mercoledì 2 ottobre 2013

Il calcolo della velocità relativo agli aerei chimici


I normalizzatori, i negazionisti... quelli che amano definirsi "debunkers", ma anche le autorità governative, i meteorologi allineati ed i giornalisti d'accatto (vedi i recenti articoli proposti sulla stampa nazionale da pedine del C.I.C.A.P.), in merito a quelle scie che devastano i nostri cieli, ci spiegano, con somma prosopopea, che si tratta solo di innocue scie di condensazione, rilasciate da aerei di linea ad altissima quota.

Noi sappiamo che ciò non è vero e che costoro mentono e lo abbiamo dimostrato in innumerevoli circostanze. Abbiamo provato, dati alla mano, che gli aerei che vediamo noi sorvolano i centri abitati ad altitudini irrisorie, spesso anche inferiori ai 1.500 metri. Queste, d'altronde, sono le quote necessarie per operare il cloud seeding igroscopico delle nubi basse e diversamente non potrebbe essere, poiché si sfruttano le correnti ascensionali affinché i composti dispersi salgano in quota sino ad abbattere l'umidità sì da eliminare la nuvolosità naturale, sostituita da bizzarre formazioni artificiali (elettroconduttive) che la N.A.S.A. e l'U.S.A.F. definiscono "smart clouds".

In aggiunta agli altri elementi di prova in questi anni portati a suffragio di quanto qui si afferma, proponiamo un altro punto cardine: la velocità. Quale attinenza ha la velocità con le quote di sorvolo non idonee alla formazione di contrails? E' presto detto.

Gli aerei commerciali sono progettati per volare a notevole velocità (600/900 km/h) in condizioni di atmosfera rarefatta, laddove la resistenza aerodinamica è molto bassa. Alle altitudini di 27.000/38.000 piedi, tale velocità può essere mantenuta senza problemi ed inoltre si ha un minore consumo di carburante per via della minima resistenza opposta dall'aria. Per questo motivo ed anche per ragioni di sicurezza, i voli commerciali hanno l'obbligo (salvo che per atterraggio e decollo) di disporsi, nel minor tempo possibile, su corridoi aerei predisposti opportunamente a quote molto elevate. Da quelle altezze gli aerei di linea, è bene precisarlo, non sono osservabili da terra.

Il punto focale è che gli aerei progettati per volare ad elevate velocità solo ad alta quota, non sono adatti a mantenere quelle stesse velocità alle quote ove l'aria è più densa. Questo perché la resistenza aerodinamica ne provocherebbe il cedimento strutturale. In buona sostanza, se un 767, un A-330 o un A-320, tanto per proporre solo qualche esempio, volassero a 600/900 km/h a quota non di crociera (8/13.000 metri), ma a "quota cumulo" (1.300/1.800 metri), comincerebbero presto a perdere pezzi, sino a veder compromessa l'integrità strutturale. Questo è un elemento davvero importante, ai fini della verifica di quanto sin qui asserito. E' possibile verificare personalmente a quale velocità questi aerei (militari e civili) sorvolano le nostre campagne e le nostre città. Se, infatti, come mendacemente ci viene spiegato in ogni occasione, questi aeromobili fossero davvero riferibili a "voli di linea" ad alta quota, allora dovremmo constatare che essi incrociano a velocità prossime ai 600/900 km/h. Se, invece, la loro velocità fosse nettamente inferiore a quella di un volo regolare, allora saremmo di fronte ad un aereo commerciale in volo su rotte militari. [1] Si deve escludere che il punto di osservazione sia nelle prossimità di uno scalo aereo e che l'aeroplano non sia in fase di decollo o atterraggio.



[1] A seguito di recenti osservazioni, possiamo arguire che alcune rotte civili sono dirottate su aree ben specifiche. Il pilota dirige verso il nuovo corridoio assegnatogli, anche deviando dalla sua rotta originaria, scende di quota ed attiva la dispersione dei composti chimici. Intanto FlightRadar24 ed altri strumenti simili segnalano correttamente la rotta, ma non la quota e tanto meno la velocità.


Calcolo della velocità

Il calcolo della velocità si esegue dividendo la distanza per il tempo impiegato a percorrerla. Nel "SI" (Sistema internazionale di unità di misura), la velocità si esprime in metri al secondo (m/s o m*sec-1), dal momento che distanza e tempo si esprimono rispettivamente in metri (e) e in secondi (s).

Sintetizzando il tutto in una formula, avremo la seguente formula:

Calcolo Velocità (m/s) = Distanza in metri / Tempo in secondi

Il calcolo della velocità è quindi un'operazione abbastanza semplice; maggiori "problemi" si possono, invece, incontrare nell'esprimerla con unità di misura diverse, ad esempio quando è necessario operare la conversione da m/s a Km/h e viceversa. Arriviamo alla risposta per gradi.

Tenendo presente che un'ora equivale a 3.600 secondi (60 minuti x 60 secondi ciascuno), viaggiando alla velocità costante di un metro al secondo, si percorrono 3.600 metri (3,6 km) all'ora. Possiamo quindi affermare che

1 m/s = 3,6 Km/h

Trattandosi di una semplice equazione, per calcolare in m/s una velocità nota in Km/h dobbiamo moltiplicarla per 3,6. Viceversa, per passare da Km/h a m/s, la velocità va divisa per 3,6.

Da m/s a km/h: moltiplichiamo la velocità per 3,6
Da km/h a m/s: dividiamo la velocità per 3,6

Verifiche sul campo hanno fornito velocità medie di 340 km/h. Abbiamo così dimostrato, seppure indirettamente, che gli aerei impegnati nel "cloud seeding igroscopico" non sono affatto vettori di linea ad alta quota, ma unità militari (e civili) a "quota cumulo"! Infatti, noti due punti di sorvolo "A" e "B", si calcola il tempo di percorrenza e si applicano le formule sopra esposte. Buon divertimento!


Sponsorizza questo ed altri articoli su Facebook. Contribuisci ora!


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

61 commenti:

  1. Qua intanto quarto giorno di cielo plumbeo,abbassamento della temperatura dai 5 / 7°.
    Buongiorno a Tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un disastro anche su Sanremo. Oggi, al contrario di ieri, predomina l'intervento di velivoli militari non segnalati dal radar, mentre i voli civili vengono deviati al di fuori del Ponente Ligure.

      Elimina
  2. Ben detto plumbeo senza una goccia di pioggia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Martedi' mattina alle 06,30 uscendo,come non mai una tremenda puzza di carburante tale da render difficile la deglutazione.
      Non se ne può più!

      Elimina
    2. Ci vogliono azioni forti. Non è più possibile sopportare tutto questo.

      Elimina
  3. LA LEGGE è DISUGUALE PER TUTTI

    Siamo all'ennesima dimostrazione che la Magistratura intende assecondare il Diktat di poteri forti e così ricevo oggi la notifica di altre due richieste di archiviazione per procedimenti che vedono me e mio fratello come parti lese. Non solo, le originarie circostanziate querele contro PERSONE NOTE, sono state trasformate, in spregio alla legge, in PROCEDIMENTI CONTRO IGNOTI. In questo modo il PM non deve percorrere l'iter solitamente necessario per archiviare e la procedura è più agevole e veloce. Ennesimo insabbiamento. E' evidente l'intento di mettere a tacere Rosario Marcianò che, nel frattempo, è sottoposto a due processi-farsa. Essi dovranno di nuovo essere istruiti e celebrati sin dalla fase istruttoria, poiché i Giudici che avevano in carico i procedimenti, sono stati destinati ad altri incarichi. Intanto le operazioni di guerra ambientale proseguono in modo parossistico e letale, mentre la stampa italiota si segnala per la vergognosa e becera disinformazione. Qualcuno crede ancora nella Giustizia? Io non vi ho mai creduto e meno che mai ora! Il PM che ha disposto l'archiviazione è la Dottoressa Francesca Scarlatti, la stessa che ha deciso uno dei due rinvii a giudizio ai danni di Rosario Marcianò.

    Per coloro che non conoscessero ancora tutta la vicenda, consiglio di leggere questo articolo:
    http://straker-61.blogspot.it/2012/11/schiacciasassi.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NON E' TANTO DEPRECABILE IL COMPORTAMENTO DI UN NEGAZIONISTA, IN QUANTO COSTUI E' CHIARAMENTE BACATO NELLA TESTA. E' GRAVE CONSTATARE COME CERTI PM PARINO IL CULO A QUESTI DELINQUENTI PSICOPATICI MERCENARI. QUESTO E' GRAVE!

      Elimina
    2. Perdonate l'ignoranza, ma Il cambiamento (che pare arbitrario) da "noti" a "ignoti" se non possibile a discrezione del PM non dovrebbe permettere un'azione in merito ? E se sì quale ?
      Di certo vi è che in tal caso altro tempo passerebbe e altri costi sorgerebbero a carico di chi avesse visto cambiata la destinazione delle originarie querele.
      Trasformano le querele in vasi delle Danaidi.

      Elimina
  4. Mastodontiche irrorazioni anche in Toscana! Rotte irregolari a zig zag, e scie d'ogni tipo.
    Il Papa, per questo tipo di problematica non lo dice: - E' una vergogna? Ne sarà sicuramente al corrente anche lui, ma acqua in bocca come gli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo! La vera vergogna è un papa ipocrita e gesuitico come questo. Ne è al corrente ma tace, per alimentare, invece, la retorica dell'integrazione attraverso naufragi e disastri veri o presunti.

      Ciao

      Elimina
    2. Eppoi se è il Vaticano che organizza gli sbarchi!

      Elimina
  5. "Le scie chimiche (chemtrails) spruzzati da aerei commerciali e militari, per lo più nell’emisfero settentrionale, è un disperato tentativo di coprire questo “secondo sistema solare,” che causerà ( e gia lo sta facendo) grossi problemi al nostro pianeta."

    http://www.segnidalcielo.it/2013/10/02/nasa-e-us-navy-chiudono-i-battenti-il-comando-della-us-air-force-interrompe-il-sistema-di-sorveglianza-dello-spazio/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto si blocca, fuorché la guerra climatica. Molto strano.

      Ciao

      Elimina
    2. Vero Zret,si ferma tutto ma le irrorazioni no.
      Molto,ma molto strano.....

      Elimina
  6. Riguardo agli eventi statunitensi, bisognerebbe chiedere lumi a Mazzucco. Come mai lui, dopo tanti anni di dorata residenza in California, decide, una decina di giorni addietro, di rientrare nella schifosa e martoriata Italietta? Che cosa sa lui che i comuni mortali non sanno? Io ormai non mi pongo più particolari domande. Sappiamo bene che il mondo occidentale è prossimo al tracollo, meteore o pianeti sconosciuti a parte. Se poi dovessimo impattare con un astro o un pianeta, sarebbe allora la fine di ogni quotidiana preoccupazione di sopravvivenza, poiché di sopravvivere si tratta ormai. Ma non credo a questi disastri, poiché altrimenti si sarebbero fermate anche le irrorazioni che, invece, sono più virulente di prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel Nome della Rosa, il priore cieco diceva con dito imperativo: la plebe non deve sapere, certi scritti devono essere proibiti ai volgari, costi quello che costi.

      Intanto la nasuta ha chiuso i battenti, ma ai militari è stato ancora concesso lo stipendio.

      Elimina
    2. Quelli lo stipendio non lo perderanno mai, nemmeno da noi.

      Elimina
    3. Io non penso che la nasa chiuda,ragioniamoci un momento di più,vi sembra davvero possibile?

      Elimina
  7. Risposte
    1. Non credo osino arrivare a tanto,o almeno lo spero,altrimenti vuol dire che siamo in dittatura conclamata da parte europea.
      La feccia dei banchieri vuole stringere i tempi per paura che la gente si svegli e li faccia finire dove meritano,in galera per il resto della loro miserevole vita.

      Elimina
    2. Osano, osano, tra poco sparirà anche il contante, si stanno arrivando con la scusa dell'evasione fiscale.

      La gente non si sveglierà, non contateci.

      Elimina
    3. Secondo il pubblicista americano Tom Horn la 'cashless society' ovvero una società nella quale non esisterà più il denaro contante è preventivata per il 2017 mentre l'insediamento del ' Masonic Christ', vale a dire dell'Anticristo, è previsto per il 2016. Ci troviamo dunque nella fase di conto alla rovescia e per l'uno e per l'altro evento.
      Il copione è stato scritto molto tempo fa e ormai ci troviamo nella fase di attuazione finale dei 'sogni' plurimillenari degli Illuminati.
      Auguri!

      Elimina
  8. http://www.youtube.com/watch?v=MJEXVhPRuCs

    RispondiElimina
  9. Ecco come si archivia...

    Chi ha avvisato Nigrelli delle due querele? Chi e come ha poi operato per l'archiviazione? Ricordiamo che il cosiddetto "avviso di garanzia" non esiste e che l'indagato viene informato sollo alla fine delle indagini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non t'avevo detto tempo fa che andava a finire così?
      La Magistratura italica è infatti alquanto prevedibile.

      Elimina
  10. La penso anch io come Straker, tutte queste storie di pianeti X, nibiru, cazzi e mazzi, mi sembrano soltanto frottole per deviare l'attenzione dai problemi reali!
    Se domani finisse il mondo, di sicuro non starebbero li giorno e notte a buttare sta merda in aria con tutto questo accanimento. Non avrebbe senso.
    Credo che i fini di queste irrorazioni, siano semplici: -Depopolare a medio/lungo termine, ridurre la vita media, e poi ovviamente tutto il resto che riguarda il settore militare.

    RispondiElimina
  11. @Straker: Poi ci tocca sentire che la legge è uguale per tutti!

    RispondiElimina
  12. Sono d' accordo : non ha senso spendere tempo ad avvelenare la popolazione mondiale se tra 6 mesi dobbiamo finire rosolati dagli ultravioletti :-)

    RispondiElimina
  13. E' di pochi minuti fa che hanno sparato colpi di pistola davanti al Congresso Americano. inoltre, Il Congresso non ha trovato un’intesa sul finanziamento della macchina statale, e subito dopo la mezzanotte è scattato il cosiddetto ‘shutdown‘, che tecnicamente rappresenta la chiusura del governo federale!

    Tanto è bastato ad alimentare i sospetti che gli Stati Uniti vogliano occultare la vera natura di ISON.e della fine delle trasmissioni della NASA

    "Il governo USA sta pienamente anticipando “un impatto catastrofico dal cielo”? Una descrizione della terminologia è stata utilizzata nel contratto con la Russia al fine di chiedere aiuto quando necessario alla FEMA (Federal Emergency Management Agency, USA)."

    Sito chiuso:
    http://notice.usa.gov/
    Qualcosa nascondono e, così oscurano sia il cielo che i telescopi in orbita per non creare panico e approntare tranquilli la legge marziale in tempo di pace.

    http://ningizhzidda.blogspot.it/2013/10/il-pianeta-dellattraversamento_3.html

    RispondiElimina
  14. Sto tornando a casa a piedi, e anche nel buio non hanno pace, c'e foschia in tutte le direzioni. Nelle zone lontane dalle casa e dalle luci le stelle sono appannate. Buona serata gente

    RispondiElimina
  15. Articolo fondamentale quello appena pubblicato che mette in evidenza il fatto che la dispersione del particolato tossico avviene a quote irrisorie tramite velivoli predisposti all'uopo.

    Poste simili premesse il consumo di carburante non può che essere altissimo. Ma a loro che gliene frega? Tanto il conto lo pagano i contribuenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corridoi spesso più lunghi del 30%, pur di irrorare su zone specifiche.

      Elimina
  16. OT

    Ghiottissima occasione per il ministro Kienge e per tutto l'esecutivo del governo Letta quella relativa al tragico evento occorso nelle gelide acque del mare di Sicilia. Dobbiamo proprio credere che a quei manigoldi che ci governano, dall'alto dei loro stipendioni e dei loro infiniti privilegi, gliene possa importare qualcosa del fatto che alcune centinaia di disgraziati sono annegati sulle coste di Lampedusa?
    Non ci credo neanche se dovessero inginocchiarsi. E' tutta una vergognosa messinscena, una criminale intossicazione della mente degli italiani, di un popolo che ormai non ragiona più e che si lascia vivere.
    Ma se proprio i governanti intendono ovviare al problema - che poi consiste nella reiterazione 'ad infinitum' del reato - di immigrazione calndestina - per quale motivo non tagliano il male alla radice organizzando un ponte navale, sotto il patrocinio dello Stato, fra l'Africa del Nord e l'Italia?
    Ogni problema troverebbe così magicamente la sua soluzione sotto la cosiddetta egida della legalità.

    Ma il vero motivo per cui quei criminali al potere tollerano ed incentivano tale misero traffico di schiavi trae la sua giustificazione dalla filosofia che presiede alla creazione del Nuovo Ordine Mondiale, un ferreo sistema totalitario che sarà costituito da masse di diseredati i quali mendicheranno quotidianamente per un tozzo di pane, per livelli minimi di sussistenza. Il migrante quale modello dell'uomo futuro -ma ormai attualizzato -, vero cittadino del mondo orwelliano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scorsa volta il falso attentato davanti palazzo Chigi e questa volta la finta tragedia del mare. Ci gioco quello che vuoi, che hai visto giusto, Paolo ed ho pensato subito la stessa cosa.

      Elimina
    2. La Boldrini se volesse fermare i massacri del mare dovrebbe battersi per fermare la guerra nei paesi di origine invece sponsorizzano la guerra e armano i terroristi salvo poi dispiacersi del fatto che i poveri disgraziati scappino dal loro paese. Sono complici degli assassini. Anzi campano con lauti stipendi proprio sulla pelle di quei poveretti.

      Elimina
  17. Cavolo se dite bene! Poi ci mancava anche il sermone del papa. Il massimo dell ipocrisia! Ma gli Italiani, abboccano e continuano ad abboccare in questo modo? mi domando io...
    La chiesa vuole aiutare i disgraziati? Bene, iniziate a vendere tutto quello che avete, e donatelo ai poveri! In un battibaleno si eliminerebbe del tutto la fame nel mondo.

    RispondiElimina
  18. Anomalia barometrica stasera: il cielo è carico di nubi che promettono pioggia e in serata la pressione barometrica è salita 'magicamente' fino a 1036 millibar!
    Non è la prima volta che noto simile anomalia. Ma che vorrà significare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pressione scende, ma spesso non piove ed è tutto coperto. Nessuno si chiede il perché.

      Elimina
  19. Torno On Topic:
    Credo sia reperibile in modo preciso l'informazione relativa ala distribuzione del consumo di carburante di un aereo nelle varie fasi di un volo di linea.
    Ricordo di aver letto come più di metà del carburante si utilizzasse per decollare e raggiungere la quota di crociera ovvero la quota (alta) alla quale la maggiore rarefazione dell'atmosfera (= minore resistenza all'avanzamento) permette alte velocità subsoniche a fronte di un minor consumo di carburante.
    Tale è la precisione dei calcoli relativi al consumo che le linee aeree sanno quanto carburante imbarcare in base al volo che l'aereo dovrà affrontare, detto altrimenti non "fanno il pieno" prima di ogni volo.
    Le compagnie aeree calcolano a tal punto il carico di carburante da imbarcare che se qualcosa di imprevisto interviene sulla quota di volo si ha quanto accaduto in tempi recenti, ovvero alcuni casi di voli passeggeri (quasi sempre di compagnie low-cost) che hanno dovuto atterrare anzitempo o "passando avanti" ad altri voli nella sequenza degli atterraggi a causa del carburante prossimo all'esaurimento.
    Premetto quanto sopra per sottolineare come le linee aeree siano attente a far mantenere il più possibile quote alte di volo durante la crociera a meno di ragioni di emergenza che portino a necessarie variazioni di quota.
    Sono stato passeggero di voli di linea che per superare ammassi nuvolosi o fronti di perturbazione si alzavano comprensibilmente o ci volavano attraverso, mai sotto.
    Credete che abbiano cambiato queste logiche ?
    Io non credo e allora come mai - esclusi i voli in atterraggio o appena decollati - si riescono a fotografare così bene aerei che dovrebbero essere a quote di volo più alte ?
    Non ne faccio tanto una questione di sicurezza, un aereo in volo a 1600 mt. su un centro abitato non ci cadrebbe sopra verticalmente se pure si bloccassero i motori, poichè l'inerzia assunta con la velocità farebbe avere al corpo in caduta una traiettoria curvilinea.
    Nel caso a esempio un Roma-Montreal dovrebbe essere già a quota più alta sulla verticale di Sanremo o al limite in cabrata per raggiungerla, non credete ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno molti motivi per scendere di quota e questi motivi hanno il colore dei dollari.

      Elimina
  20. Risposte
    1. Il litio è un antidepressivo ed un euforizzante. Viene utilizzato in certe sindromi psichiatriche. Ma da un pò di anni le prescrizioni di litio da parte degli specialisti sono pressochè scomparse. Nel frattempo gli aerei NATO suppliscono alla mancanza del medesimo.

      Elimina
  21. Del tipo: per una salute "esplosiva", prendi la tua dose di litio giornaliera!

    RispondiElimina
  22. Dopo la Russia, anche gli economisti americani parlano di “invasione extraterrestre”. Ormai i capi dei governi si stanno arrampicando sugli specchi e non sanno come risolvere i problemi che affliggono il pianeta Terra, oramai in agonia. I signori governanti pur sapendo che l’unico modo per correre ai ripari, dopo aver nascosto la verità sugli UFO per oltre 60 anni, è quello di escogitare un piano ben architettato: “l’ipotesi Invasione Aliena”.

    Dopo le dichiarazioni del primo Ministro Medvedev che ci raccontò la storiella alla Man in Black sulla presenza degli Extraterrestri sulla Terra, anche i responsabili militari della difesa russa, ci raccontano che non sono in grado di affrontare una eventuale Invasione aliena. Ma allora questi terrestri cosa sanno e cosa possono fare? Proprio nulla. Se arrivassero gli extraterrestri, la prima cosa che potrebbero fare per mettere a KO tutto e tutti, sarebbe quello di togliere la corrente elettrica su tutto il pianeta e cosi…. andrebbero a farsi fottere tutti i sistemi vitali e strategici delle super potenze mondiali.

    Non a caso, nel frattempo gli economisti le stanno studiando tutte per far uscire dalla crisi economica gli Stati Uniti d’America, la grande super potenza appunto “economica”. Come riportato dal quotidiano “Il Sole 24 ore”, secondo il premio Nobel dell’Economia Paul Krugman (nella foto sotto) bisognerebbe ricorrere a misure espansionistiche in stile keynesiano per uscire dalla crisi. Perché no, arrivando paradossalmente a ipotizzare un’invasione aliena
    “L’altro grande evento che ha portato gli Stati Uniti fuori dalla Grande Depressione è stato la loro partecipazione alla Seconda Guerra Mondiale in Europa - ha spiegato Krugman in un’intervista rilasciata alla Nbcnews -. Sarebbe utile, quindi, se ci trovassimo di fronte a un problema tale da indurre il governo a iniziare un piano di investimenti pubblici che faccia riprendere l’economia americana”. Se non vogliamo fare una Terza Guerra Mondiale, “la minaccia di una falsa invasione aliena potrebbe essere l’alternativa

    Noi l'abbiamo detto già da mo!

    RispondiElimina
  23. Uno stalker diffamatore tra le Iene di Italia Uno (Mediaset)

    Il famigerato stalker Task Force Butler, collaboratore stretto di Angelo Nigrelli (Mario Lipuma su Facebook), mi invia tutto ringalluzzito un commento di una delle ultime leve della disinformazione, occultandone il nome. Peccato che già tallonavo il lestofante e così scopriamo che tra i nuovi diffamatori di professione c'è un componente delle Iene (Italia Uno). Si tratta di Francesco Matano (http://www.frankmatano.it/Frank_Matano_-_Sito_Ufficiale/Biografia.html), in arte Frank Matano (https://www.facebook.com/frank.matano.777). Sì, proprio lui. Costui è il regista ed ispiratore degli sms a mittente falso inviatici nel pomeriggio del giorno 12 settembre 2013. E' anche l'autore delle due chiamate (inoltrate sconosciuto) durante il mio estemporaneo e non programmato intervento su Radio Padania. Francesco Matano è un conduttore televisivo (http://www.iene.mediaset.it/) per Italia Uno (Mediaset). Francesco Matano, oltre che frequentare la pagina "Le scie chimiche sono una cazzata", partecipa attivamente volendo cimentarsi da "psicologo d'accatto e dalla diffamazione facile". Ora penso sia chiaro a tutti il ruolo dei media nella cosiddetta informazione. Fanno una bella coppia con la disinformazione istituzionalizzata, non c'è che dire.

    Di se Francesco Metano scrive:

    "Il mio nome vero è Francesco Matano. Sono nato nel 1989. Parto cesareo. Frank l’ho scelto perché sono italo - americano, doppio passaporto. Mi sono diplomato a Providence, RI. Sì, sono madrelingua inglese, non fatevi infinocchiare dalla mia dislessia campana.
    Ho iniziato nel 2008 su Youtube. Ho caricato degli scherzi telefonici. Questi scherzi telefonici sono piaciuti e persone della tv hanno cominciato a mandarmi mail. Io ho letto queste mail e li ho incontrati. Non potevo crederci all’inizio. Sicché i miei scherzi hanno raggiunto 80 milioni di visite e in più la mia pagina Facebook conta circa 650mila LIKE. Lo so, avevo detto che non volevo cadere in presunzioni ma tu puoi pur sempre essere un potenziale datore di lavoro. Nel 2009, inizia una meravigliosa esperienza alle iene. Sto un mese, faccio due servizi. Nel 2010 mi chiama SKY, mi propone un programma sugli scherzi telefonici, lo faccio. Si chiamava SKY SCHERZANDO, 20 puntate da mezz’ora l’una. Nel 2011 partecipo al programma della Clerici su Rai 1. Ti lascio una canzone. Qui ho fatto delle piccole interviste ai bambini canterini, che in realtà erano dei mostri sacri della canzone. Nel 2012 ritorno alle iene, faccio una serie di servizi comici, altri no, nel senso che dovevano essere comici ma non hanno fatto ridere. Nel novembre del 2012 partecipo al programma “2012 prima di morire” insieme a Jacopo Morini andato in onda su LA3. Mi sono divertito tanto anche perché Jacopo è una gran testa di cazzo oltre che grande amico! Siamo nel 2013, le iene sono tornate, mi raccomando non perdetevi neanche un servizio!".

    https://www.facebook.com/frank.matano.777
    http://it.wikipedia.org/wiki/Frank_Matano
    http://www.frankmatano.it/Frank_Matano_-_Sito_Ufficiale/Biografia.html
    http://straker-61.blogspot.com/2013/05/mediaset-tenta-di-censurare-rosario.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesco nasce a Santa Maria Capua Vetere[1], di madre americana, si diploma a Providence, città dello stato del Rhode Island, negli Stati Uniti. Arriva al grande successo grazie al suo canale di YouTube lamentecontorta, arrivando a più di 90 milioni di visualizzazioni, più di 425 mila iscritti e su Facebook oltre 1 milione di fan. Nel 2009 arriva la prima esperienza televisiva, facendo dei servizi per il programma televisivo Le Iene. Nel 2010 ha un programma su Sky, dedicato agli scherzi telefonici chiamato Sky Scherzando?. Nel 2011 partecipa al programma di Antonella Clerici, Ti lascio una canzone facendo piccole interviste ai bambini del cast. Nel 2012 partecipa alla Webserie Lost in Google con i the JackaL. Nel novembre del 2012 partecipa al programma 2012 prima di morire, in onda su La3, insieme a Jacopo Morini. Famosi sono i suoi video sulle "Scorregge alla gente".

      Elimina
    2. in una ipotetica società civile verrebbe considerato poco più che un sottoprodotto di uno scarto biologico,invece fa addirittura "carriera"..
      il sistema ha bisogno di questi idioti,disperatamente.
      e i 90 milioni che lo seguono? come vogliamo definirli?

      Elimina
  24. Vi avevo parlato di puzzo tremendo,eccolo qua correlato dal parere dell'arpa,meschini venduti:
    http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/torino_puzza_odore_nauseabondo_mistero_cause/notizie/335100.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero pensosi. La stessa scusa sull'odore di uova marce a Parigi, qualche mese fa. Biossido di zolfo da attività aerea di bassa quota, pagliacci!

      Elimina
  25. matano, ragazzotto ventenne, nativo digitale, programmato ben bene a credere a tutto quello che il sistema dice sia vero, specie se lo riempie di soldi per fare scorregge in tv. E poi si permette anche di fare lo psicologo da due lire.
    Intanto dal cielo cadono filamenti polimerici lunghi tre metri, robusti e ben visibili. Per non dire di quelli sottilissimi che sono ovunque.
    http://youtu.be/nRXaxYY8UDY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente su entrambi i profili Facebook negano che Matano sia coinvolto.

      Elimina
    2. Il metano ti da una mano, recitava una pubblicità anni fa... Matano invece chi aiuta?

      Io mi sono stancato di questo cielo verniciato di grigio da giorni, senza che si intravveda un raggio di sole, poco fa un velocissimo fronte nuvoloso di poco conto ha attraversato la lombardia da sud-ovest a nord-est... la pioggia caduta nemmeno è riuscita a bagnare uniformemente l'asfalto... nei prossimi giorni mette piogge abbondanti in Lombardia, con tanto di allerta... ma sarà al solito pochissima acqua salvo qualche bomba d'acqua ben calibrata nei punti voluti dai verniciatori di grigio

      Elimina
    3. Un altro fetecchione a libro paga. Ma quanti ne pagano con i soldi di Pantalone!

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis