giovedì 17 maggio 2007

Sanremo News pubblica una lettera al Direttore

Sanremo News - Clicca per leggere l'articolo originaleIl quotidiano on line, Sanremo News, pubblica una lettera, in relazione alle risibili spiegazioni fornite alcuni giorni or sono dagli organi della protezione civile, in merito a segnalazioni di strane luci basse sul mare prospiciente la città dei fiori... del male. La sonnolenta Liguria si sta svegliando? Lo auspichiamo. Si precisa che l'alluminio non è diffuso nell'atmosfera per ridurre le precipitazioni. Si tratta di un'imprecisione del lettore cui va comunque il nostro plauso per il lodevole spirito di iniziativa dimostrato. Ringraziamo l'amico sanremofoce per la segnalazione.

Il signor Piero Bianchi, tramite un intervento basato su fatti concreti e razionali, scrive a seguito delle numerose lettere pubblicate riguardanti i bagliori o scie luminose che attraversano i nostri cieli.

"Ho notato che l'esponente della protezione civile ha parlato di 'scie luminose' mentre le mails precedenti parlavano semplicemente di bagliori. A questo punto, penso proprio che non sia più necessario né utile mascherare la realtà o gettare acqua sul fuoco, rassicurando la gente che si tratta solo di normali aerei e navi di linea. Ormai sempre più persone nel mondo sono a conoscenza del fenomeno delle scie chimiche (chemtrails) al quale si è aggiunto recentemente anche quello delle scie chimiche emesse da navi (shiptrails). E' sufficiente guardare una qualunque foto satellitare (che, guarda caso, i previsori del tempo della tv nazionale non fanno mai vedere) per rendersi conto che l'Italia (e non solo) è quotidianamente attraversata da scie aeree persistenti, emesse sia da aerei militari sia civili.

Le ipotesi circa i reali scopi di queste attività sono molteplici (dal controllo climatico alla comunicazione militare etc). Non si conoscono ancora gli effetti sulla salute umana e animale. Sembra che tali scie contengano in particolar modo bario e alluminio, utili a non far piovere, disgregando le nubi (questi elementi sono presenti da qualche anno in percentuali anomale su tutto il territorio nazionale). Avere in mano il clima di una determinata area geografica significa poterla soggiogare a proprio piacimento. Sono attività provate (ne ha parlato in Italia anche Di Pietro, sono state fatte interrogazioni parlamentari) persino da documentazioni governative statunitensi.

Purtroppo la disinformazione a livello nazionale è altissima, ma assicuro che a livello locale vi sono numerose iniziative. Vorrei ad esempio ricordare che l'ultima assemblea studentesca del Liceo Cassini è stata fatta sotto forma di conferenza riguardante proprio le scie chimiche (erano presenti due esperti). Quindi almeno 300-400 nostri giovani concittadini sono a conoscenza del problema. Continuare a non dire nulla o prendere per visionari coloro che conoscono il problema (per opera di giornalisti, meteorologi, forze dell'ordine etc) significa solo fare una figuraccia ancora maggiore quando la verità emergerà su scala nazionale".

Come sempre, giriamo i vari quesiti ai diretti interessati, ma anche ai lettori che potranno intervenire attraverso il nostro giornale.

Per le vostre e-mail potete scriverci a:
direttore@sanremonews.it

Aggiornamento del 4 giugno 2007

In seguito a probabili pressioni ad opera di non ben identificate entità, la lettera da noi segnalata e che era stata pubblicata sul portale SanremoNews, è stata rimossa. Di essa non si rileva più traccia sul sito web di cui sopra.

2 commenti:

  1. Sanremo come Hessdalen?
    cmq fenomeni simili si verificano anche sui monti Sibillini e in Abruzzo...elettromagnetismo?
    ciao Zret
    Angela

    RispondiElimina
  2. Nin penso: credo si tratti di banalissimi aerei chimici coadiuvati da una flotta chimica. Ciao!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis