao tutti, miei cari amici. E' vero, non ci sono prove, ma gli indizi sono tanti ed inquietanti. Avete visto le foto dei campioni di acqua piovana al microscopio? Anche in questo caso le gocce d'acqua contengono parassiti di vario tipo, ma non solo! La composizione delle stesse è oleosa (lo noterete dalle bolle), come se le precipitazioni fossero in gran parte composte da carburante oppure lubrificante o parti di essi (vedasi kerosene per aviogetti). I sorvoli a bassa quota hanno il precipuo scopo di assicurarsi che ciò che viene scentemente rilasciato dai tankers ricada al suolo in tempi brevi.

    Confermo le osservazioni fatte da jackhammer: le irrorazioni precedono sempre le precipitazioni e questo in due casi:

    a) Nel caso in cui si voglia impedirle o limitarle
    b) Nel caso (come ieri) si intenda sfruttarle per scopi batteriologici (vista la composizione dell'acqua piovana, non ho più dubbi).

    Invito chimici e biologi ad approfondire gli studi su acqua e neve. Avranno delle sorprese.

    RispondiElimina
  5. Straker ha ragione. Io aggiungerei che la natura oleosa dell'acqua piovana, vero ricettacolo di virus e batteri, è forse da collegare al gel di silicio usato abbondantemente per ridurre l'umidità.

    Mr Jones, sei vulcanico!

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  6. Scrivete a Pamparana (Indignato speciale - Cnale 5). Indirizzo email:

    indignatospeciale@mediaset.it

    RispondiElimina
  7. Ciao raga allora non era solo un mio dubbio, la cosa sta prendendo piede purtroppo.
    Immagino che SE cè un qualcosa che si possa collegare alle scie in mezzo ci
    sono i colossi che producono medicinali,vaccini ecc. visto che i bimbi in italia sono sempre meno,e i vaccini seguono questo andazzo presumo che questa sia un idea fatta apposta per far vaccinare tutti.D'altronde siamo i soliti pirla noi italiani,come le cure per il cancro, negli stati uniti guardano anche altre cure,olanda anche e via dicendo, in italia ci obbligano a farci vaccini,le cure che vogliono loro, te la rigirano come vogliono, qualsiasi cura naturale per loro è solo una presa per il culo che non servirà a guarirti e via dicendo.certe cose ti fanno realmente girare le palle.Preparatevi a una vaccinazione di massa.

    RispondiElimina
  8. Ciao Funnyman, cogli un'altra sfaccettatura del problema. A qualcuno devono pur vendere questi vaccini. Come? Essi sanno come raggirare i gonzi che, infatti, fanno la fila per sottoporsi alla vaccinazione, come se il ministero delle patologie intendesse arginare il contagio...

    Illusi!

    RispondiElimina
  9. In questi casi possiamo supporre che le farmaceutiche abbiano un certo interesse ad appoggiare le operazioni di aerosol clandestine.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis