martedì 29 maggio 2007

Le tre ipotesi

In questi anni, abbiamo constatato una frequente concomitanza tra i voli degli aerei chimici e l'avvistamento di oggetti non identificati: per tentare di comprendere quale potrebbe essere il nesso tra U.F.O. e scie chimiche, tema su cui non esiste quasi letteratura, abbiamo potuto solo formulare ipotesi, studiando le varie circostanze che legano i due fenomeni. Abbiamo anche interpellato vari ricercatori sul tema, ottenendo, però, risposte evasive o frettolose, a causa, a mio parere, della mancata comprensione di quanto la correlazione in oggetto sia cruciale. Siamo così ancora nell'ambito delle congetture che, semplificando, sono le seguenti:


- gli O.V.N.I. cooperano nell'infame operazione di avvelenamento;
- gli U.F.O. tentano in qualche modo di contrastare i voli chimici o di attenuare gli effetti nocivi delle irrorazioni, senza intervenire né interferire, però, in maniera diretta e plateale;
- gli ordigni non identificati (sonde?) si limitano ad osservare il fenomeno.

Queste tre supposizioni non sono tra loro incompatibili: ad esempio, potrebbero esistere nazioni aliene che, non solo collaborano con il governo mondiale occulto, ma che sono anche le ideatrici del diabolico progetto e, contemporaneamente, potrebbero agire civiltà extraterrestri positive. E' questo uno scenario alquanto diffuso nell'Ufologia, non accettato, però, né dai sostenitori della cosiddetta ipotesi monopolare né da coloro che sono convinti che tutti i visitatori sono più evoluti dell'umanità e tutti benevoli.

Il tema, come si può notare, è complesso e controverso. Come spesso avviene, non sono scienziati blasonati a tracciare nuove strade, ma ricercatori indipendenti, animati da sincero desiderio di conoscere e scevri di quei pregiudizi che ottundono la mente, impedendo indagini di frontiera. E' per questo che consiglio di leggere il testo di Roberto Capponi intitolato, con efficace anfibologia, La simulazione degli U.F.O. E' una ricerca in cui l'autore sospende, con prudenza, il giudizio, ma con la quale offre uno spaccato interessante della questione e dà degli spunti per chi vorrà approfondire un tema che non è ozioso né marginale, poiché può implicare un cambiamento nel modo in cui concepiamo la vita, noi stessi e l'universo.


Approfondimenti:

Gary McKinnon svela segreti U.F.O.: rischia di finire in carcere
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis